I servizi ai cittadini non li tagliamo

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Quando il MoVimento 5 Stelle si trova ad amministrare i comuni deve sempre costruire sulle macerie. Dopo decenni di gestione dei vecchi partiti, bisogna sempre analizzare a fondo le situazioni e trovare delle soluzioni con obiettivo unico il benessere dei cittadini. Poi arriva il Governo e taglia con un accetta i trasferimenti perché ha bisogno di fare cassa e a rimetterci, sempre e comunque, restano i cittadini.

Bene, noi questi tagli non li faremo. La stessa Corte dei Conti, nei suoi pareri, sottolinea come i servizi che un Sindaco deve erogare ai propri cittadini abbiano priorità rispetto alle ordinarie regole contabili. Va quindi prevista la possibilità di derogare alle regole, qualora queste ultime compromettano l’erogazione dei servizi essenziali ai cittadini.

Le regole devono essere al servizio dei cittadini e non viceversa. Nei comuni in cui governiamo abbiamo trovato aliquote massime delle tasse comunali, innumerevoli buchi di bilancio che per legge vanno coperti subito, cattive speculazioni con prodotti derivati, blocchi agli stipendi, mancati pagamenti dei contratti in essere, esplosione dei carrozzoni delle partecipate, rinegoziazioni di mutui con clausole e situazioni sconvenienti ai cittadini che oggi ci mettono di fronte a situazioni drammatiche.

Le soluzioni trovate dal M5S, finalizzate sempre alla salvaguardia dei servizi essenziali ai cittadini, vengono boicottate dal Governo stesso che, invece di ridare fiato a tutti i comuni, ha sempre solo perseguito criteri di marchette, privilegiando i propri interessi di partito dimenticandosi completamente che il diritto di ogni italiano non dipende dal clientelismo politico. E ha bocciato, emendamento dopo emendamento, tutte le nostre proposte fatte nel Documento di Economia e Finanza, sulla legge di Stabilità, sulla legge di Contabilità e sul Dl Enti locali per impedire tutto questo.

Il MoVimento 5 Stelle propone da anni di cambiare le regole del gioco. Non è più possibile usare i comuni e i suoi cittadini come limoni da spremere, ma guardarli come risorse favorendo investimenti pubblici e sviluppo sfondando il tabù del pareggio di bilancio ben consapevoli che spendere bene i soldi delle tasse dei propri cittadini è un investimento, non solo un mero debito.

Non c’è più tempo. Entro la fine dell’estate il Governo, invece di andare in vacanza, deve riconoscere la sua incapacità a tutela dei cittadini e dei Comuni italiani e attuare subito le nostre soluzioni. Altrimenti ciò che ci troveremo a settembre sarà una drammatica riduzione dei servizi essenziali quali per esempio: blocco dell’edilizia scolastica, blocco della manutenzione ordinaria della rete viaria, revoca di qualunque progetto finanziato dai comuni, blocco delle gare per servizi, aumento delle tasse (per quei comuni che ancora resistevano) e riduzione di ogni servizio.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • MNDOC 1 anno fa mostra
    SCUSATE, MA DA ITALIANO E DA EUROPEO NON HO ANCORA CAPITO PERCHE' SALVO LA MIA ECONOMIA, IL MIO SISTEMA PENSIONISTICO, LA MIA NATALITA' SOLO IMPORTANDO NEGRI, CINESI, INDIANI, EXTRACOMUNITARI DA OGNI DOVE! IL NOSTRO GOVERNO, SE DECIDE DI SPENDERE DEL NOSTRO DENARO PER PROLE ALTRUI, NON ERA CAPACE DI SPENDERLO PER PROLE ITALIANA?
    • Zampano . Utente certificato 1 anno fa mostra
      E' questo il problema. Secondo Alfano, Librandi, Romano, Boldrini, Malpezzi, Castaldini e cricca, bisogna favorire l'immigrazione perchè gli italiani non fanno più figli (e io aggiungerei la ragiune: perchè sono poveri e sanno di non poterli mantenere) mentre quelli del terzo mondo ne sfornano a vagonate fottendosene di quel che siuccede dopo. A detta di certi partiti, ci vuole il ricambio generazionale per mandare avanti l'economia. In parole povere, servono nuovi schiavi ed ecco che questi sembrano fatti per essere usati e pazienza se gli italiani si estinguono. L'importante è che il piano Kalergi funzioni e che garantisca ai partiti, all'UE, ai banchieri, ai massoni etc le grosse entrate...
  • MNDOC 1 anno fa mostra
    “Non ha bloccato gli aumenti delle tariffe Acea, li ha solo posticipati di un anno garantendo addirittura all’azienda un onere finanziario per la dilazione. DA "NON STATUTO" E IN AGGIUNTA ANCHE DA SINDACO 5 STELLE, SI PUO' MENTIRE? MA SI PUO' DIRE CHE HA MENTITO? NO. AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH
  • MNDOC 1 anno fa mostra
    CHE BELLA FIGURINA IN QUESTO POST. AH AH AH AH AH AH AH AH TEMPO 1 ANNO E QUANTI IMMAGINI DI QUESTI SINDACI SCOMPARIRANNO PER UN MOTIVO E PER L'ALTRO?
  • franz isko 1 anno fa mostra
    servizi ai cittadini? quali? mi sovviene la situazione di quel pupone eroe di fot.tobolls romaniko, sì - quello che percepisce 75.000 eurini mese per aver affittato il suo palazzetto al comune per l'emergenza abitativa, cosa farete? Per quanto tempo questo eroe romaniko potrà rapinare impunemente i cittadini romanioti visto che si tratta di .... servizi ai cittadini? Non mi direte che temete di inimicarvi quella fetta di tifoseria romanika di quel campioncino delinquentello? Già, è vero, non è colpa vostra, avete ereditato una situazione vergognosa dai primitivi predecessori pdioti che hanno firmato quel contratto in stile mafia romanika, ma una risposta dovreste darla. Come dovreste ugualmente dare un'altra risposta, quella sui tagli alle politiche sociali che sempre quei primitivi pdioti avevano previsto ed annunciato come necessari, tanto che i disabili romanici e loro familiari potranno finalmente esultare!! Già, cosa farete visto che i soldi, come sempre, ci sono ma sempre e solo per nomadi, rifugiati, accoglienze, picciotti vari ecc.?
  • MNDOC 1 anno fa mostra
    Obama lancia Hillary: "Trump è un perdente" SPERIAMO CHE TRUMP GLIELO METTA NEL CULO AD ENTRAMBI!
    • Zampano . Utente certificato 1 anno fa mostra
      Magari, perchè in caso contrario, se vincesse la cornutona potrebbe scoppiare una guerra con la Russia. Quella della Libia alla Hillary non è bastata...
  • MNDOC 1 anno fa mostra
    Merkel non chiude ai migranti "Guerra all'Isis, non all'islam" NON ESSERE TROPPO GOLOSA E INGORDA DI ISLAM E DI ISLAMICI, IMBECILLE!
  • MNDOC 1 anno fa mostra
    Next quotidiano 1 h · Il Movimento 5 Stelle è l’unico partito politico che riesce a far approvare un DDL governativo (ovvero presentato dal Governo) stando all’opposizione e votando contro in Aula. Parola della sindaca di Roma. Che oggi ha ringraziato i parlamentari grillini (che non aveva nemmeno nominato nell’intervento precedente) SE QUESTA COSA E' VERA, DALLE MIE PARTI SIGNIFICA "AVERE LA FACCIA COME IL CULO", MA CREDO SIA UN TERMINE E UN VIZIO UNIVERSALE.
  • MNDOC 1 anno fa mostra
    QUALCUNO CERCA ANCORA PIZZAROTTI? A ME VIENE IL DUBBIO CHE SIA L'ENNESIMA SOAP-OPERA, MA DI QUELLE CHE NON RIESCI A DECIDERTI IN CHE MODO FARLE TERMINARE, PERCHE' ANCHE NEL BREVE TERMINE NON CI VEDO UNA TRAGEDIA MEDIATICOELETTORALE SE IL MOVIMENTO CACCIA IL PIZZAROTTI. E POI SIAMO ALLE PORTE DEL MESE DI AGOSTO: CHI CAZZO VUOI CHE SE NE SBATTE DI UNA EPURAZIONE CON QUESTA AFA! PIUTTOSTO NON VEDO COSA ASPETTA IL PIZZAROTTI A TOGLIERSI DALLE SCATOLE. NON FA SORRIDERE IL RIMANERE E DENUNCIARE CHE IL MOVIMENTO 5 STELLE NON LO CONSIDERA NEMMENO DI STRISCIO? PIZZZA, IL M5S NON E' TUA MOGLIE!
  • MNDOC 1 anno fa mostra
    LE VITTORIE DI PIRRO A ROMA. UNA BUONA PARTE DI CHI GOVERNA ORA ROMA ERA DENTRO IN MUNICIPIO DA GIA' DA QUALCHE ANNO, ALL'OPPOSIZIONE, E SONO DE ROMA DA NA VITA, SE NON SBAGLIO. NON METTIAMO NEMMENO IN CONTO ANNI DI (PROBABILE) PRECEDENTE ATTIVISMO SUL TERRITORIO, PER I QUARTIERI,ATTRAVERSO I MEETUP ROMANI. MA SE NEI PRIMI 100 GIORNI, LE AZIONI E LE VITTORIE SONO QUESTE, E' UNA VERGOGNA!
    • Alessandro L. 1 anno fa mostra
      Se questa è una vergogna, quelli che c'erano prima si devono solo suicidare !
  • anti delega Utente certificato 1 anno fa mostra
    “Le regole devono essere al servizio dei cittadini e non viceversa” Concordo e, anche se l’inizio settimana è passato, resto in paziente attesa del Post che illustri le proposte di modifica al Non Statuto e l’obiettivo delle nuove Regole del M5S. Attesa confortata dal pensiero che gli abilitati a partecipare a questa straordinaria votazione – costituente – saranno tantissimi, ben oltre il mezzo milione di iscritti del Gennaio 2014. Fiduciosa che il M5S leaderless non voglia omologarsi al sistema piramidale di potere, ma voglia Testimoniare, anche in questa -fondamentale- occasione, la propria Finalità di D.D. unovaleuno, mi auguro che Rousseau offra ad ogni iscritto la possibilità di realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico così da decidere, tutti insieme, quali modifiche apportare. Resto dunque in attesa del Post e delle informazioni su - il numero degli iscritti abilitati al voto, - il nome degli iscritti, o dell’iscritto che propone le modifiche al voto dell’ Assemblea, - la percentuale di voti favorevoli necessaria per approvare le modifiche - costituenti - (75% ?), - quale metodo o ente terzo garantisce un risultato della votazione legalmente inoppugnabile, - quale procedura consente agli iscritti di sottoporre al voto dell’ Assemblea eventuali modifiche alternative. .. se “il primo insegnamento è l’esempio” .. buona Testimonianza!
    • anti delega Utente certificato 1 anno fa mostra
      ..se poi “primo dovere è la trasparenza”.. avrei una proposta x un S.O. e-democracy unovaleuno – doverosamente trasparente –. 1) Gestione La Piattaforma di rete viene gestita, in modo trasparente, da un gruppo di 10 associati, di cui 5 tecnici e 5 amministrativi, eletti annualmente dagli iscritti al M5S. - I 5 gestori tecnici devono offrire idonee garanzie affinchè ogni iscritto possa proporre, discutere e votare contando né più né meno di uno. - I 5 gestori amministrativi devono informare (con un congruo anticipo di almeno 5 giorni) tutti gli iscritti, sia sull’argomento sia sulla data della relativa votazione. Devono inoltre pubblicare mensilmente sulla Piattaforma entrate e uscite del M5S, presentando poi il Bilancio annuale agli organi preposti, secondo le vigenti norme sulla trasparenza. 2) Modalità decisionali Le decisioni vengono adottate in rete dagli iscritti, con le seguenti modalità: - Ogni iscritto può proporre argomenti politici. L’argomento passa alla votazione se entro 30 giorni di discussione sulla Piattaforma di rete, viene approvato da almeno il 10% degli iscritti. - Nel caso di più argomenti passati in votazione, la scaletta delle priorità viene decisa nel mese successivo. - Ogni 6 mesi gli iscritti decidono se fra gli argomenti già votati, ce ne siano di idonei a costituire il programma elettorale. - Il programma elettorale viene comunque discusso e definito con votazione, entro 3 mesi dalle elezioni. - Eventuali espulsioni passeranno alla votazione se proposte da almeno il 30% degli iscritti, previo rispetto dei principi della contestazione degli addebiti e del contraddittorio. Grazie Tony x l'OK ! ^.^
    • Tony 1 anno fa mostra
      OK
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus