''La scuola che vorrei'': Video denuncia dei giovani studenti italiani

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
scuola_che_vorrei.jpg

"Abbiamo ricevuto in redazione questo bellissimo video, realizzato da un gruppo di giovanni studenti. "La scuola che vorrei" è la denuncia ma anche il sogno delle nuove generazioni che sono stufe di subire. Troppo spesso dei ragazzi si dice che sono disinteressati, svolgiati e vuoti. Cari italiani over: non è così! E questa ne è una brillante dimostrazione!
La scuola è il futuro, ma non può essere semplicemente una bella frase in campagna elettorale! E' nella scuola che studenti e professori collaborano e crescono. E' lì che i giovani imparano il rispetto. E' lì che scoprono il vero significato del confronto. TALENTI LATENTI: "La scuola che vorrei è il nome del progetto scolastico che vede come protagonisti i ragazzi della scuola superiore Itis Galvani di Giugliano. Con la collaborazione di Panart; Gino Magurno e tutto lo staff scolastico si sono impegnati nella realizzazione di questo messaggio per i giovani" La Cosa

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • massimiliano la mantia Utente certificato 3 anni fa
    A proposito di scuola, noi del Movimento 5 Stelle di Latina stiamo organizzando dal 22 al 24 novembre gli Stati Generali della Scuola. La partecipazione è aperta a tutti e l'esito dei tavoli di lavoro sarà presentato ai parlamentari del Movimento a Montecitorio. Tutti coloro che hanno a cuore il sistema scolastico possono partecipare. Tutte le info sul sito www.latina5stelle.it
  • Elena 3 anni fa
    Penso che il sistema scolastico italiano sia il peggiore. Dai miei 5 anni di Liceo ho ricevuto solamente delusioni. Da parte mia, la voglia di studiare era poca ma la voglia di imparare tanta. Ancora ora, la mia curiosità mi serve a ricercare tutto quello che mi viene in mente. Al Liceo invece promuovevano solo chi imparava le cose così com'erano e che non cercavano di apprendere di più del necessario. Le persone veramente intelligenti vengono eclissate. Questo è completamente sbagliato. Ho fatto 5 anni di francese e sono andata sempre male, ho preso sempre il debito e a lezione privata mi veniva detto che il mio livello di francese non era troppo basso. Qual era il problema? Una professoressa frustrata che metteva tutti 4 al posto del 6 e che giudicava tutti come incompetenti. Una professoressa che all'interrogazione RICHIEDEVA una pappardella imparata a memoria in lingua francese detta tutto d'un fiato senza interruzioni. E la professoressa di Inglese? Metteva i voti dopo "perchè ci doveva pensare". Un giorno si dimenticò di dirmi il voto e disse "E vabbè, sono 5 anni che prendi sempre 7, che cosa posso metterti? 7 no?". Un sistema bloccato, come la nostra politica, dove non può progredire, MAI. Tutto è sbagliato e malato. Ci vorrebbe una rivoluzione scolastica, dico d'avvero. Ho anche avuto professori malati, con pensioni di accompagnamento, che venivano a scuola e si prendevano le gocce rilassati. Ho visto professori bere a scuola e morire di cerosi epatica dopo un anno. E la mia scuola era e continua ad essere una delle "migliori" di Napoli, sita al centro a Piazza del Gesù. Per me, è stata il degrado più totale. Una volta, per aprire una pagina Facebook per denunciare dei problemi scolastici, per punizione (la preside mi disse che non potevo sputtanare la SUA scuola) ho dovuto pitturare tutti i corridoi della scuola con un gruppo di mie amiche. Colpevoli di aver denunciato la presenza di topi morti a scuola pubblicamente.
  • paoletta a. Utente certificato 3 anni fa
    Bellissima, mi sono commossa, bello vedere i giovani impegnati e solidali con i professori. Bravissimi, complimenti e grazie per le emozioni che fate rivivere.
  • marina a. Utente certificato 3 anni fa
    BRAVISSIMI UN MARE DI SPERANZA IN QUESTO VIDEO
  • Noè SulVortice Utente certificato 3 anni fa
    Bello giusto ma bisogna tenere sempre presente un problema di fondo dei nostri tempi che emerge anche dal video. Tante persone che vivono un mondo costruito e usano cose costruite ma non hanno ancora costruito niente ed usano la parola vorrei.
  • alvise fossa 3 anni fa
    Bellissimo
  • Irene M. Utente certificato 3 anni fa
    Pensare che abbiamo tanti giovani ragazzi che hanno voglia di interessarsi all'attualità, che hanno queste meravigliose idee, che desiderano partecipare attivamente alla costruzione di un paese migliore mi da tanta speranza! Forza Movimento smontiamo questo parlamento corrotto, meschino, egocentrico, e diamo un futuro alle nuove (e vecchie) generazioni di ragazzi! Sempre5Stelle
  • Hi Tech Utente certificato 3 anni fa
    Stupendo.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus