Chi è Marco Carrai?

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

marco_carrai_renzie.jpg

"E’ il Gianni Letta di Renzi, il Cardinal Mazzarino di Firenze, il fuoriclasse delle raccolte fondi a sostegno delle campagne elettorali del Presidente del Consiglio. Sa lavorare nell’ombra, ha parenti importanti (in Toscana suo cugino Paolo è stato fondatore e presidente della Compagnia delle Opere, il braccio imprenditoriale di Comunione e Liberazione immischiato nello scandalo EXPO) e ottimi agganci a Tel Aviv. Chissà che proprio lo spessore di questi agganci non abbia spinto Renzi, uno che twitta persino mentre è in bagno, al vergognoso silenzio rispetto al massacro di Gaza. Carrai soprattutto è un amico. Il suo nome infatti è salito agli onori della cronaca per quello che è diventato il classico favore tra imprenditoria e politica: il pagamento dell’affitto di casa.
Stiamo parlando della casa di Firenze dove Renzi ha abitato per 34 mesi, un attico in Via degli Alfani 8, a due passi dalla cupola del Brunelleschi. E’ Carrai che pagava, a lui era intestato il contratto d’affitto.
«L’ho fatto solo per amicizia». Così si è difeso il generoso galantuomo. D’altro canto chi tra di noi non paga l’affitto di casa ad un amico? Cosa sono in fondo 1200 euro al mese di fronte al sentimento nobile e disinteressato dell’amicizia? Renzi sulla questione non ha proferito parola ma si sa, a volte la sua proverbiale timidezza è invincibile. Certo alle interrogazioni parlamentari presentate dal M5S potrebbe anche rispondere, per educazione ovviamente, non certo perché il “popoluccio” ha diritto di sapere perché un imprenditore paghi l’affitto al Sindaco di Firenze.
E già, Carrai è un imprenditore ma non è un imprenditore qualsiasi. “Marchino”, come lo chiamano gli amici, ha preso appalti su appalti dal Comune di Firenze e ha ricoperto incarichi di vertice in società partecipate. Nell’agosto 2004, dopo essere stato eletto consigliere al Comune di Firenze con la margherita diventa capo-segreteria del neo-eletto Presidente della Provincia Renzi.
 Nel 2005 è amministratore delegato della Florence Multimedia, la società creata ad hoc da Renzi per gestire la comunicazione della Provincia sulla quale la Corte dei Conti ha aperto un’inchiesta per gravi irregolarità.

Nel 2009 entra (in quota MPS) nel consiglio di amministrazione di Firenze parcheggi S.P.A. E’ stato Presidente della C&T Crossmedia, la società che, senza nessun bando pubblico, nel 2012 si aggiudica l’appalto per la gestione delle guide su tablet per il museo di Palazzo Vecchio. Nel 2013 diventa Presidente di AdF, aeroporti di Firenze.
A novembre dello stesso anno diventa consigliere di amministrazione della Cassa di risparmio Firenze, azionista di Intesa San Paolo, la banca che ha ricevuto dal PD di Renzi 1,5 miliardi di euro grazie al decreto IMU-Bankitalia.

E non è finita qui. La sua fidanzata cura una delle più importanti mostre a Firenze, quella su Jackson Pollock e Michelangelo. Un bel posto non c’è dubbio, soprattutto per una neo-laureata in filosofia senza nessuna esperienza particolare.
Ma torniamo all’attico in questione. Sapete come è uscita fuori questa notizia? Grazie ad Alessandro Maiorano, un dipendente del Comune diFirenze che da anni sta conducendo una battaglia per far emergere alcune verità su Renzi. Mesi fa Renzi ha denunciato Maiorano per diffamazione ed è proprio su quest’atto che si legge l’indirizzo di residenza del Renzi. Via Alfani, 8! La cosa è subito apparsa strana. Tutti infatti credevano che Renzi risiedesse a Pontassieve.
Tra l’altro la denuncia e il processo per diffamazione a danno di Maiorano hanno dell’incredibile. Maiorano ha osato criticare l’utilizzo di denaro pubblico da parte di Renzi. «Matteo Renzi ha speso 20 milioni di euro da presidente della Provincia pagati dal contribuente ». Questa era la scritta su una maglietta indossata da Maiorano.
Il premier, al posto di chiarire, ha preferito denunciare. Vedremo chi avrà ragione quel che è certo è che, tra le spese di rappresentanza sostenute dalla Presidenza Renzi in Provincia, troviamo vini pregiati, hotel di lusso e aragoste in bellavista. Nel 2007 Renzi, durante un viaggio in USA, spende, con la sua carta di credito, 2823,64 euro per pagare il suo soggiorno all’Hotel Fairmont di San Josè. Una somma importante che si è fatto immediatamente restituire con apposita delibera non appena tornato a Firenze. Nei soli Stati Uniti, sotto la presidenza Renzi, la Provincia ha speso tra biglietti aerei, alberghi e ristoranti 70.000 euro. Il lusso piace, poi se pagano i cittadini ha tutto un altro sapore! Saranno tutte spese di rappresentanza per carità, spese effettuate nell’interesse dei fiorentini. Certo sarebbe stato più elegante rispondere nel merito delle accuse e non barricarsi dietro ad una denuncia.
Come sarebbe elegante spiegare per quale ragione il primo cittadino di Firenze si facesse pagare l’affitto da un imprenditore che con Firenze ha fatto affari e grazie a Firenze si è arricchito.
Sarebbe auspicabile che i cittadini tutti, a cominciare da chi crede in Renzi, si ricordassero di avere, oltre a determinati diritti, anche dei doveri. Tra questi vi è la necessita di pretendere di sapere. Un cittadino che sa è un cittadino sovrano".
Alessandro Di Battista

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
    OT MA NON TROPPO Israele commette crimini di guerra? Ma per favore! Vorrei una convenzione che non permetta alcuna guerra, ma se ciò non è possibile, allora le guerre si facciano come le fa Israele: che essa sia maledetta, ma le guerre si combattono come fa Israele. CHI VINCE, HA IL DIRITTO DI PROCESSARE I VINTI E CIO' E' FISSATO DA UN CELEBRE PRECEDENTE: IL PROCESSO DI NORIMBERGA, L'ATTO GIURIDICO PIU' INFAME CHE L'UMANITA' POTESSE CONCEPIRE! Israele vincerà, anzi, stravincerà e chiuderà il Popolo Palestinese, nelle "riserve" palestinesi; lo stesso destino del popolo indigeno degli Stati Uniti d'America. UN CRIMINE? No, basterà vincere, poi fissare a "Norimberga" un processo al Popolo Palestinese ed emettere la sentenza che ne condanni a morte i pochi capi sopravvisuti e condannare moralmente il Popolo Palestinese di essere colpevole di tutti i crimini che Israele riterrà opportuno, COMPRESO QUELLO DI ABITARE DA SEMPRE SULLA TERRA CHE YAHWEH, IL DIO EBRAICO, HA "DONATO AGLI EBREI. SGANCIATE DUE BOMBE SU QUELLE TERRE, COME AVVENNE IN GIAPPONE: UNA BOMBA SU GERUSALEMME! UNA BOMBA SU TELEVIV! E... FACCIAMOLA FINITA.
    • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
      Hai perfettamente ragione Stirner, ora potrei rispondere in due modi, scelgo quello “light” in quanto sono ospite in un tuo commento, non mi va di essere maleducato. -Hai fatto benissimo! Inoltre il mio commento non si prestava alla maleducazione. Premetto che il mio commento è “corrotto” dal MIO personalissimo pensiero in materia. -Come ogni pensiero che ambisca al pensiero Chi conosce la Storia, non necessariamente quella ebraica, sa che a partire dal XVI secolo gli Ebrei venivano relegati nei ghetti, quello di Venezia fu creato dopo gli sviluppi della Guerra della lega dei Cambrai, infatti con una legge del 1518 mi sembra, si stabiliva che tutti gli E-brei dovessero risiedere in quel luogo. Da qui sono partite le decisioni a tal riguardo per poi espandersi a Roma e via via al resto d'Europa. Si, infatti i ghetti sono esistiti in tutta Europa. -Sì la storia dei ghetti è nota a moltissimi, anche se non acculturati, ma se non nomini la parola "ghetti", la possono solo intuire i più vispi e mi fa piacere che tu sia compreso: più persone erudite frequentano il blog e più esso fornisce materia di discussione Mi domandavo perchè OGGI non è più cosi - la risposta mi pare semplice, ma la discuteremo un'altra volta Poi: Giustamente il tuo commento era su un fatto oggettivo, i due Stati sono in guerra, questo è acclarato, io invece ho voluto entrare un po nel merito della questione, perchè si combattono? Secondo il mio personalissimo parere, lo ripeto..... -perché non sono 2 Stati in guerra, ma uno solo contro il popolo originario di quella terra. Il problema è il fatto che il 90% degli E-brei sono Sionisti, questo è il PROBLEMA. Pensi sia fuori tema al tuo commento? Va bene nessun problema -sì, non è un problema, ma una occasione Poi: Sul fatto che la vita umana non abbia “Valore”, si sa, abbiamo vedute differenti sulla Vita, sia essa intesa come Essere che come Esistenza, me ne faccio una ragione, troppo diverse le nostre letture A ben risentirci... -Ciao
    • Max Weber Utente certificato 3 anni fa
      Hai perfettamente ragione Stirner, ora potrei rispondere in due modi, scelgo quello “light” in quanto sono ospite in un tuo commento, non mi va di essere maleducato. Premetto che il mio commento è “corrotto” dal MIO personalissimo pensiero in materia. Chi conosce la Storia, non necessariamente quella ebraica, sa che a partire dal XVI secolo gli Ebrei venivano relegati nei ghetti, quello di Venezia fu creato dopo gli sviluppi della Guerra della lega dei Cambrai, infatti con una legge del 1518 mi sembra, si stabiliva che tutti gli E-brei dovessero risiedere in quel luogo. Da qui sono partite le decisioni a tal riguardo per poi espandersi a Roma e via via al resto d'Europa. Si, infatti i ghetti sono esistiti in tutta Europa. Mi domandavo perchè OGGI non è più cosi Poi: Giustamente il tuo commento era su un fatto oggettivo, i due Stati sono in guerra, questo è acclarato, io invece ho voluto entrare un po nel merito della questione, perchè si combattono? Secondo il mio personalissimo parere, lo ripeto..... Il problema è il fatto che il 90% degli E-brei sono Sionisti, questo è il PROBLEMA. Pensi sia fuori tema al tuo commento? Va bene nessun problema... Poi: Sul fatto che la vita umana non abbia “Valore”, si sa, abbiamo vedute differenti sulla Vita, sia essa intesa come Essere che come Esistenza, me ne faccio una ragione, troppo diverse le nostre letture A ben risentirci... Ciao.
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      Pardon;chiaramente,è de Max Weber...
    • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
      @ Weber I primi nel mondo , furono quelli di Venezia, a seguire Roma questo nel XVI secolo, perchè oggi le cose sono cambiate? - E' indiscutibile che disponi di una prosa molto migliore di quella che hai usato in questa tua risposta. Non te lo faccio notare perché io mi ritenga degno di un tuo maggiore impegno, ma mi metto nei panni di chi legge e non ha la capacità di intravvedere le risposte che non ci sono, ma che si debbono immaginare. Es. "I primi nel mondo , furono quelli di..." I primi nel mondo a fare cosa? Il problema è il fatto che il 90% degli E-brei sono Sionisti, questo è il PROBLEMA. - Scusami, ma io non ho trattato il problema ebraico in questi termini, perché ci porterebbe lontano dalla mia considerazione, ma io ho inteso il problema di Israele che è un'altra cosa. L'accenno al Dio degli ebrei era solo un paradosso per spiegare la situazione paradossale in cui i Palestinesi sono cosiderati "fuori luogo" a casa loro" La vita umana ha sempre un valore, nessuno ha il diritto di prendere la vita dell'altro, meglio ritornare nel XVI secolo, per la pace di tutti. -Io non condivido l'idea che la vita umana ha sempre un valore. La mia vita, la tua, quella dei nostri figli ha valore; se proprio vuoi possiamo aggiungerci qualche amico o parente. Tutti gli altri valgono nulla al cospetto di noi, ovviamente la mia considerazione è paradossale. Per gli stati poi, varrebbe nulla la vita di milioni o miliardi di loro cittadini, se fosse fondamentale per la sopravvivenza degli stessi stati. Ciao Stirner. Ciao Weber
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      La sete di lucro, l'aspirazione a guadagnare denaro più che sia possibile, non ha di per sé stessa nulla in comune col capitalismo. Questa aspirazione si ritrova preso camerieri, medici, cocchieri, artisti, cocottes, impiegati corruttibili, soldati, banditi, presso i crociati, i frequentatori di bische, i mendicanti; si può dire relativamente a tutti i tipi di uomini, di qualsiasi ceto sociale, in tutte le epoche di tutti i paesi della terra, dove c'era e c'è la possibilità oggettiva.
    • manuela bellandi Utente certificato 3 anni fa
      Il concetto qui sul blog lo abbiamo discusso molte volte... non esiste una guerra buona e una cattiva...esattamente come non esiste un capitalismo buono Gli umani sono bravissimi a crearsi alibi, l'alibi più efficace che la guerra si è dato ha sicuramente risvolti religiosi...ma anche organizzazioni meritevoli come Emergency o medici senza frontiere sono utili a lenire l'atrocità di ogni guerra. Pure se il loro intento è solo quello di denunciarle
    • Max Weber Utente certificato 3 anni fa
      I primi nel mondo , furono quelli di Venezia, a seguire Roma questo nel XVI secolo, perchè oggi le cose sono cambiate? Il problema è il fatto che il 90% degli E-brei sono Sionisti, questo è il PROBLEMA. La vita umana ha sempre un valore, nessuno ha il diritto di prendere la vita dell'altro, meglio ritornare nel XVI secolo, per la pace di tutti. Ciao Stirner.
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      Diamo la Baviera agli Israeliani ( o ai Palestinesi)....
    • Giovanni D. Utente certificato 3 anni fa
      IL CASINO LO HANNO FATTO A MONTE I KRUKKI...COME SEMPRE...KE SIANO LORO A SBRIGARE LA QUESTIONE...!!!
  • Max Weber Utente certificato 3 anni fa
    Ciao Blog.. Perchè il Capitalismo è un male? Dovete sapere che esiste una persona che ha documentato tutta la sua vita ogni 15 minuti, dal 1915 al 1983, questo progetto si chiama "Dymaxion Chronofile" ed è stato fatto perchè chi l'ha voluto, ha inteso la sua vita come un “progetto”. Sto parlando di Richard Buckminster Fuller, colui che fra tante altre cose ha inventato la Cupola Geodetica, esempio di raro design. Fù una persona poliedrica, ingegnere, folosofo, architetto, inventore, Fuller era uno dei pochi che accordavano l'esistenza di un Capitalismo Etico. Si può avere Etica anche nel Capitalismo, creando la cosidetta “Impresa Umanistica”, dove l'Uomo inteso come forza lavoro sia al centro di ogni processo produttivo, inoltre una parte del profitto generato dal Capitale sia utilizzato per migliorare la vita umana. Questo tipo di Capitalismo ha dato forma a importanti imprese anche in Italia, basta citarne alcune, Brunello Cucinelli SpA famosa per il cashmire, Monini SpA produttrice di olio d'oliva, Tod's Spa Fashion mode e molte altre. In termini materiali queste “Imprese Umanistiche” permettono ai loro dipendenti di avere a fine anno, una seconda tredicesima, e parte dei profitti generati dall'impresa vanno in solidarietà, nella manutenzione di beni storici o archeologici, nella ristrutturazione di antichi borghi, oppure nella costruzione di scuole, non a caso, queste imprese “Umanistiche” operano nel settore del Made in Italy. Quindi esistono diversi tipi di Capitalismo, quello liberista, conservatorista, mercantilista, d'altronde è noto che nell'era moderna, la voglia dell'arricchimento veloce da più importanza al profitto a scapito del salario della forza lavoro, fa protendere l'imprenditore per il Capitalismo Liberista. Vi saluto lasciandovi un pensiero del Fuller. "Non cambierai mai le cose combattendo la realtà esistente. Per cambiare qualcosa, costruisci un modello nuovo che renda la realtà obsoleta." Richard Buckminster Fuller M5S
    • Max Weber Utente certificato 3 anni fa
      Con vero piacere, fatti trovare un po di più sul Blog Ciao Fabio...:)))
    • FABIO B. Utente certificato 3 anni fa
      grazie all'affetto di Engels, dopodiche' Marx mori' in miseria, la conversazione e' il tutto di questo, stiamo in contatto
    • Max Weber Utente certificato 3 anni fa
      @Fabio Ci sono i presupposti per aprire un bel dibattito sul tema, insieme ad Heracles a cui abbiamo stuzzicato la sua conoscenza in materia.... Se vuoi interagire, io sarei disponibile.... Ciao...:)))
    • Heracles Mediolanum Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Max (clap, clap) e ciao a tutti (clap clap anche a voi, òper le vostre riflessioni) Volevo domandare: @ Alina, ti ispiri a Protagora? @ Fabio, Marx ha potuto elaborare le sue teorie, grazie a Engels, che era un capitalista nel senso indicato da Fuller. Tutto torna, o no? Buona serata :)))
    • Max Weber Utente certificato 3 anni fa
      @Alina Etica ha solo un significato, o no? Ciao cara,....:))) @Fabio Certo che ho letto Marx, come anche Smith, Keynes, Ricardo e molti altri, la mia era solo una proposta riflessiva... Ciao...:))) @Fruttarolo Ti ho salutato sopra, al tuo, comunque già ti avevo valutato, nessuna meraviglia sulla tua conoscenza.... Ciao...:)))
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      'Sera Max...
    • FABIO B. Utente certificato 3 anni fa
      e Marx invece cosa diceva ? Hai avuto modo di vedere il film di M.Moore --Capitalism-a love story? salut
    • Alina F. Utente certificato 3 anni fa
      Nulla v'è di male, così come nulla v'è di bene : bene e male sono due concetti inculcati nella nostra mente dalla dottrina cattolica che estremizza la dualità. E' l'uomo ad essere " misura di tutte le cose " ma, anche qui, l'"uomo" bisogna imparare a conoscerlo :))))
  • Gab Riele Utente certificato 3 anni fa
    ho preso l'aperitivo con l'intervista di Di Maio, adesso il caffe' con Di Battista.... ANDATE IN TV CHE LE PERSONE CHE ANCORA DIFFIDANO DI NOI LE CONQUISTATE DOPO 5 MINUTI!!! INVADETE LE TV!!!!!! chiediamo le cose per gli interessi dei cittadini, siete onesti, date indietro una parte di stipendio ma come si fa' a non votarvi??????? .. poi adesso ho sentito ILBOMBA e sto sciacquone prende il 40.8% ma pero' qualcuno inizia a mettergli i bastoncini nelle ruote della velocita'.. vedi oggi Senato vedi oggi Cottarelli e vedi oggi Padoan
    • Gab Riele Utente certificato 3 anni fa
      Di Maio l'ho visto su skytg24. Non mi piacciono i pollai talk come a tutti noi, ma trasmissioni al limite del decente ci sono! per esempio sempre Di Maio da Mentana 10 e lode e il caso contrario e' stato Di Battista dalla Bignardi!
    • barbara f. Utente certificato 3 anni fa
      quale tv, quale trasmissione ti lascia esprimere cosi'?
    • Gab Riele Utente certificato 3 anni fa
      grazie Luca..
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
      sempre d'accordo con te gabri!!!
  • Heracles Mediolanum Utente certificato 3 anni fa
    Leggendo il post, relativamente all'appartamento, mi domandavo cosa succederebbe a un cittadino "normale" nelle stesse condizioni. Provo allora s scomporre la questione (metodo Cartesiano) in elementi più semplici analizzandoli uno per uno. Il signor xy, affitta al sig. Carrai, un attico in Firenze, depositando un regolare contratto, nel quale è contenuta la clausola del divieto di sub affitto. Il sig. Carrai, concede ospitalità al sig. (si fa per dire) Renzi, per una motivazione amicale. Fin qui, tutto bene, l'ospitato temporaneamente, se ne andrà a breve e quindi non occorre nessuna pratica e/o segnalazione. - Il Renzi si trattiene oltre un ragionevole tempo e dimora permanentemente nel suddetto appartamento. Sarebbe tenuto, per la legge di P.S. a segnalare la sua presenza al Commissariato P.S. di zona. - Il Carrai e il Renzi, sarebbero tenuti anche a dichiarare a quale titolo il Renzi dimori permanentemente: A titolo gratuito, pagando un affito, contribuendo alle spese. Tale segnalazione andrebbe depositata e registrata. La mancanza di definizione, dovrebbe interessare la Polizia Finanziaria, che potrebbe presupporre un accordo - in nero - con relativa evasione di tasse: registro e cedolare secca. La polizia Municipale, non sarebbe nelle condizioni di poter concedere nulla/osta per la concessione del certificato di residenza, non essendoci nessun documento che attesti la presenza del Renzi, nell'abitazione in oggetto. Ecco, a grandi linee e SEquesto è il quadro, provate a fare la stessa cosa e vi troverete in un mare di guai, a meno che non abbiate amici in paradiso. Concludo, questi buffoni al cubo, hanno sommerso di leggi, leggine, regolamenti, tasse, bolli, uffici registro, questo disgraziato paese, rendendo il quotidiano del cittadino un inferno burocratico. Loro invece ed evidentemente se ne sbattono altamente i coglioni!!! E' l'Itaglia bellezze! Buona sera blog www.beppe.siempre
    • Heracles Mediolanum Utente certificato 3 anni fa
      Ciao ad ambe @ Manuela, ci sono regole non scritte, una delle quali recita: sono sempre pochi che fanno per i tanti. Sei capitata tra i pochi eheheh @ Max, certo che fai delle associazioni di idee veramente strane ahahah Buona serata signore/i :)))
    • manuela bellandi Utente certificato 3 anni fa
      buona sera a lorsignori... stasera sembro una trottola tra le piattaforme web uff...pant...
    • Max Weber Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Alfredo, sempre arguto, acuto e incaxxato, come non darti ragione, mi torna in mente Milanese e Tremonti, chissà perchè......eheheheheh Ciao "Maestro"....:)))
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus