Lo scandalo dei vitalizi in Trentino

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Riccardo Fraccaro

Il centrosinistra al governo dimostra ancora una volta la sua vera strategia: tagliare i diritti dei cittadini per alimentare i privilegi della partitocrazia. Lo vediamo ogni giorno in Parlamento ed è accaduto anche in Trentino Alto Adige con lo scandalo dei vitalizi.
Nel 2012 i consiglieri regionali approvarono una riforma truffaldina delle pensioni d'oro, che ufficialmente doveva ridurre la spesa pubblica destinata ai vitalizi, compensando questa riduzione con una buona uscita da incassare al compimento di 60 anni. Peccato, però, che l’ammontare di questa liquidazione sia stato calcolato gonfiando generosamente i parametri su rendimento e aspettativa di vita, prevista addirittura fino all’età di 85 anni. I vitalizi non furono aboliti, ma sostituiti da assegni che in alcuni casi superavano il milione di euro!


Il M5S denunciò questa vergogna, ma ovviamente i partiti fecero spallucce dandoci dei populisti.
Grazie alla nostra azione politica, però, vennero fuori i nomi e le cifre: 130 fra consiglieri ed ex consiglieri si sono spartiti un capitale di oltre 90 milioni di euro.
L’indignazione che montava tra i cittadini e la pressione del M5S costrinse i partiti ad affrontare di nuovo la questione dei vitalizi. Ancora una volta, però, la montagna partorì il topolino: la legge di riforma dei vitalizi approvata in fretta e furia nell’estate del 2014 si risolse con una mini sforbiciata, che chiedeva a consiglieri ed ex consiglieri la restituzione del 28% del vitalizio. Su un totale di 90 milioni, si trattava, quindi, di recuperarne 29,4. Briciole, rispetto ai montepremi che i consiglieri del Trentino Alto Adige si erano nel frattempo assicurati.


Una legge che il M5S ha criticato fin dall’inizio, non solo per i tagli irrisori, ma anche perché si tratta di una restituzione solo temporanea: la parte più consistente delle restituzioni (circa 20 milioni di euro) doveva, infatti, venire da quei consiglieri obbligati a restituire tutto l’anticipo perché non avevano ancora i requisiti anagrafici (60 anni), ma che una volta maturata l’età pensionabile si vedranno accreditata gran parte della cifra restituita. Ma l’aspetto più vergognoso è quello dei ricorsi: 62 consiglieri ed ex consiglieri, infatti, si sono rifiutati di restituire persino quel poco che la legge regionale impone! Se davvero il Pd e i suoi alleati sono contro i vitalizi, perché non si decidono ad espellere chi ancora si rifiuta di restituire i soldi incassati indebitamente?
Quello che sta accadendo in Trentino Alto Adige deve servire da lezione: noi non ci fermeremo finché i vitalizi non saranno aboliti, non solo a Trento e Bolzano, ma in tutta Italia. Nel 2011 dopo aver approvato la legge Fornero sulle pensioni, che ha pesantemente danneggiato milioni di italiani, i partiti si sono riuniti nell’Ufficio di presidenza e, senza il controllo dell'opinione pubblica, hanno deciso che quella riforma non sarebbe stata applicata ai parlamentari.
A loro basta una legislatura per incassare la pensione già a 65 anni. Noi allo stesso modo, con una semplice delibera, vogliamo abolire questo privilegio medievale.
È una questione di equità. Bastano 5 minuti e l'alzata di mano di una ventina di persone per impedire che il 15 settembre scatti l’ennesimo privilegio. Vogliamo che anche i parlamentari abbiano una #PensioneComeTutti. E se riusciamo a normalizzare il Parlamento, allora riusciremo a normalizzare anche il Paese.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • stefano mario durant Utente certificato 9 mesi fa
    Costoso fratelli e sorelle! Del nuovo e del reale per voi. Questa volta se abbiamo una persona che può aiutarli a lasciare la povertà. Che non avevate più sostenete nelle banche e che volete creare la vostra impresa o società o fare commercio, dio metà sul vostro cammino signora ANISSA KHERALLAH, una donna a riempire di bontà e di saggezza che accorda finanziariamente al suo aiuto ha ogni persona onesta e saggia. Non fuorviate più un indirizzo, è quest'indirizzo solo che può voi salvate: developpement.aide@gmail.com. PS: La soluzione ha i vostri problemi è questa signora che non cessa di aiutare la gente su tutti i continenti.
  • Roberto 9 mesi fa
    HA LA VOSTRA ATTENZIONE Questo messaggio si rivolge a coloro che sono nel bisogno di un prestito per affrontare difficoltà finanziarie per rompere la situazione di stallo che causano l'economia dei nostri giorni. Siamo in grado di fare prestiti in tutte le aree o che si può essere e con condizioni che rendono la vita più facile, così come un tasso annuo del 2%. se avete bisogno di prestito non esitate a contattarci per saperne di più sui nostri termini e condizioni. e-mail: loanprivate.invest@gmail.com
  • stefano mario durant Utente certificato 9 mesi fa
    Ciao mondo Per chi cerca il sostegno finanziario, serio e veloce per acquistare la vostra auto, acquistare la vostra casa, avviare una piccola impresa o di esigenze personali, ma non possono beneficiare di un aiuto nelle sue preoccupazioni banque.Plus; non perdere tempo. Vi mettiamo a disposizione le offerte finanziarie a tassi di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a questo indirizzo: developpement.aide@gmail.com PS: Ti inganni più persone, me la signora Anissa Kherallah Sono qui per aiutarti in tutta sincerità
  • gussipi mussolie Utente certificato 9 mesi fa
    Ciao È il tuo giorno fortunato Per i vostri progetti di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e fondo di investimento in diversi settori del commercio internazionale e costruzione e un altro acquisto e acquisto auto noleggio casa e pronti per la salute e l'educazione dei vostri figli la soluzione di esso signora Josina gomez contattare il nostro vi offre servizio di prestitobancario2017@gmail.com è imbattibile prestiti tutta la concorrenza
  • Giovanni M. Utente certificato 9 mesi fa
    OTTIMO ; (PUNTO E VIRGOLA) OTTIMO il M5S PESSIMO il RESTO. Che è MANCIA NON MOLLARE MAI. Grazie
  • galant boris Utente certificato 9 mesi fa
    Grazie gentilmente entrare in contatto con questa donna, perché lei mi ha dato un prestito di 60.000 euro. Ecco il suo indirizzo e-mail personale: beatriceballey@hotmail.com
  • enzo bargellini Utente certificato 9 mesi fa
    Egregio Dr. Fraccaro,proprio poco fa ho inviato un commento all'articolo quasi coevo del Giornalista Massimo Fini che si ricollega all'argomento da Lei trattato e che per semplicità..operativa..ricopio..qui sotto. Colgo l'occasione per segnalarLe che Costituzione qvi a fianco trovo al punto VI delle cd. "disposizioni transitorie e finali" che gli Organi Speciali di Giurisdizione avrebbero dovuto essere revisionati entro il...1953... mentre nel...2001...praticamente vengono "REVISIONATI" quelli a giurisdizione ORDINARIA con le sottodescritte ..modalità... Anche a Le naturalmente,saluti e cordialità dalla già men solatia ROMAgna. Egregio dr. Fini,i Cardini Costituzionali che Lei cita sono quelli originali e Portanti del '48 e NON sarà facile ad alcuno "sgangherarli". Non cosi andò al cd.titoloV nel 2001 ove un referendum,approvato da poco più di metà d'un terzo di cittadini partecipanti,venne omologato SENZA QUORUM quando,a mio modestissimo parere,detto QUORUM è a maggior ragione NECESSARIO trattandosi di Normazione di rango superiore...i VOTI sono VALIDI se VALIDAMENTE ESPRESSI...elementarmente...NON è valida manco una...riunione di condominio. Con molti saluti e cordialità a Lei ed a Tutti i frequentatori di questi luoghi tecnologici dalla solatia ROMAgna.
  • Sidney Jahnsen Medling Utente certificato 9 mesi fa
    I vitalizi, anche se qualcuno insiste a chiamarli "diritti acquisiti" e qualche fesso continua a credere che lo siano, sono invece ruberie e chiunque li percepisca o abbia percepito dovrebbe essere denunciato e costretto a restituire il maltorto. E' strano che non intervenga la magistratura.
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 9 mesi fa
    I NONNI MANTENGONO I FIGLI E NIPOTI Un milione di famiglie senza lavoro e redditi. Le difficoltà economiche delle famiglie crescono all'aumentare del numero dei figli. I valori più alti si registrano per i mono-genitori. Donne: in quasi 200 mila nuclei sono sole e senza occupazione, in 970 mila sono l'unica fonte di reddito. 1 milione 85 mila dove tutti i componenti attivi, che partecipano al mercato del lavoro, sono disoccupati e vivono con pensioni dei nonni, sarà un può difficile che arrivano a mantenere anche pronipoti!. E' triste, ma in realtà la morte dei nonni oggi è la condanna di milioni di famiglie senza redditi alla povertà assoluta.
  • andrea a44 Utente certificato 9 mesi fa
    i trentini si sono sempre vantati di essere rigorosi e onesti parlando sempre male del resto d'italia. pero' appena sono scesi dai tralicci dell'alta tensione, anno cominciato a riempirsi le tasche di soldi, sempre parlando male degli altri,vantandosi di essere striaci e dedeschi,....pero' ,ma vafffann.............lo
  • ricardo garcia dominguez Utente certificato 9 mesi fa
    Non lasciate ingannare, questo è il tuo salvatore !!! Ciao cara popolazione. Voi che siete alla ricerca di un prestito serio e veloce. La signora ANISSA Kherallah è la persona che ha bisogno di aiutarvi e di soddisfare in tutta sincerità. La fortuna non sorride a tutti, voi che state leggendo questo messaggio, lei ha detto ho vinto, perché questa donna è un cuore aperto a tutti e spende i soldi realmente. developpement.aide@gmail.com. La fortuna non sorride a tutti, voi che state leggendo questo messaggio, lei ha detto ho vinto, perché questa donna è un cuore aperto a tutti e spende i soldi realmente. Si prega di scrivere sul suo numero di WhatsApp: + 33 644 664 968 Grazie in anticipo
  • martine lorinda Utente certificato 9 mesi fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 50.000 euro con un tasso del 2% per il vostro viaggio e di project financing studi per le imprese di costruzione d'oltremare e fondo di investimento in commercio vari di progetto e costruzione e altre l'acquisto di auto a noleggio a casa e Appartamento acquisto e pronto per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto sollievo per chiunque nel settore agricolo pericolo e affari milioni project financing Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com
  • turri giorgio 9 mesi fa
    Noi del 5 stelle (parlamentari-attivisti-semplici cittadini votanti 5 stelle) denunciamo gli sprechi in ,Calabria, Trentino Altoadige ,Sicilia etc.;denunciamo gli scandalosi stipendi dei parlamentari;denunciamo le ruberie vere e proprie dei politici mafiosi;denunciamo gli arrivi ingiustificati di milioni di clandestini;denuciamo,denunciamo,denunciamo,denunciamo................. MA DI CONCRETO NON POSSIAMO FARE NIENTE se non ci mettiamo daccordo,TRATTANDO CON UNA ALLEANZA MOMENTANEA (tanto quanto quella legge specifica venga approvata) LE FORZE POLITICHE CHE SU QUEL PARTICOLARE ARGOMENTO LA PENSANO COME NOI.Non si tratta di fare inciuci ma semplicemente di far passare le leggi che ci interessano.La maggioranza assoluta NON LA AVREMO MAI.
  • Aldo B. 9 mesi fa
    Il sindaco Andreatta di Trento è stato colto più volte alla guida in stato di ebrezza! Alla ventesima volta che gli è stata perdonata,i Carabinieri di Trento, nel 2010, hanno dovuto agire per pubblica sicurezza stradale col ritiro della patente, vedere qui: http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/trentino-alto-adige/articoli/479533/trento-ritirata-patente-al-sindaco.shtml Mi hanno riferito che a Trento, Alessandro Andreatta è ancora oggi sindaco nonostante tutto! E' vero? E che è già pieno di alcool alle nove del mattino? Ma è vero? E' vero che i trentini fumatori, con ordinanza di pubblica sicurezza, devo stare attenti a non avvicinarsi troppo con la sigaretta al Sindaco Andreatta perché c'è il rischio che prenda fuoco?
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 9 mesi fa
    Più l'economia va male maggiore è l'impegno dei politici nel mettere quanti più soldi possibile nelle loro tasche. E ci trovano anche un senso, loro. Continuate a votare pd o magari il novello Lazzaro Berlusconi continuate, voglio proprio vedere dove andiamo a finire.
  • Gianfranco B. Utente certificato 9 mesi fa
    Lo scandalo PRIMARIO E’ CHE NEL 2017 ESISTANO ANCORA LE REGIONI AUTONOME. Guada caso le situazioni delle regioni autonome sono tutte discutibili o per i loro disastri finanziari, in perdita, o per i privilegi, che non hanno ragione d’essere, come il Trentino A.A. che trattiene il 95% dell’entrate fiscali oltre ad avere tutti i servizi dello stato. Mi sembra evidente che di fronte a tanta ricchezza, erogata a piene mani, ci siano super privilegi, regali, omaggi del re e delle regina. Se nel 1948 le regioni autonome (Sicilia, Sardegna, Trentino AA, Valle d’Asta) potevano avere un senso, oggi questo senso non lo hanno più: La cosa assurda riguarda il Friuli Venezia Giulia, costituita nel 1963 per arginare la guerra fredda, guerra finita da qualche anno ma il Friuli rimane a statuto speciale. La mia meraviglia non riguarda i vitalizi del Trentino, ne i colossali sprechi della Sicilia , ma che ancorano queste cose gli siano permesse con statuti speciali che, oggi, non hanno altra fui unzione che creare sacche di privilegio o in un modo o nell’altro. Prima eliminiamo l’articolo 116 dalla costituzione, con annessi e connessi, meglio sarà per l’Italia. Poi potremmo anche pensare a costituire macroregioni con speciali autonomie evitando le ridicole situazioni dei Valle d’Aosta: 35 deputati regionali; un deputato regionale ogni 3600 abitanti (regione Lombardia: 1 deputato ogni 125.000 abitanti). Del Molise con 310.000 abitanti, che aveva 30 deputati e con la legge del 2102 è passata a 21 : 1 deputato reg. ogni 15.000 abitanti. Altre situazioni come Umbria e Basilicata con . Strutture, uffici, palazzi e personale per gestire regioni che hanno tanti abitanti quanto una città media. Smettiamo di scandalizzarci un volta per quello ed una volta per l’altro. Scandalizziamoci una sola volta ma mettiamo le cose al suo posto, una volta per tutte. Talelbano
  • Clesippo Geganio Utente certificato 9 mesi fa
    dalla sentenza di condanna di Minzolini sono trascorsi oltre 400 giorni prima della votazione per la (non) decadenza, nel frattempo ha percepito le indennità da parlamentare, cioè oltre 140mila €, cifra superiore a quanto avrebbe speso con la card della RAI, quindi per noi contribuenti si aggiunge al danno anche la beffa!!! Ditemi voi se questo è un Paese definibile nazione dove vige lo Stato di diritto.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 9 mesi fa
    Fa piacere vedere che anche il Trentino Alto Adige fa parte dell'Italia è che i suoi abitanti sono diventati a tutti gli effetti italiani.
    • Gianfranco B. Utente certificato 9 mesi fa
      Sono d'accordo Oronzo. Le regioni a statuto speciale sono una colossale cazzata, fuori del tempo, fuori della storia, fuori dalla logica, fuori dal buon senso. Vedi 2-3 post sopra. Ciao Talelbano
    • Oronzo Barberio Utente certificato 9 mesi fa
      L'Austria è una nazione civile e siamo stai noi buzzurroni a fare casino per essere indipendenti. In visita in Austria ho visto il monumento ai caduti a Custoza (terza guerra d'indipendenza)del reggimento di Salisburgo, i nomi erano del tipo Guidolin, Arturin, Bepolin e affini, erano tutti Veneti. I bolzanini sono sud tirolesi furbi che preferiscono essere italianizzati che stanno meglio così. Le regioni autonome sono una cazzata
    • Clesippo Geganio Utente certificato 9 mesi fa
      no!!! Non pensare che gli "austriaci" siano migliori di noi, hanno solo una giustizia che funziona, è un popolo che non rivota i condannati e furfanti. Se soltanto noi italiani avessimo la coscienza di non rivotare i ladri e menzogneri non avremmo problemi, in Italia vivremmo tranquilli come in nessun altra parte del Mondo.
  • Giulio T. 9 mesi fa
    ...ma intanto questi parassiti si prendono vitalizi milionari e probabilmente rimarranno impuniti. A quando una ribellione di massa? Come si fa ad organizzarla?
  • RENZO D. Utente certificato 9 mesi fa
    Il Pd dal Trentino alla Sicilia non cambiano sempre ladri restano..
    • turri giorgio 9 mesi fa
      Trentino-Alto Adige_Sicilia_Valle D'Aosta _Sardegna :si tratta di regioni autonome DOVE FANNO QUELLO CHE VOGLIONO :qualcuno aveva avanzata la proposta di abolire queste regioni autonome che NON HANNO PIU? ALCUNA RAGIONE di esistere .Se non andiamo al nocciolo del problema e ci scandalizziamo solo degli effetti, ben ci sta'.
  • luciano bianco 9 mesi fa
    vi voterei volentieri ma, veramente sareste in grado di cambiare questo paese? Non c'è riuscita la breccia di Porta Pia, Garibaldi e nemmeno il PCI, mah...
    • Aldo B. 9 mesi fa
      Ci sono solo tre possibilità delle quali, due non violente: 1) non andare più a votare nessuno...ma devi avere molta pazienza te e i tuoi pronipoti. 2) Votare il M5S e dare fiducia a un Movimento di giovani bravi, preparati e che si sono dimostrati, quelli rimasti nel Movimento, soprattutto onesti. 3) Fare quello che i francesi hanno fatto nella loro storia e che agli italiani manca nel DNA e nella nostra storia: una Rivolta o rivoluzione popolare col sangue e con migliaia di morti da preventivare. A te la scelta.
    • Angelo P. Utente certificato 9 mesi fa
      No, non lo fare, continua a votare i partiti, che non hanno nulla a che fare con "la breccia di Porta Pia, Garibaldi e PCI".. Quelli prima o poi, riusciranno..
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 9 mesi fa
    Come sostituire il rigore con la truffa ? Buon martedi a tutti.
  • Aldo B. 9 mesi fa
    Il Trentino non è diverso dal resto del paese, anzi. Nei primi anni '80, così come ha fatto Mario Capanna spacciandosi per difensore dei proletari, i Verdi del Trenino : Marco Boato, Iva Berasi, Roberto Franceschini detto Bistecca al quale lascio questo Link con un "no comment": http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/trento/cronaca/2014/10/15/news/franc eschini-rende-34-mila-euro-io-un-privilegiato-1.10126541 Sull'onda in voga negli anni '80: Italia o Spagna l'importante che si magna! Questi verdi-ecologisti si sono spacciati per falsi difensori del clima, dell'ecologia del pianeta. In realtà si sono dimostrati i difensori del pianeta-vitalizi ! Sono entrati in politica solo per i vitalizi. Iva Berasi e Dellai Lorenzo ( ex-presidente della provincia)da sempre in intimi rapporti extralarge si sono presi la beffa di dire in simultanea ( guarda caso) che il loro vitalizio forse) lo restituiranno a piccole rate con la formula: pagherò....? Marco Boato, entaro anche lui in politica per il vitalizio, si intasca ben 6200 euro al mese: alla faccia degli italiani in povertà !! Boato ha detto da ex-Verde o ex-Green che al limite potrebbe scambiare il suo vitalizio pari a 6200 euro/mese, anziché in euro, in dollari, poiché, a suo dire, sono bigliettoni greenbacks: Verdi!!!...Capito? Se questi malfattori avessero lavorato un pochino in politica per il bene, per migliorare le condizioni di vita del loro popolo trentino elettore, posso capire che ci stia anche un piccolo premio di trattamento per fine rapporto ma, quando invece, sono coautori responsabili dello sfacelo sociale di questo paese ridotto alla fame e alla povertà assoluta, dovrebbero, semmai, restituire anche tutto quello che hanno rubato nel corso del loro mandato politico, no? Io gli ipotecherei tutti i loro beni immobili fino alla restituzione integrale del loro maltolto in fondi pubblici percepiti indebitamente per incapacità e manifesta disonestà politica.
    • andrea a44 Utente certificato 9 mesi fa
      infine non mancare di omaggiarli con una sonora riga di legnate.
  • giuseppe satriano 9 mesi fa
    Da questo orecchio proprio non ci sentono e ci sono anche quelli che applaudono. Non mollate mai ragazzi perchè siete l' unica nostra speranza. Ad maxima !
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus