Max Bugani con i commercianti di Bologna: via la delirium tax

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

buganicommercia.jpg

di Max Bugani, candidato sindaco M5S Bologna
"Ho avuto negozi di fotografie in città per 15 anni. So cosa vuol dire avere un'attività commerciale, una piccola media impresa, e so quanto stiano soffrendo i commercianti bolognesi in questi anni.
Avere un'attività oggi a Bologna, come in molte altre città d'Italia, è durissima. La grande industria ti schiaccia, la grande distribuzione ti schiaccia, l'abusivismo ti schiaccia, la concorrenza è spietata, il cliente conosce i prezzi di qualsiasi cosa e li confronta con i tuoi costringendoti a mostruosi ribassi. Avere un'attività oggi spesso significa dormire poco, dormire male, convivere con l'ansia di non farcela, alzare la serranda la mattina presto e chiuderla la sera tardi, pagare tasse che conosci bene e bollettini che non conosci per niente e che non capisci perchè devi pagare. Avere un'attività significa pagare i dipendenti, avere sempre un pensiero per loro, per le loro famiglie, per la responsabilità che hai nei loro confronti.

Chi trova l'occasione per vendere l'attività ad un buon offerente, la vende, e poi va magari a lavorare come dipendente per la grande distribuzione. Quelli che resistono invece sono degli eroi e questi eroi il M5S di Bologna vuole aiutarli. Grazie al fondo di microcredito per le PMI aperto con i soldi dei nostri parlamentari il M5S ha già dato il via a 662 nuove aziende nel Paese e questo numero è destinato solo ad aumentare. Ma se domani saremo al governo della città annulleremo le delirium tax che a Bologna tassano i commercianti per uno stuoino grande o un manifesto in vetrina, renderemo molto più semplice l'approvvigionamento, valorizzeremo le attività con campagne mirate a rivalutare il nostro centro storico, garantiremo più sicurezza con telecamere, eventi e illuminazione, creeremo percorsi per il turismo legati al commercio, collaboreremo con le associazioni di categoria, garantiremo il massimo ascolto, favoriremo la mobilità riducendo al minimo le cantierizzazioni e concordando anche con i commercianti i tempi degli eventuali interventi." Max Bugani, candidato sindaco M5S Bologna

VIDEO Bugani dalla parte dei cittadini onesti

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • attenti al lupo 2 anni fa
    visto che hanno cancellato lo ripeto a bologna mangiate troppo maiale si diventa ciò che si mangia perciò attenti ai mussulmani!
    • FABIO B. Utente certificato 2 anni fa
      anch'io te lo ripeto
    • FABIO B. Utente certificato 2 anni fa
      ma va a cagare deficiente
  • Alfonso Massa (alfouk) Utente certificato 2 anni fa
    Lo chiedo per favore e carita' di Dio, C'e' qualcuno che mi spieghi chi ha deciso la candidature di Max Bugani?
    • antonio cesarini (capulloo) Utente certificato 2 anni fa
      Anche io voglio sapere da chi è stato candidato? Ha fatto tutto da solo?
    • tarok ko 2 anni fa
      piantala io sono stato dentro dal 2005 non mi hanno permesso di candidarmi trovando scuse su scuse e regoline che valevano per qualcuno si e per qualcun'altro no fatte apposta per mettere qualcuno e togliere qualcun'altro! tutte le vostre elezioni sono tarokke!
    • Alekos Firenze Utente certificato 2 anni fa
      Potevi iscriverti al movimento per tempo e poi candidarti a sindaco perchè non l'hai fatto? Si è proposto solo Bugani se altri non lo hanno fatto è ovvio che viene ritenuto il candidato ideale per il Movimento. Dunque la tua sterile polemica non ha luogo d'essere. Iscriviti e poi potrai fare tutte le eccezioni che vuoi.
  • renato germano 2 anni fa
    Hai dimenticato una cosa caro candidato... Lo stato e le cosidette istituzioni ti schiacciano "di tasse".. e per finire quello che resta passano a farti qualche furto e/o rapina. La grande industria ti schiaccia, la grande distribuzione ti schiaccia, l'abusivismo ti schiaccia, la concorrenza è spietata, il cliente conosce i prezzi di qualsiasi cosa e li confronta con i tuoi costringendoti a mostruosi ribassi.
  • Canzio R. Utente certificato 2 anni fa
    Capisco i problemi dei commercianti(onesti),perché il mio lavoro lo svolgevo quotidianamente "fra loro" e so a quali balzelli,"disumani" sono sottoposti.Mentre i cosiddetti abusivi hanno continuato a proliferare, con tutte le conseguenze nefaste verso gli onesti e riguardo all'evasione. Adesso vorrei dire, anche due cose,che mi mi hanno lasciato in questi giorni sconcertato,chiedendo, a qualcuno che ne sa più di me, una risposta.Il candidato sindaco nel M5S da chi viene scelto? Se è vero quello che è accaduto,fra i consiglieri del M5S nella regione Emilia Romagna ,cosa aspettiamo ad allontanarli dal M5S.Dato che ci,contraddistingue ,no contraddistingueva la coerenza vorrei un chiarimento.
  • Alessandro P. Utente certificato 2 anni fa
    Tassa ingiusta ma l'applicazione è discrezionale quindi se i commercianti votano chi li bastona "mal che si vuole non duole". Il problema della delirium tax è che a priori non sai mai quanto pagare o se devi pagare perché come al solito non è lo stato a presentare il conto come una bolletta ma devi essere tu a fare tutto e se il controllore -dopo- ritiene che sbagli ti becchi pure la multa. La pubblicità è l'anima del commercio quindi si può limitare ma in modo chiaro e senza vessazioni inutili: se una vetrina non è in regola sarebbe carino NON accanirsi col commerciante ma notificare il problema senza sanzioni. Un negozio chiuso non paga né multe né tasse quindi è meglio non esagerare. p.s. i negozietti di bologna (specie in centro) hanno praticato per decenni prezzi assai alti con cui hanno sempre spellato vivi i clienti quindi con tale fama anche calando i prezzi i clienti non credo torneranno subito in massa (presa l'abitudine al centro commerciale non tornano più indietro).
    • FABIO B. Utente certificato 2 anni fa
      prima degli schifosi centri commerciali americani all'americana e degli americani a Bologna il consumismo deteriore NON ESISTEVA , era sconosciuto
    • FABIO B. Utente certificato 2 anni fa
      i "negozietti" di Bologna ti davano della roba BUONA e che durava una vita, in TUTTI i settori , nell'alimentare poi, paragoni non se ne possono fare perche' era un'altro pianeta
    • FABIO B. Utente certificato 2 anni fa
      Tu Bologna non la conosci
  • okkio 2 anni fa mostra
    bologna è la ptria del grillismo e del buonismo! mangiate troppo maiale e ricordatevi che ni tizio tanti anni fa disse "si diventa quel che si mangia" occhio ai mussulmani!
    • Rita L. Utente certificato 2 anni fa mostra
      poveretto..
    • FABIO B. Utente certificato 2 anni fa mostra
      scielglitelo tu l'insulto che ti meriti vanno bene tutti
  • FABIO B. Utente certificato 2 anni fa
    a Bologna Max in questo senso e' un disastro - forse anche le altre citta' fanno schifo, ma noi a Bologna non siamo abituati - qui e' tutto da rifare. Pero' il fatto positivo e' che volendo, si puo' fare con poco o niente, basta volerlo poi c'e' da dire pero' che anche i Bolognesi -non sono di certo piu' quelli che si distinguevano. Venivano tutti a Bologna, nella citta' della cultura nel salotto dell'emilia, non a caso es. Nanny Loy veniva spesso a Bologna per girare le sue candid camera a Bologna e' nato Pasolini ,Gino Cervi e tanti altri
  • Giuliao Barbieri Utente certificato 2 anni fa
    mi raccomando Bugani ,avanti così e forse un po' più incisivo
  • Eposmail. ,, Utente certificato 2 anni fa
    La foto ti ritrae a Rovigo assieme a DIBBA. ED io c'ero. Avanti così.
  • alvise fossa 2 anni fa
    AVANTI COSI' MAX E NON MOLLARE MAI
  • pompilio g. Utente certificato 2 anni fa mostra
    Il vero contenuto e scopo di questo post è Bugani CANDIDATO SINDACO DI BOLOGNA per il m5s Se ualcuno avesse avuto qualche dubbio se lo puo anche levare Bugani è il piu paraculato della storia del Blog
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus