Fondi Ue per la scuola

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

Fra meno di un mese inizia il nuovo anno scolastico. Il Movimento 5 Stelle è pronto per questo importante appuntamento e mette a disposizione di amministratori locali, presidi e professori un nuovo sito web in cui vengono raccolti tutti i bandi utilizzabili dall'Italia per ottenere fondi europei per le scuole italiane. Bisogna ridare slancio, dignità, efficacia e comfort ai luoghi dell'istruzione. I fondi europei sono uno strumento eccezionale che, se ben utilizzati, possono ridare speranza a studenti e genitori mortificati da anni di tagli e abbandono. Consultate il sito www.presidiamo.eu. Informatevi e fate richiesta dei fondi europei. Il futuro è dei ragazzi.

L'iniziativa nasce da una idea del portavoce al Parlamento europeo Dario Tamburrano. Ecco la presentazione del sito.

di Dario Tamburrano, M5s Europa

Abbiamo creato e messo on line www.presidiamo.eu, il nuovo sito internet che ha lo scopo di rendere più semplice l'accesso ai fondi UE per la scuola. Nel ciclo di programmazione 2014-2020, la Commissione Europea ha destinato notevoli quote dei fondi strutturali alla crescita intelligente ed inclusiva, evidenziando fra gli obiettivi il contrasto all'abbandono scolastico, l'innovazione didattica e l'attrattività degli edifici scolastici dal punto di vista sia della dotazione tecnologica sia della sostenibilità energetica. Si tratta di un'opportunità che l'Italia ha finora utilizzato solo marginalmente. La scuola italiana vive infatti uno dei momenti più difficili della sua storia, sia per l'inadeguatezza delle strutture e delle tecnologie disponibili sia per la cronica indisponibilità delle risorse da destinare alla didattica, ai laboratori, alle attrezzature sportive, alla comunicazione e all'innovazione tecnologica. Come se non bastasse, la tendenza all'abbandono scolastico è nettamente superiore rispetto alla media delle altre nazioni dell'Unione Europea. Risultato: si sta aggravando la condizione dei soggetti socialmente svantaggiati. Un pericoloso ostacolo alla formazione delle nuove generazioni.

Eppure riteniamo che l'Italia possa riscattarsi proprio a partire dalla scuola, che è il luogo elettivo e naturale dal quale ripartire, un potentissimo "punto di leva" in grado di permettere la rinascita sociale e culturale del nostro paese. Con un pieno e corretto utilizzo dei fondi UE disponibili, eviteremo che una formazione adeguata sia demandata solo all'impegno personale dei docenti e alla lungimiranza o alla disponibilità economica della famiglia d'origine. Tutti i nostri ragazzi sono i cittadini del futuro e i fondi UE possono dare un grande contribuito affinché nessuno di loro venga lasciato indietro. La scuola può diventare un luogo attraente e confortevole e fornito delle dovute dotazioni didattiche, ludico-sportive e dei più moderni ausili tecnologici.

Le sfide che attendono i nostri ragazzi sono planetarie: clima ed ecosistemi destabilizzati, tensioni sociali e migrazioni, instabilità geopolitica, difficile accesso alle risorse e all'energia. Le nuove generazioni vanno preparate culturalmente e professionalmente in maniera adeguata per affrontare una realtà globalizzata e in rapida trasformazione. E' dunque il caso di sfruttare appieno i fondi strutturali. Essi vengono assegnati ai governi dei singoli Stati UE ed hanno dato luogo in Italia ai PON scuola e ad altri programmi europei di finanziamento diretto o indiretto, fra cui anche Erasmus+.

Presidiamo.eu è nato proprio per fornire a dirigenti scolastici ed amministratori locali informazioni gratuite su tutti i bandi europei utilizzabili dall'Italia e per assisterli nella formulazione delle richieste necessarie all'accesso ai fondi UE per la scuola, al fine di ridare slancio, dignità, efficacia e comfort ai luoghi dell'istruzione. Il sito permette anche di condividere le buone pratiche: attendiamo le vostre segnalazioni per arricchire la sezione dedicata ai progetti realizzati con successo e alle testimonianze dirette di coloro che sono riusciti a risolvere problemi grazie ad una corretta progettazione e realizzazione.

Per ogni richiesta di supporto diretto, per segnalazioni o suggerimenti, siamo a vostra disposizione per mail all'indirizzo presidiamo.eu@gmail.com e, previo appuntamento, anche presso il nostro ufficio di Roma, in via Giuseppe Vasi 18a.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus