La caduta del muro dell'euro #fuoridall'euro

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

caduta_muro_euro.jpg


Il 9 novembre 1989 cadde il muro di Berlino, 25 anni dopo cadrà anche quello dell'euro.

di Wolfgang Münchau, editorialista del Financial Times, 9 novembre 2014

Se c’è una cosa su cui i responsabili della politica europea concordano, è che la sopravvivenza dell’euro non è più in dubbio. L’economia non va alla grande, ma almeno la crisi è finita.
Mi permetto di dissentire. I responsabili politici europei tendono a valutare il pericolo sulla base del numero di riunioni fino a tarda notte nell’edificio Justus Lipsius di Bruxelles. Di queste, ce ne sono sicuramente meno. Ma è un metro di giudizio sbagliato.
Non ho la più pallida idea di quale fosse la probabilità di una rottura dell’euro durante la crisi. Ma sono certo che la probabilità oggi è più alta. Due anni fa coloro che fanno le previsioni speravano in una forte ripresa economica. Ora sappiamo che non è avvenuta e che non sta per accadere. Due anni fa, l’eurozona non era preparata a una crisi finanziaria, ma almeno i responsabili politici hanno risposto creando dei meccanismi per affrontare questa grave minaccia.
Oggi l’eurozona non ha alcun meccanismo di autodifesa contro una depressione prolungata. E, a differenza di due anni fa, i responsabili politici non hanno nessuna intenzione di creare un meccanismo del genere.
Come spesso accade nella vita, la vera minaccia può non arrivare da dove la si aspetta – dai mercati obbligazionari. I principali protagonisti oggi non sono gli investitori internazionali, ma gli elettorati insurrezionali che con grande probabilità voteranno per una nuova generazione di leader e sono maggiormente disposti a sostenere dei movimenti indipendentisti regionali.
In Francia Marine Le Pen, la leader del Fronte Nazionale, potrebbe vincere un ballottaggio con il presidente François Hollande. Beppe Grillo, il leader del Movimento Cinque Stelle in Italia, è l’unica alternativa credibile a Matteo Renzi, il presidente del Consiglio in carica. Sia la Le Pen che Grillo vogliono che i loro paesi escano dall’eurozona. In Grecia, Alexis Tsipras e il suo partito Syriza sono in testa ai sondaggi. Così anche Podemos in Spagna, con il suo formidabile giovane leader Pablo Iglesias.
La domanda per gli elettori nei paesi colpiti dalla crisi è: a quale punto diventa razionale uscire dalla zona euro? Potrebbero concludere che non è ora; potrebbero opporsi a una rottura per motivi politici. Ma il loro giudizio è soggetto a cambiare nel tempo, e dubito che stia diventando più favorevole, con l’economia che affonda sempre più nella depressione.
A differenza di due anni fa, ora abbiamo le idee più chiare sulla risposta politica a lungo termine. L’austerità rimarrà. Le politiche fiscali continueranno ad essere restrittive, con gli Stati membri che dovranno obbedire alle nuove regole fiscali europee. Il “programma di stimoli” della Germania, annunciato la scorsa settimana, è quanto di meglio si potrà ottenere: lo 0,1% del PIL tedesco di spese addizionali, e non partirà prima del 2016. Godetevelo!
E la politica monetaria? Draghi ha detto che si aspetta di aumentare il bilancio della BCE di 1000 miliardi di euro. Il presidente della BCE non ha considerato questo numero un obiettivo esplicito, ma un’aspettativa – qualunque cosa ciò significhi. L’interpretazione più ottimistica è che ci sarà un piccolo QE con acquisto di titoli di stato. La visione più pessimistica è che non succederà nulla, e la BCE fallirà questo obiettivo così come sta fallendo il suo obiettivo di inflazione. Io mi aspetto che la BCE raggiungerà quell’obiettivo – e che questo non cambierà praticamente nulla.
E le riforme strutturali? Non dovremmo sovrastimare il loro effetto. Le riforme del lavoro e del welfare tedesco – così apprezzate – hanno reso la Germania più competitiva rispetto agli altri Stati dell’eurozona. Ma non hanno aumentato la domanda interna. Applicate all’intera eurozona, il loro effetto sarebbe trascurabile, visto che non è possibile per tutti diventare più competitivi gli uni rispetto agli altri nello stesso tempo.
Due mesi fa, Draghi ha suggerito che la zona euro punti in tre direzioni contemporaneamente – politiche monetarie più espansive, un aumento degli investimenti del settore pubblico e le riforme strutturali. L’ho definito l’equivalente economico di bombardamento a tappeto. La reazione sembra più l’equivalente economico della Carica dei Seicento.
Queste delusioni in serie non ci dicono con certezza che l’eurozona andrà in pezzi. Ma ci dicono che una “stagnazione secolare” è molto probabile. Per me, ciò costituisce il vero metro di misura del fallimento.

Wolfgang Münchau

Traduzione da vocidallestero.it

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • franco cinque 3 anni fa
    preferirei che almeno in questo blog non si faccia vedere quella faccia da ebete gia si vede tutti i giorni in tv appena lo vedo vado in crisi di identita' ah ah ah
  • Amleto Carigio Utente certificato 3 anni fa
    NO SECCO A BEPPE GRILLO come alternativa a Renzi! NO, perché Giuseppe Grillo è lo speaker del movimento e TESTIMONIAL del blog. Alessandro di Battista o Luigi di Maio invece sno competenti e molto promettenti. Se si è era detto che i condannati non possono diventare premier, allora Grillo NON PUO' DIVENTARE PREMIER. La parola non si smentisce! punto e basta.
  • Gianni Gutti Utente certificato 3 anni fa
    RISPONDO A RENATO FARINA : IL TUO COMMENTO RIGUARDO AL MIO MESSAGGIO E' VERAMENTE DISCUTIBILE." HAI INDICATO IMBECILLITA' LE MIE OSSERVAZIONI SULL'UNIONE EUROPEA" IO CONFERMO E SOSTENGO CHE L'UNIONE EUROPEA COSI COME E' STATA IMPOSTA E' E SARA' LA ROVINA DEL NOSTRO PAESE. LE MIE OSSERVAZIONI SUL COMPORTAMENTO DEI CRUCCHI"TEDESCHI" RISPECCHIANO LA REALTA' CHE STA' AVVENENDO AI DANNI DI NAZIONI COME L'ITALIA,LA SPAGNA,IL PORTOGALLO,E LA GRECIA. LA GERMANIA SI RIPETE, IN PASSATO LE GUERRE LE HA INTRAPRESE CON LE ARMI, OGGI, POICHE' HA AVUTO ESPERINZE NEGATIVE, LA GUERRA LA FA ECONOMICAMENTE E NON SEMBRA CI SIA LA VOLONTA'" SOPRATTUTTO DEI PAESI NORDICI" DI OSTACOLARE QUESTA VOLONTA' DI DOMINIO SUGLI ALTRI. L'ITALIA PURTROPPO NON HA I PERSONAGGI,"POLITICI" CHE SI SENTONO UN MINIMO NAZIONALISTI, E CON CIO' CAPACI DI DIFENDERE I NOSTRI INTERESSI. LO VEDIAMO TUTTI I GIORNI. OGNI GIORNO I GIORNALI E LE TV INFORMANO DELLA DISONESTA' POLITICA CHE STA' DISTRUGGENDO IL NOSTRO PAESE. A FARINA VORREI EVIDENZIARE QUELLO CHE STA' ACCADENDO IN QUESTI GIORNI IN LIGURIA,PIEMONTE E TOSCANA." A CAUSA DEL DISINTERESSE POLITICO SI RIPETONO I DISASTRI"ALLUVIONI" A DANNO DELLE POPOLAZIONI GIA' DANNEGIATE DA ALLUVIONI NEI RECENTI ANNI PASSATI. E I POLITICI? BE LORO PENSANO SOLO A RIEMPIRSI LE TASCHE E PROMUOVERE LAVORI COSTOSI IN MODO DI IMPORRE TANGENTI.VEDI IL MOSES, VEDI LA TAV,VEDI I PROGETTI DEL PONTE DI MESSINA " PER QUEST'ULTIMO SOLO I PROGETTI SONO COSTATI UN MILIARDO DI EURO" GLI ATTUALI POLITICI??? BE COME E' SUCCESSO NEI PRECEDENTI 20 ANNI SONO SOLO CAPACI DI IMPORRE NUOVE TASSE E PORTARE LE FAMIGLIE DEI LAVORATORI AL DISASTRO ECONOMICO. CERTAMENTE MI DISPIACE CHE A SUBIRE QUESTA DISONESTA' POLITICA SARANNO I NOSTRI FIGLI, MA SPERO CHE CI SIA DA PARTE LORO LA CAPCITA' DI RIBELLARSI ALLA DISOINESTA' POLITICA ITALIANA. INTENTO DOBBIAMO SUBIRE IL 43% DI DISOCCUPAZIONE GIOVANILE,IL 13% DI QUELLA ADULTA,CONTRATTI PRECARI E TANTE DISSANGUANTI TASSE. POLITICI VERGONATEVI "DISONESTI"
  • Placido Calabrò Utente certificato 3 anni fa
    Ormai il mercato globalizzato è come un tavolo verde gestito da cinici (de)menti che giocano essi stessi con il danaro incettato ai cittadini, ai quali andranno sottraendo inevitabilmente i diritti fondamentali, rendendoli schiavi in un nuovo medioevo della storia. A cosa è valsa la crescita tedesca degli ultimi decenni, se è avvenuta a scapito delle altre economie dell'eurozona e comunque, se è stata interamente neutralizzata dalla crisi dei partners più significativi? Indubbiamente a modificare significativamente gli equilibri ed a consentire alla Germania di acquisire la leadership incontrastata dell'eurozona. Questa è la stagnazione secolare cui andranno incontro i popoli incapaci di rivendicare la loro dignità, oppressi dalle bizze dei potenti padroni della finanza e dai tributi irrogati dai loro emissari governanti.
  • capitan spaventa Utente certificato 3 anni fa
    purtroppo la gente si renderà conto di dove è sprofondata solo quando sarà troppo tardi.. junkers è inqualificabile.... messo lì dalla merkel è un burokrate fallimentare...
  • Roberto B. Utente certificato 3 anni fa
    "nulla si crea, nulla si distrugge, nemmeno il denaro" .. In questa frase c'è tutta l'incomprensione del sistema monetario. La nostra moneta si chiama "fiat" proprio perché è emessa dal nulla, senza controvalore reale: è proprio così, l'euro si crea dal nulla (accreditando zeri sui conti delle banche commerciali europee) e altrettanto dal nulla si distrugge (accade quotidianamente in milioni di operazioni finanziarie, inclusa la riscossione tributaria). E' stata questa la grande invenzione dell'età moderna: liberare la moneta, e dunque la politica economica, dal vincolo "reale" rispetto a un bene esistente e limitato. La moneta è solo uno strumento, dalla cui circolazione dipende però il nostro benessere. Averne accentrato il controllo nelle mani di pochi soggetti privati, che hanno interessi opposti al bene comune, forse forse è stato uno sbaglio. Che dite?
    • Paolo Lo Iacono 3 anni fa
      In natura - nulla si crea nulla si distrugge, ma tutto si trasforma (principio di Lavoisier). Secondo me anche questo principio vale, ai giorni nostril, anche per il denaro. Chi conosce il signoraggio potra' capire. Quando chi stampa moneta e' un privato, e non uno stato, crea ricchezza dal nulla solo a suo vantaggio. Premesso che la banconota non rappresenta il controvalore in oro e' ovvio che chi la emette si arricchisce. La bce (privata) stampa le banconote le cede a tasso irrisorio alle banche, anch'esse private, e queste comprano I titoli di stato con un guadagno di circa il 5%. Gli interessi gravano sul debito pubblico dello stato e quindi dei cittadini. L'euro e' la piu' colossale truffa di tutti I tempi.
  • Gianni Gutti Utente certificato 3 anni fa
    SEGUE DAL PRECEDENTE " MURO DI BERLINO" MA NON BASTA BERLUSCA- BISOGNA VEDERE QUELLO CHE QUOTIDIANAMENTE ACCADE: GENOVA ALLUVIONATA : DENARO STANZIATO PER LAVORI DI PROTEZIONE BLOCCATI PER 2 ANNI E COSI SI RIPETE L'ALLUVIONE E IL DISASTRO DELLE POPOLAZONI LIGURI. MA I DIRIGENTI DELLA REGIONE SI AUTOATTRIBUISCONO PREMI DI PRODUTTIVITA' " 25.000,00 EURO" PER NON AVER FATTO UN CAZZO PER ESEGURE LAVORI DI CONSOLIDAMENTO DEL TERRITORIO". ANDIAMO IN SARDEGNA: L'AREA E' UNA SOCIETA' PROPRIETARIA DI MIGLIAIA DI APPARTAMENTI ASSEGANTI A FAMIGLIE IN DIFFICOLTA' ECONOMICA. EBBENE MOLTI DI QUESTI APPARTAMENTI SONO ALLO SFACELLO E SONO FATISCENTI. LA PROPRIETA' NON HA IL DENARO PER FARE LE MANUTANZIONI E INFATTI LICENZIA 150 DIPENDENTI PER DIFFICOLTA' ECONOMICA, PERO' I DIRIGENTI SI AUTOATTRIBUISCONO UN PREMIO ANNUO DI 25.000,00 EURO. CHE DISONESTA', CHE VERGOGNA. ANDIAMO A ROMA. IL COMUNE MASSACRA DI TASSE I CITTADINI,IL SINDACO SI INTERESSA PIU' DEL MATRIMONIO DEI GHEY, E POI EVIDENZIA CHE SPENDE PER I CAMPI ROM 250.000.000,00 EURO L'ANNO. SOLDI CHE LEVA AI ROMANI PER MANTENERE I ZIANGARI PROVENIENTI DA ROMANIA, IUGOSLAVIA,ALBANIA E BULGARIA. CHE VERGOGNA, CHE SCHIFO. ANDIAMO PIU' GIU' E PRECISO CHE IO SONO FIGLIO DI UNA PALERMITANA. PALERMO : I DIRIGENTI DELLA REGIONE SICILIA SI RIDUCONO LO STIPENDIO ANNUO A 240.000,00 EURO " BEL CAZZO DI CAPOLAVORO SE PENSIAMO CHE OBAMA PRESIDENTE DEGLI U.S.A GUADAGNA 300.000,00 DLLARI L'ANNO. MI DOMANDO MA FORSE PRENDONO ESEMPIO DAL NOSTRO PARLAMENTO DOVE I PARLAMENTARI GUDAGNANO 19.000,00 EURO AL MESE, I BARBIERI DELLA BUVETTE NE GUADAGNANO ALL'ANNO 99.000,00 EURO E I COMMESSI E USCERI DEL PARLAMENTO 5.000,00 EURO AL MESE. MA CHE SCHIFO, CHE VERGOGNA. CERCO CON QUESTO ANDAZZO E CON LA VOLONTA' DI RENZI DI PRENDERE ACCORDI CON IL PUTTANIERE DI MAROCCHINE PER GOVERNARE CI SI PUO' ASPETTARE DI TUTTO. E AL POPOLO??? DISOCCUPAZIONE,PRECARIATO,ESODATI,TASSE DISSANGUANTI,LAVORI PRECARI, INSOMMA TANTA DISONESTA' POLITICA. CHE VEROGNA,CHE VERGOGNA.
  • Gianni Gutti Utente certificato 3 anni fa
    LA CADUTA DEL MURO??? IL MURO DI BERLINO?? LA MERKEL NEL SUO DISCORSO DI OGGI HA SOSTENUTO CHE I SOGNI SI REALIZZANO QUANDO C'E' LA VOLONTA' POPOLARE! LA GERMANIA?? E' LA VERGOGNA D'EUROPA E CON LA SUA POLITICA LA STA SMANTELLANDO PERCHE' RIEMERGE LA VOLONTA' EGEMONICA DEI CRUCCHI COME QUELLA CHE CAUSO IL 1°CONFLITTO MONDIALE E IL 2° CON IL QUALE CAUSARONO 50 MILIONI DI MORTI. LA GERMANIA E' UN PAESE CIVILE?? SE APRONO UN MUSEO COME PROPRIA ARCHEOLOGIA POTREBBERO ESPORRE DEI FORNI CREMATOI!! MA LASCIAMO PERDERE I CRUCCHI DISTRUTTORI D'EUROPA E PENSIAMO ALL'ITALIA! MA CHE COSA E' IL NOSTRO PAESE?? UNA NAZIONE GOVERNATA DA DECENNI E DECENNI DA DELINQUENTI POLITICI CHE STANNO PORTANDO IL NOSTRO PAESE AL DISASTRO ECONOMICO. ANDIAMO A VEDERE! IL PRESIDENTE NAPOLITANO 90NTENNE, CREDO CHE SOFFRA DI SCLEROSI. IN PRATICA DUBBITO CHE SIA SANO DI MENTE. E COMUNQUE NEI BARLUMI DI LUCIDITA' AGISCE COME HA SEMPRE FATTO IN 60 ANNI DI APPARTENENZA POLITICA! LUI IN PROSSIMITA' DI ESSSERE INTERROGATO SU QUESTIONI MAFIOSE FRA GOVERNO E MAFIA FA DISTRUGGERE LE INTERCETTAZIONI, POI SI PROPRONE PER L'INTERROGATORIO E COSA SI POTREBBE IMPUTARE A LUI SE ALCUNE PROVE SONO STATE DISTRUTTE?? ANDIAMO AL BERLUSCA. GOVERNA PER 20 ANNI, SUBISCE DUE CONDANNE,AVEVA COME COLLABORATORI PREVITI CONDANNATO, E DELL'UTRI CONDANNATO PER MAFIA, AVEVA NELLA SUA TENUTA DI ARCORE ALLE SUE DIPENDENZE MAGANO NOTO MAFIOSO POI CONDANNATO. MI DOMANDO : MA SARA' BERLUSCA UN COLLABORATORE MAFIOSO VISTO LE PERSONE DI CUI SI CIRCONDA?? COMUNQUE E' BEN NOTO CHE AL BERLUSCA OLTRE CHE TIFOSO DELLA MAFIA SIA ANCHE UN GRANDE SIMPATIZZANTE DI MIGNOTTE E DONNE DI DUBBIA ONESTA' VISTO CHE ORGASIZZA FESTINI CON MAROCCHINE, ELEGGE AL GOVERNO EX MODELLE DI FOTO NUDE E CURATRICI ESTETICHE DI CUI SI E' SERVITO. BEL CAZZO DI CAPOLAVORO I NOSTRI GOVERNATI. E POI? UN ALTRO SUO COLLABORATORE CHE RICEVE IN REGALO UN APPARTAMENTO CON VISTA SUL COLOSSEO,"GLE L'HA REGALATO ANOMONE PLURI INQUISITO PER LAVORI G8 IN SARDEGNA. CHE VERGOGNA
    • renato farina 3 anni fa
      CHE IMBECILLITÀ, GRILLO È SEMPRE LO STESSO L'EUROPA UNITA DEVE CONTINUARE NON SOLO SULL'EURO MA POLITICAMENTE TENENDO IN CONTO LA DIVERSITÀ ECONOMICA DI OGNI PAESE IL PASSATO È PASSATO OGNUNO CON LA COSCIENZA DELLE SUE COLPE MA DAVANTI ABBIAMO UN FUTURO DI PACE SENZA RIVALITÀ NE EGEMONIE DI VECCHIA DATA.SIAMO TUTTI EUROPEI PIÙ DI 500 MILIONI DI CITTADINI TUTTI AFFRATELLATI SENZA FRONTIERE E SENZA RIVALITÀ.
  • Francesca B. Utente certificato 3 anni fa
    Dopo l’uscita dall’euro conserveremo magari qualche moneta di euro come ricordo allo stesso modo in cui molti hanno portato a casa un pezzo dei calcinacci del Muro di Berlino. Quelle monete peseranno come pezzi di cemento armato ed evocheranno gli orrori, le ingiustizie e le tragedie vissute dalle persone che hanno sofferto a causa dell’euro.
  • Mario Samele 3 anni fa
    L'analisi di W. Munchau sulla depressione da euro è in buona parte condivisibile, ed anche su una stagnazione economica di lungo periodo. Manca in questa realistica e fosca prospettiva l'indagine sulle cause che a mio avviso sono individuabili nel più irrazionale ed inetto neo-liberismo che la storia delle economie industriali-capitalistiche possa ricordare. La concentrazione della ricchezza finanziaria in un numero ristretto di soggetti rispetto ad una massa sempre più in crescita di lavoratori sotto pagati e dislocati in tutto il mondo, questo consegna la UE alla più cocente condizione di impotenza di fronte alla recessione ed alla stagnazione delle nazioni e stati che ne fanno parte.
  • sagasg 3 anni fa
    BLOCCATO DA TZETZE PER QUESTO QUESITO SULLA VICENDA SALVINI FARE UN DANNO DI QUEL GENERE AD UN'AUTO DI UN LEGHISTA DI UNO SLAVO DI UN MAGREBINO DI UN CINESE DI UN TERONE SECONDO VOI DA CHI VI CONVIENE RIMANERE A FARE 2 CHIACCHERE?
  • asfgsfa 3 anni fa
    TERRETE APERTO QUESTO VESPASIANO ANCHE QUANDO I COMMENTI CANCELLATI SUPERERANNO QUELLI IN CALCE? SE IL PD FOSSE VOSTRO NEMICO SE IL PD AVESSE ASSOLDATO DEI TROLL AVREI GIA' DATO IL COLPO DI GRAZIA A QUESTO BLOG IN AGONIA DI CONTENUTI E STRAPIENO DI STRONZATE DI BANNER!
  • asasga 3 anni fa
    GRANDE VIDEO, GRILLINI CHE GRIDANO AD ALTRI GRILLINI "VAI COL PD" "VENDUTI" E' BELLISSIMO NON AVERE ALTERNATIVE IN QUESTO PAESE! O LO LASCI IN MANO A DEI CRIMINALI E DELINQUENTI O AFFIDI L'OPPOSIZIONE A DEI PIRLA! http://www.imperiapost.it/75726/colpo-di-scena-in-consiglio-comunale-russo-m5s-espelle-la-glorio-dal-gruppo-consiliare-la-replicanon-decidi-tu-resto-video COLPO DI SCENA IN CONSIGLIO COMUNALE. RUSSO (M5S) ESPELLE LA GLORIO DAL GRUPPO CONSILIARE. LA REPLICA:”NON DECIDI TU, RESTO”
  • shshsdh 3 anni fa mostra
    GRANDISSIMA PROVA DI ANTIFASCISMO DI TUTTA LA LEGA NORD ACCUSATI DI ESSERE APPUNTO DEI FASCISTI! NONOSTANTE SI CONOSCANO LE GENERALITA' DEL PIRLA NO-GLOBAL Si chiama Loris Narda e da giorni va in giro a vantarsi per aver partecipato all'aggressione a Matteo Salvini. AL PIRLA NO-GLOBAL NON E' ACCADUTO ANCORA NULLA: ALLEGRIA! VIVO IN UN PAESE AL CONTRARIO SE UN LEGHISTA SI DEVE PRENDERE DEL FASCISTA PROPRIO DA QUESTA GENTE. MI DISPIACE ANCHE VIVERE IN UN PAESE DOVE NON E' ANCORA ACCADUTO NULLA AL PIRLA NO-GLOBAL! MAGARI L'ATTRIBUZIONE DEI DANNI A CARICO SUO O DI MAMMA E PAPA' AH AH AH AH AH AH AH
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    da "Il manifesto makhnovista" - Che cosa intendiamo per emancipazione? Il rovesciamento dei governi monarchici, di coalizione, di repubblicani, socialdemocratici e del partito comunista bolscevico, cui deve sostituirsi un ordine indipendente di soviet dei lavoratori, senza più governanti né leggi arbitrarie. Perché il vero ordine dei soviet non è quello instaurato dal governo socialdemocratico-comunista bolscevico, che ora si definisce potere sovietico, ma una forma più alta di socialismo antiautoritario e antistatale, che si manifesta nell'organizzazione di una struttura libera, felice e indipendente della vita dei lavoratori, nella quale ciascun individuo, così come la società nel suo complesso, possa costruirsi da sé la propria felicità e il proprio benessere secondo i principî di solidarietà, di amicizia e di uguaglianza. -------------------------- Vista la barba del Post leggete ttta la storia dal Link seguente, non è facile da trovare nella storia raccontata dal potere (in primo luogo quello cosiddetto sovietico). http://ita.anarchopedia.org/Nestor_Makhno
    • Rosa Anna 3 anni fa mostra
      Peccato che ha fatto una tristissima fine Dimenticato dalla storia Una delle più belle pagine mai scritte sui diritti dell'uomo, è stata scritta da lui
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    Il Financial Times ha Münchau; noi abbiamo Münchada. p.s. x le pari opportunità
  • Johnny Gaspari Utente certificato 3 anni fa
    Oggi siamo riusciti a fermare gli espropri della Terna s.p.a. Che sta costruendo un'elettrodotto che dal Montenegro porterà energia elettrica fossile in Puglia. I tangentari li abbiamo buttati fuori dalle nostre terre. Un ringraziamento speciale ai deputati 5 stelle che hanno partecipato all'occupazione del terreno. Noi non molliamo, domani saremo presenti in agli altri espropri in programma. Noi non ci arrendiamo. P.s. Per chi vedrà le foto, un saluto da quello che sta sul trattore con la bandiera ;)
  • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
    Il rublo è in crescita nei confronti del dollaro e dell'euro Il rublo è in crescita nei confronti del dollaro e dell'euro Il rublo rispetto al dollaro e all'euro è in aumento di oltre 1 rublo secondo le dichiarazioni di Vladimir Putin. Questi sono i dati secondo la Borsa di Mosca. Il tasso di cambio del dollaro alle 8.40 (ora italiana) è sceso a 1,01 rubli ed è a 45,70 rubli, il tasso di cambio dell’euro è sceso di 1,05 rubli ed è a 57,01 rubli. Parlando al vertice APEC, Putin ha detto che si aspetta di stabilizzare il rublo nel prossimo futuro. Secondo lui, in questo momento vi sono salti speculativi del rublo, e ciò che sta accadendo nel mercato del forex non è associato con ragioni economiche fondamentali. Egli ritiene che i pagamenti in rubli e yuan sono promettenti e che l'impatto del dollaro possa diminuire. Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_11_10/Il-rublo-e-in-crescita-nei-confronti-del-dollaro-e-delleuro-6647/
  • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
    'Mazza oh ch'avete il clik facile. Bang Bang!!
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      ciao...:*
    • Monica R. Utente certificato 3 anni fa
      Sembra davvero un video games in cui si spara a chi ti sta sulle palle. Che tristezza! Ciao Dani, uno smack
    • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
      So' poveracci/acce..
  • g konul 3 anni fa
    Buongiorno Ho urgente bisogno di parlare con la staff di Beppe Grillo o qualcuno che si occupi di segnalazioni, iniziative ecc. Io sono un avvocato specializzato in diritti umani. Sono a Milano, ma dal circolo m5s Milano non risponde nessuno. Aspetto un vostro contatto. Grazie
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 3 anni fa
    LA CADUTA DEL MURO DELL'EURO #FUORIDALL'EURO "In Francia Marine Le Pen, la leader del Fronte Nazionale, potrebbe vincere un ballottaggio con il presidente François Hollande. Beppe Grillo, il leader del Movimento Cinque Stelle in Italia, è l’unica alternativa credibile a Matteo Renzi, il presidente del Consiglio in carica. Sia la Le Pen che Grillo vogliono che i loro paesi escano dall’eurozona. In Grecia, Alexis Tsipras e il suo partito Syriza sono in testa ai sondaggi. Così anche Podemos in Spagna, con il suo formidabile giovane leader Pablo Iglesias." SI STA MUOVENDO IN QUESTA DIREZIONE IL M5S IN EUROPA? Pensiamo di far proporre anche in altri paesi europei dei referendum sull'Euro? Se monta l'incaxxatura genarale sarà semplice buttarli giù con un soffio, ma solo se soffieremo tutti insieme, altrimenti gli faremo solo fresco. In Europa si era detto di andare a cercare obiettivi comuni, condivisi, più comune e condiviso dell'Euro che c'è? Chiediamo di mettere ai voti una richiesta di referendum europeo sull'euro! Francia, Spagna, Grecia, Portogallo, Italia cosa voterebbero? È da Bruxelles che devono nascere queste cose, lì c'è tutta Europa! Arrivederci e grazie. Nando da Roma.
  • PaoloR Z. Utente certificato 3 anni fa
    Sono contrario all' uscita dall'€ se questo è solo per l'Italia. Meno sofferenze ci saranno se si sciogliesse tutto. Ovviamente 15/20 anni fa l'Italia doveva confrontarsi “solo” con i paesi occidentali, per quanto riguarda i prodotti. Chi parlava della Cina? Adesso il peso del paese scende in modo drammatico, anche il Brasile ci ha superato sul PIL, mi domando perchè mai le industrie, i servizi saranno efficienti, quando si scioglierà l'€. L'€ non funziona su qualche versante? Forse è meglio modificarlo prima di ucciderlo, e dopo rimpiangerlo. Paolo TV
    • Paolo G. Utente certificato 3 anni fa
      Sei convinto che la Cina sia un problema ? Ma rifletti: se lo fosse gli Svizzeri dovrebbero suicidarsi subito. E la Corea del Sud ? Che sta benissimo e ha la Cina a due passi. Vedi che c'è qualcosa che non torna. Purtroppo sono state propagandate (con molta efficacia) nozioni FALSE che sembrano vere, ad es. questa balla che bisogna essere grossi per resistere ai grossi, ma È FALSO. Tu guarda Brunetta, non ha mica problemi, purtroppo.
    • diego r. Utente certificato 3 anni fa
      Tranquillo che se l'Italia ricomincia a stampare lire, l'intera euro zona crolla in 5 minuti.
  • un amico 3 anni fa
    Rita L. Lo sappiamo che sei culo e mutanda con lo Staff, se no col cazzo che riuscivi a far cancellare messaggi e bannare nick in un colpo solo, ma tant'è: Talebana cecata, nonchè cogliona di merda rimani e gallina di Banderas...
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      gli insulti non sono giustificabili, lo segnalo come inappropriato.
  • venutalmondo * Utente certificato 3 anni fa
    Wolfgang Münchau LA CRISI è FINITA...... vogliamo raccontarlo, per esempio, ai cassaintegrati, agli operai dell'acciaieria di Terni ai dipendenti FIAT a quelli ALITALIA, ai MERIDIANA, ai minatori Sulcis, alla piccola media-impresa, ai giovani disoccupati, al costo della SANITA', al costo della scuola pubblica, a l'Aquila da ricostruire, ai terremotati dell'Emilia, a quelli ancora dell'Irpinia, a Genova, la costa ligure, quella toscana a tutti coloro che ora nn riesco a ricordare ma che restano conficcati come spilli nelle carni di ognuno di noi, di ognuno di VOI.... Münchau....che altro dire?
    • venutalmondo * Utente certificato 3 anni fa
      e chi ha detto il contrario? :) ho solo voluto evidenziare il ns stato sociale ....ammesso che ancora esista
    • l.pasquale 3 anni fa
      Non è Wolfgang Münchau che dice che la crisi è finita, sono i politici europei. Lui non è d'accordo ("Mi permetto di dissentire")...
  • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
    “”…Due anni fa, coloro che fanno le previsioni, speravano in una forte ripresa economica”” Balle!!! Balle astronomiche!!! L’euro è stato concepito per mandare in malora l’economia degli stati europei, uno per uno, e i “”meccanismi per affrontare questa grave minaccia”” non esistono, ovvero, è stato programmato tutto perché avvenisse il contrario. L’economia doveva, come sta accadendo, sprofondare sempre più nella depressione. L’esempio di quello che accade in Italia è lampante, e solo le galline cieche non riescono a vederlo, NON ESISTE PRODUTTIVITA’ – NON ESISTE LAVORO non esiste sviluppo e non arriverà né nel ’15 né mai. E questo post, come tutti gli altri sull’euro, dovrebbe essere sostituito con post che entrino capillarmente nel merito, nelle conseguenze, che illustrino esattamente cosa succederà dal momento in cui si avverasse il passaggio alla moneta sovrana nazionale. Mandate chi vi pare, professionisti con le palle, economisti, docenti… chi volete! E fateci spiegare, dal prossimo post fino al referendum, gli effetti dell’abbandono dell’euro. Cosa succederebbe a chi ha un mutuo in euro e si trovasse a dover pagare interessi in lire, per esempio…. Non aggiungo altro, se non qualcuno si sfinisce…
    • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Davide! Ciao Arj! Spero arrivi questo saluto...non mi fa più postare...
    • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
      Bello Wolf, pensa che io mi ricarico invece..:))
    • Davide O. Utente certificato 3 anni fa
      Ottimo, concordo. Dobbiamo (e PRETENDIAMO) di essere informati al massimo prima di essere chiamati a esprimere un voto. Questo vale per l'euro e per tutto!
    • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
      E dai, lo sapevamo da un pezzo che l'euro va abbandonato... staff, non metter più sti post da salotto, e mandaci veramente qualcuno e dirci cosa ci si deve aspettare e a spiegare come ci si può riorganizzare. Su, su, un po' di organizzazione, please.
  • alfonsina p. Utente certificato 3 anni fa
    Perché, nonostante tutto quello che sta succedendo (case crollate, fango dappertutto, muri di polistirolo, morti per un po' di pioggia, sempre le stesse persone, (che hanno provocato tutto ciò), al comando, i sondaggi danno renzi, ancora al 40%?. MA CARI ITALIANI, siete MASOCHISTI o siete DEFICIENTI ?. Se non l'avete ancora capito, tutti questi danni li pagheremo NOI, con altre tasse. Le persone a cui, ancora, date credito, stanno lì solo per farsi i CAZXI LORO. Ve lo ha detto , a chiare lettere, razzi, cosa volete UN DISEGNINO? AFFANCULO VOI E LA VOSTRA PIGRIZIA, che non vi permette di informarvi correttamente e, per colpa vostra, dobbiamo PAGARE anche NOI.
  • Davide Marini 3 anni fa mostra
    CORRI corri ale69 il coglione! CORRI A VOTARE I MAGNAEURO DELLALEGANDRANGHETA! CORRI CORRI ALMENO VAI A GOVERNARE COL PLURIDELINQUENTE! CORRI CORRI MA NON TORNARE NON CI SERVONO I COGLIONI COME TE! Vai a piangere da mammina ora!
  • Maria Pia Caporuscio Utente certificato 3 anni fa
    O.T. Non appena si è sparsa la voce delle (probabili) dimissioni dell’attuale Presidente della Repubblica, immediatamente è scattato il totoscommesse per la corsa alla poltrona, indirizzata questa volta tutta a favore delle donne. E’ per davvero demenziale attribuire al sesso e non al cervello le qualità necessarie per governare un paese, come se si trattasse di un gioco e non di cose tragicamente serie, da cui dipende la qualità di vita presente e futura di tutti i cittadini, quasi che “essere moderni” significhi giudicare il valore di un individuo dal sesso non più dalle qualità morali e intellettive, che risiedono in alto e non così in… basso! Nessuno a quanto pare, si pone il problema della necessità di affidare una nazione (trascinata alla deriva dall’incapacità morale e intellettiva di una classe politica impresentabile sotto ogni profilo) ad un personaggio che si sia distinto per onestà, intelligenza e competenza, per riportare la nazione ai livelli che aveva prima che questi esseri la saccheggiassero. Serve un personaggio saggio e coraggioso che restituisca alla nazione quella sovranità nazionale e monetaria che è di vitale importanza, se vogliamo che l’Italia torni a rinascere! Basta con la politica succube delle banche mondiali e delle multinazionali, piegata alle logiche di mercato! Serve un Presidente che ponga al primo posto l’essere umano, che sappia dire NO! No alla guerra (che gli italiani ripudiano). No al trasferimento delle ricchezze in poche mani e la povertà e disperazione per tutti! No ai mercati che pongono sullo stesso piano merci ed esseri umani! No alla schiavizzazione dei lavoratori! No alla privatizzazione selvaggia! No alle leggi ad personam e non uguali per tutti! No ai condannati nell’amministrazione pubblica! No al ritorno al Medio Evo! No alla divisione degli uomini in schiavi e padroni! Serve un Presidente con le caratteristiche di Gino Strada perché l’Italia sta morendo e ha bisogno di essere curata!
    • maria s. Utente certificato 3 anni fa
      Scusate: "Tiratemi fuori una donna in politica che non sia ..." Ho dimenticato "escluso le pentastellate". • ✳ ︶
    • maria s. Utente certificato 3 anni fa
      Cara venutalmondo, "sana dittatura"? E' terribilmente stridente. Preferisco l'accostamento insana dittatura… E la D.D? Non ci credi più? Nel merito: Le quote rosa. Una boiata pazzesca! Specchietti per allodole o perline per buoni selvaggi. Tiratemi fuori una donna in politica che non sia l'appendice infiocchettata di un uomo (o un gruppo di uomini) con il vero potere e che la telecomanda!! Il Paese allo stremo e Gino Strada. Non credo nel miracolo ma in una sana ricostruzione si, che parta da un garante di alta moralità. Un non politico. Tocca a tutti noi cittadini volere la ricostruzione e partecipare. Guarda i cittadini di Carrara come prendono corpo politicamente. Sono fiduciosa. Ulteriore positività di Gino Strada. Rappresenterebbe la scelta italiana per un modello a carattere universale, vedi i contenuti del mio precedente (cultura della centralità dell'essere umano). Dove lo troviamo uno che solo nel nome ha pari forza? Ciao
    • maria s. Utente certificato 3 anni fa
      Grazie a te Maria Pia. Cari saluti ***** ^ _ ^
    • venutalmondo * Utente certificato 3 anni fa
      Rosa Anna come vorrei anch'io essere così ottimista.... :)
    • venutalmondo * Utente certificato 3 anni fa
      Maria Pia, quanto hai ragione le quote rosa, le pari opportunità e tutte quelle rivendicazioni "umilianti", in un contesto come il nostro, sarebbero un abito nuovo su un corpo in decomposizione. Però, effettivamente (qualità morali ed umane a parte), non so come un Gino Strada, per quanto Grande, possa risollevare un Paese allo stremo delle proprie forze come il nostro.... non so perchè, continuo ad idealizzare una forma di sana dittatura con un PRESIDENTE che possa avere potere decisionale....so che è un pensiero per molti terrificante, ma è l'unico rimedio che, al momento, mi appare come risolutorio....
    • Maria Pia Caporuscio Utente certificato 3 anni fa
      Ti ringrazio Maria mi conforta sapere che la pensi come me. Ciao cara
    • Rosa Anna 3 anni fa
      Maria Pia Serve una legge universale che renda agli Stati la loro sovranità e regoli le banche internazionali Anzi una regola universale che impedisca che esistano Banche internazionali Altrimenti Per quanto una nazione tenti di fare talento dei propri figli Non riuscirà mai a liberarli dal giogo del profitto fine a se stesso La vita miliardi di persone è sospesa, delegittimata, i fiumi di denaro strappato a questi cittadini finirà A questo punto anche le congrege che tengono in piedi il sistema imploderanno Purtroppo la generazione dei nostri figli si trova in mezzo al guado fra il collasso di una civiltà basata sul profitto e la bellezza dell'essere consapevoli che non è adeguata all'uomo. Purché non accada l'irreparabile di un conflitto armato per riconfermare i soliti approfittatori Credo fermamente che le prossime generazioni riscatteranno i diritti e le libertà
    • maria s. Utente certificato 3 anni fa
      Ovvio che per stermini e genocidi mi riferisco a quanto sta già avvenendo, con lo stesso significato ma con altri termini, a casa nostra.
    • maria s. Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Maria. Rispondo a @giorgio l., verona Gino Strada con la sua organizzazione è sempre andato a portare la cura sul posto. Per questo è un profondo conoscitore di realtà locali-polveriera e saprebbe come aiutare i "disperati" a casa propria. Quello che mi convince di Gino Strada presidente in questo momento storico è la sua indiscussa appartenenza alla cultura della centralità dell'essere umano, ed è proprio quello che ci vuole per contrastare il modello di coloro che, considerandola un orpello del passato, hanno in mente stermini e genocidi, da qualunque punto li si osservi. Saluti
    • Maria Pia Caporuscio Utente certificato 3 anni fa
      Giorgio non è Gino Strada a bombardarli e costringere i popoli a scappare per non morire seppelliti sotto le loro case, lui rischia la vita per curare i feriti, se avesse il potere le fermerebbe le guerre e la gente tornerebbe dove sono nati, perché non credere che faccia piacere lasciare tutto ciò che amano. E' l'avidità di una indecente classe dirigente a scatenare quest'esodo che è destinato a diventare biblico se non ci ribelleremo noi cosiddetti "civili" costringendo i boia che ci sgovernano a lasciare in pace le povere nazioni altrimenti andremo tutti a sfracellarci prima o poi, in quanto quei poveri cristi, non avendo più nulla da perdere, si trasformeranno tutti in kamikaze e faranno saltare in aria le nostre belle e civili città!
    • giorgio l. Utente certificato 3 anni fa
      Tutto bene fino...a Gino Strada. Questo signore ci riempirebbe l'Italia di milioni di disperati...non credo si la persona giusta!
  • alvise fossa 3 anni fa
    Fuori dall'euro prima che sia troppo tardi
  • Franco Mas 3 anni fa
    Un modo forbito di dire che siamo nella merda.
  • ANIELLO BALESTRIERI 3 anni fa
    PER USCIRE: DA QUESTO, A BISSO, INFERNALE LA PRIMA, COSA.. E USCIRE. DALL'EURO DOPO DIRE ALLA B.C.E. CHE NON POSSIAMO,PI U' PAGARE, GLI INTERESSI, SUL DEBITO PUBBLICO CHE LE CASSE STATALI SONO VUOTE... FARE UNA NUOVA LEGGE FISCALI DI ABBASSAMENTI IL CUNEO FISCALE SU TUTTE LE INDUSTRI CHE INVESTIRANNO IN ITALIA...QUESTO PAESE HA UNA CAPACITA'DI PRODUTTIVITÀ INVIDIATA, DA TUTTO IL MONDO L'ITALIA E IL PAESE PI U' RICCO DI TUTTA UNA ESPERIENZA.. DI PROGRESSO DI TUTTE LE ATTIVITÀ, MONDIALI... SIAMO IL PAESE PI U' RICCO DEL MONDO.. MA NON LO SAPPIAMO, APPREZZARE....LA DISGRAZIA, DI QUESTO PAESE E DI AVERE UNA CLASSE POLITICA.. LADRA, PARASSITA......
  • ivano corucci 3 anni fa
    SE IL M5S CAPISCE QUESTO E SE SA COSA FARCI ALLORA LA SMETTO. La frase sotto può creare o distruggere la vita di milioni di famiglie italiane medie, o il lavoro di migliaia di aziende, e per generazioni: “Con 879 miliardi di euro in NPL (in crescita certa nel prossimo quarto) per le banche dell’Eurozona, peggiorato dalle proiezioni negative in CFR, la BCE non può ammettere l’esistenza di deflazione sistemica e finge che ABS QE, Sovereign QE e Covered bonds QE creeranno l’inflazione per mangiarsi questo tumore di NPL. E’ una speranza vuota che si traduce nella negazione che in realtà tutte le banche europee sono fallite”. Cari M5S, capite cosa ha fatto e cosa farà alle famiglie e aziende dietro casa l’affermazione di cui sopra? Sapete come manovrare in Eurotower o al Tesoro per rimediare a questa immane catastrofe dell’economia di tutti noi, per i prossimi 100 anni? Se sì, e me lo dovete dimostrare, mi affiderò a Grillo. E smetterò di scrivere che Grillo fa solo boati gastrici e che il M5S corre dietro ai ladri di polli. PB
    • giorgio l. Utente certificato 3 anni fa
      E' la solita storia: Privatizzare gli utili e Socializzare le perdite...La FIAT ha fatto scuola. Sono d'accordo con Davide.
    • Davide O. Utente certificato 3 anni fa
      Buon giorno Ivano, non sono un economista e ho dovuto cercare in rete cosa fossero i NPL (non-Performing Loans, i crediti di difficile o impossibile recupero). Mi sembra che gli stress test della BCE abbiano contribuito in parte a portare a galla ad es. i NPL di Carige e MPS e di conseguenza il mercato ha scaricato massicciamente (circa il 40% del capitale sociale di MPS ad es.) nei giorni successivi. Ora si parla di ricapitalizzazione, operazione che andrà a coprire quel buco e si sa, i soldi ce li mettono sempre i... buoi. Mi domando perché le voragini le debbano colmare sempre i cittadini (leggi investitori) indiscriminatamente e invece i grandi investitori guadagnano comunque, sia che la borsa salga sia che scenda. Risposta: forse perché accanto ad ogni voragine finanziaria c'è una voragine politica, creata apposta per evitare che la prima inghiotta le mani forti (meglio colmarla coi corpi dei piccoli, che si sa, sono infinitamente di più e quindi colmano meglio..). Mia conclusione: la politica è serva del capitale, capitale che ha fortemente voluto e speculato sull'euro. Uscire dall'euro significa fare il primo fondamentale passo per rompere questa sudditanza omicida della politica alla finanza. Ma, ripeto, io sono un ignorante e questa è un'opinione.. di pancia.
  • Ale 69 Utente certificato 3 anni fa mostra
    Correte ragazzi, correte a fare la denuncia alla magistratura per i Wurstel dai su, non perdete questa occasione. http://www.lafucina.it/2014/11/11/ingrediente-segreto-dei-wurstel/
  • Ale 69 Utente certificato 3 anni fa mostra
    Correte ragazzi, correte a fare la denuncia alla magistratura per i Wurtel dai su, non perdete questa occasione. http://www.lafucina.it/2014/11/11/ingrediente-segreto-dei-wurstel/
  • bruno p. Utente certificato 3 anni fa
    L'IMPREVISTO Come accade spesso nelle cose umane non sempre ciò che si è programmato si realizza. La presunzione di poter controllare gli eventi e la boria di elevarsi a sommo decisore sulla sorte di interi popoli ha prodotto l'implosione sociale attuale che provocherà un caos generazionale senza precedenti. La finanza mondiale ha fatto i conti senza l'oste. Ha continuato a raschiare dal barile senza rendersi conto che l'impoverimento della classe media avrebbe provocato recessione e deflazione con una caduta occupazionale senza precedenti. L'impoverimento è palpabile sulla nostra pelle,è visibile per le strade dove ogni giorno chiude un esercizio commerciale o un impresa. Ovunque fittasi e vendesi mentre il paesaggio circostante si deprime per mancanza di interventi ordinari,perfino della pulizia quotidiana delle strade perchè ormai gli enti locali sono al collasso. Qui si parla di QE,di politiche monetarie espansive,di interessi,di tassi ma alla fine il risultato lo viviamo sulla nostra pelle,sulla povertà che dilaga,sulla mancanza di lavoro,sul precariato. L'aria è esplosiva perchè le persone non hanno più nulla da perdere e ci sarà sempre più contestazione,lotte e rivolte,la tanto decantata rivoluzione si avvicina. La politica e non solo quella Italiana è col culo per terra,incapace di prendere decisioni assennate ancora in cerca di consensi nonostante i fallimenti di cui si sono resi responsabili. La cinghia si è rotta. E' troppa la viltà per aver rapinato il popolo che si doveva rappresentare e non ci saranno argini perchè questa volta è saltato il banco. Una domanda sorge spontanea: Questi sarebbero quelli che dovevano assicurare la pace in Europa? Meritano il peggio e il peggio avranno.
  • giorgio stroppiana 3 anni fa
    bisogna andare avanti non indietro la peste del mondo è la speculazione? - niente più dollaro euro e yen - fare il credito - moneta unica mondiale unica via per un mondo più giusto
    • Michela Pruna Utente certificato 3 anni fa
      Non capisco nulla di economia ma, come essere umano suppongo che se esistesse una moneta mondiale,senza spread e stupidate varie,chi lavora in borsa,forse e non lo so con certezza, non sono un'economista,dovrebbe trovarsi un altro lavoro ma per noi gente normale forse potrebbe essere un bene mondiale.Ripeto,non sono un'economista magari dico stupidaggini.Micaela
    • giorgio l. Utente certificato 3 anni fa
      Unica Moneta Mondiale...è una cosa che sarebbe da auspicare, ma poi...a chi dovremmo pagare gli interessi..ai soliti Morgan - Rochefeller e compagnia cantando???...O finalmente avremmo, come Terrestri una Moneta Nostra??? Cioè del Popolo terrestre???
  • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
    Scusate l'ot: Ma dico io il Patto del Nazzareno è segreto e come mai tutti ne fanno riferimento? Brunetta,D'alema,Serrachiani,Schifani,Gasparri ecc,ecc. ma non è stato fatto fra B.e Renzi con la regia di Verdini ed il benestare di Napo? Cerchiamo di non farci prendere per i fondelli. Si sa solo che è un patto fra un delinquente e un nominato! Giusto l'esposto(un pò lungo 31 pagine) ma era da inviare copia anche alla Corte Costituzionale per anticipare i tempi. Non vorrei che impiegassero altri 8 anni per dichiarare la Legge elettorale incostituzionale che non è altro la brutta copia del Porcellum cioè la "maialata"(in toscano vicino a Rignano).
  • Davide Marini 3 anni fa mostra
    Ale 69 fallo tu l' espostino sulle scie chimiche a me non frega un cazzo! Torna a votare i magnaeuro della lega! ! Così potrai governare!
  • Francesco D. Utente certificato 3 anni fa
    E PERCHE'MI DEVO INCAZZARE SOLTANTO IO? Tiè! http://www.sivempveneto.it/vedi-tutte/24810-pensioni-un-comma-sparito-alla-legge-214-cancella-il-tetto-a-quelle-piu-ricche-costera-25-miliardi-in-10-anni-vitalizi-fino-al-115-dellultima-paga
  • stefano leo 3 anni fa
    ... questa è la pura e semplice verità ... Beppe ci hai visto giusto e sapevo che era questione di tempo e i tuoi detrattori avrebbero fatto la loro figura da soli, bastava semplicemente aspettare che maturassero i tempi ... ora il problema è che lasciare queste rovine a chi viene dopo è una bastardata da vigliacchi e si dovrebbe fare pagare loro il danno con leggi adeguate e interdizione dai pubblici impieghi a tutta questa gentaglia fino alla settima generazione ... la gente dovrebbe essere informata che se adesso seguiranno anni di lacrime e sangue non sarà certo colpa del 5 stelle, quando andrà a governare: per prima cosa si dovrebbero usare tutti i mezzi televisivi e informativi di stato per denunciare in quale condizione viene consegnato il paese ai governanti 5 stelle!
  • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
    ecco se vogliamo sapere qualcosa bisogna andare ad una fonte estera. Una piccola puntualizzazione al bel post: In Italia, come in altri paesi europei ,si sta facendo con la TV ,l'addomesticamento dell'italiano a favore dell'Europa e quindi dell'euro! pertanto gli euro scettici non avranno la forza di uscire dall'euro.! Perchè uscire dall'euro vuol dire uscire dalla banca centrale europea e dalle banche private. Perchè uscire dall'euro vuol dire dare autonomia alle nazioni di battere moneta. Perchè uscire dall'euro vuol dire ritrovare la propria sovranità nazionale. Perchè uscire dall'euro vuol dire uscire da un cappio economico che si stringe sempre più sui cittadini. ^.^
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
      Zà ciao,me lo auguro di cuore! Sempre avanti 5*****
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      Le manovre dei massoni europei hanno distrutto il Paese, ma la pacchia è finita, perchè la rabbia del popolo cresce di giorno in giorno e siamo alla resa dei conti. Se quelli dell'UE sperano di convincere le masse con gli spot, beh, cascano male! Forza M5S!!!
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    @ la talebana "cecata" der Blogghe - È buona la gallina. La gallina è molto buona, ma non è intelligente. Come è buona la gallina. Assaggia questo pezzo senti... Che buona la gallina... Come è buona la gallina, non è intelligente però è molto buona. - http://www.youtube.com/watch?v=JZrT-uGxzts
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa mostra
      anche la moretti è buona ed è una gallina. ma ripete sempre il suo verso: coccodè,coccodè e coccodio.... quando la butteranno fuori!
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa mostra
      https://www.youtube.com/watch?v=juqyzgnbspY So cambiati i tempi ;)
  • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
    Il nuovo Palinsesto Televisivo http://ilblogdilameduck.blogspot.it/2014/11/il-nuovo-palinsesto-televisivo.html
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Dani! :)
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      ahahaha azzeccatissima questa imitazione di Crozza Ciao Savè:)
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      https://www.youtube.com/watch?v=gjOo2BddEyE ... ma ora c'è Riformino! ;)
  • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4588 Marco Della Luna: il lavoro rinasce con una moneta sovrana Finanziare la spesa pubblica con le tasse, magari una patrimoniale? Sbagliato due volte, protesta Marco Della Luna. Primo, perché i grandi patrimoni sono finanziari, dunque volatili e sfuggenti. E soprattutto perché chiedere altre tasse significa rassegnarsi al sistema-truffa dell’emissione privatizzata del denaro: per uscire dalla crisi, infatti, basterebbero iniezioni di valuta sovrana a sostegno dell’economia reale, cioè posti di lavoro. Possibile che la sinistra sindacale non lo capisca? Purtroppo sì. Perché «il sindacato e gran parte della sinistra non hanno le basi culturali o la libertà di azione necessarie per poter imporre al dibattito pubblico, politico, sindacale, parlamentare, di trattare i veri temi nodali». Ovvero: «Come viene creato il denaro, da chi, a vantaggio di chi, con che diritto, con quali profitti, con quale tassazione su questi profitti». L’uscita dal tunnel è una sola: «Creazione di denaro direttamente da parte dello Stato, senza che lo Stato lo debba comperare dando in cambio titoli pubblici, cioè indebitandosi». Questo dovrebbero chiedere, Landini e Camusso, e con loro i quasi 5 milioni di italiani iscritti alla Cgil. Secondo Della Luna, il pericolo è lo strapotere del capitale finanziario, cresciuto fino a 15 volte l’economia reale. Come? In due modi: autorizzando le banche a compiere azioni di pirateria speculativa e, prima ancora, concedendo ai mercati finanziari di ricattare gli Stati mediante l’acquisto del debito pubblico, nel momento in cui – in Italia dagli anni ‘80 – si è vietato alla banca centrale di continuare a finanziare il governo, cioè i cittadini, emettendo moneta a costo zero. Ora, con l’euro, siamo all’incubo elevato a sistema. [...] >>>>>>>
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Di niente, ciao!
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
      direi interessante ed esaustivo,ma un pò lungo! Grazie eeeee...ciao!
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Estinto l’interesse pubblico, resta solo quello affaristico privato. Un risultato politico epocale, al quale si è arrivati grazie a una poderosa pedagogia della menzogna, attraverso cui depistare l’opinione pubblica dalle vere cause della crisi. L’economia reale soffre per mancanza di credito e liquidità? Anziché emettere l’ossigeno della valuta, le autorità monetarie hanno inculcato la fobia delle bolle finanziarie come alibi per chiudere i rubinetti. I soldi – tanti, a tassi bassissimi – li hanno dati solo alle banche, per le speculazioni finanziarie e l’acquisto di derivati. E’ lo schema del “quantitative easing” angloamericano e della Ltro, “long term refinancing operation”, della Bce. «Il risultato voluto era prevedibile, previsto, ed è puntualmente arrivato: praticamente pochi o nulli benefici per l’economia reale». Tutti colpevoli, dai ministri delle finanze al Fmi, dai banchieri centrali all’Ue: perché si rifiutano di creare moneta destinata all’economia produttiva? «Ovvio: perché quest’operazione da un lato avrebbe successo, farebbe ripartire l’economia, e si capirebbe che tutto gira intorno a chi ha il potere esclusivo di creare moneta». Il sostegno monetario all’economia reale toglierebbe ai banchieri «il loro potere monopolistico sulle società, smascherando al contempo il loro comportamento essenzialmente distorsivo, antisociale e parassitario». Questo è il disastro da cui discende la cosiddetta crisi. E invece «si è raccontato alla gente che è la spesa pubblica, la spesa per il settore pubblico, ciò che costituisce il problema, il male dell’economia, e che quindi bisogna tagliare servizi pubblici, privatizzare, vendere i beni collettivi, licenziare i pubblici dipendenti, aumentare le tasse cioè fare la cosiddetta austerità, nascondendo così la vera causa del dissesto dei conti pubblici». In realtà sono stati i banchieri che «hanno usato i conti pubblici, cioè i governi, per chiudere i buchi da loro stessi scavati a fini di profitto privato». >>>>>>><
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      In Italia è successo col Monte dei Paschi di Siena. Ma la tragedia a monte è la progressiva scarsità di moneta a partire dal 1981, storico divorzio fra Tesoro e Bankitalia. Da allora, «i detentori del debito pubblico italiano sono principalmente soggetti finanziari». Nuove tasse? Ci provò Monti, tagliando le gambe al settore immobiliare provocandone il crollo, determinante per la cronicizzazione della recessione. E oggi sono i sindacati che chiedono altre tasse per uscire dal tunnel? L’atteggiamento della sinistra sindacale, benché giustamente motivato dalla rabbia sociale contro le palesi diseguaglianze alimentate dal governo Renzi, non aiuta a risolvere il problema. «Tutto questo insieme di menzogne e di false rappresentazioni della realtà, somministrato in modo martellante al popolo, serve a fargli accettare una politica tributaria e finanziaria che consente di trasferire sempre più denaro dal contribuente e dalla spesa per la società alle tasche di banchieri e finanzieri attraverso sia gli interessi sul debito pubblico, che gli aiuti di Stato alle banche, che gli stanziamenti multimiliardari in favore di organismi di sostegno alle banche come il Mes», conclude Della Luna. «In sostanza, quindi, lo schema politico è il seguente: compiere operazioni che generano profitto e instabilità; alimentare l’instabilità e usarla per creare allarme sociale; dare di questa situazione una falsa spiegazione alla gente, che la disponga ad accettare non solo i peggioramenti avvenuti, ma anche ulteriori sacrifici in termini sia economici che di diritti anche politici, come necessari per evitare il disastro; usare questi sacrifici per arricchirsi ulteriormente». Ecco perché l’oligarchia si oppone all’unica possibile soluzione democratica: libera emissione di moneta pubblica per sostenere il sistema economico, aziende e posti di lavoro. Fonte Libreidee Il blog di Marco Della Luna.
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      A tutto questo siamo giunti con l’inganno: «Celare all’opinione pubblica questi semplici termini del problema, fare in modo che non capisca o fraintenda ciò che si sta facendo, così da prevenire resistenze organizzate e poter continuare in questo processo di accaparramento della ricchezza, è un bisogno primario delle classi dominanti che lo hanno costruito e ne stanno beneficiando». Il nuovo compito della politica? Assicurarsi che le pecore siano tosate all’infinito, senza protestare. Menzogne, disinformazione, minaccia, psicologia sociale della paura: «I mezzi a disposizione di una classe dominante per far accettare alle classi inferiori le crescenti diseguaglianze di ricchezza e di diritti sono molteplici». Primo: «Nascondere le diseguaglianze o le loro cause», e poi «farle sentire giustificate (dal merito, dalle leggi del mercato, dalla competitività, dalle capacità». Se non basta, si può «reprimere la protesta sociale attraverso strumenti giuridici e polizieschi». E poi «indurre paura, allarme, conflitti (shock economy, divide et impera». Si arriva così a «impiantare un paradigma divide-et-impera, in cui ognuno è imprenditore di se stesso e in competizione con gli altri», un ambiente nel quale «non può nascere consapevolezza di classe e di conflitto». Si tratta di «abituare la gente, gradualmente, a nuove condizioni peggiorative». Il nuovo standard, la diseguaglianza “fisiologica”, «ha già prodotto riforme che la sanciscono e recepiscono anche sul piano formale e giuridico in termini di sottoposizione, mediante trattati internazionali e riforme interne, dalla sfera politica, pubblica, partecipativa a quella finanziaria, privata, capitalistica». >>>>>>>>>>>>>>
  • Beppe A. Utente certificato 3 anni fa
    Tutte le inedite convergenze parallele fra gli economisti critici della moneta unica europee fra Lega, Fratelli d'Italia, Movimento 5 Stelle e ora pure sinistra Pd... Le sirene dei no euro attirano la sinistra dem. La minoranza del Pd si sta infatti lasciando conquistare da chi sostiene la necessità per il nostro Paese di uscire dalla moneta unica europea. Peccato però che tutto ciò accada a ben cinque mesi di distanza dalle elezioni per il Parlamento Ue; a maggio, infatti, il partito di Matteo Renzi ha conquistato il 40,8% dei consensi facendo leva sulla permanenza in Europa e nessun ritorno alla lira o cose simili. ...L’aria, però, adesso è decisamente cambiata nella sinistra interna al Pd, dove a mettere in discussione la permanenza stessa dell’Italia nell’euro sono esponenti di primo piano come Gianni Cuperlo e Stefano Fassina ... http://www.formiche.net/2014/11/11/fassina-cuperlo-sedotti-dalle-tesi-anti-euro-bagnai-borghi/
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      Mai fidarsi dei "pinocchi" del PD! Se lo dicono, è solo per prendere nuovi voti. Ormai li conosciamo...
  • Piero M. Utente certificato 3 anni fa
    Da alcuni anni si è trasferito a Bruxelles, dove guida un sito a pagamento di analisi sull’eurozona che contra tra i suoi clienti le più grandi imprese od organizzazione continentali. http://www.giornalettismo.com/archives/723481/chi-e-wolfgang-munchau/
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    Visto il cognome di Wolfgang, l'autore dell'articolo? Münchau: è tutto un programma!
  • Davide Marini 3 anni fa
    FARE SUBiTO CONFERENZa STAMPA Per raccolta firme! SALVinis vieni a firmare con noi ci manca il verme!
  • Gedeone M. Utente certificato 3 anni fa
    Mi pare una buona analisi , bisogna che sempre più gente prenda coscienza di come stanno veramente le cose .Vi propongo questo video molto interessante https://www.youtube.com/watch?v=AYg0_T-zgLs . Ciaoo
  • Piero M. Utente certificato 3 anni fa
    Ho l'impressione però che la raccolta firme non la si voglia fare.
  • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
    Berlino dovrebbe pagare per i crimini nazisti in Italia di Stefan Ulrich – 8 novembre 2014Pubblicato in: Germania Traduzione di ItaliaDallEstero.info PrintFriendly and PDFStampa Sueddeutsche Zeitung Le vittime italiane del nazionalsocialismo possono, in seguito a una sentenza della Corte Costituzionale italiana, chiedere i danni alla Germania. In questo modo la massima corte italiana si pone in conflitto con una sentenza del Tribunale internazionale dell’Aja. La Germania teme una piena di processi civili e di tentativi di requisire e mettere all’asta beni tedeschi che si trovano in Italia. Altri paesi che erano stati colpiti dalla Germania nazista potrebbero poi seguire l’esempio italiano, come ad esempio l’Ucraina, la Russia e la Grecia. Tra Germania e Italia esplode un conflitto difficile e pieno di conseguenze, relativo al rimborso dei danni causati dai crimini nazisti. La Corte Costituzionale italiana di Roma ha ora deciso che le vittime dei nazisti possono denunciare la Germania per danni di fronte a tribunali civili italiani. Il principio dell’immunità di stato, che impedisce di fatto questo genere di cause, non varrebbe, quando si tratta di azioni illegittime di uno stato, che possono essere considerate crimini di guerra e crimini contro l’umanità. La motivazione dei giudici romani: in simili casi estremi hanno la precedenza sui diritti inalienabili dell’uomo, che sono garantiti dalla Costituzione italiana. Il supremo tribunale si pone così in contrasto con una sentenza della massima corte della comunità internazionale. Il Tribunale internazionale dell’Aja aveva, nel 2012, dato ragione alla Germania nella causa per danni che la opponeva all’Italia. I giudici dell’Aja avevano deciso che l’immunità di stato vale anche per i più gravi crimini contro l’umanità. I tribunali italiani avevano pertanto dovuto respingere le cause civili di vittime italiane del nazismo come inaccettabili. L’Italia si era piegata alla sentenza e aveva emanato nel 2013 una legge, che
    • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
      (in italia neanche lo dicono i "nostri giornalisti" una volta che abbiamo da riscuotere dei soldi.nota personale)
  • Superciuck :)) 3 anni fa
    € >>>>>>ffffffffffffffffffffffsssciutfffahhhhhhh
  • Bob C. Utente certificato 3 anni fa
    Bello, tutto chiaro. Peccato che mia nonna non lo saprà mai. E non per colpa sua.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      Se è tua nonna, sta a te informarla ;)
  • claudio mela Utente certificato 3 anni fa
    Boldrin spiega su noisefromamerika.org le motivazioni per cui sarebbe impensabile uscire dall'euro, ed effettivamente chi ha soldi prestati fallirebbe miseramente. Viceversa, chi sta bene decollerebbe. Ma la storia insegna, quando fu fatta l'unità d'Italia il meridione, che era ricco, fu fagocitato dai savoia perchè gli inglesi non tollerarono che i borboni iniziassero a pretendere giustamente di esser pagati bene per lo sfruttamento delle loro miniere di zolfo in Sicilia (l'allora petrolio nero) e finanziarono la spedizione... l'itala fu unita e il meridione sfruttato e oppresso, grazie all'utilizzo dei mafiosi di zona. Con l'Europa sta accadendo la stessa identica cosa.. Gianbattista Vico Insegna. Adesso il lavoro lo spostano in oriente e noi diverremo un paese decadente e morente. Grazie alle famiglie ricche e ai finanzieri che da 200 anni ci manipolano a loro piacimento, solo una rivoluzione culturale prima e violenta poi, si potrebbero cambiare le cose...
  • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
    Ehmmm.. ma da noi c'è il muro di Piddinia, duro da buttar giù, se poi gli promoviamo anche i candidati,capisc'a me!
  • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
    Alessandro Di Battista Napolitano si dimette e noi a commentare, “voglio lui”, “ma no, e' meglio l'altro”. Toto-presidente sui social, mega-sondaggi e ognuno a dire la sua. E poi c'e' il lunotto rotto al campo rom. “Se l'e' cercata”, “ma che dici, e' stato aggredito”. Ultras, questo siamo. Tifosi che mentre sono allo stadio i ladri gli svaligiano casa. Mentre siamo allo stadio a commentare qualsiasi stronzata che accade, in Italia piove. Mentre discutiamo su successioni e aggressioni in Italia piove. E se in Italia piove la gente perde la casa, sparisce nel fango e muore. E chi muore muore per sempre. E per sempre quel fango ti resta addosso. A noi, popoluccio, il fango addosso ce lo gettano da 60 anni. Sappiamo come fanno, sappiamo chi lo fa. Il fango da noi ti ammazza, da Chiavari al Gargano passando per Carrara. La guerra non e' in Afghanistan dove ancora buttiamo soldi e proiettili. La guerra e' in casa e nei nostri cervelli cosi' facilmente controllabili, manipolabili. Un grazie va a quei cittadini che a Carrara hanno deciso di occupare il Comune fino a quando un sindaco incapace non si dimetterà. Sono italiani che fanno il loro dovere. Si ribellano (senza violenza ma con durezza) ad uno Stato corrotto che ci lascia morire sotto la pioggia. Strano paese il nostro, un lunotto rotto fa più share dello Stato corrotto. Ma i morti dipendono da cosa?
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    mah, beh, si beh, è possibile, beh, le pen, je ne regret rien, je m'en fou, je vois la vie en rose...et Rose est la gallina de banderas, cococopro
  • Piero M. Utente certificato 3 anni fa
    Abbiamo capito! Ma la raccolta delle firme si fa o no?
  • Rita L. Utente certificato 3 anni fa
    1!!! Non andate in tv? e va bene. Ma 'ste cose come si fa a farle sapere a tutti? Propongo qualche comparsata, stile paolini (o pannella dei bei tempi). Vi mettete dietro quelli del tg con un cartello al collo. ... ;) scherzo, eh..!
  • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
    Mi riferisco al post dei “due forni”. Sono rimasto sconcertato dalle motivazioni addotte dal Giannuli. A parte le sue considerazioni sui commenti “esilaranti” o meno, mi chiedo (e l’ho riletto più volte) se davvero non si debba tener conto di un nome come Dell’Utri, e mi fermo qui, non serve altro. Ma c’è una cosa che riesco a leggere tra le righe, che tutto questo lo si sapeva bene, e mi chiedo perché mai non siamo stati messi preventivamente al corrente di questi contenuti (Martone…Dell’Utri…) Personalmente trovo esilarante la gestione di una consultazione sul blog per una persona con precedenti così poco chiari e in contrasto con gli ideali del Movimento. Se il mondo universitario è bacato dalle fondamenta per i notissimi marchingegni di attribuzione delle cattedre, io, se permetti, Giannuli, mi ritengo offeso se mi si viene a dire che non devo meravigliarmi e che non dovrei essere “schizzinoso” davanti a così “ben poca cosa”. Mi dispiace per tanta gente che riteneva il Movimento come l’unica alternativa per raggiungere trasparenza e democrazia, ma questi discorsi negano per intero l’integrità di questi ideali.
    • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
      @ Rita Mi dispiace di averti sfiancata, se avessi saputo avrei avvisato prima. Non ho bisogno di tirar fuori chissacché, mi è bastato leggere Giannuli, é ancora lì il testo, o mi sbaglio? Comunque, io avrei votato anche uno spaventapasseri presentato da nessuno, purché non avesse avuto contatti con Dell'Utri. Ma non temere, io non mi sfianco mai di ripetere che le opinioni vanno confrontate, ed è questo lo spirito del Movimento. E non mi stanco mai di dire che ognuno di noi combatte anche per chi non riesce a comprendere quello spirito. Tranquilla, riposati, e non pensare nemmeno alle galline. P.S.: Un consiglio, non leggere più quello che scrivo, se ti fa sfiancare, mi preoccupa essere causa di malessere per qualcuno.
    • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
      eh cosa "penso" 'mo...esagerata! http://www.youtube.com/watch?v=JZrT-uGxzts
    • Rita L. Utente certificato 3 anni fa
      @Lone: Questa storia della Sciarra mi ha sfinita! E basta! Ma quali "precedenti poco chiari"? Che avrebbe fatto di illecito questa signora? Avanti? Forza,tira fuori i "misfatti" e con tutti i particolari, eh! E' una persona onesta e fuori dai giochi.I suoi trascorsi non hanno nulla di poco limpido. E' tutto in rete, nero su bianco. Non vi pare sia stata una gran cosa per il movimento aver silurato violante e aver costretto gli altri a proporre una persona onesta e quindi condivisibile? No? Beh, a me si. A me sembra una gran conquista. Che importa CHI l'ha proposta, bastava che avesse i giusti requisiti per votarla. ... Sapete cosa penso? Che a qualcuno di voi non sarebbe stato bene NESSUNO; nemmeno uno proposto dal movimento. avreste subito detto che era un raccomandato, parente di casaleggio e amico di beppe. Sbaglio?
    • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Arj... è sconcertante! mi senti preso per il naso. Ciao, carissimo, scappo via.
    • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ciao Wolf, alla grande! E' esattamente così. :)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus