Derivati, bruciati già 29 miliardi: ci costano quanto una manovra

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

La Corte dei Conti ha aperto un atto di citazione: i contratti derivati firmati dal Tesoro con la Morgan Stanley, tra il 2011 e il 2012, sono costati allo Stato oltre 3 miliardi di euro. Ma non si tratta solo di un unico caso: tutti i contratti finora stipulati a destra e a manca ci sono costati ufficialmente già 29 miliardi nel periodo 2011-2016, tra interessi netti sborsati alle banche e altre operazioni connesse. E i derivati ancora in vita rischiano di mandare in fumo una cifra vicina ai 40 miliardi nei prossimi anni. Un'ecatombe.

La Corte dei conti, che chiede danni per 4,1 miliardi, evidenzia come lo Stato abbia sottoscritto contratti che erano di copertura per le banche, ma speculativi per la Repubblica. E la dirigenza del ministero non aveva nemmeno i mezzi e le risorse per predisporre le garanzie collaterali necessarie a neutralizzare l'eventuale chiusura dei derivati rischiosi.

I responsabili di questo disastro, poi, sono ancora tutti saldamente in poltrona. Maria Cannata continua a gestire il nostro enorme debito pubblico, mentre la banca d'affari americana è ancora tra gli specialisti che sovrintendono alle nostre emissioni assieme al ministero. Nulla si muove e nessuno paga il conto, a fronte di un salasso che sta vedendo andare in fumo decine di miliardi di soldi degli italiani e sta in pratica annullando gli effetti benefici del quantitative easing Bce.

E i direttori del Tesoro che hanno firmato queste genialate? Tutti destinati a luminose carriere, e tutti presso banche emittenti di derivati: Mario Draghi in Goldman Sachs, Domenico Siniscalco in Morgan Stanley e Vittorio Grilli in Jp Morgan. Il loro curriculum è stato apprezzato.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • gomesse 6 mesi fa
    Finanziariamente, puntate sulla nostra buona collaborazione. Diventate i primi a riuscire nel 2017. Trovate un miglioramento il vostro in ritornate. Fatta noi parte dai vostri desideri a didiergomesse@gmail.com
  • gomesse 6 mesi fa
    Un grande ciao a voi Sig.ra e sig. Il vostro menu del mese Ecco l'offerta più attesa dei privati. Realizzate i vostri progetti senza toccate a voi economie. Ciò è possibile facendo la vostra domanda di credito in questo giorno. Un credito secondo le vostre necessità. Un credito da ricevere senza garanzia. Un credito che riceverete senza dettagliato i vostri progetti. Scegliete l'importo della vostra scelta che va di 5000€ a 500.000,00€ La vostra domanda sarà convalidare in 24:00 Prendete contatta con il sig. Didier gomesse all'indirizzo e-mail didiergomesse@gmail.com
  • gunter rosinski 6 mesi fa
    S E R V I Z I - C R E D I T O - P R E S T I T O (gunter.rosinski@gmail.com)
  • gunter rosinski 6 mesi fa
    offro di finanziamento, credito e prestito ha ogni persona capace di rispettare i miei impegni. il mio tasso d'interesse è pari al 3% sia voi avete necessità di denaro per altre ragioni; non esitate deme contattare per posta elettronica: gunter.rosinski@gmail.com
  • gunter rosinski 6 mesi fa
    Avete bisogno di un prestito o di un finanziamento? siete alla ricerca di prestito o di finanziamento per rilanciare le vostre attività cioè per la realizzazione di un progetto, il mio tasso d'interesse è pari al 3%. Sia vousavez necessità di denaro per altre ragioni; non esitate deme contattare per posta elettronica: gunter.rosinski@gmail.com
  • gunter.rosinski 6 mesi fa
    SERVIZI DI FINANZIAMENTO, CREDITO, E PRESTITO IL MIO TASSO D'INTERESSE EPARI AL 3% SIA VOI AVETE NECESSITA DI DENARO PER ALTRE RAGIONI CONTATTARE: (gunter.rosinski@gmail.com)
  • adeline anna rouseau Utente certificato 7 mesi fa
    Ciao amici e genitori. Io passo dal tuo canale è una consapevole e pertinante. Fra tutte le persone che parla di pronta sul sito , l'unica persona che mi può dare quello che voglio è la signora. Anissa Kherallah. Lei è francese e la sua missione è di aiutare la gente seria e aziende. In tutta sincerità, questa donna mi ha dato 25.000 euro, in modo che io possa aprire il mio negozio. Non hai mai avuto i fondi per stabilirsi prima di prendere i vostri soldi. Solo che si paga il canone di un contratto che consente di avoior il prestito . Io dico la verità e se ti parlo della mia testimonianza, è per voi per ottenere il la maggior parte dei finanziatori. Lei è un po ' stretta sulle informazioni personali, ed è normale. Voi che avete un bisogno di un prestito , questo è il momento di cogliere questa grande opportunità, e questa grazia da Dio per salvarci dalla miseria. Il suo indirizzo è : developpement.aide@gmail.com
  • paolo b. Utente certificato 7 mesi fa
    a me risulta che estendono la quattordicesima ai pensionati, perciò non credo che la situazione finanziaria sia così grave.
  • aldino c. Utente certificato 7 mesi fa
    Condivido: una vergogna indicibile!
  • RENZO D. Utente certificato 7 mesi fa
    Vogliamo capire che per certi soggetti del Pd la galera non basta più bisogna.......
  • lebon jordao Utente certificato 7 mesi fa mostra
    Inoltre non fare errore, è solo ora che si sente bene alla gente. Solo la signora Anissa può aiutare a uscire dalla povertà. Ciao a tutti Rendo grazie a Dio per avermi messo sulla strada della signora Anissa KHERALLAH attraverso di essa ho ricevuto il mio prestito tra particolare la scorsa notte a 16 ore a seguito di una testimonianza dei vantaggi di questa generosa prestito. Ms Anissa mia Kherallah fare un prestito di 10.000 euro, di aprire la mia attività. Ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo aver firmato le carte. Io consiglio di non farvi frodare da altre persone, la soluzione al vostro problema è la signora Anissa, se si vuole veramente fare un prestito di denaro per un progetto e qualsiasi altro obiettivo; si prega di contattare il suo. Il prestito concesso das tutti i paesi: in Italia o in Spagna, Brasile, Perù, Venezuela, Francia, Italia, Portogallo, America ......... .Il suo indirizzo: developpement.aide@gmail .com! Si tratta di una donna perfetta e sapiente. Non commettere errori sui miei fratelli e sorelle, questa è la persona giusta per noi che aveva bisogno di aiuto. Grazie a tutti.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 7 mesi fa
    si ..ma non si deve sapere ...va tutto bene ...
  • Mario Rosini Utente certificato 7 mesi fa
    Ricordo ancora la "faccetta felice" di Veltroni che parecchi anni fa (da sindaco di Roma) affermaca gratificato che "le banche erano contente di metterci i soldi"...... E te credo!
  • Marcello P. 7 mesi fa
    Finalmente vi siete accorti, c'è parecchia gente da indagare da Consob al Ministero tutti collusi. Adesso vogliono far passare l'idea che le banche popolari venete come Mps e le altre le dobbiamo salvare con soldi pubblici ma perchè non le fanno fallire e fanno lavorare quelle che non si rubano i soldi, in questo cazzo di paese non paga mai nessuno tranne i POVERI CITTADINI.
    • Gianfranco B. Utente certificato 7 mesi fa
      Voorrei tranqullizzarti. La giustizia farà il suo corso. Non verrà indagato nessuno. Talelbano
  • Nicola Nicolini Utente certificato 7 mesi fa
    Ripartiamo da questi temi, trattiamoli con serietà e senza paura di pestare i piedi al Sistema imperante che ha al soldo politici e media, compresi quelli che sembrano "amici" ed indipendenti. E vedrete che il voto popolare torna al M5S.
  • sergio boscariol 7 mesi fa
    la parola d'ordine e' bonifica e ripulire questo paese e' come svuotare il mare con un cucchaio auguri ai giovani e al loro operato che ancora ci credono sara' una impresa titanica...
  • GIANCARLO O. Utente certificato 7 mesi fa
    Derivati, il più atroce dei delitti finanziari Sono subdole menzogne. Che fruttano anche il 50% alle banche. Ma il rischio è per il cliente. http://www.lettera43.it/it/articoli/economia/2015/01/02/derivati-il-piu-atroce-dei-delitti-finanziari/135202/
  • angelo n. Utente certificato 7 mesi fa
    ..invece il mio curriculum di semplice cittadino non è altrettanto apprezzato,ogni anno che passa mi faranno lavorare sempre di più e anche di notte fino a quasi 68 anni.. Del resto i debiti sono debiti e vanno onorati!
  • Gianfranco B. Utente certificato 7 mesi fa
    Parlando di derivati, ne deriva che siamo solo all'inizio dei giochi. Se il valore dei titoli virtuali, tossici, spazzatura, è stimato in 10/12 volte il PIL mondiale. Sarebbe il caso di chiedersi su chi ricadranno questi buchi neri creati da un finanza con libertà di uccidere, senza controlli, senza regole, senza morale ma coperta e protetta da una classe politica innominabile che ha confuso la democrazia come la libertà di poter fare i propri porci comodi. Una delle prime cose da fare sarà dividere la banche commerciali dalle banche d’affari. Talelbano
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 7 mesi fa
    Nel gambling dei derivati solo pochi giocatori vincono, puntando soldi non loro. Chi perde e' lo Stato, cioè i cittadini. E nessuno chiede conto a quei signori ne' tantomeno risarcimenti.
  • Giovanni Antonio 7 mesi fa
    I traditori della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno sbattuti in galera e gettata la chiave in mare: dopodichè inizierà regolare processo che dovrà durare almeno 30 anni! Il P.M. Michele Ruggiero non va lasciato solo! http://www.controinformazione.info/il-csm-indaghera-su-michele-ruggiero-hanno-paura/#
  • Gian A Utente certificato 7 mesi fa
    Ma perchè in campagna elettorale non lo si è URLATO pubblicamente?
    • paolo b. Utente certificato 7 mesi fa
      si , alla gente fregava tanto!!
  • Alberto Ragazzi Utente certificato 7 mesi fa
    quando si sentì per la prima volta parlare di "derivati" ANCHE LO SCEMO DEL MIO PAESE SI INCAZZÒ perchè aveva capito che si trattava di una truffa dei nostri bancopoliticanti. ma il cittadino nulla può contro questi truffatori, solo un voto tardivo saluti
  • giorgio peruffo Utente certificato 7 mesi fa
    E i giornali e le TV dicono (o fanno intendere) che i "grillini" non hanno esperienza. Implicitamente fanno capire che quelli che ci sono ora l'esperienza ce l'hanno. Ultimamente, siccome siamo sotto elezioni, l'Economia nazionale migliora. Le TV ci comunicano che "l'FMI stima un aumento della crescita Italiana dello 0,3 rispetto a quella prevista" e da come la raccontano sembra una cosa già fatta. Voglio chiedere a quelle TV che sembrano essere così certe sulle previsioni del FMI se hanno memoria di una previsione del FMI che si sia avverata. No? Neanch'io, mai neanche una (vedi Grecia). Capisco che i giornalisti debbano rendere conto alloro "Principe" di quello che dicono ma vorrei pregarli di non trattare da imbecilli tutti gli italiani.
  • Roberto Maccione Utente certificato 7 mesi fa
    Dopo una vita in parsimonia dovremmo pagare le le scempiaggini gestionali dei vari governi. Facciamo presto ed individuare i gozzovigliatori e si torni a rispettare i sudati risparmi dei Cittadini.
    • Gianfranco B. Utente certificato 7 mesi fa
      I giornalisti che vigilano sono finiti, come sempre, sul libro paga degli speculatori, che sono i proprietari dei media. Scelgono e tengono al guinzaglio la classe politica dirigente e, di fatto, sono i decisori delle nostre vite. Questa si che è sana democrazia. Talelbano
    • Maria Tomatis 7 mesi fa
      finalmente se ne parla, ma dove sono finiti i giornalisti che vigilano? Sui derivati l'unica voce che si è alzata è stata quella della Gabanelli Vorrei che finalmente oltre a crocifiggere la Raggi o Appendino mettessero il naso anche in questa melma
  • Antonino Arconte Utente certificato 7 mesi fa
    Quello che a me pare davvero incredibile è che la maggioranza (tutto sarebbe sperare l'impossibile) del popolo Italiano non abbia ancora preso atto che si tratta di azioni mafiose, nel senso di criminalità organizzata del terzo livello, quello politico e finanziario contro il quale si battono tanti magistrati leali alla Repubblica ma che lasciati soli sono come il Don Chisciotte contro i mulini a vento. Invece di sproloquiare contro la moneta unica, davvero innocente di ciò che si fa in suo nome, occorrerebbe che si mobilitassero tutti per chiedere che i magistrati che indagano sui crimini finanziari abbiano supporto e aiuto. I magistrati Falcone e Borsellino sono stai ammazzati quando le loro indagini avevano preso quella giusta direzione. Questa è solo la mia opinione ovviamente, non potrei fare altro anche se, come si legge nel mio blog, ho fatto azioni presso le Corti internazionali dei Diritti umani contro i poteri finanziari di banche e Corporation che, in USA, hanno privatizzato anche la giustizia facendo quello che gli pare e piace dei diritti dei cittadini consumatori e clienti. http://g-71.blogspot.it/2017/05/condizioni-del-rispetto-dei-diritti.html http://g-71.blogspot.it/2016/01/labdicazione-di-un-popolo-ignaro-e-la.html
    • Gianfranco B. Utente certificato 7 mesi fa
      Non ti sbagliare, i mafiosi, mdranghetisti, camorristi, triadisti jakuzzari e tuttele mafie del mondo, rispetto a questi sono rubagalline. Talelbano
  • undefined 7 mesi fa
    Mi auguro Che l italgietta da 4 soldi venga affossata al piu presto, così almeno tutto quello che verrà peggio non Potrà essere. Che popolo questi italioti... ha ha ha ha
  • milonga milonga Utente certificato 7 mesi fa
    Come si farà ad uscirne ?
  • mario di genova 7 mesi fa
    non si può curare un tumoraccio con l'aspirina ! occorrono azioni popolari eclatanti ! con feriti, forse morti o moriremo molto peggio se non ci muoviamo. vanno scollati fisicamente dalle poltrone !
    • Gianfranco B. Utente certificato 7 mesi fa
      Un tumoraccio potrebbe essere operabile, una metastasi, come quella del paese Italia richiederebbe una sola soluzione. Indovina quale? Talelbano
  • Rosa 7 mesi fa
    I nostri dirigenti politici dopo averci portati nell'euro e in ue, sono lautamente premiati con posti di prestigio, alla direzione della bce, e di questi colossi bancari. Dovete insistere, ci vuole una commissione d'inchiesta seria, che abbia il tempo necessario a disposizione, sia per ricostruire quello che è successo al nostro sistema bancario e acquisto/gestione/ detenzione di questi prodotti bancari, atti a prosciugare i fondi dello stato. Questo sistema è senz'altro ideato da persone potenti, espertissime e criminali. Insistete e fatevi dare tutto la documentazione per quantificare maggiormente la situazione e individuare tutti i responsabili. Come si suol dire, non mollate.
  • Andrea Zanella Utente certificato 7 mesi fa
    Agli italiani va bene così, perché ce ne dovremmo preoccupare noi? A Jesolo, in Veneto, hanno votato uno che è sostenuto dal pd e forza itaglia, che se la vedrà al ballottaggio contro uno della lega nord... Questo gli italiani si meritano, e altro ancora a venire!
  • guido ligazzolo Utente certificato 7 mesi fa
    non dobbiamo aver paura di noi stessi: la nostra sovranità non l'abbiamo ancora regalata, usciamo dai vincoli dei contratti a suo tempo stipulati e liberiamoci dal pagamento di siffatti interessi. Non dobbiamo aver paura della nostra ombra, l'utopia di oggi sará la realtà di domani.
    • Gianfranco B. Utente certificato 7 mesi fa
      Nicola, mi riferivo per la parte generale a Guido. Per la citazione "chi bla bla " è di carattere generale, non ci sarebbe ragione per indirizzarla a qualcuno in particolare. Vedi, sull'emissione della moneta, c'è poco da approfondire. Il potere reale è gestito da chi gestisce la moneta. Del resto questi usurai, hanno lavorato, formato, costruito e spinto, nelle posizioni chiave, una serie di personaggi per decine d'anni, per conseguire il risultato odierno. Quindi hanno lavorato con tenacia e pazienza, cose che non sono nel DNA dell’elettore medio. Ciao. Talelbano
    • Nicola Nicolini Utente certificato 7 mesi fa
      @Gianfranco non capisco a chi ti riferisci. E' una risposta a me o a Guido? ...e comunque quando dici: "siamo i primi disposti a cedere dignità in cambio di qualche privilegio, vorremmo tutto e subito." ti posso garantire che proprio non stai parlando di me. Approfondire il meccanismo che sta alla base dell'emissione della moneta e della politica monetaria (prerogativa di ogni Stato che voglia definirsi tale) non è certo "volere tutto e subito" ma è NON ACCETTARE LE BALLE CHE QUOTIDIANAMENTE TI PROPINANO I MEDIA. Approfondire certi argomenti ti fa capire che ci hanno legato ben bene al guinzaglio e non hanno nessuna intenzione di concederci libertà, dignità e rispetto del nostro lavoro. O forse pensi che se lo Stato italiano emettesse moneta e con quella ripagasse il lavoro di imprese italiane per ricostruire le zone terremotate del centro Italia saremmo una nazione più povera??? Chiaramente saremmo una nazione più ricca e con meno persone sofferenti, ma questo noi non lo dobbiamo sapere. Noi dobbiamo solo sapere che dobbiamo ripagare debito+interesse alla BCE.
    • Gianfranco B. Utente certificato 7 mesi fa
      Ti sbagli e di grosso. La nostra sovranità l'abbiamo ceduta a prezzi stracciati a partire, con un costante crescendo, dal 1980. Sai quale è la differenza tra noi e loro? Loro fanno programmi a lunga, lunghissima scadenza, e raggiungono sempre i loro obiettivi. Noi presi dalla contingente quotidianità, dagli obblighi familiari, dalle necessità correnti, siamo i primi disposti a cedere dignità in cambio di qualche privilegio, vorremmo tutto e subito. Risultato: loro vincono sempre.; noi perdiamo sempre. Un saggio diceva: chi rinuncia alla propria dignità/libertà per il suo temporaneo benessere è uno sciocco perché perderà l’una e l’altro. Talelbano
    • Nicola Nicolini Utente certificato 7 mesi fa
      Quella è l'unica strada. Liberarci dalla schiavitù del denaro preso a prestito da chi lo stampa dal nulla e ce lo presta ad interesse senza averne il diritto (BCE). Il denaro è solo carta, il vero valore è il nostro lavoro per rendere forte uno Stato. E il nostro sarebbe uno Stato forte. Il denaro serve a facilitare gli scambi, ma il vero valore sono LE COSE REALI e la fatica fatta per costruirle. Capito questo passaggio, Matrix la vedi da fuori e il resto è fuffa, non ne usciamo con la "lotta ai vitalizi". Il serpente va schiacciato dalla testa.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 7 mesi fa
    queste informazioni-notizie in RAI Mediaset La7 non le sentirete, se lo diranno ne faranno cenno alla svelta omettendo nomi e cognomi dei responsabili. Quindi il telespettatore non avrà coscienza delle realtà... andando a votare quei partiti che hanno causato debiti che l'elettore paga con interessi cravattari.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus