Incendi: il MoVimento non molla. Aperta un'indagine

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Tra le tante difficoltà che il nostro Paese ha dovuto affrontare negli ultimi mesi una, gravissima, sembra essere stata già dimenticata da tutti: l'emergenza incendi.
Una calamità che affligge l'Italia da sempre, puntuale ogni estate, ma che mai come quest'anno ha imperversato indisturbata distruggendo migliaia di ettari di bosco. I cittadini e le istituzioni sono rimasti, impotenti, a guardare.

Non si tratta di tragica fatalità: qualcuno ha colpe precise per tutto ciò che è avvenuto, e soprattutto per la desolante inettitudine della macchina dello Stato. Una macchina che in altri tempi ci aveva resi orgogliosi per tempestività ed efficienza.

Abbiamo così chiesto e ottenuto, in ufficio di presidenza della commissione Ambiente alla Camera, l'avvio di un'indagine conoscitiva sugli incendi boschivi dell'estate 2017.

Inizieremo con una serie di audizioni per cercare di far luce su una pagina che non avremmo mai voluto vedere nel nostro territorio: mezzi insufficienti, mancanza di coordinamento nelle operazioni di spegnimento, anche a causa della cancellazione del Corpo forestale dello Stato frutto della legge Madia, la spartizione dei mezzi dell'ex Cfs tra vigili del fuoco e carabinieri, diverse matrici dolose negli incendi, su cui occorre fare chiarezza. Vorremmo inoltre far emergere le proposte che possano arrivare dalle audizione per aiutare a migliorare il coordinamento a tutti i livelli, dagli enti locali al governo nazionale.

Il MoVimento 5 Stelle non intende dimenticare, anche perché appena 12 mesi ci separano dalla prossima estate: non vogliamo certo ritrovarci punto e daccapo.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • DEMETRIO MERLO 3 mesi fa
    BUONGIORNO,SCRIVO PER SEGNALARE CHE IN ALCUNE AREE DEL CUNEESE VIGE L ABITUDINE DI LIBERARSI DI SFALCI, POTATURE ED ALTRI VEGETALI NON TRAMITE SMALTIMENTO ATTRAVERSO I CANALI CHE NE PERMETTONO IL RECUPERO TRASFORMANDOLI IN CONCIMI BIOLOGICI O BIOCARBURANTI MA ATTRAVERSO L ACCENSIONE DI FUOCHI CHE RENDONO L ARIA IRRESPIRABILE NON CHE CANCEROGENA. IL TUTTO SENZA IL MINIMO RISPETTO DELLE POCHE REGOLE CHE DISCIPLINANO LA BRUCIATURA. SOTTOLINEO COME SIA ASSENTE OGNI CONTROLLO E OGNI SANZIONE, NONOSTANTE L IMPEGNO DELLA FORESTALE CHE MANCA DI MEZZI E PERSONALE. E ' DEL TUTTO ASSENTE LA POLIZIA LOCALE, NON SO SE PER MOTIVI DI PARENTELA O ELETTORALI...IN SOSTANZA DA AGOSTO A DICEMBRE IL FUMO E LA PUZZA REGNANO SOVRANI , SOPRATTUTTO NELLE ORE SERALI, QUANDO SAREBBE VIETATO ACCENDERE FUOCHI. A CIO' SI AGGIUNGE CHE QUALCHE FURBO, E NON POCHI, AGGIUNGE AL VERDE OGNI RIFIUTO, PLASTICHE GOMME ED ALTRO, PER RENDERE ANCORA PIU TOSSICA L ARIA, CHE POI RESPIRANO I FIGLI O I NIPOTI...LA ZONA DOVE VERIFICO TALE USANZE E' LA PEDEMONTANA DI CUNEO..CERVASCA VIGNOLO, BERNEZZO....A QUANDO UNA LEGGE A TUTELA DEI CITTADINI ??? GRAZIE RENZI PER LA LEGGE 116/2014...CHE IL CANCRO SIA CON TE... CIAO
  • cosimo calabrese Utente certificato 4 mesi fa
    Dietro tutti questi incendi, c'e' un altro business che il PD ha progettato, se non delle stesse proporzioni dei Migranti di sicuro molto vicino, per sopperire quei soldi che non danno alle ong. e trovano altre strade per lasciarci sul lastrico e senza risorse.
  • Robona 4 mesi fa
    Ottenere Aule, Commissione ambiente e quant'altro non serve a niente, serve però a perdere tempo e fare guadagnare qualche migliaio di euro a qualcuno. Gli incendi sono tutti dolosi, ciò che manca e la volontà di cercare i piromani (nei bochi, nei paesi di montagna e dove altro si possono mimetizzare). Ma il governo ha altro da fare, il Ministro ha i migranti da tenere d'occhio e così siamo tutti tranquilli, alla fine si dirà, "si fa quel che si può" (cioè niente), i boschi continuino a bruciare tanto tra 50 saranno ricresciuti (forse). Anche per tutto questo bisogna ringraziare che ci ha governato fino a oggi. Perchè non dobbiamo e non possiamo dimenticare i 6 milioni di poveri che ha prodotto la politica del governo, non possiamo dimenticare l'invasione silenziosa di africani e neanche dimenticare come siano riusciti a mettere il paese in deflazione (stoppando il sacrosanto diritto dei pensionati a una minima rivalutazione annua). E' stato bravo il nostro ministro dell'economia vero ?
  • Luigi Onorato Utente certificato 4 mesi fa
    Dovendo far luce sulle responsabilità degli incendi, esorto il MoVimento a pensare seriamente di far cancellare la legge Madia sulla dismissione del Cfs.Questa è, secondo il mio parere, la madre di una seria problematica che ha visto fallire sia l'opera di prevenzione che gli spegnimenti degli incendi.L'inadeguatezza delle strutture preposte a tali compiti, favorita anche da decisioni suicida Regionali ( vedi Campania ) ha fatto cio che negli anni passati non è mai stata di tale portata.
  • francesca Marcellino Utente certificato 4 mesi fa
    NON E' STATA DIMENTICATA E' STATO TERRIBILE
  • gianluigi f. Utente certificato 4 mesi fa
    Bravissimi, vogliamo nomi, cognomi, partiti politici responsabili di questo disastro ambientale, dobbiamo diventare il loro incubo quotidiano.
  • sergio girelli Utente certificato 4 mesi fa
    Troppa gente pagata per spegnere incendi di giorno e accenderli di notte, con la cronica colpevole inerzia delle istituzioni locali..
  • Enrico Pietrelli 4 mesi fa
    Per mia esperienza devo dire che oltre ai piromani malati ci sono anche dei piromani sani a nostra insaputa.Una sera ho avuto un appuntamento di lavoro con un titolare in un albergo dove lui alloggiava in aperta campagna. Arrivato prima ho atteso al buio sulla banchina della strada.In senso contrario le macchine che transitavano passavano sulla strada molto sconnessa e da una di queste sono usciti dallo scarico pezzi di metallo incandescente che hanno iniziato un piccolo incendio subito spento da me.Questo perché la marmitta catalitica delle auto di oggi lavorano da 700 a 800 gradi pertanto facendo attenzione da dove partono molti incendi la strada in quel punto è sempre sconnessa.Ecco perché tutti quanti i possessori di auto vecchie possono essere a loro insaputa dei piromani.Altro esempio il prete di un borgo di Latina arrivato a una festa in campagna ha parcheggiato la macchina su dell'erba secca, dopo poco la macchina si è incendiata distruggendosi.
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Ci sono pure quelli coscienti delle azioni commesse, che danno fuoco a cumuli di spazzatura per divertimento o per recuperare materiali rubati da rivendere (es. rame da cavi elettrici). Esistono tante tipologie di piromani, ma quel che è peggio, le istituzioni, anche quando sanno chi è, spesso non si attivano per il loro arresto e condanna, lasciando che siano i cittadini a pagare sulla loro pelle i danni degli incendi.
  • angelo miccinilli Utente certificato 4 mesi fa
    io personalmente penso che dietro a vari incendi boschivi vi sia un sistema di malaffare , perpetrato da tutte quelle figure coinvolte nello spegnimento , e non a caso ci sono delle inchieste in tal senso , l'autocombustione può avvenire solo in casi rarissimi per una serie di coincidenze , che sono sempre imputabili alle attività umane nel 99% dei casi . la magistratura e le forze dell'ordine debbono intervenire con indagini preventive e mirate a stroncare un disastro epocale , altrimenti dovrebbero avere il coraggio morale di dimettersi dal loro incarico
  • Armando Pace 4 mesi fa
    Siate chiari per favore..il corpo forestale e stato sciolto o no?e la sicilia ne ha tanti solo perché è a statuto speciale? La Madia li non è arrivata? Grazie
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 4 mesi fa
    Non credo che sia impossibile un servizio di pattugliamento continuato nei mesi più caldi dell'estate, visto che i forestali non mancano, soprattutto in Sicilia. Non sarebbe neanche male se le pattuglie avessero l'ordine di sparare a vista su chi scappa una volta sorpreso in flagranza di reato.
  • Gianluca Castaldi 4 mesi fa
    Gianluca Informa: Come sempre Vi chiedo la cortesia di divulgare il nostro lavoro. Incendi....e soldi. Tanti tantissimi soldi.... https://www.facebook.com/CastaldiM5SSenato/videos/1451092514981743/
  • Veronica2 4 mesi fa
    Dovete andare anche un po' più indietro, Monti ci ha venduto parte dei canadair. Quando ne abbiamo avuto bisogno, non c'erano e sono dovuti ricorrere ai privati e all'estero, questo ha ritardato gli interventi. Costui va nelle tv a dire che ha salvato l'Italia.
  • anacleto bomprezzi 4 mesi fa
    Intanto Crocetta aumenta gli stipendi a 23.000 forestali siciliani.
  • Fabio T. Utente certificato 4 mesi fa
    Ho firmato la petizione "Direttore generale della Rai: Io sto con Milena Gabanelli" su Change.org. È importante. Puoi firmarla anche tu? Ecco il link: https://www.change.org/p/direttore-generale-della-rai-io-sto-con-milena-gabanelli?utm_medium=email&utm_source=petition_signer_receipt&utm_campaign=triggered&share_context=signature_receipt&recruiter=780507088
    • Zampano . Utente certificato 4 mesi fa
      Fabio vedo che fai molti copia e incolla, ma leggi questo per favore, ti aprità gli orizzonti su chi è realmente la Gabanelli http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=138 http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=133
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus