Nell'#Italia5Stelle nessuno rimane indietro con il Reddito di Cittadinanza

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


"Il 9 maggio scorso, decine di migliaia di persone hanno marciato da Perugia ad Assisi per dire che un modo per aiutare le famiglie in difficoltà e l’economia allo stesso tempo, c’è: si chiama Reddito di cittadinanza! Il Reddito di cittadinanza non è solo la migliore misura possibile per il contrasto alla povertà, ma è una vera e propria manovra economica che può aiutare il nostro Paese a ripartire.

Invece di sprecare soldi per spese folli della casta, spese militari inutili, o altre spese non razionalizzate, noi vogliamo investire per garantire un reddito di 780 euro al mese, ripensare completamente i Centri per l’impiego, rilanciare la formazione e riqualificare chi è in cerca di un posto di lavoro, garantendo fino a tre offerte di lavoro.
Una disoccupazione al 12% e una disoccupazione giovanile oltre il 40% rappresentano, per noi, una piaga che non potrà mai essere curata con riforme che creano nuovi precari e fanno un favore ai poteri forti, come il Jobs act. Noi pensiamo piuttosto che bisogni far incontrare domanda e offerta di lavoro. E in questo senso il Reddito di cittadinanza aiuta anche le imprese che hanno bisogno di forza lavoro formata e motivata, e le partite IVA.
Questa è la nostra idea di Paese, questo è il primo punto del nostro programma. Ti invitiamo a conoscere la nostra idea di Italia a Imola il 17-18 ottobre all'autodromo "Enzo e Dino Ferrari". Come forse sai, siamo l’unica forza politica che rifiuta il finanziamento pubblico e quindi ti chiediamo di contribuire con una donazione per realizzare Italia a 5 Stelle.
L’Italia che vogliamo ha più lavoro e più opportunità. L’Italia che vogliamo è un’Italia a 5 stelle!" Daniele Pesco e Nunzia Catalfo, portavoce M5S Parlamento

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Giovanni Tabarrini 2 anni fa
    Ma se già oggi siamo quasi al default, l'Italia dove prenderebbe il denaro per il reddito di cittadinanza? E poi, in Svizzera dove esiste, che tristezza vedere ragazzi di 25/30 anni rinunciare a lavorare perché tanto il Governo gli dà comunque 1000 franchi al mese. Come si concilierebbe poi con i tanti lavoratori in nero che così vedrebbero raddoppiarsi lo stipendio ? D'accordo per modificare i centri impiego, da 50 anni siamo l'unico paese dove non funzionano per niente.
  • giorgio l. Utente certificato 2 anni fa
    ...l'importante e che venga dato a chi può dimostrare d'aver pagato le tasse per almeno una decina di anni(se non lui, almeno i suoi genitori)...e non al - primo can che passa - come si dice in veneto...
  • antonello c. Utente certificato 2 anni fa
    Ricordiamo anche tutti i cittadini in marcia sul Blog per il RedditoDiCittadinanza :) onorato di aver partecipato con tutti gli altri cittadini attivi .. Ciao Nunzia Cari Saluti
  • pabblo 2 anni fa
    intanto in america... le aziende chiedono ai dipendenti di lavorare gratis :) http://gawker.com/urban-outfitters-fall-strategy-asking-employees-to-wor-1735228986 c'è qualcosa che non va nel mondo moderno... :)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus