La ''tassa'' sul caldo c'è: 180 euro a famiglia, di Federconsumatori

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


"Si è sollevata una forte attenzione sulla questione della "tassa" sull'aria condizionata. I cittadini, già esasperati dalla situazione di grave difficoltà in cui si trovano, sono rimasti indignati di fronte a tale misura. Una misura che, seppur volta a nobili fini, da noi sempre condivisi, come il rispetto e la preservazione dell'ambiente, si configura come una vera e propria batosta sulle spalle dei cittadini. Bisogna tenere presente, infatti, che l'impianto di climatizzazione caldo/freddo sempre più spesso sostituisce il classico impianto di riscaldamento, quindi, in prospettiva, tale misura avrà un impatto crescente. Già oggi sono molte le famiglie direttamente interessate (basta avere 3 o 4 climatizzatori con potenza oltre 12kw). In maniera indiretta, invece, saranno coinvolte tutte le famiglie: ristornati, pub, esercizi commerciali, supermercati, uffici, ma anche ospedali, case di cura, stazioni, aeroporti, tutte le attività ed i locali che hanno un impianto di condizionamento finiranno per scaricare sui cittadini le maggiori spese a cui saranno sottoposti. Le ricadute saranno di circa 180 Euro a famiglia. È evidente, quindi, che tale norma va soppressa. Federconsumatori e Adusbef sono determinate nel mettere in atto ogni iniziativa utile a far sì che questo ennesimo onere a carico dei cittadini venga eliminato. Anche perché vi sono priorità ben più urgenti in direzione della tutela ambientale: basterebbe avviare nuovi ecoincentivi a tutto campo, non solo per i condizionatori, ma anche per le auto, per gli elettrodomestici, ecc. Una misura che avrebbe il doppio vantaggio di far bene all'ambiente e di rimettere in moto un mercato interno fermo al palo da molto tempo." Federconsumatori

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Alberto Giovagnoni Utente certificato 2 anni fa
    Rispondo al lettore "dissento con piacere" che a pensare male si fà peccato, ma qualche volta ci si prende, come diceva un politico che piaceva a pochi ma era sempre a galla
  • Sacha Cocchi 2 anni fa
    Allora forse non sapete bene distinguere le tasse, quella che dite sui condizionatori non è una tassa, bensì una regolamentazione sulla manutenzione e quindi dovendo rilasciare dei certificati il manutentore vi farà pagare un tot certo è vero c'è la marca da bollo, ma a parte quello non ci sono tasse, poi non è 12kw ma 12000 btu che è una cosa completamente diversa meditate meditate su quello che viene scritto, poi altra cosa omessa a regola d'arte per scatenare il pubblico, tutti i locali pubblici indipendentemente dai btu hanno già l'obbligo di revisioni, controlli e certificatidi conformità quindi praticamente non cambierà nulla... meditate meditate meditate
  • Ada 2 anni fa
    Una volta non c'erano i condizionatori e le temperature estive erano più o meno le stesse, a seconda degli anni. Cosa fa un condizionatore? prende l'aria calda dentro gli edifici e la butta fuori, in questo modo fuori fa sempre più caldo, di conseguenza dentro si tiene acceso il condizionatore per più tempo. Si crea un po' un circolo vizioso. Moltiplicate questo per tutti gli edifici e vedrete come sale la temperatura! Siete mai passati sopra le grate fuori dai negozi per sentire cosa esce da là sotto? Sembra di entrare in un bollitore! Nel mio paesino quando non c'erano i condizionatori, si teneva tutto chiuso di giorno e finestre splalancate dalle nove della sera in poi, anche per tutta la notte , per rinfrescare gli ambienti...... saggezza di una volta!
    • Giovanni C. Utente certificato 2 anni fa
      Le ventole del mio PC e del mio portatile mandano un calore insopportabile e io li tengo spenti, i miei tablet e cellulari emanano radiazioni nocive e io li butto nel cesso. Saggezza dei tempi moderni.... solo vorrei capire come fare a scrivere su internet. Il progresso ha semplificato la vita degli uomini e non è colpa degli strumenti se non sappiamo usarli o ne facciamo abusi.
  • gabriele ardu 2 anni fa
    se avessi 12kw in casa penso che 200 euro all'anno non mi toccherebbero proprio, bella Italia che critica tutto e tutti ma non siamo capaci di cambiare nulla, perchè dal più piccolo al più grande siamo tutti marci dentro, facciamo meno gli ipocriti e puntiamo meno il dito sugli altri che in fondo in fondo lo dovremmo puntare pure su noi stessi
  • Samuel Acquistapace 2 anni fa
    Se non si sa: Gli impianti di condizionamento sono facili sorgenti di un simpatico batterio chiamato: Legionella. Se non sapete di cosa si tratta, fatevi un informazione. Dopo vorrei ben sapere se in una bella domenica di luglio o perchè no in una bella settimana di mare qualche vostro famigliare o voi stessi, entrate in contatto con questo virus. Dopo vediamo a cosa si pensa. Con questo è facile morire. Io se vado in un posto pubblico non voglio rieschiare di lasciarci le penne per mancata igiene (che riguarda proprio anche il condizionamento). In più i condizionatori nel tempo perdono efficienza e vanno ricaricati con del gas. Queste norme comprendono anche il divieto di vari tipi di gas, molto dannosi per l ozono. Non fermiamoci all' apparenza per avere scalpore. Io sono un sostenitore dei 5 stelle. Ma ultimamente appaiono titoli quasi fasulli, sui vari annunci facebook, per attirare attenzione. Come il fatto dei contabilizzatori del riscaldamento e delle valvole termostatiche. Prima di scrivere annunci, impariamo a informarci per bene sugli argomenti. Io sono un tecnico del riscaldamento e condizionamento. Se si iniziano a scrivere articoli con questo sistema, diveniamo presto come tutti gli altri partiti.
    • Fabio Landino 2 anni fa
      Ciao, una precisazione visto che ci tieni tanto ai dati certi: la Legionella non e' un virus ma un batterio; i climatizzatori (poi sarebbero piu' i filtri) possono diffondere anche altri patogeni, tra cui i miceti (fughi); una persona immunocompetente, ovvero sana, riesce a debellare molti di questi patogeni quando vi entra in contatto, sono quelli con il sistema immunitario piu' debole ad essere maggiormente a rischio. Cosi'...visto che ami la precisione
    • Giampaolo Sarao 2 anni fa
      Chiariamo che la Legionella non è un virus ma un batterio. E' un organismo acquatico e si trova dove c'è acqua, a condizioni di temperatura particolati: la probabilità di prendere Legionella con i condizionatori casalinghi è pari a zero (a dispetto delle cavolate scritte su internet). Le Legionella si può contrarre inalando particelle di acqua contaminate, quindi gli impianti idrici sono quelli sotto attenzione. A me sono venuti i tecnici in casa. Sul libretto hanno scritto i dati riportati in etichetta sul condizionatore e basta. Trasferiranno i dati al catasto suppongo. Hanno poi spruzzato un prodotto antibatterico sul filtro. Ma questa cosa, gli ho detto, la posso fare pure io. Basta smontare la parte anteriore e pulire e disinfettare il filtro interno con dell'amuchina. E per fare questa cose ci devono chiedere 200 euro?
    • Giovanni C. Utente certificato 2 anni fa
      E poi anche tu dovresti informarti Samuel che forse vivi in qualche località amena e fresca e non guardi il mondo in tutte le sue sfaccettature. Nei giorni scorsi sono decedute parecchie persone a causa del caldo, forse si sarebbero salvate con l'aria condizionata o sarebbero morte ugualmente con la "tua legionella" e non credo che tu non utilizzi l'auto perché sai che ti potrebbe capitare un incidente e lasciarci le penne. Un po' di realismo ci vuole sennò va a finire che si muore tutti di depressione.
    • Giovanni C. Utente certificato 2 anni fa
      Bravo, complimenti per la lezione di educazione sanitaria, ma credo che la tassa serva a ben altro e non a risolvere il problema.
  • Giovanni C. Utente certificato 2 anni fa
    Sono dei dilettanti, avrebbero potuto fare di meglio considerando che ogni essere vivente produce "ANIDRIDE CARBONICA". Una bella tassa sui respiri di ogni famiglia compresi gli animali domestici e un superbollo per chi pratica sport, svolge attività lavorative e malati di asma, comunque chiunque pratica una respirazione superiore alla norma. Sembra inverosimile, ma riflettendoci possiamo aspettarci ancora questo e altre assurdità dai personaggi assurdi che ci governano.
    • Giovanni C. Utente certificato 2 anni fa
      Oops ! Dimenticavo, per le emissioni dannose che avvengono per vie diverse da quelle orali, tipo peti di animali da stalla e scorreggioni vari urgono leggi speciali....!!!!!!
  • dissento con piacere. 2 anni fa
    Da quando al mondo esiste il socialismo non ho mai visto un paese socialista andare bene... quando poi i socialisti si si modernizzano e si trasformano in liberisti sono molto ma molto peggio dei liberali di tradizione.... non lo so perché qualcuno me lo spiega?
  • dissento con piacere 2 anni fa
    è perché vogliono far morire di afa un pò di vecchietti così da non pagare più le pensioni!
    • Alberto 2 anni fa
      Concordo con il lettore a cui rispondo "dissento con piacere" ed essendo io un anziano e sentendo parlare al Presidente INPS che le pensioni sono troppo pesanti per lo Stato mi fà venire qualche brutto pensiero al riguardo.
  • Sam D. Utente certificato 2 anni fa
    Le norme chi le fa le può cambiare senza il tuo consenso. Dicono 'climatizzatori con potenza oltre 12kW' davvero? Ma scusate io posso disporre di 1,2 o più climatizzatori portatili in casa quanto consumano? Posso avere anche un impianto fisso con tre elementi devo forse chiedere un aumento della potenza all'Enel? L'Enel già sa, tramite il contatore elettronico, quanta energia utilizzi e quali prodotti hai in casa che consuma energia elettrica. E sapete una notizia, tutti gli elttrodomestici con 'computer-scheda elettronica' tipo TV, Computers, lavatrici ecc di casa vostra possono essere soggetti a imprevisti 'malfunzionamenti' permanenti tramite virus (comandi) via rete elettrica. E vogliono mettere una tassa sul consumo di corrente elettrica per climatizzatori! Per fortuna che alcuni sprovveduti vanno ancora in giro a fare 'offerte Enel vantaggiose di energia di consumo'. La realtà è che tutti gli Enti che offrono 'Energia Elettrica' sono in perdita. Per dare un esempio controllate le vostre bollette, esempio, prendete tutte le fatture 2014, fate una media delle varie voci poi mettete a confronto con l'ultima bolletta dell'anno precedente (2013) e noterete: Voci % di Aumento/diminuzione Quota fissa (rete A&B) +8,24 Quota Potenza (Serv. B) +3,16 Quota Energia Rete A Costo/KwHF1 -6,25 Costo/KwHF23 -9,44 Comp.disp/KwHF1-F23 +6,79 Comp. Pre-equ./KwH -82,91 Quota Energia rete B Costo medio/Kwh -19,33 Sul costo medio a KwH ......................... -13,13 Spero di non aver fatto errori di calco, controllate le vostre fattur.
  • wainer minari 2 anni fa
    Per cortesia, facciamo chiarezza? 12 KW di fornitura non li ha nessun privato, al massimo ne ha 4.5/5 kw, pertanto, nessuno può avere un impianto da 12KW in casa!! Non è che si sta facendo confusione con i BTU? Comunque sia, nemmeno un 12 mila BTU consuma 12KW, io con due macchine accese, un 12 e un 9 mila, consumo al massimo 3KW, guardo spesso il contatore!
    • Marco Bertolini 2 anni fa
      Bisogna vedere se intendono potenza assorbita o potenza frigorifera .. sono due cose diverse .. nel secondo caso un comunemente chiamato 12000 btu dovrebbe essere circa 3,5 kw .. quindi per 3/4 macchine interne si potrebbero superare i 12 kw di potenza frigorifera.
    • Roberto M. Utente certificato 2 anni fa
      la soglia dei12Kw che fà riferimento la norma è la potenza frigorifera espressa in Kw e non la potenza elettrica impegnata! ciao
  • Paolo Andrea 2 anni fa
    Pensate che i masturbatori mentali di Brussel hanno deliberato che oltre al controllo obbligatorio di eventuali perdite (senza specificarne il metodo) per gli impianti contenenti oltre 3 kg. di gas frigorifero fluorurato (considerato ad "effetto serra") hanno imposto la creazione di una figura professionalmente riconosciuta, con tanto di apposito registro al Ministero dell'Ambiente, ovviamente soggetta agli immancabili corsi di aggiornamento ed obbligati al controllo annuale dell'attrezzatura con un costo minimo per una singola impresa di almeno 2000 euro. E poi specificare che tale imposizione non deve avere un impatto economico. Ma dove vivono su Marte? Le pene previste dal D.M. italiano rasentano la follia di 100.000 euro per i trsgressori. Inoltre dal 15 ottobre del 2014 è entrato in vigore il nuovo libretto d'impianto che è di fatto un catasto dei sistemi di climatizzazione invernale ed estiva (caldaie, stufe, scaldabagni e ovviamente condizionatori a pompa di calore oltre a qualsiasi altra forma di energia comprese quelle "ecologiche" solari, geotermiche ecc.). Anche questo, secondo i nostri burocrati ministeriali, a costo zero?
  • giuseppe santonocito 2 anni fa
    aspettate!Ma la tassa mi pare che non la paga chi si autoproduce l'energia e comunque deve essere imposta solo a chi supera i 12 kw giusto?
  • Marino V. 2 anni fa
    Attenzione, un consumo di 12 KW è tantissimo, una casa alimentata in pompa di calore di 200 mq consuma meno di 6 KW a massimo regime. Inoltre queste potenze si possono avere solamente in 380V Trifase come nelle fabbriche. Le famiglie normali non rientrano neanche se si hanno 3/4 Split. In ogni caso è una tassa scorretta perché chi ha una fornitura del genere già paga IVA e altro ogni bolletta!
  • alvise fossa 2 anni fa
    GRAZIE FEDERCONSUMATORI,CI ALZANO LE TASSE E CI AFNNO PAGARE PURE L'ARIA FREDDA,NON CE LIMITE ALLA FOLLIA DI QUESTO GOVERNO
  • Lanfranco Salvestroni 2 anni fa
    Ieri 23/07 in un convegno a 5 Stelle a Roma un amministratore di condominio, arpionato da alcuni di noi perchè informato ripeteva, leggetevi il dispositivo non è come pensate, per i privati ristorazione, negozi, supermercati, centri commerciali, studi medici, ospedali, cliniche, scuole, centri sportivi, palestre, SPA ecc non ci sono limitazioni la soglia sono 13 kw ma riguarda una tipologia di attività paraindustriali che non ha saputo esplicitare. Questo nuovo "libello" come e dove lo possiamo leggere o scaricare grazie
  • Giovanno f. 2 anni fa
    Bisogna pensare a tutti quei soldi stanziati per la bonifica della terra dei fuochi e respinti al mittente. Stranamente adesso che la camorra è sotto il mirino, non si è mossa un pagliuzza....
  • Simona Fazi 2 anni fa
    La presente per portare a conoscenza che le lunghe mani del PD arrivano anche nei piccoli paesini della Calabria. In San Floro provincia di Catanzaro ogni anno una sana associazione chiamata "Associazione culturale Catellitini" organizzava due giornate 19 e 20 agosto di ogni anno la prima con tema sociale la seconda musicale con il festival della fisarmonica e organetto diatonico la manifestazione senza fini di lucro era completamente sovvenzionata da privati e richiamava gente e personaggi creando lavoro laddove ne abbiamo bisogno. Ebbene il sindaco in carica di SAN FLORO esponente PD per una mera ripicca politica nei confronti degli organizzatori che sono di altra veste politica ed hanno provato a spodestarla nel corso della rielezione nega per il secondo anno la piazza adducendo motivazioni infondate e dedicando quelle giornate ai gonfiabili che nulla hanno ha che vedere con la manifestazione; sia gli sponsor che i cittadini che i villeggianti abituati alla manifestazione chiedono a gran voce la nuova edizione ma un Sindaco senza cervello osta questa iniziativa chiediamo al movimento 5stelle che sappiamo essere sensibile ai bisogni ed ai diritti dei cittadini di divulgare questa che sicuramente è una INGIUSTIZIA. Grazie per quello che potrete fare. Simona Fazi
    • Ivan Italico 2 anni fa
      Se il sindaco è PD, vuol dire che la maggioranza dei cittadini lo ha votato. Se qualcuno non è d'accordo ha il mezzo di esporsi in prima persona e combattere contro la maggioranza, con tutti i mezzi leciti di cui dispone, per ottenere il rispetto delle proprie tradizioni.
  • Alessandro 2 anni fa
    Ci si riferisce al fatto che ristoranti,pub,supermercati,ospedali e cliniche private caricheranno questa nuova tassa sui conti destinati ai clienti quindi sulle famiglie e per di più i 12 kw sono complessivi per struttura e nn a condizionatore singolo ne bastano 4 in un appartamento...
  • paolovr 2 anni fa
    Bastano 3-4 climatizzatori che superino i 12 kw? Ma se la famiglia media ha una potenza di 6 kw.. A quali famiglie vi riferite?
    • Paola Marconcini 2 anni fa
      A dire il vero una famiglia media italiana ha 3 km.ultimamente si possono avere 4kw ma già 6 costano veramente tanto. Credo inoltre che in una famiglia media italiana ci siaun condizionatore, massimo due.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus