La democrazia e le elezioni in Sicilia

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

onesrvia.jpg

di Ignazio Corrao

Vorrei ricordare un paio di cose a tutti. La prima cosa è di natura tecnica, ossia che le "primarie" non sono un obbligo di legge ma una facoltà, democratica, esercitata nelle elezioni regionali siciliane solo ed esclusivamente dal M5S. Nessuno ha speso una singola parola e ha fatto casi mediatici sulla totale e squallida ASSENZA DI DEMOCRAZIA in tutti gli altri concorrenti, sul modo in cui vengono composte le liste di Musumeci, di Micari o del democraticissimo Fava (che anche loro, come candidati presidenti, non sono stati scelti da nessun iscritto ma sono frutto di accordi di segreterie).

Come vengono scelti i loro candidati ve lo dico io e vi chiedo di ricordarlo a tutti: le (numerose) liste di tutti i candidati vengono realizzate con la squallida logica del "quanti voti porta".
Assistiamo ad una continua transumanza da sinistra a destra, che va avanti nel silenzio generale. Tutto viene scelto sulla base di accordi, promesse, spartizione di potere e di poltrone. Tutto. Anche il giorno dopo le elezioni continuerà la transumanza dentro l'Assemblea regionale siciliana a seconda della convenienza del momento.
Il popolo della destra e della sinistra di questa situazione si indigna? Qualche tesserato fa ricorso per non aver potuto partecipare? Qualcuno crea casi mediatici?

No, a tutti va benissimo così.
Il m5s invece è l'unico che ha scelto i suoi 62 candidati all'Assemblea (una sola lista, non le liste della spesa come gli altri) e il candidato Presidente tra "cittadini normali" in una consultazione tra gli iscritti.
La potete girare come vi pare ma la sostanza non cambia, l'unica lista ad essere stata composta con delle primarie tra cittadini normali, in un panorama politico a dir poco squallido, è anche l'unica lista ad essere attaccata, e a me sinceramente mi girano fortissimamente le p....

Di cosa parlano i giornali e le TV? Del fatto che gli altri fanno tutto sotto banco e di nascosto? No, ma di come devono essere fatte le primarie del m5s e che dobbiamo candidare nella nostra unica lista i nostri oppositori.
La seconda cosa è invece di natura teorica o filosofica. Ma voi vi vorreste mai candidare con un partito di cui non condividete nulla? Perché dovrei voler candidarmi con qualcosa che schifo e che attacco sempre pubblicamente? Fareste ricorso se casa pound o rifondazione comunista vi escludono dalle loro liste?

A me sembra che il tema della democrazia interna non interessa minimamente o addirittura non esista quando riguarda gli altri mentre diventa centralissimo solo se riguarda il metodo di scelta del m5s.
Ritengo totalmente assurdo che una persona che detesta e attacca di continuo un determinato partito o movimento (ad esempio Saviano con noi) voglia candidarsi con quel partito o movimento oppure pretenda che un giudice (come è accaduto con il ricorso da parte di uno che fa parte di un gruppetto che ci attacca di continuo) gli conceda di far parte di una lista regionale che rappresenta un progetto ed una speranza per un intero popolo.

Come disse allora il profeta Fassino, la democrazia consente a chiunque di raggruppare delle persone con idee simili (o senza idee come la gran parte di chi ci attacca), creare il proprio partito politico, raccogliere delle firme (autentiche), partecipare alle elezioni e fare il protagonista se se ne hanno le capacità, troppo facile cercare visibilità sul lavoro altrui senza aver mai fatto o dimostrato nulla.
Per quale oscura ragione delle persone che passano le proprie giornate ad attaccare e schernire il m5s devono pretendere di candidarsi con quel simbolo che tanto disprezzano?

C'è un detto che dice "dagli amici mi guardi Dio, che dai nemici mi guardo io".
Noi sapevamo benissimo che la battaglia che abbiamo davanti sarebbe stata durissima, perché oltre a degli avversari che dispongono di un sistema tentacolare e devastante dovevamo guardarci anche dal fuoco amico, il fuoco dei tanti individualisti (quelli che il m5s è bellissimo se ci sono loro davanti altrimenti fa schifo tutto), quelli che vanno sempre contro a prescindere (a meno che non sono loro le prime donne), il fuoco di quelli che a parole vorrebbero cambiare la propria terra e chiudere con il passato ma che in pratica, cercando di ostacolare qualsiasi reale cambiamento, sono gli alleati più efficaci del vecchio sistema.

Lo sapevamo allora e lo sappiamo ora, per questo andiamo avanti sempre più convinti, chiedendo a tutta la gente onesta e di buona volontà di darci una mano. Il 5 novembre è una occasione di riscatto per un intero popolo, quello siciliano.
Qui c'è da remare con tutte le nostre forze nella stessa direzione. Se non facciamo di tutto per cogliere l'opportunità di cambiare tutto con Giancarlo Cancelleri Presidente il giorno dopo avremo sempre gli stessi al potere e ci mangeremo le mani.

P.s. Resto fedele ai principi del V-day, per me tutta sta gente al servizio di questo sistema marcio, anche quelli che lo sono inconsapevolmente (il che è ancora più grave) se ne devono andare tutti dritti affanc...
Per aspera ad Astra
#CancelleriPresidente
#SceglieteIlFuturo

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • francesco s. Utente certificato 3 mesi fa
    Chi sà ,anche gli amici sono nella pentola, quindi se si va ancora peggio, non so quanto convenga rimanere a scambiarsi amicizie, a un certo punto nella pentola non rimarrà minestra che solo per pochissimi ,tempi duri anche per i ladri ;)) L'unica è che riescano ad accontentarsi e per quello che darà il M5S , anche se sarebbe di togliergli tutto ,sarà onesto e farà il giusto anche per loro
  • marina omiccioli 3 mesi fa
    Per aspera ad Astra. Dritti fino alla meta M5S
  • Paola 3 mesi fa
    Dopo che avremo vinto le elezioni nazionali molti giudici saranno mandati a zappare nei campi.
  • Paolo Caruso 3 mesi fa
    Il 5 novembre si avvicina! "Sarà Bellissima" la ritrovata consorteria dei Musumeci, Cuffaro, Miccichè,Lombardo,evoca lo spettro della nuova vecchia sicilia descritta da Tomasi di Lampedusa.Il magnifico prof. Micari fa da collante e rettore ai vari cocci del centro sinistra,depotenziati agli occhi dell'elettorato.Fava e Bonelli rappresentano "2 personaggi in cerca d'autore" nella costellazione sinistra. Solo "Le stelle" illuminano le tenebre della politica siciliana con un progetto di onestà, di lotta alla corruzione, alle clientele, con la rinascita del lavoro e del mondo produttivo,con nuovi impulsi alla agricoltura,alle biotecnologie, al turismo, ai beni culturali. Ora tocca ai siciliani concretizzare il cambiamento radicale. E ricordate che Un popolo che non ha il coraggio di ribellarsi non ha il diritto di lamentarsi!!! Paolo (PALERMO)
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 3 mesi fa
    I COLPI BASSI E LA GUERRIGLIA IN POLITICA HANNO UNICA REGIA La campagna elettorale è già cominciata e probabilmente sarà tra i peggiori della storia politica italiana. I siti di fake, gli hackeraggi, false accuse, infangare avversari su social, Twitter, Facebook,ecc.. sono l'ultima frontiera della guerriglia politica a tutto campo. La sospendere primarie in Sicilia del M5S con la scadenza per presentare il simbolo 23 settembre!? e il blocco di conti correnti della Lega che senza soldi non può fare la campagna elettorale. LA DEMOCRAZIA E' PER TUTTI ANCHE PER COLORO NON PENSA COME NOI...
  • undefined 3 mesi fa
    Caro Giancarlo. Da meridionale ti dico come la penso io. Per i siciliani questa tornata sarà cruciale. Se i siciliani manderanno ancora una volta i soliti al potere, allora vuol dire che la mafia ha ancora il potere assoluto. Cari suciluani ora avete l occasion di liberarvi del marchio che vi hanno bruciato sulla fronte per decenni. Ora avete la possibilità di riscattarvi, a voi la palla! Altrimenti quel marchio dalla fronte non ve lo toglie nessuno.. Good luck!
  • Luca P. Utente certificato 3 mesi fa
    92 minuti di applausi! (cit. Fantozzi)
  • Andrea Zanella Utente certificato 3 mesi fa
    Parole santissime!
  • pino tassi Utente certificato 3 mesi fa
    FINALMENTE UNA RISPOSTA FERMA E CHIARA. A volte mi sembra che balbettiate e che soffrite un po' di una specie di subalternità culturale verso alcuni intellettuali e con la stampa. Sempre a giustificarvi, a chiarire, a spiegare. Ma non avete capito che questi vi vogliono morti. Non vedete che con Di Maio hanno iniziato la stessa campagna di sputtanamento che va in onda da un anno con la Raggi.E poi ponete il problema che non è possibile che qualunque Tribunale,
  • Stefano 3 mesi fa
    B R A V I S S I M O. Anche in tv, a costo di essere tacciati di intransigismo, bisogna usare queste parole( ma senza puntini) e questi toni. Clap clap
  • guido ligazzolo Utente certificato 3 mesi fa
    dal lontano nord, a Merano, un grazie a Cancellieri per l'impegno ed un augurio al Movimento in Sicilia: che i siciliani sappiano riflettere ed agire in modo coerente affinché inizi l'auspicato cambiamento dando la Sicilia ai siciliani onesti, trasparenti e coerenti!
  • filippo a. Utente certificato 3 mesi fa
    Ottimo post,condivido al 100% ogni singola parola. Ma tanto per l'informazione non cambia nulla,qualsiasi sia la linea del Movimento loro hanno sempre il doppio articolo da pubblicare!!! Via subito i finanziamenti ai giornali!
  • Alberto O. Utente certificato 3 mesi fa
    Concordo pienamente ma affermo al contempo che i miracoli li faceva soltanto uno, e non siamo nemmeno troppo sicuri che li facesse davvero. Voglio dire che più di quello che fate, e nel nostro piccolo facciamo anche noi sostenitori esterni, più di quello non si può fare. Molti italiani sono in perfetta malafede e non ci voterebbero neppure se camminassimo con la testa in giù ed i piedi in aria. Quel tipo di elettore non lo conquisteremo mai, quindi meglio rinunciarvi e farsene una ragione. Se in Sicilia vincerà Musumeci, pace! Non è che possiamo immolarci più di quanto già non si faccia quotidianamente. Pazienza, cazzi dei siciliani che persisteranno a vivere come vivono ora. Circa i Leccachiappe di Regime Cinquantadueini che fino al giorno delle elezioni regionali e poi fino a quello delle elezioni politiche, eseguiranno diligentemente il loro sporco lavoro di disinformazione costante, anche in questo caso non possiamo farci gran che, a parte denunciare. Chi vuole informarsi in maniera oggettiva ne ha ampia possibilità, gli altri saranno causa del loro destino.
  • Daniela L. M. 3 mesi fa mostra
    - il fuoco di quelli che a parole vorrebbero cambiare la propria terra e chiudere con il passato ma che in pratica, cercando di ostacolare qualsiasi reale cambiamento, sono gli alleati più efficaci del vecchio sistema. - Per un reale cambiamento, idoneo a rovesciare il vecchio sistema, proporrei l’attivazione di una Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno, gestita in modo Trasparente da responsabili eletti con il compito di: Garantire la verificabilità dei dati, una discussione efficiente ed efficace delle proposte e un processo decisionale partecipato in Rete dall’inizio alla fine. Vorrei infatti ricordare un paio di cose a tutti - che “leaderless” significa senza vertici o capi, un Movimento Orizzontale dove, appunto, “Ognuno conta uno”. - che la Finalità statutaria del M5S è Testimoniare come l’intelligenza collettiva può mandare TUTTI A CASA i governanti e auto governarsi Direttamente, senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, tramite una Trasparente Piattaforma di Rete, uno spazio dove veramente ognuno conta uno. - Che le parole Democrazia Diretta e “un programma deciso dagli iscritti” di fatto significano punti programmatici proposti e elaborati Direttamente dalla Rete degli iscritti. - Che il Ruolo di governo e di indirizzo attribuito alla Rete significa un processo decisionale partecipato in Rete dall’inizio alla fine e che il Ruolo di Portavoce significa accertare ed eseguire, non decisioni e programmi calati dall’alto, ma la volontà dell’intelligenza collettiva, tale e quale come espressa su una Trasparente Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno.
  • gianluigi f. Utente certificato 3 mesi fa
    Andate avanti a testa bassa, non vi curate di loro. I siciliani hanno la facoltà di cambiare oppure di affondare ancora di più nella m...... Chi e vittima del proprio male pianga se stesso. Parlate di lavoro, lotta alla corruzione, lotta agli sprechi, risparmio energetico,( siete la terra del sole) tutela del paesaggio, mobilita, tutto il resto alle persone di buon senso non interessa.
  • giuseppe belotti Utente certificato 3 mesi fa
    Caro Corrao, condivido tutto quanto hai scritto, in particolare quando dici che è assurdo accettare candidature di nemici del movimento, però abbiamo un nostro ben visibile rappresentante: FICO, che permette hai giornalisti ed all'informazione (si fa per dire) italiana di irriderci. Io probabilmente avrei potuto anche votarlo, però devo dire che non è, come viene spesso definito dalla stampa, un "ortodosso" del movimento, bensì una prima donna che non gli va di mettersi in gioco se non è sicuro di vincere. A mio parere il movimento non sceglie solo la persona, ma soprattutto i fatti e la coerenza. Quindi dite al caro Fico, di darsi una mossa e di spendere qualche buona parola a favore di chi si è prestato a rappresentare non sè stesso ma le idee del movimento. Beppe
  • Danyda bologna Utente certificato 3 mesi fa
    Ricordiamo "TUTTI" quanti l'esito delle elezioni europee del 2014........Profilo Basso, plase. I toni troppo accesi, bruciano il consenso che il M5S merita di raccogliere alla prossime elezioni siciliane e politiche..... #Profilo Basso...... Grazie.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 3 mesi fa
    per farla breve ..grazie " all informazione ..sto con il mov senza se senza ma ..punto
  • oreste .. Utente certificato 3 mesi fa
    A Napoli c'erano gli "addetti", davanti alle sedi del PD,che regalavano 2 € per votare. Grande democrazia in un partito di ladri è possibile...io credo di no!
  • oreste .. Utente certificato 3 mesi fa
    Nella mia città...quando ci furono le primarie del PD....vennero a votare: 1-Cingalesi 2-Marocchini 3-Cinesi 4-I morti tesserati 5-Gli ultra ottantenni a loro insaputa. 6-I giovani sedicenni(a digiuno di politica) Ecco questa la grande democrazia interna... ma tutti stettero zitti pure da Dx. Poi se chiedevi loro l'importo dell'incasso( 2 euri per i non tesserati)... un silenzio assordante...tutti muti!
  • luca arpino 3 mesi fa
    Come darti torto Grillo su questa faccenda continua di denigrazione del M5S. Resta però il fatto gravissimo che la RAI è stata comprata dal PD ed in particolare da Renzi che detta anche i palinsesti e quale tipo di programma debba andare in onda, vedi CHE TEMPO CHE FA, guidata da Fazio, con compenso miliardario. Ma vi rendete conto a che punto siamo arrivati, ci hanno imposto il pagamento obbligatorio di un canone per una televisione che dalla mattina alla sera imbonisce il povero telespettatore di indottrinamenti e di presenze solo e soltanto che riguardano Renzi e il PD.Perchè non c'è spazio nelle trasmissioni RAI del M5S, che ne spieghi le ragioni ed i suoi programmi.La RAI schiera un plotone di giornalisti che forniscono informazione taroccata e contro il M5S. Ma Fico del M5S che presiede la Commisiione di Vigilanza RAI non chiede spazi televisivi anche per il M5S ? Altrimenti come scrive Grillo l'opinione pubblica non è informata, ma viene spaventata, atterrita dall'idea che l'Italia posa essere governata dal M5S. Con questo sistema di disinformazione non si va da nessuna parte.
  • Sergio . Utente certificato 3 mesi fa
    Semplicemente ... PAROLE SANTE
  • giovanni . Utente certificato 3 mesi fa
    CARO IGNAZIO io che seguo la politica quello che mi dici lo so benissimo. I partiti affondano le radici negli accordi sottobanco, nel sostegno dei media, nell'ignoranza delle persone che non sanno nulla e che si affidano, ahi!noi, a quello che sentono nelle tv e nei giornali. Purtroppo questa è la realtà. Io sono arrivato al punto che non guardo più i telegiornali e le rassegne stampa. Ha mille volte ragione Beppe quando dice che vorrebbe mangiare i giornalisti (non tutti ovviamente ma la gran maggioranza) per avere il piacere di vomitarli. Non resta altro che farsi il mazzo e cercare di informare il più possibile i cittadini anche porta a porta. Forza e coraggio e andiamo avanti.
  • Fabio T. Utente certificato 3 mesi fa
    Ho firmato la petizione "Direttore generale della Rai: Io sto con Milena Gabanelli" su Change.org. È importante. Puoi firmarla anche tu? Ecco il link: https://www.change.org/p/direttore-generale-della-rai-io-sto-con-milena-gabanelli?utm_medium=email&utm_source=petition_signer_receipt&utm_campaign=triggered&share_context=signature_receipt&recruiter=780507088 Fuori i partiti dalla rai ! Fuori i partiti dalla rai !
  • Giuseppe Satriano 3 mesi fa
    Concordo pienamente con quello che dici Ignazio però anche noi dobbiamo cercare di evitare di cadere in contraddizione e fare pasticci per non prestare il fianco a sciacallaggi vari; ben consapevoli che i nostri sono meri errori, dovuti più ad inesperienza che a mala fede ; quando noi abbiamo stilato le nostre regole, lo abbiamo fatto con lo stesso spirito con cui si fissarono i principi della Déclaration des droits de l'homme et du citoyen; guardando cioè al passato, per evitare che ritornasse, e non al futuro da costruire.Allo stesso modo, noi le abbiamo fissate per garantire quella democrazia che per anni ci è stata negata. Ma nessuno poteva mai immaginare che dette regole dovevano servire , invece,soprattutto a difenderci dagli attacchi degli avversari contro i quali siamo apparsi scoperti e, pertanto, indifesi.Comunque, con l'esperienza affineremo sempre più le nostre tecniche di difesa. Barra dritta ragazzi perché un passo alla volta arriveremo alla meta. Forse stiamo perdendo la Sicilia ma neanche questo deve essere un problema perché, comunque, siamo in crescita. A riveder le STELLE!
    • Vincenzo A. Utente certificato 3 mesi fa
      Non penso che la Sicilia sia persa, penso esattamente il contrario, i Siciliani non sono fessi, hanno capito che è tutta una manovra per cancellare il Movimento questo ci rafforza , più attaccano e più ci rafforziamo. Se un nemico è una nullità, nessuno lo considera, se è un pericolo lo si combatte, questo è quello che sta facendo la Casta, hanno paura del Movimento che li manderà a casa tutti. W M 5 * * * * *
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus