Le pensioni dei militari in Banca Marche a rischio

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

pensionimilitari.jpg

"La triste vicenda che ha coinvolto quattro banche italiane facendo sfumare i risparmi di migliaia di famiglie rischia di avere effetti devastanti anche sulle pensioni dei nostri militari. Non tutti sanno, infatti, che tra i vari servizi affidati a Banca delle Marche vi è anche la gestione della Cassa di Previdenza delle Forze Armate, concessa a seguito di una gara pubblica indetta dal Ministero della Difesa. Chiederemo ai Ministri Pinotti e Padoan se i contributi previdenziali finora versati dal personale delle Forze Armate nelle casse di Banca delle Marche S.p.a. siano oggetto di salvaguardia e se siano stati in tutto o in parte utilizzati per l’acquisto di prodotti finanziari a rischio. E’ assurdo che una banca, in palese dissesto finanziario, fin dal 2011 gestisca i servizi di tesoreria delle casse previdenziali di buona parte del personale appartenente all’Arma dei Carabinieri, Esercito, Marina ed Aeronautica militare. Si tratta di bandi indetti dal Ministero della Difesa, senza tenere conto del livello di solidità e di affidabilità dell’istituto di credito concessionario. I nostri militari hanno il diritto di sapere se le loro pensioni sono al sicuro e, per tali ragioni, riteniamo che i Ministri Pinotti e Padoan, sul punto, debbano fornire risposte chiare e in tempi rapidi, valutando anche l’ipotesi di revocare la concessione a suo tempo affidata a Banca delle Marche." M5S Camera

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • undefined 2 anni fa
    Una delle migliori notizie degli ultimi tempi. Speriamo che i soldi che gli hanno sottratto vengano usati da militari seri che rimandino a casa con la forza i milioni di clandestini che questi parassiti hanno fatto entrare a dettare legge a casa nostra, agevolandoli e facendo controlli a tappeto prima sui loro connazionali invece che sugli immigrati. D'altra parte siamo l'unica nazione che ha dato la medaglia agli unici "top gun" che si sono fatti abbattere durante la guerra del golfo del 1991, invece che mettergli due orecchie da asini, e che fanno rientrare a casa un ufficiale profumatamente pagato che passa il tempo a fare il tiro a segno su due pescatori inermi e chiede di tornare a casa perché ha la bibi al pancino.
  • Fede 2 anni fa
    Con queste dichiarazioni crei solo panico. Documentati prima di dire sciocchezze
  • Free Skipper Utente certificato 2 anni fa
    BALLE DI NATALE! Non ho bisogno di un grande commercialista o di un premio Nobel dell’economia. Non devo consultare i sondaggi, i dati Istat o quelli Ocse. Non mi servono né Ballarò, né Otto e mezzo, nè Report, né tanto meno i Tg1,2,3,4,5,6,7. Mi basta guardare la busta paga e scendere al supermercato a fare la spesa per capire che quelle del “premier senza voto” sono tutte balle. Balle di Natale, considerate le festività natalizie, balle tutto l’anno! Oggi come oggi credere a Matteo Renzi è come credere a Babbo Natale! Con le sue chiacchiere è riuscito ad addobbarci proprio per le feste.... Buone feste a tutti!
  • GIOVANNI LEONARDI 2 anni fa
    scommetto che non subiranno sorprese. i militari, darebbero l'assalto alla banca.
    • Michele C. Utente certificato 2 anni fa
      Si, ma con calma...
  • Antonio- D. Utente certificato 2 anni fa
    Ieri, sul lavoro, sono morti 2 operai. Dall'inizio dell'anno, sono 660. I funerali a spese delle famiglie.
  • Andrea Zanella Utente certificato 2 anni fa
    Siamo alle barzellette. Grande il bomba! Lui si che lo mette nel sedere a tutti, compresi quelli che il sedere glielo proteggono! Meditate gente, meditate.
  • mr. x Utente certificato 2 anni fa
    ma pensiamo a chi è disoccupato e senza aiuto da nessuno, non a questi inutili imboscati.
  • Stefano Caffiero 2 anni fa
    Salve Vorrei ricordare agli antimilitaristi che come tutti i cittadini italiani a reddito fisso i militari pagano fior di soldi in contributi e tasse! Quei soldi sono contributi versati e non regalo di Stato. Sono i militari che vengono sempre chiamati a proteggere anche a chi non se lo merita e abbiamo il privilegio di farci ammazzare per primi da scelte sbagliate
    • Antonio- D. Utente certificato 2 anni fa
      Lo Stato, DOVREBBE versare i contributi, ma non li ha MAI VERSATI e per questo l'INPDAP è stata fatta confluire nell'INPS.
    • Michele C. Utente certificato 2 anni fa
      Lasci perdere, non c'entra l'antimilitarismo. Non siete sostenibili economicamente e moralmente.
    • sandro caramello Utente certificato 2 anni fa
      anche gli imboscati rischiano la vita??
  • paolo b. Utente certificato 2 anni fa
    volevo ricordare ai nostri amici in parlamento , che in italia oltre ai pensionati , esistono delle categorie , tipo famiglie con figli, con seri problemi di lavoro.
  • paolo b. Utente certificato 2 anni fa
    era un pò di tempo che non entravo in questo sito ,quando ho visto quest' articolo non credevo ai miei occhi, è proprio vero , a frequentare certi posti (parlamento ) fà male !!
  • silvana rocca Utente certificato 2 anni fa
    Ma i militari ubbidiscono a renzi e se ne fregano delle loro pensioni! nCi penserà il governo o la UE !
  • Michele C. Utente certificato 2 anni fa
    Finalmente ho trovato un aspetto positivo riguardo la crisi di banca Marche... Comunque tranquilli, come dicono qui sotto ci penserà l'inps del coglione operaio a pagare le pensioni di sta gente.
  • Antonio- D. Utente certificato 2 anni fa
    State sereni, se necessario, ci pensa l'INPS, tanto, i coglioni che la finanziano, hanno un'aspettativa di vita di 77 anni, mentre i militari, ce l'hanno di 87.
    • Michele C. Utente certificato 2 anni fa
      Già, questa levata di scudi per una casta parassita non me l'aspettavo mica. Se c'è una categoria inutile ed improduttiva a parte quella dei politici è proprio questa.
    • Antonio- D. Utente certificato 2 anni fa
      ah, dimenticavo; i militari, in pensione, co vanno 10 anni prima dei lavoratori dipendenti ed autonomi.
  • massimo zanaboni 2 anni fa
    chissa se poi girano i manganelli dal lato giusto.
  • Eddy B. Utente certificato 2 anni fa
    Non è che se i militari hanno un po' meno sicurezza sui loro privilegi la cosa mi preoccupi molto
  • ugo mantovani 2 anni fa
    I due maggiori responsabili sono Visco e il suo direttore generale che pur sapenmdo non hanno fatto nulla anzi hanno lasciato che si andasse in malora e rubassero centinaia di migliaia di euro ai risparmiatori. Questi due elementi da strapazzo vanno mandati via senza nulla e sequestrargli tutti i loro beni per ridare almeno in parte un po' di soldi a chi ha perso tutto. In un paese civile e democratico l'avrebbero già fatto. Speriamo che ci sia qualcuno che prenda seri provvedimenti al riguardo e non guardi in faccia a nessuno .-
  • sandro caramello Utente certificato 2 anni fa
    ritirate i vostri risparmi da tutte le banche prima che sia troppo tardi
    • mr. x Utente certificato 2 anni fa
      e chi li ha più?
    • sandro caramello Utente certificato 2 anni fa
      condivido. Non ho mai accettato le proposte ripetitive e ricorrenti avanzate dai promoter delle banche. La mia provocazione era però intesa a prendere in esame la possibilità di una reale rivoluzione senza armi, ossia ritirare tutte le proprie disponibilità affamando il sistema
    • Matteo A. Utente certificato 2 anni fa
      Ma sai, finchè uno tiene un conto corrente molto molto esiguo per le spese e per i versamenti degli stipendi, ok, facendo chiaramente occhio a non superare la soglia che ognuno di noi considera "di rischio". Evitare però di fare investimenti in azioni, titoli, obbligazioni, evitare i piani di capitalizzazione, i pacchetti assicurativi vita-capitale, qualsiasi prodotto offerto dalle banche che è soggetto a rivalutazione nel tempo. NON ACQUISTARE NESSUNA DELLE STR0NZ4TE INVISIBILI PROPOSTE DALLA BANCA. Sempre avere a disposizione la gestione totale della liquidità in proprio possesso. Anche perché i circuiti bancari fanno parte di un unico mercato, si appoggiano gli uni sugli altri. Inevitabilmente questa storia porterà ripercussioni in altre banche per non parlare del precedente per il quale adesso si sa che la banca la vince anche quando dovrebbe in verità fallire. Tradotto: se io so che in un gioco non perdo mai, allora vuol dire che decido io quali regole mi stanno bene!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus