Così il Pd controlla i telegiornali della Rai

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Roberto Fico

Esiste un metodo scientifico con cui il Partito democratico di Matteo Renzi controlla i telegiornali della Rai. Il presupposto è che lui stesso li ha nominati tramite il duo Maggioni-Dall’Orto piazzato ai vertici del servizio pubblico con la complicità dell’amico Berlusconi.

Il metodo funziona così:
nelle edizioni principali, quella di pranzo e quella di cena, i telegiornali Rai aprono con un servizio su Renzi. Ci sono le sue parole prese da palchi e conferenze stampa, sempre senza contraddittorio. Seguono elogi della statura politica del presidente del Consiglio, mentre quando va bene vengono citati i sistematici scontri di piazza che inseguono Renzi in ogni regione.

Dopo l’onnipresente premier tocca in ordine sparso alle opposizioni, quelle finte come Forza Italia, e quelle vere, come il Movimento 5 Stelle. In occasioni di grandi eventi ci sono servizi dedicati, nelle altre occasioni i direttori e i capiredattori ordinano i cosiddetti ‘pastoni’, ovvero quei servizi televisivi che contengono un po’ di tutto.

Poi ecco arrivare anche la posizione della maggioranza, che ovviamente ricalca quella del governo. Quindi via libera ai vari Casini, CIcchitto e Romano che fanno da scudieri o da incursori, sfruttando il loro spazio (sì perché neanche loro sono mai intervistati ma dichiarano a tema libero). E quindi ecco l’effetto ‘panino’, con il Movimento 5 Stelle sempre schiacciato fra due posizioni. Non è un’opinione, sono i dati del monitoraggio televisivo che fa l’Autorità per le comunicazioni: al Tg1 Renzi e i suoi parlano per circa il 70% del tempo nella scorsa settimana, al Tg2 invece poco meno del 60%, infine il Tg3 dove lo spazio è poco sotto il 40%. Ed è successo anche ieri: sul Tg1 servizio su Renzi, poi le opposizioni e quindi due minuti di intervista al ministro Boschi; sul Tg2 servizio su Renzi, poi le opposizioni e quindi due minuti di intervista al ministro Padoan. Questa è una vera e propria occupazione. Un’occupazione legittimata dalla stessa Autorità per le comunicazioni, che dovrebbe essere garante ma garante non è perché di fronte a questi numeri e a questi comportamenti non interviene.

Non solo, in Rai succede anche un’altra cosa agghiacciante. E’ l’ufficio stampa del Pd a decidere i servizi sul Movimento 5 Stelle. Infatti bastano due-tre comunicati stampa del partito renziano che qualunque notizia, senza alcun filtro giornalistico, diventa un servizio televisivo. E i complici non sono quei giornalisti che provano a fare il proprio mestiere ma quei direttori, vicedirettori e caporedattori che per tenersi saldi alla poltrona spesso diventano più realisti del re, si sdraiano per terra e si fanno calpestare e umiliare dal renzismo.

Questo non è servizio pubblico, la Rai che funziona così non ha ragione di esistere perché equivale a Mediaset, dove le tre reti sono di Berlusconi di nome e di fatto. Una seria legge sul conflitto d’interessi non esiste, così Matteo e Silvio si dividono la torta.

Con il M5S al governo arriveranno subito due riforme: fuori la politica dalla Rai dove i vertici saranno scelti solo per curriculum e via i partiti anche dall’Autorità garante per le comunicazioni che deve tornare ad essere garante per davvero. E poi una vera legge sul conflitto d’interessi, perché il M5S non dovrà rendere conto a nessuno se non ai cittadini italiani.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • franckline dupose Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Caro pubblica, se avete bisogno di prestito senza pagamento anticipato, contattare rapida questa mail; claudejiliet7@gmail.com va voi aiutate come il mio anche aiuta: claudejiliet7@gmail.com
  • koff nader Utente certificato 1 anno fa
    Aiuto finanziario Se ho trovato il sorriso è grazie a signor ISER che ho ricevuto un prestito di 150000€ e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcuna difficoltà con un tasso di 3% all'anno. Vi consiglio più non di fuorviarsi di nessuno se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché signor ISER mi ha fatto bene con questo prestito. È tramite un'amica che ho incontrato questo signore onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarlo e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. ecco la sua posta elettronica: iserphilippe4@gmail.com
  • kaleb méchane Utente certificato 1 anno fa
    préstamo de final de año sin pago de antemano, contactar nosotros sobre este mail:claudejiliet7@gmail.com
  • LUGO VIRGINIE Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Sono Virginia LUGO Cusinière in Canada. Ero pronto per la ricerca è stato di 2 anni ho avuto la mia banca rifiuta. Ho visitato questo prestito sito bando tra particolare grave in tutto il mondo e ho vissuto una meravigliosa signora di nome Mrs. Anissa Kherallah di nazionalità francese che aiuta ogni persona che vive nel Il Portogallo, Francia, Martinica, Guadalupa, Riunione, Nuova Caledonia, Honolulu, Polinesia e altri da fare prestiti, e mi ha dato un prestito di 20.000 € che devo pagare indietro oltre 15 anni con un interesse molto bassi e Sabato mattina ho ricevuto il denaro senza protocollo. Hai bisogno di credito personale, la vostra banca si rifiuta di dare prestito, non guardare più è meglio. Ecco la sua e-mail: developpement.aide@gmail.com
  • fabio S. Utente certificato 1 anno fa
    da quando non vedo piu' i tg mi sento meglio......provate....verso quell'ora ascoltate della buona musica...dopo una giornata di lavoro, e' perfetta per rilassarvi....mandateli affanculo questi schiavisti di merda di politici e giornalisti da carta igienica........
  • FRANCO FRASCA 1 anno fa
    Non ho pagato il canone RAI per sentire bugie, rivoglio i miei soldi altrimenti vi denuncio.
  • ANDREA C. Utente certificato 1 anno fa
    Facciamo anche una legge che vieti i finanziamenti ai giornali. Grazie.
  • gi.s. amergin 1 anno fa
    Guardo Rai news24 apposta per controllare e Renzi c'è continuamente è diventato una zecca. Quando poi la giornalaia che segue il Movimento Enrica Agostini parla di noi ..." hanno restituito i soldi ,ma sono alle prese con le firme false " Questo in ogni servizio che massimo dura 30 secondi Quando il governo cadrà , che mestiere andranno a fare questi vermi schifosi?
  • giovanni f. 1 anno fa
    VENDIAMOCI LA RAI AI CINESI. FA TRISTEZZA SOLO A GUARDARLA. BASTA PAGARE IL CANONE AL PD!!!
  • Stjopa 70 Utente certificato 1 anno fa
    E che dire poi del contenuto della parte trasmessa attribuita al M5S: sempre inesatta, caotica, travisata o addirittura che parla d'altro. Qualche giorno fa, sul Tg2, nello spazio del referendum, quando è toccato al M5S hanno parlato delle firme false a Palermo e Bologna!
  • patti c. Utente certificato 1 anno fa
    Il PD non solo controlla le informazioni della RAI, ma costruisce trasmissioni politiche come AGORA' atte a manipolare con menzogne e quant'altro l'opinione pubblica a favore del PD e dell'assetto politico che da 40 anni e' padrone dell'Italia. Trasmissioni come AGORA' sono pericolose per l'umanita' insegnano bullismo innegiano al nazismo uccidono valori e i sani sentimenti al popolo italiano. Chiudiamola subito.
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 1 anno fa
    Attendiamo il fine settimana e vediamo cosa succede , chi ha ragione vincera'.
  • ferdinando santoro 1 anno fa
    Il mio NO non è solo contro il governo ma perché nella riforma c'è un vizio che giudico INSANABILE: il fatto che i senatori non eletti direttamente dai cittadini e nominati dai partiti possano cambiare o bloccare ogni futuro cambiamento della Costituzione! Senza quel punto non ci sarebbe problema, ma con quel punto è ANTIDEMOCRATICA per noi e per i nostri figli. Io la penso così!
  • kaleb méchane Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno se avete bisogno di prestito, senza pagamento anticipato, contattarli su quest'indirizzo; claudejiliet7@gmail.com
  • Canzio R. Utente certificato 1 anno fa
    Io ce l'ho con quei "fessi"(anche tra il no) che ancora continuano a dire: "che se anche vincesse il si non,ci troveremmo in presenza di una svolta autoritaria".Sarà il momento storico che stiamo attraversando,sarà l'aria che respiriamo ,o il cibo che mangiamo,ma ogni giorno vedo, sempre più gente che si "rincoglionisce". Sarà..perché ho più di 70 anni e ancora penso di essere lucido,ma,dico non vi SIETE ACCORTI che siamo già in una dittatura ,figuriamoci dopo un SI.Perché per "loro" (e l'informazione)è una questione di vita e di morte,o durano altri 30 anni ,o il giorno dopo sono ..finiti.Hanno occupato le "nostre emittenti" H 24, questo è l'antipasto alla loro democrazia.
  • giovanni f. 1 anno fa
    Hai perfettamente ragione Roberto(scusa il TU, ma ormai oltre a grande stima ed affetto per gli eletti 5 Stelle, i vostri volti sono diventati di famiglia), tutto è chiaro e lampante, mi spiace che a lottare ci sei solo tu e forse Freccero, ma la rabbia è quella dovuta al fatto che questa sorta di duchi conti ALFONSOMARIA DI SANTAGATADEIFORNARI vengano pagati anche coi miei soldi, con cui possono farla sporca a più di nove milioni di italiani che hanno votato MoVimento 5 Stelle. E questo non se lo dimentichino in quanto per noi la RAI SI PUÒ ANCHE VENDERE AI CINESI E LASCIARE UN SOLO CANALE NAZIONALE PER VERA INFORMAZIONE. VOTO NO!
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 1 anno fa
    La Rai deve fare TV a servizio pubblico NON TV commerciale con canone a servizio del partito di turno al potere. Informazione senza partiti che da sempre hanno occupato; ...gli enti locali, gli enti di previdenza, le banche,le aziende pubbliche, gli istituti culturali,gli ospedali, le università ed alcuni grandi giornali... Ancora più preoccupante che i dirigenti scelti dai partiti sono spesso raccomandati incapaci che creano danni e lasciano enti pubbliche indebitati e falliti...BASTA... Dove passano partiti tradizionali non cresce più erba... http://www.meetup.com/it-IT/Meetup-Controllo-dellimmigrazione-Terni/events/234563197/
  • LUGO VIRGINIE Utente certificato 1 anno fa
    Ciao mondo Sono Virginia LUGO Cusinière in Canada. Ero pronto per la ricerca è stato di 2 anni ho avuto la mia banca rifiuta. Ho visitato questo prestito sito bando tra particolare grave in tutto il mondo e ho vissuto una meravigliosa signora di nome Mrs. Anissa Kherallah di nazionalità francese che aiuta ogni persona che vive nel Il Portogallo, Francia, Martinica, Guadalupa, Riunione, Nuova Caledonia, Honolulu, Polinesia e altri da fare prestiti, e mi ha dato un prestito di 20.000 € che devo pagare indietro oltre 15 anni con un interesse molto bassi e C ' era il Sabato mattina ho ricevuto il denaro senza protocollo. Hai bisogno di credito personale, la vostra banca si rifiuta di dare prestito, non guardare più è meglio. Ecco la sua e-mail: developpement.aide@gmail.com
    • giovanni f. 1 anno fa
      Tu sei cuciniere? ..e allora cucinami sta guallera alla pizzaiola! (te la sei cercata), v.f.c.
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 1 anno fa
    Anche senza essere di parte chiunque può notare che di informazione sul M5S in tv non ve ne si trova che briciole, che il movimento viene citato solo ed esclusivamente per le presunte malefatte e che del lavoro fatto ogni giorno dai nostri prolifici parlamentari non se ne sa nulla... ma i soldi del canone li prendono anche da noi !
  • non vedere le cose scontate 1 anno fa
    silvius non è complice ma ricattato. se non avesse accetato il ricatto avrebbero usato il braccio rosso della magistratura per metterlo dentro. ecco perché sarebbe necessario togliere potere ai magistrati autonominatisi tramite concorsi da loro stessi gestiti. ci vogliono le giurie popolari tirate a sorte e il giudice deve essere solo il gestore-aministratore del processo e non il giudicante!
    • giovanni f. 1 anno fa
      ..EEEHHH, il tempo passa per tutti, anche quello per il banana, gradirebbe togliersi dalle palle e dedicarsi ai nipotini, se ne ha e a vedersene bene dei denari che vanno sempre a finire, prima che sia troppo tardi!
    • Andrea B a l d i n i Utente certificato 1 anno fa
      Ma chissenefrega di quel nano pedofilo condannato!!!! Che vada al diavolo lui e quelli che ancora lo vorrebbero votare!!!
  • sebastiano b. Utente certificato 1 anno fa
    Buonasera Controllo dell'informazione, per plagiare la gente, controllo delle maggioranze politiche con gli inciuci, bugie per tutti, tasse il gioco delle tasse, togli da una parte e rimetti con gli interessi da un'altra parte, decreti che nascono nella notte e al mattino una nuova tassa insieme alla colazione. Tutto questo è DITTATURA, sarebbe il caso che ne prendiamo atto tutti e rimediare il 4 Dicembre, altro che indecisi...
  • HPietro Nuccio 1 anno fa
    UNA VERGOGNA I TG DI REGIME OSCURANANO M5S PRIMA FORZA POLITICA DEL PAESE. PERÒ CARO ROBERTO FICO SEI PRESIDENTE DELLA VIGILANZA RAI.DENUNCIA DENUNCIA DENUNCIA.AGCOM. CHE FA? E COMPATIBILE LA PRESIDENTE MAGGIONI RAI E TRILATERA?.FATE UNA INIZIATIVA DI SFIDUCIA il 4 dicembre si avvicina .li manderemo tutti a casa... Pietro Nuccio.
  • Amalia Francesca riso 1 anno fa
    Violante , sprezzante e arrogante. Era così anche da giovane poverello. La disinformazione regna sovrana ma tanta gente lo sa e vota NO ! Siamo in tanti a votare NO
  • giancarlo s. Utente certificato 1 anno fa
    Allora due sono le cose: o la TV serve e allora perché non ci facciamo una TV tutta nostra sostenuta dai contributi volontari; o la TV non serve ancazzo e allora perché andate nelle TV degli altri per essere visti da qualche imbecille che ancora le vede?
  • federico2 s. Utente certificato 1 anno fa
    Quest'anno la Rai ha incassato 2 miliardi di canone, se c'è un modo per venderla a privati bene, altrimenti chiusura e via.
  • Claudio . Utente certificato 1 anno fa
    Dopo il Referendum subito le elezioni! Non c'è tempo da perdere! Questi vogliono distruggere la Democrazia, quel poco che ci è rimasto!
  • FABRIZIO P. Utente certificato 1 anno fa
    ...e tutti a slurpare in rai ...d altra parte se privatizzi chi se li prende quei personaggetti ?quindi tutti zitti e in riga ...
  • Pep Gatto Utente certificato 1 anno fa
    Il pensiero unico... che ci fanno pure pagare col canone!
  • Emilio M. Utente certificato 1 anno fa
    quà si sfocia nell'assurdo http://www.ilbellocheavanza.com/fate-attenzione-alle-parole-di-questo-ragazzo-che-il-4-dicembre-si-rechera-a-votare-a-spese-di/
  • pasquino 1 anno fa
    ..li manderemo tutti a casa! Hasta M5S Siempre!
  • gerardo lofoco 1 anno fa
    La prima cosa da fare è: un governo M5S la seconda governo M5S la terza governo M5s e cosi via.... tutto si sistemerà in poco tempo!!
  • Gianfranco B. Utente certificato 1 anno fa
    Se un quarto dell'energie messe nell'accaparrare fosse destinata nel dare, saremmo già un bel pezzo avanti. Purtrobbo debbo constatare che l'informnazione nelle reti pubblche di nome, private nei fatti, e "PIU' PEGGIO PEGGIORE ASSAI" di quando c'era il consociativismo. Almeno ugni forza politica avevea i suoi spazi. RAI1 alla DC e eaggregati, RAI2 PSI e aggregati, RAI3 PCI e aggregati. OGGGI abbiamo: RAI1 DS e basta, RAI2 basta e DS, RAI3 Ds&DS. Un bel passo avanti. Hanno rottamato pocho cosa dovevano molto, moltissimo, l'informazione. Bravi! Saluti Talelbano
  • Danilo Soldi 1 anno fa
    Da anni non guardo più la televisione, oggi in casa di amici sono stato costretto mio malgrado ad assistere al confronto su rai3 nella trasmissione "In 1/2 ora" Violante Vs Di Battista. Di Battista ha sempre chiamato il suo interlocutore "Sig. Presidente"; Violante si è sempre riferito a di Battista con un "lui" di malcelato disprezzo. ECCO, QUESTO E' IL RISPETTO E L'EDUCAZIONE CHE GLI UOMINI DELLE ISTITUZIONI DIMOSTRANO NEI CONFRONTI DEI CITTADINI ITALIANI.
  • stefano v. Utente certificato 1 anno fa
    e una cosa analoga bisognera' farla per tutti gli organismi pubblici (quelli preposti alla sanita' ed educazione in primis)
  • giovanni . Utente certificato 1 anno fa
    LE PRIME COSE DA FARE Conflitto di interessi, I voltagabbana, L'informazione. Queste tre cose sono a parimerito. Bisogna farle partire insieme. Poi subito dopo eliminazione della prescrizione dopo la prima condanna.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Saggi propositi che saranno vanificati nel caso sciagurato che non dovesse vincere il NO. Oggi abbiamo un regime mascherato da democrazia, dopo il 4 dicembre potremmo fare concorrenza alla Turchia di Erdogan.
  • Andrea B. Utente certificato 1 anno fa
    No Beppe non prenderci per le natiche,la prima legge è IL POLITOMETRO e poi via con tutto il resto.... Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.
  • Matteo L. Utente certificato 1 anno fa
    Personalmente ho smesso di vedere i TG, tutti. Rai, mediaset, sky e la 7. Non può essere la soluzione, lo so. Ma fino al 4 dicembre non avrei potuto dormire sonni sereni guardando anche solo 10m di queste farse. Manca una settima, solo una settimana. Ma la partita non è vinta,tutt'altro. Gli indecisi sono tanti e dalle sensazioni che ho, non si tratta di indecisi per il NO, ma per il SÌ. Perché, a loro dire, è l'ultima occasione per provare a cambiare pur detestando il Premier. La domanda del referendum è ambigua, lo sappiamo. Ma è su queste persone che dobbiamo agire. Dobbiamo convincerli che del m5s possono fidarsi. Non sarà banale, nel mio quotidiano come posso lo faccio, contro tutto e contro tutti. Dimentichiamo per un attimo la RAI e andiamo tra la gente, come già state facendo col treNO tour. l'altra partita la combatteremo -speriamo - solo dal 5 dicembre. Un abbraccio
  • Alberto O. Utente certificato 1 anno fa
    La prima cosa da fare, la più urgente, è abolire definitivamente e per sempre il canone RAI, definito in maniera ipocrita "Imposta sulla detenzione di apparecchi..." ecc. Purtuttavia proprio detta denominazione (di comodo), al momento opportuno, giocherà a nostro favore, poiché non si potrà dire che l'abolizione dell'odiato canone è una ritorsione del M5S contro la vergognosa televisione di regime. L'abolizione del Canone Di Regime deve entrare più spesso nei dibattiti in cui sono coinvolti i portavoce del M5S, sia a livello locale che nazionale.
    • remo mio (pomer) Utente certificato 1 anno fa
      Sono perfettamente d'accordo con te.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus