5 giorni a 5 stelle: Roma ai romani

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

"Settimana decisiva per il M5S a Roma: finalmente abbiamo il nostro candidato sindaco scelto in Rete! Si chiama Virginia Raggi e ascoltate, alla conferenza stampa di presentazione, come spiega ai giornalisti i principi fondanti del MoVimento: noi non ci rivolgiamo agli "elettori" ma ai cittadini, perché i cittadini non esistono solo al momento del voto. Il governo M5S a Roma seguirà ogni giorno le esigenze e i bisogni di tutti i cittadini romani, insieme a loro.

Al Senato si è arrivati alla conclusione sulla legge per le unioni civili. Alberto Airola, in aula, denuncia come alla fine la maggioranza abbia ascoltato ingerenze vaticane, mentre Nunzia Catalfo senza mezzi termini dichiara che questa legge sancisce il matrimonio tra Renzi e Verdini, un matrimonio con obbligo di fedeltà e obbedienza come nella migliore tradizione massonica! E colmo della vergogna, hanno anche cercato di incolpare il M5S.

Alla Camera, Danilo Toninelli ci racconta come la "nuova" legge sul conflitto di interessi sia in realtà l'ennesima finta, una legge che riguarda appena quattro gatti che per giunta nomineranno da sé i propri controllori. Si sono ridotti a comprare gli arbitri! Noi combatteremo questa legge anche al Senato perché, come sostiene in aula Andrea Cecconi, siamo gli unici a preoccuparci dell'interesse pubblico.

Al Senato si è parlato anche di Milleproroghe, un decreto che, come spiega Vito Crimi, ha il suo fallimento già nel nome: è solo un inno a favori, scambi e marchette. Dentro c'è di tutto, e sancisce la proroga eterna per legge per amici e potenti.

Da Bruxelles, Marco Zullo ci mostra la birra tedesca: proprio quella in cui, nei giorni scorsi, si sono rinvenute pericolose quantità di glifosato. Il Glifosato è un erbicida cancerogeno, e pensate: la UE vuole rinnovarne l'autorizzazione. Ora in seguito a questo scandalo vedremo se hanno il coraggio di farlo, il M5S ha invece chiesto di vietarlo del tutto.

Francesco Cariello e Laura Castelli, dalla Camera, denunciano un nuovo strumento tecnocratico della UE: un comitato di 5 membri che controlleranno le finanze pubbliche degli Stati. Il Parlamento non è stato neppure interpellato, e noi ci opporremo a questa ennesima scelta antidemocratica che serve solo a togliere sovranità.

Video pirata da Bruxelles! Il nostro Ignazio Corrao presenta una lettera alla Mogherini per chiedere un incontro urgente sulla questione dell'olio tunisino, per trovare una soluzione alternativa all'importazione di migliaia di tonnellate di olio che distruggerebbero il settore in Italia. Sapete cosa risponde la Mogherini? "Sì, ma questo è quello che i tunisini vogliono"! E allora chi decide in Europa, i tunisini?

Per finire, importante appuntamento domenica 28 febbraio, alle 14,30, a Milano sotto il Pirellone. In seguito agli arresti e ai nuovi scandali che coinvolgono esponenti della Lega, tutti i parlamentari lombardi ci invitano ad essere presenti per dire basta con la Lega ladrona, #fuoridaiMaroni!".
MoVimento 5 Stelle Parlamento

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Ennio Molina Utente certificato 1 anno fa
    Caro Beppe,negli anni passati vi è stata qualche persona che a livello locale si è fatta coraggio e attraverso liste civiche ha cercato di sconfiggere i vari sistemi politici e affaristici.Non vi è ovviamente riuscito per mancanza di mezzi e di capacità.Molti alla tua discesa in politica hanno aderito entusiasti.Vedo con dispiacere il porre dei veti a livello elettivo verso queste persone capaci, che hanno ancora delle cose da dire e sopratutto oneste.
  • Angela marzuillo 1 anno fa
    Ho letto sul fatto quotidiano un articolo che parlava della pratica forense effettuata da Virginia raggi presso lo studio Previti. Sono rimasta malissimo, non tanto per la pratica in se, ma per il fatto che lo abbia (o abbiate) tenuto nascosto. Mi auguro che Virginia faccia un passo indietro e che si ripetano le votazioni. CHE TRISTEZZA....
  • tonino b 1 anno fa
    non voterò m5s alle prossime amministrative. virginia raggi ha mentito nel suo curriculum, non dichiarando di aver lavorato nello studio legale previti, e per questo non può rappresentarmi. ha nascosto questo fatto perché sapeva che non avrebbe ottenuto il consenso degli onesti? questo lo ritengo grave per un movimento che dice di fare della trasparenza un motivo di esistenza politica. tonino basile - roma
  • roma nel cuore 1 anno fa
    La vedo difficile per Virginia. Non vedo molto carisma e sicurezza in questa intervista. La vedrò meglio nelle prossime uscite. Vediamo se riuscirà a colmare l'unica vera paura dei romani, sul M5S, ossia l'inesperienza e la mancanza di un forte decisionismo. Il rischio di essere sbranati dal sistema mafia capitale é altissimo. Poi la Raggi non si metterà mica a frignare e a dare la colpa agli altri se non riuscirà a fare niente e cadrà in tutte le trappole possibili immaginabili?
  • giovanni c. Utente certificato 1 anno fa
    Domenica ,intervista a DIBA su SKY . Si è visto una Maria Latella ,degna lavandaia tra comari, porre domande deficienti da non credere. Giornalismo? No ,puro dilettantismo condito da sorrisetti infantili. SKY ,un'altra TV spazzatura al servizio del potere.
  • FRANCESCO 1 anno fa
    Ho letto che la candidata in passato ha prestato la sua opera presso lo studio dell'On. Previti. Non so se questo fatto lo ha reso noto prima delle elezioni o meno. Se non lo avesse fatto però è normale che si possa pensare che non è sufficientemente limpida come dovrebbe essere un candidato che rappresenti il M5S e , forse, non possieda tutti i requisiti per esserlo.
    • giovanni c. Utente certificato 1 anno fa
      Da che paese vieni per dire certe cose. Informati prima e non scrivere cose volutamente ...tendenziose da piddino rosicone.
  • gianpiero m. Utente certificato 1 anno fa
    MARCHINI INDEGNO PER LE ELEZIONI DI ROMA Sul Sole 24 Ore di giovedì 25-2-2016 -pag. 31 - il servizio "POP VICENZA, SOTTO LA LENTE DEI PM FINANZIAMENTI "FACILI" a Marchini. Si parla di finanziamenti di 75 MILIONI molto strani con operazioni irregolari anche con l'estero. Essendo il candidato più quotato, dopo gli approfondimenti del caso - va attaccato e informati i romani delle sue vicende poco chiare. Virginia Raggi, questa notizia va sfruttata: anche lui - con mio stupore - ha degli scheletri nell'armadio. Il Movimento 5 Stelle, deve vincere a Roma! Forza Virginia e Auguri. G. Mazz.
  • antonio zennari Utente certificato 1 anno fa
    bello sentire Virginia Raggi dire esattamente quello che penso!
  • alvise fossa 1 anno fa
    AVANTI COSI' 5 STELLE E NON MOLLATE MAI
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus