Il Pd espelle il consigliere che chiede il taglio degli stipendi

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

caldatopd.jpg

Nel Pd se sei indagato o arrestato fai carriera, se invece chiedi il taglio degli stipendi ti espellono.

"Maristella Caldato è fuori dal Pd. La commissione di garanzia provinciale ha accolto il ricorso presentato dalla segretaria comunale e dalla quasi totalità del gruppo consiliare. E all’unanimità ha deciso di cancellarla "dall’albo degli elettori e dall’anagrafe degli iscritti in quanto responsabile di gravi danni all’immagine del partito". Dai banchi della maggioranza ha incalzato il sindaco prima chiedendo con forza il taglio degli emolumenti, poi contestando le scelte politiche sull’aeroporto, sul Pat, sulla cittadella sanitaria, anche andando palesemente contro la linea del partito. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l’esposto alla Corte dei Conti per la vicenda della società Actt Servizi. La Caldato, il consigliere comunale più votato alle ultime elezioni, è pronta a ricorrere in ogni sede: "Il mio consenso politico non pilotabile fa paura. Un simile provvedimento, in tutta Italia, non è mai stato preso nemmeno per tesserati con avvisi di garanzia o procedimenti penali in corso". fonte

VIDEO Tutti gli indagati PD

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus