#PdTrivellaDemocrazia e invita all'astensione dal voto

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

pdtrivella.jpg

di M5S Europa - leggi il post integrale

L'AGCOM, il Garante delle Comunicazione, deve per legge ricevere gli orientamenti politici per calcolare le "quote" di partecipazione alle trasmissioni sulla TV pubblica, in vista della campagna per appoggiare o meno un certo referendum. Queste indicazioni sono semplici: possono essere SI, NO, oppure ASTENSIONE. Il Partito Democratico ha ufficialmente scelto di fare campagna per l'astensione.
- scarica qui la delibera AGCOM (articolo 2 sui soggetti politici)
- scarica qui gli orientamenti ufficiali espressi dai partiti

VIDEO Ficarra e Picone contro le trivelle

I rappresentanti piddini inviteranno i cittadini a restare a casa: per non esercitare il diritto-dovere sancito dalla Costituzione. È uno scandalo. Sconsigliare la partecipazione è un gesto vigliacco. Il Partito degli Ignavi ha deliberatamente scelto di non risparmiare 360 milioni di Euro, imponendo di non accorpare il Referendum con le elezioni amministrative. Giusto per fare due calcoli, quei soldi avrebbero ripagato circa la metà delle perdite dei cittadini truffati dal salva-banche. La speranza del Governo è quella di non avere il quorum il 17 aprile, così che la voce dei cittadini consapevoli e informati sia soffocata dal vuoto del Partito Democratico. Come se non bastasse, a corollario di una delle più grandi prese in giro degli ultimi anni, arrivano i primi esponenti del Partito degli Ignavi che si dichiarano non consapevoli delle scelte adottate dalla direzione.

Sarebbe molto bello e istruttivo, in questo contesto, che il Governo tirasse fuori il suo piano energetico nazionale. Ovvero, quella carta che consentirà di rispettare gli impegni internazionali sulla riduzione delle emissioni di anidride carbonica e di andare verso un futuro 100% rinnovabile. Il Movimento 5 Stelle, dopo aver visto cosa è successo al Parlamento Europeo con i voti sulle emissioni inquinanti, è abbastanza scettico.
Il 17 aprile VOTIAMO SI'!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • giulio mallardi 1 anno fa
    A proposito di trivelle , e' vera la notizia che gli abitanti della costa adriatica avranno degli sgravi sulla bolletta del gas?
  • alessandra ruspetti Utente certificato 1 anno fa
    Purtroppo gli italiani hanno il cervello trivellato da anni e non hanno imparato a punire con gran soddisfazione chi prometteva e parlava in un certo modo pochi anni fa, vedi vari esponenti del PD, ed ora che ha il potere parla esclusivamente al potere per il potere. Ecco un popolo serio e degno di questo nome e di questa povera patria avrebbe un tale sdegno ed una tale rabbia in corpo da riversarsi in massa a votare, fiero finalmente di poter valere come cittadino, come individuo, come uomini e donne capaci in solo piccolo gesto di ribaltare la propria sorte e dare in un respiro collettivo aria alla bocca per una immensa e liberatoria pernacchia di popolo! Voto perché la sovranità appartiene al popolo ed il popolo è il solo sovrano che riconosco!
  • pz 1 anno fa
    TUTTI sono per il SI', tranne il PD che e' per l'astensione. Se vince l'astensione significa che l'ambiente è un tema di scarsa importanza in Italia, e dovremo prenderne atto anche nel nostro programma.
  • Emanuele Diadema 1 anno fa
    Devi votare sì per dire no e no per dire sì (cit. Giorgio Gaber)
  • matera rino 1 anno fa
    piddini mafiosi vi trivelleremo il cervello di sisisisisisissisisisisisi
  • pz 1 anno fa
    Stai a vedere che vincerà il PD ancora una volta :(
    • Luca P. Utente certificato 1 anno fa
      Se rivince il PD mi metto a rubare anch'io dato che vieni pure premiato!
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Lo sfortunato precedente craxiano non ha scoraggiato il Bomba dal seguirne l'esempio. A quanto pare il presidente del consiglio e' allergico al voto popolare. Preferisce quello delle "primarie", preferibilmente truccate.
  • Antonio M. Utente certificato 1 anno fa
    L'importante è aver buttato 300 milioni di euro per non accorparlo alle amministrative. Dovete solo vergognarvi! Un sorriso vi seppellirà forza 5 stelle.
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
    PRODI: Si alle trivelle. Se votero' al referendum, votero' NO. Prodi, e' stato uno dei meno peggio. Cio' nonostante, anche lui dimostra chiaramente, come praticamente TUTTI quelli che hanno governato l'italia, abbiano sempre avuto a cuore, MAI il vero BENE dei cittadini, ma spesso le loro corruzioni oppure, come in questo caso, le loro MEGALOMANIE di potere. I loro concetti di costruire un'Italia, che E' terzomondo, che COSTRINGE ad emigrare i suoi produttivi migliori, costruirla come una POTENZA planetaria. E QUESTI hanno creato ILVA e CARBOSULCIS, MARGHERA E PETROLCHIMICI siciliani. Invece di progettare turismi ed accoglienze, agroalimentare e natura, storia e reperti, architetture ed arti, intrattenimenti e divertimenti, hanno progettato MEGASTRUTTURE NEFANDEZZE improduttive, malgestite, inquinanti, fallimentari, distruttive della ricchezza nazionale e della migliore VITA italiana. Il sig. BRIATORE, ebbe a dire: fatemi ministro del turismo ed in 2 anni faro' l'Italia ricca. MAI discorso fu piu' vero. Non solo lui, qualsiasi minimamente avveduto saprebbe progettare in ITALIA le cose piu' belle e sane e artistiche e divertenti del mondo. Ma QUESTI o corrotti o megalomani abbiamo avuto e questo e' quanto ci rimane e continuiamo ad avere ora.
  • Giuseppe Quattrocchi 1 anno fa
    Bisogna partecipare e votare SI. Sono pero'dubbioso perche'l'italiano e'affetto da amnesia. Ricordiamo il Referendum sul finanziamento ai partiti ? Il popolo aveva espresso NO al finanziamento ma, e' rimasto indifferente alla modifica per cui i politici hanno continuato a "fottersi i soldi". Sperando che la volonta' popolare non venga calpestata.
  • Johnny Gaspari Utente certificato 1 anno fa
    Mi ricordo quando, in campagna elettorale, il presidente della regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso (PD), prometteva di proteggerci dagli "UFO" che volevano invadere l'Adriatico. Altro che combatterli, appena dopo le elezioni ci si è alleato con gli "UFO" e combatte contro i cittadini che lo contestano a suon di querele. Come ha fatto con il nostro consigliere regionale Pettinari querelato per diffamazione con una richiesta di risarcimento di 250.000 EURO. Detto ciò sono contentissimo del comportamento di questo presidente così la prossima volta i cittadini imparano a votare. E' ora che le responsabilità se le prendano coloro che hanno la reale colpa e cioè i cittadini che lo hanno votato.
  • giancarlo s. Utente certificato 1 anno fa
    Ma del caso dell'avvocato Antonio Fiumefreddo di Riscossione Sicilia ne vogliamo parlare o no. Possibile che non interessi a nessuno un fatto così importante? Movimento 5 Stelle Sicilia Cancelleri: se ci sei batti un colpo.
  • Luca P. Utente certificato 1 anno fa
    Andrò sicuramente a votare SI, ma non credo possa cambiare niente, ormai tirano dritto per la loro strada e se ne fregano altamente se i cittadini non sono d'accordo. Ci vorrebbe un articolo nella Costituzione che obbliga il rispetto della volontà popolare pena i lavori forzati o peggio!
  • Cosimo Coro Utente certificato 1 anno fa
    il vostro capo è stupido? tutto quello che c’è da sapere sul vostro capo http://www.montemesolaonline.it/capo-stupido.html
  • Marcello Jatosti Utente certificato 1 anno fa
    il 17 aprile si vota sulle trivelle Il Movimento vuole impegnarsi a fondo per la campagna referendaria? E' una sfida difficile, bisogna raggiungere il quorum, ma è anche un'occasione per dire SI a un futuro di energie pulite e rinnovabili!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus