Malattia e destino dell'Italia

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

salute_malattia.jpg

"In un giorno di marzo, l'avvocato Giuseppe Corte, dopo aver letto un volantino pubblicitario, si fa ricoverare in un moderno ospedale di una grande città italiana, specializzato nella cura del male da cui si sente leggermente affetto. L'ospedale è strutturato in sette piani: i pazienti meno gravi vengono ricoverati in quello più alto, mentre ai piani più bassi si trovano, in forma crescente da piano a piano, i casi più gravi. Corte viene accolto subito al settimo livello, in attesa che i medici riescano a convincerlo che non ha nulla e lo rispediscano a casa. Corte inizia un buon iter verso la guarigione, ma una serie di cause concatenate fa sì che venga trasferito nei piani inferiori, sempre con motivi pretestuosi." Dal racconto "Sette piani" di Dino Buzzati.L'Italia scende ormai da tempo di piano in piano e accetta qualunque cosa a iniziare dallo stravolgimento delle regole democratiche: ormai non si vota più, ma il presidente del consiglio è nominato dal presidente della Repubblica che a sua volta è stato nominato da un Parlamento incostituzionale, il Senato non è più elettivo e abbiamo Renzie come simbolo dei tempi, un buffone al comando della nazione, se lui rappresenta l'Italia, allora siamo arrivati in fondo, al primo piano. I singoli episodi di malaffare, la P2, la trattativa Stato Mafia, la corruzione, i giornalisti servi, la devastazione del territorio sono ormai pane quotidiano, ma sono solo sintomi, contro i quali singolarmente non puoi, e forse non ha senso, combattere. Sintomi di una malattia di cui l'Italia è afflitta. Qual è la malattia? Questa è la domanda da porsi. In un libro "Malattia e destino" Thorwald Dethlefsencerca di spiegare il valore e il messaggio della malattia e del suo significato. In Italia c'è questa sensazione di voler incidere sugli effetti senza ricercare le cause e la stessa natura del male. Ci giriamo intorno, "pirliamo", denunciamo, ma il giorno dopo scendiamo di un piano e poi di un altro ancora. Ci stiamo abituando, assuefacendo. Secondo Thorwald Dethlefsen non esistono tante malattie curabili, ma soltanto una malattia che fa parte integrante della condizione patologica dell'uomo e si manifesta in molteplici forme. Da quale malattia è afflitta l'Italia?

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
    -DI QUALE MALATTIA E' AFFLITTA L'ITALIA?- Di quale malattia era afflitta l'Italia, quando accettava e inneggiava al Fascismo per ben 20 anni? Quale fu la medicina che la fece parzialmente, ma soprattutto apparentemente guarire? IL SANGUE! IL SUO SANGUE! Parzialmente guarire; anzi no! Bloccare momentaneamente il virus del Fascismo, un po' come fanno i retrovirali con il virus dell'AIDS. Appena cessi la terapia retrovirale il virus si riattiva e noi è da almeno 25 anni che non seguiamo più la terapia: non ve ne siete accorti? Quando un popolo non ha coscienza di sè, non dispone neppure della caratteristica che dovrebbe essere la sua "spina dorsale": la dignità di popolo! Persino la celeberrima e arcicelebrata Resistenza al Fascismo, fu fatta da gruppi di cittadini ben distinti gli uni dagli altri, divisi in tanti gruppi e non dal Popolo Italiano tutto, riunito sotto una unica bandiera. Ogni forma di dignità espressa dai cittadini italiani è sempre espressa come singolo cittadino o come gruppo di cittadini e mai come Popolo Italiano: questa è la sua malattia. Dovremo pagare ancora con il sangue, il nostro sangue, prima di deciderci di creare una nuova Resistenza formata da decine di gruppi, dove ognuno esporrà il suo vessillo. Non avverrà, state tranquilli, popolo di servi! Ma supponiamo per un attimo che il "Popolo Italiano" si ribellasse al Nuovo Fascismo, cosa pensate che avverrebbe? Un resa dei conti totale dove non si fanno prigionieri e che sarebbe l'unico modo per liberarsi da questi Fascismi? Credete che verrebbe chiesto ad ognuno di rendere conto dell'"argenteria di famiglia" derubata agli italiani? chiudere tutti i conti una volta per sempre? NO! Con il primo Fascismo ci pensò un certo Togliatti a proporre una amnistia totale, in cambio del riconoscimento di un suo potere, eppure vi erano ancora migliaia di uomini, pesantemente armati, disposti a ripulirci dai fascisti, cercandoli e scannandoli casa per casa: tutto inutile! peace peace, love love!
    • Beppe A. Utente certificato 3 anni fa
      oggi il fascismo esiste e si chiama mercantilismo e asservimento al capitale che si manifesta nelle sue forme piu' subdole nella moneta unica e nella subordinazione e repressione delle costituzione democratiche e sovrane. Queste son solo 2 manifestazione lette poco fa: Ospedali privati in spagna superano quelli pubblici http://www.repubblica.it/economia/2014/09/22/news/spagna_ospedali_privati_pubblici-96395681/ Le nostre migliori risorse costrette ad emigrare http://www.repubblica.it/economia/2014/09/20/news/la_germania_cerca_lavoratori_in_puglia-96174341/ Dimmi dov'e' che si combattono - visto il tuo ardore conclamato ma non corrisposto - queste cose qui sopra
    • aria** , Utente certificato 3 anni fa
      "Ogni forma di dignità espressa dai cittadini italiani è sempre espressa come singolo cittadino o come gruppo di cittadini e mai come Popolo Italiano: questa è la sua malattia." UN APPLAUSO!
  • floriana 3 anni fa
    caro BEPPE, caro blog e cari 5 stelle PER FAVORE FATEVI SENTIRE .....ROMPETE LE BALLE......ANDATE IN TV DENUNCIATE! VI PREGO!
    • Giuseppe V. Utente certificato 3 anni fa
      Si lancia il sasso, poi si nasconde la mano.
  • Lorenzo M. Utente certificato 3 anni fa
    Perché i parlamentari 5 stelle non vanno più in TV??? Devo dire che sto provando molta irritazione per l'atteggiamento del M5S. Adesso che Renzi è in seria difficoltà (dati economici tutti negativi, nessun annuncio rispettato, fumate nere sui giudici della Consulta, mezzo partito contro, padre indagato per bancarotta...) sarebbe proprio il momento di invadere le piazze e i talk show. Invece sembra che il M5S sia sparito! L'impressione è quella di un pugile che smette di picchiare proprio quando l'avversario è all'angolo. RIVOGLIO VEDERE DI MAIO IN TV!!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus