Il Parlamento delle zero leggi

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

fico-zero-leggi.jpg
Il 9 agosto, l'ultimo giorno di seduta alla Camera, una deputata del Pd e un deputato del PDL hanno affermato, dopo le nostre incalzanti accuse, che il Parlamento non è vero che non ha ancora fatto leggi visto che è ha ratificato il trattato di Istanbul.
La ratifica di un trattato però non è una legge di iniziativa parlamentare ma appunto una semplice ratifica di un trattato internazionale.
Per aver citato in loro difesa il trattato di Istanbul significa che abbiamo perfettamente ragione, ma basta un dato: dall'inizio di questa legislatura il parlamento non ha approvato nessuna legge di propria iniziativa. Ripeto nessuna.
Questo è il Parlamento delle zero leggi.
Il 10 agosto la Presidente della Camera Laura Boldrini scrive sulla sua pagina facebook che la Camera dei Deputati lavorerà probabilmente subito dopo il 20 agosto per il decreto sul femminicidio confondendo così il "mero adempimento" con i veri e propri lavori della Camera.
È chiaro che Laura Boldrini o chi per essa ha lasciato intendere così per un semplice ritorno di "fama" come se la Camera fosse una semplice tv commerciale attraverso la quale migliorare la propria immagine.
La Camera dei Deputati si riunirà di nuovo il 6 settembre, questa è la verità e nessun'altra.
Noi torneremo con tutta la nostra forza per difendere la Costituzione e gli italiani cercando di imprimere un ulteriore cambio di marcia con l'aiuto di tutti i cittadini.
Loro non molleranno mai (inizio ad avere i miei dubbi), noi neppure (ne sono sicuro!).
Roberto Fico, MoVimento 5 Stelle Camera dei Deputati

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus