E' finito il 2016, l'anno del tramonto dei media tradizionali

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Isabella Adinolfi, Efdd - Movimento 5 Stelle Europa

Il 2016 passerà alla storia come l'anno del definitivo tramonto del potere di influenza di stampa e tv. È rivelatrice la gaffe dell'inviata Rai Giovanna Botteri che, dopo la vittoria di Trump, si chiedeva quasi disperata: "che cosa succederà a noi giornalisti? Che cosa succederà alla stampa?". Nessuno dei principali 100 quotidiani americaniha fatto un endorsement a Trump. Appoggiando Hillary Clinton i media americani hanno perso la faccia e anche la credibilità. Hanno raccontato un'America che non esiste. Non hanno capito nulla!

In Italia i media tradizionali non se la passano meglio. Il referendum del 4 dicembre è stato la Caporetto di editorialisti e parrucconi del giornalismo. Presagivano l'inferno e invece ha semplicemente trionfato la democrazia. L'affluenza al 69% ha mostrato al mondo chi comanda in Italia: i cittadini! Con i falsi scoop di Beatrice Di Maio e la continua drammatizzazione delle vicende romane si è toccato il fondo e i dati lo dimostrano. L'ultimo rapporto Mediobanca sull'editoria è senza appello: il giro d'affari complessivo di Mondadori, Rcs, L'Espresso, Il Sole 24 Ore, Monrif, Caltagirone, Itedi, Cairo e Class Editori è passato da 5,7 a 3,9 miliardi. Il fatturato di questi imperi dei media è calato del 32,6% e 4.500 posti di lavoro sono andati persi. Meno credibilità equivale a meno copie vendute: la diffusione dei quotidiani è scesa del 34% negli ultimi 5 anni.

Fiumi di inchiostro diventano carta straccia mentre il mondo va avanti con i social media. Per difendersi da questa inevitabile estinzione, i media tradizionali si arroccano nella Celebrazione del Potere. I continui richiami dell'Agcom a Rai, Mediaset, Sky e La7 lo dimostrano. Ma oggi è impossibile competere con i nuovi media che sono più veloci, ironici e spesso completi. La politica dovrebbe occuparsi della necessità di alfabetizzazione ai nuovi media, risolvere problemi come il cyberbullismo e sul riconoscimento su cosa sia davvero propaganda e cosa informazione.

Davanti a questi numeri si dovrebbe fare ammenda e autocritica e invece si assiste alla caccia alle streghe che oggi prende il nome di "fake news"? Il Parlamento europeo ha approvato una vergognosa risoluzione che organizza una propaganda europea con i soldi dei contribuenti. Quello che viene chiamato "sostegno alla stampa indipendente" è in realtà una ingerenza per censurare le notizie scomode.

Scriveva Indro Montanelli nel 1989: "la deontologia professionale sta racchiusa in gran parte, se non per intero, in questa semplice parola: onestà. È una parola che non evita gli errori....Ma evita le distorsioni maliziose quando non addirittura malvagie, le furbe strumentalizzazioni, gli asservimenti e le discipline di fazione o di clan di partito". Parole profetiche che oggi sono le campane a morto della stampa e tv che finora abbiamo conosciuto. Non sentiremo la loro mancanza.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • EradeiLumi50 1 anno fa
    Un augurio di buon anno nuovo a tutto il BLOG, a Beppe Grillo e a tutto il Movimento 5 Stelle. Felicità ... ^_^
    • EradeiLumi50 1 anno fa
      Ma lascia perdere ... da retta. Cerco amicizie qua sopra? Sei fuori strada ... Saluti ... ^_^
    • L'importante è grattarsi i coglioni Utente certificato 1 anno fa mostra
      "Auguri" Folchi=Bifolco. A fiuto come andiamo? Mi sembra male, vedo un aumento degli avversari nel blog, esponenziale nel tempo. Non doveva aver capito delle cose o cosa? Un cacchio ha capito, come era già previsto con certezza.
  • ema dell Utente certificato 1 anno fa
    BUON ANNO BLOG!
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      Ciao Stella ..ci manchi!smack!
    • Gaetano S. Utente certificato 1 anno fa
      Meglio le milizie libere del Blog che le milizie assoldate dei troll come voi, che ci attaccano in continuazione. Non funziona il giochetto di screditarci con ogni mezzo, con il quale siete stati così palesemente indottrinati. Il fango che gettate contro di noi vi ritornerà addosso ancora più abbondante di prima e vi seppellirà. E in ogni caso, la vita privata di ognuno, finché non si commettono reati, sono solo affari propri. Guardate piuttosto in casa vostra e dei vostri padroni, che ce ne sarebbe da scrivere per decenni... E abbiate almeno il pudore di non parlare del nostro cervello, perché il vostro e quello di chi vi manda lo stanno ancora cercando senza esito con gli scanner di ultima generazione...
    • Cip e Ciop 1 anno fa mostra
      UN MOVIMENTO CHE PUÒ CONTARE SUI MIGLIORI CERVELLI ITALIANI. Luca Moroni lo scimmione del caffè, continua la sua "attività politica" su facebook. Oltre a pubblicare luoghi comuni politici di ogni tipo, passa la maggior parte del tempo a mandare fiori, baci e a fare lo zerbino con la lingua di fuori verso una vecchietta di 50 anni di Busto Arsizio, SPOSATA COME LUI, che alla sua età pubblica foto vedo o non vedo, o vi faccio vedere un pò le tette un pò il culo. E lui lì che sbava tutto il giorno. Bella gente che frequenta questo blog "le milizie senza cervello del m5s".
    • Luca M. Utente certificato 1 anno fa
      anche a te ema|!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus