Passaparola - Il tutto di niente. Le carceri senza senso- di Nils Christie

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
Guarda il video
(09:00)
nilschristie-carcere.jpg


Penso che ci siano alcuni atti nei confronti dei quali gli Stati devono reagire ma la questione non è prigione o non prigione, bensì il numero di carcerati, o di prigioni, o di denaro, e inoltre: quale tipo di persona mettiamo in prigione? Si tratta di un punto importante per tutti gli Stati Europei moderni ed è che la maggior parte dei carcerati vengono dalle fasce più basse della popolazione; sono poveri che hanno troppo di niente: sono persone prive di denaro, prive di scolarizzazione, prive di abitazione, e molto spesso sono soli, senza familiari, senza coniuge, senza figli. Sono quindi i più miserevoli a finire in prigione. Il problema principale, molto spesso, non consiste negli atti da loro commessi, ma piuttosto nel far sì che la loro condizione diventi migliore di quella in cui si trovavano prima che compissero gli atti che hanno portato alla loro condanna.

Il Passaparola di Nils Christie, sociologo e criminologo
Buongiorno, mi chiamo Nils Christie, sono un criminologo, ma ho studiato sociologia. Il mio primo studio è stato sui guardiani dei campi di concentramento; sono tanto vecchio da aver vissuto la seconda guerra mondiale e aver lavorato sui campi di concentramento, non solo in Germania ma anche in Norvegia, su guardiani norvegesi, alcuni dei quali furono condannati dopo la guerra per il loro terribile comportamento verso i prigionieri, mentre la maggior parte si comportò in maniera accettabile.
Questo mio piccolo studio, tanti anni fa, fu anche il primo che feci nel campo della criminologia; quello che cercavo di scoprire era se ci fosse grande differenza fra i due gruppi nella stessa situazione, fra coloro che uccidevano e quelli che non lo facevano. Entrambi erano sotto il comando tedesco, a quel punto, e i prigionieri erano persone miserevoli, affamate, provenienti dalla Jugoslavia e quello che ho scoperto era una differenza che ha lasciato un segno indelebile nella mia vita: la differenza fondamentale stava nella capacità di vedere i prigionieri come esseri umani, di essere tanto vicini da vedere che quelle persone così miserevoli, affamate, sporche, in grado di scaricare un amico per poter afferrare un pezzo di pane, erano proprio come saremmo stati noi nella medesima situazione.
Penso che ci siano alcuni atti nei confronti dei quali gli stati devono reagire ma la questione non è prigione o non prigione, bensì il numero di carcerati, o di prigioni, o di denaro, e inoltre: quale tipo di persona mettiamo in prigione? Si tratta di un punto importante per tutti gli Stati Europei moderni ed è che la maggior parte dei carcerati vengono dalle fasce più basse della popolazione; sono poveri che hanno troppo di niente: sono persone prive di denaro, prive di scolarizzazione, prive di abitazione, e molto spesso sono soli, senza familiari, senza coniuge, senza figli; sono quindi i più miserevoli a finire in prigione. Il problema principale, molto spesso, non consiste negli atti da loro commessi, ma piuttosto nel far sì che la loro condizione diventi migliore di quella in cui si trovavano prima che compissero gli atti che hanno portato alla loro condanna.
Penso sia molto importante rendersi conto che la prigione, il più delle volte, è dannosa per gli individui; esiste per far soffrire le persone, che effettivamente soffrono, La cosa importante nella politica carceraria di un qualsiasi paese civile sarebbe cercare misure alternative al carcere e molto spesso questo significa accompagnarli verso uno standard di vita accettabile: provare a cercare un’abitazione, cercare alternative nei periodi di disoccupazione. Poi ci sono alcune persone per cui c’è bisogno dell’autorità statale; abbiamo avuto un caso così in Norvegia, le atrocità del 22 Luglio di qualche anno fa, dove il colpevole fece esplodere il principale edificio governativo e uccise senza pietà, uno dopo l’altro, dei giovani socialisti in un campo estivo. Sarebbe stato impensabile non reagire contro una persona del genere, e la reazione c’è stata.
Esiste un’alternativa, che io ritengo molto promettente: abbiamo molti casi in Norvegia, in cui qualcuno provoca un danno ad altri, sempre più casi che proviamo a portare in quelli che noi chiamiamo ‘Conflict solving boards’ – in Europa la chiamano ‘giustizia riparativa’, un termine che non mi piace per vari motivi -; si tratta di un posto dove le persone possono incontrarsi, quelli che hanno commesso atti inaccettabili e quelli che si considerano, spesso a ragione, le vittime: possono discutere e provare a ristabilire una relazione. In fondo è quello che abbiamo sempre fatto, prima che nascessero gli stati forti; nei villaggi c’era la possibilità di incontrarsi, di discutere: in questo ambito, il colpevole ha la possibilità di vedere la vittima soffrire e la vittima ha l’opportunità di vedere il colpevole nella sua condizione, spesso miserevole; e vedere che dietro la facciata di uomo forte e terribile si nasconde, forse, un comunissimo essere umano.
Riguardo l'indulto, penso si tratti di una soluzione che presenta diversi problemi; in una democrazia in cui possiamo essere certi che lo Stato sia molto affidabile, in cui possiamo fidarci dei politici, va bene, ma se ci sono dubbi che si aprano ampi varchi alla corruzione e a comportamenti scorretti, non mi piace molto. Penso che dobbiamo fidarci dei giudici e dell’apparato legale e non avere una sorta di possibilità, una porta aperta, una porta sul retro, attraverso cui persone in una determinata situazione possano scappare. Costituisce un grosso pericolo per la fiducia nella giustizia del sistema se qualcuno gode di un simile, particolare vantaggio. Ma più importante di quell’aspetto, del tutto politico, è l’esigenza di non mandare troppa gente in carcere. Ma non siete messi così male in Italia, non esagerate: la vostra popolazione carceraria è ben dentro i limiti europei, c’è questo grande database in Inghilterra che fornisce tutti i numeri relativi alle carceri, mi dice che voi avete una popolazione di 106 su 100.000, noi ne abbiamo 73 in Norvegia, ma gli Stati Uniti, come probabilmente sapete, hanno 716 carcerati in questo momento. Dunque questo ideale di democrazia è quella che incarcera di più, la più dura che conosciamo fra le nostre società industriali moderne.
Questo la dice lunga su come l’incremento della popolazione carceraria sia il frutto di un determinato sistema politico. Il sistema in vigore negli Stati Uniti ha tanti elementi che contribuiscono a creare differenze tra la popolazione ricca e quella povera; uno degli elementi caratteristici del loro sistema carcerario è la enorme presenza di carcerati di colore. inoltre, è in vigore un sistema di sentenze fisse, difficili da aggirare, si chiama ‘tabella delle sentenze’, con livelli di pena, che loro ritengono appropriati, altissimi. Ma una cosa è pensare in astratto alla pena che uno merita, un’altra è vedere con i propri occhi il colpevole nella sua miseria,
Posso immaginare me stesso: se avessi commesso un atto deplorevole, e qualcuno venisse a prelevarmi, nel cuore della notte, per portarmi in una stazione di polizia, e mi si prospettasse un futuro di giorni, mesi, forse anni, da trascorrere dentro una piccola stanza chiamata cella; e subissi l’umiliazione di essere prigioniero - pensate che sarei interessato ad una prospettiva di vita futura? E’ del tutto naturale che la gente ceda alla disperazione; ed è ovvio che dobbiamo provare a contrastare questo fenomeno, rendendo le prigioni migliori, il piu umane possibile, in un perpetuo tentativo di liberare, di rendere il regime carcerario il più possibile simile a quello ordinario, delle persone ordinarie.
Ma voi avete, nel vostro sistema, un problema specifico, con una forte presenza del crimine organizzato, e sono consapevole della necessità di impedire che esso prenda controllo del carcere.
Quando parliamo di punizione abbiamo di fronte alcune grandi questioni morali e provenendo dalla stessa cultura europea, è molto facile ricordare a noi stessi e agli altri che dobbiamo essere il più possibile benevoli e anche che dobbiamo cercare di ridurre la sofferenza nella nostra società; e dobbiamo renderci conto che esiste un sacco di sofferenza che magari non è necessaria. Bisogna riflettere su come affrontare la devianza in un modo che tenga conto dei nostri più profondi valori morali. Grazie per avermi ascoltato e buona fortuna per questo paese, che amo molto. Ciao

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • G. 4 anni fa mostra
    LE PREVISIONI DEL DIVINO ESTIQAATSI Soluzioni silenti e risultati brutti,come diceva quello:buona camicia a tutti!
  • ERCOLE LEMME 4 anni fa mostra
    COME IN SICILIA POLITICHE 2013 COLEEGIO UNINOMINALE TRENTO 5 STELLE 23.81 OGGI 5.71 CONTINUARE COSI'!!!
    • Max Stirner Utente certificato 4 anni fa mostra
      T'interessa coglione?
    • paoloest21 4 anni fa mostra
      risultati provinciali trento piddi 51000 voti 22per cento alle politiche di febbraio piddì 73000 voti una performance negativa del 33 (trentatre ) per cento!! continuate così
  • dado 4 anni fa mostra
    COMPLIMENTI siete diventati PEGGIO di tutti gli altri GRILLO ha avuto il coraggio di dire ( c'è il video chiaro ed esplicito) che avete vinto in trentino. COMPLIMENTI continuate così e scomarirete nel breve attimo di un sospiro
  • Aria buona a Trento? 4 anni fa mostra
    TRANQUILLI, FRA POCHI GIORNI IL PASTORE VI FARA' USCIRE DALL'OVILE! FATE DELLE RIPRESE DALL'ALTO. E' IMPAGABILE VEDERE TUTTI A MUCCHIO COTANTI RINCOGLIONITI!
    • oreste m****** Utente certificato 4 anni fa mostra
      ueeeee...grande testa di cazzo!
    • Eposmail Utente certificato 4 anni fa mostra
      ...una donna..c'è l'hai ???? Meglio che tu non perda molto tempo qua sul blog....altrimenti lei può dedicarsi...ad altro.
  • Aria buona a Trento? 4 anni fa mostra
    L'AVETE CAPITO CHE SIETE FINITI, VERO?
    • barbara f. Utente certificato 4 anni fa mostra
      ti piacerebbe? poi ti annoieresti li' in manicomio dove avresti la possibilità di sparare tante cazzate?
  • Aria buona a Trento? 4 anni fa mostra
    Sulla cozza hanno già recepito la parola d'ordine odierna di Grillo (sfanculare il Trentino Alto Adige): stanno spiegando che quelli non hanno votato M5S perché sono kasta succhiasoldi a statuto speciale e Grillo ha detto che bisogna finirla con lo statuto speciale. A ME RISULTA CHE IN SICILIA I GRULLI SI VOGLIANO TENER STRETTO LO STATUTO SPECIALE. TU BEPPE, CHE NE DICI?
  • Aria buona a Trento? 4 anni fa mostra
    SCUSATE, CHI E' IL RINCOGLIONITO CHE FIRMA IL MINIPOST SULL'ESPERTA DI MAFIE ROSY BINDI? SE E' VICINO A CASA MIA LO VADO A PRENDERE A CALCI NEL CULO FINO A QUANDO ACCOSTA ANCHE IL SUO ESPERTO LUIGI GAETTI, VICE DELLA ROSY BINDI ALLA COMMISSIONE ANTIMAFIA.
  • Aria buona a Trento? 4 anni fa mostra
    I 5 STELLE CI PROVANO DI VANDALISMO Parma Via Montanara, distrutta nella notte la vetrina del circolo Pd. E a Fontevivo asportata la targa della sede In città una scritta con lo spray: "Pd = Pdl". Questa mattina era in programma il congresso di circolo. La condanna del mondo politico Gli iscritti: "Isoliamo chi fa queste cose" La condanna del sindaco Pizzarotti: "A Parma non c'è spazio per vandalismi o atti intimidatori". Il gruppo M5S: atto profondamente antidemocratico CHI PUO' AVERE SCRITTO TALI COSE SE NON DEI GRULLINI?
  • Aria buona a Trento? 4 anni fa mostra
    QUALCUNO VADA A DIRE AI GAY CHE NON RIESCONO A VOLARE NEMMENO SE SI METTONO D'IMPEGNO!
  • Aria buona a Trento? 4 anni fa mostra
    Visita a sorpresa di Grillo in Senato: "Ci hanno messo in un angolo. Non abbiamo fatto niente". SE DAI ASOLTO AI BEN PAGATI GRULLI DEL PARLAMENTO HANNO FATTO TUTTO LORO!
  • Aria buona a Trento? 4 anni fa mostra
    M5S: GRILLO E GRILLINI CONTANO ZERO. DECIDE CASALEGGIO, PAROLA DI SENATRICE. La Mosler Economics MMT (ME-MMT) aveva offerto il suo apporto al M5S ma nessuno si è fatto sentire in quasi un mese, nonostante la ME-MMT sia la proposta più votata dai 5S in tutta Italia. Ma i 5S contano nulla, la democrazia non esiste nel partito azienda di Casaleggio. Ora la conferma, in un tristissimo post facebook della Senatrice M5S Elena Fattori, persona di ottima volontà che si era offerta di promuovere il contatto fra ME-MMT e il M5S, e che ringrazio personalmente. In ogni caso la ME-MMT rimane a disposizione del M5S (così, per simpatia, mica per altro). Elena Fattori, Senatrice M5S: “Ho chiamato Beppe e gli ho detto che Mosler voleva incontrarlo, mi ha detto che già lo conosceva e conosceva le sue teorie, mi ha chiesto di dire a Mosler di non chiamarlo, ma di mandargli una mail e che comunque non se ne sarebbe occupato lui direttamente ma avrebbe passato tutto a Casaleggio. Più di così non so che dirvi, con Casaleggio non ho contatti”. Il Re è nudo, e da qui non si scappa. Il M5S è un partito azienda comandato da un non-eletto Mr Casaleggio che neppure ha rapporti con i suoi Senatori. C’è bisogno di commentare?
  • Andrea Fuseri Utente certificato 4 anni fa mostra
    Come sono andate le elezioni in Trentino-Alto Adige?? Sul blog non riesco a trovare neanche un dato!! Come sono i risultati??
    • ERCOLE LEMME 4 anni fa mostra
      BENISSIMO ,COME IN SICILIA POLITICHE 2013 COLEEGIO UNINOMINALE TRENTO 5 STELLE 23.81 OGGI 5.71 CONTINUARE COSI'!!!
  • Aria buona a Trento? 4 anni fa mostra
    Stasera tutti a cena da Gigi il Troione canta Paola Taverna, alla chitarra V. Crimi, all'accoglienza Grillo, ai pregiudicati Manuela Bellandi! AH AH AH AH AH AH AH
  • Aria buona a Trento? 4 anni fa mostra
    IL PARTITO AZIENDA CHE DETESTAVA I PARTITI AZIENDA. UNA TRAGEDIA ITALIANA. Un manager della stirpe Colaninno e Telecom, e con un fallimento da 15 milioni di euro sulle spalle, G. R. Casaleggio, controlla dittatorialmente il M5S, partito dell’arco costituzionale, senza essere stato votato da un singolo italiano. Beppe Grillo è un figurante. Il M5S è un PARTITO AZIENDA, interamente costruito per portare la Casaleggio Associati di G. R. Casaleggio nel Palazzo del potere, cioè Camera e Senato. Ed è accaduto. Un partito azienda fotocopia di Forza Italia, il cui leader, Berlusconi, almeno fu votato dagli italiani. Non Casaleggio. Un partito azienda dove nessuno, né la base né gli eletti 5S, ha alcun reale potere, come fu con FI. E pensare che da sempre i grillini detestano i partiti azienda. Oggi lo sono. Le finalità di Casaleggio sono gli affari, e oggi ha una sua lobby direttamente all’interno del Parlamento italiano. L’impegno politico su diversi temi nazionali del M5S è, per Casaleggio, solo una premessa a quello che sarà il vero compito del M5S: Portare ai legislatori i disegni di legge favorevoli al business della Casaleggio Associati e dei suoi clienti. Il pericolo rappresentato da questo partito azienda è serissimo. L’Italia non può essere governata da una lobby aziendale aliena a qualsiasi gestione democratica, le cui politiche economiche, fra l’altro, distruggerebbero il Paese, e che serve gli interessi di un manager. Questi sono fatti, che i simpatizzanti del M5S e i loro eletti si rifiutano categoricamente di vedere. Hanno un Tirannosauro in salotto e non lo vedono. Questa è una tragedia italiana. Mi si accusa non dialogare con loro. Falso. Chiunque nel M5S mi dirà SI’, SIAMO UN PARTITO AZIENDA mi dimostrerà di vederci, di sentirci e di saper pensare. E sarà il benvenuto con me.
  • Vito Catozzo 4 anni fa mostra
    SCUSATE, CHI E' IL RINCOGLIONITO CHE FIRMA IL MINIPOST SULL'ESPERTA DI MAFIE ROSY BINDI? SE E' VICINO A CASA MIA LO VADO A PRENDERE A CALCI NEL CULO FINO A QUANDO ACCOSTA ANCHE IL SUO ESPERTO LUIGI GAETTI, VICE DELLA ROSY BINDI ALLA COMMISSIONE ANTIMAFIA.
  • Vito Catozzo 4 anni fa mostra
    ATTENZIONE! Elezioni Provinciali in Trentino Alto Adige. Trento: Movimento Cinque Stelle 5.8% (463/528 sez.) Bolzano: Movimento Cinque Stelle 2.5% (484/487 sez.) CHI VUOLE ABOLIRE LE PROVINCE CI SI CANDIDA?
    • Americo M. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Quelli come te hanno rovinato l'Italia e come fessi continuano a difendere l indifendibile. ... vergogna. ..
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa mostra
      ahahaha scemoooooooooooooo,ahahhaha non sai neppure di cosa parli!!!!!ahahahha scemoooo!!!le provinciali lì si fanno perchè gli eletti vanno a comporre il consiglio regionale!!!ahahahah sei una capra!!!!
  • Vito Catozzo 4 anni fa mostra
    ANCORA BANNER "TRUFFA" SUL SITO DI GRILLO Se entrate sul sito di Grillo troverete i banner del V-day. Se ci cliccate sopra vi ritroverete su quest'altra pagina del sito di grillo: beppegrillo[punto]it/v3day/donazioni/ [Vedi foto 3, in basso] Sembra tutto normale ma se guardate nella barra indirizzi mentre sfiorate il banner (in basso nel vostro browser) vedrete che il link* è in realtà una pubblicità Gooogle Ads. [Vedi foto 1, in alto] (ingrandisci la foto: http://sphotos-a.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash3/1399394_541594532583865_1210823_o.jpg ) Grillo dunque, invece di linkare direttamente al banner l'altra pagina del suo sito, così come sarebbe normale fare, fa transitare tutti gli utenti del suo sito su un banner pubblicitario gestito da Google Ads per arrivare alla pagina di raccolta fondi per il V-day. Quindi, fino a prova contraria, fino a quando Grillo non fornirà delle prove inconfutabili, quello è presumibilmente un banner a pagamento. Ovvero: 1) 5 Stelle paga Google per mettere un banner sul sito di Grillo 2) Grillo viene retribuito da Google Ads 3) con i soldi versati da 5 Stelle 4) soldi che i sostenitori versano a 5 Stelle (e non a Grillo) 5) La comica finale è tutti questi inutili passaggi servono per arrivare ad una pagina del sito di Grillo che serve unicamente per raccogliere le donazioni. Un circolo vizioso.
  • Vito Catozzo 4 anni fa mostra
    STI CAZZI VI DANNO AL 31%? ANCHE A TRENTO E A BOLZANO? ANCHE DOVE AVEVATE PROMESSO 1000 EURO AL MESE?
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa mostra
      concordo pietro!!serve la tv e lo stiamo chiedendo tutti!!un abbraccio
    • Pietro M. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Forse sarà un pirla celibe... Però in Trentino è stata una catastrofe :-( Sono dell'avviso che dobbiamo andare in TV, il blog è una meravigliosa reatà, ma non basta!
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa mostra
      no paolo,pirla!
    • paoloest21 4 anni fa mostra
      celibe?
  • Vito Catozzo 4 anni fa mostra
    SE NON HA COMPETENZE DI MAFIA LA MANCATA SUORA DI CLAUSURA, COME POTREBBE AVERLE IL SUO VICE, LUIGI GAETTI, PATOLOGO 5 STELLE EX LEGA NORD NEL COMUNE DI CURTATONE?
  • Vito Catozzo 4 anni fa mostra
    QUALCUNO VADA A DIRE AI GAY CHE NON RIESCONO A VOLARE NEMMENO SE SI METTONO D'IMPEGNO!
    • Pietro M. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Al di la delle tue convinzioni politiche sei una persona squallida, gretta! Anche se avessi scritto questo commento per scherzare il giudizio non cambierebbe. Fai davvero schifo!
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa mostra
      tu però non glielo vai a dire di persona vero????mentecatto
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus