9 maggio: marcia per il #RedditoDiCittadinanza

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

marcia_rdc.jpg

Il 9 maggio il M5S organizza una marcia pubblica per il reddito di cittadinanza. Il percorso sarà Perugia - Assisi di 24 chilometri. Il reddito di cittadinanza è un diritto del cittadino e non una regalia, non 80 euro di elemosina. Consente a chi ha perso il lavoro, o non lo ha mai avuto, come è diventata la regola, una vita dignitosa. Il tetto massimo del reddito in mancanza di altri introiti è di 780 euro. Si possono rifiutare fino a tre occupazioni proposte dallo Stato prima di perderne il diritto. Sono necessari circa 17 miliardi di euro (16.961.000.000,00 €). Le coperture acquisibili con tagli di sprechi sono state individuate dal M5S, tra queste le pensioni d'oro e i le spese militari. Ogni spreco da eliminare e a cui attingere per il reddito di cittadinanza sarà riportato sul blog nei prossimi giorni. Finora la spending review l'hanno fatta sulle spalle dei cittadini, è ora di fare il contrario. Chi ci governa si dimentica di essere nostro dipendente e di dover rispondere del suo operato ai cittadini. Oggi se va bene ne risponde solo ai giudici. La marcia Perugia - Assisi sarà preceduta da una marcia virtuale di 14 giorni che partirà da Bolzano e toccherà molti luoghi simbolici dell'attuale degrado dell'Italia.

marcia_virtuale_.jpg
La mappa della marcia virtuale per il reddito di cittadinanza

In ogni luogo ci sarà una copertura del blog con video e/o dirette. In Italia il reddito di cittadinanza non c'è ancora, ma è presente in tutta Europa, tranne che in Grecia e in Ungheria, e in tutti i Paesi civili. Il reddito di cittadinanza dà e toglie. Dà al cittadino la possibilità di essere indipendente dal bisogno e in molti casi lo libera dalla disperazione (negli ultimi due anni i suicidi sono raddoppiati). Toglie ai sindacati la rappresentanza degli occupati con la gestione della cassa integrazione (invenzione della Fiat negli anni '70 per non pagare dazio durante i periodi di bassa produzione e scaricare i costi sulle finanze pubbliche), toglie alla criminalità, in particolare al Sud, la manovalanza dei giovani senza reddito, toglie al Governo la propaganda delle elemosine (come se i soldi dati e immediatamente assorbiti da nuove gabelle fossero di feudatari pubblici che graziosamente li distribuiscono al popolo). Perché finora, dal dopoguerra, non è stato introdotto il reddito di cittadinanza? Semplice, perché toglie potere ai sindacati, ai partiti, alle grandi aziende e lo restituisce in parte ai cittadini. Perugia - Assisi, una marcia per ripartire con dignità verso il futuro. I dettagli nei prossimi giorni. Stay tuned.

Il percorso della marcia virtuale
25 aprile 2015 Bolzano - Tunnel del Brennero
26 aprile 2015 Trento - Scandali Vitalizi
27 aprile 2015 Venezia - Mose
28 aprile 2015 Firenze - Alta velocità
29 aprile 2015 Genova - Terzo Valico
30 aprile 2015 Torino - Tav
1 maggio 2015 Milano - Expo
2 maggio 2015 Ancona - Rigassificatore
3 maggio 2015 Terni - Acciaieria
4 maggio 2015 Roma - Mafia Capitale
5 maggio 2015 Napoli - Terra dei fuochi
6 maggio 2015 Taranto - Ilva
7 maggio 2015 Caltanisetta - Muos
8 maggio 2015 La Maddalena - G8

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Lalla M. Utente certificato 2 anni fa mostra
    La macchietta transatlantica Di ilsimplicissimus https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2015/04/18/la-macchietta-transatlantica/Non c’è alcun bisogno che Renzi parli nel suo inglese sgangherato, in qualunque lingua si esprima il risultato non può che essere imbarazzante per l’inconsistenza. Nel corso della sua visita di omaggio a Washington, dove si è presentato con bottiglie di vino quasi fosse un mezzadro che va dal padrone del fondo, ha dovuto fare i salti mortali per mostrare la dovuta reverenza ad Obama e giustificare l’ossequio verso il voleri del moloch americano. E qui ha dovuto dare fondo alle sue capacità di dire sciocchezze da bar con l’eloquio dello statista, senza preoccuparsi di sconfinare nel grottesco. Ecco un esempio prezioso del Renzi non-pensiero sul famigerato trattato transatlantico: “l’Italia ha tutto da guadagnare sotto il profilo economico ma soprattutto perché mentre gli Usa concludono accordi con la Cina e altri attori noi, che con gli Usa abbiamo una collaborazione storica forte, non possiamo non fare altrettanto”. Ora a parte il tutto da guadagnare che forse il premier ha letto su qualche depliant, per quale motivo non potremmo concludere accordi con la Cina e altri attori senza passare attraverso il Ttip? Cosa minchia mi viene a significare direbbe Montalbano Tanto più che il trattato con l’Europa, insieme a quello con i Paesi dell’area pacifica è vista da Washington proprio in funzione anticina, antirussia e anti tutto ciò che può nuocere al dominio statunitense. In realtà non vuol dire proprio nulla, è solo una sciatta stronzata per giustificare l’appiattimento del Masaniello multitasking e multipiattaforma, su un trattato che presentandosi con lo scopo di rimuovere gli ostacoli al libero commercio, vuole giungere ad uno stravolgimento della democrazia proprio nel senso anelato dal roditore di Rignano e dai sui seguaci . Gli ostacoli da rimuovere sono infatti le regole per tutelare il lavoro, la salute, l’ambiente e tutti i citta
    • Lalla M. Utente certificato 2 anni fa mostra
      https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2015/04/18/la-macchietta-transatlantica/ link sbagliato sorry
    • Lalla M. Utente certificato 2 anni fa mostra
      cittadini nella loro specifica espressione di consumatori. Qualsiasi legge o normativa che vada contro i profitti di questa o quella multinazionale, potrà essere impugnata di fronte a un tribunale speciale formato da avvocati aziendali e punita con risarcimenti miliardari, come sta accadendo dove analoghi trattati sono già in vigore. Forse a Renzi, troppo impegnato a fare l’americano con il suo jogging, sarà sfuggito che i primi effetti del Trattato transpacifico, una sorta di doppio del Ttip, sono stati quelli di preparare un ‘enorme aumento dei prezzi dei farmaci visto che gli stati vengono del tutto estromessi da una funzione di regolazione dei prezzi e che le medicine generiche vengono ostracizzate. Vale la pena di leggersi Stiglitz che ha affrontato questo tema sul New York Times, ma comunque è abbastanza chiaro perché le trattative sul Ttip vengono tenute segrete: se fosse palese ciò che si sta tentando di fare davvero, cioè di introdurre mutazioni sociali profonde e maligne dietro il paravento del commercio, la reazione sarebbe molto più forte di quella che già ora si manifesta e che oggi porta in piazza milioni di persone in tutto il mondo con lo slogan “Le persone e il pianeta prima dei profitti”. Forse se quelle trattative fossero pubbliche si capirebbe che le persone vengono prima dei profitti e anche delle monete e persino dei feticci strappati agli avversari e utilizzati dai ricchi per portare avanti la loro lotta di classe al contrario. Forse eviteremmo l’atroce spettacolo di essere rappresentati da chi appena fuori dal Paese e privo della benevolente quanto pervasiva copertura mediatica, appare proprio come una macchietta, un ciccio formaggio della politica che sputa twitter vocali.
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa mostra
    MASADA 1642 19-42015 I CAZZARI Montalbano e la Diaz – I Cazzari dell’Ue – Quelli di casa nostra: per dare gli 80 euro a pochi Renzi ha aumentato di 11 miliardi le tasse a tutti – I soldi ai partiti, ci risiamo!- Quanti vecchi ci sono nei partiti! – Il Pd è il partito dei vecchi e del vecchio – UNIMPRESA boccia il Def. Stangata fiscale da 80 miliardi sulle Piccole e Medie Imprese - Intanto continuiamo a pagare i vitalizi ai parlamentari condannati e decaduti – La differenza tra costo del lavoro e salario è al 48,2% - Paita, ritirati! – La stampa di regime esalta Renzi. I dati effettivi certificano il suo fallimento - Il M5S e l’Europa -No all’accordo Ue-Usa- Aboliamo l’inglesorum – Un Museo messapico . Il poliziotto Tortosa che ha ribadito che alla Diaz hanno fatto bene: “Di destra io? No, ho votato Pd”. Annamaria: “Il Tortosa ha votato il partito che più di tutti rappresenta il suo modo di pensare e la sua sottocultura. Ha votato per una destra che non è una semplice, dignitosa destra, ma una destraccia senza coraggio e senza dignità. Come si è visto in questi giorni, tanto per fare un esempio, a proposito delle violente minacce rivolte da Erdogan all'Europa, al Papa e al mondo civile, e del 'prudente' e vile silenzio di Gozi, portatore della sottocultura pannellian-piddina. (Ormai non c’è nessuna differenza tra uno squadrista piddino e un picchiatore fascista). . Renzi non è uno statista e nemmeno un politico è un piazzista emozionale come quei truffatori dalla parlantina facile che si infilano nelle case per derubare i vecchietti. Per leggere tutto clicca il mio nome oppure vai a masadaweb.org
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa mostra
      ...era ggente rude, mica donnette; mò, figurate, adoperano dù cose diverse che se chiamano (me pare) "stuzzicadenti" e "cotton fioc"...( cosa cazzo nun se inventa, eh....)
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa mostra
      Aoh, e nun fà 'o schizzinoso, Frù: devi sapè che ne 'a mitica Sardegna, se adoperava sino a quarche lustro fa, n'attrezzino chiamato "spuligadentes": era n'affarino de fero, pareva 'n cortellino svizzero che però c'aveva solo dù attrezzi (cioè uno che serviva pè due): da 'na parte, finiva a forma de ago ricurvo, e cò quello, te tojevi 'a robba incastrata tra 'i denti: da l'artra parte, finiva cò 'na specie de testa de chiodo, e cò quella, te tojevi er cerume......
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa mostra
      C'hai raggione: ma chi cazzo se crede d'esse? "Signori" ce pò stà, perchè , modestamente, signori se nasce (e noi, caro Frù, lo nacquimo*; ma me fà girà 'i cojoni come 'na turbina quer "miei": miei 'n par de cojoni (e ggiusto perchè sò 'n signore....) *:'a licenza poetica....
    • er fruttarolo Utente certificato 2 anni fa mostra
      Vabbe',Herri,sbuccerò,prima e patate...aho,ma quer signori miei,è riferito a tutti?? Io,nun ho firmato nisun contratto... https://youtu.be/u6mv8hu5lYA
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa mostra
      Beh, è normale che se prima te levi de dosso 'i peli der cane, poi, prima de sbuccià 'e patate, 'o devi lavà.....
    • er fruttarolo Utente certificato 2 anni fa mostra
      Nun vojo immaggina' er fanne 'n'uso improprio de quell'attrezzo... Herri,ho dovuto fa 'na lunga ricerca,ma,finarmente,ho trovato er leiv motiv,provvisorio è claro,p'adesso... https://youtu.be/P2BeZRvxSxA
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa mostra
      Quanno dice "signori miei", me vedo davanti a l'occhi er venditore de l'attrezzo pè sbuccià 'e patate, pè levà 'i pelucchi, pè tajà puro 'a lamiera.....
  • franco p. Utente certificato 2 anni fa mostra
    IL GRULLO SALTA PERCHE IL GATTO è SENZA ARTIGLI: (cioè,i cittadini Italiani non contano un caxxo) I MEDIA SONO I MAGGIORI RESPONSABILI............. Perche nei TG,nelle trasmissioni politiche non faranno mai vedere gli interventi del M5S alle camere,le loro proposte,le loro leggi per ridare dignità ai cittadini Italiani,perche i TG,non elencano i politici indagati,o condannati che ugualmente siedono in Parlamento?è chiaro che i media hanno un ordine dal governo Renzi,questa roba non si deve vedere,quindi la maggior responsabilità del disastro che stà avvenendo nel nostro paese è dei Media,sopratutto la Rai che noi continuiamo a finanziare con il canone,la Rai dovrebbe servire i cittadini e non il Grullo di turno,ma sappiamo che i vertici della Rai devono difendere le loro poltrone e loro sanno che i cittadini non contano un caxxo e allora il lavoro del M5S alle camere non lo deve conoscere nessuno,la rete non è sufficente per arrivare a tutti i cittadini Italiani e così il GRULLO salta perche il gatto è senza artigli..... RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA ITALIA FINCHE SIAMO IN TEMPO...... W IL M5S..................
    • Eposmail. ,, Utente certificato 2 anni fa mostra
      ..parte dei cittadini sono i maggiori responsabili. Altrimenti come si spiega con i vari scandali (non tenuti nascosti dalle tv e giornali) e poi fai un sondaggio...e i cittadini confermano il pd al 35% ?
  • Patrizia B. 2 anni fa mostra
    Se il blog e´lo specchio del movimento allora nulla di nuovo. PD, PDL, M5S sono la stesa cosa: tutti lasciano la liberta´di espressione a patto che si esprima quello che vogliono LORO. Vergognatevi, vi dichiarate democratici e poi avete un blog in cui SELEZIONATE e CENSURATE!!!!
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa mostra
      Devi dì "Specchio, specchio der Movimentame, chi è 'a più tosta der Reame?" Se 'o specchio te manna affanculo, te ne devi fà na raggione.....
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa mostra
      Vedi Pat, che invece t'hanno pubbricato?...
    • paolo b. Utente certificato 2 anni fa mostra
      intanto selezioniamo un bel vaffanculo!
  • Patrizia B. 2 anni fa mostra
    PRIMA di spenderli i soldi bisogna averli. Altrimenti si da´un ulteriore scossone ad una barca che sta gia´affondando. CI SONO I SOLDI? Benissimo che si stanzino per i disoccupati. Ma non "i soldi ci sarebbero se si abolissero..." perche´col condizionale si fanno solo tante belle parole, si alimentano illusioni. O e´tutta una manovra per procacciare voti?
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa mostra
    1 LA STAMPA FASULLA ELOGIA RENZI. I DATI CERTIFICANO IL SUO FALLIMENTO Volete qualche dato per sottolineare la falsità dei giornali? 29 novembre. Poletti parla di 4000 posti di lavoro stabili! Peccato che i nuovi disoccupati siano 483.000! Il saldo negativo supera così gli 80 mila. Ma nessun giornale lo riporta. Ora Poletti parla di ‘Grande ripresa dell’economia! Falso. Il fatturato industriale cala. Ma lui grida: “79 mila contratti stabili in più a gennaio-febbraio rispetto al 2014”. Tripudio del Corriere: “Boom dei contratti stabili, in 2 mesi salgono del 38%”. Repubblica: “Lavoro, è boom di nuovi posti”. FALSO! Considerate le cessazioni, i contratti stabili sono 45 mila, ma non sono contratti nuovi sono stabilizzazioni di contratti precari (l’80%) per accaparrarsi i generosi incentivi. Poletti prova a rilanciare spiegando che gli 1,9 miliardi stanziati dal governo produrranno “un milione di posti di lavoro”. FALSO! Ne occorrerebbero 4,7. Ci si mette anche l’Istat a sbugiardare il governo: a febbraio ci sono 44 mila occupati in meno e 23 mila disoccupati in più. Aprile 2014: Renzi/Padoan ci danno al +0,8% nel 2014, +1,3% nel 2015. FALSO! Il Pil nel 2014 è calato dello 0,4% e nel 2015 salirà solo dello 0,7%. La ripresa esiste solo sui giornali. I nuovi occupati sono una invenzione del Corriere e di Repubblica. Nei fatti non ci sono. Confindustria s’è addirittura inventata un aumento della produzione industriale a febbraio che poi ha dovuto smentire dopo i dati Istat. L’Ocse, da cui proviene il ministro Padoan, è riuscito a sbagliare tutte le previsioni fatte negli ultimi anni: secondo loro, se si fanno “le riforme”, il Pil italiano crescerà del 6% in più nei prossimi 10 anni. Boiata tremenda. segue
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa mostra
    2 Settembre: “Precari della scuola tutti assunti, entrano in 150 mila”. Peccato che della riforma “La buona scuola” sia rimasto poco. A entrare saranno – se tutto va bene – in 100.701, mentre restano fuori 47.399 precari “storici” iscritti alle graduatorie a esaurimento (Gae) di cui 23 mila della scuola dell’infanzia, messi in attesa di un fantomatico progetto di riorganizzazione delle scuole materne da realizzare con i Comuni. Ma il disegno di legge rischia di non vedere la luce in tempo per provvedere alle assunzioni a settembre. Se così fosse, nel 2015 saranno solo 50 mila. Quando Renzi diventa presidente del semestre europeo, i giornali titolano: “È l’addio al Fiscal Compact”. Qualcuno ha visto qualcosa? Renzi giurava che avrebbe sforato il 3%. Vi pare che lo abbia fatto? L’unica cosa che ha sforato sono le nostre tasse. Nel gennaio 2014, dichiarò: “Certo che si può sforare: è un vincolo anacronistico”. Ora non ne parla più. 80 euro, “I gufi smetteranno di gufare”. Impatto sull’economia? Zero. I giornali tutti a urlare: “I consumi saliranno di 3,1 miliardi”. Niente di fatto. E’ un flop. Però nessun giornale lo dice. Di quanto è cresciuta la domanda interna? Secondo l’Istat, di NULLA! E le Province? Titoloni “Un miliardo di “risparmi”. Non pervenuto.
    • M.P. 2 anni fa mostra
      Mi chiedo perchè si continua a dare fiducia ad un Governo che nessuno ha eletto e che continua ad illuderci con menzogne. Cosa si dovrebbe fare per estirpare questo cancrenoso problema politico? Il voto ci è negato, quindi cosa ci rimane da fare?
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa mostra
    Renzi sta smantellando da un anno tutte le garanzie di un sistema democratico fondato sulla rappresentanza popolare del parlamento e sulla divisione dei poteri e ha già distrutto quei diritti del lavoro per cui generazioni di lavoratori hanno combattuto per 150 anni, mentre fa fuori progressivamente tutte le difese dello stato sociale, rendendo sempre più sguarniti i cittadini, di tutele e di diritti. Il suo disegno ben mirato procede in un continuo asservimento delle istituzioni, mentre assomma su di sé tutti i poteri dello Stato, e si circonda di yesman buoni a servire solo lui e ad ubbidirlo in tutto e per tutto, mentre le istituzioni si riempiono solo dei suoi nominati. Il pilastro fondamentale di uno Stato autoritario è la figura del capo o dittatore. Quando un uomo solo prende su di sé il potere di tutti, non siamo più in una democrazia ma siamo in una tirannide. La sciagura più grande della nostra repubblica è di essere formata da uomini piccoli che non hanno mai imparato ad essere cittadini, che non hanno mai capito il valore delle libertà democratiche, e che sono pronti a svenderle al primo che offre una mancetta, uno spettacolo da circo o l'illusione per i deboli di identificarsi con un potere forte e vincente che li riscatti dalla loro pochezza umana. Siamo una democrazia bambina che non è mai cresciuta abbastanza per definirsi una democrazia matura. E che rischia di cedere al primo prepotente che esercita il potere, così come una bambina cede al primo pedofilo che le offre delle caramelle.
    • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 2 anni fa mostra
      Non siamo mai stati una democrazia , non siamo adatti in quanto popolo di ignoranti incivili ! Dal dopoguerra alla caduta del comunismo abbiamo goduto dei vantaggi della democrazia grazie alla contrapposizione est -ovest che ci garantiva un governo stabile vigilato dagli Stati Uniti .
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus