La caduta del muro dell'euro #fuoridall'euro

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

caduta_muro_euro.jpg


Il 9 novembre 1989 cadde il muro di Berlino, 25 anni dopo cadrà anche quello dell'euro.

di Wolfgang Münchau, editorialista del Financial Times, 9 novembre 2014

Se c’è una cosa su cui i responsabili della politica europea concordano, è che la sopravvivenza dell’euro non è più in dubbio. L’economia non va alla grande, ma almeno la crisi è finita.
Mi permetto di dissentire. I responsabili politici europei tendono a valutare il pericolo sulla base del numero di riunioni fino a tarda notte nell’edificio Justus Lipsius di Bruxelles. Di queste, ce ne sono sicuramente meno. Ma è un metro di giudizio sbagliato.
Non ho la più pallida idea di quale fosse la probabilità di una rottura dell’euro durante la crisi. Ma sono certo che la probabilità oggi è più alta. Due anni fa coloro che fanno le previsioni speravano in una forte ripresa economica. Ora sappiamo che non è avvenuta e che non sta per accadere. Due anni fa, l’eurozona non era preparata a una crisi finanziaria, ma almeno i responsabili politici hanno risposto creando dei meccanismi per affrontare questa grave minaccia.
Oggi l’eurozona non ha alcun meccanismo di autodifesa contro una depressione prolungata. E, a differenza di due anni fa, i responsabili politici non hanno nessuna intenzione di creare un meccanismo del genere.
Come spesso accade nella vita, la vera minaccia può non arrivare da dove la si aspetta – dai mercati obbligazionari. I principali protagonisti oggi non sono gli investitori internazionali, ma gli elettorati insurrezionali che con grande probabilità voteranno per una nuova generazione di leader e sono maggiormente disposti a sostenere dei movimenti indipendentisti regionali.
In Francia Marine Le Pen, la leader del Fronte Nazionale, potrebbe vincere un ballottaggio con il presidente François Hollande. Beppe Grillo, il leader del Movimento Cinque Stelle in Italia, è l’unica alternativa credibile a Matteo Renzi, il presidente del Consiglio in carica. Sia la Le Pen che Grillo vogliono che i loro paesi escano dall’eurozona. In Grecia, Alexis Tsipras e il suo partito Syriza sono in testa ai sondaggi. Così anche Podemos in Spagna, con il suo formidabile giovane leader Pablo Iglesias.
La domanda per gli elettori nei paesi colpiti dalla crisi è: a quale punto diventa razionale uscire dalla zona euro? Potrebbero concludere che non è ora; potrebbero opporsi a una rottura per motivi politici. Ma il loro giudizio è soggetto a cambiare nel tempo, e dubito che stia diventando più favorevole, con l’economia che affonda sempre più nella depressione.
A differenza di due anni fa, ora abbiamo le idee più chiare sulla risposta politica a lungo termine. L’austerità rimarrà. Le politiche fiscali continueranno ad essere restrittive, con gli Stati membri che dovranno obbedire alle nuove regole fiscali europee. Il “programma di stimoli” della Germania, annunciato la scorsa settimana, è quanto di meglio si potrà ottenere: lo 0,1% del PIL tedesco di spese addizionali, e non partirà prima del 2016. Godetevelo!
E la politica monetaria? Draghi ha detto che si aspetta di aumentare il bilancio della BCE di 1000 miliardi di euro. Il presidente della BCE non ha considerato questo numero un obiettivo esplicito, ma un’aspettativa – qualunque cosa ciò significhi. L’interpretazione più ottimistica è che ci sarà un piccolo QE con acquisto di titoli di stato. La visione più pessimistica è che non succederà nulla, e la BCE fallirà questo obiettivo così come sta fallendo il suo obiettivo di inflazione. Io mi aspetto che la BCE raggiungerà quell’obiettivo – e che questo non cambierà praticamente nulla.
E le riforme strutturali? Non dovremmo sovrastimare il loro effetto. Le riforme del lavoro e del welfare tedesco – così apprezzate – hanno reso la Germania più competitiva rispetto agli altri Stati dell’eurozona. Ma non hanno aumentato la domanda interna. Applicate all’intera eurozona, il loro effetto sarebbe trascurabile, visto che non è possibile per tutti diventare più competitivi gli uni rispetto agli altri nello stesso tempo.
Due mesi fa, Draghi ha suggerito che la zona euro punti in tre direzioni contemporaneamente – politiche monetarie più espansive, un aumento degli investimenti del settore pubblico e le riforme strutturali. L’ho definito l’equivalente economico di bombardamento a tappeto. La reazione sembra più l’equivalente economico della Carica dei Seicento.
Queste delusioni in serie non ci dicono con certezza che l’eurozona andrà in pezzi. Ma ci dicono che una “stagnazione secolare” è molto probabile. Per me, ciò costituisce il vero metro di misura del fallimento.

Wolfgang Münchau

Traduzione da vocidallestero.it

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • shshsdh 3 anni fa mostra
    GRANDISSIMA PROVA DI ANTIFASCISMO DI TUTTA LA LEGA NORD ACCUSATI DI ESSERE APPUNTO DEI FASCISTI! NONOSTANTE SI CONOSCANO LE GENERALITA' DEL PIRLA NO-GLOBAL Si chiama Loris Narda e da giorni va in giro a vantarsi per aver partecipato all'aggressione a Matteo Salvini. AL PIRLA NO-GLOBAL NON E' ACCADUTO ANCORA NULLA: ALLEGRIA! VIVO IN UN PAESE AL CONTRARIO SE UN LEGHISTA SI DEVE PRENDERE DEL FASCISTA PROPRIO DA QUESTA GENTE. MI DISPIACE ANCHE VIVERE IN UN PAESE DOVE NON E' ANCORA ACCADUTO NULLA AL PIRLA NO-GLOBAL! MAGARI L'ATTRIBUZIONE DEI DANNI A CARICO SUO O DI MAMMA E PAPA' AH AH AH AH AH AH AH
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    da "Il manifesto makhnovista" - Che cosa intendiamo per emancipazione? Il rovesciamento dei governi monarchici, di coalizione, di repubblicani, socialdemocratici e del partito comunista bolscevico, cui deve sostituirsi un ordine indipendente di soviet dei lavoratori, senza più governanti né leggi arbitrarie. Perché il vero ordine dei soviet non è quello instaurato dal governo socialdemocratico-comunista bolscevico, che ora si definisce potere sovietico, ma una forma più alta di socialismo antiautoritario e antistatale, che si manifesta nell'organizzazione di una struttura libera, felice e indipendente della vita dei lavoratori, nella quale ciascun individuo, così come la società nel suo complesso, possa costruirsi da sé la propria felicità e il proprio benessere secondo i principî di solidarietà, di amicizia e di uguaglianza. -------------------------- Vista la barba del Post leggete ttta la storia dal Link seguente, non è facile da trovare nella storia raccontata dal potere (in primo luogo quello cosiddetto sovietico). http://ita.anarchopedia.org/Nestor_Makhno
    • Rosa Anna 3 anni fa mostra
      Peccato che ha fatto una tristissima fine Dimenticato dalla storia Una delle più belle pagine mai scritte sui diritti dell'uomo, è stata scritta da lui
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    Il Financial Times ha Münchau; noi abbiamo Münchada. p.s. x le pari opportunità
  • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
    'Mazza oh ch'avete il clik facile. Bang Bang!!
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      ciao...:*
    • Monica R. Utente certificato 3 anni fa
      Sembra davvero un video games in cui si spara a chi ti sta sulle palle. Che tristezza! Ciao Dani, uno smack
    • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
      So' poveracci/acce..
  • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
    “”…Due anni fa, coloro che fanno le previsioni, speravano in una forte ripresa economica”” Balle!!! Balle astronomiche!!! L’euro è stato concepito per mandare in malora l’economia degli stati europei, uno per uno, e i “”meccanismi per affrontare questa grave minaccia”” non esistono, ovvero, è stato programmato tutto perché avvenisse il contrario. L’economia doveva, come sta accadendo, sprofondare sempre più nella depressione. L’esempio di quello che accade in Italia è lampante, e solo le galline cieche non riescono a vederlo, NON ESISTE PRODUTTIVITA’ – NON ESISTE LAVORO non esiste sviluppo e non arriverà né nel ’15 né mai. E questo post, come tutti gli altri sull’euro, dovrebbe essere sostituito con post che entrino capillarmente nel merito, nelle conseguenze, che illustrino esattamente cosa succederà dal momento in cui si avverasse il passaggio alla moneta sovrana nazionale. Mandate chi vi pare, professionisti con le palle, economisti, docenti… chi volete! E fateci spiegare, dal prossimo post fino al referendum, gli effetti dell’abbandono dell’euro. Cosa succederebbe a chi ha un mutuo in euro e si trovasse a dover pagare interessi in lire, per esempio…. Non aggiungo altro, se non qualcuno si sfinisce…
    • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Davide! Ciao Arj! Spero arrivi questo saluto...non mi fa più postare...
    • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
      Bello Wolf, pensa che io mi ricarico invece..:))
    • Davide O. Utente certificato 3 anni fa
      Ottimo, concordo. Dobbiamo (e PRETENDIAMO) di essere informati al massimo prima di essere chiamati a esprimere un voto. Questo vale per l'euro e per tutto!
    • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
      E dai, lo sapevamo da un pezzo che l'euro va abbandonato... staff, non metter più sti post da salotto, e mandaci veramente qualcuno e dirci cosa ci si deve aspettare e a spiegare come ci si può riorganizzare. Su, su, un po' di organizzazione, please.
  • Davide Marini 3 anni fa mostra
    CORRI corri ale69 il coglione! CORRI A VOTARE I MAGNAEURO DELLALEGANDRANGHETA! CORRI CORRI ALMENO VAI A GOVERNARE COL PLURIDELINQUENTE! CORRI CORRI MA NON TORNARE NON CI SERVONO I COGLIONI COME TE! Vai a piangere da mammina ora!
  • Ale 69 Utente certificato 3 anni fa mostra
    Correte ragazzi, correte a fare la denuncia alla magistratura per i Wurstel dai su, non perdete questa occasione. http://www.lafucina.it/2014/11/11/ingrediente-segreto-dei-wurstel/
  • Ale 69 Utente certificato 3 anni fa mostra
    Correte ragazzi, correte a fare la denuncia alla magistratura per i Wurtel dai su, non perdete questa occasione. http://www.lafucina.it/2014/11/11/ingrediente-segreto-dei-wurstel/
  • Davide Marini 3 anni fa mostra
    Ale 69 fallo tu l' espostino sulle scie chimiche a me non frega un cazzo! Torna a votare i magnaeuro della lega! ! Così potrai governare!
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    @ la talebana "cecata" der Blogghe - È buona la gallina. La gallina è molto buona, ma non è intelligente. Come è buona la gallina. Assaggia questo pezzo senti... Che buona la gallina... Come è buona la gallina, non è intelligente però è molto buona. - http://www.youtube.com/watch?v=JZrT-uGxzts
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa mostra
      anche la moretti è buona ed è una gallina. ma ripete sempre il suo verso: coccodè,coccodè e coccodio.... quando la butteranno fuori!
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa mostra
      https://www.youtube.com/watch?v=juqyzgnbspY So cambiati i tempi ;)
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    Visto il cognome di Wolfgang, l'autore dell'articolo? Münchau: è tutto un programma!
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    mah, beh, si beh, è possibile, beh, le pen, je ne regret rien, je m'en fou, je vois la vie en rose...et Rose est la gallina de banderas, cococopro
  • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
    Mi riferisco al post dei “due forni”. Sono rimasto sconcertato dalle motivazioni addotte dal Giannuli. A parte le sue considerazioni sui commenti “esilaranti” o meno, mi chiedo (e l’ho riletto più volte) se davvero non si debba tener conto di un nome come Dell’Utri, e mi fermo qui, non serve altro. Ma c’è una cosa che riesco a leggere tra le righe, che tutto questo lo si sapeva bene, e mi chiedo perché mai non siamo stati messi preventivamente al corrente di questi contenuti (Martone…Dell’Utri…) Personalmente trovo esilarante la gestione di una consultazione sul blog per una persona con precedenti così poco chiari e in contrasto con gli ideali del Movimento. Se il mondo universitario è bacato dalle fondamenta per i notissimi marchingegni di attribuzione delle cattedre, io, se permetti, Giannuli, mi ritengo offeso se mi si viene a dire che non devo meravigliarmi e che non dovrei essere “schizzinoso” davanti a così “ben poca cosa”. Mi dispiace per tanta gente che riteneva il Movimento come l’unica alternativa per raggiungere trasparenza e democrazia, ma questi discorsi negano per intero l’integrità di questi ideali.
    • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
      @ Rita Mi dispiace di averti sfiancata, se avessi saputo avrei avvisato prima. Non ho bisogno di tirar fuori chissacché, mi è bastato leggere Giannuli, é ancora lì il testo, o mi sbaglio? Comunque, io avrei votato anche uno spaventapasseri presentato da nessuno, purché non avesse avuto contatti con Dell'Utri. Ma non temere, io non mi sfianco mai di ripetere che le opinioni vanno confrontate, ed è questo lo spirito del Movimento. E non mi stanco mai di dire che ognuno di noi combatte anche per chi non riesce a comprendere quello spirito. Tranquilla, riposati, e non pensare nemmeno alle galline. P.S.: Un consiglio, non leggere più quello che scrivo, se ti fa sfiancare, mi preoccupa essere causa di malessere per qualcuno.
    • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
      eh cosa "penso" 'mo...esagerata! http://www.youtube.com/watch?v=JZrT-uGxzts
    • Rita L. Utente certificato 3 anni fa
      @Lone: Questa storia della Sciarra mi ha sfinita! E basta! Ma quali "precedenti poco chiari"? Che avrebbe fatto di illecito questa signora? Avanti? Forza,tira fuori i "misfatti" e con tutti i particolari, eh! E' una persona onesta e fuori dai giochi.I suoi trascorsi non hanno nulla di poco limpido. E' tutto in rete, nero su bianco. Non vi pare sia stata una gran cosa per il movimento aver silurato violante e aver costretto gli altri a proporre una persona onesta e quindi condivisibile? No? Beh, a me si. A me sembra una gran conquista. Che importa CHI l'ha proposta, bastava che avesse i giusti requisiti per votarla. ... Sapete cosa penso? Che a qualcuno di voi non sarebbe stato bene NESSUNO; nemmeno uno proposto dal movimento. avreste subito detto che era un raccomandato, parente di casaleggio e amico di beppe. Sbaglio?
    • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Arj... è sconcertante! mi senti preso per il naso. Ciao, carissimo, scappo via.
    • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ciao Wolf, alla grande! E' esattamente così. :)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus