La Russia è un alleato, non un nemico

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Alessandro Di Battista

Furono gli USA di Obama a “chiedere-pretendere” le sanzioni alla Russia. L'Europa eseguì a cominciare dall'Italia scendiletto degli americani. Chi pensava che le sanzioni avrebbero indebolito Putin adesso si starà vergognando. Il M5S non è mai stato né filo-russo né filo-americano. Vogliamo costruire un paese autonomo, sovrano, indipendente e soprattutto non stupido! Le sanzioni alla Russia ci sono costate miliardi di euro, migliaia di posti di lavoro e l'accentuarsi di una crisi prodotta dalla corruzione sì, ma ancor di più da questo folle capitalismo finanziario.

Trump lo giudicheranno gli americani, non è affar mio, quel che mi importa sono quelle scelte che potrebbero ricadere positivamente sugli interessi italiani. Negli ultimi anni quel che ci siamo fatti imporre dagli USA ci ha indebolito. L'illegale guerra in Iraq, l'assurda guerra in Afghanistan, la deposizione violenta di Gheddafi (erano altri che gli baciavano le mani ma quel che va compreso è che se butti giù un dittatore con le bombe straniere quel paese non diventerà più sicuro, al contrario esploderà) e molte altre. Oggi Trump parla di una possibile revoca delle sanzioni alla Russia. E' una buona notizia tuttavia l'Italia non dovrebbe aspettare le decisioni del Presidente degli USA per far quel che è giusto fare. Un Paese sovrano avrebbe già preteso e ottenuto lo stop di questa follia. Il M5S lo chiede da tempo.

La Russia ha i suoi guai (come gli USA e come l'Europa intera) e non rispetta tutti i diritti (come gli USA e come l'Europa intera) ma è un partner economico con cui dialogare e un alleato contro il terrorismo, non un nemico!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Elena Bondareva 11 mesi fa
    Bene così !
  • Gabriele Favro Utente certificato 11 mesi fa
    I MIGRANTI IMMAGINARI! Nuovo ed esilarante spettacolo in diretta in Europa ...a partire da alcuni decenni ormai!!! La NORVEGIA finanzia tutti i seguenti paesi: http://www.aftenposten.no/norge/Alle-far-norsk-bistand---men-kutt-gir-brak-92776b.html ...sono attese esilaranti risate ed il rimborso del biglietto!
  • marco venturi 11 mesi fa
    si gli USA "sparano una cifra", guerre in ogni dove ma ve lo immaginate il nostro establishment che va in Russia a chiedere un "prestitino" (magari in materie prime) e la Russia che ce lo da a fondo perduto (perché che gli ridai poi?) in nome del bene che ci vuole , anzi no perché abbiamo gli stessi obiettivi socio-economici? Ma dai Vi prego. Gli affari si, riaprire i mercati si ma forse se ci muoviamo insieme ad un mercato comune un po più consistente rischiamo meno sberle! Ci lamentiamo dei clandestini degli stranieri che ci hanno tolto il lavoro - ed in parte è anche vero- ma c'è chi ci invade economicamente ogni giorno vedi i cinesi, seppure è loro merito. Forse molti dei problemi sono nostri, continuiamo a porceli per tentare di risolverli.
  • Silvio . Utente certificato 11 mesi fa
    Pienamente d'accordo con Diba!!!prepariamo nuove alleanze con UK , Usa, Russia , Paesi mediterranei e africani ...e sudamericani. Via da questa Europa che ci vuole ridurre come la Grecia. E i complici nostrani a casa con la pensione minima.
  • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
    Vedi Paolo TV, ti sfugge un particolare, che il tuo storico è stato ufficiale britannico, dunque non proprio imparziale nelle sue vedute o nel modo di fare storia, ed e' per questo anche in conflitto con altri scrittori stranieri. Del resto non sono pochi quelli che esaltano gli Alleati, non diversamente da autori come Sadkovich, che arricchiscono i passaggi con opinioni personali e denigrazioni gratuite. Pari modo, chi pensa che i greci abbiano frenato gli italiani, è in malafede, o è ignorante, così come chi afferma che gli italiani non hanno combattuto la prima guerra mondiale. Ho provato a mettere alcuni link ma me li spezza, sennò potresti leggere il valore dei soldati italiani nel corso dell'ultima guerra. Niente di personale, ma noto che non è la prima volta che critichi in negativo il sud o te la prendi con l'Italia in generale, cerco solo di capirne le ragioni perchè certi tuoi discorsi, talvolta forzati, mi ricordano quelli dei seguaci di Bossi.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Zampa, è cosa nota che li storici inglesi, per quanto partigiani, riamngano tra i migliori in assoluto. Ciao Talelbano
  • Antonio* D. Utente certificato 11 mesi fa
    La Russia, ha una superfice di 17 milioni di Km2 per 145 milioni di abitanti. L’Europa, ha una superfice di 5milioni di Km2 per 500 milioni di abitanti. La Russia ha i giacimenti di materie prime (petrolio, gas, uranio, oro, argento, etc.) più estesi del pianeta. L’Europa, le deve comperare tutte. Quando sento dire che bisogna armarci perché altrimenti la Russia ci invade, o che le facciamo le SANZIONI, mi scappa da ridere, se non ci fosse da piangere.
  • luigi di pietro Utente certificato 11 mesi fa
    la Crimea ha sempre fatto parte della russia, Cruschev le diede lo stato federativo nel quadro delle republiche socialiste sovietiche. Un po' di storia fa sempre bene. Eucraina invece il presidente liberamente eletto dal popolo fu buttato fuori da un colpo di stato simile a quello fatto in Cile. Il nuovo ordine deve essere fatto ad ogni costo, questo e' cosa vogliono i potenti della terra. Le cosidette societa' segrete.In una dremocrazia dove tutti hanno il diritto di associarsi, perche' eassere esgrete?
  • sergio boscariol 11 mesi fa
    la russia e' europa perche'non e'dentro l'euro ???
    • marco venturi 11 mesi fa
      non ti basta la merkel?
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Sono Russi mica scemi. Talelbano
  • Valerio V. 11 mesi fa
    La Russia oggi è Putin, un dittatore dispotico, dispensatore di morte dentro e fuori i confini nazionali. Fa assassinare gli oppositori, chi lo critica sparisce. Fa strage di civili in Siria per recare soccorso ad un altro dittatore Non esita ad invadere l'Ucraina colpevole di volersi avvicinare all'Unione Europea. Un personaggio così va solo isolato e contrastato con ogni mezzo.
    • Mario Morselli Santoro 11 mesi fa
      Salve, ma sei un emissario della NATO? Dici il contrario della realtà, aggiornati.
    • Zemfira Valieva 11 mesi fa
      Da quando ha riconosciuto l'Ossezia del Sud, il popolo osseto vive in pace: i bambini vanno a scuola senza paura che qualche bomba all'improvviso asplode vicino, ecc. Finalmente vi si può entrare da turista. Io sono grata a V.V.Putin
    • Silvio . Utente certificato 11 mesi fa
      Ha più buon senso di Obama e di tutte le Clinton ... Vai a vedere chi ha creato la guerra in Siria e chi ha finanziato primavere arabe e colpi di stato (Ucraina) con la scusa di esportare democrazia che è ormai solo oligarchia.... Informati .
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Valerio sei del PD?
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Ammesso che sia come dici tu, togliendo quei pochi paesi di sicura democrazia, tra i quali non penso ci siano gli USA, la Cina, o la stragrande maggioranza dei paesi al mondo, dovresti farmi capire il perché il tuo concetto di democrazia occidentale, il più delle volte fasullo, debba essere quello giusto e applicabile in altre culture. Quanto ho potuto constatare, fino ad oggi, è che il sacro fuoco della democrazia s’indirizza sempre verso quei paesi ricchi di risorse, per poterli depredare. Le conseguenze di questo sacro fuoco, per la democrazia, di questo grande altruismo, ha prodotto come in altri paese del medio oriente e nord Africa, macelleria e distruzione. Dimostrando che la cura è stata assai peggio della presunta malattia. Però è colpa dei Russi. Credimi, pensavo che le responsabilità provenissero da altre parti. Saluti Talelbano
  • carlo p. Utente certificato 11 mesi fa
    Non rispetta tutti i diritti..lo hai detto te dibba. Quindi è da evitare...a meno che si voglia fare una battaglia persa. Prima di scrivere pensa un po' a quello che scrivi.
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Carlo qua la battaglia persa la fai te...
  • Claudio Merli Utente certificato 11 mesi fa
    Adesso se Trump dice una cosa tutti a corrergli dietro. A me francamente mi sembra roba da matti. La Russia? Ha tutto l'interesse a destabilizzare la Libia per tenere alti i prezzi delle materie prime, che purtroppo utilizziamo a gogò. Infatti agisce di conseguenza, e supporta le forze che si oppongono ad un governo che i libici si sono scelti da soli. Altro che ONU, UE o NATO, che quel martoriato PAESE AMICO trovi pace è primario interesse di noi italiani. TUTTI. Non vorrei che M5S faccia lo stesso errore della 'sinistra obamiana' correndo dietro a Trump che parla per i suoi interessi personali. E' la stessa cosa. Appoggerò un governo che aiuti anche militarmente, se necessario, le autorità di Tripoli, senza se e senza ma.
    • Antonio* D. Utente certificato 11 mesi fa
      Esi, perché la Libia, l'ha bombardata Putin?
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Ma tu cedi davvero, o sei totalemte disinformato, che la Russia con la Libia possano determinare il prezzo del pretrolio? Tieni presente che, le due produzioni, non arrivano al 9% del totale e che la Siria da Espotatore diventerà importatore di petrolio. Sono perplesso. Ciao Talelbano
  • Valerio V. 11 mesi fa
    In Crimea è stato fatto un referendum con l'esercito russo in assetto da guerra che presidiava le città e la popolazione terrorizzata che temeva possibili rappresaglie in caso di esito non gradito a Mosca.
    • Gianfranco 11 mesi fa
      Valerio hai una visione dei fatti completamente distorta e falsa, la russia non ha invaso l'ucraina, il referendum della crimea e' stato controllato da osservatori internazionali, compresi italiani e americani, l'Osce e' presente in Lugansk e Donesk, i russi non ci sono e non c.erano neanche prima, telo dico per esperienza vissuta personalmente, purtroppo cio' che racconti e' falso.
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      LA NATO/UE HA MANDATO I SUOI SCAGNOZZI PER PROVOCARE UNA GUERRA SUL CONFINE MA I MERCENARI SONO STATI SMASCHERATI (NON AVEVANO DIVISE RUSSE), ARRESTATI E SPUTTANATI IN TV, IL PIANO DI OBAMA HA FALLITO MISERAMENTE!
  • Antonio* D. Utente certificato 11 mesi fa
    In Crimea, hanno fatto un referendum con tanto di osservatori internazionali: Il 98% dei Crimei hanno votato per il Si all'adesione alla Russia, il 2% ha votato No. Il resto sono chiacchere USAGETTA & C.
  • Paola F. Utente certificato 11 mesi fa
    qualcuno risponde sul tratato di Parigi del 1947 fatto dopo avere perso la guerra che prevede la sottomissione dell'Italia ad altri stati ed è tenuto nascosto????
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 11 mesi fa
    LA POLITICA ESTERA VA AL DI SOPRA DI QUELLA INTERNA, E'MOLTO IMPORTANTE... In questo momento dove ci sono tutte le condizioni per vincere la prossima elezione M5S deve concentrare le sue forze per rinnovare la classe politica ad altezza della situazione,riorganizzare struttura interno del movimento, programma del governo a medio e lungo termine c'è da fare molto.... Sono complesse i rapporti, le motivazioni e le relazioni internazionali a schierarsi e prendere posizioni contro o con un presidente o un paese, sulla NATO sui trattati internazionali, rapporto USA e Europa o uscita dal Europa.... M5S deve agire diversamente contrario di quello che hanno fatto i partiti tradizionali, stiamo entrando nella terza fase del percorso evolutivo del movimento, perciò non servono solo i numeri ma la qualità, il livello culturale e preparazione dei candidati deve crescere ad altissimo livello, coloro che nelle istituzione non hanno prodotto niente devono liberare il posto e non si devono ricandidare.
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Anche uscire dall'euro e dall'UE è fare gli interessi interni! La moneta unica ha distrutto l'Italia...
  • Mario 11 mesi fa
    Condivido appieno Di Battista che interpreta il pensiero delle persone di buon senso, è l'unica strada da perseguire per evitare La Catastrofe. Vorrei solo più chiarezza sulla politica dell'immigrazione, arrivata a un punto di insostenibilità.
  • maurizio parisi 11 mesi fa
    veramente putin ha occupato illegalmente la crimea, favorito un sanguinario come assad e ora sembra voler destabilizzare la libia, in patria chi è all'opposizione rischia la vita, poi ognuno la vede a modo suo
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Mi sembra una domanda capziosa. E' evidente che la Russia venda le armi a qualcuno. Come è evidente che gli USA le vendano a qualche altro, ma con una percentuale maggiore dell'8%. Del resto, questo mondo di M…. basato sul mostrare i muscoli parte da lontano. Gli oltre 70 milioni di morti, nella seconda guerra mondiale, non sono serviti a cambiare rotta. Non ti confondere, non ho mai detto che i russi sono dei santi e gli USA dei diavoli. Quello che posso dirti è che in termini d'interferenze, gli USA vincono 25 a 1. sui russi. Poi vedi tu. Ciao Talelbano
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      Uno ti fa una domanda, e non rispondi. Lascia perdere gli USA e l'europa, un attimo. Parlami di quanto esporta in armi la Russia, che ha armato sia la Corea del Nord, sia del (parzialmente)Sud.. E non ho mai letto uno che deplora le vendite russe. Non mi scandalizzo se uno vende armi. C'è uno che la vuole l'arma, e questo sì, mi preoccupa.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      P. Crocetta. Questo dovresti chiederlo agli USA dato che ne esportano il 33% o all’Europa che, sommata, copre oltre il 27% del mercato mondiale delle armi. Per quanto ritenga che le fonti ufficiali, in questo settore, siano sempre discutibili, non c’è alcun dubbio che il primo esportatore e consumatore di armi siano gli USA. Del resto lo si capisce da come si muovono nello scenario mondiali. P.S: una delle ultime delibere, del Nobel per la pace OBAMA, riguarda lo stanziamento di 650 miliardi di USD per armamenti. Forse vogliono aprire un baraccone di tiro a segno. Ciao Talelbano
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      Gianfranco B. Ma la Russia, con il 25% del mercato mondiale, dove esporta le sue armi? E la Russia, non ha il 25% del PIL mondiale. Anzi è la seconda voce delle esportazioni russe, dopo le materie prime. Studente. Paolo TV
    • Antonio* D. Utente certificato 11 mesi fa
      In Crimea, hanno fatto un referendum: Il 98% ha votato per il Si all'adesione alla Russia, il 2% ha votato No all'adesione.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      La Crimea divenne Russa nel 1783 Fu liberata dei nazisti dall’armata rossa, nella seconda guerra mondiale. La Repubblica Autonoma Socialista Sovietica di Crimea venne abolita nel 1945 e trasformata nell'Oblast di Crimea (provincia) della RSSF Russa. Il 19 febbraio 1954 venne donata, durante una cena, dal leader sovietico Nikita Chruščёv, di origine etnica ucraina, alla RSS Ucraina in segno di riconoscimento, nonostante la popolazione fosse prevalentemente Russa, per commemorare il 300º anniversario del trattato di Perejaslav tra i cosacchi ucraini e la Russia. Per quanto riguarda la Siria, è cosa nota che l'opposizione fondamentaliste,sono state armate, spinte e sostenute e armate da alcuni paesi del golfo, in primis l’Arabia saudita, e da USA, Francia e G.B. per ragioni diverse. Le conseguenze di questo fuoco sacro per la democrazia, da esportare solo in paesi ricchi di risorse. Questo grande altruismo, ha prodotto come in altri paese del medio oriente e nord Africa, macelleria e distruzione. Però è colpa dei Russi. Pensa,credvo che le responsabilità provenissero da altre parti. Per fortuna mi hai aperto gli occhi Saluti Talelbano
  • Sito 11 mesi fa
    DI BATTISTA A PIENAMENTE RAGIONE LA RUSSIA E UN PAESE AMICO IL PROBLEMA LO STANNO CREANDO GLI AMERICANI CON OBAMA EDA SEGUIRE TUTTA L'EUROPA A COMINCIARE DALLA GERMANIA .......CI STANNO FACENDO FARE LA FINE DEL TOPO IN GABBIA . ORA SE LEUROPA CI PORTA GLI EMIGRANTI ALLORA CI DIA I SOLDI PER I RIMPATRI NOI NON ABBIAMO BISOGNO DI SALIERI MANTENUTI DALLA EUROPA CI STANNO PORTANDO ALLA GUERRA CIVILE TUTTO QUELLO CHE COMPRIAMO E DIVENTATO CINESE VESTITI RISO POMODORI RUMENO ALBANESE ARABO LA NOSTRA MERCE DI ALTA QUALITÀ NON VALE PIÙ NIENTE QUELLE POCHE FABBRICHE CHE SONO RIMASTE IN PIEDI STANNO CHIUDENDO NON C'È PIÙ CONCORRENZA SCAPPANO ALL'ESTERO MA NON È FINITA QUANDO SENTO CHE IL GOVERNO ANCORA AIUTA LA FIAT CON GLI INCENTIVI DI ROTTAMAZIONE. SE VOGLIAMO SALVARCI DOBBIAMO CHIUDERE TUTTI I TIPI DI IMPORTAZIONE PERCHÉ QUESTI SOLDI NON GIRANO NEL NOSTRO PAESE MA VANNO TUTTI FUORI DAL NOSTRO TERRITORIO. SONO ENTRATI IN PUNTO DI PIEDI E ADESSO FANNO I PADRONI COME SÈ VADO A CASA DI UN QUALSIASI PERSONA E LO COSTRINGE A FARE QUELLO CHE DICO IO.. LODE AI 5 STELLE L'ULTIMA SPIAGGIA DOPO DI CHE IL BUIO. RIAPRIAMO LE BOTTEGHE COME UNA VOLTA COME SI DICE SÌ STAVA MEGLIO QUANDO ERA PEGGIO. QUESTI NON PAGANO NEMMENO LE TASSE E ALLORA DAI LA POSSIBILITÀ ALLA PARI NON TASSARE I GIOVANI CHE VOGLIONO APRIRE UNA NUOVA ATTIVITÀ ALMENO PER 10 ANNI PERCHÉ CONTINUANDO COSÌ NOI LAVOREREMO PER MANGIARE 24 ORE COME I CINESI......... CHIUDERE LE FRONTIERE E ORA DI FARLO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI..... CI VOGLIONO LE PALE PER FARLO E IO NON VEDO NESSUN POLITICO CHE C'È LI HA SIAMO SOTTOMESSI DA TUTTI AMERICANI TEDESCHI FRANCESI INSOMMA SIAMO GLI ULTIMI........
  • Gaetano grisafi 11 mesi fa
    Insomma, dal post si evince che la Russia è un partner economico dell'Italia e un alleato nella lotta al terrorismo. Mi sembrano fatti così pacifici ed evidenti che non capisco lo scopo del post.
  • Nello R. Utente certificato 11 mesi fa
    Come Italiano mi piacerebbe sapere , perché gli "amici" russi ci hanno fatto pagare il Gas di più rispetto agli altri paesi .. c'era stata un inchiesta di "RAI Report" anni fa .. chissà come è andata a finire ?
    • Claudio Merli Utente certificato 11 mesi fa
      Concordo. Da anni cerco 'indizi' dell'amicizia della Russia con l'Italia ma io continuo a non trovarli. Per non parlare dell'acciaio svenduto in Italia e trasferito in bielorussia da un governo compiacente.
    • Mauro A. Utente certificato 11 mesi fa
      Domandati se il prezzo era compreso di mazzette ai nostri politici
    • Enzo C. Utente certificato 11 mesi fa
      Dovresti chiederlo al Berlusca, è lui, il super imprenditore, il businessman presidente del consiglio che ha firmato il contratto.
  • Gastone L. Utente certificato 11 mesi fa
    losio.com/#usa
  • Oronzo Barberio Utente certificato 11 mesi fa
    Ho letto l'articolo ed i commenti. Io credo che non è corretto dare tutte le colpe agli americani, né di pensare che la Russia è tutta rose e fiori. Nessun amico è pieno di soli pregi e nessun nemico ha solo difetti. Fa bene Di Battista a dire che il punto di equilibrio è l'Italia e come la vorremmo. Gli americani ci amano ed altrettanto i russi, nelle nostre complesse società può capitare che un governo faccia una politica e qualche multinazionale faccia l'opposto. Pochi sanno che la General Motors dava i motori ai carri Tigre. Noi siamo contro le mine e magari per via traversa continuiamo a venderle. Gli Stati attuali sono molto complicati. Nessuno Stato è libero e indipendente, è inutile strillare che siamo servi di qualcuno, ci sarà un motivo, di ordine geografico o storico, i patti stretti, le organizzazioni sovranazionali che legiferano, e che ci limitano. Bisogna pensare di far parte di una comunità qui in Italia e di una comunità nel mondo e comportarsi di conseguenza, soprattutto bisogna conoscere gli altri e perché si comportano in modo che a noi pare ostile, ma magari non lo è. Bisogna cambiare la gente perché cambi il mondo secondo lo stile "Se vuoi la pace prepara la pace". Sono contro le sanzioni, cosa molto stupida.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Filo USA? Filo Russia? A quando filo ITALIA? L’Italia, è passata dal fascismo all’americanismo. Il fascismo è durato 20 anni, l’americanismo sembra non avere mai fine. La nostra sudditanza l’abbiamo dimostrata in tutte le occasioni possibili e immaginabili, spesso andando oltre. Forze sarebbe arrivato il momento di fare le nostre scelte in piena autonomia. Non credi? Saluti Talelbano
    • Pier 11 mesi fa
      Invece è utile strillare che siamo servi. Lo siamo degli americani, servi sciocchi direi, perché anche a servire ci vuole intelligenza. Poi siamo servi della Germania e della UE, abbiamo eseguito il compito da loro assegnatoci, senza averne nulla in cambio, se non un declassamento e arretramento continuo e inarrestabile. Uno Stato forte è quello di cui abbiamo bisogno, ma con il Boy Scout e il Cavaliere coalizzati al governo dell'Italia, assisteremo alla svendita totale del Paese per fallimento.
  • Ezio D'Alessandro Utente certificato 11 mesi fa
    Sig. portavoce On. Dichiarazioni piene di buon senso e di conoscenza dell'agone internazionale. E' proprio un bel vedere scritte tali opinioni politiche. Una grande cortesia: - zitti zitti cerchiamo di rendere serio lo strumento di voto e di discussione di democrazia diretta on line. Zitti zitti, diciamocelo, fa schifo. Nessun anatema ma mi sembra tutt'altro che una buona pubblicità; - zitti zitti, ma Casaleggio è UNO++++++ per discendenza .... regale?
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      P. Crocetta Leggi bene, non è talebano ma TALELBANO. il riferimento della disfatta, cui facevi riferimento, riguardava palesemente, l'ultimo periodo della guerra d'Africa. Più precisamente il tentativo dell’asse di conquistare l'Egitto, che era sotto dominio inglese. Per questa semplice ragione, l’inglesi stanziavano in Egitto con 36000 uomini. Quando si resero conto delle reali mire dell’asse, il contingente fu aumentato in modo adeguato. Come ti ho già scritto, la guerra fu vinta dagli alleati per l’attrezzature più efficaci e moderne ma, prevalentemente, per ragioni logistiche. Il corno d’Africa c’entra poco. Che i gerarchi, quando non serviva più, avessero stigmatizzato il regime, non mi ha meravigliato. Se pensi che dei 30 milioni di fascisti, nel 1946 ne erano rimaste poche decine. Di cosa ci si stupisce? Potremmo discutere sulla qualità degli armamenti e sulla propensione degli italiani a fare la guerra. Una cosa, cedo di averla capita, l’italiani sono buoni combattenti se credono nella causa. Questo, è un aspetto genetico, di chi ha combattuto per centinaia d’anni, in tutto il continente, nel nord africa e nel medio oriente. Con eserciti, addestramenti, armamenti e strategie che ancora fanno scuola. Probabilmente, hanno capito profondamente o istintivamente, cosa sia la guerra e se possono farne a meno, lo fanno volentieri. Da qui a dire che sono dei paciocconi ecc. ce ne corre. Li scenari, dal 1400 si sono leggermente modificati. In un periodo dove ci sono superpotenze come USA, RUSSIA, CINA, INDIA ecc.- nessun paese potrebbe far fronte ad eventuali aggressioni armate da parte delle superpotenze. Quindi , ribadisco i problemi del nostro paese sono tanti, complessi e di altra natura. Per quanto riguarda il grado d’istruzione, fatte eccezione per gli aspetti tecno specialistici, ritengo che curiosità e voglia di conoscere facciano la vera differenza. Le mie fonti, sono sempre molteplici, incluso Wikipedia. SALUTI TALELBANO
    • Giuseppe Bonanno di Linguaglossa 11 mesi fa
      Il M5S vuole essere un partito di Governo e allora quando andrà al Governo potrà cambiare anche gli accordi Internazionali. L'Italia e gli USA fanno parte della NATO ed hanno firmato i relativi impegni ed accordi. La Russia é stata punita con le sanzioni perché ha invaso un paese l'Ucraina. I Paesi Nato firmatari non sono intervenuti militarmente nei confronti della Russia che aveva invaso l'Ucraina, territorio non Russo. Ma hanno emesso delle sanzioni. Le sanzioni servono a poco ma l'alternativa era una azione militare. Se l'Italia non vuole essere coperta dall'ombrello NATO su faccia un esercito adeguato con un ombrello nucleare: quanto ci costa?
  • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
    Zampano “non conosci la storia di Italia e meno che mai il sud” Seconda guerra mondiale. A grandi linee. Inizio;20.000 inglesi contro 200.000 italiani nel fronte del corno d'Africa. E sappiamo che la sconfitta arrivò presto. Graziani, in Libia aveva circa 250mila soldati contro 36mila inglesi/neozelandesi/indiani , dopo un'avanzata di 80km nel deserto, ha subito un contrattacco degli inglesi, che avevano avuto i rinforzi, che stavano conquistando lo “scatolone di sabbia”; tamponato da Rommel, ( la volpe del deserto, un crucco ) che stava vincendo fino a che non sono arrivati gli americani. Mussolini ha provato a “spezzare le reni alla Grecia”, ma i greci non mollavano un millimetro, anzi e ci sono voluti i paracadutisti tedeschi per vincere la resistenza ellenica. Questo ha fatto cambiare i piani a Hitler, che aveva in progetto di invadere l'URSS, spostando di quasi 1 mese l'invasione. Forse è merito dell'Italia che Hitler non abbia vinto la guerra con l'URSS, aprendogli più fronti e ritardandogli i piani. Io non ho detto male del sud. Ho solo constatato come è l'efficienza, per es. della scuola pugliese e la scuola emiliana. E a 19 anni avevo già lavorato in tutto il sud, isole escluse. Paolo TV
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Quelli macellati nella prima guerra mondiale, forze erano svizzeri. Saprai bene che l'italiani odierni, discendono dalla stirpe dei romani. Che nei secoli, secondo le regioni, si sono mescolati con arabi, germanici, galli,celti, Ispanici, ecc. Tutte popolazioni guerriere, Solo che sono più ignoranti. La genetica, c'entra sempre e si modifica non in migliaia ma in centinaia di anni, come è avvento. Ad esempio, l'altezza media dei romani era di 160/165 cm. oggi l'italiani hanno un altezza media di 175/177 cm. Questa non è un mutazione genetica? Che l'Italiani rifiutino la guerra, per me, è un fatto positivo. Lo facessero anche gli altri. Ciao Talelbano
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Paolo TV, ti sfugge un particolare, che il tuo storico è stato ufficiale britannico, dunque non proprio imparziale nelle sue vedute o nel modo di fare storia, ed e' anche in conflitto con altri scrittori stranieri. Del resto non sono pochi quelli che esaltano gli Alleati, non diversamente da autori come Sadkovich, che arricchiscono i passaggi con opinioni personali e denigrazioni gratuite. Pari modo, chi pensa che i greci abbiano sconfitto gli italiani, è in malafede, o è ignorante, così come chi afferma che gli italiani non hanno combattuto la prima guerra mondiale. Ho provato a mettere alcuni link ma me li spezza, sennò potresti leggere il valore dei soldati italiani nel corso dell'ultima guerra. Niente di personale, ma noto che non è la prima volta che critichi in negativo il sud o che te la prendi con l'Italia in generale, svalutandola, e cerco solo di capirne le ragioni perchè certi tuoi discorsi, talvolta forzati, mi ricordano quelli dei seguaci di Bossi.
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Paolo Z. Crocetta se i numeri fossero quelli che hai detto tu, la guerra l'avremmo vinta da parecchio! Conta i soldati e gli armamenti di circa 50 nazioni e il periodo di guerra in cui furono impiegati, che per noi non è finito con l'armistizio (non resa) del 1943, ma è proseguito con tanto di morti sino al 1947 se consideri le truppe titine! Quando parli dell'Africa ricordati cosa disse Rommel degli italiani "Il soldato tedesco ha stupito il mondo, il bersagliere italiano ha stupito il soldato tedesco." L'eroismo è stato riconosciuto anche da Churchill e campaggia ancora a El Alamein. Che poi esista un filone propagandistico anti-italiano, voluto anche da quelli di una certa parte politica, è piuttosto noto. Ma il tuo criticare l'Italia in quel modo cozza duramente con la realtà. http://www.50canale.tv/wp-content/uploads/el-alamain.jpg
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      Gianfranco B. TALELBANO. Ok. Ma che vuol dire? Ho condensato i 3 anni delle campagne d'Africa, ma per primo ci ha provato Mussolini, da solo, a invadere l'Egitto. Un anno dopo sono arrivati i tedeschi, prima che gli inglesi ci buttassero a mare. Dopo 2 anni ci sono riusciti con gli americani. B.H. Lidell Hart. STORIA MILITARE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE. L'esempio del 1400 è uguale ai nostri giorni, ovviamente con correzioni. La Toscana + il nord ovest italiano, è l'Europa di adesso, ricca, “democratica” ma senza palle sul lato militare; la Francia, Spagna del 1400, sono le masse islamiche, la Cina. “l’italiani sono buoni combattenti se credono nella causa” Allora non ci sono speranze. Come fai a convincere un popolo, in democrazia, che c'è una causa giusta? In democrazia il furbo non combatte, e i media ingigantiscono la portata dei furbi. In democrazia i combattenti sono sensibili alle perdite ( vedi Vietnam), spesso nei regimi totalitari, o nei fanatici religiosi, le perdite delle vite dei combattenti non cambia la forza d'urto. “Questo, è un aspetto genetico, di chi ha combattuto per centinaia d’anni, in tutto il continente...” 1)La genetica non centra , anche perchè la genetica umana non la si cambia in pochi secoli. 2)Forse hai confuso gli italiani con altri. Gli italiani hanno cominciato a fare guerra in Europa, nella seconda g. m. Paolo TV
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      P. Crocetta Leggi bene, non è talebano ma TALELBANO. il riferimento della disfatta, cui facevi riferimento, riguardava palesemente, l'ultimo periodo della guerra d'Africa. Più precisamente il tentativo dell’asse di conquistare l'Egitto, che era sotto dominio inglese. Per questa semplice ragione, l’inglesi stanziavano in Egitto con 36000 uomini. Quando si resero conto delle reali mire dell’asse, il contingente fu aumentato in modo adeguato. Come ti ho già scritto, la guerra fu vinta dagli alleati per l’attrezzature più efficaci e moderne ma, prevalentemente, per ragioni logistiche. Il corno d’Africa c’entra poco. Che i gerarchi, quando non serviva più, avessero stigmatizzato il regime, non mi ha meravigliato. Se pensi che dei 30 milioni di fascisti, nel 1946 ne erano rimaste poche decine. Di cosa ci si stupisce? Potremmo discutere sulla qualità degli armamenti e sulla propensione degli italiani a fare la guerra. Una cosa, cedo di averla capita, l’italiani sono buoni combattenti se credono nella causa. Questo, è un aspetto genetico, di chi ha combattuto per centinaia d’anni, in tutto il continente, nel nord africa e nel medio oriente. Con eserciti, addestramenti, armamenti e strategie che ancora fanno scuola. Probabilmente, hanno capito profondamente o istintivamente, cosa sia la guerra e se possono farne a meno, lo fanno volentieri. Da qui a dire che sono dei paciocconi ecc. ce ne corre. Li scenari, dal 1400 si sono leggermente modificati. In un periodo dove ci sono superpotenze come USA, RUSSIA, CINA, INDIA ecc.- nessun paese potrebbe far fronte ad eventuali aggressioni armate da parte delle superpotenze. Quindi , ribadisco i problemi del nostro paese sono tanti, complessi e di altra natura. Per quanto riguarda il grado d’istruzione, fatte eccezione per gli aspetti tecno specialistici, ritengo che curiosità e voglia di conoscere facciano la vera differenza. Le mie fonti, sono sempre molteplici, incluso Wikipedia. SALUTI TALELBANO
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      Gianfranco B. Non capisco cosa centra il talebano. I talebani sono “studenti”. I talebani hanno vinto contro l'URSS e le forze occidentali sono impantanate; le ns informazioni ufficiali ci dicono quando muore un italiano, ma non ne sappiamo niente di rappresaglie. Su RD (rivista italiana difesa) avevo letto dei numeri, ma l'articolo era vecchio, 5/6 anni fa, e parlava di un 2000 afghani, o talebani, uccisi dai nostri Adesso i nostri stanno asserragliati senza andare nelle lande pericolose. Spero, che i talebani non ci attacchino, né in giro per il mondo (altrimenti i presidenti della rep. Avranno da incensare tante bare) né nel ns paese. 1° cazzata. Te la do' giusta, ma gli italiani, dopo che il rischio non c'era più, hanno stigmatizzato l'atteggiamento di gerarchi, e propagandisti del regime, che, al sicuro delle loro posizioni sicure nel Partito Nazionale Fascista, incitavano le folle di giovani all'arruolamento nelle imprese belliche del regime; si dà sempre la colpa al capo, in questo caso Mussolini, o no? 2° cazzata> La guerra d'Africa comprende anche il corno d'Africa (Etiopia, Eritrea, Somalia). Qui non c'erano tedeschi che ci aiutavano, e nel 1941 era già tutto finito, con la disfatta degli italiani. Se mi sento debole perchè sono distante dall' Italia, ma ho 100.000 soldati italiani e il triplo di ascari, devo sfondare nel Sudan e ricongiungermi con i miei che sono in Libia, che all'epoca, gli inglesi erano pochi, come dici tu. Io ho fatto solo la terza media, ma dove hai studiato tu? Su Wikipedia. https://it.wikipedia.org/wiki/Campagna_del_Nordafrica si parla di Italia:13.748 morti,8.821 dispersi,oltre 340.000 prigionieri; Germania:18.594 morti,oltre 3.400 dispersi, 130.000 prigionieri , e tu mi dici che le forze nostrane erano 360.000. SEGUE
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      3° cazzata > Con i numeri di qui sopra, si smentisce pure questa; tanti italiani prigionieri, tanti tedeschi morti. Perdite pazzesche...Rispetto ai numeri della guerra, è una quota come l'incremento del nostro attuale PIL. L'Italia non è in grado di fare la guerra, ieri come oggi. Sia come armamenti, sia come tenacia delle FFAA, ovviamente con le eccezioni; come la brigata Julia ha combattuto bene, la ns marina ha fatto semplicemente schifo. 4° cazzata> Ovvio che da sole queste nazioni non fanno un granché. Abbiamo sempre l' esempio storico; Italia rissosa del 1400 conquistata dalle potenze europee. Paolo TV
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      1° cazzata.> La frase armiamoci e partite è stata usata molto prima dell'avvento del Duce. dal poeta Olindo Guerrini a fine 800. Il Duce, per la natura del suo regime, non l’avrebbe mai potuta pronunciare. 2° cazzata> la guerra d’Africa è stata combattuta tra Tedeschi, Italiani,Francesi contro Inglesi (truppe dell’intero Commonwealth americani e Francesi. L’inglesi, in Egitto, erano 36.000 all’inizio del conflitto per poi arrivare a oltre 250. 000 uomini, contro i complessivi 360.000. ed è durata 3 anni. 3° cazzata> se non li avevamo noi gli attributi, non li avevano nemmeno i tedeschi, visto le la guerra in Africa l’abbiamo persa insieme. Da entrambe le parti ci sono state perdite pazzesche e un numero di prigionieri enorme. La migliore attrezzatura bellica angloamericana. Ed una migliore logistica, hanno determinato gli esiti del conflitto. L’inglesi riconobbero il valore degli italiani riconoscendogli l’onore delle armi. Non mi dilungo, ma puoi sempre studiare. 4° cazzata> Le FF.AA, attrezzatissime e con tutti gli attributi del mondo, potrebbero salvaguardare la sovranità militare di nazioni come la Svizzera, Svezia, Danimarca, Norvegia, Olanda, Belgio, Francia, spagna, ???> Potrei andare avanti per 200 nazioni. Non credo proprio. Per cui i problemi di sovranità sono di altra e più complessa natura. Ma anche qui basta studiare. Ciao Talelbano
  • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
    Con chi credi di avere fatto affari fino ad oggi? Ritieni che Cina, i vari emirati, e paesi africani e tamti altri, siano fulgidi esempi di democrazia ateniese? Sii logico, ma più che altro, cerca di osservare la realtà così come è, e non come vorresti che fosse, idealizzandola quando fa comodo. Ciao Talelbano
  • maria carmen 11 mesi fa
    Giustissimo!! La Russia è un alleato, non un nemico.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Vedrei di fare una netta differenza tra alleto e pertner commerciale/industriale. Altrimenti si confonde il piscio con l'orina Talelbano
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      "Amiken o nemike",chiedeva la guardia, su una striscia delle mitologiche Sturmentruppen. E la voce fuori campo rispondeva "Semplice conoscente".. Paolo TV
  • massimo adorati menegato 11 mesi fa
    Se le posizioni di politica estera e sull'immigrazione fossero queste VIVA IL M5S. Aggiungerei la richiesta di togliere ad Obama il premio Nobel per la pace e di denunciare GW Bush al tribunale internazionale per i crimini di guerra per l'aggressione all'Iraq e all'Afganistan e la destabilizzazione del nord Africa. Un commento a quanti distribuiscono attestati di democrazia o etichette di autoritarismo,dispotismo,etc.Siete sicuri che la democrazia sia sempre il modo migliore di governare un popolo? Con Saddam Hussein la guerra religiosa e tribale era sconosciuta in Iraq,in Iugoslavia la "dittatura titina aveva garantito 50 anni di convivenza tra etnie e religioni diverse,Gheddafi teneva insieme Tripolitania e Cireneica,giusto per citare alcuni esempi.Se foste un Paria preferireste vivere nella più grande democrazia del mondo(l'India) dove esistono ancora le caste o nella Cina della dittatura comunista? Meditate gente,meditate e uscite dalle vostre rigidità.
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      Mah, sono stato in Yugo prima della spaccatura, e con un paio di calze occidentali avevi la gnocca del paese. 5 anni dopo, le ragazze slovene erano vestite meglio di certe italiane.
  • Daniela C. Utente certificato 11 mesi fa
    Hai detto bene Alessandro! Un Paese sovrano avrebbe... ma purtroppo questo è un paese che non è stato mai sovrano, basta leggersi Il golpe inglese ( libro inchiesta di Fasanella) per prenderne atto. Un libro da far leggere nelle scuole, per far capire almeno alle generazioni future, che razza di codardi e traditori sono e sono sempre state le istituzioni e gli "intellettuali" italiani. Aggiungo che questi politicanti ladri, bugiardi, traditori e nemici del popolo di destra e di sinistra, quando escono per strada, in un paese dove il popolo è sovrano, dovrebbero aver paura. Perché in qualsiasi altra parte del mondo, un popolo che subisce i sopprusi che subiamo noi tutti i giorni, non gli stringe la mano, no! GLI SPUTA NEL VISO.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      A Craxi, quella giusta pretesa di sovranità, nei confronti degli USA, è stata fatta pagare molto duramente anni dopo. Talelbano
    • Daniela C. Utente certificato 11 mesi fa
      Grazie! Ma di chiacchiere ne sento anche troppe, tanto che non accendo piu neanche la tv. Mi basta vedere l'ascesa del debito e la caduta senza fine di un paese destinato inesorabilmente allo sfacio totale. Se ancora non avete accettato il fallimento delle politiche e non siete in grado di vedere il presente probabilmente rimarrete fulminati da quello che vi riserba il futuro. Vi ricordo che la natura è cinica, chi non è in grado di difendersi verrà soppresso. E i numeri lo sono anche di più, perche non prevedono nessun sentimentalismo. Le sue parole come molti commenti ripetitivi dettati dai media, mi ispirano una riflessione: Inutile cercare di spiegare qualcosa a qualcuno che non è in grado di vedere,menti non mature per capire, o menti rese sterili per essere gestite. Meglio utilizzare il proprio sapere per elevarsi al di sopra di queste folle di stolti. Sempre lo dico ma mai lo faccio! Purtroppo ho avuto la sfortuna di essere cresciuta in una famiglia altruista era meglio fossi cresciuta in una banda di scaltri opportunisti
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Daniela sbagli. Leggiti la risposta di Craxi al presidente americano, la vicenda Crisi di Sigonella.
  • Fasog Gi 11 mesi fa
    I danni provocati dalle politiche di Renzusconi, quelle cioè di fare i ricchi più ricchi ed i poveri più poveri e sempre in numero maggiore, si sono riflesse e compiute anche in politica estera. E pensare che i Nazzareni PDuisti stanno inciuciando il rientro al comando di questi incapaci e nemici del popolo e della nazione. Sono alla ricerca di volti nuovi ( leggi chirurgia estetica e maquillage) e valori forti ( leggi denaro, potere, corruzione, vitalizi, tradimenti, massoneria ecc ) per tornare a disastrare il Paese e spezzare le reni ai cittadini.
  • Aldo Masotti Utente certificato 11 mesi fa
    Crimea: Putin ha ragione, fu donata da Crushev all'Ukraina DOPO Yalta . Dombass: Putin ha torto , il territorio (ancorche' russofono) appartiene all'Ukraina dalla conferenza di Yalta. Pacta sunt servanda .
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Ti sei dimenticato la conquesta della Crimae da parte dei Russi nel 1783. Ciao Talelbano
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      un pò prima di Yalta, i genovesi e i veneziani, la Crimea subì in parte la colonizzazione di Genova e Venezia. Pure l'Italia ha da dire qualcosa :-) Paolo TV
  • Aldebrando Fitozzi Utente certificato 11 mesi fa
    **V*** Caro Alessandro Penso che sia opportuno ricordare e meditare, anche se in modo laico, un passo del S. VANGELO in Matteo 5,23-24 : " Se dunque presenti la tua offerta sullo altare e lì ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia lì il tou dono davanti allo altare e va prima a riconciliarti con il tuo fratello e poi torna ad offrire il tuo dono. " Auguri per una Politica sufficientemente Buona
  • Fulvio Grimaldi 11 mesi fa
    Occhio, Alessandro, ha non ripetere gli stereotipi di una propaganda strumentale ed eurocentrica sui famigerati "dittatori". Quelli che noi con supponenza chiamiamo tali sono spesso, nel caso di Gheddafi sicuramente, padri della patria e della lotta anticoloniale a antimperialista, espressi dal proprio popolo, secondo un immaginario collettivo che non è il nostro, ha un'altra storia, altra cultura, altre esigenze. Bisognerebbe constatare sul posto. Come io, inviato di guerra da 50 anni, faccio. Comunque grazie per l'ottimo lavoro. Fulvio (autore dei docufilm che ti ho consegnato)
  • ivo montefiore Utente certificato 11 mesi fa
    L'ALLEANZA CON PUTIN INFATTI è PROPRIO FINALIZZATA SOLO ALLA LOTTA AL TERRORISMO
    • ivo montefiore Utente certificato 11 mesi fa
      partner economico, esatto, ma alleato politico contro il terrorismo. Siamo troppo diversi da Putin per essere degli alleati politici!
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      No, l'alleanza serve a più cose, anche a portare pace e magari benessere economico a entrambi (Russia e Italia)...
  • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
    Perché si devono revocare. Immediatamente. le sanzioni alla RUSSIA. L’Italia, è passata dal fascismo all’americanismo. Il fascismo è durato 20 anni, l’americanismo sembra non avere mai fine. La nostra sudditanza l’abbiamo dimostrata in tutte le occasioni possibili e immaginabili, spesso andando oltre. Negli anni sessanta “morirono” Adriano Olivetti e Enrico Mattei, con loro morirono la possibilità della nostra indipendenza energetica e di poter primeggiare, a livello mondiale, nella nascente industria informatica/elettronica. Adriano Olivetti morì di emorragia celebrale, di notte in un treno e nemmeno fecero l’autopsia. Come morì Enrico Mattei è storia; cosa meno conosciuta: Leonid Kolosov, capo centro del KGB per l’Italia settentrionale, segnalò a Mattei, che contro la sua persona era in corso un progetto di neutralizzazione. Questo per far capire quanto i russi, in pieno regime comunista, sotto Nikita Sergeevič Chruščёv, fossero nostri reali nemici. Il popolo russo, ha sempre avuto un debole oltre che un grande rispetto per l’Italia. Cosa e come farà Putin, al suo interno, non deve riguardaci, come cosa e come farà Trump negli USA. I presidenti passano, i popoli rimangono. Noi abbiamo il dovere, oltre che interesse, a stringere rapporti di amicizia e collaborazione, con tutti i popoli del mondo che non siano a noi ostili. Non abbiamo alcun diritto, e spesso l’adeguata conoscenza necessaria, per poter criticare o interferire sulle scelte di altri popoli. I risultati di queste “allegre” interferenze “DEMOCREATICHE” le conosciamo bene a partire dalla COREA, VIETNAM, AMERICA LATINA, MEDIO ORIENTE, NORD AFRICA. Le cure occidentali sono sempre state peggiori della presunta malattia. La Russia, come qualsiasi altro paese, è un paese amico, fino a prova contraria Saluti Talelbano
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Possiamo dire che, per essere un leale alleto, gli USA ci stanno condizionado dalla fine della seconda querra mondiale. Cosa assurda, il condizionamento è stato pià forte da dopo tngentopoli, nonstante il muro fosse crollato nel 1989. Strano ma vero.
  • Gianfranco N. Utente certificato 11 mesi fa
    Sono d'accordo, solo che qualcuno potrebbe dire "beh, però Di Battista diceva che l'Italia non avrebbe dovuto più fare affari con quei paesi che finanziano l'Isis. Non è la stessa cosa? Da un lato una nazione con presidente antidemocratico come Putin, dall'altro le nazioni che foraggiano il terrorismo. Entrambe andrebbero isolate". Chiedo solo un chiarimento su questo legittimo punto di vista.
  • Marcello Bailo 11 mesi fa
    Beh... con un bel po' di ritardo ma ci sono arrivati anche i 5S, ora speriamo che si ravvedano anche sulle politiche di immigrazione e si rendano conto di aver sbagliato a votare l'eliminazione del reato di immigrazione clandestina. Se poi si renderanno conto che la corsa solitaria aiuta solo il PD (o più propriamente il P-DC) potremo sperare di cavarcela.
  • ivo montefiore Utente certificato 11 mesi fa
    CARISSIMO, SCRIVI DOMANDANDOTI: "Ma il movimento non è diverso dagli altri che fanno solo progetti di convenienza?" LA DIFFERENZA è QUESTA A MIO MODESTISSIMO PARERE: GLI ALTRI FANNO PROGETTI DI CONVENIENZA PER LORO, LE LORO POLTRONE E I LORO AMICI FACOLTOSI; DIBA E I 5 STELLE FANNO PROGETTI DI CONVENIENZA PER IL POPOLO ITALIANO UN SALUTO
  • Vincenzo d. Utente certificato 11 mesi fa
    Potete dire tutto quello che volete! Anche se il post è fatto da Di Battista, nessuno mi convincerà che fare affari con personaggi come Putin sià una cosa positiva! Basta leggere il profilo di Putin si Wikipedia per farsene una opinione! Accuse come quelle di: Autoritarismo; Malversazione; Omofobia. Per non parlare poi del commento di Freedom House che lo reputa un personaggio Autoritario, Oligarchico e Dittatoriale. Se sostituivamo il nome di Putin con quello di Assad, forse non ci saremmo neanche accorti della diffrrenza! Ma il movimento non è diverso dagli altri che fanno solo progetti di convenienza?
    • andrea a44 Utente certificato 11 mesi fa
      a putin il profilo gliel'anno scritto i marigani non crederai che l'anno scritto i russi no'
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Con chi credi di avere fatto affari fino ad oggi? Ritieni che Cina, i vari emirati, e paesi africani e tamti altri, siano fulgidi esempi di democrazia ateniese? Sii logico, ma più che altro, cerca di osservare la realtà così come è, e non come vorresti che fosse, idealizzandola quando fa comodo. Ciao Talelbano
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Caro Vincenzo se vai su wikipedia c'e' anche la pagina sugli UFO, che descrive i casi di ''abduction'', rapimento e talvolta stupro. Bisogna stare attenti agli alieni, specie gli omini verdi, sono pericolosissimi! Parlando seriamente, è l'America il vero pericolo, colei che ci ha trascinato in guerre contro l'Iraq, l'Afghanistan, la Libia, la Siria... Non certo la Russia! La Russia aveva con noi ottimi contratti commerciali e grazie all'UE, agli USA e al PD abbiamo perso tutto! Stessa cosa con la Libia e i contratti petroliferi! Non mi si venga a dire che la colpa è dei russi!!!
    • Albert M. Utente certificato 11 mesi fa
      mi fanno ridere quelli che non capiscono le parole L'Italia sta perdendo soldi per il mancato export, e qui qulcuno afferma che prima "facevamo affari con Putin" Sebbene ogni opinione sia lecita sarebbe ignienico non dire str...e
  • maria giovanna pani 11 mesi fa
    Non mi sarei aspettata altro da Alessandro. Quanto dice è frutto di normale e riconosciuto buon senso, cosa che questo paese ha perso insieme alla dignità.
  • Carlo S. Utente certificato 11 mesi fa
    Grazie Alessandro, concordo a pieno!! Inoltre, per motivi familiari ho viaggiato in ex-Urss e confermo che lì i prodotti Italiani hanno avuto e hanno un mercato immenso (agroalimentare, abbigliamento, ma anche elettrodomestici, etc.) Affrettarsi a mettere le sanzioni come hanno fatto i governi pd (aizzati da questa pseudo-europa ladra e stupida) è semplicemente da imbecilli e criminale nei confronti delle nostre piccole e medie imprese, che, ricordo non hanno mai avuto gli incentivi statali come la Fiat. Adesso logica vorrebbe che gentiloni rimuovesse le sanzioni... ma i pd-ioti hanno la logica delle banche BCE, e tutte le lobbies europoidi sono ancora schierate con obama-Hillay & co... Cittadini Europei svegliatevi anche voi!!
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Io direi "fuori dall'euro e UE"...
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 11 mesi fa
    Che la Russia non sia un nemico "pare" che lo abbia capito anche Trump. Questo forse sarà' l'unico aspetto positivo della sua presidenza. Ma stiamo attenti perché' Trump si è' pronunciato contro la NATO e questo ci va benissimo perché' quella alleanza andava smantellata già nel secolo scorso. Pero' lo stesso Trump pare che si voglia impicciare anche dell'Europa e del suo futuro è questo non va affatto bene. Per settanta anni gli USA hanno dettato all'Europa regole, stili di vita e soluzioni politiche. Dobbiamo fargli capire che siamo diventati maggiorenni da un pezzo e che del nostro destino vorremmo poter decidere da soli.
  • aniello robustelli 11 mesi fa
    L'unico motivo di restare nella nato è che quest'organismo "nato" per creare sudditi ora venga impoegato per l'emergenza immigrazione. Tutte le risorse economiche le basi i mezzi di trasporto per accompagnarequeste persone a cui abbiamo martoriato il proprio paese, nelle varie regioni del continente che richiederanno. La stessa dunque oltre ad accompagnare naturalmente si dovra fare carico anche preventivamente di valutare tutte le richieste d'asilo e/o di rifuggiato e nel contempo vigilare sui confini onde evitare la clandestinità. Ps. Ho sempre sostenuto e ne sono convinto che nel 1945 abbiamo barattato l'occupazione nazifascista con quella americana. Bravo diba quando parli di riacquistare sovranità e soprattutto dignità
  • Pep Gatto Utente certificato 11 mesi fa
    Ben detto, cittadino!
  • giorgio peruffo Utente certificato 11 mesi fa
    Sono d'accordo con Di Battista, il guaio è che l'Italia non è un Paese indipendente. Tutta la nostra "informazione" è controllata dai Servizi Segreti americani e israeliani. Ecco, dovremmo intervenire su chi controlla la nostra informazione, ma si rischia la vita. Moro, che voleva fare il "Compromesso Storico" portando al governo i comunisti, è stato assassinato su ordine della CIA che aveva infiltrati nelle Brigare Rosse. Tutta la "libera" Europa è nelle stesse nostre condizioni compresa la Germania che forse è messa anche peggio. Se Trump ci toglie ora il giogo dal collo, dobbiamo tener presente, che lo fa perchè fa comodo a lui non perchè lo abbiamo deciso noi. D'altra parte con la inetta classe dirigente che si è formata in italia non possiamo certo aspettarci una posizione ferma e risoluta.
    • Sandro Cesaretti 11 mesi fa
      SALVE. SONO D'ACCORDO CON DIBATTISTA, CON IL TOGLIERE LE SANZIONI ALLA RUSSIA, CHIARAMENTE L'ITALIA E L'EUROPA NE AVREBBE UN GRANDE GIOVAMENTO DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO...PERO MI CHIEDO E' GIUSTO CHE UNA NAZIONE SI PRENDA UN PEZZO DI TERRITORIO DI UN'ALTRA NAZIONE (CRIMEA) SENZA CHE NESSUNO FACCIA NIENTE PER IMPEDILO ?..CIOE' SE PASSA QUESTO MESSAGGIO ALLORA CHIUNQUE POTRA PRENDERSI UN PEZZO DI TERRITORIO DI UN'ALTRA NAZIONE SENZA NESSUN PROBBLEMA.
  • ivo montefiore Utente certificato 11 mesi fa
    Sovranità per l'Italia! si, ma senza guerre...i 5 Stelle, unici garanti della Costituzione (vedi il noto referendum)ripudiano la guerra. Sovranità di idee e di moneta! Per quest'ultima basterebbe un referendum, dopo un grande dibattito di mesi sul pro e contro, spiegazioni dettagliate e conferenze di esperti e premi nobel a favore e contro; poi la parola al popolo. Per la sovranità di idee, sfido chiunque ad essere alla pari di noi. Ci garantiamo bene ed abbiamo pure un ottimo garante.
  • Massimo Maffucci 11 mesi fa
    Avremmo tutti dei benefici da un rapporto pacifico stabile e duraturo con la Russia
  • Penka I. Utente certificato 11 mesi fa
    La Russia ha sconfitto gli Stati Uniti in Siria, nonostante le ironie le previsioni nefaste del presidente americano Barack Obama, secondo cui Mosca sarebbe rimasta impantanata nella "palude" siriana, scrive il giornale canadese The National Post.Quello previsto da Obama non è accaduto. La Russia non è impantanata nella "palude" ed è riuscita ad utilizzare in modo molto efficace le limitate risorse militari: ha cambiato il corso della guerra civile ed ha mantenuto al potere il presidente Bashar Assad, scrive The National Post. ( sputniknews)
  • ivo montefiore 11 mesi fa
    "Alleato contro il terrorismo" scrive Di Battista. Non si parla quì di alleanze politiche! Le sanzioni contro la Russia, anche se fossero legittime, non hanno risolto nulla, se non impoverire noi e raddoppiare gli affari USA, sic.
  • Cesare D. Utente certificato 11 mesi fa
    Diverremo sovrani e indipendenti solo quando spazzeremo via le mafie dal nostro pese, finché mafia, ndrangheta, camorra, sacra corona avranno mani libere noi saremo un paese in bilico e in politica estera conteremo poco. Liberiamoci dei problemi interni con mano militare e leggi speciali, dopo potremo avere una politica estera, perché saremo credibili!
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      La storia che il problema è la criminalità organizzata non è credibile: la camorra esiste sin dal medioevo, e ciò nonostante l'Italia è stata 5a potenza industriale nel mondo. Come seconda cosa sono le deliberazioni dell'UE e soprattutto il suo maledetto euro, moneta sconsigliata da ben 7 nobel, che hanno distrutto il nostro Paese. Per rialzarci serve sovranità totale e indipendenza dall'UE.
  • maria sindoni Utente certificato 11 mesi fa
    ovvio che la russia e' un nostro NON NEMICO MA A SOROS ED AI SUOI DIPENDENTI QUESTO NON STA BENE COME PURE NON STA BENE CHE IL POPOLO USA SI SIA ESPRESSO PER TRUMP CHE FARA' VEDERE SORCI VERDI AD OBAMA ( PREMIO NOBEL PER LA PACE ...DI QUALE PACE?)E SOPRATUTTO A SOROS PADRE DEL NWO
  • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
    Dal post: “Vogliamo costruire un paese autonomo, sovrano, indipendente ...” Forse come la Francia, o la Svizzera. Condivido. Ma non ce la facciamo. Non siamo in grado di sopportare, organizzare, delle FFAA efficienti, dove non bastano i soldi per renderle efficienti, che ovviamente servono, dato che tutta la “roba” statale, vedi per es la scuola, specialmente se in mano ai meridionali, è inefficiente. I soldati italiani sono buoni, paciocconi, cicciotti, ma per farsi rispettare serve altro. Mi spiego: i militari della Corea del Nord / Cina, hanno subito perdite immense nella guerra coreana. Da 1 a 3 milioni di morti per il blocco comunista, 40.000 morti americani. Nella seconda guerra mondiale, i militari italiani morti sono stati 300.000. Su 48.000.000 militari che sono morti. E tanti italiani sono morti per il freddo. Al dunque, viene fuori la battuta di Mussolini: “ARMIAMOCI E (voi) PARTITE”. Non voglio essere cittadino di uno stato imperialista, ma mi fanno ridere quelli che sperano che l'Italia ha / avrà gli attributi. Paolo TV
    • Paolo Z. Utente certificato 11 mesi fa
      Mi ripeto. 1° cazzata. Te la do' giusta, ma gli italiani, dopo che il rischio non c'era più, hanno stigmatizzato l'atteggiamento di gerarchi, e propagandisti del regime, che, al sicuro delle loro posizioni sicure nel Partito Nazionale Fascista, incitavano le folle di giovani all'arruolamento nelle imprese belliche del regime; si dà sempre la colpa al capo, in questo caso Mussolini, o no? 4° cazzata> Ovvio che da sole queste nazioni non fanno un granché. Penso che l'Europa se fosse unita (l'Europa del 1957) sarebbe abbastanza coesa per essere fusa in uno solo stato federale. Paolo TV
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Devo ripetermi . 1° cazzata.> La frase armiamoci e partite è stata usata molto prima dell'avvento del Duce. dal poeta Olindo Guerrini a fine 800. Il Duce, per la natura del suo regime, non l’avrebbe mai potuta pronunciare. 4° cazzata> Le FF.AA, attrezzatissime e con tutti gli attributi del mondo, potrebbero mai salvaguardare la loro sovranità militare di nazioni come la Svizzera, Svezia, Danimarca, Norvegia, Olanda, Belgio, Francia, Spagna, ???> Non credo proprio. Potrei andare avanti per 200 nazioni. Per cui i problemi di sovranità sono di altra e più complessa natura. Ma basta studiare. Ciao Talelbano
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Paolo evidentemente non conosci la storia di Italia e meno che mai il sud. L'Italia ha affrontato nella seconda guerra le armate di oltre 50 nazioni (Brasile, Nuova Zelanda, Inghilterra, Russia, Marocco, etc) e ha vinto oltre 100 battaglie (respinta 13ma armata Montgomery, bloccata 133ma brigata inglese, australiani battuti dal 10mo bersaglieri etc). Inoltre Mussolini non ha mai detto quella frase. Lascia i commenti di quel genere a chi non ha mai studiato, ai razzisti da bar e agli avvinazzati, e cerca di denigrare meno il Paese dove vivi. Al M5S non serve gente come il "trota".
  • Elena Bondareva 11 mesi fa
    Allora alleanza con Alde a cosa serviva, se non abbiamo nulla in comune ? I 7 punti del nostro programma europeo ora sono carta straccia !Perché una settimana fa non si parlava così intensamente della uscita zona euro e la Nato ? Cosa stavamo aspettando ? Attenti, che non ho più la fiducia come prima
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 11 mesi fa
    Gentile Sig. Marco Duzz; Ho letto il suo commento molto simpatico, il mio nome SHAHAB vedrebbe pronunciare in English, significa "stella cadente". Non sono troll, cerco di dare un modesto contributo al M5S come molti attivisti attraverso confronto e le critiche costruttive. Cordiali saluti arch. Shir akbari
    • old dog 11 mesi fa
      @ Shir Akbari che posizione frettolosa è avere un'equidistanza da America e Russia il pensiero di Di Battista non fa una piega noi x andar dietro a delle inutili sanzioni abbiamo sanzionato le nostre aziende esportatrici in Russia in un momento difficilissimo x la nostra economia non ti sembra strano che gli Usa chiedono a te di sanzionare un altro e poi loro continuano a fare affari con il sanzionato? saluti
  • Paolo.T Utente certificato 11 mesi fa
    Abbiamo interessi ad avere scambi con la Russia.L'embargo verso la Russia, altri lo hanno aggirato come la Germania.Finiamola pure con la NATO.Ha solo portato guerre e morti.Tony Blair dovrebbe essere processato per tutti quei morti avvenuti in Iraq compreso i nostri a Nasseria.Avendo dato notizie false a tutto il mondo ( armi di distruzione di massa non vere)E pure gli Usa responsabili dei bombardamenti in quella Nazione.I soldi vanno spesi per quei milioni di Italiani che stanno peggio degli immigrati, compresi i terremotati.
  • Aldo Masotti Utente certificato 11 mesi fa
    a)Non sono un troll b)dissento dalla analisi che versa ogni responsabilita' sugli USA. c)La Russia appoggia Haftar: https://it.wikipedia.org/wiki/Khalifa_Belqasim_Haftar d)Haftar vuole fottere i terminali petroliferi all'Italia . La ragione c'e'. Meno petrolio e gas dalla Libia piu' petrolio e gas dalla Russia. Meno ingenuita' nelle posizioni apicali del M5S gioverebbe pure .
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      UE è solo un gemito di un bambino. Non crederai mica che li accordi economici possano esser fatti con gli "alleati europei". Gli stati europei sono in costante guerra economica tra loro. Le spese di questa guerra le sta facendo l'Italia grazie alla sua clesse politica d'incapaci. Ciao Talelbano
    • Aldo Masotti Utente certificato 11 mesi fa
      Gli accordi petroliferi sono in vigore . Nessuno diverso dalla Libia li puo' disdettare. Haftar vuole solo ricattare l'Italia e va preso a cannonate. Se questo non piace a Putin pazienza. Le sanzioni , concordo, sono una stupidata. Dobbiamo essere piu' fermi sui nostri interessi e meno "idealisti ideologici " alla "un sacco bello" . Ciao
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Aldo noi abbiamo perso gli accordi petroliferi nel momento in cui Sarkozy e Obama hanno voluto toglierceli. La Russia è sempre stata contraria alla guerra contro Gheddafi e i libici questo se lo ricordano bene. E' normale che lui, in quanto neutrale, possa adesso giocare un ruolo chiave e di pacificatore tra i due governi di Libia. L'Italia, invece, ha partecipato alla distruzione dei suoi contratti (grazie a Napolitano) e ora non può certo dare la colpa a Putin se quegli si trova in una posizione geopolitica a lui favorevole. Per questo l'Italia deve mandare a quel paese l'UE, avvicinarsi alla Russia e alla Cina e usare la diplomazia per i propri interessi così come faceva una volta...
    • old dog 11 mesi fa
      Aldo lascia perdere quella sotto non sa da quanto tempo scrivi qui piuttosto sulle sanzioni io sono d'accordo con Di Battista noi non ci dobbiamo far trascinare in queste beghe siamo un paese povero di materie prime quello che sappiamo fare è trasformarle quindi xchè darci dei pugni nelle pa77e andando ad applicare sanzioni che danneggiano le nostre aziende soprattutto in un momento come questo dove le esportazioni ci servono come il pane saluti
    • maria sindoni Utente certificato 11 mesi fa
      TROLLA ALTROVE
  • Claudio Merli Utente certificato 11 mesi fa
    Stringate e fumose dichiarazioni di DiBattista. Non sta me ricordargli che la definizione di terrorismo che abbiamo noi italiani e la Russia è COMPLETAMENTE diversa, poichè loro vi includono oppositori più o meno attivi. Per loro , ad esempio, lo è il governo ucraino, regolarmente eletto, perchè, a loro dire, utilizza milizie volontarie contro forze 'separatiste' nell'est ucraino, colorandole di epiteti gratuiti come 'nazisti'. Di Battista pare un ragazzo intelligente, mi sta simpatico con quel babbo di destra impiegato statale, è una storia comune a tanti italiani. Faccia uno sforzo e si renderà conto anche lui che con la Russia non potremo mai essere 'alleati'. Soprattutto non mi voglio ritrovare la Russia in Libia, con la scusa del terrorismo sennò ce li ritroviamo pure sul pianerottolo di casa! ASdesso non è perchè Trump dice una cosa e M5S deve corrergli dietro.
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      L’Italia, è passata dal fascismo all’americanismo. Il fascismo è durato 20 anni, l’americanismo sembra non avere mai fine. La nostra sudditanza l’abbiamo dimostrata in tutte le occasioni possibili e immaginabili, spesso andando oltre. Forze sarebbe l'ora di vole essere liberi delle nostre scelte. Comunque se dovessi mettere sulla bilancia l'interferenze USA con quelle Russse, nin ci sarebbe gara: 25 a 1. Ciao Talelbano
    • andrea a44 Utente certificato 11 mesi fa
      e inutile che insisti non ti crede nessuno
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Tu non vuoi come alleato Putin però dimentichi che L'America ci riempito di testate nucleari sue (ma non da loro, perchè è pericoloso "parcheggiarle" su suolo americano, potrebbero esplodere per errore umano); ha chiesto di usare le basi per bombardare la Libia; ha voluto che i nostri soldati rimanessero a guardia dell'Afghanistan e Iraq con i suoi; ci ha coinvolto nella guerra in Kuwait e nelle accuse a Saddam per le armi atomiche; ha preteso che i soldati italiani andassero in Lettonia per affrontare i russi, etc. Cioè, l'America ti va bene e la Russia (che invece non ci ha fatto nulla) no?
  • ivo montefiore 11 mesi fa
    ottimo Di Battista. le sanzioni contro la Russia sono contro di noi e non hanno risolto niente! Le guerre del premio nobel delle pace e della Clinton ci hanno riempito di profughi e terroristi Gli Usa volevano vietarci di vietare carni zuppe di ormoni e ogm. Tiriamo le somme allora: CHI NON è CONTRO DI NOI, è CON NOI Dialogo costruttivo con la Russia non è alleanza! Ottimo Alessandro. Ricordiamoci sempre
  • Paolo Ghiazza 11 mesi fa
    La Lega lo dice da molto tempo prima di voi,farsi amico Gheddafi è una delle pochissime cose che berlusconi ha fatto di buono per l'Italia,poi come di fatto l'Italia ,essendouna colonia della nato,come l'associati sà benissimo,non poteva fare di più,l'alde sostiene le sanzioni,vecchie e nuove alla Russia?
    • fulvio cintioli 11 mesi fa
      Finalmente e chiaramente!
  • Roberto Bucci 11 mesi fa
    Buttiamo a mare le basi americane! Una vecchia canzone lo diceva ed attuale più che MAI! Dobbiamo pagare per difenderci da chi? Ci impestano di radiazioni, mettono le sanzioni a cazzo! Non hanno vinto una guerra e hanno sdoganato la mafia fin dallo sbarco in Sicilia nel 1943! Hanno distrutto le città, soprattutto Milano, per liberarci quando ci eravamo già liberati da soli! Hanno coperto diversi gerarchi nazisti! Hanno tirato la bomba atomica little boy bel nome per 50000 morti subito e altri di cancro e leucemie, trivellano senza ritegno con metodi da disastro ambientale! Hanno creato un puttanaio nel medio oriente e oltre!
    • Claudio Merli Utente certificato 11 mesi fa
      Trump ordina, M5S esegue.
  • gian piero sciarrone 11 mesi fa
    La traccia proposta dal nostro DIBA è condivisibile, purtroppo i piani di riflessione non si limitano a quanto indicato nel suo commento, buono il punto di partenza.
  • Giuseppe C. Utente certificato 11 mesi fa
    Questa opinione così schematica da parte di una persona che ha una visibilità così grande nel movimento crea un po' di preoccupazione. Ma siamo sicuri che ci piaccia così tanto la 'demokratura' di Putin? Più delle democrazie occidentali? E che sia il nostro 'alleato' contro il terrorismo? Non è che invece faccia gli interessi nazionali e nazionalistici della Russia? Avete visto i video dalla Siria, con la vetrina delle nuove tecnologiche armi russe? belle vero? Questo di Di Battista è un discorso che può andar abbastanza bene al bar, ma per fare lo statista magari servirebbe una maggior capacità di analisi critica della complessità...
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Dimmi se questa analisi ti piace L’Italia, è passata dal fascismo all’americanismo. Il fascismo è durato 20 anni, l’americanismo sembra non avere mai fine. La nostra sudditanza l’abbiamo dimostrata in tutte le occasioni possibili e immaginabili, spesso andando oltre. Negli anni sessanta “morirono” Adriano Olivetti e Enrico Mattei, con loro morirono la possibilità della nostra indipendenza energetica e di poter primeggiare, a livello mondiale, nella nascente industria informatica/elettronica. Adriano Olivetti morì di emorragia celebrale, di notte in un treno e nemmeno fecero l’autopsia. Come morì Enrico Mattei è storia; cosa meno conosciuta: Leonid Kolosov, capo centro del KGB per l’Italia settentrionale, segnalò a Mattei, che contro la sua persona era in corso un progetto di neutralizzazione. Questo per far capire quanto i russi, in pieno regime comunista, sotto Nikita Sergeevič Chruščёv, fossero nostri nemici. Il popolo russo, ha sempre avuto un debole, oltre che un grande rispetto, per l’Italia. Cosa e come farà Putin, al suo interno, non deve riguardaci, come cosa e come farà Trump negli USA. I presidenti passano, i popoli rimangono. Noi abbiamo il dovere, oltre che interesse, a stringere rapporti di amicizia e collaborazione, con tutti i popoli del mondo che non siano a noi ostili. Non abbiamo alcun diritto, e spesso l’adeguata conoscenza necessaria, per poter criticare o interferire sulle scelte di altri popoli. I risultati di queste “allegre” interferenze “DEMOCREATICHE” le conosciamo bene a partire dalla COREA, VIETNAM, AMERICA LATINA, MEDIO ORIENTE, NORD AFRICA. Le cure occidentali sono sempre state peggiori della presunta malattia. La Russia, come qualsiasi altro paese, è un paese amico, fino a prova contraria Saluti Talelbano
    • paolo col Utente certificato 11 mesi fa
      Non è che invece faccia gli interessi nazionali e nazionalistici della Russia? certo che putin fa gli interessi della russia non è mica un politico italiano.non possono gli interessi russi coincidere con i nostri soprattutto in questo periodo storico? Avete visto i video dalla Siria, con la vetrina delle nuove tecnologiche armi russe? belle vero? no, però ho visto gli effetti dei bombardamenti usa su : libia, iraq, afghanistan, serbia ecc.... Questo di Di Battista è un discorso che può andar abbastanza bene al bar, ma per fare lo statista magari servirebbe una maggior capacità di analisi critica della complessità...cosa significa? avrebbe,Di Battista, dovuto scrivere un pezzo lungo 7800 righe in cui inserire ripetizioni, ovvietà, supercazzole e frasi fatte, senza mai giungere al dunque? ha scritto la verità in maniera semplice chiara ed esaustiva. non va bene? preferivi un discorso alla Forlani?
    • marco duzz Utente certificato 11 mesi fa
      Ci voleva pure l'amichetto di Renzi Merkel ! Perchè non scrivi al "Caro Leader" invece di frequentare posti che ti sono estranei ?
    • Alessandro L. 11 mesi fa
      Analisi ineccepibile fatta in passato, vero ? Non mi pare le decisioni prese in passato siano state così illuminate !
  • maurizio marcolongo 11 mesi fa
    l'alleata russia di dibattista. L'ignoranza non è mai abbastanza. Leggiti i libri di storia prima di sparare cazzate. Magari dissipando la coltre d'ignoranza potresti imparare qualcosa di nuovo
    • Claudio Merli Utente certificato 11 mesi fa
      Sono d'accordo con lei ma non esageriamo. La Russia? Dialogo critico, come con l'Iran. Niente di più.
    • Marco Pappagallo Utente certificato 11 mesi fa
      e tu continua a sporcarti la lingua con gli americani
  • Antonella Policastrese 11 mesi fa
    La destituzione di gheddafi le primavere arabe altro non sono stati che pretesti per pianificare a tavolino.l'immigrazione di massa per far fruttare i capitali investiti dai negrieri . Urge veramente aprire gli occhi e farsi dire le cose come stanno.
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 11 mesi fa
    LE POSIZIONE FRETTOLOSE... Sono complesse i rapporti, le motivazioni e le relazioni internazionali a schierarsi e prendere posizioni contro o con un presidente o un paese, sulla NATO sui trattati internazionali, rapporto USA e Europa o uscita dal Europa.... Esprimere con tale semplicità un argomento così importante e complesso ma non necessario in questo momento, anche perché ancora dobbiamo aspettare come affronterà la questione il nuovo presidente Trump. Gli Onorevoli sono liberi di esprimere la loro oppinione ma hanno una grande responsabilità ma che spesso gli sfugge. Posizione frettolose sono dannose per il movimento.
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Giuseppe C., Udine si certo, bisogna pensarci tanto, almeno trenta o forse quarant'anni. Cos'e' che non ti è chiaro? le puttanate di Obama? Io penso che non ci sia nemmeno bisogno di enunciarle. Inoltre le idee sono fin troppo chiare e non bisogna tirarla per le lunghe! Si facciano accordi il prima possibile!
    • marco duzz Utente certificato 11 mesi fa
      Caro Kebab, il bene del Movimento sarebbe quello di evitare i trolls come te .
    • Alessandro L. 11 mesi fa
      Non è una posizione frettolosa, ma una posizione sempre dichiarata dal M5S. Semmai è stata frettolosa la posizione presa in passato con le sanzioni alla Russia e la guerra in Libia, con le conseguenze che vediamo oggi. Alla faccia degli statisti !
    • Giuseppe C. Utente certificato 11 mesi fa
      Caro Shahab sono d'accordo con te. E' strano che uno che ha una posizione così importante nel movimento proponga una visione così schematica su un problema così complesso. A uno statista serve una maggior capacità di analisi...
  • paolo col Utente certificato 11 mesi fa
    come al solito un'analisi sintetica, esaustiva pragmatica, chiara e piena di buon senso. complimenti. Verrà anche il giorno in cui Di Battista dirà una stronzata,( è fisiologico, prima o poi...) ma da come ragiona credo che quel giorno sia molto lontano.
  • Giancarlo F. Utente certificato 11 mesi fa
    concordo appieno
  • Franco Mas 11 mesi fa
    Niente da aggiungere al valoroso DiBa se non che abbiamo una classe politica per metà cogliona, per metà collusa coi coglioni. Non so cosa sia peggio.
  • giampaolo gottardo Utente certificato 11 mesi fa
    Salve DiBattista, grazie per la perfetta descrizione dei fatti ed per il richiamo implicito dei concetti di base del Movimmento 5 Stelle; saluti gottardo
  • Eposmail. ,, Utente certificato 11 mesi fa
    #DibbaIlGuerriero concordo !
  • Rino Siconolfi Utente certificato 11 mesi fa
    La Russia è un alleato e un partner economico dell Italia.Le sanzioni alla Russia sono da eliminare prima possibile e sono un errore storico che ha solo indebolito l Italia,così come l ha indibolita la politica dell amministrazione Obama a cui l Italia si è accodata in questi anni
  • Giovanni Antonio 11 mesi fa
    Basta con le chiacchiere inutili: Movimento...muoversi! muoversi! Dalle "politiche" del 2013 sotto passati 4 anni...l'Italia è ferma e gli Italiani sempre più alla fame! - Al Voto Subito!! -Uscire da UE ed euro il più presto possibile. -Sovranità Monetaria e Sovranità Nazionale -Fuori dalla NATO -Applicare alla lettera la Costituzione a partire dall'Art.1: i traditori della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno messi sotto processo! -Reddito di Cittadinanza subito a partire da: Pensionati "al minimo" - Disoccupati – Esodati -Aiuti adeguati (non elemosine) alle PMI e alle famiglie per far ripartire il lavoro e il mercato interno, ecc... -Stop alla tratta degli schiavi: Rimpatrio immediato di tutti gli immigrati clandestini e/o "non aventi diritto" Grazie per l'attenzione, un saluto a tutti. Un Esodato Super-Incazzato.
    • Carlo A. Utente certificato 11 mesi fa
      Sempre piu' d'accordo.................
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus