2060 Apocalisse Smog: 9 milioni di morti premature all’anno

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

da Greenstyle

L’inquinamento atmosferico è un’emergenza globale destinata a causare un impatto sempre più devastante sull’economia e sulla salute pubblica nei prossimi decenni. A lanciare l’allarme è l’OCSE che ha avvertito che l’inquinamento causato dall’agricoltura, dall’industria e dai trasporti arriverà a mietere 9 milioni di morti premature all’anno nei prossimi 4 decenni.
I costi dell’inquinamento saliranno a 2.600 miliardi di dollari all’anno. Simon Upton, direttore della divisione Ambiente dell’OCSE, non nasconde la sua preoccupazione: "Il numero di vittime dell’inquinamento è già alto e l’aumento dei decessi previsto nei prossimi decenni è spaventoso. La mancanza di un piano strategico globale contro le emissioni inquinanti avrà un impatto economico altrettanto terrificante. Dobbiamo assolutamente impedire che queste proiezioni si concretizzino."
Secondo l’OCSE a pagare un prezzo più alto per l’inquinamento saranno l’India, la Cina e le altre economie emergenti. In questi Paesi la crescita economica sta arginando la povertà, ma la mancanza di regole sulle emissioni di gas serra rischia di peggiorare nuovamente le condizioni di vita della popolazione.
Nei Paesi sviluppati i livelli di inquinamento non dovrebbero subire variazioni radicali, ma lo smog resterà comunque causa di migliaia di decessi. Entro il 2060 senza un’inversione di tendenza ogni 4-5 secondi una persona morirà prematuramente per colpa dell’inquinamento atmosferico.
Il costo dello smog ammonterà a 330 dollari pro capite, tra giorni di lavoro persi e costi sanitari. L’incidenza di malattie respiratorie come la bronchite e l’asma continuerà ad aumentare, colpendo soprattutto le fasce più vulnerabili della popolazione come i bambini, gli anziani e i malati cronici. Le nuove generazioni saranno esposte fin dai primi giorni di vita a livelli elevati di inquinamento.
Anche l’agricoltura pagherà un prezzo alto per l’alta concentrazione di inquinanti nell’aria, con un decremento dei raccolti che esporrà la popolazione a carestie. Secondo gli esperti in Europa per tornare a respirare aria pulita occorrerebbe contenere l’impiego di fertilizzanti azotati nei campi; tagliare le emissioni industriali; limitare la circolazione delle auto diesel.

CONTINUA IL #CAMBIAMOTUTTO TOUR - Le dirette streaming saranno trasmesse dalla pagina Facebook del MoVimento 5 Stelle.

Ecco il calendario con date, luoghi, piazza, orari e i portavoce che partecipano (in grassetto sono evidenziati i portavoce che intervengono sul palco, gli altri saranno in piazza per confrontarsi con i cittadini):
OGGI 14 giugno - NETTUNO per Angelo Casto sindaco alle 17 in Piazza del Mercato con Di Battista, Frusone, Micillo, Lombardi, Gallo, Fabio Massimo Castaldo, Lucidi, Fraccaro, Blundo, Fico, Zolezzi, Baroni
OGGI 14 giugno - GENZANO DI ROMA per Daniele Lorenzon sindaco alle 19 in via Piave al Parco dell'Olmata con Di Battista, Fattori, Fabio Massimo Castaldo, Fico, Baroni, Lucidi, Frusone, Fraccaro, Vignaroli, Blundo,
OGGI 14 giugno - MARINO per Carlo Colizza sindaco alle 21 in piazza San Barnaba con Di Battista, Di Maio, Lombardi, Fraccaro, Fabio Massimo Castaldo, Lucidi, Frusone, Gallo, Vignaroli, Blundo, Fico, Zolezzi, Baroni
15 giugno - PORTO EMPEDOCLE per Ida Carmina sindaco alle 16.30 in Piazza Kennedy con Di Battista, Giancarlo Cancelleri, Ignazio Corrao, Di Stefano, Vincenzo Maurizio Santangelo, Gallo, Vignaroli, Puglia, Giarrusso, Fico
15 giugno - FAVARA per Anna Alba sindaco alle 18.30 in Piazza Cavour con Di Battista, Giancarlo Cancelleri, Ignazio Corrao, Di Stefano, Vincenzo Maurizio Santangelo, Gallo, Giarrusso, Fico
15 giugno - ALCAMO per Domenico Surdi sindaco alle 22 in Piazza Ciullo con Di Battista, Giancarlo Cancelleri, Ignazio Corrao, Lupo, Di Stefano, Vincenzo Maurizio Santangelo, Gallo, Puglia, Fico
16 giugno - TORINO per Chiara Appendino sindaco alle 21 con Di Battista, Fico e altri portavoce
17 giugno - ROMA per Virginia Raggi sindaco alle 18 con Di Battista, Di Maio e altri portavoce

Tappe precedenti:
10 giugno - CARBONIA per Paola Massidda sindaco alle 18 in Piazza Marmilla con Di Battista, Corda - Bonafede
11 giugno - PISTICCI per Viviana Verri sindaco alle 18 in Piazza Elettra - Marconia con Di Battista, Liuzzi, Sibilia, Tofalo, Scagliusi
11 giugno - GINOSAper Vito Parisi sindacoalle 19.30 in Piazza Marconi con Di Battista, Rosa D'Amato, Lezzi, Scagliusi, Buccarella, Sibilia, Tofalo,
11 giugno - NOICATTARO per Raimondo Innamorato sindaco alle 21 in Piazza Dossetti con Di Battista, Brescia, Scagliusi, Lezzi, Buccarella, Sibilia, Tofalo
11 giugno - CHIOGGIAper Alessandro Ferro sindaco alle 21 in Piazza XX Settembre con Di Maio, Endrizzi, Fantinati, D'Incà, Cozzolino, Gallo, Cappelletti, Girotto, Da Villa
12 giugno - VIMERCATEper Francesco Sartini sindaco il 12 giugno alle 11 in Piazza Castellana con Di Maio, Di Stefano, Marco Valli, Toninelli, Crimi, Eleonora Evi, Endrizzi, Carinelli, Di Stefano, Sorial, De Rosa, Micillo, Ciampolillo, Buffagni, Corbetta
12 giugno - SAN MAURO TORINESE per Marco Bongiovanni sindaco alle 16 in Ponte Vecchio con Di Maio, Di Stefano, Tiziana Beghin, Laura Castelli, Ivan della Valle, Fabiana Dadone, Alberto Airola, Chimenti, Gallo, Sorial, Crippa, Baroni
12 giugno - ALPIGNANO per Cosimo Di Maggio sindaco alle 18 in Piazza Caduti con Di Maio, Tiziana Beghin, Laura Castelli, Di Stefano, Crippa, Ivan della Valle, Fabiana Dadone, Alberto Airola, Chimenti, Gallo, Sorial
OGGI 12 giugno - PINEROLO per Luca Salvai sindaco il 12 giugno alle 20 in Piazza del Duomo con Di Maio, Tiziana Beghin, Laura Castelli, Ivan della Valle, Fabiana Dadone, Alberto Airola, Di Stefano, Chimenti, Gallo, Sorial, Crippa
12 giugno - ANGUILLARA SABAZIA per Sabrina Anselmo sindaco alle 21 in Piazza Del Molo con DI Battista, Castaldo, Ruocco, Grande
12 giugno - TORINO per Chiara Appendino sindaco alle 21.30 in Piazza Valdo Fusi con Di Maio, Laura Castelli, Ivan della Valle, Fabiana Dadone, Alberto Airola, Sibilia, Di Stefano, Chimenti, Gallo, Sorial, Ciampolillo, Crippa, Baroni, Busto
OGGI 13 giugno - CATTOLICA per Mariano Gennari sindaco alle 16 in Piazza del Mercato con Di Battista, Sarti, Sorial, Spadoni, Dell'Osso, Dell'Orco, Ciampolillo, Bonafede
13 giugno - CASTELFIDARDO per Roberto Ascani sindaco alle 18 in Parco Delle Rimembranze con Di Battista, Sibilia, Fico, Cecconi, Fabio Massimo Castaldo, Terzoni, Agostinelli

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Finalmente l'hanno capito che lo smog uccide. Ci hanno riempito la testa con la pubblicita' contro il fumo di sigaretta (che e' certamente nocivi) quando il pericolo piu' grande e' lo smog, per la salute umana e per il riscaldamento globale, con buona pace della industrializzazione ad ogni costo. Ma c'e' una realta' piu' grande e piu' ovvia da riconoscere: che la popolazione umana non puo' crescere all'infinito. E' necessario un ripensamento globale sul rapporto popolazione-risorse-industrializzazione- agricoltura intensiva. Siccome la Terra e' quella che e', non si puo' ampliare; le terre coltivabili sono limitate e quasi tutte sfruttate; l'industrializzazione oltre certi limiti e' controproducente; i combustibili fossili non sono piu' tollerati dal pianeta; persino l'acqua potabile scarseggia; allora l'unica soluzione possibile e fattibile e' quella di contenere l'aumento della popolazione mondiale. Di questo pero' nessuno parla, per motivi religiosi o di antiquato spirito di potenza. Occorrerebbe invece, e da subito, una moratoria mondiale delle nascite con la massima diffusione delle lecite pratiche anticoncezionali, che pitrebbe essere lanciata solo dall'ONU. Invece della insistente pubblicita' per donare alle organizzazioni che aiutano a salvare i bambini dei Paesi sottosviluppati, che comunque non avranno un futuro, sarebbe meglio pubblicizzare le pratiche anticoncezionali e cercare di farle applicare.
  • Simone 1 anno fa
    Per contenere l'inquinamento si dovrebbe, in primis, limitare l'allevamento intensivo. "Nel 2006 la FAO ha stimato che i processi coinvolti nell'allevamento di animali generano una produzione di gas serra equivalente al 18% delle emissioni globali prodotte dalle attività umane, una quota questa superiore a quella relativa all’intero settore dei trasporti (stradali, aerei, navali e ferroviari), responsabile del 13,5% di gas nocivi" (https://it.wikipedia.org/wiki/Impatto_ambientale_dell%27industria_dei_cibi_animali#Emissioni_di_gas_serra). Senza contare lo spreco di acqua e terreno destinato a coltivazioni per alimentare gli animali.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus