Il Miur precetta docenti e studenti per la campagna di Renzi

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Gianluca Vacca, M5s Camera

Ormai sono alla canna del gas. Il governo cerca disperatamente, in ogni modo, di raggranellare qualche voto, in vista del 4 dicembre, per la sua indegna riforma, anche a costo di utilizzare strutture pubbliche.

Nei giorni scorsi, infatti, da un ufficio scolastico regionale dell’Abruzzo è stata inviata una lettera ai responsabili degli istituti della provincia di Pescara, per invitare gli studenti e il corpo docente a partecipare ad un evento che il Presidente del Consiglio terrà oggi pomeriggio a Pescara, nell’ambito del festival delle letterature. Non solo: si sono anche preoccupati di chiedere massima diffusione della lettera d’invito. Il tutto, nonostante siamo in piena campagna referendaria, usando strutture pubbliche e coinvolgendo indebitamente alunni e professori. Per fortuna il diavolo fa le pentole ma non i coperchi e noi siamo venuti a conoscenza di questo abuso.

La cosa grave, inoltre, è che, più che un invito, sembra una vera e propria precettazione, tesi avvalorata dal fatto che, nella suddetta missiva, si scrive anche che, ai partecipanti, verrà rilasciato un attestato di presenza. A che titolo è stato fatto tutto ciò? Secondo quale criterio gli uffici scolastici regionali decidono di invitare le scuole ad una manifestazione rispetto ad una altra? Da chi è pervenuto l'ordine di servizio di invitare la missiva ai dirigenti scolastici? Quale valore formale ha l'attestato di presenza che verrà rilasciato e quale soggetto giuridico rilascerà tale attestato? Sono le domande contenute nel testo di un’interrogazione che abbiamo indirizzato al ministro dell’Istruzione e che abbiamo presentato oggi. Non sappiamo se sia più grave l’ipotesi in cui il ministro e i suoi collaboratori non fossero a conoscenza della missiva o se, informati, abbiano lasciato correre.

Attendiamo urgentemente spiegazioni perché è indegno anche solo pensare che si possa utilizzare il sistema scolastico per fare una campagna pro governativa sul ddl Boschi e per cercare di cooptare persone per gli eventi organizzati da Renzi, che altrimenti rischierebbero un colossale fiasco. Non è un caso, infatti, che nelle ultime settimane le province di Chieti e di Pescara siano state tappezzate, lungo le strade, da manifesti e raffigurazioni anche affisse su cartelloni, probabilmente in violazione delle norme sulla campagna elettorale, che sponsorizzano la visita di Renzi, che è raffigurato nei manifesti con accanto la dicitura “Basta un Si”. Più la campagna referendaria si avvia ad entrare nelle fasi finali e più vediamo che aumentano episodi di sciacallaggio politico.

Prima abbiamo visto il presidente della Regione Friuli-Venezia-Giulia, Debora Serracchiani, utilizzare fondi pubblici per sponsorizzare un convegno in cui c’erano solo relatori per il sì alla riforma ed ora, addirittura, sembra che sia stato attivato, tramite gli uffici periferici del Miur, il braccio esecutivo del governo sul territorio del comparto scolastico, al servizio degli interessi del Presidente del Consiglio. Non permetteremo che si usi la scuola pubblica e che si strumentalizzino gli studenti e i professori per fare campagna elettorale all’obbrobrio di Renzi-Boschi-Verdini. Anche per questo motivo il 4 dicembre andiamo a votare No. #Iodicono

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • flora lucienne alvira Utente certificato 1 anno fa
    VOSTRA ATTENZIONE! NON IGNORARE! CI SCUSIAMO PER QUESTO MESSAGGIO IMPREVISTO A tutta la comunità di Facebook, la mia famiglia e gli amici. Io sono una donna alla ricerca di prestito di denaro per oltre 2 anni ora e dopo diversi rifiuti da banche e persone disoneste sui siti, ho finalmente contattato questa signora grande, onesta e bel nome cittadino Anissa KHERALLAH e francese, che ci hanno dato aiuto per ottenere il mio prestito di €20.000 per il mio progetto di società senza alcuna difficoltà e che devo rimborsare oltre 8 anni con un bassissimo interesse da parte sua. Motivo che voglio rendere questa testimonianza di prestito tra grave individuo in tutto il mondo. Due colleghi inoltre hanno fatti i loro rispettivi prestiti di €25.000 e €50.000, quindi sentitevi liberi di digiunare il contattato via mail se si è nel bisogno infine di essere soddisfatto e di risolvere i vostri problemi finanziari e altro perché aiuta la gente seria che hanno bisogno di soldi di prestito. Può anche aiutare voi come ha aiutato me, voi che siete in difficoltà perché è incredibile ed è un'occasione da non perdere. Ecco il suo indirizzo: developpement.aide@gmail.com
  • Gianfranco B. Utente certificato 1 anno fa
    DURANTE IL FASCIMO C'ERA IL "MINCULPOP" (minculoilpopolo? forse!) OGGI, CON CERTEZZA, ABBIAMO IL MIUR: ministero pubblica istruzioni, università, ricerca. (SI FA PER DIRE) Volevano rendelo più chiaro, con la sigla MIURDP: ministero pubblica istruzioni, università da privatizzare. Ma non hanno avuto il coraggio. Comunque è gente che ci mette la faccia, DM, per rendere ancor più tragica, di quanto no lo sia già, la situazione del sistema scolastico. Passerà? Ssaluti Talelbano
  • tonino.b 1 anno fa
    ma, non ricorrono gli estremi per una denuncia ai sensi del 328 cp nei confronti di chi utilizza o tenta di utilizzare "tempi scolastici" pagati con soldi pubblici per avvantaggiare taluni anziché tal'altri? si é provveduto a presentare esposto alla procura della repubblica? perché penso che solo così si riuscirà ad accorciare le unghie a qualcuno che utilizza la cosa pubblica per fini privati.
  • maurizio valente 1 anno fa
    Questo è il colmo| Sono arrivati ad accarezzare anche gli studenti e per la loro partecipazione gli daranno un foglio che sicuramente sarà usato per il wc!
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno a tutti , sono iscritto al Miur ma nessuno mi chiama . Perche'????
  • Mario Chigiotti 1 anno fa
    Ci stiamo dirigendo, dritti dritti, verso un nuovo regime dittatoriale, versione 2000. C'è da sperare soltanto che la maggioranza degli italiani riesca a comprendere questa deriva totalitaria che giorno dopo giorno cerca di impossessarsi di spazi di potere. L'unica via d'uscita da questa situazione è rappresentata dal M5S. La libertà e la democrazia non vanno mai date acquisite per sempre, purtroppo.
  • GREGOIRE ROGER WILFRIED Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno tutti Per quelli che cerca sostiene finanziere, serietà e rapida per l'acquisto della vostra automobile, comperare la vostra casa, iniziare una piccola impresa, o di necessità personali, ma non possono beneficiare dell'aiuto nella sua banca. Più preoccupazioni; non perdete più il tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso d'interesse accessibile. Se siete interessati, volete contattarli su quest'indirizzo: developpement.aide@gmail.com Non fuorviarli più di persone, io signora Anissa Kherallah sono per aiutarli in qualsiasi sincerità
  • ferdinando santoro 1 anno fa
    E' veramente una cosa da epoca fascista. Solo in quel regime si precettavano le persone per esaltare la figura del Capo. Qui non siamo solo al vergognoso, siamo alla pura meschineria, allo squallore più abbietto: si forzano degli studenti con la paura di chissà quali ritorsioni nel corso degli studi. Chiederei a tutti gli studenti di disertare in massa questa manifestazione e di "liberarsi" da questa schiavitù del pensiero. Poi votino come gli pare, ma che affermino con questo atto la loro libertà!
  • giancarlo s. Utente certificato 1 anno fa
    Allora due sono le cose: o la TV serve e allora perché non ci facciamo una TV tutta nostra sostenuta dai contributi volontari; o la TV non serve ancazzo e allora perché andate nelle TV degli altri per essere visti da qualche imbecille che ancora le vede?
  • antonello c. Utente certificato 1 anno fa
    Messaggio di sostegno per tutti i Gruppi Meetup impegnati sui nostri territori : https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/15036581_582949251911962_2774987963214406839_n.jpg?oh=6d7a05ca20f58d2a7b33c8ac86edd2df&oe=5898FE8F #ProMemoria Il Pettinari , asserisce che nei nostri Comuni non operino e partecipino gruppi di attivisti e simpatizzanti M5s .. Purtroppo dimentica sempre di esser stato raccomandato , quindi inserito nella Lista per raccomandazione diretta , da alcuni Parlamentari Abruzzesi ( tra i quali questo Sign. Vacca ) .. e che M5s denuncia e respinge la spartizione di Poltrone e di Posti nella P.A. DA SEMPRE Per chiudere il Comunicato Di conseguenza è evidente che ,come persona, ignori in che modo i cittadini si incontrano e partecipano nella Nostra Regione in MoVimento Ps Come per Palermo .. E' compito degli Attivisti riportare ciò che accade nel nostro Progetto 5 Stelle Cari Saluti
  • francesca Marcellino Utente certificato 1 anno fa
    POSSIAMO SOLO DIFENDERCI VOTANDO NO DICEVA PAOLO BORSELLINO : LA "RIVOLUZIONE" SI FA NELLE PIAZZE CON IL POPOLO, MA IL CAMBIAMENTO SI FA DENTRO LA CABINA ELETTORALE CON LA MATITA IN MANO:RICORDA QUELLA MATITA E' PIU' FORTE DI QUALSIASI ARMA; PIU' FORTE DI QUALSIASI LUPARA, E' PIU' AFFILATA DI UNA LAMA DI UN COLTELLO.
  • sebastiano b. Utente certificato 1 anno fa
    Buonasera Mi stupisco come mai non hanno pensato di bloccare la trasmissione 'Dalla Vostra Parte', che come struttura è fatta per misurarsi con il Popolo e proprio per ciò stanno collezionando bruttissime figure che a loro volta controbattono con tonnellate di ARROGANZA. In pratica la trasmissione li sputtana davanti al Popolo Italiano. Può significare qualcosa??
  • francesca Marcellino Utente certificato 1 anno fa
    C'ERA UNA VOLTA LA DEMOCRAZIA - io voto NO
  • vezio f. Utente certificato 1 anno fa
    COME DISSE QUALCUNO, SENTO PUZZA DI FASCISMI
  • Amalia Francesca riso 1 anno fa
    Gli studenti sono molto arrabbiati! La buona scuola la stanno sperimentando con disappunto logico, intelligente, spesso li sottovalutiamo ed è sbagliato . Dovremmo ascoltarli , hanno idee più mature degli adulti e non sono pagati per andare a scuola ,ci vanno per apprendere , sperimentare ,costruire il loro futuro nel mondo. I ragazzi 18enni votano no , la buona scuola e' regressiva , pressapochista e i professori , anche loro , sono furiosi . Mi spiegate come uno studente del liceo classico debba fare tirocinio ? Dove? In biblioteca? No, volantinaggio in un supermercato..... Per carità un'esperienza nobile ma toglie 200 ore al sapere. Cordialità
    • harry haller Utente certificato 1 anno fa
      Verissimo; una puttanata senza precedenti, fatta per scimmiottare l'esperienza tedesca ma senza che vi sia un tessuto industriale attrezzato (ma ormai, anche non attrezzato) per accogliere gli studenti; tempo perso, una inutile ed improduttiva farsa di formazione, con il danno del tempo scuola (già penalizzato dalle riforme del cazzo di questi cretini) sottratto allo studio ed alle attività laboratoriali (praticamente distrutte)......
  • rosario m. Utente certificato 1 anno fa
    E gli studenti come verranno scelti? L'attestato costituirà elemento formativo? C'è qualche comma della legge sulla "Buona Scuola" che prevede questa partercipazione "consigliata"? I Docenti dovranno rendere conto ai Dirigenti Scolastici per una mancata partecipazione all'adunat.....ehmm..scusate, all'incontro? Nella lettera parlate di scambi e conoscenze oltre che di coinvolgimento, quindi ci sarà. oltre all'intervista, un contraddittorio o la possibilità di porre domande o di eccepire..... No! Proprio No! Mi confermate che niente e nessuno può eccepire nulla di quanto verrà propagand..., riscusate, detto dal Presidente del Consiglio....come dite? Ahhh per acuire nella platea il concetto di rispetto delle Istituzioni e non creare confusione ed inutili, immotivati, pensieri critici del tutto anomali ed inifluenti. Mah.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Nei prossimi giorni saranno probabilmente mobilitati i ragazzi delle medie e delle elementari provvisti di bandierine tricolori. Tutto per far credere che i giovani sono con lui e non, come invece è' , con il M5S.
  • Giuseppe C. Budetta 1 anno fa
    Università & politica Si tratta dell’ennesima prova che i rettori come l’intero personale docente e non docente delle università è scelto per appartenenza politica, per DNA, o per pulsioni carnali (le belle e giovani amanti sono importanti…). Le università nostrane sono tra le ultime al mondo per resa scientifica e didattica, pur costose e numerose.
  • viberto m. Utente certificato 1 anno fa
    SIAMO ALLA CANNA DEL GAS IN TUTTI I SENSI , NON POSSIAMO PIU' FAR FINTA DI NIENTE IN SITUAZIONI SIMILI E NON DOBBIAMO COME CITTADINI PERMETTERE LORO DI PRENDERCI PER LA GOLA E ANCHE PRENDERCI IN GIRO COME UNA MASSA DI PECORONI UBBIDIENTI E PRONI AL LORO VOLERE. IO DICO BASTA , SIAMO STUFI DI SUBIRE E CON IL PAESE AL TRACOLLO DEMOGRAFICO SOCIALE ECONOMICO E CON LE TANTE TROPPE FUGHE ALL'ESTERO DI NOSTRE AZIENDE CHE VANNO AD INGRASSARE E FARE LA FORTUNA DEI FUGGITIVI E LORO COMPARI IN ALTRI PAESI CONSENZIENTI E PROFITTATORI DEL DISSESTO DEL NOSTRO PAESE DA QUALSIVOGLIA IDEOLOGIA DI PATRIA E DI RISPETTO DEGLI UNI E DEGLI ALTRI , SIAMO ALLO SCHIFO PIU' COMPLETO, W5*****
  • GIANNI E. Utente certificato 1 anno fa
    la cosa è GRAVISSIMA. Anche l'attestato di presenza... Denunciare subito alle Autorità e alle Camere!!!! Non la devono passare liscia.
  • rosanna scarpa 1 anno fa
    non c'e' niente di nuovo. tutta roba vecchia gia' provata ed efficacissima. fa come mussolini ed hitler che hanno fatto scuola da questo lato. se si vuole ottenere qualche cosa si comincia dalle scuole o meglio dall'asilo, plasmando il cervello dei giovani tramite anche gli insegnanti compiacenti che per paura si piegano al volere dei capi.
  • raffaello raffaelli Utente certificato 1 anno fa
    Solo poche parole per questo vergognoso ricatto.... ma non passera' inosservato: dovete andare a casa tutti quanti.
    • LUCIA MARINO 1 anno fa
      X RAFFAELLO RAFFAELI, MACCHE' A CASA E A CASA, DEVONO FINIRE TUTTI DIETRO LE SBARRE!!!
  • umberto maggetti 1 anno fa
    una volta c'erano " i furbetti del quartierino": purtroppo hanno fatto proseliti ed oggi abbiamo i "furboni del Governo italiano". E questa sarebbe la seconda o terza Repubblica, ho perso il conto, loro i "rottamatori", che ora vorrebbero rottamare la Costituzione, insieme e magari ancora prima della Divina Commedia, il piu' bel testo che italiani sono stati capaci di scrivere! Sono sicuro che il periodo storico dagli anni 90 ad oggi sarà chiamato dai posteri: "dei Gattopardi politici"
  • Davide Ciarallo 1 anno fa
    Il direttore generale dell'USR (ufficio scolastico regionale) Abruzzo si chiama Ernesto Pellecchia
  • Raffaele Caccese Utente certificato 1 anno fa
    Sono veramente disgustato dal fatto che questa mattina un conoscente, che lavora come impiegato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in Roma, mi ha confidato che un loro dirigente li invita a votare si al referendum, per evitagli in trasferimento in altra sede.
  • giovanni.f. 1 anno fa
    Non hanno ancora pensato di reclutare i vecchietti pensionati degli ospizi, come faceva il banana?
  • Vincino Fivestar 1 anno fa
    Chiunque abbia stilato questo documento, deve obbligatoriamente averci messo una firma in calce. Bene, questa persona, a mio parerre, deve essere denunciata per abuso di potere, terrorismo psicologico e, non ultima, stupidità manifesta e palese. Se poi si scprissero anche i mandanti di questa iniziativa (io un'idea ce l'avrei...), devono essere sottoposti allo stesso procedimento di denuncia.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus