#Italia5Stelle al Circo Massimo: giorno 3

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
LA DIRETTA DI ITALIA5STELLE DAL CIRCO MASSIMO: l'intervento finale di Beppe
LIVE ORA
beppe_domenica.jpg

La scaletta degli interventi del 12 ottobre di Italia5Stelle:
h10.45 - h11.00: Musica con Le Gal
h11.00: Buongiorno
h11.15 - h11.30: Riccardo Fraccaro - Sprechi Casta e Affitti d'Oro
h11.30 - h11.45: David Borrelli - Il M5S in Europa
h11.45 - h12.00: Collegamento con i gazebo di Italia5Stelle
h12.00 - h12.15: musica con Andrea Tosatto
h12.15 - h12.30: Carla Ruocco - Fisco e Tasse
h12.30 - h12.45: Mattia Fantinati - Le Pmi
h12.45 - h13.00: musica con Franco Bromuro
h13.00 - h13.15: Luigi Gaetti - OGM e energie alternative
h13.15 - h13.30: Cono Cantelmi - candidato presidente in Calabria
h13.30 - h13.45: Mario Giarrusso - Stato Mafia
h13.45 - h14.30: Break
h14.30 - h14.45: Collegamento con i gazebo di Italia5Stelle
h14.45 - h15.00: musica con Giovanni Romano
h15.00 - h15.15: Alessandro Di Battista - Politica Estera
h15.15 - h15.30: Laura Castelli - Economia 5 Stelle
h15.30 - h15.45: musica con Andrea Tosatto
h15.45 - h16.00: Luigi Di Maio - Cosa avrebbe fatto un governo M5S
h16.00: Saluto finale di Beppe Grillo

>>> SCARICA LA MAPPA DI ITALIA5STELLE CON TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI PER ORIENTARTI AL CIRCO MASSIMO

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:

italia5stelle_.jpg

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    capirete che dopo aver fatto sacrifici per entrare nell'euro adesso dobbiamo fare sacrifici anche per uscirne, preparatevi se passa il referendum di Beppe Grillo illuminato sulla via del Circo.. ma nemmeno con 20 milioni di firme, passerà :)
  • Dino Colombo. Utente certificato 3 anni fa
    Io vorrei ringraziare invece tutti voi AMICI DEL BLOG...(quelli sinceri naturalmente...) per gli ANNI DI IMPEGNO costante nel divulgare, non la 'parola'ma I SANI PRINCIPI che sono alla base di quello che oggi siamo diventati come Movimento 5 stelle. Molti di noi eravamo qui dagli inizi o quasi...poi molti altri si sono aggiunti. E Milioni ci hanno solo letti. In pratica TUTTO è iniziato DA QUI... Da Noi e da Beppe. Non dimentichiamolo.... Vi ricordate quando molti detrattori ci chiamavano "Rivoluzionari da tastiera"? Bhe...in effetti lo siamo stati e lo siamo... Quindi GRAZIE anche a tutti VOI. Dino Colombo
    • jean paul marat 3 anni fa mostra
      aspetta a ringraziare, tra di maio e il pizza non è finita oggi
  • Francesco Folchi 3 anni fa
    jean paul marat è un ca22o di troll. Lo Klikkiamo per favore? Cinque volenterosi che lo segnalano e lo facciamo sparire NOI!!! Coraggio e buonasera.
    • GIORGIO S. Utente certificato 3 anni fa
      io sono per la libertà di espressione a meno che non sia offensiva. Il regolamento è chiaro e il commento inappropriato non può significare ".....rispetto alle proprie idee".
    • passionedamore .. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Non mancherai a nessuno. Vai sereno
    • Francesco Folchi 3 anni fa
      passionedeche? Sei un piccolo ignorante (ma non perchè non mi conosci ... perchè disconosci la stora del blog ...)... con te oltre queste tre righe non spreco altro ... Stai bene ...
    • passionedamore .. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Il vero Troll sei tu che vorresti applicare la tua censura Fascista e Stalinista sul blog del nostro Movimento.Qui da noi tutti possono esprimere liberamente le loro idee purché lo facciano in modo corretto e rispettoso. Se la libertà di pensiero non ti piace puoi tornare da Renzi a scodinzolare e a dire sempre "Si" insieme ai tuoi compagnucci del PD. W IL MOVIMENTO 5 STELLE
    • Francesco Folchi 3 anni fa
      Giorgio, c'è il segnala commento inappropriato per le gentarella come òlui. Ed è evidente che non conosci questo BLOG senza la funzione DIFENSIVA "SEGNALA COMMENTO INAPPROPRIATO". Personalmente continuerò sempre ad invogliare i movimentisti ad usare tale funzione, se non ti piace, spiacente ... finchè c'è la si usa. Un saluto ... * * * * * marat, fai meno il gradasso e se proprio vuoi fare lo sciolto col verbo, andiamoci a prendere un caffè in un bar affollato ... son curioso di vedere la tua baldanza vis to vis ... stron2etto ... caldo o freddo che tu sia ...
    • jean paul marat 3 anni fa mostra
      se ti hanno lasciato al freddo non è colpa mia coglione, ti avevo consigliato di andare da pizzarotti leggilo il blog
    • GIORGIO S. Utente certificato 3 anni fa
      No, i troll hanno il mio stesso diritto di scrivere. C'è un regolamento in calce.
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    ma com'è che vi siete ridotti a fare la ola a gente che nemmeno avete visto e ascoltato ?
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    cazzate. ascoltati una volta puoi tranquillamente bypassarli tutti
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    sarrebbe meglio per voi vi uscisse qualche idea valida perchè altrimenti vi aspettano tempi (che ci sono :) molto cupi .. :)
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    dunque era vero, la gerarchia rispecchiata dalla chiusura degli interventi é: 1) di maio 2) di battista 3) taverna ....come si dice volgarmente, senza offesa...
  • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
    Grandissimo Francesco per la sua correttezza sulla mia impressione riguardo l'euro! Non crede che si possa risolvere con un contraddittorio serio e non con gli insulti? Gente come Lei si pùò permettere tutto ciò perchè sa benissimo di essere protetto da chi frequenta questo blog ma si ricordi che ritenersi nel giusto è la cosa più antidemocratica di questo stupido paese (ho ragione io e tutti gli altri non sanno un cazzo)! Un'ultima cosa! Non è che quei pochi euro che sono stati raccolti per il circo massimo potevano essere destinati diversammente senza essere spesi ancora una volta per i bla bla bla che da un decennio si stan facendo senza ottenere nessun risultato? P.S. La saluto "cordialmente", non come un certo Toto che con le sue cordialità prende sempre per il culo perchè non sa che cosa rispondere? BY
    • Toto A. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Solet cara o caro, io Ti prendo per il culo perché non dai occasione di fare altro, quanto vorrai parlare di cose veramente serie fammi un cenno, diversamente sarò costretto a prendere sul ridere tutto quello che dici. Cordialità
    • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ciao Pecorone! Testa bassa ehhhhhhhhhhhh? Beeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa mostra
      a solaaaa...me ricordi tanto n'artro troll.... da Iesi! Tuo parente stretto?
    • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ops! Per Francesco Folchi naturalmente!
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    andiamo da Pizzarotti, appuntamento per tutte e tutti al suo gazebo per il gran finale ! :)
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa mostra
      azz...bisogna prendere il numero...c'è una coda della madonna!
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    chiedete a Pizzarotti se vi presta il gazebo per fare quello del blog tanto a lui non serve dite pure che vi mando io :)
    • jean paul marat 3 anni fa mostra
      quel gazebo è anche tuo, insisti
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa mostra
      Io sono a Roma ...ci sono andato ho detto loro:mi manda" IO",non mi hanno dato udienza! Forse non ti conoscono!
  • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
    Aggiungiamo che l’uscita di un Paese dall’Unione determinerebbe poi attacchi speculativi a quel Paese e agli Stati deboli dell’Unione (es. Italia, Spagna): ci sarebbe un contagio, con un enorme aggravio di costi economici e finanziari, basti pensare agli effetti sugli investimenti delle famiglie. La dissoluzione dell’Unione a questo punto sarebbe probabile e comporterebbe la perdita del peso internazionale dell’Europa. Conclusioni In ogni caso i costi sono altissimi: UBS prova a stimare concretamente il costo monetario pro-capite per il primo anno derivante dall’uscita di un Paese debole dall’Euro. È una cifra compresa tra 9.500 e 11.500 Euro a persona! Quindi, alla luce degli attuali avvenimenti, affinché sia vantaggioso per gli Stati membri rimanere nell’Unione Monetaria ed evitare d’incorrere nei costi sopra descritti, è fondamentale il raggiungimento di una completa integrazione delle politiche economiche. http://it.adviseonly.com/blog/economia/cosa-succede-se-un-paese-esce-da-euro/#.VDpBnBZNjhQ BY
  • jean paul marat 3 anni fa mostra
    #OccupyPalco non s'è capito molto delle richieste ma mi è piaciuto molto lo stesso :)
  • onaizarg i. Utente certificato 3 anni fa mostra
    rts
  • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
    OT Quelle scemenze provocatorie che mettete quì di "tze tze" evitatele aumentereste la credibilità di questo blog! BY
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa mostra
      Grande Economista...te lo ribadisco: Gli Inglesi sono in Europa hanno la loro moneta e non sono falliti! Se non ti basta questo,guarda la Grecia che aveva l'EURO! Non serve copiare tesi economiche della Confindustria...sappiamo dove ci hanno portato sino ad oggi!
    • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
      alèèèèèèèèèèèèèèè sono arrivati i rinforzi! BY
    • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
      @Rita Siete tutti bravi quì dentro a sfottere gli altri ma risposte a certi commenti mai ehhhhhhhhhh? (Mi riferisco a quello di sotto) (L'insulto era più che doveroso avendomi provocato) BY
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ciao Rita hai letto? Belin....al sole non bisogna starci...fa male! hahaha...economista copiazzaro!
    • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
      Allora significa che condividi quelle scemenze e di conseguenza la "scema" sei tu! BY
    • Rita L. Utente certificato 3 anni fa mostra
      beh, forse dovremmo prima di tutto evitare le scemenze che scrivi tu...
  • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
    Le reazioni solite a questa vulgata, quelle che propongono i fatti più duri e che sono sostenute non solo dalla maggioranza assoluta di economisti ma pure dai banchieri centrali, partono dagli effetti di breve termine e ovviamente insostenibili dell'eventuale break-up: l'immediato disallineamento degli spread, il default almeno parziale del nostro debito pubblico (che rifinanziamo sui mercati, in euro, al ritmo di circa 1 miliardo al giorno), il congelamento dei crediti alle aziende più indebitate e internazionalizzate, l'esplosione dei costi energetici e, infine, il ritorno di un'inflazione a doppia cifra. Uno scenario drammatico al quale i sostenitori dell'uscita dall'euro contrappongono, come giustificazione della loro tesi, il vecchio arnese della svalutazione del tasso di cambio, magico strumento capace, a loro dire, di rilanciare l'export e la crescita del Pil. Qualche mese fa a mettere in fila almeno quattro fattori che hanno definitivamente affossato l'equazione uscita dall'euro = svalutazione = rilancio di export e Pil è stato il centro studi di Confindustria. Rileggiamoli insieme. Primo: la diffusione delle filiere globali riducono i vantaggi competitivi di una svalutazione. Non si vive più in un mondo in cui le imprese delle economie avanzate producono interamente in casa i loro beni e servizi importando solo materie prime. Ora si produce importando anche i semi-lavorati che servono a produrre i beni finali da esportare (in Italia, Spagna e Portogallo l'import di commodity e beni semi-lavorati è pari al 60% del totale). In questo nuovo contesto di "supply-chain globale" la svalutazione del cambio renderebbe queste importazioni assai più costose annullando l'eventuale guadagno di competitività.
  • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
    Un'uscita dalla moneta unica determinerebbe non solo un immediato disallineamento degli spread e una conseguente insostenibilità del nostro debito pubblico. Scatenerebbe un'inflazione a doppia cifra con un'esplosione dei costi energetici. In questo contesto la svalutazione non riuscirebbe a rilanciare le esportazioni e il Pil, visto che le filiere globali della produzione hanno già ridotto i vantaggi competitivi dei singoli paesi. Perché sarebbe un disastro uscire dall'area euro! Evidentemente dodici anni di circolazione di una moneta buona non sono ancora bastati per scacciare la moneta cattiva della polemica populista. Tant'è vero che ogni giorno dai bastioni anti-euro arriva una bordata contro la valuta che è diventata unica il 28 febbraio del 2002 per 11 paesi europei per poi, negli anni successivi, entrare nei portafogli di altri sette. Colpi bassi, sostenuti anche da economisti isolati, fautori della tesi
  • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
    Secondo: i sistemi bancari in crisi renderebbero difficile ottenere nuovo credito. In pieno credit crunch diventerebbe un'impresa impossibile per le aziende dei paesi più indebitati chiedere finanziamenti per sostenere l'aumento di produzione e soddisfare gli ordini derivanti dalla svalutazione. Terzo: la più lenta risposta dell'export in un contesto concorrenziale nel quale i paesi più avanzati possono giocare sulla qualità dei loro beni e servizi piuttosto che sul prezzo. La spiegazione è semplice: serve tempo (e nuovi investimenti) per sostituire i semi-lavorati importati con produzioni proprie e mentre questa "sostituzione" si determina la concorrenza degli altri paesi avanza con la qualità (a parità di prezzo) dei loro prodotti. Quarto: se tutti svalutano nessuno ci guadagna. Il caso citato è quello dell'Argentina del 2002 che ebbe successo abbandonando la parità fissa con il dollaro perchè i paesi vicini che importavano i suoi beni (Brasile e Messico) lasciarono immutati i tassi di cambio. Nel caso dei paesi deboli dell'eurozona la svalutazione sarebbe contemporanea e a guadagnarci di più sarebbero quelli con le maggiori quote di export destinate all'area euro, quindi l'Italia vedrebbe diluiti di molto gli eventuali vantaggi. C'è un ultimo argomento proposto dagli analisti del Centro studi di Confindustria: per esportare di più (dopo aver svalutato) occorre poter contare su un'ampia base industriale capace di produrre beni commerciabili internazionalmente. E purtroppo quella base (che l'Italia ha) è stata fortemente indebolita dalla doppia recessione che ci ha colpito negli ultimi sei anni. Di Davide Colombo il sole 24 ore BY
    • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
      E la benzina quanto costerà dopo un pò di tempo? BY
    • emanuele penacchio Utente certificato 3 anni fa mostra
      Lit. 1.250.000 dopo qualche tempo.
    • ol solet Utente certificato 3 anni fa mostra
      Qualcuno mi potrebbe spiegare con uno stipendio di 1250 euro al mese quante lire prenderei se uscissimo dall'euro? BY
  • Er Caciara Utente certificato 3 anni fa mostra
    ++
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus