Risutati della consultazione M5S: il voto di preferenza

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
risultati_collegi.jpg

La consultazione del M5S sull'ottavo quesito della legge elettorale, relativo al voto di preferenza disgiunto da quello di lista, si è conclusa. Hanno votato per il voto disgiunto in 14.233 e per il voto congiunto in 10.205.
I votanti in tutto sono stati 24.438.
Grazie a tutti coloro che hanno partecipato.

Risultati della prima consultazione su proporzionale o maggioritario.
Risultati della seconda consultazione sui collegi.
Risultati della terza consultazione su proporzionale puro o corretto.
Risultati della quarta consultazione sulla correzione al proporzionale.
Risultati della quinta consultazione sulla soglia di sbarramento.
Risultati della sesta consultazione sul tipo di soglia di sbarramento.
Risultati della settima consultazione sulla percentuale della soglia di sbarramento.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Solera Gianluca Utente certificato 3 anni fa
    Sono d'accordo anch'io con il voto disgiunto. Gianluca Solera
  • giorgio kruger 3 anni fa
    Continuate a fare le votazioni quando la gente normale lavora 10-19 rimarrete sempre i soliti pochi eletti!! basterebbe estenderli alle 22 !
  • Pier Luigi Tenci Utente certificato 3 anni fa
    Così ci fu insegnato: ...Quali sono, o figlio di famiglia, i quattro cattivi elementi da eliminare? La distruzione della vita, o figlio di famiglia, è cattivo elemento, il prendere il non dato è cattivo elemento, il non retto comportamento per brame è cattivo elemento, il dire menzogna è cattivo elemento. Questi sono i quattro cattivi elementi da eliminare. Così sta accadendo oggi oppure è proprio l'esatto opposto degli antichi insegnamenti? Chi trasmise quegli insegnamenti non è più rappresentato da secoli nelle debite sedi. Oggi constatiamo che: ...anni or sono si diceva che quel partito era del popolo e avrebbe tutelato i lavoratori e le classi sociali meno abbienti... ma oggi chi rappresentano costoro? E quegli italiani che per anni e anni hanno ciecamente creduto in loro, oggi che cosa pensano? Chi sono realmente costoro? Dai fatti appaiono governanti non ligi al dovere ed ancor meno del rispetto della giustizia di cui si son sempre fatti paladini! Il lavoro nobile che fu svolto dagli uomini di buona volontà non è stato forse calpestato sino a portare il nostro Paese alla svendita totale dei tesori che appartengono allo nostro Stato? Le attività umane improntate al merito ed all'onestà nel lavoro furono distrutte dal potere espletato nella corruzione ordita dalle istituzioni di potere che ancor oggi, accorpano moltitudini di esseri al soldo in cambio di lavori sicuri e remunerati oltre ogni limite umano. Buona cosa è il rispetto della Costituzione Italiana che è alla base di una società civile e democratica ed è quanto si evince nelle azioni illuminate del Movimento 5 Stelle. Infatti operando con la rettitudine si governa un Paese mentre più vi sono leggi e divieti più il popolo precipita in miseria e con tanto più il governo di un Paese è corrotto con tanto più il Popolo si fa scaltro e più ci sono grassatori e ladri. Ma tutto ciò conduce forzatamente ad una fine.
  • ivano del ben Utente certificato 3 anni fa
    E' UNA VERGOGNA, NON E' POSSIBILE DEFINIRE DEMOCRAZIA PARTECIPATA LA POSSIBILITA' DI POTER VOTARE DALLE 10 ALLE 19 SENZA NESSUN PREAVVISO. IO SONO RIUSCITO A FARE UNA SOLA VOTAZIONE PERCHE' ERO MALATO, GLI ALTRI GIORNI LAVORO E RIENTRO ALLE 19.30, VEDETE VOI...
  • Luciano Marzocco1 Utente certificato 3 anni fa
    Io insisto. La causa primaria dell'opportunismo trasformista di eletti, che improvvisamente scoprono la mancanza di dibattito democratico nel Movimento,e l'unica conclusione che ne traggono è quella di affrancarsi dal gruppo, mantenendo il seggio parlamentare ( con relative indennità e diaria), è una sola: articolo 67 della Costituziione quello che tratta del vincolo di mandato. E facciamola sta battaglia ,se non abolendo l'articolo,ma,almeno renderlo più penalizzante per questi 'Signori'. Grillo , vogliamo provarci????
  • Alessandro D. Utente certificato 3 anni fa
    abbiamo Finito?
    • a b 3 anni fa
      non ancora. manca almeno un quesito: vincolare la multipla preferenza a uomo/donna o meno. spero vinca il no, perchè così ognuno può decidere di votare chi gli pare... anche 3 donne su 3 preferenze!
  • Francesco Cagliari 3 anni fa
    Ultim'ora: L'attentato di Totò Riina (e altri NON appartenenti alla Mafia) verso Borsellino si compì mediante un telecomando piazzato nel citofono della casa della madre del Giudice. Rammento che un tecnico esperto di telefoni aveva manomesso l'impianto telefonico della suddetta signora al fine di intercettare abusivamente la conversazione precedente in cui si comunicava la visita di parentela da parte di Paolo Borsellino (giorno della strage).
  • claudio masiello Utente certificato 3 anni fa
    Io un idea ce l avrei,nel M5S facciamo le elezioni secondarie, quale che sia il risultato in seguito si può preferire chi si vuole.
  • Andrea g. 3 anni fa
    tutto molto bello ma alla camera hanno già iniziato la volutazioni sul vergognoso italicum. bisogna sbrogarsi a presentare la proposta alternativa! !!!
  • michele d. Utente certificato 3 anni fa
    DICIAMO CHE IL VOTO DISGIUNTO PIù CHE RIVOLGERSI AGLI ELETTORI DEL M5S CHE VOTERANNO TUTTI O QUASI IN MANIERA CONGIUNTA (LISTA E PREFERENZE) SERVE PIUTTOSTO A RACIMOLARE UNA PERCENTUALE DI QUEI VOTI "BLOCCATI" O VOTI DEI "RICATTATI" I VOTI "CLIENTELARI" CHE ANDRANNO AI VOLPONI DELLA POLITICA OSSIA COLORO CHE HANNO FATTO FAVORI MIRATI, COLORO CHE HANNO VISSUTO DI POLITICA PER TUTTA LA VITA, COLORO CHE RAPPRESENTANO LE LOBBY DI QUESTO PAESE E CHE VENGONO ELETTI CON I VOTI DELLA MAFIA E DEL MALAFFARE.. ESEMPIO: IO SONO UN RICATTATO E DEVO VOTARE OBBLIGATORIAMENTE QUEL CANDIDATO PERCHè ALTRIMENTI AVRò DELLE RITORSIONI E DI CONSEGUENZA VOTO QUELLA PERSONA MA CONTEMPORANEAMENTE NON ACCETTO IL RICATTO E VOTO PER IL M5S CHE MI RAPPRESENTA COME PARTITO. DICIAMO CHE è UN METODO QUESTO CHE SERVIRà MOLTO AL M5S PERCHè SERVE AD INTERCETTARE QUEL "VOTO DI LISTA AL M5S" DEI MOLTI CITTADINI RICATTATI OD OBBLIGATI A VOTARE PER UN DETERMINATO CANDIDATO DI UN ALTRO PARTITO, PER I PIù VARI MOTIVI..
  • Elia S. Utente certificato 3 anni fa
    Boh...io leggo ma alla fine non ci capisco una benemerita mazza, ma scusate é così difficile fare una legge elettorale? A priscindere dai partiti e dai dai movimenti, non possono esserci delle persone che si propongono per delle cariche, che siano alla camera o al senato, la gente vota quella determinata persona, in quel determinato ruolo e chi riceve più voti ottiene quel determinato posto. Nel caso in cui la persona risulti incompetente, verrà sostituito da chi aveva ottenuto il maggior numero di voti rispetto alla persona che deve essere sostituita. Scusate la mia semplicità ma le cose complicate ci complicano solo la vita.
    • Mimmo D. Utente certificato 3 anni fa
      Verto che è difficile. Come vuoi fare tu deciderebbero i cittadini, allora potresti dire "perchè votiamo?", ebbene, la legge elettorale "difficile" serve proprio a farti votare ed avere l'impressione di decidere, invece non decidi proprio niente. Per questo è difficile farla. Altrimenti sarebbe come la hit parade, chi prende più voti vince. No no, non può essere così.
    • Emiliano Succi Leonelli 3 anni fa
      Concordo con quello che hai detto infatti in Italia fanno le cose complicate apposta per poter nasconderci dentro i loro malaffari ( parlo dei partiti tradizionali) semplificare vorrebbe dire far le cose fatte bene e onestamente, per cui ancor di piu' preferisco votare il 5 Stelle
    • Andrea Magnaghi Utente certificato 3 anni fa
      Il discorso non è così semplice, c'è da mettere in conto la compravendita di voti mafiosi, i candidati imposti dai partiti e dalle lobby, ma soprattutto l'ostacolo principale saranno i partiti stessi che non vogliono le preferenze, per evitare che i cittadini abbiano troppo peso nella politica.
    • giulia acerbis Utente certificato 3 anni fa
      chiarissimo...la verita' e' spesso semplice... e' la menzogna che e' contorta e difficiel da capire.... LO FANNO APPOSTA!!!!
  • Massimo Lafranconi Utente certificato 3 anni fa
    Certo che non capire che il panachage va all'opposto dei nominati del porcellum ci vuole tutta. Capisco che l'argomento sia complesso ma anche questa volta gli attivisti hanno votato bene e con cognizione di causa, sta vendendo fuori una bellissima legge che restituisce la totale libertà agli elettori di scegliere chi li deve rappresentare aldilà dei simboli dei partiti. È una cosa importantissima, è la fine dei nominati. Avere inoltre due schede diverse serve ad evitare che le preferenze clientelari di traducano automaticamente in un voto alla lista. Svegliatevi che dormite, questo è un sistema elettorale che riporterà la gente a votare, compresi quelli schifati dalla politica, più partecipazione vuol dire meno partiti e più movimento, vuol dire il potere che torna nelle mani dei cittadini
    • Andrea Magnaghi Utente certificato 3 anni fa
      Si la legge del M5S sta venendo fuori bene, ma purtroppo in parlamento saremo solo noi a votarla.
  • Giuseppe Antonio Michele Romano Mancini Utente certificato 3 anni fa
    Secondo me tanta gente ha votato senza aver capito cos'è il Panachage. In più, non mi sembra una scelta appropriata per dei "duri e puri", come gli attivisti 5S dicono di essere. Il numero dei commenti a questo post è indicativo del fatto che l'argomento non lo masticano in parecchi e che a questo ottavo quesito, si siano date risposte alla pene di cane. Qualcuno mi spieghi, tra i "puri e duri" che hanno dato la preferenza per il voto disgiunto, che senso ha votare per un partito e dare la preferenza a un candidato di un'altro schieramento! Che senso ha? Si pensa davvero che, così facendo, si eviterà il voto clientelare? Ormai il danno è fatto...
    • Alessio Mulas 3 anni fa
      ci son rimasto male anch'io...che kakio...così si può votare 5stelle ma anche PD...wow..complimenti
    • Antonio Gravante Utente certificato 3 anni fa
      Esatto, penso esattamente la stessa cosa. Bisognerebbe fare video più chiari e sintetizzare meglio i concetti perchè non tutti abbiamo tempo per poter studiare la materia. Alla fine si può pericolosamente essere risucchiati dalla scelta della massa senza capire cosa si voti.
    • Davide Fuschi Utente certificato 3 anni fa
      Forse chi non sà di cosa si tratta sei proprio tu. Ti rimando a questa pagina, così puoi apprendere in linea di cosa si tratta. http://it.wikipedia.org/wiki/Voto_disgiunto Di seguito trovi un'articolo del giornale del PD che guardacaso vede di buon occhio questo sistema. http://giubberosse.com.unita.it/politica/2013/02/11/voto-disgiunto-lelettore-non-e-un-prigioniero/ Come vedi sappiamo bene quello che facciamo.
    • Sonic 84 Utente certificato 3 anni fa
      Ti rispondo incollando il mio precedente commento: Ragazzi, guardate che è chiarissimo il vantaggio del Panachage: il vantaggio è che se l'elettore A vota il candidato B in maniera riconoscibile perche il candidato B gli ha promesso un pacco di pasta in cambio, ció non si traduce automaticamente in un voto a favore del partito di B, come sarebbe se invece ci fosse un'unica scheda in cuj il voto dato a B automaticamente passa al suo partito..mi sembra quindi ottimo l'esito di questo voto
    • Macchiavelli M. Utente certificato 3 anni fa
      duri e puri? bah.. ma hai votato? hai visto la spiegazione? sbattiti un pochino...si chiama democrazia partecipata....non "imboccata"!
  • Eraldo Biasetti 3 anni fa
    Sono registrato, voglio partecipare, sono bloccato perché non ricordo la password. Come si può risolvere il problema?
    • Alessio Mulas 3 anni fa
      vai sulla pagina https://sistemaoperativom5s.beppegrillo.it/ e segui le istruzioni "Non ricordo la password" o vai direttamente alla pagina http://www.beppegrillo.it/movimento/recoverysistemaoperativo.php inserisci la mail che hai usato per la registrazione e ti verrà inviata una nuova password...non so se sarà temporanea o no i link che ti ho postato devi copiarli e incollarli nella barra degli indirizzi del tuo browser ah...il browser è il programma che usi per navigare (explorer, firefox, maxthon, crome, etc.)
  • Macchiavelli M. Utente certificato 3 anni fa
    esiste un solo problema in italia....la CORRUZIONE!! La GOVERNABILITA' è un miraggio di parole...ma con persone corrotte comunque non è assicurata! Il SENATO? Gli USA ce l'hanno e sono governabilissimi DIMEZZIAMO I PARLAMENTARI PIUTTOSTO!!!!
    • michele stefani 3 anni fa
      Se introduciamo il massimo di due mandati diamo un colpo decisivo al clientelismo.
    • giulia acerbis Utente certificato 3 anni fa
      Infatti... ho verificato che in una assemblea piu' si e' piu' si fa caos, si perde tempo, non si conclude niente. Quando di e' in pochi e con le idee chiare in due minuti si risolve tutto... vedasi collegio docenti
  • Giuliao Barbieri Utente certificato 3 anni fa
    grande , abbiamo scelto il voto disgiunto. Alla fine i comuni cittadini stanno dimostrando di saper creare una legge elettorale migliore di quella fatta da professionisti....sempre ammesso che la loro non risulti anticostituzionale .
    • Macchiavelli M. Utente certificato 3 anni fa
      Ottimo... ...era facile però fino ad ora esser migliore di chi ci governa.... WM5S!!
  • Massimiliano C. Utente certificato 3 anni fa
    Questa è una Legge elettorale democratica e Costituzionale, non come quello schifo di porcellum 2.0
  • Alessio Di Girolamo 3 anni fa
    Non vedo l'ora che arrivi il 2088 per votare con questa legge elettorale.
  • Maurizio S. Utente certificato 3 anni fa
    questa mattina alle 9e30 questi si votano la "loro" legge elettorale!!!! che ce ne facciamo della "nostra" proposta???? sarà forse buona per la prossima volta che cambieranno la legge elettorale.......tra 20 anni??????
    • Macchiavelli M. Utente certificato 3 anni fa
      Vorrà dire che la inseriremo non appena li stracceremo alle elezioni....CON QUALSIASI SISTEMA ELETTORALE!!!
  • Orage Grimaldi Utente certificato 3 anni fa
    Si, vabbè ... ma quando avete intenzione di presentare questa proposta elettorale? Forse non ve ne siete accorti ma ... in Parlamento stanno per approvare la LORO legge e non quella proposta dal popolo. Qualcuno mi può chiarire ? Grazie.
    • GIANNI PARLANTE Utente certificato 3 anni fa
      proposta dal popolo mi sembra un tantino eccessivo. Direi di fermarci al noi.
  • Federico C. Utente certificato 3 anni fa
    Beppe, prendiamo questa esperienza positivamente. Lessons learned: 1) più preavviso 2) accorpare quesiti sullo stesso aegomento (volete le preferenze? Se si, che tipo di preferenze?) 3) evitare di affidare una materia cosí importante a dei tecnici leziosi come Cazzuli, senza supervisione dei gruppi parlamentari. Voglio la testa di Cazzuli su un piatto. Sono due mesi che sta usando gli elettori m5s come cavie per i suoi esperimenti. 8 quesiti sono troppi, e alcuni incomprensibilii. Ci sta disamorando alla democrazia diretta.
  • 12 marzo 3 anni fa
    Ho trovato per caso un sito che segnalo alla vostra attenzione: http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Silvio_Berlusconi
  • Roberto B. Utente certificato 3 anni fa
    i partiti, tutti, vogliono evitare come la peste : -le preferenze di lista -i collegi uninominali a turno unico. In entrambi i casi dovrebbero presentare dei candidati credibili e perderebbero quindi il controllo sui meccanismi di selezione deicandidati. Il collegio uninominale, in virtù del quale si votò in sede di referendum, limita notevolmente il potere dei partiti e di chi attraverso di questi vede rappresentato i propri interessi. Non lei elimina, ma almeno renderebbe più evidente la partecipazione delle lobby. Certo eliminare le lobby con questi è impossibile, dato che esistono da che esiste la politica. poi si vorrebbe essere bipolari in un posto dove ogni testa è un partito, sembra che si siano svegliati da poco da un sonno molto lungo e nessuno gli ha detto che i partiti a pari voti sono 3, altrochè bipolarismo. Ma il massimo del piacere è il maggioritario non per partito ma per coalizione, una meccanismo per prendere voti, poi da eletti liberi tutti a godere dei privilegi! La governabilità deriva dal popolo non da una legge tarocca! Se dal voto non deriva una stabilità, si ritornerà a votare finché gli italiani capiranno il bisogno di stabilità e governabilità! Non si può dare stabilità per legge! E’ dittatura! La stabilità deve derivare da una decisione popolare! Poi i nostri parlamentari sono sicuri che gli italiani siano così ansiosi che la legge elettorale costringa all'esistenza di un egual numero di donne e uomini? A me non sembra proprio. Invece a me sembra che gli italiani vorrebbero ben altro dal nostro parlamento. Vorrebbero che fosse più magro, cioè almeno la metà dei parlamentari, che i loro stipendi fossero più magri, come lo sono quelli della stragrande maggioranza degli italiani. Vorrebbero che fossero capaci, onesti e fedeli al mandato degli elettori. Insomma vorrebbero che i parlamentari si sentissero dei servitori dello stato e non come gente che ha vinto una lotteria.
    • Roberto B. Utente certificato 3 anni fa
      Spendo due parole sulle preferenze MULTIPLE. Una volte era possibile esprimere 3 preferenze con i numeri. Giocando con le terne si poteva controllare il voto nei seggi elettorali : Tizio vota DC con 15, 26, 31; Caio DC con 2, 48, 55; Sempronio con 22, 23, 24... ecc. ecc.; esaminando le terne si sapeva esattamente CHI aveva votato e la compravendita dei voti era servita. Allora venne fatto un referendum per abrogare la preferenza MULTIPLA. Il referendum vinse e i politici IMBROGLIANDO dissero: e' un chiaro segno che gli elettori non vogliono le preferenze ! Vi invito a considerare che la “legge elettorale secondo Renzusconi” risulta anti-democratica rispetto persino alla Legge Acerbo del 1924, quella con cui il Fascismo riuscì a garantirsi una rappresentanza mastodontica in Parlamento e iniziare il cammino verso la trasformazione delle istituzioni democratiche in dittatura. Il premio di maggioranza nella normativa dei fasciati scattava al 25% dei voti, in quella di Renzi scatta al 35%, ma è anche vero che la seconda – come anticipato sopra – garantisce un premio di maggioranza anche a chi non ha raggiunto alcuna soglia, a patto che vinca il ballottaggio. Infine, ed è forse questo l’aspetto più agghiacciante: la Legge Acerbo – incredibile ma vero – preservava come minimo l’esistenza delle minoranze; la legge di Renzusconi le annienta definitivamente.
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    peccato,non è quello per cui avevo votato ma benissimo così e avantii tutta!!!!
  • Sonic 84 Utente certificato 3 anni fa
    Ragazzi, guardate che è chiarissimo il vantaggio del Panachage: il vantaggio è che se l'elettore A vota il candidato B in maniera riconoscibile perche il candidato B gli ha promesso un pacco di pasta in cambio, ció non si traduce automaticamente in un voto a favore del partito di B, come sarebbe se invece ci fosse un'unica scheda in cuj il voto dato a B automaticamente passa al suo partito..mi sembra quindi ottimo l'esito di questo voto
    • Sonic 84 Utente certificato 3 anni fa
      Nel momento in cui si decide di introdurre le preferenze si introduce per forza la possibilità del voto di scambio, non si scappa da questo...è un effetto collaterale del voto di preferenza ineliminabile. Quantomeno col Panachage se ne riducono gli effetti! Per quanto riguarda la possibile "preferenza per un infiltrato", se si crea un solido meccanismo di selezione dei candidati a monte, si risolve...la possibilità che uno possa tradire il movimento in cui viene eletto non la elimini con una legge elettorale
    • GIANNI PARLANTE Utente certificato 3 anni fa
      e una stronzata bella e buona. Se pensi che un elettore sano di mente, comprato o meno, voti per il proprio partito e per il suo amico di un altro, ti sbagli proprio. Vorrei vedere quanti lo farebbero. Per danneggiare noi, invece, sarebbero in tanti.
    • Federico C. Utente certificato 3 anni fa
      Cioè, il vantaggio sarebbe nel fatto che i cittadini che vogliono mettere il proprio voto all'asta possono farlo? Guardate che i voti pd(l) ai candidati m5s non vanno tutti a Di Maio e Di Battista. Io già me li vedo gli elettori PD votare in massa Orellana. Cosí quelli del PD eleggono i propri parlamentari, e poi, in offerta promozionale, una trentina dei "nostri" portavoce. È una legge elettorale che favorisce coloro che vogliono sfalsare la democrazia. Responsabile complessivo di questa ciofeca è Cazzuli, e chi ce lo ha messo li, a fare danni. L'ottavo quesito non si doveva fare: la preferenza individuale deve essere coerente col voto di lista, e trasparente. per di più zero preavviso e senza adeguata spiegazione.
  • tindaro Bisazza 3 anni fa
    redo che l'accordo fra renzi e Berlusconi vada al di là dell'accordo elettorale, . . . e questo quelli del PD l'hanno capito tardi, . . . https://www.facebook.com/TindaroGiuseppeBisazzaattivista5stelle
  • Paolo M5S Utente certificato 3 anni fa
    pd (RENZI) e forza italia (BERLUSCONI) hanno votato no alle preferenze, due partiti che da 20 anni fanno finta di litigare ma poi fanno affari e accordi segreti insieme. GLI ELETTORI DEL PD SE HANNO UN PO' DI CERVELLO NON POSSONO CONTINUARE A FARSI PRENDERE IN GIRO
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Se avessero un po' di cervello ..... questo è il problema
    • marco galletta 3 anni fa
      ORMAI CI SONO ABITUATI!!...E COME QUANDO VAI AL BAR E SAI CHE QUANDO AVRAI FINITO IL CAPPUCCINO, IN MACCHINA TI VERRA' IL SOLITO COLPO DI DIARREA FULMINANTE...PERO' AL CAPPUCCIO ALLA MATTINA NON RINUNCI!!!...ADESSO VADO IN BAGNO...QUESTI ITALIANI OTTUSI MI FANNO CAGARE!!
  • Federico C. Utente certificato 3 anni fa
    Rischio altissimo di infiltrati per il M5S. I partiti potranno regalare voti agli infiltrati, senza rischi e senza perdere i voti di lista. Una volta eletti dagli elettori pd(l), questi falsi tribuni, questi agitatori, queste quinte colonne farranno gli interessi dei nemici. C'erano poche lotte intestine, occorreva aiutare i partiti a farci fuori. Bella caxxata che abbiamo fatto. Unquesito spiegato malissimo, nessun preavviso, e la base che si è scocciata di rispondere a quesiti sulla legge elettorale da mesi. Cacciate Cazzuli, per cominciare. State distruggendo lo strumento delle consultazioni on line, usandolo impropriamente. Poi, stabiliamo che la base è consultata per grandi questioni di indirizzo (es. sistema proporzionale o maggioritario), e lasciamo ai portavoce margini per definire i dettagli (es. tipo e grandezza della soglia di sbarramento). Ho fiducia nel Movimento, ma la situazione è buia.
    • Alfredo I. Utente certificato 3 anni fa
      Non dico di cacciare qualcuno, ma queste consultazioni sono fatte male. Dovreste dare più tempo e delle informazioni alla portata di tutti. Democrazia vuol dire che se vuoi il voto di qualcuno devi metterlo in condizioni di votare consapevolmente. La differenza tra M5S e altre balle è tutta qui. O sbaglio?
  • film giavisto Utente certificato 3 anni fa
    a mio modesto parere sta venendo fuori na ciofeca da far impallidire il pregiudicatellum contenti voi, ma sarà difficile spiegarla agli italiani
    • loreto guerra Utente certificato 3 anni fa
      rapportandola alla legge che stanno facendo approvare i condannati qualsiasi proposta che viene dalla gente comune è 1000 volte più sensata
    • loreto guerra 3 anni fa
      in confronto alla legge che stanno tirando facendo passare i condannati ogni proposta che viene dalla gente ha mille volte più senso.
    • Ezio N. Utente certificato 3 anni fa
      Per far impallidire i pregiudicatellum ci vuole solo la dittatura...e ci siamo molto vicino, e comunque è meglio questo sistema elettorale scelto da migliaia di cittadini che invece scelto solo da 2 pregiudicati.
  • andre . Utente certificato 3 anni fa
    Il sistema della panachage funziona solo se ci sono tre premesse a mio giudizio 1 Circoscrizioni piccole e liste corte dei candidati 2 i candidati devono avere una unica candidatura per circoscrizione 3 la circoscrizione deve essere quella di residenza La legge in discussione prevede un massimo di 8 candidature plurime allora la preferenza verebbe completamente sfalsata. Questo dovrebbe ridurre il problema degli infiltrati non eleiminarlo anche alle nostre primarie per le europee avremo lo stesso problema se si presentano degli infiltrati. Bisognerebbe almeno essere nei meet up da almeno 3 anni come minimo.
  • GIANNI PARLANTE Utente certificato 3 anni fa
    Per me ha ragione Marco Sarrini. Uno vota pd o pdl e mette il nome di un loro infiltrato nel M5S. E di infiltrati ce ne sono a bizzeffe, mi sembra che alcuni si stiano già palesando. Figuriamoci poi.
    • ENRICO 3 anni fa
      be' quello che ne esce non sara' in ogni caso la legge elettorale che si usera' in caso di elezioni,si puo' anche sbagliare e rimediare non lo vieta nessuno...chi invece magari ci manda a votare prima col porcellum e adesso il pregiudicatellum,sono questi truffatori che dovrebbero spiegare tante cose ai cittadini...
    • GIANNI PARLANTE Utente certificato 3 anni fa
      Si può comprare chiunque, anche chi è nei Meetup da tre anni. Senza il voto disgiunto sei costretto a votare anche il simbolo. Impossibile.
    • andre . Utente certificato 3 anni fa
      Il sistema della panachage funziona solo se ci sono tre premesse a mio giudizio 1 Circoscrizioni piccole e liste corte dei candidati 2 i candidati devono avere una unica candidatura per circoscrizione 3 la circoscrizione deve essere quella di residenza La legge in discussione prevede un massimo di 8 candidature plurime allora la preferenza verebbe completamente sfalsata. Questo dovrebbe ridurre il problema degli infiltrati non eleiminarlo anche alle nostre primarie per le europee avremo lo stesso problema se si presentano degli infiltrati. Bisognerebbe almeno essere nei meet up da almeno 3 anni come minimo.
  • Stefano Di Giammarco Utente certificato 3 anni fa
    IL PANACHAGE dal mio punto di vista è un elemento della legge elettorale che va contro il Referendum che abolì le multi preferenze. Quelle furono abolite anche perché chi volle il referendum abrogativo motivò tale scelta con il fatto che con le preferenze multiple era possibile controllare il voto. Così quindi sarà possibile fare attraverso il PANACHAGE. Esempio l'elettore Rossi Francesco Sezione 29712 Roma Nord dovrà votare PD e Nichi Vendola di Sel come preferenza mentre Verdi Mario dovrà dare il voto sempre al PD e la preferenza a Mario Monti di Scelta Civica e via discorrendo per u gran numero di combinazioni e questo per una sola sezione elettorale.Trasponiamo questo meccanismo al Sud e PREVEDERE (VEDERE PRIMA) cosa potrà accadere è abbastanza semplice.
    • emiliano manfredi 3 anni fa
      Si parla di fare due schede separate, proprio per evitare il controllo...
  • Marco Sarrini 3 anni fa
    Con il voto disgiunto si rischia molto il PD +/- L puoi inserire nel movomento degli infiltrati e poi farli scegliere ai propri elettori e tutto questo a gratis senza neanche dover votare per la lista M5S, è un po rischioso!
  • Fernando F. Utente certificato 3 anni fa
    la legge sta prendendo forma molto bene. forse è un po' alta la soglia di sbarramento.
  • PAOLO PETRAROLO Utente certificato 3 anni fa
    Ho beccato anche questo quesito. Ma allora sono proprio un Grillino doc.
  • Andrea Audino 3 anni fa
    Legge elettorale. Sistema elettorale democratico. In un paese libero e democratico la scelta dei deputati deve corrispondere esattamente alla volontà dei cittadini. Considerando che i partiti o i movimenti si possono dividere essenzialmente in due poli, cioè: DEMOCRATICI e REPUBBLICANI, sarebbe certamente corretto procedere alle elezioni dei deputati nel modo seguente. 1^fase -Gli elettori vanno alle urne per votare i candidati “aventi la fedina penale pulita” che tutti i partiti o i movimenti hanno presentato nelle liste. In questa fase, dalle preferenze che hanno riportato i candidati, si evincono le percentuali di voto di tutti i partiti e i movimenti. Tali percentuali, comprese quelle all’1%, determinano, in modo automatico e nelle giuste proporzioni, il numero dei candidati che ogni partito dovrà scegliere fra quelli con più preferenze, per formare due nuove liste secondo l’ordine di preferenze (non alfabetico).Dopo questa operazione, i candidati e i partiti decideranno lo schieramento in cui pensano di configurarsi, se nel “Polo” dei DEMOCRATICI o nel "Polo" dei REPUBBLICANI. 2^fase –Dopo 20 o 30 giorni, giusto il tempo di organizzare nuove elezioni e di dare il tempo ai candidati prescelti (VERE PRIMARIE) di scegliere il “Polo”, gli elettori saranno di nuovo chiamati alle urne per eleggere i deputati che vogliono al Parlamento. Saranno le preferenze che riporteranno i candidati a determinare quale Polo andrà a governare e quale quello all’opposizione. I deputati non potranno più cambiare il Polo prescelto per tutta la durata della legislatura. Chi cambia idea può dare le dimissioni, lasciando il posto al primo dei non eletti del Polo di appartenenza. In questo modo, qualunque sia il numero dei deputati che le prossime riforme (se ci saranno) modificheranno sia per il Parlamento che per il Senato, sarà sempre una elezione democraticamente corretta. Il Polo con più preferenze nominerà in Parlamento il Presidente del Consiglio.
  • Edoardo Pellegrini 3 anni fa
    La domanda non andava fatta, perché il voto disgiunto va usato come in Sicilia: Per l'elezione del sindaco o del Presidente della Regione Siciliana. Infatti, si può votare un partito diverso dal partito del Sindaco o del Presidente che vanno votati personalmente contrassegnandoli a parte. Il buon senso porta comunque l’elettore a votare sì per un partito diverso ma comunque della stessa coalizione del Sindaco o del Presidente della Regione Siciliana. Ma nella fattispecie è un grave errore proporlo per le elezioni solo dei parlamentari ed una grave errore nostro, non capendo nulla di nulla, avere votato sì. Si deduce che la democrazia diretta è una povera utopia! Vi do un consiglio:Annullare immediatamente tutto quanto, altrimenti ci rideranno dietro! P.S.: Ricordarsi sempre che, se si chiede un sì o un no, la risposta può essere manipolata dall’impostazione della domanda! Quindi la democrazia diretta vale solo per una domanda posta in maniera corretta e chi controlla che l’impostazione sia corretta? Edoardo Pellegrini, ex imprenditore di 68 anni in pensione, oggi scrittore senza editore per scelta, orgoglioso di essere un iscritto, attivista, “certificato” al Movimento 5 Stelle
    • Federico C. Utente certificato 3 anni fa
      Edoardo, Concordo. È stato un capriccio di Cazzuli, forse uno sfoggio di cultura. Tutti i quesiti non sono stati presentati in modo neutro; il modo di porre le domande era insidioso. Troppi quesiti, ad intervalli lunghi. Il quesito sul tipo di soglia di sbarramento, col sistema dei piccoli collegi non doveva esistere, perché il primo quesito aveva già chiarito che i collegi erano di taglia media, ed il sistema era quello proporzionale col divisore rettificato. Gli elettori si stanno stancando. Vi stiamo incarrando tra referendum ed espulsioni, a due mesi dalle Europee. Sono preoccupato. Mi sembra che il movimento possa sfaldarsi rapidissimamente, tra beghe di potere e Cazzulate interminabili.
  • Fernando F. Utente certificato 3 anni fa
    Renzie il mostro di Firenzie
  • Ayn Rand Utente certificato 3 anni fa
    il PANACHAGE : secondo me è una cazzata 1 devi votare il programma e chi lo porta avanti.. non fare giochetti di voti incrociati 2 gli altri ci votano tutti gli infitrati.. non c'è coerenza nel voto disgiunto, non evita le clientele perchè quasi nessuno per esempio del m5s voterà un candidato pd o fi per farlo salire davanti ai condannati, ma anzi un altro effetto nocivo oltre agli infiltrati è di far mettere a posto la coscienza ai SELlini che come alle amministrative voteranno partito SEL e poi come nome un bel di battista che piace tanto..
    • Federico C. Utente certificato 3 anni fa
      @ Massimo L. Massima libertà di che? Perché, votare un candidato all'interno della lista che si è scelto di sostenere ti sembra una limitazione di libertà? È un disastro. Cazzuli è un cretino, e purtroppo il Movimento ci sta mettendo la faccia, grazie alle pedanterie di un cretino.
    • Massimo Lafranconi Utente certificato 3 anni fa
      Se non l'hai ancora capito questo è un modo per far tornare la gente a votare dando la massima libertà all'elettore. Questa legge che sta venendo fuori è l'opposto dell'Italicum, massima libertà di scegliere contro dittatura dei partiti
  • Gianfranco D. Utente certificato 3 anni fa
    Ringrazio tutti coloro i quali ci stanno dando la possibilita' di esprimerci in concreto su di un argomento di così grande importanza. A tutti coloro i quali si lamentano dico solo che sicuramente quello che verra' fuori da qui sarà di gran lunga migliore di quella porcheria che stanno approvando.
  • Pier Luigi Tenci Utente certificato 3 anni fa
    Buona cosa è il rispetto della Costituzione Italiana che è alla base di una società civile e democratica ed è quanto si evince in queste azioni illuminate del Movimento 5 Stelle. Infatti operando con la rettitudine si governa un Paese mentre più vi sono leggi e divieti più il popolo precipita in miseria e con tanto più il governo di un Paese è corrotto con tanto più il Popolo si fa scaltro e più ci sono grassatori e ladri. Ma tutto ciò conduce forzatamente ad una fine e ad un mutamento, non si ripeterà più il Medio Evo e infatti oggi, è giunto il tempo dell'avvio verso il cambiamento. Purtroppo avverso alla Costituzione Italiana è quanto sta accadendo in questo tempo e i governanti corrotti diffondono l'indigenza nel popolo e ci domandiamo, per quanto tempo ciò si protrarrà ancora nei giorni che verranno?
  • Marco Gallo 3 anni fa
    Secondo me chi ha votato per il disgiunto ha visto il video una sola volta. Io prima di votare me lo sono rivisto 8 volte. Come caspita si è potuto votare per il disgiunto? Se io voto M5S, non vado a scrivere il nome di quello del Pd o Pdl... Ma come cavolo si fa? Io non capisco. Questa scelta mi sembra alquanto azzardata per non dire stupida.
    • Giuliao Barbieri Utente certificato 3 anni fa
      non ci siamo solo noi ma anche quelli ad esempio che vivono in territori mafiosi e poi anche una altra miriade di casi .
    • giulia genito Utente certificato 3 anni fa
      Tu no, ma quelli del pd che vogliono salvare il partito ma no i piddini arenati nel sistema e berlusconizzati si....
  • Paolo M5S Utente certificato 3 anni fa
    Nonostante i due condannati renzi e berlusconi stanno facendo la legge elettorale sono d'accordo nel continuare a costruire la nostra legge elettorale
  • Sabino A. Utente certificato 3 anni fa
    Non ho potuto votare per mancanza di collegamento, sono però contento del risultato, il voto disgiunto è la soluzione migliore per evitare voti clientelari.
    • ANTONIO M. Utente certificato 3 anni fa
      mi spiegheresti anche il perchè?
  • emiliano manfredi 3 anni fa
    Non state capendo il punto centrale. Questa soluzione non serve per dare la preferenza ad un altro partito. Potete farlo se volete, ma non è questo il punto. Questa soluzione serve a far esprimere la preferenza (in genere nel proprio partito) senza avere le controindicazioni che portano al voto clientelare, ovvero voto al partito riconoscibile. E' questo che si intende con "sterilizzazione".
    • emiliano manfredi 3 anni fa
      L'ideale e semplice sarebbe il voto con preferenza, non disgiunto, tutto insieme in una sola scheda. Ma cosi facendo, si facilita la compravendita dei voti: io ti pago, tu voti il mio partito e io verifico che mi hai votato trovando un voto al mio partito con una combinazione particolare di preferenze (es: il primo della lista in combinazione con il penultimo e la terza donna, ...etc). Per evitare il voto di scambio, possiamo abolire le preferenze, rinunciando pero' appunto alla possibilità di indicare delle preferenze. E' infatti impossibile in questo modo verificare se hai votato veramente per il mio partito. Infine, fornendo due schede SEPARATE, una per il voto al partito, indistiguibile e non verificabile e quindi non "comprabile", e una con le sole preferenze (che per forza di cose sara' disgiunta, non questo è solo un effetto collaterale e in fondo un'opportunità in piu'), che ha quindi meno importanza rispetto all'altra e non vale la pena "comprarla", si ottiene una soluzione intermedia/ottimale. Non è comprabile, possiamo indicare le preferenze. Spero che il mio ragionamento torni e sia chiaro.
    • Ayn Rand Utente certificato 3 anni fa
      se puoi esprimerti meglio.. perchè io continuo a non capire..
  • Maurizio Colellaa (gaiaoverall) Utente certificato 3 anni fa
    Non mi piace! Ma come si fa a votare uno che dovrebbe avere delle belle idee e che non si ritrova nel MoVimento? Se uno ha le meglio idee è giùà nel MoV... se non c'è vuol dire che quelle idee non sono il top. E allo stesso modo vale per ogni forza politica. Ce lo vedete voi uno di FI votare uno... come dire... "rigoroso" ma che sta nel PD ?? NO, lui voterebbe il rigoroso di FI. E' una cosa troppo importante per essere discussa così in fretta... una volta portato questo sistema a livello nazionale, occorrerà rifare ogni cosa che oggi facciamo qui e con maggiori discussioni.
  • GIANNI PARLANTE Utente certificato 3 anni fa
    per me il voto disgiunto è una corazzata Potemkin. Vorrei dire che ci sono tanti infiltrati tra gli iscritti, non mi spiego diversamente l'esito. Io dovrei votare M5S e mettere l'altro segno su uno del pd? Pechè lo reputo più onesto di un altro, sempre del pd? Ci sono contraddizioni nei termini. Voto M5S e scrivo Civati? Ma cosa me ne frega di come si chiama il mio nemico. Morto lo voglio. Date che nome volete al metodo (panachage)ma per me rimane Potemkin. I saputelli che mi spiegano cosa sia sta roba non hanno capito una mazza, loro, non io.
    • giulia genito Utente certificato 3 anni fa
      Noi non abbiamo motivo di votare altri rappresentanti che i nostri. Semmai è una possibilità che si giocherebbero quelli del pd che pur amando il loro partito ma non sopportando più la politica truffaldina di quelli che lo rappresentano oggi(berlusconizzati, asserviti all'Europa alle lobby e alle banche tranne che ai cittadini, come è per il m5s)potrebbero così obbligare il loro partito a "rinsavire" e rigenerarsi....
    • Massimo Lafranconi Utente certificato 3 anni fa
      Scusami, ma chi ti obbliga a votare un candidato che non sia del movimento? Nessuno, è solo una facoltà in più che si dà all'elettore. Pensa a trovarsi in lista Gasparri, Brunetta, Capezzone e Santanchè, magari uno vuole votare il partito ma gli fanno vomitare i candidati, gli si dà la liberta di preferire una persona presentabile. Dare la massima libertà agli elettori è un'ottima cosa
  • gaetano tascone 3 anni fa
    spiegatemi una cosa a che cosa andra' a servire la legge elettorale del m5s se alla camera hanno gia' approvato la legge "italicum" mentre ancora voi del m5s non l'avete ancora proposta???????io non capisco niente ;quanto è che la proporrete???quanto sara' troppo tardi??io non capisco se qualcuno mi potrebbe far capire glie ne sarei grato!!!!!!!!
    • hux w Utente certificato 3 anni fa
      l'italicum e in alto mare.. anche se passa alla camera, al senato, dove la maggioranza e esigua, ci sara da ridere..
  • carlo petrini 3 anni fa
    Quelli del partito democratico sono dei conigli!
  • antonio 3 anni fa
    Ma come si fa a votare con voto disgiunto ??? Se volete votare a favore del movimento, che poi è a favore del popolo combattendo in forma democratica le lobby che ci hanno portato sino a questo punto, INFORMATEVI ,meglio, se non capite fatevelo spiegare, rivedete le spiegazioni di Giannubilo. Il nostro punto di forza è la Cultura i nostri governanti sono solo furbi. Tutti a casa è finito il vostro tempo.
    • hux w Utente certificato 3 anni fa
      direi che ora come ora votare disgiunto non e il massimo, ma pensando a un sistema meno corrotto il metodo non e sbagliato.
  • emiliano manfredi 3 anni fa
    Perché queste domande non le avete poste prima di votare? e perche non vi chiedete come funziona il voto clientelare visto che evidentemente non lo sapete? Una combinazione insolita di preferenze permette di riconoscere un voto. Se separi partito e preferenze, il voto al partito e irriconoscibile.
  • Andrea R._ Utente certificato 3 anni fa
    Beh, è vero che ci state mettendo una vita, ma in compenso sta uscendo una vaccata di proporzioni nucleari. Farsi due domande no, eh?
    • Robb Stark Utente certificato 3 anni fa
      forse perchè ci parlo? Perchè li incontro tutti i giorni? I piddini vogliono una legge maggioritaria che consenta governi monocolori, della rappresentanza non frega nulla nemmeno all'elettore pd più fedele
    • Macchiavelli M. Utente certificato 3 anni fa
      oggi siamo governabili? Lo eravamo con le maggioranze di Berlusca? Pensate che senza senato saremo più governabili? Perche gli USA hanno il senato e sono governabili? PS NON CREDETE A TUTTE LE BALLE CHE VI PROPINANO!!
    • hux w Utente certificato 3 anni fa
      robb stark ma tu rappresenti e conosci il volere di milioni di cittadini?? credi nelle percentuali e nei sondaggi che ti propinano in tv? come sai che gli elettori del pd vogliono un legge elettorale per la governabilita se in campagna elettorale il pd sventolava le preferenze come cavallo di battaglia?? e renzi stesso parlava di preferenze alle buffonarie?? ma smettila di dire fregnacce dai.. non sei credibile neanche dopo 4 bottiglie di grappa..
    • Robb Stark Utente certificato 3 anni fa
      Probabilmente ti manca la capacità minima elementare di comprendere un testo scritto; io ho detto che questa legge può piacere solo ai più fanatici del m5s e a nessun altro: 1)Lo zoccolo duro dell'elettorato PD e FI vuole un meccanismo che punti alla governabilità in primis 2)L'altra campana opposto è chi mette la rappresentanza prima di tutto e voi con lo sbarramento al 5% questa possibilità l'avete chiusa. Questa è una legge che non piacerà a NESSUNO che non sia un fanatico "durodel m5s; nè ai pro-governabilità, nè ai pro-rappresentanza (lo sbarramento non si doveva votare poprio, inoltre è stato votato quello più alto tra le opzioni; aggiungiamo anche divisore rettificato e non collegio nazionale e l'uccisione della rappresentanza sta pure in questa legge elettorale)
    • hux w Utente certificato 3 anni fa
      smettetela di usare parole vuote come governabilita.. la governabilita e solo una finzione con cui ti hanno nutrito da decenni per farti ingoiare i vari mes, fiscal compact e distruzione dello stato sociale.. in campagnia elettorale TUTTI i partiti erano per una cambiare la legge elettorale e tagliare gli sprechi in politica.. cosa e stato fatto a oggi se non il contrario?? la governabilita c'e l'hai se i rappresentato sono ONESTI E COERENTI ALLE PROMESSE FATTE IN CAMPAGNA ELETTORALE. io in questa legge elettorale vedo PREFERENZE che assicurano candidati piu vicini ai cittadini e SBARRAMENTO AL 5% per garantire la presenza di minoranze.. ora vai a leggere il superporcellum e scopri che persino un parito con il 10% puo ottenere il 51% sei seggi.. gia la governabilita.......
    • Robb Stark Utente certificato 3 anni fa
      #huw una legge elettorale che non ha nessun meccanismo per la governabilità non piacerà a nessun elettore fedele di PD e FI; contemporaneamente essendoci sbarramento al 5%, divisore corretto e non collegio nazionale non potrà piacere nemmeno ai piccoli partiti. Insomma una legge elettorale che non punta nè alla governabilità nè alla rappresentanza, ma punta a sovrastimare il m5s sulla pelle dei piccoli; questa legge elettorale può piacere solo ai più fanatici del m5s, a nessun altro.
    • hux w Utente certificato 3 anni fa
      quali porcate? facci una lista cosi ne parliamo su! troppo facile dare aria alla bocca senza argomentare.
  • Licio M. Utente certificato 3 anni fa
    Ma quanto manca alla fine della legge?
  • hux w Utente certificato 3 anni fa
    Non capisco come abbiate potuto votare per il voto disgiunto.....a che serve dare il voto ad un partito per poi eleggere i candidati di altre liste? a me sembra che si crei solo confusione e basta...
    • Dimitri Lanzavecchia 3 anni fa
      Io ho votato per il voto disgiunto per questo semplice ragionamento. Metti che ci sia un elettore PD che non è contento delle ultime decisioni del partito e che non si sente rappresentato da nessuno dei candidati da esso proposti e che pur avendo simpatia per la Taverna però non se la senta di cambiare completamente bandiera, con il voto disgiunto l'elettore potrebbe dare il voto al PD e dare la preferenza alla Taverna. Questo sistema servirebbe inoltre a mostrare agli stessi partiti quanti dei loro elettori siano scontenti.
    • Salvatore D. Utente certificato 3 anni fa
      Mica te lo ordina il dottore di votare disgiunto si da solo questa possibilità per rendere incontrollabile il voto come ha spiegato il professore.
    • hux w Utente certificato 3 anni fa
      CMQ MICHELE..adesso mi e piu chiaro e in effetti puo anche starci come ragionamento.. forse le spiegazioni di giannuli non erano poi cosi chiare o probabilmente non ho approfondito bene la questione...
    • hux w Utente certificato 3 anni fa
      il mio era un esempio... io non voto pd... NON OFFENDA!!! ;)
    • michele d. Utente certificato 3 anni fa
      è una facoltà non un obbligo votare disgiuntamente.. Quindi per quelli che ragionano come te ovvio che hanno la possibilità di votare anche per il partito. SE CIVATI (o chi per esso) è l'unico candidato presentabile perbene e stimabile in una lista pd di tutti pregiudicati e in un pd che in parlamento ne fa di cotte e di crude allora capirai che quell'elettore che vuol votare CIVATI per i più vari motivi può farlo ma al tempo stesso se si sente rappresentato come partito dal m5s perchè: restituisce i soldi, non vota gli f35, non vota i 7,5 miliardi alle banche, non vota la tav, non vota il condono per le slot machine e il gioco d'azzardo; ebbene quell'elettore può fare questa scelta
    • hux w Utente certificato 3 anni fa
      ....ma scusa michele.. se io penso che il candidato del pd possa rappresentarmi perche allora non do il voto anche al partito?? stiamo continuando a ragionare in maniera sbagliato secondo me... quindi ad esempio voto m5s pero la preferenza la do a civati perche sento che e a posto... prendendola nuovamente in saccoccia.... no , per me non funziona cosi..se scelgo un candidato appoggio anche il partito... perche dovrebbero andare di pari passo.
    • michele d. Utente certificato 3 anni fa
      I SEGGI VENGONO RIPARTITI IN BASE AI VOTI DI LISTA E POI ALL'INTERNO DELLE LISTE VIENE ELETTO CHI HA PRESO PIù VOTI DI PREFERENZA.. ANCHE A TE RICORDO CHE IL PANACHAGE CONCEDE UNA FACOLTà DI VOTARE DISGIUNTAMENTE E NON IMPONE UN OBBLIGO.. I MOTIVI CHE POTREBBERO SPINGERE UNA PERSONA A VOTARE PER UNA LISTA E PER UN CANDIDATO DI UN ALTRA LISTA POSSONO ESSERE VARI E LI HO GIà SCRITTI
  • emiliano manfredi 3 anni fa
    Chiedetevi prima come funziona il voto clientelare, e la risposta bien da se!
  • paolo m. milano 3 anni fa
    La preferenza quando si andrà a votare con la nostra legge non sarà obbligatoria ma libera. Liberi di scegliere le persone es. voto 5s scelgo tra i 5s oppure mi scelgo Civati. w il m5s. Punto.
  • michele d. Utente certificato 3 anni fa
    AI SOLITI IGNORANTI: PRIMA DI SPARARE MINCHIATE INFORMATEVI.. ABBIAMO SCELTO BENE!! Voto disgiunto Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il voto disgiunto o panachage è un sistema elettorale che prevede la possibilità di esprimere due voti, uno per la scelta del partito, l'altro per la scelta del candidato. L'elettore può esprimere la preferenza anche per un candidato di un partito diverso da quello scelto. La divisione dei seggi avviene in base ai voti ottenuti dal partito, e all'interno della lista prevalgono i candidati che ottengono più voti di preferenza. In questo modo si ottiene una sterilizzazione del voto clientelare ai fini della distribuzione dei seggi. Alcuni sistemi elettorali prevedono che l'elettore esprima i due voti su due schede diverse (ad esempio la legge elettorale in vigore in Italia per la Camera dei Deputati dal 1994 al 2006 prevedeva una scheda per il candidato nel collegio maggioritario uninominale e una per la quota proporzionale). In questo caso il termine "voto disgiunto" è improprio, in quanto non vi è la possibilità materiale di confrontare i due voti espressi dallo stesso elettore. Il sistema del voto disgiunto è in vigore tra gli altri per le votazioni a lista aperta in Svizzera e in Lussemburgo[1], in alcuni Land tedeschi per le elezioni locali[2] e in Francia per le elezioni comunali limitatamente ai comuni con meno di 3500 abitanti.
    • ANTONIO M. Utente certificato 3 anni fa
      GRAZIE adesso è più chiaro :-) certo che Giannulli poteva essere un po più chiaro!
    • GIANNI PARLANTE Utente certificato 3 anni fa
      siamo in Italia, non in Svizzera. Comincia a capire tu.
    • hux w Utente certificato 3 anni fa
      antonio il vantaggio e che puoi contribuire alla vincita di altri candidati al di fuori della lista che hai votato.. quindi puoi votare il m5s pero puoi dare una preferenza a uno del pd affinche questo arrivi primo nella sua lista.
    • hux w Utente certificato 3 anni fa
      ma scusa michele.. se io penso che il candidato del pd possa rappresentarmi perche allora non do il voto anche al partito?? stiamo continuando a ragionare in maniera sbagliato secondo me... quindi ad esempio voto m5s pero la preferenza la do a civati perche sento che e a posto... prendendola nuovamente in saccoccia.... no , per me non funziona cosi..se scelgo un candidato appoggio anche il partito... perche dovrebbero andare di pari passo.
    • michele d. Utente certificato 3 anni fa
      Allora innanzi tutto non è un obbligo votare per la lista e poi per un esponente di un altra lista.. è solo UNA FACOLTà.. E come ben saprai le facoltà danno più ampia scelta alle eventuali scelte bizzarre di un elettore.. Potrebbe capitare ad esempio che una persona debba votare per un esponente del PD in virtù di favori ricevuti o di un rapporto di amicizia o di che cavolo vuoi tu e quindi contribuisce a far eleggere all'interno della lista pd quel determinato candidato.. allo stesso tempo però si sente rappresentato dal m5s e non dal pd e quindi vota la lista m5s ed eventualmente qualche candidato del m5s se i voti di preferenza saranno più di uno.. UN altro motivo sarebbe il fatto che una persona stimabilissima si candidi con il pd allora l'elettore potrebbe sentirti obbligato a dare il voto a quella persona perchè stimabile persona perbene ma non alla lista pd perchè non si sente rappresentata come partito dal pd che fa schifezze delle più varie e quindi da il voto al m5s.. i motivi sono vari ma ti ricordo che il panachage concede una FACOLTA e non un obbligo di votare disgiuntamente.. E come ben saprai le FACOLTà concedono maggiori possibilità all'elettore di regolarsi come meglio crede e per i motivi più vari no??? RIPETO NON è UN OBBLIGO MA UNA FACOLTà PER CUI AGGIUNGE POSSIBILITà E NON LE TOGLIE.. SPERO SIA CHIARO
    • ANTONIO M. Utente certificato 3 anni fa
      bene ottima citazione...mi spiegheresti ora i vantaggi? in particolare riguardo al modo in cui risolverebbe il problema del voto clientelare... anch'io ho letto in cosa consiste il voto disgiunto, quello che non ho capito è l'utilità di questo sistema.
  • ANTONIO M. Utente certificato 3 anni fa
    "il voto di preferenza spinge verso la corruzione, cerca un consenso alle singole persone, truccando la competizione tra i partiti. Un rimedio c’è. In alcuni paesi si usa o si è usato il cosiddetto Panachage" E' passato proprio il suggerimento di Giannulli...ora chiedo a tutti quelli che hanno fatto questa scelta di SPIEGARMI il PERCHE' il voto disgiunto RISOLVEREBBE il problema del voto clientelare...SE AVETE VOTATO CON COGNIZIONE DI CAUSA lo vorrei proprio capire...sarò scemo ma io non ci arrivo...il Prof. Giannulli ha detto solo in cosa consisteva ma si è guardato bene dallo spiegare come questo strumento possa risolvere il problema del voto clientelare... RIPETO, AVETE VOTATO PER IL VOTO DISGIUNTO? ORA MI SPIEGATE CORTESEMENTE IL PERCHE'...così magari mi rendo conto di non aver capito io... Ciao a tutti e sempre W M5S!
    • andrea alessandro carestia Utente certificato 3 anni fa
      Tu voti il M5S,se vuoi puoi dare una preferenza ad un candidato.Esempio:voglio premiare Civati perchè se portassimo delle leggi in parlamento con il PD con lui sarebbe più facile farle approvare visto che su alcune cose la pensa come noi.Quindi dare peso a Civati significa ridimensionare Renzi o chicchessia.Da come ho capito il voto va solo al partito mentre la preferenza al singolo serve solo a determinare la graduatoria all'interno della sua lista,quindi nessun voto al PD.Si ridimensiona la possibilità di voto di scambio:uno che si è comprato un tot. di elettorato non è sicuro di essere eletto perchè non potrà controllare le votazioni di tutti gli elettori a meno che non corrompa tutti.
    • emiliano manfredi 3 anni fa
      La risposta é alla base del funzionamento del voto clientelare. Una combinazione insolita di preferenze permette di riconoscere un voto. Se separi voto a partito e preferenze, il voto al partito resta irriconoscibile. Quindi o non dai la possibilità di esprimere preferenze, oppure rischi l'identificazione del voto al partito attraverso delle combinazioni di preferenze insolite, oppure separi i due voti. C'est clair?
    • hux w Utente certificato 3 anni fa
      a me sembra soltanto un modo per creare confusione e nient'altro...
  • Luciano R. Utente certificato 3 anni fa
    Come il solito non riesco a votare.
  • john f. Utente certificato 3 anni fa
    La minestra lutenzin sta sparando palle su come il governo farà finta di intervenire alla terra de fuochi.Questi ci vogliono fare credere che la zona interessata é solo una piccola parte. E'una catastrofe, terra dei fuochi e governo renzie.berluscastro
  • Osvaldo L. Utente certificato 3 anni fa
    Ottimo!! Io ho votato tutti i quesiti. Ora presentate la legge alla camera, anche se mi pare non possa servire a nulla. I pregiudicati domani invieranno la legge al seanto....
  • john f. Utente certificato 3 anni fa
    Ma Renzie dove li trova i soldi per arricchirci le buste paga? Questo ci fa fare la fine della Grecia.
  • P N. Utente certificato 3 anni fa
    Domanda: Ma avete capito cosa avete votato almeno? Che cosa diavolo serve votare per una lista e dare la preferenza a un candidato di un'altra??? Esempio: mettere una croce sul simbolo del m5s e poi metterne un'altra sul nome del cadidato del PD o di FI. A che pro?? Ma scusate, tirate la monetina per decidere cosa votare?
    • Riccardo G. Utente certificato 3 anni fa
      Innanzitutto se uno dice una cosa tu puoi andare ad approfondire come ho fatto io. Secondo ha detto che neutralizza l'influenza del voto di scambio nell'assegnare il numero di seggi, il corpo di scambio tecnicamente rimane possibile ma non avvantaggia i partiti, come? 2 schede una per i soggetti politici (qui si decide il numero dei seggi), l'altra per le preferenze (si decide con questa l'ordine di arrivo). Il voto quindi di preferenza non avvantaggia il partito ma il singolo, per cui se il partito non ottiene nessun beneficio da malavitosi che si piazzano nelle prime posizioni, e questo sarebbe già tanto. In più si innesca una lotta virtuosa tra gli stessi candidati di un partito che non sarebbero spalleggiati da nessuno nel partito per il motivo di cui sopra. Sarebbe una competizione vetta tra candidati perché i candidati non portano voti al partito. Ciao.
    • Massimo Lafranconi Utente certificato 3 anni fa
      Il fatto che tu non capisca come si fa a sterilizzare il voto di scambio non ti autorizza a denigrare chi lo ha capito. La maggioranza, come sempre, ha dato n voto consapevole ed informato anche su un argomento complesso, cosa che ha grande valore di per sè
    • mauro gallo 3 anni fa
      ...io mi sono dato anche una risposta, non siamo tutti costituzionalisti o in grado di capire le conseguenze di una legge elettorale complessa. comincio a dubitare della coscienza collettiva e delle consultazioni in rete. intendiamoci, ritengo vadano bene per i temi etici sui quali ogni uno di noi ha un'opinione radicata. Invece per i temi specificamente tecnici penso sia una pericolosa banalizzazione credere che le migliori soluzioni arrivino chiedendo il parere del maggior numero di persone (puntualmente istruite da un video di 5 minuti). Per capirci se domani sto male vado da un medico, possibilmente bravo e onesto, non mi metto a fermare la gente per strada per chiedere loro cosa io possa avere. rimango perplesso. un saluto.
    • Roberto Bonifazi 3 anni fa
      Mi scusi ma il fatto che sia possibile di dare la preferenza ad un candidato diverso rispetto al voto al partito/movimento non significa che si è obbligati. Si può scegliere! Questo significa semplicemente avere 2 schede, una per il partito/movimento ed una per le preferenze ai candidati. Non vedo cosa ci sia di male. Non c'è obbligo di esprimere le preferenze e le si può esprimere indipendentemente dal voto al partito/movimento. Il voto di preferenza, con il panachage, è svincolato dal voto valido per la ripartizione dei seggi.
    • Maurino 3 anni fa
      Anch'io mi sono posto la tua stessa domanda. Perchè votare per il disgiunto ? Bah...
  • ilser76 3 anni fa
    Non ce la faccio mai a votare!! Dovete cambiare gli orari...non ce la fate? Vorrà dire che potrete fare a meno di me!
  • Giacomo I. Utente certificato 3 anni fa
    Mah... io ho votato no. Non pretendo di aver capito tutto... Ma mi domando se quelli che hanno votato SI hanno CAPITO...e soprattutto se provato a pensare al caso concreto nel caso passasse una legge del genere: esempio: Hanno immaginato uno che vota la lista M5S e poi esprimere la preferenza a ...CHI? uno del PD?... a uno di SEL? ....Perchè? ....BOH!.
    • Luca Dionisi 3 anni fa
      A me il voto disgiunto sembra intelligente. Diciamo che un candidato del PD (un partito a caso) mi prometta un favore se viene eletto. Io sono sicuro che il PD prenderà un certo numero di seggi nel mio distretto (perche' conosco il mio distretto) quindi non mi interessa dare il voto alla lista del PD, ma solo che fra i seggi vinti dal PD uno vada al mio "amico". Invece il voto di lista lo do al M5S e non mi interessa al suo interno favorire un candidato in particolare. Non dico che sia un modo di agire lodevole, dico che molti possono agire così. Quindi sono d'accordo con Giannuli sul fatto che questo meccanismo disinnesca l'effetto indesiderato nella distribuzione dei seggi tra i partiti.
  • Enzo Gioitta 3 anni fa
    Sono passato da simpatizzante ad attivista del movimento cinque stelle di Motta Sant'Anastasia il comune nel quale abito da sette anni mi sto presentando per le comunali . Un caro saluto Beppe tanti auguri complimenti
  • franco o. Utente certificato 3 anni fa
    Siamo talmente in ritardo che risulta patetico queste consultazioni. È lo dico con molto dispiacere xche ci stanno tagliando fuori dal sistema con il super porcellum.
    • ANTONIO M. Utente certificato 3 anni fa
      per me c'è stata fin troppa fretta...e il risultato è del tutto insoddisfacente...secondo me non si è avuto il tempo di ponderare bene le scelte, non c'è stata una discussione approfondita sulle varie questioni...se questa deve essere solo una bozza di partenza modificabile attraverso una discussione organica, bene altrimenti non mi piace affatto...comprendo che le novità vadano sperimentate per capirne eventuali criticità quindi nulla di così grave. In ogni caso anche se fosse stata pronta prima dell'italicum non servirebbe cmq perchè il tema legge elettorale è blindato dall'accordo con B. Il m5s ha già un testo depositato alla camera che Renzi ha bellamente ignorato, non è quello il punto...l'obbiettivo era farne una con in cittadini e sopratutto fatta bene. CIAO
    • gino s. Utente certificato 3 anni fa
      NON E' MAI TROPPO TARDI?
    • Giacomo I. Utente certificato 3 anni fa
      e che ce frega?...noi dobbiamo dare tempo alal base di discutere. Loro no. Decidono il Fonzi e il delinquente a tavolino. E tanto in ogni caso anche se eravamo pronti non ci cagavano neanche di striscio.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus