La proposta di Oreste in Parlamento con Lex Iscritti #Rousseau

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


di Vito Crimi

Il Movimento 5 stelle ha portato una rivoluzione in Parlamento: la democrazia diretta. Abbiamo permesso a dei semplici cittadini di fare delle proposte di legge. Queste proposte sono state votate, erano 129, e ne sono state scelte due. Una è di Oreste Mori. Siamo andati a La Spezia per incontrare Oreste, che ci ha presentato la sua proposta di legge, quella sul vincolo di mandato, che è stata la più votata tra le 129 disponibili. Ci siamo fatti spiegare direttamente da lui la sua proposta e cosa prova a essere uno dei primi cittadini a mettere in atto la democrazia diretta.

Vito Crimi: “Oreste, siamo qui, raccontaci cosa si prova a essere il primo cittadino che porta la propria proposta di legge in Parlamento e spiegaci anche in cosa consiste la tua proposta.

Oreste: “Ritengo che l’articolo 67 della Costituzione sia da rivedere, perché non prevede il vincolo di mandato, cioè quando un cittadino ti dà il voto, tu devi rispettare la sua volontà. Se non la rispetti, non hai più il diritto di partecipare alla vita politica, perché, appunto, hai tradito il mandato e il programma. Pertanto ritengo che l’articolo 67 vada modificato con il vincolo di mandato. Solo questo. Ringrazio coloro che hanno votato la mia proposta, sono sei mila voti, ma penso che la prossima volta saranno molti di più.”

Vi siete resi conto della rivoluzione, del momento storico? Oreste è un cittadino che ha fatto una proposta e questa proposta adesso diventa un disegno di legge. Ciascuno di voi può fare come Oreste. Ciascuno di voi può presentare una proposta di legge e noi, adempiendo al nostro ruolo di portavoce, porteremo le vostre proposte in Parlamento. A riveder le stelle!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • bruttissimo 1 anno fa
    ammazza quanto sei bbbbruttto oreste!
  • Toto A. Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Orè !!!! Cordialità
  • Angelo P. Utente certificato 1 anno fa
    Grazie Oreste. A riveder le stelle!!!
  • franco selmin Utente certificato 1 anno fa
    Non ho avuto modo di leggerla per cui mi aggiungo ora al coro di quelli che l'hanno approvata. Spero che,conseguentemente,preveda che i gruppi in parlamento sono solo quelli usciti dal responso delle urne e,conseguentemente,che non esista più il gruppo misto.La questione non è secondaria in quanto questi si fanno i gruppi e,se non erro,alle elezioni successive manco raccolgono le firme necessarie a presentarsi.Ad ogni elezione si parte da zero tutti uguali cioè raccogli tot firme e ti presenti se no niente.
  • enzo bargellini 1 anno fa
    Secondo me l'art.67 Costituzione,nella sua estrema semplicità,pone l'interesse della NAZIONE al di sopra di quello subordinato dei partiti (libertà di coscienza nelle questioni poste a voto come prerogativa Costituzionale e NON concessione di partito) pertanto NON autorizza cambi di partito tantomeno neoformazioni che,sovrano popolo, solo nuove consultazioni possono confermare o NON. Con saluti e cordialità da Santarcangelo di Romagna.
    • enzo bargellini 1 anno fa
      Ribadisco che l'art.67 è stato "interpretato" piuttosto che applicato come ogni legge comanda,Costituzione sopra a tutte,l'art.67 scritto dai padri Costituenti pone la NAZIONE sopra a tutto,dei partiti in particolare la cui esistenza è definita e subordinata dall'art.49 previo consenso elettorale,pertanto ritengo che ogni neoformazione politica interna al parlamento sia forzatura.L'art.67,secondo me,riguarda ESCLUSIVAMENTE la libertà di coscienza di ogni membro votante nell'interesse generale del popolo Sovrano. Con saluti e cordialità da Santarcangelo di Romagna.
    • Alessandro D. Utente certificato 1 anno fa
      oramai non viene piu usato per questo che dici tu, ma solo per giochi di potere...e poltrone
  • Scardino Fabio 1 anno fa
    (parte terza prosegue da CORROTTO ) venduto o corrotto e comunque rieletto tranquillamente e non si sa come e comunque anche danno della nazione la contraddizione è anche nei termini: la nazione è composta di elettori i quali scelgono il rappresenta tante loro e quindi gli interessi della nazione direi che cono gli interessi degli elettori e la cosa mi sembra difficilmente confutabile. Quindi in bocca al Lupo ad Oreste e grazie , credo hai iniziato un percorso che sono sicuro andrà ad obbiettivo: non so quando se presto o se tardi molto dipenderà anche da altri fattori ma son certo che andrà a segno e segnerà un passo importante del futuro, essendo il logico passo avanti dell'Italia verso la reale libertà a cui aspira avvicinarsi sempre più la nostra costituzione in quanto essa è un entità viva e che respira anche grazie a persone che a loro volta sono così come ORESTE ! Complimenti ancora ad ORESTE ed a tutti coloro che sosterranno persone così .
  • Scardino Fabio 1 anno fa
    pertanto la scelta occidentale di inserirlo come forma di libertà fu innanzi tutto un grosso abbaglio. Per capire importanza di ciò di cui parliamo va notato che la mancanza di tale vincolo e degli elettori va considerata come una delle cause del fallimento del comunismo e della sua rapida trasformazione in altro da se ( monocrazia comunista) fino a portare al crollo prima ideale e poi anche fisico del muro fatto che ha sancito definitivamente il passaggio all’era post comunista. In merito all’assenza del vincolo di mandato molti studiosi segnalano altre motivazioni alla scelta dei costituzionalisti: innanzi tutto il fatto che non potrebbe essere diversamente in quanto in parlamento si devono fare scelte improvvise ed anche scelte di coscienza e non sarebbe possibile chiedere ad ogni elettore cosa ne pensa in modo da rappresentarlo al 100%. Tale obbiezione in questo caso mi sembra che ci potesse stare fino a qualche anno fa e forse può reggere ancora per un po’ ma prima o poi dovremo renderci conto che se mettessimo fisicamente a disposizione di tutti le moderne tecnologie tale obbiezione non regge più in quanto in un tempo accettabile sarebbe possibile sapere al 100% cosa sceglierebbe chi mi ha eletto e questo farebbe perdere di validità anche questa obbiezione lo stesso vale per chi obbietti che l’eletto è sicuramente una persona che può e deve fare interesse della nazione anche se lo ritiene in contrapposizione al proprio elettorato in quanto dopo subirebbe il danno della mancata rielezione (altro argomento anche questo da rivedere alla luce dei giorni nostri) presupponendo quindi che l’eletto goda di saperi che non gli derivino dagli elettori ma da capacità e saperi superiori rispetto agli elettori stessi che lo abbiamo scelto: questa argomentazione appare però totalmente smentita dai fatti storici e non solo di storia moderna ma addirittura anche antica dove compare sempre qualche politico venduto o corrotto (limite di caratteri prosegue su altro commento)..
  • Scardino Fabio 1 anno fa
    Premetto che secondo me è logico e palese che la costituzione italiana debba essere prima o poi migliorata ovviamente con il solo scopo di far raggiungere a tutti noi italiani livelli sempre più alti di istruzione e di democrazia diffuse. Il Buon Oreste che saluto calorosamente, fa una proposta assolutamente sensata e logica, probabilmente l’intuizione che ha avuto è stata molto condivisa anche perché ci sono ancora un po di italiani con ottima memoria storica: il punto è capire le motivazione storiche alla domanda : come mai i padri costituenti italiani pensarono l’art.67 ed anche quasi tutte le costituzioni democratiche occidentali eccetto in Portogallo risultano oggi non ammettere il vincolo di mandato agli eletti mentre nell’ URSS allo stesso tempo storico poteva invece esistere il vincolo di mandato ? Innanzi tutto è necessario renderci conto ( la cosa non è facile e scontata soprattutto per chi oggi è giovane ) che parliamo di un Europa e di un Mondo che non esiste più e che era spaccato in due non solo politicamente ma anche fisicamente con dei veri e propri muri invalicabili dalle persone ! Quindi la logica risposta alle domande sopra è che all’epoca in cui furono pensate e redatte le varie costituzioni occidentali fu scelto deliberatamente ( in quanto il significato di vincolo di mandato era già noto e trattato dai politologi fin dal 1700) di privilegiare il libero arbitrio dell’eletto rispetto al mandato ed all’interesse degli elettori in quanto si trattava proprio di una dicitura d’obbligo in tutte le costituzioni occidentali proprio in contrapposizione con quanto accadeva dall’altra parte del muro dove invece accadeva esatto opposto. Va inoltre notato come dagli anni 90 poi sia stato svelato inconfutabilmente che nemmeno nei paesi dell’est esisteva un vincolo di mandato degli elettori in quanto esisteva un vincolo di mandato ma non degli elettori ma solo da parte del partito comunista, (limite caratteri superato vedi seguito in altro commento),,,
  • Covelli de 'a curva sudde Utente certificato 1 anno fa
    .
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Ottimo esercizio di democrazia diretta. Riuscire ad approvare le proposte di legge e' pero' tutta un'altra storia.
    • Carlo Marinis 1 anno fa
      Non bisogna confondere democrazia diretta con democrazia di partecipazione. In quest’ultima i cittadini o una parte dei cittadini fanno una proposta di legge che può (o deve) essere votata dalle Camere. Se queste però non votano la proposta, lasciandola ammuffire in un cassetto, oppure la respingono mediante votazione, i cittadini non possono fare nulla, sono impotenti. Con la democrazia diretta invece il popolo ha potere di veto e di delibera, per cui se le Camere non votano la proposta oppure la respingono, automaticamente tutti i cittadini possono votare detta proposta (senza quorum) e il risultato del referendum popolare, sia esso "SÌ" sia esso "NO", diventa immediatamente legge esecutiva. In tal modo vanno sempre in vigore le leggi più valide e più condivise, che instaurano un circuito virtuoso di crescita e benessere generale.
  • pierpaolo welponer 1 anno fa
    Già all'epoca di Montesquieu (quello della divisione dei poteri legislativo, esecutivo e giudiziario) si discuteva dei pro e dei contro del vincolo di mandato e del non vincolo di mandato. I nostri Costituenti hanno ritenuto di non metterlo per via dei 'contro' che ha il vincolo di mandato. Sarebbe opportuno consultare un esperto che spieghi bene i termini del problema, così come si è fatto per la stesura on-line della legge elettorale a 5 stelle. Probabilmente alcuni di questi 'contro' oggi sono in parte risolvibili, tuttavia il problema resta ed è GIUSTO esserne adeguatamente informati e condividere la scelta delle soluzioni migliori. Ciao
  • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
    Bravo Oreste ottima pensata, una proposta coi fiocchi! Speriamo venga attuata! Saluti
    • oreste zampini 1 anno fa
      d'accordo con il cittadino Oreste.Il P.D., anche quello di bersani-D'alema cosa fara'
  • Antonio Maria Vinci Utente certificato 1 anno fa
    Complimenti al cittadino Oreste e al M5S che mette in atto un Italia alternativa a quella stantia dei partiti. Ad maiora!
  • Incasnero 1 anno fa
    Chi compie azioni del genere, non può essere più considerato " minorenne" ..deve essere giudicato come un adulto!! http://www.ottopagine.it/na/cronaca/86179/branco-stupra-e-filma-ragazzina-c-era-anche-il-fidanzato.shtml
  • vincenzodigiorgio 1 anno fa
    Certamente il vincolo di mandato è necessario ma ci sono urgenze che non vanno trascurate . La Costituzione ha qualche punto da rivedere e ammodernare dopo settantanni , è ovvio , però lasciamo questo argomento per quando saremo al governo , ora è solo tempo perso dato che abbiamo il pd che ci sbarra la strada per continuare a fare e disfare tutto ciò che gli aggrada ! Noi non siamo in grado di fare niente tranne che protestare e dare piccoli e radi aiuti ai disperati sull'orlo del suicidio . Dovremmo puntare più in alto , la dove nascono i problemi della nazione , a quelli che tengono in ostaggio il popolo sfruttandolo vergognosamente ! Abbiamo dei ladri in casa a cui è inutile chiedere di lasciarci qualcosa , prenderanno tutto cinicamente ! Non chiediamo aiuto a nessuno , anche se siamo in grado di farlo , la nostra vittoria deve essere solo nostra e totale anche se , quando avremo vinto , resterà solo una landa desolata dell'ex bel Paese .
    • quindi 1 anno fa
      Quindi cosa??? Ha esposto un suo pensiero, hai bisogno di un disegnino?
    • Max Stirner Utente certificato 1 anno fa
      Quindi?
  • er fruttarolo Utente certificato 1 anno fa
    Bravo Ore'. Ce voleva popo er vincolo de mandato...nun dimenticamoselo che,amo permesso a d'i semplici cittadini de diventà parlamentari...
    • er fruttarolo Utente certificato 1 anno fa
      L'avevo capito...te nun me daresti mai der grammar nazi...quelli che coreggono tutti,tipo Herri Haller... Comunque,ce sta 'n nuovo post...se parla de 'n cittadino che,si nun fosse p'e sue frequentazzioni cor piddi',parrebbe,quasi,'na brava persona... Ciao!!
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      Frù quello sotto è er solito clonne! Ciao amico...
    • Oreste ***** °.° spa 1 anno fa mostra
      Popo o popò ?
  • maledetti franco 1 anno fa
    Aumenti in vista per i dipendenti di Camera e Senato: fino a 2.200 euro in più CON 15MILIONI DI ITALIANI POVERI, NEL SILENZIO DEI MEDIA, AUMENTI PER I DIPENDENTI DI CAMERA E SENATO: FINO A 2200 EURO IN PIÙ.
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 1 anno fa
    "L'ORESTÀ" ANDRÀ DI MODA. :)
  • Bio 1 anno fa mostra
    vorrei proporre un disegno di legge..si puo' fare a carboncino o solo a matita? Riguarda gli onorevolissimi.. propongo, dato che magnano e bevono da matina a sera, che gli venga introdotto nel buco del culo un grooosso tubo che raccolga le enormi scuregge che dicono e fanno per alimentare una centrale elettrica..energia green..marrone! Perche:' si offende? Col la callaccia che fa un bagno a mare fa bene..Se poi lo vuole fare con una pietra al collo sono affari suoi.. http://news.leonardo.it/senatore-grillino-insulta-giornalista-rai-buttati-mare/
  • anti delega Utente certificato 1 anno fa mostra
    Saluto Oreste e, in paziente attesa di leggere il Post in cui si illustreranno le proposte di modifica al Non Statuto e l’obiettivo delle nuove Regole, vorrei ricordare che nel Gennaio 2014 il totale degli iscritti, fra certificati e da certificare, erano circa 500.000 http://archivio.internazionale.it/news/movimento-5-stelle/2014/01/23/grillo-m5s-ha-mezzo-milioni-di-iscritti-siamo-democratici Ora non so quante siano “le ultime richieste di certificazione pervenute” e quanto tempo occorra per “soddisfarle”, ma sono comunque lieta che sia abilitato alla votazione anche chi si è iscritto di recente. Da iscritta di vecchia data al Movimento - leaderless - della democrazia diretta, il cui - primo dovere è la trasparenza -, mi permetto solo di invitare cortesemente @ il Garante delle regole, Beppe Grillo a chiarire nel prossimo Post, le regole che disciplinano la votazione su queste fondamentali modifiche, ovvero - l’Assemblea è autorizzata ad intervenire sulle proposte, apportando legittime correzioni, o può esprimersi solamente con un SI o un NO a quanto già deciso altrove? - In caso l’ Assemblea si esprimesse per il NO, quale è la procedura che permette agli iscritti di sottoporre a votazione modifiche alternative? Lo invito rispettosamente a indicare inoltre - il nome dell’iscritto, o degli iscritti, che propone le modifiche al voto dell’ Assemblea, - il numero degli iscritti abilitati al voto, - la percentuale di voti favorevoli necessaria per approvare le modifiche, - quale strumento o quale ente terzo garantisce la legittimità del risultato della votazione. Grazie
  • Patty Ghera Utente certificato 1 anno fa
    Bravo Oreste, sei anche telegenico. Smack!
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      sotto er solito cojonazzo! Ciao patty ...e grazzie!
    • Oreste ***** °.° spa 1 anno fa mostra
      Anzi , a dirla tutta, si proprio racchia..!!!
    • Oreste ***** °.° spa 1 anno fa mostra
      Non sei il mio tipo..,!!
  • mario 1 anno fa
    altra modifica a Costituzione che secondo me sarebbe da effettuare è quella che riguarda la possibilità o meno che un P.d.R. possa essere rieletto immediatamente dopo la scadenza del mandato. Stabilirei anche una età massima, senza nulla togliere a chi ottuagenario ha ancora capacità cognitive e di ragionamento proprio, ma ad un ruolo di tale livello penso sia più opportuno avere persone che non superino una certa età. Altrimenti si rischia che il P.d.R. si senta in dovere di riconoscenza nei confronti della maggioranza del parlamento che lo ha eletto a tale ruolo (permettendogli di avere e/o continuare ad avere un lauto stipendio) e per questo firmi tutte le "porcate" che la maggioranza riesce a far passare a colpi di fiducia.
    • franco selmin Utente certificato 1 anno fa
      Montesquie diceva che è meglio la monarchia della repubblica in quanto ad un re vecchio ne subentra uno nuovo mentre in repubblica ad un parlamentare vecchio ne subentra uno vecchio.Certe volte penso abbia ragione.Magari 2 mandati e a 50 anni incandidabilià ?
  • Luca 1 anno fa
    Io non sono mai stato d'accordo con il vincolo di mandato perché credo che il dissenso motivato sia una risorsa. Costringere un parlamentare a votare qualcosa, altrimenti è fuori dal gruppo, mi sembra un po' estremo. Tra l'altro credo che sia un falso problema perché, in realtà, in questi anni in Italia non si può dire che il problema sia stato il dissenso. Comunque, vorrei far notare che la mia proposta sull'uscita unilaterale dall'euro è stata respinta da Rousseau solo perché in parlamento giace la nostra proposta sul referendum. Intanto però, rousseau ha permesso di votare la proposta di legge sul referendum per il reddito di cittadinanza, cosa che mi è sembrata incoerente, essendoci già una nostra proposta di legge. Aspetto ancora la risposta a questa mia osservazione da parte dello staff.
  • Marco Arno 1 anno fa
    Riguardo all immigrazione/ In caso di immigrazione di Cittadino Italiano in altro paese Comunitario in cerca di lavoro...per quale motivo non è previsto sussidio.. vitto e alloggio..con incentivi fiscali per inserimento nella comunità stessa...? Dovrebbe essere considerato rifugiato data la crisi socio economica del paese che non prevede sussidi per i 5000.000 di disoccupati con famiglia mutuo ecc... Grazie a riveder le stelle
  • Gian A Utente certificato 1 anno fa
    So che è fuori argomento, ma non saprei dove postare. A proposito di ripresa economica: http://www.ansa.it/piemonte/notizie/2016/03/15/addio-alla-fabbrica-dei-biscotti-krumiri-la-bauli-chiude-lo-stabilimento_dd8c71ce-192f-43be-980f-a27d81f7fd36.html ... i krumiri...
    • Oreste ***** °.° spa 1 anno fa mostra
      Se prooooopio non sai dove postare..postqla nel cesso..qui o la è uguale...
  • Luca M. Utente certificato 1 anno fa
    assolutamente SI al vincolo di mandato!!!
  • Claudio B. Utente certificato 1 anno fa
    Ancora non posso inviare proposte su Rousseau. Se potessi invierei la proposta di blocco navale e fermare totalmente l'immigrazione. Non solo per il terrorismo ma anche per una vera emergenza sociale. Gli italiani sono stufi di questa continua invasione di migranti. Se qualcuno vuole fare questa proposta di legge lo ringraziamo in tanti.
  • alessandro 1 anno fa
    vorrei sapere il significato del giuramento dei ministri e deputati al momento dell'insediamento,che impegno comporta e cosa ne deriva nel momento di una inadempienza allo stesso.prevede la sospensione e/o espulsione in caso di provvedimenti giudiziari per colpe contro la pubblica amministrazione?grazie
  • Carlo Cespa 1 anno fa
    ....io abolirei anche il gruppo misto!
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    ¡¡¡Hola egregio Blok✰✰✰✰✰... paziente!!! O.T. Anche questa non è male, secondo me eh! http://notizie.tiscali.it/permalink/terrorismo-Francia-Isis-nizza/ --- L’esperto di terrorismo: “La Francia colpita perché bombarda l’Isis in Siria” Alessandro Orsini, studioso del fenomeno, analizza i fatti e spiega per quale motivo Parigi sia ancora un obiettivo dello Stato Islamico --- In un contesto in cui tanti esperti, o presunti tali, parlano di guerra di civiltà e di Occidente colpito per scalfire le sue libertà, una voce fuori dal coro si leva per dire che la civiltà non c’entra per niente. Il giorno dopo l'attentato di Nizza, Hollande ha affermato che la Francia viene colpita perché è un paese libero e l’Isis ha in odio le libertà occidentali. Niente di più falso per Alessandro Orsini, direttore del Centro per lo Studio del Terrorismo dell’Università di Roma “Tor Vergata”, un accademico poco incline alla retorica e abituato a fare analisi fredde, basate sui fatti. “L’Isis colpisce con decisamente maggiore frequenza nei paesi musulmani dove non ci sono certo le libertà e il rispetto dei diritti come li conosciamo in Occidente. Quindi che si colpisca la Francia in quanto libera è falso”, afferma lo studioso intervistato da Skynews24. -Cosa vuole l’Isis- Nessuna guerra di religione né scontro di civiltà, per Orsini all’Isis delle nostre libertà non importa nulla e a casa nostra possiamo fare quello che vogliamo. Ciò che vogliono i fedeli dello Stato Islamico è conquistare Riad, Damasco, Tripoli per imporre la sharia in tutto il molto islamico e “il motivo per cui la Francia diventa un obiettivo è che Parigi cerca di impedire questo obiettivo andando a bombardare le loro posizioni”, precisa Orsini aggiungendo: “Ciò che vogliono è la libertà si scannarsi a casa loro e tutto ciò che glielo impedisce è suscettibile di rivalsa”. Segue » »
    • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
      Giovanni tu dici: "ISIS se ne frega della religione", ma ti e' arrivata in Olanda la notizia che signori dell'Isis appartenenti a famiglie benestanti e che quindi del petrolio se ne fregano e che hanno ucciso in un ristorante del Bangladesh tutti quegli italiani (pure una donna incinta) e giapponesi che non sapevano il corano? La religione conta eccome! Il corano non e' solo un testo religioso per loro, è anche un codice di leggi, l'equivalente del nostro codice civile + c.penale + costituzione etc. Abbiamo avuto imam che venivano da zone che col petrolio non hanno niente a che fare e che volevano fare attentati in Italia!
    • Oreste ***** °.° spa 1 anno fa mostra
      Ma cazz...dichi??.Hai ancora usato il gas per drogarti.. Utilizza le aspirine..
    • giovanni d'arienzo 1 anno fa
      beh potrei aggiungere un altra cosa. ISIS se ne frega della religione, che e' solo un pretesto per alzare un polverone. LORO vogliono il comando della siria per aprire e chiudere i rubbinetti del petrolio secondo le loro condizioni. questa cosa non sta bene ne a damasco perche non vuole perdere i soldi tanti comodi, Non sta bene alla russia perche assad ha gia fatto delle belle trattative con putin non sta bene agli stati uniti, perche se gli sciiti estremisti incominciano a dettare legge e prezzi sul petrolio senza democrazia significherebbe un aumento del prezzo del petrolio. non sta bene alla francia, perche prima della prima guerra mondiale la siria era un territorio francese. il petrolio e' la ragione principale di tutto sto casino. a chi si deve accaparrare non la proprieta dei pozzi, ma alla proprieta dei rubinetti. rubinetti che esistono anche in israele, cosa che da molto fastidio ai paesi confinanti la quale devono pagare per far passare il petrolio. tutto una questione di soldi... togliamo sto petrolio da mezzo, e vedrai come la smetteranno di radicalizzare i bambini sin da piccoli nelle moschee facendogli credere che l'america e' il nemico pubblico. se vi chiedete come avviene la radicalizzazione.... io ho trovato decine di video su facebook che istigano alla violenza contro paesi occidentali e ignoranti comuni che non hanno la minima intelligenza di verificare , credono e agiscono. quanti di voi hanno creduto che obama e' un alieno? eppure di foto ne ho viste tante. Lo sapete che ce gente che ci crede? ecco come avviene la radicalizzazione. c'e un video che gira su facebook di un tipo che in siria piange perche gli hanno bombardato la casa, la cosa bella e' che gira tutte le citta filmando sempre la stessa cosa. tutta propaganda al fine di creare lupi solitari. saluti da amsterdam gio
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
      -Intolleranti con gli intolleranti- Per Orsini ciò che dobbiamo fare in Europa è rendere sconveniente agli integralisti islamici venire nei nostri paesi. “Dobbiamo essere intolleranti nei confronti degli intolleranti, non dobbiamo permettere loro intemperanze come l’oppressione sulle donne, per esempio. L’Italia non è un paese per integralisti islamici, questo deve dimostrare il nostro paese che non può permettersi di fare gli stessi errori della Francia”. Alessandro Orsini è autore di “Isis, i terroristi più fortunati del mondo e tutto ciò che è stato fatto per favorirli”, edito da Rizzoli. 15 luglio 2016 - http://notizie.tiscali.it/permalink/terrorismo-Francia-Isis-nizza/
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    Oreste stà con Onestà! O-res-tà! O-res-tà! O-re-stà!
  • gabriele.minuz 1 anno fa
    Complimenti a Oreste e a tutti noi.una domanda quando si potra' formulare nuove proposte di legge tramite l'ex iscritti??? (Al momento non riesco a salvarle o inviarle???)
  • harry haller Utente certificato 1 anno fa
    Grazzie Oreste, perchè 'sta faccenda me sta a core da sempre: dubbito che er "bivacco de manipoli", ('na banda de' trasformisti chepure Arturo Brachetti je fa 'na sega) te 'a faccia passà, ma, ner caso, 'a faremo noi.... https://www.youtube.com/watch?v=F_WLUcTQ_Ws
  • Eposmail. ,, Utente certificato 1 anno fa
    Complimenti ad Oreste...che saluto. domanda:....ma se è un partito a non rispettare quanto promesso, ed invece l'eletto lo rispetta...in questo caso, chi si ritrova al di dentro ed al di fuori del mandato ?
    • Eposmail. ,, Utente certificato 1 anno fa
      oreste : ok grazie !
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      Epos ciao, da Wiki: L'elezione di richiamo (in inglese recall election, chiamato anche referendum di richiamo o richiamo del rappresentante) è una procedura con la quale gli elettori possono rimuovere un politico o un altro funzionario eletto in un pubblico ufficio attraverso una votazione diretta, prima che il suo mandato elettorale sia terminato. Le elezioni di richiamo, che solitamente sono possibili quando si raggiunga il numero di elettori sufficiente a sottoscrivere una petizione, hanno una storia che risale all'antica democrazia ateniese[1] e sono una caratteristica di molte costituzioni contemporanee.
    • Eposmail. ,, Utente certificato 1 anno fa
      harry haller : con aldo biscardi ?
    • harry haller Utente certificato 1 anno fa
      ...Ce vorrà 'a moviola...
  • antonello c. Utente certificato 1 anno fa
    Massima diffusione in rete .. Grandi Oreste e Vito .. con tutti i cittadini in Movimento per il Cambiamento !!
    • antonello c. Utente certificato 1 anno fa
      leggerti non annoia di certo Orè .. e dalla tua esperienza viene fuori che il nostro MoVimento non ha nulla , ma proprio niente da spartì ,con il regime partitocratico - Incostituzionale , attuale .. In sto Paese , ce serve eccome na Legge che vincola il rispetto del Mandato Elettorale .. W Rousseau e il MoVimento dei Cittadini , un'abbraccio !
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      @ antonello c. pescara e gli altri amici: come vedi si è risolto il mio "problema". Ero emozionato come non mai,io che della politica ero solo un numero(elettore) e poi ,schifato rifiutai di compiere negli anni il mio diritto-dovere. Oggi mi sento sempre più fiero di appartenere al Movimento e di non aver sbagliato nel ritornare a votare per esso. Ora mi chiedo quanti cittadini sono mai stati responsabili di una legge? Quanti partiti hanno mai interessato un semplice cittadino per una proposta di legge? Eppure è proprio il cittadino che ti sa dire cosa serve alla società in cui vive,lavora,suda e muore. Ecco cosa sta perdendo la partitocrazia: la realtà. Questa perdita comunque è voluta e ricercata,il disgusto deve salire,l'indifferenza pure e quindi subentra l'assuefazione al furto ,alla corruzione,all'arroganza e alla prepotenza. A loro conviene governare su una minoranza di elettori...sono più facilmente addomesticabili. Non voglio annoiarvi troppo ,ma con Crimi è venuto fuori anche un altro discorso,certo l'abolizione del gruppo misto,ma anche l'applicazione della legge Severino,per incandidabilità a seguito del tradito mandato,cioè una legge ordinaria da emendare,più facile rispetto ad una legge Costituzione che richiede tempi lunghi. Un saluto a tutti e un grazie al grande STAFF di Beoppe!
  • Marco Neri 1 anno fa
    Leggendo i post su questo blog , interessanti per carità però mi rendo conto che il M5S vive su un pianeta tutto suo , invasione di clandestini , gente che compie attentati in Francia e Germania sembrano appartenere ad un altra galassia . Mi chiedo quando vi risveglierete dal sonno profondo in cui siete precipitati .
    • harry haller Utente certificato 1 anno fa
      Ancora poco, e aspetteremo rassegnati l'attentato delle cinque meno un quarto.....
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 anno fa
      In effetti l'argomento merita un buon approfondimento, anche alla luce del fatto che i media stanno cercando di minimizzare. Nizza sembrava fosse stato un gesto estemporanea e non premeditato, Monaco un povero pazzo, Germania treno un solitario squilibrato, Germania un delitto passionale. Senza contare quello che sta accadendo negli USA. Forse bisogna prendere adeguate e urgenti misure di tutela dei cittadini, mi spiace essere integralista , ho però il dovere di proteggere me i miei figli e concittadini. Basta immigrati, chi mostra il minimo segno di NON integrazione , a casa loro anche se si tratta di 2° 3° generazione.
  • pabblo 1 anno fa
    ot " Pavia, supera il test ma lo annullano perché è difficile. Concorso da rifare Alla selezione per un posto nell’Asl si sfidano in 64. L’unica idonea non viene presa: «Prova troppo complessa, da rifare». Lei fa ricorso: si vuole favorire qualcuno"" http://www.corriere.it/cronache/16_luglio_24/pavia-supera-test-ma-annullano-perche-difficile-concorso-rifare-9747892e-51df-11e6-a1bb-4fa8da21b0a1.shtml #italiacambiaverso?
    • Pier 1 anno fa
      Mi piacerebbe saperne qualcosa in più, i media danno una notizia che fa notizia ma ....non dicono come sono andate realmente le cose. Le domande sono tante, a cominciare dal tipo di attività professionale messa a concorso, da chi ha formulato i quesiti concorsuali complessi e difficili, da come è stato possibile annullare un concorso la cui prova risultava espletata per finire a quali normative sono state violate. L'ASL di Pavia è incorsa nel reato di abuso di potere?
    • harry haller Utente certificato 1 anno fa
      Certo, er verso, è cambiato de sicuro.... https://www.youtube.com/watch?v=MR1wwYOpHfM
  • sebastiano b. Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno Certo è che queste proposte sane di principio e urgenti per noi Popolo significherebbe TUTTI A CASA, immagino l'armata politica di tutte le appartenenze che legge queste proposte, per loro non sono contemplabili in quanto significa auto estinzione. Io credo all'urgenza di queste proposte, ma non da discutere ora, ma quando il resto sarà una minoranza, pena il boicottaggio da sopravvivenza. E' prioritario oggi sensibilizzare e convogliare la gente a giusti pensieri e quindi VOTI, prendere la preferenza di chi non vota più, (li cerca anche Berlusconi per salvataggio). Secondo me la gente che non vota più è ancora più importante del resto del Popolo, in quanto si è svegliato ma è deluso e sfiduciato.
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 anno fa
      Sebastiano ha ragione, Ora , presentare queste proposte equivale a NON farle approvare, sarebbero la fine della Casta. Se invece vogliamo presentarle per avere una cassa di risonanza per confermare la malafede dei politici attuali , va benissimo. In tutti i casi , queste proposte dovranno essere approvate quando il Movimento sarà eletto, assieme a tante altre che allontanino malaffare, corruzione, ladri, ecc. ecc. Il Movimento è una forza nuova e onesta, che verrà presa da esempio in tutto il mondo. W M 5 * * * * *
  • anti delega Utente certificato 1 anno fa mostra
    In attesa di leggere il Post in cui si illustreranno le proposte di modifica al Non Statuto e l’obiettivo delle nuove Regole; da iscritta certificata al Movimento "leaderless ” della democrazia diretta, il cui “ primo dovere è la trasparenza ”, invito rispettosamente @ l’attuale Garante delle regole, Beppe Grillo a indicare nel Post le regole che disciplinano la votazione su queste fondamentali modifiche, ovvero : - se l’ Assemblea è autorizzata ad intervenire sulle proposte, apportando legittime correzioni, o può solo esprimersi con un SI o un NO a quanto già deciso altrove. - In caso l’ Assemblea si esprimesse per il NO, qual è la procedura che consente agli iscritti di sottoporre a votazione modifiche alternative. Lo invito cortesemente a indicare inoltre : - il nome dell’iscritto (o degli iscritti) che propone le modifiche al voto dell’ Assemblea, - il numero degli iscritti abilitati al voto, - la percentuale di voti favorevoli, necessaria per approvare le modifiche, - quale sistema o ente terzo garantisce la legittimità del risultato della votazione. Grazie e... saluti a Oreste :)
    • claudio cupido 1 anno fa mostra
      devono parare il culo di tutti i soldi fatti sparire dal loro membro sala
  • pabblo 1 anno fa
    primo ,comunque?
    • pabblo 1 anno fa
      buongiorno Antonello
    • antonello c. Utente certificato 1 anno fa
      Buon giorno pà .. Con la Democrazia in MoVimento :)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus