La batosta della Merkel

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Laura Ferrara, Movimento 5 Stelle Europa.

I tedeschi hanno voltato le spalle ad Angela Merkel. Il voto in Meclemburgo Pomerania è un campanello d'allarme per le politiche sui flussi migratori volute da Merkel, Hollande e Renzi. È una batosta per i politici che governano oggi l'Europa. Il prossimo 2 ottobre in Ungheria ci sarà un referendum sulla ripartizione dei profughi sbarcati in Italia e Grecia. Se dovesse passare il principio "ognuno fa per sè", si aprirebbero scenari clamorosi...

"La sconfitta elettorale della Merkel non è una sorpresa. Non si possono usare i cittadini come punchball e pretendere che non reagiscano mai. La Merkel - con la complicità dei fedelissimi alleati Renzi e Hollande - sta trasformando l'Europa nell'orto privato delle grandi lobby tedesche. I cittadini hanno ben compreso che la finta svolta buonista della Cancelliera sottende di fatto sfruttamento per i migranti e per i cittadini tedeschi stessi. Se si volesse attuare una politica volta a fermare davvero i flussi migratori, si guarderebbe alla cause e si farebbe di tutto per reciderle. E invece il trio Merkel-Renzi-Hollande coltiva solo gli interessi di esportatori di armi e grandi industrie desiderose di abbattere i salari dei lavoratori. Le prove?

Nel 2015 le esportazioni di armi sono raddoppiate passando da 4 a quasi 8 miliardi di euro. Queste armi vengono usate nei conflitti da cui i profughi poi scappano. La Germania della Merkel chiama integrazione quello che è sfruttamento. I migranti che arrivano dalla Siria sono ingegneri, professori, medici, che si ritrovano a lavorare a 1 euro all'ora. Molte aziende trovano più conveniente firmare dei contratti di lavoro a 1 euro all'ora piuttosto che fare contratti con salari base. Con il loro voto i cittadini tedeschi dicono no a questo schema, dicono no alla guerra fra poveri e alla pressione salariale verso il basso.

Stesso discorso vale per il voto del 2 ottobre in Ungheria. Il referendum è per definizione lo strumento principe della democrazia diretta. I cittadini devono potersi esprimere. Tuttavia, bisogna stare attenti al tipo di propaganda e di informazione che il governo Orban porterà avanti. Il quesito (vuoi concedere all'Unione europea il mandato di ricollocare cittadini non ungheresi in Ungheria senza l'approvazione del Parlamento?) è fuorviante e ambiguo: la ricollocazione dei migranti si basa sul sacrosanto principio sancito dall'art. 80 del TFUE, che prevede cooperazione ed equa ripartizione delle responsabilità tra Stati membri, nonché sul principio di non respingimento previsto dalla Convenzione di Ginevra. Senza il ricollocamento l'Italia sarebbe abbandonata nell'affrontare il continuo flusso di migranti che l'Europa non riesce a fermare e, anzi, alimenta con la sua politica estera e di vendita degli armamenti.

L'accordo con la Turchia e le politiche sui flussi migratori stanno mettendo i cittadini europei e non gli uni contro gli altri. Il futuro della Merkel - che ha voluto tutto questo - adesso è in bilico. E questa è una buona notizia per l'Europa.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • #M 5 S Utente certificato 1 anno fa
    Chi semina vento raccoglie tempesta. Questa europa fatta di banche, austerita' e disoccupazione giovanile non funziona ed e' destinata a fallire, prima si cambia meglio e'.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Aspettiamo a gioire. L'alternativa alla Merkel può essere molto peggiore del "male".
  • franco bertocci Utente certificato 1 anno fa
    e' chiaro che in Germania chi ha una qualifica non lavora ad un euro l'ora,ma e' altrettanto vero che gli immigrati davvero qualificati sono alcune migliaia e la stragrande maggioranza entra in diretta competizione con la manovalanza locale,se ,poi,si considerano le altre etnie non siriani,si vedra' che sono masse di persone che non hanno la minima istruzione e nessuna possibilita' se non bassissima manovalanza,sempre che imparino la lingua altrimenti non possono fare nulla .per questo la merkel ha fallito ,infatti per averne alcuni validi ha attirato masse incontrollate ed incontrollabili e i tedeschi non hanno gradito e non gradiranno
    • Paolo Bartocci 1 anno fa
      Franco, in Germania nessuno lavora a un euro l'ora. Ti sfido a dimostrare il contrario.
  • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
    Riconduciamo le cose nel loro contenuto utile: http://goofynomics.blogspot.it/2016/09/piu-pomerania.html Chi se ne frega della Pomerania, il problema e' che ai tedeschi viene detto che devono tirare la cinghia per colpa nostra: piccoli nazisti crescono. Per fortuna il buon dio ha messo le alpi fra noi e loro: vediamo di non unire cio' che dio ha diviso. Usciamo da UE ed euro: fermiamo il mondo che dobbiamo scendere .
  • marco bollin Utente certificato 1 anno fa
    A quelli che negano la corsa al ribasso dei salari provocata dall'eccesso di domanda (immigrazione incontrollata), invito a guardare fuori dal loro giardino per capire come stanno realmente le cose.
    • Beppe A. Utente certificato 1 anno fa
      e nemmeno la disperazione indotta da hartz IV http://www.rbb-online.de/politik/beitrag/2016/08/armutsbericht-berlin-verschuldung-haushalte.html
  • Claudio Lato Utente certificato 1 anno fa
    Grazie Paolo, mi hai proprio tolte le parole di bocca. Sono veramente arrabbiato leggendo questo blog pieno di bugie e distorsioni di fatti. Anch'io vivo da tanti anni in Germania e seguo dalla lontana Amburgo con grande piacere e passione l'andamento di questo movimento eccezionale con della gente meravigliosa come di Battista, di Maio ecc. A tutti coloro nel movimento che continuano a usare la Germania, o la Merkel come capro espiatorio per tutti i disagi in Europa o meglio in Italia darei il consiglio di andare solo una volta di persona sul posto per rendersi conto della realtà oppure parlare con italiani residenti in Germania come Paolo per allargare il proprio orizzonte. Altrimenti rischiate di fare propaganda tendenziosa come fanno e hanno fatto i partiti. La mia speranza sta proprio nell’approccio alternativo del movimento 5 stelle, dove prevale tra tanti il senso comune e l’aspetto umano. Ricordiamoci che la Merkel e L’unica in Europa che continua ad accogliere i rifugiati, e continua a combattere da sola contro tutti gli altri per una soluzione umana del problema in Europa. Claudio da Amburgo
  • Vera Giovanna Martignone 1 anno fa
    Finalmente, dopo tanti schiaffi che ci ha dato....un bello schiaffo se le' preso anche lei....era ora!
  • Vera Giovanna Martignone 1 anno fa
    Finalmente, dopo tutti gli schiaffi che ci ha dato....un bello schiaffo se l'e' preso anche lei!
  • bruno proietti rocchi 1 anno fa
    Questo fenomeno di immigrazione di massa è un evento eccezionale e va trattato come tale. La parola ai cittadini con un referendum e poi se la maggioranza degli italiani è contrario a difentare in futuro non più una nazione, ma solo uno stato, bisogna avere il coraggio di rivedere le convenzioni firmate. Anzichè spendere soldi per l'accoglienza aiutiamo le coppie che fanno figli. Aiutiamo i paesi da dove questi migranti arrivano perchè i più deboli restano lì a patire la povertà.
    • ETTORE CATERINO 1 anno fa
      Solo un pazzo aita il prossimo facendo debiti che pagheranno i propri figli! Basta credersi SUPERMAN la maggioranza di noi é povera!!!
    • Roberto Bucci 1 anno fa
      perchè bisogna continuare a fare figli? Di mossoliniana memoria se favorevole alla tassa sugli scapoli. Un milione di baionette diceva il Duce almeno aveva il suo senso macabro!
  • Paolo Bartocci 1 anno fa
    Buonasera. Non commento le effettive intenzioni della Merkel perchè non sono in grado di farlo. Io vivo in Germania da settembre 2014 e ho avuto a che fare in varie occasioni con siriani o altri rifugiati. Dove abbiate preso la notizia di rifugiati che lavorano ad 1 euro l'ora non lo so ma a me non risulta in alcun modo. Ad oggi la paga minima consentita nel paese è 8,50 euro l'ora. Quello che è certo è che i rifugiati vengono assistiti con vitto alloggio e formazione. Inoltre le aziende che assumono rifugiati hanno diritto a sgravi fiscali fino al 100% e per periodi fino a due anni. Il profilo dei rifugiati è molto alto. Si tratta prevalentemente della classe dirigente. Vi garantiscono che quelli di loro che lavorano difficilmente lo fanno per meno di 12 euro l'ora. PS Io vi voglio bene ma se leggo continuamente queste baggianate comincio a dubitare. Per favore controllate ciò che scrivete. Grazie e buon lavoro a tutti.
    • Remo Della Bosca 1 anno fa
      in Germania esiste veramente una legge sull´eurojob,dove lo stato puo´costringere una persona a lavorare per 1 euro l´ora ,viene applicata a gente disoccupata da anni,questi ricevono assistenza sociale e un reddito di vitalizio http://www.hartziv.org/ein-euro-job.html
    • Beppe A. Utente certificato 1 anno fa
      anche se in effetti l'articolo notifica che esiste gia'
    • Beppe A. Utente certificato 1 anno fa
      difatti non c'e' ancora, bisogna seguire i link dell'articolo, e' una promessa fatta dal ministro del lavoro http://www.thelocal.de/jobs/article/germany-puts-refugees-to-work-for-one-euro
  • undefinedflflavia gatto 1 anno fa
    Ma che significa "RICOLLOCAMENTO"? Si " RICOLLOCA" qualcuno che c'era gia'. Possibile che ogni termine debba avere piu' significati?
  • yuri pescatore 1 anno fa
    Finalmente posso proporre. 1) equiparazione contrattuale tra pubblico e privato , con commissioni giudicatrici( ex magistrati e ex giudici) per il licenziamento. 2) agevolazione fiscale delle cooperative di lavoratori che devono avere un privilegio sugli appalti. 3) legge sul conflitto di interessi. 4) galera per le frodi fiscali sopra i 50000€. 5) non ammissibilità da cariche pubbliche per chi fa qualsiasi reati( anche rubare una mela).
  • walter tiani Utente certificato 1 anno fa
    Non è una buona notizia..RIFLETTETE...se chiudono le frontiere non ripartiscono i profughi...............restano da NOI
  • yuri pescatore 1 anno fa
    Piano piano le lobby si stanno sgretolando. È l' ora di un nuovo '68. ALL'ATTACCO
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
    Questo Post non vale ZERO. Veramente PESSIMA. Cara Laura, mi dispiace, ma la tua capacita' di non comprendere le situazioni ed i loro probabili sviluppi e' simile alla mia ignoranza: Senza confini. E M5S Europa NON ne imbrocca una. Fatevi qualche buona, tranquilla, positiva riflessione prima di scrivere stupidaggini. Meno male che questo M5S non ha responsabilita' di relazioni internazionali. Peggio del povero Farage
    • Beppe A. Utente certificato 1 anno fa
      ma lui ormai lo sconosciamo..esterofilo, disprezzante della sua terra e del suo popolo, e accogliente col nemico..storia vecchia (e sono finiti male) “A proposito dell’esibizione dei nomi stranieri si nota una corrente generale degli intellettuali italiani moralizzatori che portano a ritenere che all’estero la gente è più onesta che in Italia, oltre che più capace, più intelligente ecc. Questa esteromania assume forme noiose e talvolta rivoltanti, ma è abbastanza generalizzata e dà luogo a una posa snobistica. Si cade nel pessimismo perché le prediche moralizzatrici lasciano il tempo che trovano e si arriva a una conclusione implicita di inferiorità di un intero popolo per cui non ci sarebbe più niente da fare.” Gramsci, quaderno 23 del 1934
    • Pier 1 anno fa
      La politica dell'accoglienza da una parte e la vendita di armi dall'altra sono facce della stessa medaglia: quella del business. Il popolo tedesco, come quello italiano, ungherese, francese, ha capito che questa politica non può che peggiorare le loro vite, già messe a dura prova dalla precarietà esistente. Questi governanti del mondo, pilotati dalle lobby, sono quanto di più lontano dal popolo esista sulla terra. Salvo qualche eccezione, che conferma la regola.
  • Ezio Polonara Utente certificato 1 anno fa
    Su questa questione il M5S mostra tutto il suo ritardo...continua a battere sul tasto delle armi e sui motivi pratici utilitaristici che esisterebbero dietro la scelta immigrazionista della cricca europea....NON è cosi'..dietro questa scelta c'è invece l'opera del nemico metafisico..del derazzificatore, dell'odiatore d'Europa, del piano Kalergi......leggiamo Heidegger: " Gli Ebrei, grazie al loro talento espressamente calcolatore, vivono già , da più tempo di chiunque, in conformità al principio della razza, per cui sono loro che con più veemenza si oppongono ad una applicazione illimitata di esso. L'applicazione del principio di razza, dell'allevamento delle razze, non scaturisce dalla vita stessa, ma dallo strapotere di essa assunto dalla macchinazione degli Ebrei. Quel che con ciò, con questo piano, viene da essi perseguito, è una ' completa derazzificazione (vollstandige Entrassung)' dei popoli attraverso il loro aggiogamento alla costituzione, di egual taglio e struttura, di tutti gli enti. Con la derazzificazione procede di pari passo una autoestraniazione dei popoli, ovvero la perdita della storia, degli ambiti, cioè, in cui può darsi la decisione per l'Essere. " M.Heidegger , Quaderni Neri
  • vincenzo polizzi 1 anno fa
    La Merkel ha accusato la sconfitta nel suo distretto elettorale. Sa che la motivazione è da ricercarsi nella sua politica aperta nei confronti dell'immigrazione. Pertanto ha preannunciato che espellerà tutti coloro che non meriteranno il loro permesso di soggiorno . Che significa? Che gli immigrati arriveranno in Italia e Grecia, si ammasseranno alle frontiere, verranno respinti con forza e questo popolo di disgraziati si riverserà nelle nostre città invadendoci di fatto. Sarà un disastro!!
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    Seguendo la logica che... se la regione tedesca con meno immigrati ("Angeland" di riferimento) ha così votato figuriamoci come voteranno le altre regioni che addirittura hanno subito attentati! Merkel dovrà subire addirittura un uragano contro di lei!
  • BRUNO DOMENICO PEZZANO 1 anno fa
    Il BOMBA abbaia dal G20 dove ormai tutti hanno capito quali sono i croccantini da lui più graditi. Obama gli imbocca le lodi sulle #SCHIFORME, certo così di poter garantire agli USA libertà di interferenza (come già fanno fin dal loro sbarco in Italia !) nella nostra politica interna e sulla formazione di GOVERNI SUDDITI. Inoltre Mr. BOMBA dal G20 lancia sfide ai sostenitori del NO: secondo il suo cervello, parleremmo di date e non dei "CONTENUTI" della sua SCHIFORMA. .....e non è un problema di "FUSO ORARIO" , ma di CERVELLO FUSO !
  • Beppe A. Utente certificato 1 anno fa
    L'analisi mi sembra alquanto affrettata e forviante, visto che e' la regione tedesca con meno immigrati mentre ha invece uno dei redditi procapiti piu' bassi. Intanto sta bene anche questo sondaggio http://it.sputniknews.com/mondo/20160901/3324359/sondaggio-merkel-putin.html molti redeschi si fidano piu' di putin che della merkel
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
      .Beppe, seguendo la logica che... se la regione tedesca con meno immigrati (e suo "land" di riferimento) ha così votato figurati come voteranno le altre regioni che addirittura hanno subito attentati! Merkel dovrà subire addirittura un uragano contro di lei!
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
      Beppe, seguendo la logica che... se la regione tedesca con meno immigrati (e suo "land" di riferimento) ha così votato figurati come voteranno le altre regioni che addirittura hanno subito attentati! Merkel dovrà subire addirittura un uragano contro di lei!
  • Giovanni F. 1 anno fa
    non so , ma...: https://www.youtube.com/watch?v=PfpOMdGLR2c
  • Giovanni F. 1 anno fa
    ... e la slobbovia e la petonia? ma sai a questa quanto gliene frega...mamma mia, ma quant'è brutt'.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus