Azienda chiude per eccesso di... utili

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
fondi_chiusa.jpg

"La Mondi Silicart non è un'azienda in crisi. Eppure ha deciso che lo stabilimento di Anzola dell'Emilia deve chiudere, lasciando a casa 50 dipendenti da un giorno all'altro. Un compratore disposto a rilevare la ditta ci sarebbe, ma la multinazionale sembra non voler cedere il macchinario più importante per continuare con l'attività. Lunedì si saprà l'esito di questa "trattativa". Oggi siamo stati al presidio per dare voce ai lavoratori! Ecco il video!"
Nik il Nero

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Mauro Tarallo 2 anni fa
    Tranquilli vedrete che non chiuderanno. E' una manfrina finalizzata a riassumere i dipendenti con un salario più basso. E' questo il vero fine del job act, per chi non lo avesse capito: permettere alle imprese abbassamenti dei salari senza il rischio dell'art.18... Non potendo promettere alle imprese un abbassamento delle tasse (che permettono il finanziamento dei partiti con la corruzione) l'ebete di Firenze ha pensato bene di permettere alle imprese un aumento dei margini con impunibili abbassamenti dei salari. Maiali
  • giuseppe i. Utente certificato 2 anni fa
    Al diavolo le industrie!!! In questo Paese si potrebbe vivere da nababbi tutti quanti solo sfruttandone a dovere la bellezza, la cultura, le tradizioni e tutte le altre potenzialità. Più che di industria che produce a ritmi febbrili, abbiamo bisogno di artigianato che produca a livelli qualitativi eccellenti. Smettiamola una buona volta di pensare al denaro come ad un fine (come ci hanno oltraggiosamente convinto 20 anni di berlusco-piddismo): il denaro è un semplice mezzo per consentire scambi, ma non è e non può essere lo scopo dell'esistenza, perché saremmo tutti dei falliti, il milionario come il pezzente. Cambiamo la visione delle cose e buttiamo a mare il liquame che ci governa, che pare non essere mai sazio di milioni. Ne hanno rubati a iosa, continuano a rubarne e forse non sanno più perché o per cosa, avendo perso completamente il senso della realtà e della misura. Questa è gente che ha urgente bisogno di cure psichiatriche oltre che di un periodo abbastanza lungo di lavori socialmente utili. Per me, se vogliamo riconquistare il futuro, bisogna riconquistare un po di semplicità di modi, di vita e di ragionamento.
  • Fabrizio Panelli 2 anni fa
    Anche da noi a vercelli, chiuso per ottimizzazzione,di tre ditte ne hanno fatte due, nonostante il lavoro ci fosse e per colpa di qualcuno che dall'alto con il pc ha deciso lasciando a casa 80 persone + l'indotto. Senza possibilità di vendita...
  • alvise fossa 2 anni fa
    AL PEGGIO NON VI E' MAI FINE,MI AUGURO CHE ARRIVI PRESTO DA NOI LA TERZA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE CON I NUOVI LAVORI AL COMPUTER,QUI NON SE NE PUO' PIU' DI ESSERE SENZA UN VERO LAVORO
    • Sabina M. 2 anni fa
      Il lavoro una persona se lo può già creare da un bel pò anche in Italia, non c'è bisogno di aspettare, può crearselo anche da casa, non necessita di avere un posto fisso. Puoi decidere tu di cosa occuparti anche da una tua passione. Imparare ad usare le nuove tecnologie in maniera costruttiva e crearti rendite passive in continua crescita nel tempo. Impara da persone che lo fanno già, ci sono molti ex cassaintegrati ed ex disoccupati che adesso vivono come vogliono e fanno ciò che gli piace
  • Bruno C. Utente certificato 2 anni fa
    La lista si allunga a dismisura.. http://www.crisitaly.org/cat/attivita-in-crisi/ Buona lettura
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus