La #corruzione paga

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

villa_galan.jpg

Di cosa parliamo, di cosa parlano tutti in questi giorni? Di un Rolex regalato al figlio di Lupi e di un biglietto aereo di circa 400 euro per sua moglie? Roba forte, che cattura l'immaginazione. Ma del 40% di maggiorazione su un giro di appalti di 25 miliardi gestiti dal ministero delle infrastrutture nessuno parla. Fanno circa 10 miliardi di tasse dei cittadini a cui vengono chiesti sacrifici, girate ai ladri di Stato e ai loro complici. A chi sono finiti questi 10 miliardi? Questa è la vera domanda da farsi. Il Rolex è un'informazione di distrazione di massa. Quanto fatturano i partiti attraverso le Grandi Opere? Qual è la tariffa base per la Tav o per il Mose per un partito di governo? E' evidente che Incalza, dopo vent'anni di permanenza nel ministero delle Infrastrutture (salvo un breve periodo quando fu cacciato da Di Pietro, allora ministro) può ricattare chiunque, mettere nella merda qualunque partito. Il silenzio è la sua migliore assicurazione.
Sono più interessanti i 10 miliardi di euro fottuti agli italiani o un Rolex? Dalla vicenda che fa capo a Incalza emerge una struttura delinquenziale collaudata, che funziona dal livello comunale a quello regionale a quello nazionale. Il malloppo sono i soldi dei cittadini. I ladri a norma di legge sono i partiti, anzi il partito della Nazione, la fusione del Pd con FI. Gli aiutanti, quelli che aiutano a portare fuori i soldi, sono imprenditori corrotti, in particolare cooperative bianche e rosse e criminalità assortita. I pali sono i giornalisti.Che si tratti di Mafiacapitale, dell'Expo o di una qualunque Grande Opera, il modello è quello del ladrocinio spartitorio in cui ci si copre il culo uno con l'altro con leggi ad hoc. Si è passati da Tangentopoli a Partitopoli. Apriamo le galere per questa gente. Non è tempo di Rolex, ma di restituzione del maltolto. A proposito, Galan dove si trova ora? Nella sua sontuosa villa.L'ex ministro ed ex governatore del Veneto è accusato di corruzione nell'ambito dell'inchiesta Mose, ma l'80% dei suoi reati è prescritto. A ottobre scorso i 5 Stelle hanno chiesto la sua rimozione dalla guida dell'organo parlamentare. La Boldrini disse: "Non è mia competenza". Brunetta aggiunse: "Sarebbero pressioni indebite". Galan resta quindi presidente della Commissione cultura anche se agli arresti domiciliari.
Oggi, 19 marzo, festa del papà, da Andrea Cioffi, capogruppo al Senato del M5S:
"La farsa è servita. Il governo annuncia un passo avanti e ne fa due indietro. Sul Ddl anticorruzione in Senato, i tempi si allungheranno a causa di un emendamento. Perché Nitto Palma prima ha ammesso l'emendamento del governo, e due giorni dopo dice che è inammissibile, e riferisce che purtroppo ci saranno lunghe discussioni in Aula su questo punto? E perché il governo scrive un emendamento inammissibile? Incompetenza o dolo politico? Si sono sbagliati sia Palma che il governo, o si sono messi d'accordo per far slittare ancora la legge anticorruzione, magari a dopo le prossime elezioni?"

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 2 anni fa
    LA #CORRUZIONE PAGA. Io non perdo di vista i 10 miliardi di "maggiorazione", non mi fermo al Rolex, nè ai bruscolini. Come pensiamo di chiedere la restituzione del maltolto? Io sono anni che propongo azioni legali collettive, immaginate oggi, quanti italiani firmerebbero una denuncia del genere! Quando riusciremo a "togliere" dalle tasche di questi manigoldi i loro guadagni illeciti, statene certi, in pochi continueranno farlo. Perchè a questi che li inquisisci, condanni, prescrivi o metti ai domiciliari, non gliene frega un caxxo! Non si dimettono neanche a pagarli, ma se gli confischi tutti i beni,e quelli riconducibili a loro, la cosa cambia, cambia eccome! Possibile che non si possa pignorare niente a sta gentaccia e che solo Disequi-Taglia possa farlo alla povera gente? La prima cosa che un buona avvocato vi chiede è: Abbiamo "beni" da attaccare per una richiesta danni? Ecco, qui i beni ci sono, e anche tanti! La "casetta" di Galan ne è un esempio. Io non guardo al Rolex, io voglio attaccarli ai polpacci, altro che Politometro! Tu pensa a un'azione legale firmata da un milione di persone, tu pensa che potenza di fuoco... ...Tu pensa, che intanto loro se la godono alle nostre spalle! Studio Legale 5 Stelle, 100 avvocati pagati da noi, i "nostri" legali. Arrivederci e grazie. Nando da Roma.
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Ma chi 'o guarda er Rolex, Nando ( eppoi, io c'ho 'no Swatch de antiquariato....)
    • Enzo Chiesino Utente certificato 2 anni fa
      Si, bisogna organizzarsi per far cambiare o promuovere una norma che sequestri i beni a questa gentaglia. Sono 40 anni che lavoro senza mai fermarmi, conduco una vita accettabile, devo però stare attento a spendere i €.50. Questi hanno patrimoni immensi, magari nascosti all'estero che possono assicurare alle loro prossime generazioni tranquillità, patrimoni accumulati con le truffe, non è giusto che se la ridono alle spalle degli onesti. Indiciamo una raccolta firme per far si che i patrimoni accumulati illegalmente siano confiscati velocemente e reinvestiti in attività lecite o per aiutare chi ha bisogno.
  • Maurizio Lorini 2 anni fa
    Non dimenticatevi dei 98 MILIARDI condonati alle slot!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Paolo C. Utente certificato 2 anni fa
    Ecco dove trovare i soldi per il reddito di cittadinanza. Basta rivedere tutti i contratti per le "Grandi Opere " sprecone . Ne sono previste per circa 300 miliardi , e il 40% di risparmio farebbe 60 miliardi
  • angelo c. Utente certificato 2 anni fa
    Io non riesco piu ad andare avanti quest'anno non credo di riuscire a pagare le tasse e questi si stanno rubando tutto. Cazzo mi viene da piangere. Maledetti maledetti maledetti.
    • psichiatria. 1 2 anni fa
      credo di poter dire che Ti capisco mooolto bene...
  • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 2 anni fa
    Il 40 per cento del costo degli appalti è falsa , in realtà è molto superiore ! La tratta ferroviaria italiana costa in media sui 90 milioni al km contro i 12 della Germania e i 15 della Francia uguali in tutto , mettendosi al primo posto nel mondo come costo ; siamo al 600 per cento ! Seguono a ruota tutti gli altri comparti in cui non c'è uno che costi meno dell' 80 per cento del relativo europeo . Sono cifre enormi che vanno ben al di la dei 60 miliardi ufficiali ! Se prendiamo in considerazione tutto il resto : dalla costosissima sanità alla gestione del patrimonio immobiliare dello Stato , dalla spesa per le forze armate alla gestione dei prodotti petroliferi , ci avviciniamo alla soglia dei 200 miliardi di euro ! Aggiungendo il centinaio delle varie mafie e i 20 da destinare alla chiesa , con l'otto per mille e l'esenzione da tutte le tasse siamo sui trecento - trecentocinquanta ! Più del quinto del PIL ! Il PD afferma che non ci sono i 15 miliardi di euro per il reddito di cittadinanza . Quanti siamo a sapere tutto questo ? Quanti dei votanti PD e Forza Italia lo sanno ? Andiamo in massa , con Beppe in testa , nelle tv per farglielo sapere !
  • Danila R. Utente certificato 2 anni fa
    Anche se Lupi si dimettesse cosa cambia, nulla, ne arriverà un altro al suo posto con una faccia nuova ma con lo stesso identico odore : eau de merde.
    • Eposmail. ,, Utente certificato 2 anni fa
      Eau de pisson
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Er profumo pè l'omo che nun deve chiedere mai (er Rolex: glielo regalano....)
    • (A) etcetera 2 anni fa
      nuovo Eau de Parfum by Falce & Bandana?
  • adriano vagnozzi 2 anni fa
    Ma non vi sembra che un Antonio Di Pietro sia un uomo da rivalutare? Se pensate che è un personaggio che fà accapponare la pelle a tutti i politici qualche motivo ci sarà....L' unico che ha avuto il buon senso da ministro di ripulire il ministero delle infrastrutture da lui retto, da trafficanti e corrotti.Basta vedere (documenti alla mano) come è stato fatto fuori dalla politica.
    • Enzo Chiesino Utente certificato 2 anni fa
      Movimento , Di Pietro riportiamolo in campo.
  • marina s. 2 anni fa
    Dopo 78 giorni di carcere, il GIP firma i domiciliari per Galan che patteggia una pena di 2 anni e 10 mesi e restituisce 2,6 milioni di euro a fronte di un maltolto di oltre 15 milioni. Nonostante ciò, Galan continua ad essere Presidente della commissione cultura della Camera, percependo 5 mila euro di stipendio base. Questo perché la Costituzione, per tutelarne l' indipendenza, non prevede l'istituto della sfiducia: nessuno può chiedere al Presidente e al Vicepresidente di una Commissione di lasciare la carica. Ancora una volta, si dovrebbe invocare l'opportunità tutta politica di rassegnare le dimissioni, ma Galan (come molti altri) non ci pensa affatto.
    • Boris 2 anni fa
      Guarda che Galan non ha fatto neanche un giorno in carcere. I 78 giorni se li è fatti in ospedale poi quando il medico non poteva più sostenere la sua degenza è stato spedito in galera. Soltanto che ha preferito vuotare il sacco prima di iniziare a stare dietro le sbarre. Lo scorso anno in TV faceva tanto lo sborone poi alla resa dei conti si è dimostrato quello che è in realtà :un vigliacco
  • Ivano A. Utente certificato 2 anni fa
    Cosa deve accadere ancora per far si che tutti quegli ITALIANI ONESTI CHE NON HANNO ANCORA CAPITO COSA E' IL PD CAPISCANO!!!!!! S V E G L I A T E V I I I I I I I I I I I I I I I I I I I I I I
  • costantino palmitessa 2 anni fa
    il problema non è LUPI che fa bene a non dimettersi il problema sono TUTTI - o TUTTI o a NESSUNO - e dipende solo da NOI - forza ragazzi dateci dentro!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus