Bocchino e Campanella sfiduciati dal territorio

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
campanella_bocchino.jpg

"Le consultazioni nazionali del 24-25 Febbraio hanno portato l’Italia ad un risultato storico. 108 portavoce deputati e 54 portavoce senatori sono diventati per milioni di italiani una rivalsa e una speranza, così come motivo di orgoglio. Tuttavia con estremo rammarico da subito abbiamo constatato la presenza da un lato di quei parlamentari coerenti con i principi fondanti del M5S e con le conseguenti promesse fatte a milioni di elettori, dall’altro un più ristretto gruppo di persone che con quei principi non si sentono in linea e che non perdono occasione per palesare tale dissenso. Di questo secondo gruppo, fanno parte Francesco Campanella e Fabrizio Bocchino.Sin dalle prime battute della corrente legislatura, i succitati Senatori si sono posti al di fuori delle logiche e dei principi del M5S. Tra le rivendicazioni più insistenti dei due senatori, vi è senz’altro la necessità da parte del M5S di doversi aprire all’accordo con altre forze politiche. Grazie a tale comportamento aperturista i due senatori hanno attirato attorno a sè un certo numero di pseudo-attivisti dell’ultima ora, pronti a cavalcare qualunque tipo di dissenso, nel tentativo di trasformare il M5S allontanandolo dalle sue origini. Per molto tempo il "Grillo Di Palermo" ha subito il comportamento dei due senatori, sperando in una temporanea perdita dell’obiettivo, i numerosi richiami alle ragioni del M5S sono però rimasti inascoltati. Alla luce di queste evidenze il MeetUp "Il Grillo di Palermo" ha deciso di rendere noto che non si riconosce in alcuna misura in Francesco Campanella e Fabrizio Bocchino, con i quali non intende più collaborare per qualunque attività parlamentare o extra-parlamentare. Il Grillo di Palermo prende inoltre le distanze da qualunque dichiarazione i Senatori in questione possano rilasciare a titolo politico o privato. La stessa posizione del meetup di Palermo è stata presa dai meetup di Bagheria, Termini Imerese, Partinico, Monreale, Cinisi, Capaci e Isola delle Femmine, Piana degli Albanesi, Trapani, Carini." Il Grillo di Palermo

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Monti Antonio franco 3 anni fa
    Fuori i voltagabbana , sono stati e sono la rovina dell Italia : i fautori del tradimento di chi li ha votati.balordi e venduti rimescolano la libertà di espressione con il mandato avuto dagli elettori. Faran tutti la fine di fini. Chi li ricicla e' perduto.non fregano più nessuno: traditori punto
  • Roberto B. Utente certificato 3 anni fa
    infatti non è il MU a sfiduciare i parlamentari, ma essendo questi eletti Nazionali li si sfiducia a livello nazionale .. .. i motivi sono chiari : - da moltissimi mesi adottato una strategia di continuo contrasto a qualsiasi azione del m5s, quindi non solo qualcuna. Il tutto avviene sulla stampa. - hanno preso un addetto stampa che invia comunicati stampa per il m5s, non a livello territoriale come è normale, ma a livello nazionale CONTRAVVENENDO all' ultima delle regole previste nel codice di comportamento. codice di comportamento firmato prima di essere stati eletti ! inoltre - hanno parlato più volte di alleanze, di accordi con questi partiti che hanno distrutto l' Italia. - hanno creato all' interno del m5s una corrente. - in Sicilia stanno tentando da tempo di catalizzare, con le dichiarazioni precedentemente dette, le persone verso un movimento chiamato movimento attivisti liberi. Quest' ultima è però stata smentita dagli interessati ieri in riunione. Il m5s non è un partito, non ha correnti, e cerca di rispettare gli accordi presi con gli elettori prima della campagna elettorale. Riteniamo la coerenza e l' onestà due valori fondamentali.
  • FRANCA P. Utente certificato 3 anni fa
    Questi i commenti cancellati dal post di Grillo "Bocchino e Campanella sfiduciati dal territorio": Matteo Guainazzi ieri mostra Un movimento politico che può permettersi idi fare a meno dell'entusiasmo e dell'intelligenza critica di Fabrizio Bocchino esprime con chiarezza e senza ambiguità il suo livello intellettuale. riccardo nova ieri mostra Cosi' non va bene. Per favore far chiarezza : "Fabio Unti è VERO. VI POSTO UN COMUNICATO DEGLI ATTIVISTI PALERMITANI: Salve a tutti, sono un attivista del Grillo di Palermo, ho letto ora questo post e sono rimasto basito. A prescindere dal merito del post, posso testimoniare che è basato su una falsità, il meetup Palermitano, Il Grillo di Palermo, non ha mai votato un comunicato che sfiduciava i due Senatori Bocchino e Campanella ! Il comunicato è stato redatto e pubblicato da una minoranza di attivisti, circa una dozzina su 110, che avendo le credenziali di amministrazione del meetup e del sito web www.palermo5stelle-it, oltre alla pagina FB e Twitter, si sono impadroniti di tutte le piattaforme informatiche ed hanno escluso tuti gli altri. E' circa un mese che facciamo a Palermo una lotta per ritornare a ristabilire i canoni di una gestione democratica, abbiamo coinvolto i deputati regionali e nazionali, abbiamo indetto diverse riunioni per risolvere la questione, abbiamo firmato un comunicato, con nomi e cognomi, per spiegare la situazione ..... il riultato è queto post nel BLOG
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    In nessun sistema democratico è ritenuto illiberale accusare... processare e condannare qualcuno!... certo... se l'accusa si limitasse semplicemente al fatto di aver espresso la propria opinione... allora sarebbe pacifico che un sistema che giungesse a questa accusa non solo non sarebbe liberale ma neppure democratico!... E' evidente che ciò di cui sono stati accusati questi quattro non riguarda la loro libertà di espressione e di opinione politica!... E' evidente che l'accusa non chiederà loro conto del perché hanno un'opinione diversa da quella maggioritaria sulla strategia del M5S... ma sul perché abbiano deciso di diffonderla pubblicamente e in modo martellante ai quattro venti di regime di regime!... L'accusa dunque verosimilmente non prenderà in esame la loro opinione ma la loro *azione*!... E' la loro azione a non essere liberale e democratica ma anche sleale... perché usa strumenti esterni al Movimento per far forza e tentare di modificare a loro esclusivo vantaggio la strategia del Movimento!... Non c'è dubbio infatti che... se la strategia del Movimento cambiasse secondo le loro opinioni... allora loro più di altri cittadini del 5Stelle diventerebbero un importante punto di riferimento politico sia all'esterno che all'interno del proprio schieramento!... Questa loro azione... dunque... e per niente la loro opinione... va dunque sanzionata con giusta durezza!... NON E' ANCORA GIUSTO ESPELLERLI... PERCHE' QUESTO NON PUO' ESSERE IL GRADO DI UNA PRIMA SANZIONE!... MA E' LEGITTIMO QUANTO MENO CONDANNARLI MORALMENTE E A PAGARE UN'AMMENDA DI UN CONGRUO VALORE!... PROPONGO CHE VERSINO AL MOVIMENTO UN IMPORTO RISARCITORIO PARI A € 5.000 A TESTA! .-|||
  • dxuracxensurxa 3 anni fa
    censurato: --------------- Rosa P. certificato ieri Mi spiace, ma dopo la bufala del post di quelli di Pavia, platealmente scoperti a postare delibere prese da 4 o 5 di Voghera contro Orellana, non credo più a questi sedicenti rappresentanti dei meet up, a meno che non postino anche verbale di assemblea con risultati delle votazioni. Altrimenti posto anche io qualche cretinata a nome di tutto il Movimento. I senatori sotto accusa (di chi?) stanno lavorando benissimo, dimostrando di non essere subalterni di Grillo e Casaleggio. Anche Grillo, in conferenza stampa, ha tenuto a precisare l'autonomia dei cittadini parlamentari, che sottintende, ovviamente, anche la libertà democratica di parola e di critica. Dovremmo ringraziarli tutti, altro che espellerli! Voti 4,7 (3) --- Carmine S. certificato ieri Con eventuali dissidenti le parole sono sempre le stesse , ma ritengo giusto il fatto che bisogna valutare bene il "TUTTO" prima di definire un'appartenente al nostro movimento "DISSIDENTE O TRADITORE", pare che abbiamo regole chiare, democratici organi interni che definiranno e valuteranno con mezzi democratici tali problemi. ------------
  • renato galli 3 anni fa
    Grillo ha preparato la Purga modello URSS ai 4 dissidenti ! - Ieri sera mi è capito di vedere Piazza Pulita su LA7 mentre intervistavano 3 dei 4 senatori a rischio espulsione e la scena era 'irreale' ! -L'intervistatore aveva invitato a partecipare anche Casalino che sbirciava da una stanza ma che si è guardato bene dall'intervenire ! -La contestazione mossa ai 4 è oscura : pur avendo sempre votato come tutto il gruppo e ribadito la loro contrarietà a Renzi sono stati messi sotto procedimento di espulsione da altri senatori che rimangono nell'ombra ( anonimi ) e non si sono mai dichiarati pubblicamente ! -Le contestazioni mosse ai 4 dissidenti sono supportate da documenti dei Meetup falsi o fatti da una ristretta minoranza : alla faccia della democrazia dentro al M5S sbandierata ogni giorno !!! -Praticamente i 4 parlamentari hanno osato criticare Grillo per il comportamento tenuto nell'incontro con Renzi e vigliaccamente è stato messo sul blog di Grillo un post ( anonimo) contro di loro citando i dossier falsi dei meetup senza dare la possibilità ai 4 di rispondere sullo stesso blog ( nuovo caso Gambaro )!!!! -Il comportamento di Grillo è molto simile a quello tenuto in questi casi nella vecchia URSS e più che una procedura di espulsione somiglia ad un regolamento di conti tra bande interne al M5S ! -Alla faccia di tutte le critiche contro i partiti il comportamento del m5s è simile se non peggiore !!!
    • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
      PARLA LIBERAMENTE... MA FALLO ONESTAMENTE! °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Non ha importanza che questo comunicato sia vero o meno... per giudicare i due senatori!... Il punto è se questi parlamentari abbiano solo espresso un loro giudizio sulla performance di Beppe o se abbiano anche agito con una condotta contrastante la strategia del Movimento!... Io ho già dimostrato che i due (più gli altri due fuori contesto!) abbiano agito a danno del Movimento!... e questa dimostrazione l'ho data rispondendo semplicemente a una domanda posta da Giuseppe di Oristano in un suo breve commento... "Puoi non essere d'accordo, esprimere un tuo pensiero, ma lo fai con il TUO gruppo parlamentare. Perché allora rilasciare dichiarazioni ai media di REGIME? PERCHÉ?"!... Ecco la mia risposta... "Lo ha spiegato... senza volerlo... Campanella!... ha detto che non è realistico mandare tutti a casa!... quindi se ne deduce che è realistico fare alleanze con gli altri partiti!... Ergo... lui è pronto ad allearsi e questo lo fa sapere attraverso i media... perché se lo dicesse solo all'interno del M5S non riceverebbe risposta dagli altri partiti!... E' chiaro?!"!... In conclusione... Va bene... anzi benissimo criticare tutte le posizioni del Movimento anche le scelte ovvero le posizioni maggioritarie!... ma non va assolutamente bene contrastarle palesemente... offrendosi come interlocutore privilegiato ai propri avversari politici... perché non si sa mai che la strategia cambi e allora ci si possa trovare in posizione di vantaggio rispetto ai propri colleghi!... Per evitare queste conseguenze ovvero sia per essere coerenti con i propri impegni verso i principi e i metodi del M5S sia per essere leali verso chi lavora al proprio fianco... è assolutamente escluso che il dissenso venga utilizzato per farsi largo nella vecchia politica o per trascinarci "realisticamente" tutto il Movimento"! .-|||
  • xcexnsurxadxurax 3 anni fa
    censurato: ------------ riccardo nova certificato ieri Invito chi di dovere a far chiarezza su questi fatti : http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/ -------------
  • xcexnsurxadxurax 3 anni fa
    censurato: ------- riccardo nova certificato ieri Cosi' non va bene. Per favore far chiarezza : "Fabio Unti è VERO. VI POSTO UN COMUNICATO DEGLI ATTIVISTI PALERMITANI: Salve a tutti, sono un attivista del Grillo di Palermo, ho letto ora questo post e sono rimasto basito. A prescindere dal merito del post, posso testimoniare che è basato su una falsità, il meetup Palermitano, Il Grillo di Palermo, non ha mai votato un comunicato che sfiduciava i due Senatori Bocchino e Campanella ! Il comunicato è stato redatto e pubblicato da una minoranza di attivisti, circa una dozzina su 110, che avendo le credenziali di amministrazione del meetup e del sito web www.palermo5stelle.it, oltre alla pagina FB e Twitter, si sono impadroniti di tutte le piattaforme informatiche ed hanno escluso tuti gli altri. E' circa un mese che facciamo a Palermo una lotta per ritornare a ristabilire i canoni di una gestione democratica, abbiamo coinvolto i deputati regionali e nazionali, abbiamo indetto diverse riunioni per risolvere la questione, abbiamo firmato un comunicato, con nomi e cognomi, per spiegare la situazione ..... il riultato è queto post nel BLOG. Vi chiedo di aiutarci a stabilire un principio: Il M5S è un movimento democratico dove le decisioni vengono prese a maggioranza! NON DISTRUGGETE IL SOGNO DI CAMBIARE IL NOSTRO PAESE." --- teodora a certificato ieri Beh, qui quando si prova ad espimere lealmente il proprio pensiero, si viene apostrofati con i peggiori insulti, accusati delle più svariate appartenenze e BANNATI. Sinceramente, questo modo di fare, rende sempre meno convincenti i sistemi e le finalità. --- Rosa P. certificato ieri Riccardo, se leggi il mio commento precedente ti troverai d'accordo con me. Io credo molto più a te che a quella decina che decide per tutti. Continuate a lottare per un Movimento democratico. -------------
    • GIUSEPPE C. Utente certificato 3 anni fa
      E' una vergogna di quello che sta succedendo a Palermo. Onestà e trasparenza. Questo deve essere il senso di partecipazione di un cittadino 5 stelle. Mi auguro come grillino e sopratutto come palermitano che il M5S a Palermo onori i tanti siciliani che vivono fuori dalla propria terra (come me) e che anche grazie al M5S hanno una speranza per un futuro migliore sopratutto per i tanti giovani.
  • Bruno De Martino Utente certificato 3 anni fa
    Se i deputati/senatori sono i rappresentanti di una base elettorale è a questa che devono rendere conto. Il M5S si è presentato alle politiche con un programma ben preciso. In tale programma è stato scandito "mandiamoli a casa!" con la promessa che non si sarebbe fatto nessuna alleanza-inciucio con la vecchia politica e salvaguardando solo le ipotesi di voto che ricadevano nel pogramma M5S. Ad oggi le aspettative di questo programma elettorale,progetto di una nuova vita civile, non sono state tradite da accordi d'interesse. Questa è e deve rimanere la via maestra. I rappresentanti del popolo, eletti nel M5S che non si riconoscono più in questo ideale, perchè erano in mala fede prima o avevano capito male il patto sottoscritto con i propri elettori se ne vadano dal Parlamento. Altri sono pronti a sostituirli per portare avanti quelle istanze irrinunciabili "per uscire dal buio" e per le quali hanno ricevuto il voto.
    • roberto argelli Utente certificato 3 anni fa
      esatto. puzzano fin troppo di infiltrati,per avere lo stipendio fisso e tutte le altre agevolazioni da senatori. la conosciamo fin troppo bene questa procedura ormai. W M5S
  • mauro 3 anni fa
    La base chiede a Grillo di partecipare alle consultazioni, lui lo fa modo suo (sebbene condivisibile) e 4 senatori in libertà (come dovrebbe essere), non condividono la scelta di Beppe di farlo in quel modo (non certo quello che chiedeva la base, senza per questo decidere diversamente rispetto al mandato ricevuto in occasione del voto di fiducia). Ora la stessa base che voleva le consultazioni con Renzi, chiede l'espulsione di 4 senatori che non hanno fatto altro che ribadire il volere della stessa? O ci sono altre motivazioni, o così rischiamo di cadere nel ridicolo.
  • bruno m. Utente certificato 3 anni fa
    On Bocchino e On Campanella: ANCHE VOI AVETE LA MEMORIA CORTA? AVETE GIA' DIMENTICATO LA NATURA DIABOLICA E CORROTTA DELL'ATTUALE SISTEMA DI PALAZZO CON CUI, A QUANTO PARE, INTENDETE OMOLOGARVI RINNEGANDO PERALTRO IL VOSTRO/NOSTRO MANDATO POLITICO? DA CITTADINO ELETTORE CHE SONO, CHE VI HA ORGOGLIOSAMENTE VOTATO E SOSTENUTO, MI SENTO AUTORIZZATO DI DIRVI UNA SOLA COSA: >
  • Alessandro Ferrara Utente certificato 3 anni fa
    Visto che la maggioranza degli attivisti del Grillo di Palermo è stato privato sia delle chiavi del meetup, (gli organizer storici sono stati espulsi da una minoranza), sia di altri mezzi di informazione (non ci è stato risposto niente riguardo al fatto di postare dei nostri video su www.palermo5stelle.it) abbiamo ritenuto opportuno rivolgerci a RaiTre riguardo alla sfiducia di Bocchino e Campanella. Ascoltate al min. 4:15 e poi giudicate http://www.tgr.rai.it/dl/tgr/regioni/PublishingBlock-f9fb1cb6-573a-4018-9d55-e41a181ae733.html
    • Ernesto P. Utente certificato 3 anni fa
      questo episodio è gravissimo!!! Sono questo loschi figuri che minano le fondamento del MN5S ad dover essere cacciati non i 4 senatori...Fate quaclosa alivello degli altri MU io vi appoggerò per quello di Roma...
    • Alessandro Ferrara Utente certificato 3 anni fa
      Cercate l'edizione delle 7:20 di oggi, min. 4:12
  • Ezio Bigliazzi Utente certificato 3 anni fa
    "Famam curant multi, pauci conscientiam" Molti si preoccupano della propria fama, pochi della propria coscienza. Un bel tacer non fu mai scritto.
  • GIUSEPPE C. Utente certificato 3 anni fa
    Tenendo conto del voto al senato di ieri dei 4 senatori contro la fiducia a Renzi credo necessario rivedere la posizione del M5S sulla loro espulsione. Non diamo ancora scuse agli altri di continuare ad attaccare il M5S su queste storie per distrarre l'attenzione. Errori se ne fanno ma non credo che i nostri 4 senatori siano peggiori di chi invece si rifiuta di capire le ragioni del M5S. Abbiamo bisogno di tutti e i 4 senatori se sono stati eletti nel M5S sono sicuramente con tutti i difetti che avranno mille volte meglio dello stesso Renzi che ha pugnalato il suo Letta nel modo che sappiamo. Sicuramente i nostri senatori meritano almeno altre chance per continuare con noi verso la vittoria finale. Voterò per la non espulsione. Beppe sicuramente farà una analoga riflessione e spero tanto che sarà d'accordo alla mia. Ricordiamoci che siamo comunque nel giusto e l'Italia sarà liberata.
  • Davide D. Utente certificato 3 anni fa
    Quello che tristemente si continua a replicare è la NON comprensione di una fondamentale regola, semplice, chiara, trasparente, nota a tutti gli aderenti al M5S: gli eletti di qualsiasi ordine o grado nella pubblica amministrazione del Movimento 5 Stelle sono SOLO ed ESCLUSIVAMENTE dei PORTAVOCE e NON dei RAPPRESENTANTI. Quindi le loro personali opinioni valgono nella misura dell'uno vale uno. Nulla di più nulla di meno, quindi rispettabilissime opinioni che devono però essere espresse nelle sedi e nei modi convenuti ovvero NON parlando per conto degli altri Cittadini in nessuna occasione. Scusate, ma qualcuno può spiegarmi da dove arriva tutto questo “senso delle Istituzioni” che spinge dei signori uno, fortunosamente (per loro) eletti a chiare lettere PORTAVOCE, a trasformarsi in rappresentanti di partito, in Politici di razza? Ma cosa è? Un virus che si insinua nelle poltrone e negli sgabelli, anche i più piccoli e insignificanti, e che contagia immediatamente chi vi siede sopra??? Le motivazioni sono sempre le stesse ovunque: “I Cittadini, l'Assemblea??? Non cè mai tempo per consultarli, non possono comprendere un tema così tecnico, non è tecnicamente possibile, alla democrazia partecipata ci si arriverà tra anni e per ora..., ci prendiamo le nostre responsabiltà, seguiamo il programma”, manca la piattaforma, la piattaforma non funziona ecc. ecc. A questi signori UNO, oramai divenuti politici affermati, probabilmente la mente si è evoluta improvvisamente a tal punto che tutto quanto sottoscritto, e che ha consentito loro di essere eletti, è già divenuto un passato di cui quasi vergognarsi o comunque fastidioso, da celare. Ricordate queste parole guerriere: TRASPARENZA, CONDIVISIONE E PARTECIPAZIONE? Bene ripetiamole come un mantra... sempre e tutti... facciamole nostre... o tutto quello per cui cerchiamo di lottare resterà soltanto un sogno... un sogno magari realizzato per UNO, ma non per tutti.
  • 3mendo 3 anni fa
    E' un peccato che i quattro non abbiano capito al volo una cosa essenziale: non possiamo discutere e poi magari accettare di sostenere chi da anni (PD) delinque contro la popolazione. Il farlo equivale ad essere loro complici e sporcarsi di m***a come loro già sono. Non escludo abbiano dichiarato quello in buona fede, però non possiamo rischiare che il M5S intero vada a finire nel wc per colpa di colloqui che non possiamo e non dobbiamo accettare. Se sino a ieri ogni proposta del M5S è stata votata in negativo, perché dovremmo accettare di discutere? E su cosa se copiano dai nostri programmi e li fanno passare per loro idee? Da questo non darei loro l'espulsione, ma una sospensione di 7 giorni che li faccia meditare su cosa è il M5S e su come bisogna agire costantemente, perché NON abbiamo alleati e mai ne avremo. Devono tenersi in mente quello. Il fatto di discutere con altri di forze opposte o simili, non deve implicare che sia fatto pubblicamente altrimenti diviene talk-show. Nel caso di Renzi, come avrebbero potuto accettare in tale grave frangente? Uno che si è imposto a forza sostenuto da banche e da uno pseudo presidente? Ci pensino meglio per non errare la prossima volta. Il buonismo non può rientrare in una situazione catastrofica come è in Italia!
    • Paolo Galante 3 anni fa
      Sono fiero di essere un follower di Robespierre e non un'ameba paraculo PiDina con la testa di Napolitano,le unghie dii DeBenedetti le chiappe di Renzi e i corpi cavernosi vuoti di Berlusca..
    • Francesco Visco 3 anni fa
      Siete dei giacobini senza speranza. Ricordate queste vicende quando vi chiederete perche'non riuscite a passare il 10% ad ogni elezione, regionale o europea che sia..
  • Massimiliano Princigalli Utente certificato 3 anni fa
    Ho sentito stamattina Campanella a Radio24. Rifiuta il confronto con i suoi colleghi parlamentari e richiede il giudizio della Rete. Quello che lui dice è che è stato un equivoco: io vi chiedo cortesemente di fare una verifica seria con queste persone, in maniera oggettiva. E solo allora decidere per il meglio. E sempre forza M5S.
    • Ernesto P. Utente certificato 3 anni fa
      veramente ha anche detto che la loro "scomunica" arriva da un meetup costituito da una dozzina di attivisti e che le centinaia che operano a Palermo non ne sapevano nulla!! Se fosse vero sarebbe un fatto gravissimo e quella dozzina di "finti" attivisti andrebbero cacciati via a pedate!!!
  • mauro 3 anni fa
    O si manda nei talk show i rappresentanti eletti dal popolo, o nessuno; il blogger 5S che ultimamente vediamo nei vari programmi televisivi (presente anche ieri a Piazzapulita), non solo non mi sembra all'altezza, ma credo faccia più male che bene al movimento. Possibile (e argomenti ce ne sarebbero molti per zittire i presenti dei vari partiti), dobbiamo vedere gente che si fanno ogni volta deridere o vengono utilizzati strumentalmente dai conduttori e politici di turno, per non parlare della top model in tenuta da discoteca presente ieri sera? Per quanto riguarda i senatori oggetto di discussione, se e fino a quando rispetteranno il mandato ricevuto votando in linea con quanto deciso dal movimento, non devono essere espulsi
    • GIUSEPPE C. Utente certificato 3 anni fa
      D'accordo, non possiamo essere giustizialisti anche con chi riconosce errori e vota in linea con il M5S. Non facciamo adesso noi fuoco amico.
  • Michele Mascellaro Utente certificato 3 anni fa
    Personalmente trovo giusto che si usi uno strumento di vigilanza tra persone. Solo in questo modo si riesce ad essere sicuri che nessuno diventi come gli attuali fantocci che stanno al governo. La libertà di pensiero è un diritto sacrosanto,ma non deve servire a incentivare possibili crepe nel movimento. I panni sporchi si lavano in casa propria ( giusto per intenderci)
    • emanuele romano 3 anni fa
      Permettimi due punti di vista diversi forse diversi: 1) le critiche servono per cementare eventuali crepe e consolidare la strutture 2) i panni sporchi si lavano in famiglia è la tecnica usata dai politici per nascondere le loro reali manovre, quindi in nome della trasparenza (necessaria se vogliamo un controllo dell'onestà delle persone) dobbiamo avere la forza di mostrare i panni in pubblico. L'onestà andrà di moda... ;)
  • ETTORE L. Utente certificato 3 anni fa
    Renzi conosce bene le leggi della comunicazione e nel colloquio incriminato, cosa volete che potesse proporre, nel caso che Grillo gli avesse lasciato spazio? Avrebbe esposto tutto perfettamente, promettendo tutto quello che negli ultimi decenni è stato sempre promesso e mai mantenuto...si evita di elencare). A quel punto cosa avrebbe potuto dire Grillo? Sono contrario e mi oppongo alle tue proposte perchè non le manterrai? Naturalmente facendo fare a Grillo e a tutto il movimento una pessima figura. Allora? Non è stato meglio dirgli in anticipo che non vogliamo essere imbrogliati? Renzi, le sue promesse le faccia ai suoi che sicuramente gli credono. Spiace che Cittadini, rappresentanti del movimento, non lo abbiano capito.
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    PROPONGO NESSUNA ESPULSIONE... MA CONDANNA MORALE E MATERIALE!... LA SECONDA DA QUANTIFICARSI IN ALMENO € 5.OOO A TESTA! .-|||
  • fabio d'ercole 3 anni fa
    hanno evidenti limiti e andrebbero richiamati, nello stesso tempo non credo sia ne utile ne necessario espellerli, è evidente che non voteranno la fiducia ed è altrettanto evidente che noi del movimento non caschiamo nelle trappole dei media che in ogni secondo tentano di metterci alla gogna.
  • Michele P. Utente certificato 3 anni fa
    Per una questione di correttezza e di onestà chiederei di non aver paura e di far votare gli iscritti certificati su un'eventuale provvedimento di espulsione dei parlamentari in oggetto! In alto i cuori!
  • Giuseppe S. Utente certificato 3 anni fa
    La cosa piu' grave e' stato commentare da parte loro in televisione da Formigli. Cosa vogliono spiegare ai telespettatori ? ......il loro comportamento passato ?! NON era ne' il luogo ne' l'auditorio giusto! POSSIBILE che io questo lo capisca ed invece chi E' UN PORTAVOCE CITTADINO SENATORE no ?!!!! Detto questo pero' in questo momento politico darei loro un' aktra possibilita' .
    • Antonino 3 anni fa
      Questa storia ha già arrecato abbastanza danni al movimento. La "sfiducia del territorio" è l'ennesima trovata per farsi del male, con le modalità che sono uscite su tutti gli organi di stampa, poi... Non è possibile incartarsi ancora su queste stronzate: ma non c'erano dei "responsabili della comunicazione"? E questo è il modo in cui pensano di gestire i gruppi parlamentari? E Grillo, non potrebbe anche lui cercare di evitare altre pantomime sul "dissenso"? Deputati e senatori hanno preso via via consapevolezza del ruolo, e lavorano egregiamente: bisogna lasciargli spazio, senza l'incubo di qualche demenziale scomunica.
  • Enzo C. Utente certificato 3 anni fa
    Ho appena visto i 3 senatori su la7, mi sono sembrati 3 cani bastonati, per come la vedo io questa è gente che ha una pessima capacità dialettica, e in questa loro incapacità di esprimersi, hanno dato l'impressione che volessero dare fiducia a berluscrenzi. A domanda precisa: se intendevano appoggiare pinocrenzi, loro hanno risposto assolutamente no. Io penso che siano credibili. Rimane il fatto che in un clima come questo, dove siamo costantemente sotto attacco, esternare pibblicamente una critica su grillo o sul movimento è semplicemente da idioti, quindi il mio giudizio su questi, è che non sanno parlare, e sono poco intelligenti.Ora se si trattasse di ricandidarli, direi assolutamente no. Ma ormai ci sono, tiriamogli le orecchie, e vediamo come si muovono. Poi con le questioni del territorio, non saprei, quella è un altra questione che non conosco.
    • Ernesto P. Utente certificato 3 anni fa
      Quoto assolutamente...anche a me non piace esser pilotato, ho votato si affinché si andasse alla consultazione con Renzi solo perché Grillo e Casaleggio hanno fortemente consigliato il NO CAPITO? e poi che fa Beppe ? Ci va perché oramai ci aveva messo la faccia e fa come cazzo vuole lui? e già questo è questionabile..poi secondo me è stata anche un occasione persa, poteva smerdare Renzie dopo averlo fatto parlare a vuoto... Che faccio le mie perplesstà le posso dire o sarò espulso?
    • Roberto 3 anni fa
      Questa è la mia risposta a Paolo Carnelli un po' più sotto. Io come buona parte degli iscritti sono qui perché ognuno vale uno. Se questa non è la tua filosofia potrebbe andarti bene Forza Italia. Se questa non è la realtà per qualcuno quel qualcuno deve andarsene, anche se si chiama Grillo. Se ha sbagliato d'impulso su questa linea si può anche comprendere, prendere le scuse da parte sua ed andare avanti, se invece pensa insieme ad altri di poterci pilotare a suo comodo per me ha finito, ma è lui che esce perché noi esistiamo, indipendentemente da chi ha fatto partire il Movimento. Una volta si diceva che c'era il padrone del pallone che se non gli piaceva come si giocava si portava a casa il pallone così non giocava più nessuno. Io e quelli che conosco ce ne freghiamo e siamo disposti a portare un altro pallone per andare avanti se sarà il caso.
  • ascenzio salvati Utente certificato 3 anni fa
    Non mi piace questo clima da Robespierre. La ghigliottina è un boomerang.
    • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
      Stai tranquillo... non saranno espulsi!... Ormai è chiaro che questi signori non aspettano altro!... perciò chiedono ipocritamente di essere giudicati dalla Rete... ben sapendo che comunque non avranno scampo... ma che così potranno accusare Beppe di aver truccato il voto!... Tu pensa... chiedono che però la Rete si esprima se è ammesso dissentire o meno!... come se loro si limitassero solo a questo e non utilizzassero il proprio dissenso sperando di ottenere qualche allettante offerta da Renzi... altrimenti perché sbandierare ai quattro venti (un dissenziente per vento!) le loro lamentele basate pressoché sul nulla?! .-|||
  • Francesco zappavigna 3 anni fa
    andare in tv per dire la vostra invece di parlare nel blog, stanno sputtanando il movimento queste persone devono essere allontanate chiedono il voto allora si vota sono sicuro che saranno cancellati
  • Pisetta Simone Utente certificato 3 anni fa
    Sono contro per il semplice motivo che ci stiamo sparando adosso e non porta frutti, poi oggi ho visto 3 dei senatori in TV e pure se hanno opinioni legermente diverse sono in linea col M5S sui fatti quindi meglio stare tranquilli, magari un piccolo cartellino giallo per piu lavoro sul territorio (comizi,radio e tv regionali) e meno TV nazionali! per il resto vianciamo noi UNITI non divisi ;)
  • Luca Migliorino (saggioluca) Utente certificato 3 anni fa
    sono passati 10 secondi dal loro intervento su la7. Dicono che li hanno sfiduciati in 12... che vogliono il "giudizio" della rete. Eccomi, sono il 13° chi è il 14° Migliorino Luca
  • Marcello A. Utente certificato 3 anni fa
    ed eccoli, bocchino, campanella ed orellana da quel finto giornalista formigli. ...non li ho letti qui sul blog a difendersi o spiegare ma per andare in tv a dare materiale di distrazione al nemico il tempo lo trovano. si, si...votiamo e vedremo, si capiva da tempo di che pasta eravate fatti. Forza m5s. teniamo la rotta.
  • Bravo Amleto 3 anni fa
    L'ANELLO: Falange Armata minaccia Totò Riina. Notizia di oggi molto importante su: http://mediterranews.org/2014/02/falange-armata-tra-eversione-e-pentiti/ Il potere si regge con i metodi del gruppo L'Anello. Incidenti stradali "simulati", finti suicidi, Bernardo Provenzano che viene fatto cadere dalla branda mentre si stava decidendo di parlare.
  • FAUSTO . Utente certificato 3 anni fa
    DEVONO LASCIARE IL MOVIMENTO, IL LORO COMPORTAMENTO NON HA NULLA A CHE VEDERE LA LIBERTA DI ESPRIMERE LE PROPRIE IDEE E IL PROPRIO PENSIERO -
  • alessandro d. Utente certificato 3 anni fa
    SONO DELLE PERSONE CHE NON GLI FREGA NIENTE DELL'IDEALE DEL M5S, MA HANNO CAVALCATO L'ONDA SOLO PER SEDERSI IN QUELLE POLTRONE DA 20.000 EURO AL MESE VIVA VIVA GRILLO
  • Franco Schettino Utente certificato 3 anni fa
    Non sono affatto d'accordo sulle critiche a chi esprime il proprio parere; l'espulsione, poi, fa tanto regime! L'atteggiamento con Renzi, come quello con Bersani, è stato sbagliato. Soprattutto dopo che il voto, che, vi ricordo, ci è stato chiesto M5S deve evolvere. Questo è il mio parere e ho il diritto di esprimerlo.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      VA, VA A VOTARE IL PD, SCHETTINO. VEDRAI CHE FINIRA' COME LA COSTA CONCORDIA. A PICCO...
  • Paolo Carnelli Utente certificato 3 anni fa
    Le idee di base del M5S sono prevalentemente buone ma la democrazia diretta che si ostinano a promuovere sarà purtroppo il fallimento del M5S. Con Renzi non c'era nulla da discutere, è un fatto, non un'opinione. Perché mai si chiede il parere agli iscritti? Finché ci si ostina a prendere decisioni in base alle opinioni anziché ai fatti, il risultato non cambierà mai.
    • Roberto 3 anni fa
      Io come buona parte degli iscritti sono qui perché ognuno vale uno. Se questa non è la tua filosofia potrebbe andarti bene Forza Italia. Se questa non è la realtà per qualcuno quel qualcuno deve andarsene, anche se si chiama Grillo. Se ha sbagliato d'impulso su questa linea si può anche comprendere, prendere le scuse da parte sua ed andare avanti, se invece pensa insieme ad altri di poterci pilotare a suo comodo per me ha finito, ma è lui che esce perché noi esistiamo, indipendentemente da chi ha fatto partire il Movimento. Una volta si diceva che c'era il padrone del pallone che se non gli piaceva come si giocava si portava a casa il pallone così non giocava più nessuno. Io e quelli che conosco ce ne freghiamo e siamo disposti a portare un altro pallone per andare avanti se sarà il caso.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      QUANTO TI SBAGLI, IL M5S PRENDERA' PIU' CONSENSI PROPRIO PERCHE' E' L'UNICO A FARE LE PULIZIE IN CASA E NONOSTANTE NON CI SIANO SCANDALI. GLI ALTRI PARTITI, INVECE, SONO DESTINATI A SCOMPARIRE PER SEMPRE. PD IN PRIMIS...:D
  • Marcello Anni 3 anni fa
    ma non si poteva fare un sondaggio online per il loro allontanamento come è stato fatto in altri casi? ho l'impressione che i principi del movimento siano utilizzati solamente come pretesto per allontanare qualsiasi parlamentare o attivista la pensi diversamente da Beppe Grillo o Roberto Casaleggio...
  • Querzè 3 anni fa
    E' un grandissimo errore. Non possiamo cambiare il modo di fare politica senza accettare la diversità di opinione. La libertà di pensiero è un presupposto che mai e poi mai intendo rinunciare. Grillo ha ragione il 99% delle volte che parla. Ma stavolta ha toppato alla grande, sia nel collocquio con Renzi, sia con questa ennesima "purga" di deputati.
    • Roberto 3 anni fa
      Concordo e ringrazio dell'appoggio, è incredibile che debba dedicare molto del mio tempo a cercare di salvare il lavoro di convincimento di 2 anni su moltissime persone per i colpi di testa di Grillo, l'assurdo estremismo di quelli che scrivono tutti i giorni secondo me pilotando l'opinione. Tra quelli che conosco tutti concordano sull'errore di Grillo sia all'inizio dell'incontro maledetto che sul fatto di avere richiesto l'espulsione dei senatori. Se dovessero votare per questa maggioranza sarò il primo ad essere d'accordo, ma fino ad allora vedo solo una volontà che mi fa pensare che non è vero che ognuno vale uno e questo mi da molto fastidio
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      IL PD FA INCIUCI, NON IL M5S. BEPPE HA FATTO BENISSIMO A MANDARLI A QUEL PAESE. CHI SI LAMENTA SONO SOLO I PIDDINI...
  • livio storari 3 anni fa
    NON POSSIAMO FARE ECCEZIONI,MOLTI BRAVI CITTADINI RIMARREBBERO DELUSI. ESPULSIONE DAL MOVIMENTO.
  • Alessandro Carlesi 3 anni fa
    Prevenire e' meglio che curare La Scillopotia e un virus che attacca chi non ha gli anticorpi
  • teodora a Utente certificato 3 anni fa
    Mere congetture. Intanto sono stati cancellati commenti che esprimevano democraticamnete e civilmente il proprio innocuo pensiero. Sarà cancellato anche questo? Complimenti per il senso democratico vantato!
    • Roberto 3 anni fa
      Mi piacerebbe sapere che tipo di commento ti è stato cancellato, perché io sto mandando commenti sicuramente non schierati a favore di Grillo, ma vengono pubblicati.
  • Ivano ANDRULLI 3 anni fa
    Vorrei sapere dai due parlamentari BOCCHINO e CAMPANELLA, qualora dovessero uscire dal movimento, se accetteranno sempre lo stipendio ridotto come gli altri parlamentari 5S.
  • GIANCARLO O. Utente certificato 3 anni fa
    QUANTE PAROLE INUTILI. LO STATUTO DI M5S DICE CHE QUESTI PERSONAGGI IN CHIARO ODORE DI MAFIA BERLUSCONIANA O MENO VANNO ESPULSI. CHIARO O NO.
  • pietro 8 3 anni fa
    Questi personaggi chiaramente con il loro atteggiamento sono fuori completamente dalla logica che muove il M5S. E' bene ricordagli che non si fanno alleanze a prescindere con i partiti che hanno rovinato l'italia e gli italiani tutti, ma sostenere idee, iniziative e progetti che vengano dai cittadini attraverso il( web e il territorio) per poi essere tramutate in leggi chiare e no norme incomprensibili,che vanno a favore delle lobby, banche e personaggi amici dei partiti. Se proprio vogliono fare carriera c'è sempre il pd,forza italia e gli altri partiti reggicoda che li aspettano a braccie aperte. Meglio per loro ma soprattutto per noi . Forza M5S!!!!
  • Peter Parisius Utente certificato 3 anni fa
    Sicuramente questi tizi sono stati mandati dalla mafia, o dai berluscones (il che è quasi lo stesso) per destabilizzare il Movimento.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      IO DICO CHE SONO PIDDINI MASCHERATI DA GRILLINI
    • Raffaele F. Utente certificato 3 anni fa
      Esagerato!
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    PARLA LIBERAMENTE... MA FALLO ONESTAMENTE! °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Non ha importanza che questo comunicato sia vero o meno... per giudicare i due senatori!... Il punto è se questi parlamentari abbiano solo espresso un loro giudizio sulla performance di Beppe o se abbiano anche agito con una condotta contrastante la strategia del Movimento!... Io ho già dimostrato che i due (più gli altri due fuori contesto!) abbiano agito a danno del Movimento!... e questa dimostrazione l'ho data rispondendo semplicemente a una domanda posta da Giuseppe di Oristano in un suo breve commento... "Puoi non essere d'accordo, esprimere un tuo pensiero, ma lo fai con il TUO gruppo parlamentare. Perché allora rilasciare dichiarazioni ai media di REGIME? PERCHÉ?"!... Ecco la mia risposta... "Lo ha spiegato... senza volerlo... Campanella!... ha detto che non è realistico mandare tutti a casa!... quindi se ne deduce che è realistico fare alleanze con gli altri partiti!... Ergo... lui è pronto ad allearsi e questo lo fa sapere attraverso i media... perché se lo dicesse solo all'interno del M5S non riceverebbe risposta dagli altri partiti!... E' chiaro?!"!... In conclusione... Va bene... anzi benissimo criticare tutte le posizioni del Movimento anche le scelte ovvero le posizioni maggioritarie!... ma non va assolutamente bene contrastarle palesemente... offrendosi come interlocutore privilegiato ai propri avversari politici... perché non si sa mai che la strategia cambi e allora ci si possa trovare in posizione di vantaggio rispetto ai propri colleghi!... Per evitare queste conseguenze ovvero sia per essere coerenti con i propri impegni verso i principi e i metodi del M5S sia per essere leali verso chi lavora al proprio fianco... è assolutamente escluso che il dissenso venga utilizzato per farsi largo nella vecchia politica o per trascinarci "realisticamente" tutto il Movimento"! .-|||
  • Johanna P. Utente certificato 3 anni fa
    Basta i continui intromissioni da parte di Grillo, Casaleggio co!!! Gli eletti sono autonomi nel loro mandato! In extremis saranno i gruppi che decidono per i loro membri.
  • Paolo P. Utente certificato 3 anni fa
    Ma smettiamola di fare 'ste cazzate!
  • Roberto 3 anni fa
    Mi dispiace ma devo mettere in evidenza che Grillo non ha seguito il mandato della maggioranza dei certificati che chiedeva di ascoltare cosa diceva Renzie e di rispondere dopo a dovere contestando punto su punto. Inoltre è ormai evidente che il discorso uno vale uno non vale ed a causa di questo e di queste uscite di gente che contesta chi ha dissentito giustamente si stanno perdendo o si rischia di perdere la maggioranza di voti. Io credo che nei non certificati Grillo sia in minoranza e possa avere al massimo il 30% di consensi. Chi fa richieste di allontanamento sta sbagliando e sta spaccando il Movimento.
    • Roberto 3 anni fa
      Bravi voi, tra quelli che conosco non c'è ne uno che abbia approvato il metodo di Grillo, e poi me la venite a contare a me che mi sono iscritto all'inizio, amici di Renzie siete voi e tutti quelli che stanno cercando di spaccare il Movimento in tutti i modi. Solo perché siete tutti i giorni a scrivere non vuol dire che possedete la verità.
    • Lorenzo Pazzini 3 anni fa
      Bravo chi ti ha mandato? il tuo amico Renzie? chi contesta apertamente le scelte del movimento si può accomodare alla porta. Se si dissente lo si può fare ma la tv e la stampa non sono i luoghi deputati. Questi signori sono portavoce del movimento e dei MU. cosa fanno si sono montati la testa? pensano di essere statiti? qui si segue la linea di Beppe che è andato a parlare con Renzie ma appena si è seduto gli ha detto" non siamo qui a chiedere la fiducia" Allora cosa è andato a fare Beppe? si è+ arrabbioato perchè Renzie non voleva ascoltarci!
    • Johanna P. Utente certificato 3 anni fa
      Bravissimo!!!
  • Vincent C. 3 anni fa
    E' un fatto fisiologico quanto accade. Da che mondo è mondo, gli opportunisti sono sempre esistiti, e credo in tutta coscienza che esisteranno sempre, per la "natura fallace dell'uomo", che bada più all'avere che all'essere. Penso ,e posso anche sbagliarmi, che considerarli un problema "sia l'ultima cosa che possa interessare il movimento". Personalmente , non darei loro troppa importanza, in quanto si farebbe "nient'altro che il loro gioco allo sfascio". I figli delle stelle alle prossime elezioni sapranno e potranno meglio regolarsi, sulla base degli errori fatti, e sceglire meglio i cittadini nostri rappresentanti. Pertanto questi "infiltrati", semplicemente "ignorateli".
  • Filippo Poggio 3 anni fa
    tanto per farmi un idea, questi personaggi hanno rinunciato a parte dello stipendio come tutti gli altri oppure no? .. si capisce come rinunciare a 10K euro al mese o anche meno per taluni possa essere azione indigeribile, proprio per questo motivo sono profondamente grato a tutti i parlamentari e senatori 5 stelle che oltre ad aver dimostrato che i famigerati "tagli alla spesa pubblica" si possono fare partendo dalla casta e nn toccando per es. sanità e scuola... sono profondamente grato a loro per l'impegno ed il lavoro quotidiano nello smascherare i mezzucci con cui questi "politici di professione" ci hanno rapinato per decenni!!! GRAZIE M5S sfiduciati, ne troveremo altri più meritevoli al vs posto. godetevi la pacchia che finirà presto ,.ACCATTONI!
  • graziano . Utente certificato 3 anni fa
    questi quattro opportunisti appartengono ha quella categoria di individui perennemente alla ricerca di opportunità x fottere il prossimo, ogni altro commento lo trovo superfluo
  • alfonso minutolo Utente certificato 3 anni fa
    Io sono convinto che questi sono dei guastatori mossi da premeditazione. Tutti si stracciano le vesti adducendo le motivazioni delle minoranze interne, ma quali minoranze d'Egitto, questi sono davvero quattro gatti, mandiamoli a fanculo ed andiamo avanti che ci aspetta una lotta senza quartiere... Guardate Renzie in che modo ha trattato Tovarish Kooperlov ed il Subcomandante Chiva...
  • SEBASTIANO S. Utente certificato 3 anni fa
    FINO A QUANDO IL MOVIMENTO AVRA' LA LINEA DURA E PURA AVRA' IL MIO VOTO. IL GIORNO CHE SCENDERA' A COMPROMESSI TORNER0' A NON VOTARE PIU' PER COME HO FATTO NEI PRECEDENTI 22 ANNI. I DISSIDENTI CHE PRENDANO PURE I SOLDI INTERI E VADANO PURE NEL LORO PARTITO IL PD. ARRIVERA' IL GIORNO CHE ANCHE LORO TRADITORI ANDRANNO A CASA.
  • roberto bofa Utente certificato 3 anni fa
    io credo che il problema non sia avere un opinione diversa da grillo o non essere in totale accordo con la le decisioni prese dal movimento, il problema è che questi 4 sono sempre i primi a manifestare il prorpio disapunto ai giornali. orellanna e company sanno benissimo che la stampa non aspetta altro, se solo ci tenessero alla coesione del movimento non farebbero trapelare tutto, ripeto la stampa non aspetta altro per attaccarci. io sono convinto che comunque bisogna ignorarli, e se effettivamente hanno violato delle regole mandarli via.
  • Michele Di Francesco Utente certificato 3 anni fa
    Magari mi sbaglierò ma siamo proprio sicuri che il fatto che, all'esterno del Movimento, emerga l'esistenza di una ricca dialettica interna sia così dannoso per il Movimento? Cosa c'è di meglio che mostare la ricchezza (e differenza) di opinioni all'interno del Movimento per dimostrare che le accuse di integralismo e di dittatorialità sono infondate? Non saranno, invece, proprio le plurime proposte di espulsione, che immediatamente seguono ogni posizione pubblica di dissenso o di critica espressa da un portavoce, a consentire alla maggiornza dei media (eidentemente ostili a priori al Movimento) di giocare su fantomatiche divisioni interne e assenza di democrazia del M5S?
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      NO, IL PROGRAMMA E' UNO E SI SEGUE QUELLO. CI VUOLE ONESTA' E COERENZA. SE UNO HA IDEE DIVERSE, SE TROVA DA RIDIRE PURE SUL LEADER, MAGARI DAVANTI ALLE TV E AI GIORNALISTI, ALLORA E' MEGLIO CHE LASCI. TROVERA' ALTRI PARTITI E LA CASTA PRONTA AD ACCOGLIERLO. MA NON DURERA' MOLTO. IL PD E' SULLA VIA DELL'ESTINZIONE E PERSINO IL PDL STA PER RIBALTARSI. QUESTIONE DI TEMPO...
    • Johanna P. Utente certificato 3 anni fa
      Giusto!
  • alberto molin 3 anni fa
    credo che, un contraddittorio fatto in pieno rispetto l'uno dell'altro sia sempre auspicabile e serva ad accrescere la coscienza di ognuno di noi . Altra cosa sono i " paletti " su cui si fonda qualsiasi " progetto " condiviso. Quelli non si toccano ! sennò crolla tutto.Ogni mente pensante ha le proprie idee e tutti sono da considerare rispettabili, " errare umano est " basta avere una sana coscienza e tanta tanta umiltà per riconoscere i propri errori e le proprie erronee valutazioni. In conclusione bene è stato fatto ma, attenzione ! dobbiamo stare molto attenti affinchè tutto ciò non venga strumentalizzato ed usato contro di noi da chi. ci derideva,ci ha cercato ed ora ci teme ! A RIVEDER LE STELLE !!!
  • caputo mauro Utente certificato 3 anni fa
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/
  • luciano fiorani 3 anni fa
    L'ho già scritto nei casi precedenti: non si fa così. Ci stiamo facendo male da soli. L'espulsione dal Movimento è chiaro che deve essere possibile ma per questioni serie, non certo pechè uno la pensa in modo diverso su cosa fare in certe circostanze. Insomma sono i comportamenti concreti che devono determinare l'espulsione e non una frase o una battuta.
    • Roberto 3 anni fa
      Questo che ti ha risposto mi sembra uno che comprerebbe gli F35 eh eh eh. Ma come ci siamo ridotti? Uno che ha fatto il militare.
    • antonio l. Utente certificato 3 anni fa
      GUARDA che se fossimo in guerra, uno che dice "dai tempo al nemico di sparare, per vedere che pallottole ci arrivano, ... si chiamerebbe tradimento, e mica ti espellerebbero ..ti fucilerebbero
  • Nicola Albanese 3 anni fa
    Un commento su ciò che viene detto in questo momento sarebbe interessante che venga fatto da Grillo, perché temo che chi gioca a distruggere sia probabilmente o solo incazzato oppure ancor peggio in malafede per poter allontanare potenziali nuovi attivisti.
  • Nicola Albanese 3 anni fa
    Che Beppe sia un grande e fuori di dubbio ma per poter cambiare occorrono i consensi non i dissensi chiaro senno sembriamo alla vista del cittadino comune, un popolo di estremisti non idonei a guidare un paese
  • gianfranco dellamore 3 anni fa
    domanda: i senatori che si allontanano dal 5 stelle percepiscono lo stipendio concordato di €.5.000 o si abbuffano come quelli del pd e pdl? gianfranco.
  • Edoardo Pellegrini 3 anni fa
    Democrazia significa poter avere idee diverse anche appartenendo allo stesso gruppo, specialmente se ci si identifica in un movimento non partito! Non voglio entrare nel merito del post contro i 4 nostri Senatori ma voglio spiegare che alla base della democrazia deve essere presente anche la capacità di saper ragionare con la propria testa e fondamentalmente capire! Esempio: i nostri parlamentari stavano evidentemente votando per andare alle consultazioni e Grillo, non essendo d'accordo (non doveva neanche dirlo per non influenzare il nostro voto) ha indetto il referendum solamente per ottenere il nostro no! Invece è uscito il sì che aveva (se non siamo tutti quanti diventati stupidi) un valore politico e non l'autorizzava ad un braccio di ferro fra due personaggi specializzati in monologhi! Grillo doveva chiedere a Renzi se voleva cambiare veramente l'Italia e a risposta affermativa doveva replicare che lo avrebbe potuto fare solo con noi che saremmo stati pronti ad entrare in una maggioranza di governo formata solo dal PD e dal M5S. Sarebbe successo il finimondo ed avremmo stanato il Renzi che ci avrebbe risposto che ormai non era più possibile trovare un accordo. Così l'avremmo stanato, colpito ed ucciso, s'intende politicamente. Cordiali saluti a tutti quanti leggeranno queste mie modeste opinioni. Edoardo Pellegrini, ex imprenditore di 68 anni in pensione, oggi scrittore senza editore per scelta, orgoglioso di essere un iscritto certificato al M5S!
    • Roberto 3 anni fa
      Caro sig. Edoardo, questa settimana mi sto spendendo molto a scrivere perché di solito cerco di convincere la gente a votare il Movimento parlando con loro. Sono d'accordo con lei ed ho constatato che mediamente chi scrive spesso è qualcuno che ha idee drastiche, ma mi creda che ho constatato che questi non hanno capito che la maggioranza non scrivente è rimasta spiazzata sia dal "maledetto incontro" che dalle varie richieste di espulsione. Si direbbe persino che quelli che soffiano sul fuoco lo facciano con l'obbiettivo di spaccare il Movimento. Può rispondere a queste persone che se amano il metodo vota il capo qualunque cosa dica, possono andare a votare Forza Italia. Li saranno molto apprezzati.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      FAI UNA COSA TU, Jova Aflam , LEGGITI IL PROGRAMMA DEL MOVIMENTO PRIMA DI SPARARE SCIOCCHEZZE DA PIDDINO...
    • Vincent C. 3 anni fa
      Cittadino Edoardo sono convinto che in democrazia la possibilità di esprimere sempre ed in ogni modo il proprio parere personale, sia la cosa più importante. Il fatto indiscutibile è che questi nostri rappresentanti hanno accettato prima della loro "nomina" le regole a cui avrebbero dovuto sottostare. Invece, poi "una volta nominati", credono e fingono di non conoscerle, e dicono di essere stati eletti "senza vincolo di mandato".Il male sta nel fatto di "far valere se stessi, come rappresentanti del proprio modo di pensare", e non dei principi collettivi accettati prodromicamente dal nostro movimento*****.Questo errore di fatto crea "un danno di immagine a tutto il movimento", e l'errore , è tanto più evidente e grave, in quanto questi "dissidenti informati sui fatti", si sottopongono a rispondere a domande dei giornalisti, che sono pagati con i nostri soldi, ma che remano per la conservazione del sistema corrotto dei partiti. Quindi queste persone o fanno un passo indietro o è bene che vadano là dove li porta, il loro interesse "particulare".Quanto all'obiezione mossa a Beppe Grillo e Casaleggio, riportata da altri scrivani del blog, che criticano il ruolo egemone dei due fondatori, credo che" Beppe e Casaleggio" abbiano tutte le ragioni per farlo visto le "infelici sortite di questi inesperti e improvvidi dissisenti", che "fanno la ruota del pavone davanti al teleschermo,ed oltretutto balbettano frasi e mezze parole che ricordano alcuni personaggi della vecchia partitocrazia".Con frasi del tipo:"NON CREDO" o "Ma , non so" oppure "non mi pare", e con fare perplesso, mimano un comportamento simile "ai senatori responsabili".
    • Lorenzo Pazzini 3 anni fa
      Complimenti, non abbiamo bisogno di gente come lei. Le indicazioni di Beppe sono chiare e quelle ai seguono fino alla vittoria finale. se non le vanmno bene si accomodi non abbiamo bisogno di gente come lei
    • Jova Aflam Utente certificato 3 anni fa
      Faccia una cosa Sig.Giuseppe: qui non siamo nel PD si legga l'ART.4 del NON STATUTO!! E se vuole continuare ad insultare chi esprime il prorpio pensiero, solo perchè diverso dal quello del LEADER di turno allora lei è un ex.PIDDINO o in cerca di carriera. Si cerchi un partito e non un movimento dove di predica Democrazia dal Basso e nessun LEADER!
    • giuseppe . Utente certificato 3 anni fa
      Faccia una cosa, sig. Pellegrini. Se non ha ancora capito che al fondo dell'appartenenza al M5S c'è la presa di coscienza che dai partiti, e dai burattini del Potere, non può venire NULLA di buono, riprenda la sua tessera di partito e continui a sperare di cambiare le cose dal di dentro. Abbiamo bisogno di gente MATURA, e lei non lo è. Peraltro, Beppe ha raccolto Ovazioni per il suo comportamento con Renzie, ha aspettato la prima menzogna e poi gli ha detto quello che si meritava. Se la gente ancora non ha capito, PEGGIO PER LORO, e per Lei. Il MoVimento Cinque Stelle DEVE, necessariamente, essere composto da persone tetragone, specie alle lusinghe e alle false promesse. TUTTO il nostro percorso, fin qui, si contraddistingue per onestaà e coerenza, e non sarà certo prestando ascolto a nuove menzogne che faremo passi in avanti. La Soluzione, non si trova nell'accrdo con i partiti, ma con il loro abbattimento alle Urne. O prendiamo il 51%, o io chiuderò la mia esperienza come Cittadino Italiano. Le Rivoluzioni, non si fanno a dispetto del popolo. E o il popolo dimostrerà comprensione e apprezzamento, o spariremo. La Rivoluzione vince, o perde. Ma NON PAREGGIA MAI.
  • franco giacobbe 3 anni fa
    Errore gravissimo quello che sta facendo, di buttare fuori tutti i deputati e senatori M5S. Errore gravissimo indebolire il gruppo , altrettanto errato che nel movimento non vi sia democrazia e democraticità. Peccato avevi un bel giocattolo in mano , lo stai rovinando. Altro errore rifiutare il dialogo e verrai isolato. Non potrai fare piu' nulla se non col 55 % che non sarà cosa facile , anche perchè correranno ai ripari con nuova legge elettorale e sbarramenti vari. saluti franco
  • Giovanni cococcia Utente certificato 3 anni fa
    Ben Fatto la linea e' unica verso il popolo chi non e' coerente con il programma stipulato con il movimento fa bene a cambiare rotta, non ci servono altri politici ( Finti Cittadini ) a dettare le proprie regole. Siamo Oltre. Addio.
  • Lorenzo Pazzini 3 anni fa
    Espulsione immediata e dimissioni da senatori e deputati! questi signori non hanno capito che chi non si attiene alla linea deve andare fuori. Se avevano qualcosa da dire i luoghi deputati erano i mu. Non si parla con la stampa non si parla con gli altri partiti! loro sono dei semplici portavoce del movimento e come tali non si devono permettere di esprimere idee o giudizi diversi da quelli che il moviemnto stabilisce. PORTA VOCE portano la voce di altri. Punto. la loro voce vale uno e se tutti siamo d'accordo sul fatto che Beppe ha ragione LORO devono stare zitti e muti. Questa gente va cacciata. Abbiamo la fortuna come nazione di avere avuto in regalo uno come Beppe che saprà guidarci verso un futuro più luminoso. Basta ascoltare le sue parole e seguirle! basta sabotatori interni e dissidenti
    • Roberto 3 anni fa
      Mi dispiace dissentire ma se chiedete l'espulsione dei senatori senza che loro abbiano votato contro il Movimento e la votate può darsi che sui certificati venga approvata, anche se la lezione della scelta se andare al "maledetto incontro" dovrebbe farvi riflettere. Sicuramente se vengono espulsi prenderemo un'astensione e perdita di voti clamorosa sui non certificati. Credo che abbiate perso la cognizione della partecipazione al Movimento.
  • maurizio . Utente certificato 3 anni fa
    mi sembra che troppi cerchino di mescolare le parole, come fanno di solito i politicanti PD-berlusconiani. Perdere la fiducia in qualcuno NON è sinonimo di "espulsione antidemocratica". E' qualcosa di molto più grave, e significa che quel qualcuno ha perso credibilità e dignità.
  • Nicola Albanese 3 anni fa
    Si però la rivoluzione pacifica si fa con i consensi non parlando male dei nostri senno il popolo non capisce e finisce per dare il proprio voto a macchiette come Renzi
  • Luigi Gioacchini 3 anni fa
    Ho sempre pensato che il peggiore danno lo facciano gli "infiltrati". Ora aggiungo che quelli che per una serie di circostanze favorevoli riescono a non manifestarsi diventano i più devastanti. In special modo quando fingono di remare a favore. Il controllo del territorio lo detiene il potere. Va da se, quindi, che il potere controlla anche, direttamente o indirettamente ed a vario titolo, una quantità enorme di persone. Ma se Grillo sa bene dove vuole andare a parare, non dovrebbe essergli troppo difficile individuare e contrastare simili situazioni. In caso contrario, secondo me, Grillo, non ha capito bene con chi ha a che fare, né di cosa sono capaci costoro.
  • claudio 3 anni fa
    Non siamo un partito siamo un movimento aperto a tutti e senza pregiudizi. le liste civiche certificate, i meet up secondo il nostro non statuto e codice di comportamento non hanno nessun potere giudicante e decisionale nei confronti dei portavoce pentastellati eletti in parlamento ricordo scelti inizialmente tra i non eletti delle passate elezioni. I grillini siciliani perchè non si preoccupano del "Mimo" e della tipologia dei rimborsi spese che gli eletti in regione si prendono ogni mese. Il giorno in cui i 4 dissidenti violeranno il codice di comportamento e/o il non statuto sarà la rete e gli iscritti certificati a decidere il loro destino.
  • Nicola Albanese 3 anni fa
    Buongiorno a tutti a mio avviso il Senatore Francesco Campanella ha ragione a dissentire sull'incontro scontro che si è tenuto tra Grillo e Renzi, però va capita anche la tensione del momento che c'era il movimento compreso Grillo devono crescere per poter imparare ad affrontare situazioni difficili come quella.
  • Paola Cosimi 3 anni fa
    La ritengo una decisione giusta. Basta con persone che una volta elette voltano gabbana e fanno ciò che vogliono, disattendendo e tradendo i propri elettori e il Movimento o partito in cui militano. E' proprio per questo nuovo modo di intendere la "politica" che mi sono iscritta al Movimento. Paola
  • Giovanni Meloni 3 anni fa
    Non hanno più ragione di stare nel M5S,vanno isolati, il loro comportamento ed il loro modo di pensare è uguale a quello dei vari esponenti degli altri partiti. Non ci sono accordi da fare con chi ci ha rovinato. SECONDO ME, VANNO MANDATI VIA DAL MOVIMENTO 5 STELLE, QUESTI SIGNORI VADANO A CERCARE CAMPO D'ATTERRAGGIO DA UN'ALTRA PARTE. MANDATELI VIA, QUESTI FANNO SOLO DANNO.
  • Jova Aflam Utente certificato 3 anni fa
    Assurdo, ma chi sta votando questa strategia politica?? E per tutti quelli che incitano alle espulsioni ed alla sfiducia consiglio: - di leggersi il NON STATUTO Art.4 - da quando i Meetup hanno potere decisionale nel M5S? quando fa comodo? - di verificare i comunicati ufficiali dei vari Meetup - e tutti gli altri Meetup? l'unica base legittimata ad un'operazione del genere sono la globalità degli iscritti certificati della circoscrizione di elezione. - tutte le volte che il fine ha giustificato i mezzi, i mezzi sono poi diventati la regola (vedi dittatura per imporre il comunismo, alla fine è rimasta solo la dittatura mascherata da comunismo) Accendete il cervello! Tutti quelli che vogliono il LEADER da seguire se ne tornino nel PD!!!
  • Marco Sala 3 anni fa
    Al netto di tutte le valutazioni sui politici dei partiti cosiddetti tradizionali, una cosa è certa e sempre più evidente (anche grazie agli strumenti mediatici che dovrebbero sancire la novità del M5S)questo movimento è antidemocratico e di questo se ne fa un vanto!! A proposito della rete, lo streaming e tutti mezzi usati per diffondere il Verbo della Premiata Ditta Grilloe spacciati come "il Nuovo", sarebbe come dire che "il pulcino pio" suonato sull'MP3 è meglio della 5° di Bethoven suonata sul grammofono ! Sostanza ragazzi, sostanza!!
  • Ivano Brighenti 3 anni fa
    La mafia si combatte facendola sparire e non alleandosi. Lo stesso vale per la pessima politica che di mafia si nutre
  • Ivano Brighenti 3 anni fa
    Segue a pagina 6si combatte facendola sparire e non alleandosi. Lo stesso vale per la pessima politica Che di mafia si nutre
  • Massimiliano T. Utente certificato 3 anni fa
    Sono certo che lo Staff e Beppe non sono a conoscenza del fatto che nessuna assemblea si è tenuta per la sfiducia ai due senatori siciliani!! I comunicati a cui si fa riferimento sono frutto di decisioni di "pochi" senza che siano passati dalle democratiche decisioni assembleari! D'altronde che i principi democratici sono alla base del movimento lo dimostrano le ripetute richieste di voto on line rivolte agli attivisti! Faccio parte del MU Il Grillo di Palermo e con certezza affermo che nessuna assemblea ha avallato sfiducie ai due senatori! Non voglio credere che si dia credito ad una sparuta minoranza antidemocratica che detiene le chiavi del MU, del sito ufficiale e a Palermo sta distruggendo l'ottimo lavoro che i gruppi tematici stanno portando avanti!! Beppe e Staff, aiutateci a ripristinare la democrazia, le valutazioni sui due senatori verranno attivate con metodi certi e parametri oggettivi, stessi parametri che devono essere applicati alle valutazioni di tutti gli altri portavoce!! Non posso e non voglio credere che il movimento possa avallare tali comportamenti scorretti, ed ancora una volta confido in te Beppe!!
    • Massimiliano T. Utente certificato 3 anni fa
      Non faccio ironia sterile, tu sai con chi parli io no!! La decisione del gruppetto di attivisti presa in coerenza con le regole del MoVimento deve impegnare chi ha fatto il comunicato e non un intero Meet Up!! Noi 45 o 47 poco importa, ci abbiamo messo la faccia firmando il comunicato, precisando la questione, lo stesso comunicato non è stato pubblicato sulla pagina ufficiale palermo5stelle.it, sono state revocate le credenziali di accesso al sito, sono state revocate le chiavi di accesso al MU quale AO a diversi attivisti, è stata chiusa arbitrariamente una pagina FB relativa ad un gruppo di lavoro tematico!! Vedi questi soggetti agiscono come se il movimento fosse loro prerogativa, senza aprirsi al pubblico confronto!! Se tu ritieni giusto il comportamento di una decina di persone che parlano a nome di 110 attivisti di un MU senza averli consultati, be credo che non abbiamo più niente da dirci, non perchè non voglia più confrontarmi, non mi sottraggo mai al confronto, ma perchè la tua posizione non è ragionata ma bensi di parte!! Sono d'accordo per la valutazione dei portavoce tutti ad una riunione Regionale e poi il voto on line per l'eventuale espulsione, ma devono essere valutati tutti con parametri oggettivi!! Chi avrà lavorato e dato risposte al territorio ed è stato presente nel territorio non avrà mica paura di sottoporsi alla valutazione degli attivisti!! Valutiamoli tutti!!!
    • antonio l. Utente certificato 3 anni fa
      non fare ironia. il nazionale vuole i documenti, nel movimento molti abbiamo un nik name. cosi ci piace e continuiamo a mantenerlo. andiamo al punto. fino a decisioni ufficiali, specialmente MOLTO importanti, nessuno,NESSUNO,HA DIRITTO di pubblicizzare PROPRIE POSIZIONI senza che si sia verificato un processo di condivisione e approvazione. mi vuoi dire questi 45 quale processo di questo tipo hanno seguito per arrogarsi il diritto di criticare chi stava agendo SECONDO LE REGOLE DEL MOVIMENTO. la vostra lettera è abusiva caro Massimiliano T****a, e ti voglio ricordare che per procedere nella semplice proposta di sfiduciare crocetta, l'intero movimento della sicilia si è riunito a enna per decidere la cosa.Quindi se voi 45 o quelli che voi dite sono i quindici ci vediamo tutti di nuovo ad enna, visto che volete la controprova, e decidiamo cosa fare con campanella e bocchino e cosi ci mettiamo tutti la testa a posto. che dici. sempre che non sia TROPPO TARDI. franco rosso
    • Massimiliano T. Utente certificato 3 anni fa
      @Franco Rosso - Antonio L., palermo Non ho capito se devo rispondere a Franco Rosso o Antonio I.? Comunque il comunicato dei 45 Attivisti è stato condiviso dopo varie riunioni avvenute subito dopo la pubblicazione del primo comunicato assolutamente arbitrario e di stampo nazista nelle forme di censura "intellettuale". Chi non è stato presente in riunione, pochi circa 5 attivisti, hanno condiviso il comunicato nelle forme e nei termini!! Questo per tua completa informazione che ben poco influisce sulle dinamiche!! La difesa non è dei due senatori, la difesa è della democrazia della maggioranza e non della dittatura della minoranza!! Stavamo per fare l'assemblea per i due senatori e prima ancora di celebrarla è uscito il post sul blog! E' chiaro che lo staff e Beppe non c'entrano nulla, ma l'invito ad accertare la verità per ripristinare la democrazia, poi se all'esito dell'assemblea i due senatori saranno sfiduciati sarà nostra cura comunicarlo con immediatezza!!
    • antonio l. Utente certificato 3 anni fa
      mi vuoi dire come hanno fatto i 45 a mandare a tutti la "LETTERA" visto che sei cosi addentro alle cose? franco rosso
  • antonio l. Utente certificato 3 anni fa
    c'è questo PAOLO Z.
    • antonio l. Utente certificato 3 anni fa
      purtroppo sopra manca il seguito che è qui. -------------------------------------- CHE sta riempendo il blog di stupidaggini, con il metodo dei predicatori che la domenica che si fanno le passeggiate e trovano qualche pollo da infinocchiare prendendo spunto da qualche passetto della Bibbia. la liberta di espressione riguarda la liberta di azione interna al movimento per determinarne la linea politica e le proposte, NON RIGUARDA LA LIBERTA DI TENTARE DI FARE LE SCARPE AL MOVIMENTO AGENDO D'INTELLIGENZA COL NEMICO E NEGANDO IN TUTTI I MODI I CANONI DEL MANDATO RICEVUTO. IL COM45 QUESTO INTENDEVA. io per esempio sono tra quelli che ho fortemente criticato il COM53 prefigurando fin da allora che si sarebbe andati incontro a simili incresciosi episodi. NON HO MAI CAMBIATO IDEA, E NESSUNO MI DICE CHE PER QUESTO MOTIVO DEVO ANDARE VIA. NON VADO A DIRE AL REDATTORE DI REPUBBLICA organizzando magari una squadretta che noi siamo contro il com 53. capito PAOLO Z. MA PENSO PROPRIO CHE TU NON VUOI CAPIRE. franco rosso
  • gianni aceto Utente certificato 3 anni fa
    quindi mi aspetto le dimissioni per coerenza di questi due e se vogliono ricandidarsi con altri va bene, ma che non passassero nel gruppo misto. Si chiama democrazia.
  • Diego 3 anni fa
    Tutto quello che volete. Ma è fondamentale non espellere nessuno che non violi nessuna regola.
  • tatinedi@gmail.com 3 anni fa
    L'ho capita e la trovo giusta. Grazie a M5S e a Beppe Grillo, porto un vento di speranza in altri paesi, mi date un barlume di felicità in questo mondo dove la dignità è una parolaccia. Tati
  • FRANCESCO C. Utente certificato 3 anni fa
    NOI NON SIAMO IL PD! Altro che ideali... questi signori vogliono lo stipendio pieno. ANDASSERO A LAVORARE!!!
    • Jova Aflam Utente certificato 3 anni fa
      Infatti quelli come te a cui piace la "caccia alle streghe", i "giudizi sommari" ed il culto del LEADER stanno trasformando l'M5S nel PDv2. PIDDINI FUORI DAL M5S!! Nel M5S il NON STATUTO (Art.4) non prevede nessun leader con immunità alle critiche!
  • Rocco Ferrara 3 anni fa
    Benissimo, bisogna far capire a chi vuole fare politica che esiste una responsabilità politica nei confronti dell'elettorato che non va tradita, la politica deve essere al servizio del popolo e non viceversa. Se queste persone vengono sbattute fuori dal movimento, non significa essere dittatori ma rispettare la democrazia popolare. Tradire le idee che all'origine vengono sposate è una cosa grave, vuol dire tradire la fiducia del popolo SOVRANO.
  • donatella f. Utente certificato 3 anni fa
    il problema è che ormai sono dentro e non molleranno la poltrona ...ci vuole una legge che non permetta di essere eletto in un partito e poi fare quello che ti pare tradendo chi ti ha eletto. ci vuole anche di conoscere bene chi si candida, la rete non basta Beppe deve conoscere le persone faccia a faccia e spulciare tutto su chiunque prima di dichiarare uno degno di rappresentare il movimento! chi non ha né orgoglio né vergogna prenderà sempre soldi o favori per passare dall'altra parte....che credevate che solo il nano pagasse senatori e deputati per tradire? lo fanno tutti per rimanere a galla....e noi affoghiamo!!!
  • stefania f. Utente certificato 3 anni fa
    A me sembrano solo persone che rosicano...un giocatore mica può contestare il comportamento dell'arbitro in diretta...quello che pensa lo deve ingoiare in campo da gioco;semmai ne parla in separata sede.Un comunicato ufficiale per esprimere contrarietà(vogliono insegnare a Grillo come ci si comporta in pubblico??)significa solo che sono delle micce geneticamente PD che trascinano attivisti simpatizzanti PD. Il M5S non può e non deve permettersi di alimentare 800 correnti interne come nel PD!!!!!In questo modo verrebbe sempre meno capacità e velocità decisionale.Ancora una occasione poi fuori!!!
  • salvo ciciulla Utente certificato 3 anni fa
    Guardate cosa sta succedendo stamattina nel PD. Allontaniamo subito i dissidenti. Per loro é una questione di soldi,fuori dai piedi!
  • salvo ciciulla Utente certificato 3 anni fa
    I due "SCILIPOTI" devono essere allontanati immediatamente. Non si può permettere di mettere in dubbio la linea 5 STELLE votata da nove milioni di persone. Dispiace parlare in tal modo ma la coerenza é sinonimo di disciplina,cosa che manca assolutamente nelle altre formazioni politiche,con i risultati che tutti conosciamo. AVANTI 5 STELLE,SIAMO AD UN PASSO D'UNA BELLISSIMA VITTORIA ALLE EUROPEE.
  • Marcello T. Utente certificato 3 anni fa
    Fuori dal movimento gli infiltrati e pentiti di altri partiti.
  • paolo z. Utente certificato 3 anni fa
    Francamente mi sono rotto di ascoltare queste beghe fra comari in un momento fondamentale per il futuro del m5s e con un paese che ha problemi enormi da affrontare. Non ha nessun senso oggi regalare i nostri senatori alla maggioranza, sopratutto sulla base di fantomatiche dichiarazioni e non, più concretamente, su come hanno votato in aula. Se voteranno contro la linea del m5s senza aver prima dato le dimissioni, allora avremo ragione a cacciarli come traditori, altrimenti i galli, i galletti e le galline del pollaio, che stiano zitti perchè noi abbiamo problemi ben più seri di cui occuparci che delle loro faide interne. Se non si è capaci di gestire razionalmente le differenze di opinioni all'interno del gruppo, figuriamoci se si è capaci di gestire tutto un paese. SIATE SERI !! TESTA BASSA E LAVORARE !!
    • antonio l. Utente certificato 3 anni fa
      tu non hai capito niente, bisogna dirtelo forte CHE QUESTI VOGLIONO PORTARE IL M5S NELLE BRACCIA DEL PIDEXL........A CHE COSA LO ABBIAMO FATTO A FARE QUESTO M5S SE DOVESSIMO ANDARE A FINIRE NEL PIDEXL......???????????????????? franco rosso
  • Davide Fuschi Utente certificato 3 anni fa
    Devono dimettersi dal loro incarico, e lasciare il posto a chi rappresenta le nostre idee...
  • sergio sorgi 3 anni fa
    Sono deluso , nel movimento è morta la democrazia
    • Luigi M. Utente certificato 3 anni fa
      la democrazia vera, non quella sbandierata dalla politica tradizionale, NON contempla tradire la fiducia degli elettori
  • lucio reale Utente certificato 3 anni fa
    FUORI DAL M5S PER CHI PENSA CHE IL M5S SIA UN TRAMPOLINO DI LANCIO DELLE PROPRIE CARRIERE,SUBITO IL VOTO AGLI ISCRITTI PER L'ESPULSIONE DI QUESTI POVERI IDIOTO.
  • Matteo Guainazzi 3 anni fa mostra
    Un movimento politico che può permettersi idi fare a meno dell'entusiasmo e dell'intelligenza critica di Fabrizio Bocchino esprime con chiarezza e senza ambiguità il suo livello intellettuale.
  • carmelo deleo 3 anni fa
    Se non sono coerenti con la linea del movimento e hanno la tentazione d'inzuppare il pane nel sugo dei vecchi sistemi politici non riconoscendosi vicini alle ideologia di base e' meglio che vadano via
  • ALBERTO BOSCHI Utente certificato 3 anni fa
    La provincia di Varese ha sfiduciato Ivan Catalano. Quando verrà ufficializzato su questo blog?
  • gian solo Utente certificato 3 anni fa
    È solo una misera questione di SOLDI M5* X SEMPRE
    • Pietro Armando Angelini Utente certificato 3 anni fa
      Simpaticamente vi invito ad andare a vedere sul sito del Parlamento e del Senato le dichiarazioni patrimoniali dei nostri rappresentanti. Per alcuni (molti) di loro essere stati eletti al Parlamento o al Senato è stata una vera manna dal cielo, come vincere al totocalcio considerata la loro dichiuarazione patrimoniuale 2013. Buona giornata.
  • Gilda Caronti 3 anni fa
    Non se ne verrà mai fuori con i numeri a livello locale perché la Rete non è mai stata mappata con voto palese di nomina dei candidati in modo da poter esercitare con voto palese anche il diritto di recall ... chissà forse in futuro... Però si tratta solo di attendere il voto della Rete che immagino ci sarà presto sul Portale a proposito di quei parlamentari che non hanno rispettato il Codice di comportamento liberamente sottoscritto e quindi vincolante come impegno verso chi li ha votati alle parlamentarie e anche verso tutti gli elettori del M5S
  • Ginetto Mancuso Utente certificato 3 anni fa
    Confesso che il clima non mi piace. Le fazioni interne sono pericolose. Senza una struttura nazionale e partecipata dureremo poco. Oso sospettare che divide et impera possa far comodo al nostro leader che si schiererà a seconda delle convenienza.
  • riccardo nova Utente certificato 3 anni fa mostra
    Cosi' non va bene. Per favore far chiarezza : "Fabio Unti è VERO. VI POSTO UN COMUNICATO DEGLI ATTIVISTI PALERMITANI: Salve a tutti, sono un attivista del Grillo di Palermo, ho letto ora questo post e sono rimasto basito. A prescindere dal merito del post, posso testimoniare che è basato su una falsità, il meetup Palermitano, Il Grillo di Palermo, non ha mai votato un comunicato che sfiduciava i due Senatori Bocchino e Campanella ! Il comunicato è stato redatto e pubblicato da una minoranza di attivisti, circa una dozzina su 110, che avendo le credenziali di amministrazione del meetup e del sito web www.palermo5stelle.it, oltre alla pagina FB e Twitter, si sono impadroniti di tutte le piattaforme informatiche ed hanno escluso tuti gli altri. E' circa un mese che facciamo a Palermo una lotta per ritornare a ristabilire i canoni di una gestione democratica, abbiamo coinvolto i deputati regionali e nazionali, abbiamo indetto diverse riunioni per risolvere la questione, abbiamo firmato un comunicato, con nomi e cognomi, per spiegare la situazione ..... il riultato è queto post nel BLOG. Vi chiedo di aiutarci a stabilire un principio: Il M5S è un movimento democratico dove le decisioni vengono prese a maggioranza! NON DISTRUGGETE IL SOGNO DI CAMBIARE IL NOSTRO PAESE."
    • teodora a Utente certificato 3 anni fa mostra
      Beh, qui quando si prova ad espimere lealmente il proprio pensiero, si viene apostrofati con i peggiori insulti, accusati delle più svariate appartenenze e BANNATI. Sinceramente, questo modo di fare, rende sempre meno convincenti i sistemi e le finalità.
    • Rosa P. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Riccardo, se leggi il mio commento precedente ti troverai d'accordo con me. Io credo molto più a te che a quella decina che decide per tutti. Continuate a lottare per un Movimento democratico.
  • Rosa P. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Quello che sta succedendo in queste ore riguardo ai 4 senatori significa semplicemente che questa benedetta "democrazia diretta", sempre invocata da tutti i popoli, non sia poi così facilmente attuabile. Infatti i 2 post, di Pavia e di Palermo, sembrano essere opera di pochi "dissidenti", che, senza un'appropriata assemblea, si sono sentiti autorizati a "sfiduciare" i loro rappresentanti, provocando le proteste degli "altri", non consultati e non d'accordo con l'"espulsione". Come si fa a dire chi ha ragione? comme si fa a valutare le "maggioranze"? Credo che sia necessario stabilire regole più certe, ma, malgrado l'aiuto della rete, non mi sembra che sarà facile. Vorrei sentire il parere di Grillo e Casaleggio su quanto ho scritto, ma so che non ci sarà...però potrebbero almeno riflettere...
  • riccardo nova Utente certificato 3 anni fa mostra
    Invito chi di dovere a far chiarezza su questi fatti : http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/
  • riccardo nova Utente certificato 3 anni fa
    Ma questo comunicato politico di Grillo dove è stato messo : IL COMUNICATO POLITICO N.45 DI GRILLO CASALEGGIO RECITA TESTUALMENTE: "La libertà di ogni candidato di potersi esprimere liberamente in Parlamento senza chiedere il permesso a nessun capo bastone sarà la sua vera forza. Il M5S vuole che i cittadini si facciano Stato, non che si sostituiscano ai partiti con un altro partito. I partiti sono morti, organizzazioni del passato, i movimenti sono vivi. Il M5S vuole far entrare degli uomini e delle donne alla Camera e al Senato che rispondano solo alla Nazione e al proprio mandato. Ognuno conta uno e il Parlamento ci aspetta".
    • paolo z. Utente certificato 3 anni fa
      Il programma caro Angelo lo hanno rispettato votando come concordato col m5s. Lo "spirito" del movimento è talmente variegato da essere indefinito e indefinibile.
    • Angelo D'Ambrosio Utente certificato 3 anni fa
      Esprimersi libeamente non significa denigrate ma rispettare il programma e lo spirito del movimento.
  • enzo menichetti 3 anni fa
    Occorre rivedere il "vincolo di mandato"altrimenti staremo sempre a contare il numero dei voltagabbana
    • paolo z. Utente certificato 3 anni fa
      Il vincolo di mandato riguarda il VOTO degli eletti...ma non le loro OPINIONI. Quindi, se i dissidenti hanno votato come m5s comanda, allora hanno rispettato il vincolo di mandato. Tutto il resto è ARIA FRITTA.
    • Ginetto Mancuso Utente certificato 3 anni fa
      Chi stabilisce il vincolo? e chi decide quando il vincolo non è mantenuto? Alle condizioni attuali, legislative e organizzative il non vincolo di mandato è sacrosanto e, per me, non va assolutamente rivisto.
  • Fabio Matone 3 anni fa
    Non è possibile che siano così ingenui. Sono falsi e in mala fede. Fuori dai COGLIONI !!
    • Rosa P. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Forse è meglio che te ne vada tu, fuori, visto che i 5S non sono mai così volgari. A te, come a molti altri frustrati, non sembra vero di poter decidere della vita degli altri. Pensi di avere "potere",l'invidia ti rode, ma sei solo impreparato e volgare
    • Valter Ielacqua 3 anni fa
      Sperando nei miracoli Perche come faranno due coglioni ad andare fuori da se stessi...........bella impresa!!!!
  • me my self and i 3 anni fa
    Il dissenso sbandierato a tv e giornali danneggia gravemente il Movimento! è necessario che gli eletti M5Stelle con una differente veduta delle strategie politiche le manifestino con estrema circospezione e con la massima riservatezza in modo da non creare carne da macello ...chi permette con le proprie esternazioni che il movimento venga attaccato dal sistema mass-mediatico creato ad arte per distruggerlo è gravemente e consapevolmente colpevole!!! Occorre essere duri e puri!! Forza Beppe, forza Di Battista, Di Maio, e tutti quanti voi eletti, rappresentate sinceramente i cittadini italiani!!
  • luigi tanghetti 3 anni fa
    dunque,ciò che si evince dalle amene letture dei post su riportati,è un acre odore di sacra inquisizione,propongo quindi di aggiungere una pubblica gogna per meglio vituperare i quattro soggetti in questione,e di istituire una commissione che verifichi se a casa di uno di loro venga ospitato un gatto nero,riconisciuta presenza demoniaca,al fine di poterli tacciare anche di stregoneria e..arderli vivi. .. allora lo capite o no che spingere sul pedale dell integralismo, e ostracizzare gli altrui comportamenti a priori, nasconde solo l' incapacità di accettare la dialettica?? chiudendo si a riccio si arriverà a vedere governare quelli che dovevano andare tutti a casa, fino al 2018.. voglio ricordare a tutti voi duri e puri come si siano spostati i paletti fissi della presenza mediatica dei nostri rappresentanti,e come voi abbiate accettato di buon grado tali cambiamenti allorquando chi aveva imposto la loro fissità ne spostò con la stessa nonchalance i limiti... allora imparate la relatività aoplicatene i concetti e usate le vostre connessioni cerebrali liberamente, chiedetevi se e come un campanella o un bocchino lavorino e abbiano lavorato sul territorio per chi lo abbiano fatto e con chi,esistono oggi i mezzi di verifica x ogni verità,e solo dopo aver compiuto queste personali ricerche," giudicate,non c'è peggior ignoranza del senso comune del "sentito dire"che diviene l' unico parametro di una realtà virtuale e non "virtuosa" quale dite di volere; anche essere padroni dei propri pensieri e delle proprie azioni conduce al vero cambiamento invero questi "senatori" hanno dimostrato di essere cittadini attenti e disponibili alle istanze del loro territorio e si sono spesi,ad ora, positivamente in tal senso; non era forse questo il loro compito?? o forse il compito dei nostri cittadini si deve risolvere esclusivamente a plaudire le altrui decisioni??infine siacampanella che bocchino,hanno partecipato in prima persona e con umiltà a molte riunioni,in cui altri latitavano
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      PER CURIOSITA', DA CHE PARTE STAI? PD, SEL O PDL?
  • teodora a Utente certificato 3 anni fa
    Se hai problemi, nessuno te li risolveo se ne importa minimamente Né ti possono sollevare sfoghi, post e quant’altro. C’E’ TEMPO. Bisogna aspettare, ma che si pretendeva! E non provare a rilevare, se non vuoi essere sommerso da insulti e accusato delle più svariate appartenenze. Ignori? Ignoriamo. Di fronte alla concretezza ed all'onestà, io non mi tirerò mai indietro.
  • teodora a Utente certificato 3 anni fa
    Le condizioni di governo non cambieranno ancora per anni. Ci saranno maggioranze limitate, posto che si vada ad elezioni. In tali condizioni non è semplice sovvertire le “regole” dei giochini dei mestieranti della politica La politica dell’opportunismo dei piccoli partiti (Casini ecc….) continuerà a giocare a rimpiattino La Finanza e le Banche continueranno ad approfittarne, ringraziando Mortadella ed entriamo nell’ordine d’idee che, oggi, uscire dall’€ comporterebbe ulteriori disastri. Eppure questo provvidenziale Mortadella è stato riproposto proprio da ***** Le “opposizioni” fittizie seguiranno artificiosamente i propro obiettivi, le opposizioni autentiche rimarranno ignorate ed annientate dalla politiche di “larghe intese”. Governare onestamente in tali condizioni non alletta,. Da buon’intenditori, poche parole. Purtroppo la realtà è triste e amara da ingoiare. Senza giri di parole. La rivoluzione? Chi la farà?|
    • teodora a Utente certificato 3 anni fa
      Gl'italioti faranno la rivoluzione?. Contento lei che lo pensa!
    • Anthony Sortino 3 anni fa
      Chi la fara lei domanda cara signora,? OVVIO... ITALIANI, IL POPOLO ITALIANO ! SVEGLIAMOCI, COERENZA POR FAVOR ,SVP, PLEASE ! VAI AVANTI COSI' M5S !
  • Fabio Lovaglio Utente certificato 3 anni fa
    Sembra che questa sfiducia provenga da una minoranza, non sarà che Grillo voglia i dissenzienti fuori e voglia far ricadere la responsabilità sui rappresentanti del territorio? Che si faccia chiarezza: è paradossale che un movimento che sbandieri trasparenza e democrazia abbia queste ombre! Ospitate le risposte dei "dissenzienti" sul blog!
  • giovanni faraone Utente certificato 3 anni fa
    A volte è meglio perdere che "straperdere", coraggio votiamo e sbattiamoli fuori!
  • Domenico Santalucia Utente certificato 3 anni fa
    CHI GIOCA SPORCO E PER CHI????? http://ilmerdone.wordpress.com/2014/02/21/espulsione-4-senatori-m5s-grillo-parla-di-sfiducia-dal-territorio-ma/
  • danilo salvatori Utente certificato 3 anni fa
    Se non si riconoscono nella linea del mov. se ne vadano, ma fuori dal parlamento, sapete che, chi passa al gruppo misto prende molto di più ancora di quello che prendono gli altri, ma non i nostri, bensì quelli degli altri partiti? Informatevi e poi capirete perché si stanno comportando così.Bella la movida Romana con tutti questi soldi, mentre noi crepiamo!!Traditori che non siete altro!!!
    • enrico berdini 3 anni fa
      Si ma prima dobbiamo sbugiardarli pubblicamente e devono restituire il mandato......
  • Francesco De Simone 3 anni fa
    Io ho 77 anni. Da giovane ero convinto che "il Partito si costruisce epurando". Ne sono convinto ancora con la differenza che non si tratta più del Partito ma si tratta del Movimento. Però lasciatemi dire: il Partito per me era mio padre e mia madre. Sono morti tutti da tanto tempo. Adesso non mi rimane che il Movimento.
  • Nico Colamaria 3 anni fa
    Io ho dato un voto al movimento e condivido il 90% delle cose che leggo sul blog di Grillo, che reputo le vere verità politiche del nostro periodo e delle malefatte della maggioranza di quelli che lavorano nelle istituzioni... Detto questo però, smettiamola di accusare, infamare, espellere solo chi valuta anche una parte della tattica o strategia politica in modo un po più costruttivo; se ci autoescludiamo da tutto, gli altri decidono anche per noi, contro di noi!... E poi basta con questa dittatura imposta così rigidamente dall'alto: un po più di democrazia interna è indispensabile, altrimenti si fa la fine dell'Ucraina!....
    • stefania f. Utente certificato 3 anni fa
      non possiamo concedere comunicati ufficiali per esprimere il dissenso!!!Dissenso da cosa?? Si ergono a maestri di bon ton??? NON POSSIAMO ALIMENTARE 800 CORRENTI INTERNE COME NEL PD.TUTTI AVANTI A TESTA BASSA COME TORI NELL'ARENA E BASTA!!!!!
    • me my self and i 3 anni fa
      E' fondamentale che il dissenso o per meglio dire le diverse vedute delle strategie politiche da mettere in atto, vengano manifestati in maniera estremamente circospetta e riservata a causa dell'apparato mass-mediatico creato ad arte per confondere e dividere cittadini e attivisti del M5Stelle!!! oltre che per distruggere il movimento.... Occorre essere duri e puri come lo sono Beppe e i Grandi Di Battista, Di Maio,e tutti gli altri cittadini eletti che ci rappresentano realmente!!!
  • francesco esposito 3 anni fa
    Quanto hanno percepito da B....... per dissentire da quello che sono gli obiettivi di noi M5S ??
  • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
    ORELLANA GUARDO' BATTISTA E SUONO' LA CAMPANELLA: "E' L'ORA DEL BOCCHINO!".
  • Gianfranco Mazzeo Utente certificato 3 anni fa
    Ciao Beppe, Sembra di leggere un comunicato del politbureau comunista di Stalin sulla punizione dei dissenzienti... Scusa ma che ci siete andati a fare in parlamento se non parlate con nessuno (non parlare nel luogo dedito appositamente a questo è come entrare in un ristorante e non mangiare)? Se non fai alleanze con nessuno non puoi fare nulla! Vai ancora avanti un pò così e ti sgonfi come un pallone bucato). Sento molti amici, conoscenti e parenti che non voteranno più 5 stelle....Non fidarti dei sondaggi....molti mentono come ho fatto io tempo fa personalmente fingendomi berlusconiano...Quindi occhio che alle prossime elezioni scompari! Ricordati delle amministrative.....
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      SE TU FOSSI DAVVERO DEL MOVIMENTO CONOSCERESTI LE REGOLE BASILARI: NESSUNA ALLEANZA CON IL PD, UN PARTITO CHE STA DISTRUGGENDO IL PAESE.
  • pako anelli (bazardellevante) Utente certificato 3 anni fa
    Ma non sara che questi sono i voti che mancano per la fiducia al governo renzi?.....dovremmo fare un sondaggio serio........COME OPPORSI AD UN COLPO DI STATO possibile che nessuno si renda conto della situazione? Dobbiamo andare subito al voto e non subire questo ennessimo governo farsa e illegittimo
  • sibilla12 3 anni fa
    La ruota gira sempre alla stessa maniera... proprio perché è una ruota! Vorrei chiedere ai due senatori che "dissentono" dal Mov. 5***** se le intenzioni di cambiare al momento opportuno bandiera erano già presenti nella loro testa quando hanno capito che il M5***** poteva essere un ottimo trampolino di lancio per i loro progetti futuri o se sono stati contaminati dalla "sete di potere" appreso della politica. In tutti e due i casi queste persone NON MI RAPPRESENTANO perché se mi fossero andati bene gli altri partiti non avrei votato per i grillini. Pertanto, come cittadina, chiedo coerenza. Pertanto, se lor signori si sentono condizionati e coartati da quanto hanno liberamente sottoscritto a suo tempo, per favore ritornino da dove sono venuti e lascino l' incarico ad altri. Sacrosanto non condividere più le linee guida precedentemente condivise. Sacrosanto andarsene! A casa, però, NON IN UN ALTRO PARTITO perché nessuna segreteria politica, cari emeriti sconosciuti senatori, vi avrebbe messo in lista! Sibilla12
  • lorenzo lelli Utente certificato 3 anni fa
    Bravi. Chi non rispetta la decisione di chi li vota, se ne deve andare. Sarebbe opportuno chiederne le dimissioni (da lì si evince il vero rispetto per i cittadini).
  • alessandro briganti 3 anni fa
    Tutti possono fare errori anche beppe .... sarebbe bene ascoltare i perchè di queste diversità di vedute non toglierebbe nulla al m5s
  • Carlo Alaia 3 anni fa
    Cari amici del M5S, sono un attivista di Napoli di questo grande movimento e voglio consigliare sommessamente agli amici senatori Francesco Campanella e Fabrizio Bocchino, che non è in discussione la loro personale libertà di pensiero poiché ci mancherebbe altro che in un movimento democratico come il nostro non fosse riconosciuta la facoltà a chiunque di dissentire, ma trovandosi in minoranza questi due amici con uno stuolo di altri attivisti che la pensano come loro probabilmente, liberissimi di dissentire, purchè si rispetti la linea che il M5S con i suoi iscritti, ha democraticamente scelto a maggioranza con delle votazioni on line, sul web a sostegno per l' appunto delle tesi della maggioranza composta invece da altri deputati e senatori che ci rappresentano in Parlamento e quindi senza uscire pubblicamente con posizioni diverse da quella che è la linea ufficiale attuale del M5S contraria ad alleanze con altre forze politiche che hanno generato e sorreggono questo sistema liberticida e corrotto , altrimenti rischiamo di non essere più credibili agli occhi dell' opinione pubblica, in quanto la gente non capirebbe più cosa vogliamo. Gli amici Francesco Campanella e Fabrizio Bocchino ovviamente possono continuare, ma all' interno del M5S, a fare i loro proseliti fra gli iscritti per far diventare maggioranza le loro idee, ma senza uscire allo scoperto all' esterno del movimento, poiché lo ripeto di nuovo se non fosse chiaro a qualcuno, la linea politica del M5S deve essere quella che esprime la maggioranza e non la o le minoranze, altrimenti se vogliono invece esternare pubblicamente le loro posizioni minoritarie e divergenti dalla linea ufficiale del movimento, è meglio che lascino il M5S per aderire al gruppo misto. Saluti ed in alto i cuori dal vostro amico Carlo Alaia da Napoli cell 3664587483. P.S. Sarei curioso nel chiedere a coloro che leggono questo mio commento, di esprimersi con un sms se sono d' accordo con me oppure no con questo mio principio.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      SAI QUAL'E LA LORO STRADA? LA "VIA DALLE PALLE". SOLO COSI' IL MOVIMENTO HA UNA QUALCHE SPERANZA. FINCHE' AL SUO INTERNO SI NASCONDERANNO PIDDINI E SOSTENITORI DELLA CASTA, IL LAVORO DEI GRILLINI SARA' RALLENTATO. MEGLIO DARE UN TAGLIO A QUESTI RAMI SECCHI...
    • Tony 3 anni fa
      Ma se si è uniti non abbiamo il bisogno di nessuno ma disuniti allora cediamo il gruppo come fanno gli intellettuali che ridono davanti è piangono da die tro no non va bene è non va anche bene come unirsi con chi vorrebbe di evadere il motivo per il fatto che il movimento è nato di cacciare fuori chi si permette di rubare il prossimo ossia gli italiani è di essere un movimento corretto nelle proprie idee è nelle proprie azioni il compito che si è posto il Beppe Grillo è quello di fare fuori chi si permette di sfruttare il popolo Italiano chi è con lui è con noi chi è fuori si ritiene fuori dal gruppo la decisione è quella che mi sembra che è stata scritta è bene chi non aderisce si accomodi dal di fuori è no va rincorato fuori.
    • ornella a. Utente certificato 3 anni fa
      si sono d'accordo con te, dal momento che sono in minoranza sarebbe opportuno non esprimere idee diverse se vogliono rimanere dentro al movimento.
    • Carmelo Di Stefano Utente certificato 3 anni fa
      Paolo, ma tu come vuoi provare che gli elettori del loro territorio non li vogliono? Il problema è che qui non si capisce chi sia leggittimato ad esprimere il dissenso contro questi senatori! C'è molta confusione in questa storia. Io spero che Beppe faccia un po' di chiarezza prima di iniziare a espellere le persone come se fossero degli insetti!
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Prima di essere candidati ed eletti in M5S erano sconosciuti. Se hanno un bricciolo di onore fondino un loro movimento e se la giochino da soli . E' chiarissimo che gli elettori del loro territorio non li vogliono
  • mariuccia rollo Utente certificato 3 anni fa
    Ma non sono ancora usciti Che tolgano presto il disturbo e con lo stipendio pieno compratevi medicine
  • Berni Flavio 3 anni fa
    la metà ha chiesto di andare l'altra metà no, e lui doveva rammentare qualcosa alla metà.
  • Fabio Lovaglio Utente certificato 3 anni fa
    Che ne dite di ospitare sul blog una risposta di questi due parlamentari in merito?
    • Fabio Lovaglio Utente certificato 3 anni fa
      Questo movimento nasce come una massa critica, non si puo' essere critici solo quando è comodo, ci sono delle brutte ombre su questa "sfiducia": sembra provengano da una minoranza del gruppo territoriale...si deve fare chiarezza!
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Come Civati ? Ragazzino sempre dissenziente e sempre obbediente
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Possono sempre farsi un'altro blog : " Traditori di M5S " . Non costa più di 100 euro e con quanto guadagnano .....
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Siamo perlomeno seri. Questi due sono stati eletti unicamente perché iscritti nelle liste M5S . Individualmente oggi non rappresentano nessuno . Se hanno ambizioni politiche,però,sono liberi e cerchino i loro elettori.
    • Carmelo Di Stefano Utente certificato 3 anni fa
      Mi sembra giusto che chi sia accusato di qualcosa possa anche difendersi.
  • Carmelo Di Stefano Utente certificato 3 anni fa
    Posso scomunicare coloro che hanno scritto questo messaggio? Con quale diritto l'hanno scritto e pubblicato? È vero che non c'è stata nessuna assemblea del meet-up prima di diramare questo comunicato? Mi sembra giusto chiarire questi punti prima di iniziare una qualsiasi votazione per espellere questi senatori. Per favore non ricominciamo con la caccia alle streghe! Cerchiamo di criticare i nostri senatori e deputati in base al lavoro che svolgono nelle sedi istituzionali e non in base al gossip o agli interessi di alcuni gruppi minoritari nel M5S!
    • rosalba sardina 3 anni fa
      è vero, verissimo! a Trapani nessuna assemblea , e nessuna votazione. aspettiamo ancora la democrazia dal basso e la verifica dell "uno vale uno". il cerchio magico del senatore decide e dispone per tutti i 600 e passa iscritti al gruppo. è superfluo chiedere: sei d'accordo oppure no? del resto in pieno feudalesimo come funzionava? il signorotto disponeva ed il suddito chinava il capo e baciava il piede di Sua Eccellenza. chi osa praticare il dissenso viene esplulso, bannato, censurato, vituperato, appeso alla forca, esposto alla gogna... in perfetto stile medioevo
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      CARMELO, LA QUESTIONE NON E' LA LIBERTA' DI ESPRESSIONE, MA E' IL NON CONDANNARE CHI SBAGLIA INTENZIONALMENTE. CHI ENTRA NEL MOVIMENTO CONOSCE PERFETTAMENTE LE REGOLE E SA PURE CHE VIOLARLE PORTA AD ESPULSIONE. NON C'E' ALTRO DA DIRE.
    • Carmelo Di Stefano Utente certificato 3 anni fa
      Guarda che qui le persone sono libere di esprimersi senza essere dei troll. Io scrivo su questo blog da un bel po' di anni. Chiedi a Manuela Bellandi, a Max Stirner oppure a Paolo Rivera, se vuoi avere delle conferme. Inoltre sono regolarmente iscritto al M5S. Se preferisci la caccia alle streghe, per me va bene. L'importante è che non la imponi pure a me. :-)
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      TROLL
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Questi senatori ( e scrivo a fatica senatori ... ) sono liberi di scegliere la loro parte. Hanno vinto un terno al lotto riuscendo a far finta di avere gli stessi ideali di M5S e perciò ad essere eletti . Ora, se lo desiderano , hanno l'opportunità di iscriversi ai PD o al gruppo misto . quel che è certo è che nella prossima legislatura cesseranno di essere senatori . Addio
  • SimoMas 3 anni fa
    Avete mai sentito Di Battista o Paola Taverna o Luigi Di Maio criticare pubblicamente sui media di regime , che non aspettano altro che la distruzione del movimento, un qualsiasi altro collega portavoce? Dico pubblicamente e lo sottolineo. Se la risposta è no, questa è la differenza tra un comportamento intelligente e un altro atteggiamento, volto a mettersi in mostra , a distinguersi come farebbe un Civati qualsiasi,con i media che sbavano nel sottolineare ogni minima crepa. Fate voi.....
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Civati critica in pubblico ma poi vota Renzi. Insulso giovanotto senza spina dorsale
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Chi non ha nulla da proporre,come i parlamentari acquistati per denaro da Berlusconi, cerca di vendersi al miglior prezzo. A Renzi li cediamo pure gratis
    • marco tuffanelli tuffanelli Utente certificato 3 anni fa
      hai perfettamente colpito nel segno,sono d'accordo con il tuo NO. Rispetto ed intelligenza sono valori e doti non comuni a tutti. Non prendertela o arrabbiarti,il mio pensiero rimane "non mettere mai il carro davanti ai buoi",prima o poi capiranno anche altri. Sebbene i tempi siano di disagio per i più deboli. Un abbraccio ;-)
  • marco tuffanelli tuffanelli Utente certificato 3 anni fa
    il mio parere? Ho fatto psicanalisi di gruppo e con analista in sedute.. Ho visto di recente dal blog e ricollegandomi al link del gruppo dei Cittadini 5S,(non faccio nome)chi segue saprà quale.. "Effetto Sfiducia". in sostanza voglio dire che tutto ciò che in un gruppo si costruisce dai confronti,positivi o negativi che siano;devono rimanere nel privato.Non c'é nulla di male, specie nella politica le opinioni,i miglioramenti per il futuro , i problemi e le circostanze sono diverse da paese,provincia,regione infine al Parlamento e Senato. La mia personale espressione cresce nel gruppo di appartenenza. Quindi;a lavori svolti diventiamo infine un tutt'uno. Mi sentirei spersonalizzato se qualcuno che non é parte del gruppo,crea commenti o scherza sull'impegno ,o chi come Troll rompe il dialogo. Ma questo é solo il mio semplice parere. Quindi ben vengano nei Blog feedback o pensieri diversi. Rispetto innanzitutto sempre. Ma i gruppi di impegno,spero siano privatizzati e non messi on-line. Io seguo i Consigli Comunali on-line,Parlamento Camere,e Senato 5S ma é tutto un altro discorso. Abbracci e forza M5S da un semplice operaio con fiducia,ciao
    • anna 3 anni fa
      Ti esprimo il mio feedback: vedo che questi dissidenti agiscono in maniera impropria. E' come se si fossero montati la testa! il M5S e' un figlio di Beppe che ha lavorato tanto in questi anni X aprire gli occhi a tanta gente che non vedeva o non voleva vedere e piano piano tanti si sono uniti a lui in nome dell'onesta' x creare un mondo migliore e piu' sano x noi e le generazioni future. Poi ha avuto l'idea di creare un movimento insieme ad altri ma in maniera seria e con un non statuto da rispettare. Adesso arrivano i primi fessi sconosciuti che hanno avuto la faccia di presentarsi e, lavorando in sottobosco, vorrebbero cambiare le regole che hanno sottoscritto quando sono arrivati?! Ma scherziamo?! Ma se ne vadano se non sono d'accordo! FACCIANO UN ALTRO MOVIMENTO O VOGLIONO PASSARE CON CIVATI,EH?! MANIE DI GRANDEZZA E ODORE DI POTERE NIENT'ALTRO! SONO UMANI!!!!!
  • teodora a Utente certificato 3 anni fa
    La rete è notoriamente gestibile. Ognuno usa i propri sistemi.. Peraltro, Internet, che pur viene imposta (v. iscrizioni scolastiche) quale metodo sburocratico di ogni pratica amministrativa, NON E’ GRATUITA e non si fa nulla per renderla gratuitamente accessibile.. La rete va bene, per chi ha competenze e POSSIBILITA’, MA NON BASTA. Ciò detto, smettiamola di enfatizzare determinati sistemi e badiamo alla sostanza. I nostri ragazzi si espongono in Parlamento e vanno COSTANTEMENTE sostenuti in modo visibile e comprensibile a tutti. Va bene sbattere in faccia il proprio pensiero e le proprie determinazioni, ma poi, chi ha visto ed ha ascoltato, aspetta di vedere e sentire il seguito. Non mi aggredite con insulsi, rancidi “inviti” ed epiteti, perché, se lo fate, dimostrate di non avere capito nulla e di agire solo per acquisita e chiusa subordinazione. Non mi sembra integri il concetto di democrazia e civiltà. Con questo modo di fare, rischiate di perdere consensi e condivisioni, dati con entusiasmo e autentica fiducia Salvo che, non si persegua proprio tale risultato.
  • Fabio P. Utente certificato 3 anni fa
    Non voglio discutere nel merito sul fatto che i due senatori abbiano o non abbiano avuto un comportamento consono con ciò che avevano promesso di fare e di essere. Se è vero che il suddetto comunicato sia opera di una minoranza di attivisti che ha accesso al blog, qui si pone un serio problema di democrazia. E' un errore sul quale NESSUN attivista dovrebbe cadere. Spero che non sia così, ma se lo fosse sarebbe un fatto altamente controproducente, per chi della democrazia e trasparenza ne ha fatto il suo vessillo. Quindi cercate di darci delucidazioni in merito, grazie. Fabio Pieiller (metto il nome per evitare accuse di trollismo, essendo simpatizzante M5S)
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Mettere il nome , secondo me, è sempre un segno di trasparenza e coraggio delle proprie idee. Perciò complimenti a te. Purtroppo è raro nei blogs . Per quanto riguarda quei senatori dissenzienti , la cosa mi pare alquanto meschina. Non li conosco, m mi pare chiaro che mai sarebbero stati eletti nel Senato se non si fossero presentati con M5S . Ovviamente hanno, come tutti gli esseri umani, il diritto del libero arbitrio. Ebbene, se sono in disaccordo con i loro colleghi eletti,lo esercitino e si iscrivano al gruppo misto a al PD . Mica possono pretendere che la maggioranza di M5S si adatti alle loro idee . Dovrebbero, però, anche riflettere su cosa gli elettori M5S vogliono da loro. In effetti sono stati eletti solo perché appartenenti a quel movimento, mica per una loro particolare capacità personale. Non hanno seguito, non hanno una comunità che li approva, non hanno voti popolari .
    • Carmelo Di Stefano Utente certificato 3 anni fa
      Condivido la tua opinione!
    • Italo Antonangeli Utente certificato 3 anni fa
      Sono pienamente d'accordo!!!
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    Era ora che questo post fosse *compresso*! .-)))
  • Roberto Soggia 3 anni fa
    Ha proprio ragione il nostro dipendente del filmato. Bastano 10 min. Per capire chi hai di fronte. Tu, caro mio, fai finta di non capire e non ricordare che Beppe ha detto a Renzie che non è un uomo credibile. Cosa doveva perdere tempo a parlare con un GianoBifronte. Cambiare tutta la classe politica teorico? No! Auspicabile probabilmente per i tuoi gattopardismi. Poi, lentamente, cumpá...Basta! Non avete il prefetto Mori o il gen. Dalla Chiesa, i magistrati P. Borsellino o G. Falcone. Avete una nazione che ha capito tutto. Il tempo è...Galantuomo! 'Homme d'onore insomma!
  • Alessandro A. Utente certificato 3 anni fa
    A mio avviso un buon motivo per cacciarlo sarebbe questo e non per le sue critiche: Fonte - http://www.tirendiconto.it/trasparenza/ rendiconto Bocchino Ottobre 2013 Taxi 1.759,75 € Alloggio - Canone locazione e utenze 1.727,76 € Ma d'altra parte non è certo l'unico "furbo"... Prendete ad esempio Bartolomeo Pepe: Alloggio - Canone locazione e utenze 1.500,00 Vitto 1.425,90 € Bar/Mensa Camera 344,35 € (ma non si era deciso che non ci dovevano andare perchè c'erano i prezzi truffa?) Tot: € 3270,25 Quello che spendono tre famiglie di operai per campare al mese. Più ovviamente i 3'000 euro di stipendio che manda a casa alla famiglia. E' di Napoli, manco due ore di treno da Roma. E spende: Noleggio Auto 854,00 € Ma non ce l'aveva una macchina sua? Misteri della fede. Altro 473,00 € Collaboratori: 4.180,00 € Subito dopo le elezioni diceva di sè: "Bartolomeo Pepe, per gli amici Bart perchè il nome è troppo lungo. Chiamatemi così. Sono impiegato in un'azienda petrolchimica, impiegato male ma impiegato. L'ambiente? Devo pur mangiare. Adesso guadagno 1800 euro al mese. Passerò da 1800 a 2500, ci abbassiamo lo stipendio del 75%. Non mi scoccia, ma chi non li darà sarà fuori dal movimento, non c'è dubbio" Certo, certo.
  • Andrea P. Utente certificato 3 anni fa
    Basta con questa caccia alle streghe! Non vi rendete conto che è controproducente? Se c'è qualcosa da contestare ai deputati eletti, sia per quello che fanno (o non fanno)ogni giorno, non e sempre e solo in seguito alla loro diversa opinione rispetto a Grillo. Grillo deve capire che il M5S non è lui.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      LA PRIMA REGOLA DEL M5S E' CHE NON SI TRADISCE IL M5S. LA SECONDA REGOLA DEL M5S E' CHE NON SI TRADISCE IL M5S. QUESTA E' LA TERZA REGOLA DEL M5S, QUANDO QUALCUNO DICE BASTA O NON AIUTA PIU', ANCHE SE STA SOLO FACENDO FINTA, E' FUORI DAL MOVIMENTO. (REGOLE RIADATTATE DEL FIGHT-CLUB :D)
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Poveretto, quanto ti danno per ogni messaggio ?
  • claudio cagnoli 3 anni fa
    Io non sto dalla parte di Campanella e Bocchino, ma dico che a fronte di un governo che si sta insediando si debba partecipare al dibattito parlamentare che prelude al voto di fiducia e lanciare una sfida a Renzi a realizzare un numero preciso e ben specificato di riforme, dopo di che, se queste riforme non risultano recepite e facenti parte del programma di governo si vota contro. Avv. Claudio Cagnoli-L'Aquila
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Avvosato , mi dia retta, continui a difendere i suoi clienti, se ne ha . Renzi passerà in pochi mesi . Nessuno ha voluto unirsi al suo governo. Non Le dice nulla questo?
    • Robert J.Piccaluga 3 anni fa
      Ma questo è pure avvocato...vuoi gli accordi col pd ??? Bravo allora vota renzi e non rompere con i tuoi argomenti da quinta elementare !!!
  • ernesto peschiuta 3 anni fa
    complimenti al GRILLO DI PALERMO. W MOVIMENTO CINQUE STELLE. LA PORTA E' APERTA PER CHI NON ADERISCE AL PROGRAMMA.
  • Giuseppe Vitello 3 anni fa
    Ancora una volta il MU Il Grillo di Palermo da l'ennesima prova di democrazia, curandosi di sfiduciare i Senatori Campanella e Bocchino previa Assemblea degli attivisti. Nulla di tutto questo, come sempre la decisione proviene dai soliti 10-15 che gestiscono il blog. Viva la democrazia, anzi scusate viva il Fascismo, stante quanto verificatosi. La maggioranza degli attivisti del MU Il Grillo di Palermo tiene a sottolineare che non c'è stata alcuna Assemblea e nel caso ci fosse stata nessuno al di fuori dei 15 "monaci" è stato informato, pertanto la maggioranza non è responsabile dell'approvazione della scomunica dei 2 Senatori dal M5S.
  • Giovanni Rossetti 3 anni fa
    Siamo partiti con le nostre idee e obbiettivi che sono tuttora validi. Coloro che se ne vanno possono farlo benissimo e tranquillamente, unico rammarico che sono lì con i nostri voti, quando sarà il momento faremo una legge che eviterà questa situazione. Avanti così M5S. Adotta un politico
  • donatella davanzo 3 anni fa
    Tutti hanno diritto ad esprimere le proprie idee e di dissentire. Lo puoi fare, ma lo fai con i tuoi, discuti dentro il movimento, non vai a criticare con i giornalisti di sistema. Chi lo fa è veramente un cretino....o un furbo. I cretini ed i furbi se ne devono andare via. Fuori!
  • sergio ricci 3 anni fa
    Giusto , così vengono fuori quei senatori che hanno usato il mov 5 stelle come passepartout per il parlamento . Passeranno ad altri partiti e potranno anch'essi rubare 16.000 euro al mese.
  • Basile Romano Utente certificato 3 anni fa
    Pewr tutti i troll piddini, pensate ai fatti in casa vostra che ne avete bisogno. Sui giornali semmai si legge questo: Espulsa dal Pd l'ex sindaco di Avigliana, con lei vicesindaco e assessore. Acqui Terme. Ferraris e Giglio espulsi dal Pd. Il Gruppo del Partito Democratico del IV Municipio di Roma ha deciso di espellere il consigliere Giorgio Limardi, a seguito di un ripetuto comportamento difforme alle linee del partito. Mario Russo, Valerio Addentato e Roberto Merlini sono stati espulsi dal segretario del PD provinciale di Roma Carlo Lucherini. Agropoli. Carmine Parisi: "Cacciato dal Pd perché ho denunciato la speculazione edilizia". Troina. Espulsi dal PD due consiglieri comunali, per avere votato in contrasto con le indicazioni del partito. Castiglione del Lago. Rosanna Ghettini, Caterina Bizzarri, Giancarlo Parbuono e Ivano Lisi espulsi dal PD. Terremoto PD Alessano: espulsi Cosimo Del Casale e Donato Melcarne. Piacenza, bufera nel Pd: espulsi i sostenitori di Renzi dall’esecutivo. Sostituiti i dirigenti con una telefonata. Rapallo, sono stati espulsi dal PD: Maria Cristina GERBI, Giorgio BRACALI, Alessio CUNEO, Emanuele GESINO, Maurizio Ivan MASPERO, Maria MORRESI, Giulio RIVARA. La segreteria cittadina di Orta Nova ha attivato le procedure per il deferimento del consigliere comunale Antonio Bellino alla Commissione di garanzia, alla quale sarà proposta l’espulsione dal PD per violazione dello statuto e del codice etico. Forza 5 Stelle
    • Sebastiano Tilloca Utente certificato 3 anni fa
      Il PD ha un organismo che decide sulle espulsioni, e ha tutte le regole di garanzia. Il M5S non è un partito (bada ben non è zuppa, è pan bagnato) e quindi per non mettere su un'organizzazione (che costa) facciamo decidere tutto a Beppe e C.
    • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
      Ha ragione Alessandro!... ma... se anche c'entrassero... non mi sembra che si risentirebbero per nulla... facendogli notare che noi... quanto loro... abbiamo diritto di espulsione dei dissidenti!... anzi... sarebbero felicissimi nel constare che siamo almeno in questo uguali a loro! .-(((
    • Alessandro A. Utente certificato 3 anni fa
      Cosa c'entrano i troll piddini adesso? Qui stiamo commentando una notizia sul blog di Grillo e che riguarda due portavoce del M5S! http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/
  • Alessandro A. Utente certificato 3 anni fa
    Mi associo all'amico Frau. http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/ "“La base sfiducia Campanella e Bocchino“. E’ partita la guerra ai dissidenti dentro il Movimento 5 Stelle, per la cui espulsione potrebbe riunirsi l’assemblea dei parlamentari già la settimana prossima. Beppe Grillo sul blog pubblica il comunicato del gruppo siciliano “Il Grillo di Palermo”, che sarebbe stato approvato dall’assemblea e dai meetup di Palermo, Bagheria, Termini Imerese, Partinico, Monreale, Cinisi, Capaci e Isola delle Femmine, Piana degli Albanesi, Trapani e Carini. Ma non mancano i dubbi. “Parlo a nome del Grillo di Palermo”, dice l’attivista Ermanno Romano a ilfattoquotidiano.it,”nessuno di noi ha mai approvato la diffusione di un tale comunicato, non abbiamo mai deciso di scomunicare i due pubblicamente e non è mai stato nemmeno presentato un tale ordine del giorno dal gruppo”. Una polemica che a Palermo si era già presentata a fine gennaio, quando un testo simile era stato pubblicato e poi cancellato dopo la rivolta di 47 iscritti del Meetup. “Ancora una volta”, continua Romano, “c’è una minoranza di quindici attivisti, molto vicini ai parlamentari 5 stelle, che hanno l’accesso al sito e che hanno deciso di emanare il comunicato autonomamente. Io non mi esprimo sull’espulsione di Bocchino e Campanella, se l’assemblea vuole parlarne si metta ai voti la decisione. Chiediamo solo metodi democratici”.
  • marcello c. Utente certificato 3 anni fa
    Bravi, chi non è con noi è contro di noi.
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Campanella e Bocchino non sono con nessuno. Hanno vinto un terno al lotto riuscendo ad essere eletti al Senato con M5S. Ma sanno perfettamente di non avere le qualità per essere rieletti, infatti nella loro provincia non si presentano neppure. Quale allora la loro unica scelta possibile ? Pietire qualcosa dagli altri partiti, che li fregheranno, accipicchia se li fregheranno ....
    • Alessandro A. Utente certificato 3 anni fa
      Ecco, proprio come Gesù.
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    Ragazzi che volete cacciare Bocchino e Campanella... ora basta!... e lo dico con la minuscola... per non offendere le "orecchie" di nessuno!... Ora basta postare inutili lamentele contro questi senatori!... loro non hanno tutta la responsabilità del proprio comportamento!... sono dei semplici "portavoce" e... se non usano la loro voce come detta il codice di comportamento dei parlamentari del M5S... è necessario individuare anche le responsabilità di chi li ha proposti come candidati!... D'altra parte questi senatori... a questo punto potrebbero benissimo degnarci di un loro intervento chiarificatore o sono pure così altezzosi da non farci arrivare nemmeno un commento... perché ci considerano plebaglia a cui non rispondere?!... Facciamo così... stiamo almeno mezz'ora senza postare più nessun commento per dar loro modo di rispondere a questo post!... che ne dite? .-|||
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      MA QUALE INTERVENTO CHIARIFICATORE? MA TI E' COSI' DIFFICILE CAPIRE CHE ALL'INTERNO DEL MOVIMENTO C'E' ANCHE CHI VUOLE SOSTENERE I VECCHI PARTITI, GENTE CHE MAGARI VUOLE ALLARGARSI PERCHE' SPERA DI FARE CARRIERA? IN PASSATO TRA I PRLAMENTARI ABBIAMO VISTO TANTI SCILIPOTI, FOLLINI, RAZZI... PRIMA ESCONO E MEGLIO E' PER TUTTI.
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Sono senatori di Renzi , di Berlusconi o di chiunque altro. Non l'avete capito che tradiscono gli elettori pur di cercare una continuità per il loro incarico ? E poi Senatori di che , visto ce non hanno un'elettorato che li segue ?
  • Luigi Gioacchini 3 anni fa
    Secondo me i peggiori nemici del M5S sono proprio al suo interno. Sempre secondo me, c'è anche un paradosso nel Movimento: quelli che si manifestano sono proprio i meno pericolosi. Grillo, ricorda che i tuoi "avversari" (forse sarebbe meglio definirli nemici) possono contare sul controllo totale del territorio e non pensare che non sappiano gestirlo al meglio.
  • david micheloni 3 anni fa
    sono d'accordo con le posizioni espresse da Grillo con Renzi e il fatto che qualcuno anche parlamentare non lo sia non mi stupisce....non bisogna a mio avviso farne un dramma e accettare le posizioni diverse. Sara sempre l'idea della maggioranza a prevalere.
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      Se ti piace Renzi hai sbagliato sito
  • Graziano Priotto Utente certificato 3 anni fa
    LInutilità della polemica sui sedicenti "dissidenti" del M5S: la soluzione è semplicissima. 1) Chi si è candidato per il M5S ne ha sposato il programma e si è impegnato a rispettarlo e possibilmente a realizzarlo se eletto. 2) Cambiare idea si può ed è lecito: ma allora si cambia anche partito. Cioè si rassegnano le dimissioni e si lascia il posto a chi invece si era candidato per rispettare le promesse elettorali. 3) Chi si autodefinisce dissidente ma resta parlamentare non è "dissidente" ma unicamente profittatore e ladro di voti. 4) Se poi la dissidenza è motivata dal desiderio di percepire l'intero stipendio da parlamentare allora il termine da usare sarfebbe un altro che per pudore non scrivo. Per quanto riguarda l'intervento di Beppe all' incontro con Renzi esprimo anch'io tutte le mie riserve, anzi è stata una cosa che non vorrei aver mai visto, a dir poco deprimente. Ma d'altra parte non poteva essere che cosí: che cosa doveva fare Beppe, costretto purtroppo dalla base a perdere tempo con il signorino Renzi? Se lo lasciava parlare avremmo avuto una di quelle conferenze con cui Renzi, come bravissimo incantatore di serpenti (o vermi), continua ad abbagliare i poveri fedeli illusi del PD che scambiano i suoi progetti fumosi per la realizzazione dei loro sogni. In fondo Beppe solo apparentemente attaccava Renzi - dicendo cose vere e sacrosante, ma in realtà il discorso era diretto a chi sta dietro al sindaco fiorentino, cioè il Cavaliere dell'Ordine dell'Impenitente Evasione Fiscale. Certo è stata una cosa oggettivamente disgustosa ma purtroppo necessaria visto il livello di degrado politico in cui l'Italia è precipitata. Se qualcuno ancora pensa che i dibattiti politici siano una giostra cavalleresca si sbaglia di grosso: i partiti che hanno rovinato l'Italia, con la connivenza della più alta carica dello Stato sono disposti a tutto pur di restare al potere, il conflitto è senza esclusione di mezzi, il tempo delle cortesie è finito.
  • Gian M. Utente certificato 3 anni fa
    siamo su una nave, in un mare in tempesta, ho teniamo la barra dritta e i motori al massimo o se ascoltiamo il canto delle sirene se cediamo alle lusinghe e alle illusioni di un accordo di buona speranza è la fine; il naufragio è certo. teniamo duro abbiamo già vinto . e lo sanno!
  • salvatore frau Utente certificato 3 anni fa
    invio per la terza volta il mio commento Appena uscita questa notizia sul fatto quotidiano se fosse tutto vero sarebbe una schifezza compiuta nel segno delle peggiori segreterie di partito, sarebbe stato meglio un espulsione diretta che una sceneggiata di fazioni minoritarie che scavalcano le assemblee. seguo grillo dagli anni '90 perchè diceva quasi le stesse cose di cui io parlavo con i miei amici, l'ho seguito e sostenuto quando ha aperto il blogg e promuovo il movimento da quando lo scambiavano per una marca alberghiera. ero contrario alle consultazioni con renzi, ma sui retroscena descritti nell'articolo non c'è nulla delle idee che ho promosso negli ultimi 20 anni, spero che il blogg chiarisca! http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/ salvatore frau
  • Mirko Pellicioni Utente certificato 3 anni fa
    Questi continui attacchi insinuazioni caccia al troll piddino e altro sono vergognose. Non si valutano i lavori delle persone che sono tutte documentate ma le fole di un blog che perde sempre più tempo a fare guerre mediatiche contro chiunque provi a dire qualcosa con la sua testa. Ne prendo atto! questo danneggerà il M5S in un modo che nemmeno immaginate, ne minerà la convivenza e la libertà di pensiero. E così distruggerete, vostro malgrado, quel poco di buono che poteva salvare questo paese.
    • Carmelo Di Stefano Utente certificato 3 anni fa
      Purtroppo ancora troppe persone che scrivono qui non hanno capito che la caccia alle streghe danneggia il M5S più di ogni altra cosa!
  • pierangelo albertini Utente certificato 3 anni fa
    State li grazie a noi, avete tradito la nostra fiducia, avevate una grande occasione, eravate il nulla e il nulla tornerete ad essere, se aveste solo un briciolo di dignità vi dovreste dimettere e noi vi faremo l'onore delle armi, altrimenti rimarrete a vita dei vigliacchi, si vigliacchi scappati per 30 denari..
    • antonio mobili 3 anni fa
      Purtroppo non sono 30 denari. I signori in questione i conti li hanno fatti in modo preciso. Essere sbattuti fuori significa notorietà (tutti i programmi li cercherebbero e pagherebbero anche) e poi la ruberia sullo "stipendio" sarebbe totale 15-16.000 € al mese? L'unica cosa che li frena è che questo governo vada in malora e allora tutti a casa, non farebbero neanche in tempo ad intascarsi uno "stipendio" intero!!!!
    • Leandro Mazzarella 3 anni fa
      della serie i film mentali che si possono fare leggendo un semplice articolo
  • franco . Utente certificato 3 anni fa
    Molto semplice: vadano a casa, si dimettano. Se non si dimettono dopo aver continuamente contestato, a me pare siano degli infiltrati. Dimettendosi almeno sapremmo che non lo sono, ma poichè se sei stato eletto per non fare accordi con nessuno e continui a brigare per fare accordi, allora 1) non hai capito l'M5S e quindi dovresti essere dimesso per manifesta incapacità di comprendere e se non sei capace di comprendere che ..azzo vai a pontificare. 2) Hai capito ma poichè sei a libro paga di altri e ti hanno eletto quelli del "tutti a casa", allora è chiaro che "devi essere dimesso" dal M5S perchè tu non ti dimetterai mai. Non è questione di dignità è questione di soldi.
  • Gian Franco Piga Utente certificato 3 anni fa
    signor Bocchino e signor Campanella con tutto il rispetto crediamo , chi come noi poveri illusi e idealisti, che voi non facciate al caso nostro, permettetemi questo termine musicale fatto da un musicista, ma voi siete delle note stonate e non utilizzabili all'interno delle composizioni e del movimento......addio
    • Alessandro A. Utente certificato 3 anni fa
      http://www.meetup.com/Movimento-Cinque-Stelle-Erice-e-dintorni/events/163890992/ "I sottoscritti attivisti del M5S Palermo ritengono che il momento difficilissimo che vive il Paese meriti uno sforzo di unità. La unilaterale presa di distanze di una decina di attivisti palermitani dai due portavoce al Senato, Fabrizio Bocchino e Franco Campanella, non è condivisibile né nei termini né nelle modalità. I sottoscritti attivisti del M5S Palermo, pertanto, ne contestano la portata generalista e la considerano semplice manifestazione di disagio di alcuni. Auspicano, quindi, per il futuro, che prima di assumere iniziative e pubblicizzarle come condivise, ingenerando confusione, vengano consultati gli attivisti e rispettate le loro determinazioni, assumendo esclusivamente iniziative inequivocabilmente tese al bene comune ed espressione della maggioranza democraticamente costituita. Palermo 1 febbraio 2014 Hanno firmato: Agostino (detto Nello) Di Prima, Alessandro Ferrara, Andrea Volpe, Barbara Cannata, Bernardo Brusca, Carlo Caserta, Elio Mira, Ermanno Romano, Eugenio Oreto, Fabio Razete, Fabrizio Romeo, Filippo Bellanca, Filippo Sirna, Flavio Casgnola, Francesco Menallo, Giancarlo Caparrotta, Gioacchino Aveni, Gioacchino Ferrante, Giorgio Di Marzo, Giovanna Tiziana Maida, Girolamo Tamburello, Giuseppe Ciampollari, Giuseppe Ferrante, Giuseppe Vitello, Guglielmo Canino, Helga Militello, Janet Srougi, Lilla Augello, Luigi Sarullo, Luigi Scarpello, Maddalena Calderone, Marco Negrì, Massimiliano Trezza, Nunzia Caridi, Pietro Mineo, Pino Centinaro, Raffaele Siragusa, Renato Marchiafava, Rosalia Scordi, Rosanna Ingrassia, Salvatore Garofalo, Salvatore Puleo, Salvatore Teriaca, Salvo Accardi, Serio Sorgi"
  • Andrej Mussa Utente certificato 3 anni fa
    dopo che Beppe prendendo atto del risultato democratico del sondaggio, decide di andare alla consultazione... decide di farlo in prima persona per difendere con orgoglio e da grande battagliero i nostri ideali politici, ma soprattutto per difendere un principio costruito sull'onestà e la coerenza che lo ha visto per moltissimi anni come il principale divulgatore. Successivamente attraverso una conferenza stampa nazionale ci difende, difende il Movimento dagli attacchi e dalle diffamazioni giornalistiche in atto e raccontando dettagliatamente agli italiani l'ennesima truffa di Stato attuata nei confronti del Popolo. Qualche ora dopo succede che quattro Senatori si permettono in piena autonomia di divulgare un comunicato stampa contro e criticando l'atteggiamento e il metodo attuato da Beppe Grillo nei confronti di Renzie, il nostro principale avversario e nemico. Io dico senza esitazione i quattro Senatori siano espulsi!!!! ora vi è chiaro il problema??? Andrej Mussa
    • Artemio Lucchesi 3 anni fa
      Forse ti sei bevuto il cervello. Non mi risulta che il grillo abbia avuto consultazioni con Renzi. Quello che ho visto è stata una pessima sceneggiata ed uno spettacolo pietoso che non ha nulla a vedere con le consultazioni.Vedrete,vedrete,alle prossime elezioni sarete spazzati via da chi aveva creduto in voi per un rinnovamento propositivo "nelle istituzioni" e non fuori da esse.Siete soltanto dei pagliacci e per voi "tanto peggio,tanto meglio".Non è in questa maniera che si cambia questa nostra miserabile Italia.Potevate almeno illustrare le idee del movimento.Il vostro programma è fatto di nuvole e di gratuite offese.Non avete la forza per cambiare le cose e,quindi,avete il DOVERE di mettere qualcuno alla prova.La verità sapete quale è? Siete un branco di guitti al servizio del capocomico...
  • arturo cinque 3 anni fa
    - Grande Maestro del lancio in alto del cuore - Grazie Beppe
  • Roberto Santi 3 anni fa
    sti due e meglio che vadano dai pd-l sono uguali, ma che cosa credevano che dicesse renzino, uno che comincia con delle battutine da due soldi che prende in giro bepe con sto cazz.. di biglieto e c'è gente che sofre alzando la voce! uno che è figlio della dc e di diessini di merd... tanto renzi promette tutto a tutti e guarda che cosa ha fato al suo amico leta. lo ha silurato.
  • antonio d. Utente certificato 3 anni fa
    E BASTA VOMITARCI ADDOSSO, e lasciate in pace i 4. Hanno espresso solo un loro pensiero. SON BEN ALTRE LE QUESTIONI DI CUI OCCUPARCI.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      ANTONIO, QUA NON SI TRATTA DI "VOMITARCI ADDOSSO" MA DI EVITARE DI ESSERE "PRESI PER IL CULO". CHI SBAGLIA, PAGA. CHIARO IL CONCETTO?
    • Francesco Giuliani 3 anni fa
      Beh, oddio, se metà dei servizi di TV e giornali continuano ad essere dedicati ai dissidenti, sminuendo e rubando spazio a cose ben più importanti, ed è così da mesi, forse è ora che il problema venga affrontato una volta per tutte.
    • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
      sei un pollo :)' Ho espresso solo un mio pensiero esattamente come gli sfiduciati :)
  • Luigi Andrea Vavassori Utente certificato 3 anni fa
    Ho verificato personalmente che di tutti i MU in lista a questo post solo Partinico e Palermo hanno liste certificate !! Tutti gli altri sono solo gruppi spontanei che non hanno ancora una certificazione da parte del Blog. Nei siti ufficiali riconosciuti dal Blog di Partinico e Palermo non c'e' traccia di questo POST !!! Come e' possibile che lo STAFF inserisca nel Blog un post di gruppi non CERTIFICATI !! LA COSA MI PUZZA MOLTISSIMO !! Forse lo STAFF C. vogliono far fuori i DISSIDENTI !! E' UNA VERGOGNA !!
    • Luigi Andrea Vavassori Utente certificato 3 anni fa
      x Alessandro P. Guarda che i MU sono spesso fasulli perché chiunque poteva crearli in passato. Quello della mia citta (Cinisello Balsamo) e' fasullo perché creato nel 2009 e poi abbandonato addirittura se guardi risultano 174 iscritti ma e' una bufala !! Noi siamo nati dopo ed abbiamo avuto la certificazione della lista e da allora usiamo il Blog come sito ufficiale !! Quando c'e' una lista certificata il MU non ha piu' senso.
    • Alessandro A. Utente certificato 3 anni fa
      "tolleranza zero": che fai, picchi tutti quelli che non sono d'accordo su tutta la linea? Ah, ovviamente dopo aver deciso, da solo e arbitrariamente, che sono del Pd. Il M5S non è un atto di fede, ma si nutre di critica e confronto. Mi sa che che sei tu, Bruno P., napoli - caserta , ad aver sbagliato collocazione politica
    • Bruno P. Utente certificato 3 anni fa
      ma voi del pd state proprio ovunque. ma perchè non scrivete sui vostri blog o twittate con il vostro eroe renzi? basata a rompere. avete veramente scocciato. io penso che è arrivato il momento di avere, nei vostri confronti, TOLLERANZA ZERO.
    • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
      guarda che i meet-up sono tutti listati nel blog. Se per certificazione intendi che non si sono presentati col simbolo alle elezioni è un altro discorso, comunque contengono gli iscritti locali e questo dovrebbe essere più che sufficiente in una democrazia (anche non diretta)
    • Paolo De Sandre Utente certificato 3 anni fa
      Siamo noi che le votiamo le espulsioni. Sveglia :)
  • clarec1 3 anni fa
    penso che ci siano principalmente due maniere di fare politica, la prima entra in una logica machiavellica dove il fine giustifica i mezzi. la seconda e trasparente e coerente, quello che dico devo rispettarlo e cambio idea solo quando sbaglio. Sicuramente ce chi pensa che in una logica machiavellica, se faccio una alleanza con la parte opposta posso incominciare a portare a casa qualche risultato. forse e cosi, forse dimezziamo gli f35 a cambio della tav o eliminiamo gli inceneritori a cambio del acqua privata e cosi via. Ma se faccio cosi tradirei la trasparenza di quello che predico, e quel che e peggio tradirei ai mie elettori, che mi hanno scelto per che vogliono l'acqua pubblica e non vogliono che si continui a bruciare spazzatura. Non e complicato arrivarci a tale conclusione. Bisogna essere onesti e pazienti e lottare senza scendere a patti con chi fino ad oggi non ha fatto gli interessi degli italiani. Per che dovrei credere che da domani loro saranno diversi, quello che sono lo hanno già dimostrato, quello che potrebbero essere devono ancora dimostrarlo. Anche su questo non e complicato arrivarci. Allora a chi dissente con la coerenza del movimento, a chi non e d'accordo con quello che predica, li dico che democraticamente può andarsene con chi si senta più rappresentato.
    • roberto Ballerini 3 anni fa
      Bel commento, in sintesi hai ben rappresentato i continui moti all'interno del movimento, e non nascondo che io stesso a volte sono più propenso per un metodo e a volte per l'altro. Aggiungo che questo fenomeno (parlo in generale, non nel caso specifico) secondo me non e' da condannare xchè significa che il gruppo e' vivo, individui pensanti che esprimono opinioni. Poi chiaro, il movimento deve proseguire con i suoi ideali e qualcuno si perde per strada, pazienza, e' solo politica. :-)
  • Antonio A. 3 anni fa
    Ecco, il pregevole "megafono" Grillo spieghi questo se può agli attivisti. E voi che qui avete messo in moto la macchina del fango, vi prego, date una spiegazione, una risposta che vada oltre la cagnara. Attendo fiducioso. http://www.meetup.com/Movimento-Cinque-Stelle-Erice-e-dintorni/events/163890992/ "I sottoscritti attivisti del M5S Palermo ritengono che il momento difficilissimo che vive il Paese meriti uno sforzo di unità. La unilaterale presa di distanze di una decina di attivisti palermitani dai due portavoce al Senato, Fabrizio Bocchino e Franco Campanella, non è condivisibile né nei termini né nelle modalità. I sottoscritti attivisti del M5S Palermo, pertanto, ne contestano la portata generalista e la considerano semplice manifestazione di disagio di alcuni. Auspicano, quindi, per il futuro, che prima di assumere iniziative e pubblicizzarle come condivise, ingenerando confusione, vengano consultati gli attivisti e rispettate le loro determinazioni, assumendo esclusivamente iniziative inequivocabilmente tese al bene comune ed espressione della maggioranza democraticamente costituita. Palermo 1 febbraio 2014 Hanno firmato: Agostino (detto Nello) Di Prima, Alessandro Ferrara, Andrea Volpe, Barbara Cannata, Bernardo Brusca, Carlo Caserta, Elio Mira, Ermanno Romano, Eugenio Oreto, Fabio Razete, Fabrizio Romeo, Filippo Bellanca, Filippo Sirna, Flavio Casgnola, Francesco Menallo, Giancarlo Caparrotta, Gioacchino Aveni, Gioacchino Ferrante, Giorgio Di Marzo, Giovanna Tiziana Maida, Girolamo Tamburello, Giuseppe Ciampollari, Giuseppe Ferrante, Giuseppe Vitello, Guglielmo Canino, Helga Militello, Janet Srougi, Lilla Augello, Luigi Sarullo, Luigi Scarpello, Maddalena Calderone, Marco Negrì, Massimiliano Trezza, Nunzia Caridi, Pietro Mineo, Pino Centinaro, Raffaele Siragusa, Renato Marchiafava, Rosalia Scordi, Rosanna Ingrassia, Salvatore Garofalo, Salvatore Puleo, Salvatore Teriaca, Salvo Accardi, Serio Sorgi"
    • antonio l. Utente certificato 3 anni fa
      e diciamogli pure che, mentre questi signori che hanno firmato, hanno diffuso questo "documento" USANDO ABUSIVAMENTE LA MAILING LIST DEL MOVIMENTO PER FAR CONOSCERE A TUTTI LE LORO POSIZIONI, le persone di cui lamentano le azioni e i metodi si sono limitate ad una azione di comunicazione e azione di sensibilizzazione personale perfettamente LEGITTIMA DENTRO IL MOVIMENTO. QUESTI 45 DOVREBBERO RIFLETTERE BENE SU QUELLO CHE HANNO FATTO. se ci dobbiamo confrontare dobbiamo chiamare tutti i 2197, chi vorra venire e discutere de visu il comportamento di questi 2 senatori. franco rosso
    • Antonio A. 3 anni fa
      Ecco, ma entrambe le mozioni (contro - a favore dei due eletti) si parlano di "minoranza" e non di tutto il gruppo. Vorrei solo capire dove è la verità
    • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
      @ Antonio A me risultano 2.187 iscritti a "il Grillo di Palermo".
  • Giuseppe z. Utente certificato 3 anni fa
    Puoi non essere d'accordo,esprimere un tuo pensiero,ma lo fai con il TUO gruppo parlamentare. Perché allora rilasciare dichiarazioni ai media di REGIME?PERCHÉ?
    • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
      L'ho ha spiegato... senza volerlo... Campanella!... ha detto che non è realistico mandare tutti a casa!... quindi se ne deduce che è realistico fare alleanze con gli altri partiti!... Ergo... lui è pronto ad allearsi e questo lo fa sapere attraverso i media... perché se lo dicesse solo all'interno del M5S non riceverebbe risposta dagli altri partiti!... E' chiaro?! .-|||
  • giovanni g. Utente certificato 3 anni fa
    Nasce il governo del piccolo democristiano fiorentino targato PD. Nasce sotto la regia del grande burattinaio, anzi per essere precisi del vecchio burattinaio, che da qualche anno continua a collezionare violazioni della costituzione. In assoluto il peggior presidente della nostra repubblica di tutti i tempi (non a caso osannato da servi interessati e furbi in servizio permanente effettivo). Chi contasse su resipiscenze delle truppe cammellate del PD per limitare i danni della gestione renzi può rassegnarsi: il civati, apparentemente il più vispo di loro, afferma dovrei votare no alla fiducia, ma voto si! Sciascia li chiamaca quaquaraqua.
  • venero p. Utente certificato 3 anni fa
    era ora , bravi gli attivisti siciliani.Comunque io penso che questi signori non vedono l'ora di farsi buttare fuori dal movimento per poi percepire lo stipendio intero da parlamentare, un po come hanno fatto tutti gli altri fuoriusciti.Pure vili coprendosi coi falsi " non mi riconosco ecc...." Ma l'hanno letto il programma del movimento nel momento dell'incarico ? o sono pure analfabeti oltre che vili e traditori? fuori questa gente
  • Robespierre 3 anni fa
    SONO COME RENZIE, PROMETTONO UNA COSA MA NE FANNO UN'ALTRA. VERIFICATE SE PRENDERANNO L'INTERO STIPENDIO E LA DIARIA. PER ESSERE PALRLAMENTARI DEL M5S, CI VOGLIONO I COGLIONI, QUESTI SONO QUAQUARAQUA'.
  • alessandro marhetti Utente certificato 3 anni fa
    Se le regole del Movimento vengono rispettate e le dichiarazioni rilasciate non sono offensive o in rotta con la linea politica (...cioè i senatori in oggetto non hanno detto che bisognava dare la fiducia a Renzie etc. etc.), non è giusto cacciarli via. In una forza politica grande è normale che ci siano diverse correnti di pensiero e discussioni critiche, ciò non deve però portare a divisioni, non bisogna privare gli elettori M5S che condividono le parole dei senatori Campanella co. di riferimenti in cui si riconoscono. Altrimenti a forza di escludere non si potrà far altro che regredire nei consensi e creare un pericoloso clima da pensiero unico.
  • Carlo B. Utente certificato 3 anni fa
    Un bocchino dopo il suono della campanella... 'Sti due si capisce a un miglio che cercano scuse per papparsi tutto lo stipendio: a proposito, qualcuno sa gli altri "dissidenti" fuoriusciti quanto prendono adesso?
  • salvo s. Utente certificato 3 anni fa
    ...Mi sa che tante persone appartenenti al M5S siano fin troppo esacerbate per come leggo su questo blog.Di quale colpa infamante si sono macchiati questi nostri rappresentanti al Senato se non quella di dissentire dal comportamento di Grillo in merito all'incontro avuto a palazzo Chigi con Renzi.Del resto la base del Movimento si era espressa per un si a partecipare,per sapere se sul programma di governo ci fossero stati dei punti favorevoli ai desiderata del Movimento stesso cosi'da poterli attuare a beneficio di milioni di cittadini che aspettano di risolvere alcuni dei loro problemi.Caro Beppe,cosi'facendo chiudi la porta agli stessi iscritti che si battono per i Principi del Movimento,pertanto certi comportamenti danneggiano tutti pertanto anche te che del Movimento sei l'anima. Tutto questo non ce lo possiamo permettere,se vogliamo giungere a quella agognata maggioranza capace di cambiare le sorti del nostro Paese.
    • Paolo De Sandre Utente certificato 3 anni fa
      E' svariati mesi che insistono, non si tratta solo dell'incontro con Renzi.
    • Remo Piombo Utente certificato 3 anni fa
      La loro colpa è che non fanno gioco di squadra danneggiando il M5S. Danno materiale ai mezzi di stampa e TV asserviti ai poteri forti, di scrivere e parlare male del movimento ingigantendo le vicende per dare scredito a tutti noi che crediamo nell'idea del M5S.
  • mauro gallo 3 anni fa
    Tutti che sbraitano "non si critica il capo" " non si cambia la linea" "fuori i gli untori" "calci nel culo". Poi quando si consulta la base i numeri danno contro alle indicazioni dello staff, vedi reato di clandestinità e incontro con Renzi. E quindi? Via tutti i 25000 che hanno disatteso le indicazioni dei capi? Non crediate che usando le maiuscole i vostri commenti valgano di più, risultano solo più volgari e ottusi. Buona serata e W M5S quello democratico, sempre.
  • Andrej Mussa Utente certificato 3 anni fa
    rispondo gentilmente a Gian Maria Valente. Tu hai tutto il diritto di poter discutere, ma lo fai nelle appropriate sedi. Ma non ti permetto che tu, all'interno di una minoranza pratichi diffamazione lesiva attraverso comunicati stampa o dichiarazioni Ansa a riguardo del tuo movimento politico che ti ha dato l'opportunità di sederti in Parlamento o al Senato per divulgare un pensiero comune e condiviso. Andrej Mussa
    • Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Utente certificato 3 anni fa
      @ Andrej Mussa Rileggiti questa frase che hai postato più sotto. Rileggila e dimmi che scherzavi, ti prego! "Da domani tra di noi ci dovranno essere solo fedeli alleati che condividano al 100% il metodo politico e comunicativo di Beppe."
    • Remo Piombo Utente certificato 3 anni fa
      Condivido il tuo punto di vista. Anche per me se uno vuole dissentire lo fa alle riunioni in privato con gli altri colleghi. Solo una unione d'intenti ci da forza e quando si deve remare forte lo si fa tutti nella stessa direzione. Chi non capisce questo a sbagliato dare il voto al M5S.
    • Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Utente certificato 3 anni fa
      Ma non scrivere cazzate, và! Diffamazione di che ??? ..e, ficcatelo bene nel cranio, TANTI iscritti la pensano come me...
  • Fabio Bolis Utente certificato 3 anni fa
    Le cose che ha detto Campanella le ho sentite dire da un sacco di simpatizanti del Movimeto. Che ci piaccia o no alcuni pensano che bisognasse lasciar parlare Renzi. Spero non ci attaccheremo a questa questione per chiedere l'espulsione. Avremmo potuto farlo x altre dichiarazioni. Farlo ora mi sembra un grosso errore
    • Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Utente certificato 3 anni fa
      STRAquoto ! Come ho scritto più sotto, se si agisce così in funzione di un danno d'immagine, cosa avremmo dovuto fare con Tofalo che ha gridato il nostalgico "boia chi molla!" in Parlamento pur avendo giurato sulla Costituzione fondata sull'antifascismo ? Io, come pensai immediatamente dopo l'infausto episodio, l'avrei costretto a pubbliche e dettagliate scuse pena l'immediata espulsione (quella sì palesemente ed incondizionatamente motivata). Invece niente... :(
  • francesco vaccaro 3 anni fa
    Sono un portavoce del Meetup di Campofelice di ROccella (Palermo), ho presieduto l'ultima assemblea provinciale a cui hanno partecipato i senatori Campanella e Boccchino, gli altri parlamentari erano assenti. Abbiamo parlato anche delle polemiche innestate da alcune loro dichiarazioni. I senatori ci hanno dato ampie delucidazioni sul loro operato. Non è stato fatto alcun voto ne presa alcuna decisione in merito. Successivamente ho saputo di una sconfessione da parte di circa 10 attivisti su 110 del Meetup il Grillo di Palermo. Mentre altri 45 attivisti si sono detti contrari a questo comunicato. In provincia non c è un pronunciamento sui 2 senatori, e quindi ritengo fuoriluogo e non veritiero questo post pubblicato sul blog di Grillo, non essndoci stato alcun giudizio definitivo sul loro operato, ma soltanto iniziative di qualche meetup, e solo di alcuni attivisti. Pertanto è prematuro qualsiasi iniziativa nei loro confronti, specie in considerazione del fatto che hanno operato bene nel territorio. Forse qualche loro esternazione mediatica può essere fraintesa o prestarsi a speculazioni giornalistiche, per cui sarebbe più opportuno da parte loro maggior prudenza e parsimonia nelle dichiarazioni, ma questo non può in alcun modo farli ritenere al di fuori degli ideali del Movimento.
  • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
    PER LA CRONACA DIFFIDATE DA CHE VI FORNISCE INFORMAZIONI DI POCO PREZZO SU QUESTO BLOG, SU IL FATTO, OVUNQUE VERIFICATE DI PERSONA, AVETE UN VOSTRO PC ED UN VOSTRO CERVELLO.....CAZZO!!! AL IL GRILLO DI PALERMO RISULTANO 2.187 ISCRIZIONI ED HO POTUTO VERIFICARE DI PERSONA CHE UNA DECINA DI COMMENTATORI SUL LORO BLOG SOSTENGONO LE TESI DEI DUE TRUFFAVOCE. LA MAGGIORANZA DI QUESTI COMMENTATORI HA POSTATO UN SOLO COMMENTO IN TUTTA LA LORO STORIA DI ATTIVISTI. IL COMMENTO PRO "DISSIDENTI", UNA DISTRIBUZIONE DI "LIKE" TRA DI LORO E NIENTE PIù DA UN MESE A QUESTA PARTE. W IL M5S
    • Luigi Andrea Vavassori Utente certificato 3 anni fa
      Il Grillo di Palermo non e' certificato dal Blog !! Palermo M5S ha un sito ufficiale sul Blog e li non c'e' nessun comunicato !! Questi del Post ci stanno prendendo x il culo !!
  • luigi mastroviti 3 anni fa
    Sono convinto che lo fanno per soldi non per idee politiche.W5S
  • SEGNALO - Social news, Article marketing Utente certificato 3 anni fa
    Grazie M5S
  • Leonardo 3 anni fa
    Continuano a lasciare interviste alla casta gornalistica. Direi che il loro mandato è finito. Spero solo che non finiscono nelle fila della casta politica. Poi non dimentichiamoci che fonzie le prime parole che ha rivolto a grillo nello streaming erano di non chiedere al M5S la fiducia in parlamento. A me è sembrata una provocazione!!!. Vinciamo noi.
  • WORCOM forum Utente certificato 3 anni fa
    Forza M5S
  • ENZO D. Utente certificato 3 anni fa
    ci vuole il VINCOLO di MANDATO dei PARLAMENTARI,CONSIGLIERI REGIONALI,COMUNALI ecc.... con DIMISSIONI FIRMATE in BIANCO... e quando uno CAMBIA IDEA...VA A CASETTA SUA.... facendo SCATTARE il PRIMO dei NON ELETTI.... finchè non si cambia questa NORMA, sara' sempre il mercato dei MAIALI.. ps. bisogna cambiare la NORMA nella COSTITUZIONE...
  • fracatz 3 anni fa
    è tutta 'na manfrina per ufficialmente mollare questi altri 2 di modo che possano infiltrarsi nelle fila del nemico, un po' come ha fatto er nano mollando cicciobello e gli altri compari, in pratica ora tengono per le palle tutta la nazione ed alle prosssime elezioni si ricongiungeranno per tornare al governo più belli e più più forti che pria. Come potete pensare di far accordi co questa gente che ha bisogno del finanziamento pubblico per gestire i partiti come se fossero imprese sulle spalle del fantascientifico ed immaginifico bobbolo tajano
  • ciro amato 3 anni fa
    scrivo l'ennesimo commento sui quei 4 dissidenti del m5s. Questi 4 dell"AVE MARIA" che,quando trovano qualsiasi emittente, criticano grillo, casaleggio,non si rendono conto del danno d'immagine portano al movimento, facendo credere all'opinione pubblica che il m5s e' spaccato sul governo e alloro interno. Tutto falso:Casaleggio e' stato molto chiaro:chi vuole andare , per ooprtunismo, carriera e soldi, si accomodino nel salotto del PD.L? Il duello grillo-renzi a loro non e' piaciuto, perche' Grillo non ha ascoltato Renzi e a parlato solo lui.Campanella, in un intervista, ha detto che lui al dialogo e' pane quotidiano.Dico Campanella ma il discorso vale pper tutti e 4 i"dissidenti": non siete d'accordo con Grillo e lo dite ossessivamente in ogni occasione:bene dimettetevi spontaneamente dal m5s e andate ai vostri lavori quotidiani, dimenticandovi che siete stati eletti con la tenacia di BEPPE GRILLO, non certamente da voi. il blog di ogggi e' eloquente di come le istituzioni statali sono state privatizzate con la complicita' di un uomo che per legge costituzionale dovrebbe essere super partes ed e' invece e' di parte. Ma questi 4 dissidenti sanno o no che se non si parte da questa premessa e dalle riflessioni del blog di modigliani, non hanno capito niente della gravita' de mancato funzionamento delle istituzioni repubblicane. Hanno la mente corta. Domando a questi "4 saggi dissidenti": ma siete all'altezza di GRILLO, CASALEGGIO, DE MAIO ALESSANDRO BATTISTA, TAVERNA e altri valorosi parlamentari del m5s, che quotidianamente sono in trincea in parlamento per trovare i trucchi, le vessazioni sulle leggi che la maggioranza prepara per i propri interessi.diciamo la verita':remate contro il M5S , perche'non riconoscete gli ideali del m5s.Ma chi vi ha messo nelle liste? non avete riconoscenza ma sputate su GRILLO, che vi ha fatto senatori. siamo stanchi di questo teatrino e dimettetevi se avete la dignita' permettendo l'entrata di forze fresche nel movimento e "andare olt
  • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
    Questi tizi, Bocchino e Campanella , si comportano molto peggio di Civati . Criticano, criticano , lasciano interviste ma non prendono mai una decisione. Da notare, tra l'altro, che è tutta gente senza consenso e senza futuro . Esistono solo per la stampa protesa alla difesa della propria casta.
  • Maria Marcianò 3 anni fa
    se dopo tanto tempo non hanno capito che il M5S non deve dare la fiducia a questi criminali che hanno rovinato l'Italia devono essere mandati via. In alto i cuori!
  • Fiorella Deodati 3 anni fa
    chi mi spiega perchè nel nuovo Governo hanno nominato Ministro quella grossa imprenditrice, tutta brillanti. Non bastava la giustificazione che: lavora con lo Stato, ha portato all'estero le sue aziende e, non certo per fargli prendere aria. Possibile che sia tanto palese la distruzione della nostra Italia. Io lavoro per i bambini in difficoltà economiche e per raccogliere i soldi per la spesa settimanale o comprargli le scarpine nuove sono sacrifici troppo spesso unicamente a livello personale perchè nessuno vuole aiutare i poveri. I poveri meglio ucciderli ed arricchire i ricchi. E' questo che vuole il Popolo italiano?
  • Rosa Anna 3 anni fa
    A chi giova tutto questo? Chi vuole mandare in malora le elezioni europee ?
  • domenico carria 3 anni fa
    Sono stanco di vedere i miei rappresentanti andare dai pennivendoli a criticare il movimento. Bisogna capire che non si tratra di giornalisti seri, ma solo di gente che specula per servire al meglio il suo padrone. Se continuano cosi', devono ricevere lo stesso trattamento riservato ai loro colleghi che ora appartengono al gruppo misto.
  • Francesco Giuliani 3 anni fa
    Occhio a non cadere nella trappola dei giornali che tentano sempre di abbassare il livello della discussione. Alla gente importano i fatti, non sciocchezze su qualcuno che parla fuori dal coro. Il problema va fatto rientrare velocemente e possibilmente evitando altra esposizione mediatica, altrimenti i giornali non avranno altro di cui parlare per i mesi a venire. Ogni secondo che TV e giornali continuano a parlare di queste sciocchezze è tempo rubato alle informazioni sulle azioni positive del gruppo, non date alla macchina del fango nuovo materiale!
    • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
      I giornalisti e gli editori sono la Casta. E' evidente che cercherano in ogni modo di rappresentare se stessi come bravi e democratici, mentre gli M5S li dipingono come stalinisti e sovversivi . Bisogna anche domandarsi come mai tre o quattro persone, al momento giusto ( ! ) si affannano a distinguersi dagli elettori che li hanno eletti. De Gregorio non ci ricorda nulla ?
  • emanuele meli Utente certificato 3 anni fa
    No! non sono d'accordo,sfiduciare un parlamentare M5S soltanto perchè non ha apprezzato l'atteggiamento avuto da Grillo nell'incontro con Renzi,lo ritengo una esagerazione,una ritorsione per lesa maestà. Anch'io non ho condiviso l'aggressività, esagerata,manifestata in quell'incontro; tutto poteva svolgersi pacatamente,ascoltando le proposte dell'incaricato e concludere l'incontro con un rifiuto,chiaro e netto, e infine salutare! Ora per questo io non dovrei sentirmi vicino al M5S? non credo proprio;sto solamente criticando un comportamento poco rispettoso delle istituzioni!
    • marco cipriani 3 anni fa
      Se le parole hanno un significato, tutto si era già concluso nelle prime due frasi iniziali (Trascrizione integrale di quello che si sono detti Grillo e Renzi) Renzi: Vi ringrazio di aver accettato l’invito alla consultazione. Per quello che ci riguarda non vi chiediamo nessun accordo vecchio stile, non siamo a chiedervi la fiducia. Grillo: Mi stai spiazzando con questa estrema gentilezza, che non mi chiedi nulla … allora perché siamo venuti?.
  • Antonino Spartà 3 anni fa
    Chi non è coerente deve lasciare il gruppo 5 Stelle, anzi sbattiamoli fuori a calci in c.....
  • Filippo Bellanca Utente certificato 3 anni fa
    Salve a tutti, sono un attivista del Grillo di Palermo, ho letto ora questo post e sono rimasto basito. A prescindere dal merito del post, posso testimoniare che è basato su una falsità, il meetup Palermitano, Il Grillo di Palermo, non ha mai votato un comunicato che sfiduciava i due Senatori Bocchino e Campanella ! Il comunicato è stato redatto e pubblicato da una minoranza di attivisti, circa una dozzina su 110, che avendo le credenziali di amministrazione del meetup e del sito web www.palermo5stelle.it, oltre alla pagina FB e Twitter, si sono impadroniti di tutte le piattaforme informatiche ed hanno escluso tuti gli altri. E' circa un mese che facciamo a Palermo una lotta per ritornare a ristabilire i canoni di una gestione democratica, abbiamo coinvolto i deputati regionali e nazionali, abbiamo indetto diverse riunioni per risolvere la questione, abbiamo firmato un comunicato, con nomi e cognomi, per spiegare la situazione ..... il riultato è queto post nel BLOG. Vi chiedo di aiutarci a stabilire un principio: Il M5S è un movimento democratico dove le decisioni vengono prese a maggioranza! NON DISTRUGGETE IL SOGNO DI CAMBIARE IL NOSTRO PAESE.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      L'UNICO MODO PER OTTENERE QUALCOSA E' COMBATTERE CONTRO GLI ALTRI PARTITI. CHI SI CHINA A 90 GRADI PERCHE' SPERA DI OTTENERE BRICIOLE E' GIUSTO CHE VENGA CACCIATO. L'ALLONTANAMENTO E' IL POPOLO DEL VERO M5S CHE LO CHIEDE (NOTATE, DICO "VERO" PERCHE' IN QUESTO BLOG E' PIENO DI PIDDINI MASCHERATI DA GRILLINI).
    • Massimo Lafranconi Utente certificato 3 anni fa
      Balle, raccontala a qualcun altro questa favola
    • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
      tu parli di dieci/dodici con le chiavi e di 110 iscritti. Gli iscritti sono 2.187 Quanto pagano ai "minatori" di Palermo questa settimana? W IL M5S
    • stefania puntoni 3 anni fa
      sono daccordo con te qui rischiamo di farci male da soli
  • Rino Telaro 3 anni fa
    Devono tutti andare a casa, hanno fatto troppi danni e non sarà facile mettervi riparo quindi é giusto che chi é ancora disponibile a dialogare con le forze opposte, non é degno di far parte del movimento 5 stelle. Non c'é più tempo per permetterci altre chiacciere, pseudo dialoghi che serviranno solo alle forze opposte di guadagnarte più tempo per aggiustare la loro strategia di distruzione della nostra libertà e del nostro territorio.
  • paolo pacelli (sakyamuny) Utente certificato 3 anni fa
    Ma forse Lombroso, qualche intuizione giusta ce l'aveva avuta......
  • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
    ATTENZIONE ALLA SPECIE DEI DE GREGORIO ! TRATTASI DI BIPEDE PERNICIOSO CHE MUTA GENETICAMENTE, IMPROVVISAMENTE E PER MOTIVI DI CONVENIENZA. IN ITALIA,PURTROPPO,SI ANNIDA OVUNQUE ED HA QUEL COMPORTAMENTO TIPICO CHE I BIOLOGI CHIAMANO "OPPORTUNISTA". LA SUA STRATEGIA DI SOPRAVVIVENZA E' CAMALEONTICA, L'ELOQUIO APPARE SINCERO E VIRA SEMPRE IN FUNZIONE DELLA SITUAZIONE CHE GLI APPARE REDDITIZIA. IL CAMBIO DI FRONTE ED IL TRADIMENTO E' IMPROVVISO, NON C'E' MODO DI ELIMINARLO PREVENTIVAMENTE , LO RICONOSCI SOLO DAGLI EFFETTI. LA SUA FORZA CONSISTE NEL NON AVER NESSUNO SCOPO SE NON LA PERSONALE PROMOZIONE E VANTAGGIO. PER QUESTO IN UN'AMBIENTA IDONEO, COME QUELLO ITALIANO, TROVA SEMPRE QUALCUNO CHE LO OSPITI
  • Rosa Anna 3 anni fa
    Esigo la attestazione di tutti gli altri senatori che dicano che sono stati incoerenti con la linea e/o gli emendamenti del movimento che il loro lavoro in questi mesi non è stato fatto con le finalità del movimento o che sia infruttuoso Altrimenti è caccia alle streghe La democrazia dell'uno vale uno va a farsi fottere Se viene presa la decisione di votare l'espulsione senza motivazioni plausibili stiamo prendendo una brutta strada Io non me è vado resto qui a difendere i diritti di tutti i cittadini 5 stelle e non di tutti i democratici italiani Voglio una risposta
  • NICOLA DELIGUORI Utente certificato 3 anni fa
    buttateli fuori.e anche alla svelta.non hanno capito e ci fanno perdere tempo.
    • Pietro B. Utente certificato 3 anni fa
      Non ti farebbe piacere sapere un po' di piu' come stanno le cose in realta', a proposito dei senatori incriminati? In realta a Palermo non c'e' stata nessuna sfiducia ufficiale, io vorrei vederci piu' chiaro prima di incriminare qualcuno. Inoltre ho visto qualche video e i commenti dei senatori non mi sembravano malvagi, anzi alcuni andavano forse ascoltati.
  • Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Utente certificato 3 anni fa
    Ripeto per l'ENNESIMA volta: ..e quel COGLIONE di Tofalo che ha urlato in Parlamento il "boia chi molla!" di infame e nefasta memoria ha seguito i principi fondanti del M5S ? Non ha creato un danno (per me ENORME) al Movimento pure lui ? Sempre più perplesso... :(
  • Luca Zanellato (lazanna) Utente certificato 3 anni fa
    Sono molto preoccupato: da vecchio attivista mi chiedo se ho perso il mio tempo. I continui urli dei pasdaran che agitano le picche e torce, chiedendo la testa degli "eretici" del Movimento (dove per eretici si intende chi non è in linea con la maggioranza e/o la dirigenza), mi sgomenta. La domanda politica fondamentale è: Il Movimento accetta le minoranze? E' disposto a rispettarle? (... non a seguirele nella loro posizione... chiaro... essendo minoranza... ma pensare che abbia diritto di esistenza un pensiero differente...) Oppure gli "eretici" verranno sempre decapitati e messi sulle picche? Vorrei ricordare che gli esseri umani sono unici e non hanno "pensiero unico" (i servi non pensano... seguono il padrone). Vale un vecchio racconto: "Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me e non c'era rimasto nessuno a protestare." Penso che questo post possa aiutarmi a capire che indirizzo politico prenderà il Movimento. Comunque saluti.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      MINORANZE? QUI NON SI STA MICA PARLANDO DI GIOCARE A PALLONE CON GLI AMICHETTI IN CORTILE. QUI E' IN GIOCO IL FUTURO DELL'ITALIA, DI 60 MILIONI DI ITALIANI E SOLAMENTE QUELLI DEL PD (E NON I GRILLINI) CERCANO, RICATTANO E VOGLIONO L'ALLEANZA. A LORO CONVIENE ECCOME, VISTO CHE SANNO DI ESSERE APPESTATI. MA SE TU METTI INSIEME MELE MARCE E MELE BUONE, FINISCE CHE CE LE PERDI TUTTE! ALLA LARGA DAL MARCIUME, E CHI HA IDEE DIVERSE DA CHI HA IDEATO IL MOVIMENTO SI PRESENTI IN PARLAMENTO CON ALTRO PARTITO E NON SI FINGA GRILLINO. SCIO' SCIO' CIUCCIUE'...
    • Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Utente certificato 3 anni fa
      @ giovanni d., avellino Dovresti riflettere che, se nella vita reale ti rivolgi alle persone con sarcasmo chiamandole "bell'uomo" ed insinui che siano traditori/minatori, gira che ti rigira prendi un cancan di schiaffi degno dell'orso al luna park! Per strada succede così. Capì o no, porco-il-tuo-dio???
    • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
      @ gian maria valente hai fatto bene a puntualizzare che sei tu il campione e non l'incolpevole commentatore (a lui le mie scuse. Su cosa dovrei riflettere se sei tu che parli di persone che si nasconderebbero dietro le tastiere? Ora ti lascio, continua con altri a giocare su caps e cazzi
    • Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Utente certificato 3 anni fa
      @ giovanni d., avellino 1) Sono Gianmaria Valente non Luca Zanellato. Sveglia! 2) Nessuno ha la minima idea di chi ci sia dietro le frasi postate. Rifletti... 3) Noto comunque con discreto piacere che hai tolto quel CAZZO di arrogante capslock. Ora si comincia a ragionare... ;)
    • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
      @ Luca Zanellato tu non hai nemmeno la più vaga idea su chi io sono altrimenti capiresti che hai completamente sbagliato il soggetto. Comunque, visto che anche tu stai su una tastiera: non sviare sul capslock TU CHE SCRIVI DI CAZZO. W IL M5S
    • Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Utente certificato 3 anni fa
      @ giovanni d., avellino Tanto per cominciare, leva quel cazzo di capslock ed impara a rivolgerti agli estranei nello STESSO modo che faresti di persona... Siamo tutti leoni dietro la nostra tastierina dimmerda, vero?
    • Antonio Maria Vinci Utente certificato 3 anni fa
      Io mi chiedo se un vecchio attivista debba farsi ancora certe domande...? Il concetto di "pensiero" è diverso dal concetto di "princìpi". Il pensiero personale è soggettivo e mutabile. I principi, ossia le regole che stanno al fondamento di eualsiasi pensiero, non sono opinabili, si accettano e basta. Il M5S, e dovresti saperlo se sei un attivista anziano, ha dei principi dichiarati e precisi che si accolgono dall'inizio quando si vuole entrare a farne parte attivamente. Non sono soggettivi proprio perchè sono requisiti caratterizzanti l'appartenenza ad un dato gruppo. Senza questi principi, il Movimento diventerebbe anarchico. Si sgretolerebbe nelle diverse forme coniate su misura dalle diverse sensibilità, o meglio dire interessi, degl'attivisti che lo compongono, perdendo così la sua identità. Esattamente quello che vuole la casta per poter continuare a dominare. Ciò deve essere evitato se desideriamo continuare ad esistere come alternativa a questa cultura corrotta! Chi non sta alle regole deve, dignitosamente e onestamente per propria scelta o per decisione di maggioranza, uscire dal Movimento.
    • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
      @ Luca TU SCRIVI: "I continui urli dei pasdaran che agitano le picche e torce, chiedendo la testa degli "eretici" del Movimento (dove per eretici si intende chi non è in linea con la maggioranza e/o la dirigenza), mi sgomenta." IO SCRIVO: Le domande sono: 1) è vero o non è vero che i portavoce in questione hanno in continuo manifestato DE-FACTO, in maniera autonoma dal gruppo di appartenenza, un atteggiamento palesemente contrario all'impegno preliminare sottoscritto per un M5S NON ALLEATO con alcun partito? 2) è vero o non è vero che i portavoce in questione, nonostante i continui richiami degli attivisti, dei commentatori e dei colleghi, hanno avuto o meno dei comportamenti DE-FACTO contrari all'interesse del M5S? Personalmente ritengo di tutta evidenza la pretestuosità delle argomentazioni poste a difesa della loro posizione. I pensieri nuovi e differenti non solo possono esserci ma DEVONO ESSERCI. Nel M5S però per renderli legittimi bisogna prima scendere dal podio su cui si è saliti sostenendo il contrario. ------------------------------------------------ IO PASDARAN? IO DURO E PURO? IO PICCHE E TORCE? ..................... FORSE ...................... SECONDO LE TUE TESI IO SAREI UNO STUPIDO, "UN COGLIONATO" DI BEPPE GRILLO. IO STO AI FATTI, BELL'UOMO ED I FATTI DANNO TORTO A TE ED AI TUOI AMICI "MINATORI" DENTRO E FUORI DAL MOVIMENTO. W IL M5S
    • Gerardo P. Utente certificato 3 anni fa
      nessuno mette in dubbio la possibilità di dissentire, basta non dire puttanate ai cronisti di parte che fanno sentire solo parzialmente quello che dicono. Proprio da veri co....ni!!!
    • Carmine S. Utente certificato 3 anni fa
      Minoranze? Se vogliono dire inciuci o qualcosa che vorrebbe aver a che fare con i partiti , mi dispiace , nessun rispetto! Se vogliono dire proposte e idee nuove ben vengano verrebbero discusse approvate o meno CON VERA DEMOCRAZIA , non certo come quelle che stiamo vivendo da vari decenni.
    • Pietro B. Utente certificato 3 anni fa
      No! non hai perso il tuo tempo, ci sono tanti che la pensano come te (anche il sottoscritto) e noi siamo il movimento. I senatori inquisiti non sono da espellere, anzi sono da ascoltare. Quindi cerca di fare tutto il possibile per difendere la democrazia nel movimento. Il M5S non e' perfetto ma possiamo migliorarlo insieme, in piu' e' la nostra ultima speranza, dopo c'e' il barartro.
  • Pierpaolo Moretti Utente certificato 3 anni fa
    Non mi piace affatto questo comportamento dittatoriale. Inoltre lo trovo anche molto stupido dal punto di vista comunicativo. Si da solo forza a chi vuole mostrare il movimento come una forza totalitarista dove non si può andare contro il capo. E non è quello per cui vi ho votato. Tutti hanno il diritto di esprimere le proprie opinioni. Se andate a leggere i commenti passati vedrete che molti di noi la pensano come loro. CHe fate, ci cacciate tutti? Per favore finiamola.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      I TRADITORI DEGLI IDEALI CHE HANNO FATTO NASCERE IL MOVIMENTO 5 STELLE DEVONO ESSERE CACCIATI ALL'ISTANTE. NESSUNO DI QUEI SIGNORI E' STATO ELETTO PER LA BELLA FACCIA CHE PORTAVA, MA PERCHE' RAPPRESENTAVA GRILLO. ECCO PERCHE' SONO SEDUTI AL POTERE. SE ADESSO NON SONO PIU' DACCORDO CON GRILLO, CIOE SE VOGLIONO FARE COMUNELLA CON PARTITI CHE STANNO DISTRUGGENDO IL PAESE E CHE HANNO INDAGATI, CORROTTI, MAFIOSI, MEMBRI DELLA CASTA ECC. ALLORA SI FACCIANO DA PARTE. SI LEVINO DAI COGLIONI.
    • Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Utente certificato 3 anni fa
      @ Carmine S., Campobasso Chi ha chiesto l'alleanza con altri partiti ? Chi ???
    • Carmine S. Utente certificato 3 anni fa
      Senta, se io dico che bisogna allearsi con qualche partito , sono libero di dirlo , ci mancherebbe , ma certamente DEVO essere allontanato dal movimento chiaro? Mi ci vado ad alleare e libero di votarlo anche. Per quanto riguarda la "totalitarietà" le dico che sicuramente l'onesta è UNA quindi TOTALE ok? Chi ne vorrà far parte certamente fa parte di un sistema totalitario , pare ovvio questo. Ogni sistema è totalitario quando si devono rispettare le regole che lo fanno esistere, pare che in un sistema dove non vengono rispettate le regole , o non fatte rispettare , viene definito ANARCHICO. Mi sbaglio? Resta il fatto che ogni individuo è libero di far parte a quello più consono alle proprie idee.
  • Pierpaolo Moretti Utente certificato 3 anni fa
    non mi piace affatto
  • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
    Ho appena finito di verificare personalmente su "IL GRILLO DI PALERMO" Le uniche voci di dissenso al comunicato che ho trovato sul blog di palermo si riferiscono ad una decina di soggetti che nella stragrande maggioranza si sono iscritti per il primo commento. In più, l'unico di questi che si richiama ad un documento contrario a quanto pubblicato dichiara 45 ATTIVISTI SOTTOSCRITTORI mentre GLI ISCRITTI COMPLESSIVI AL MEET-UP SONO 2.187 DETTO QUESTO STIAMO AI FATTI. Le domande sono: 1) è vero o non è vero che i portavoce in questione hanno in continuo manifestato DE-FACTO, in maniera autonoma dal gruppo di appartenenza, un atteggiamento palesemente contrario all'impegno preliminare sottoscritto per un M5S NON ALLEATO con alcun partito? 2) è vero o non è vero che i portavoce in questione, nonostante i continui richiami degli attivisti, dei commentatori e dei colleghi, hanno avuto o meno dei comportamenti DE-FACTO contrari all'interesse del M5S? Personalmente ritengo di tutta evidenza la pretestuosità delle argomentazioni poste a difesa della loro posizione. I pensieri nuovi e differenti non solo possono esserci ma DEVONO ESSERCI. Nel M5S però per renderli legittimi bisogna prima scendere dal podio su cui si è saliti sostenendo il contrario. un saluto a tutti i commentatori W IL M5S
    • Massimo Lafranconi Utente certificato 3 anni fa
      I dati oggettivi sono i seguenti: ogni volta che il movimento fa qualcosa di positivo questi criticano e le loro dichiarazioni sono le uniche che la stampa riporta con evidenza. Quando non c'era LEX lamentavano la mancanza della piattaforma, adesso che c'é la piattaforma quante leggi hanno proposto su LEX i 4 dell'ave Maria? Ve lo dico io: ZERO. Si lamentavano perché non si mettevano ai voti certe decisioni, adesso che si vota praticamente su ogni cosa si lamentano su come e quando si vota. Prima delle votazioni sulla consultazione con Renzie dicevano già ai media che era tutto scontato e i fondatori del movimento avevano condizionato il voto. Smentiti, ancora una vota, come sul reato di clandestinità, hanno criticato i modi e quello che Grillo ha detto. Chiaramente i media hanno riportato solo le loro critiche, senza interpellare i Di Maio o i Di Battista. Potrei continuare all'infinito, questi criticano non nel merito ma per un loro preciso piano distruttore che chiaramente destabilizza anche quella parte della base meno radicale (e più ingenua). Questi si muovono con un piano, si mettono in testa l'aureola e si preparano al martirio dell'espulsione con l'intento di passare per vittime, sono persone viscide ma non stupide, sono manipolati da qualcuno e hanno certamente un tornaconto economico. Se un De Gregorio vale 3 milioni, quanto vale un Orellana? Qual'é il prezzo? Cosa costa un Battista? Io non so quale sia la cifra ma so che qualcuno sta pagando o ha fatto delle promesse, il canale denigratorio con certi media aperto da questi 4 é lì da vedere. In una recente riunione al senato ho sentito con le mie orecchie Lorenzo Battista dire che bisognava chiedere a Renzi di introdurre il limite dei due mandati come contropartita nella legge elettorale. Lo chiedi a uno che i due mandati LI HA GIA' FATTI IN PROVINCIA E IN COMUNE? TI DICE DI SI' E VA A CASA? Queste sono critiche senza costrutto, utili solo a picconare l'M5S da dentro. Svegliavi che dormite
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      scusa ma da quello che ho capito io una minoranza che ha la gestione del sito ha scritto questo articolo ed è per quelo che lo ritrovi in bacheca del grilo del palermo ma in realtà hanno scritto una fandonia
    • Pietro B. Utente certificato 3 anni fa
      Giovanni nessuna offesa...cerco sempre di mettere l'ego da parte :). Riguardo al sito, scusa la mia incapacita' ma non riesco a trovarlo, me lo indicheresti meglio per favore? Inoltre, hai letto l'articolo sul fatto quotidiano? http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/ Per me c'e' troppa confusione, inoltre ho visto qualche intervista agli incriminati e le loro non mi sembravano critiche distruttrici, su alcune ero anche daccordo...insomma, qui c'e' da argomentare un po' e sopratutto chiarire la situazione prima di pubblicare certe cose. E questo e' il parere di uno del movimento che non e' in malafede, ma vuole solo vederci chiaro e a cui piace la democrazia.
    • tonino willer 3 anni fa
      io, non riesco a capacitarmi perchè alla lunga distanza,viene fuori l'instabilità sulla coerenza che noi esseri umani (italiani),manifestiamo.di questo ho timore,il dubbio ricorrente che è in mè:un domani che si andrà ha votare,di quanti ti puoi fidare?
    • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
      Pietro,ma ci sei o ci fai? Basta che vai sul sito di Palermo e trovi la pubblicazione in prima pagina. Puoi anche "arrivarci" cliccando sotto al post. eccheccazzo!!! ciao PS: se non sei in malafede non ti offenderai per lo sfogo
    • Pietro B. Utente certificato 3 anni fa
      Rimane il fatto che non e' confermata nessuna sottoscrizione del Grillo di Palermo (vedi articolo fatto quotidiano e dichiarazioni della base a Palermo), come invece e' scritto nel blog, il che significa che il blog o chi per esso scrive non sta dicendo la verita', e questo preoccupa un po'
  • ida laquintana 3 anni fa
    Io sono d'accordissimo se ti unisci a un movimento significa che condividi totalmente il programma e tutto ciò che comprende, anche zittire Renzie, se nn sei d'accordo quella é l porta puoi andartene. Sarebbe stato molto più intelligente da parte di queste persone plandarsene di loro spontanea volontà avrebbero fatto più bella figura. Il problema è che noi italiani siamo abituatissimi ad assitere a questi volta faccia nella politica... un solo esempio per tutti guardate Casini! Si certo nn fa parte di forza italia ma a che scopo ricongiungersi col nano?? Per una manciata di voti??.. ma dobbiamo ancora assistere a questo schifo ancora per molto??? Ma ci sono delle persone serie che portano avanti delle idee e cercano di sistemare l"italia? Solo il M5S VINCIAMO NOI!
  • libera p. Utente certificato 3 anni fa
    Le mele marce in mezzo a tante altre ci sono sempre, si prendono e si buttano....... Questi personaggi si sono rivelati marci si buttano fuori dal Movimento a pedate nel sedere!!
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      QUA GLI UNICI "CAZZONI" SONO QUELLI CHE NON CONOSCONO LE REGOLE E CHE PENSANO CHE IL M5S FACCIA PARTE DEL PD E CHE QUINDI DEBBA ASPETTARE LE DECISIONI DI RENZI, MADIA, ORLANDO E CASTA VARIA. FANCULO IL PD E CHI DIFENDE I TRADITORI. CHI SBAGLIA DEVE USCIRE DAL MOVIMENTO.
    • Rosa P. Utente certificato 3 anni fa mostra
      non so perchè non compare il mio commento precedente. forse do fastidio a qualche moderatore talebano? Cmq libera, volevo dire che NON E' VERO che sono mele marce. Caso mai fuori dal Movimento andateci voi, che lo danneggiate oltremodo
    • Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Utente certificato 3 anni fa
      .. avanti così e si rimane in 4 inutili cazzoni senz'arte nè parte che abbaiano alla luna "tutti a casa, tutti a casa!"...
    • Claudio Solarino Utente certificato 3 anni fa
      Sono d'accordo al 100% con Luigi.
    • Luigi Andrea Vavassori Utente certificato 3 anni fa
      Prima di prendere a calci qualcuno usa il tuo nome e cognome se hai il coraggio !! Facile fare i bulli in modo anonimo
  • Obi Kenobi Utente certificato 3 anni fa
    Basta con queste stupidaggini. Fissate delle regole certe per l'espulsione degli eletti e non il semplice dissenso interno. Il dissenso è sacrosanto, e per quanto abbia ritenuto la consultazione di Grillo trascinante e vincente, è vero che ha chiuso al dialogo e non ha effettuato delle vere consultazioni come le votazioni sul blog avevano sancito.
  • claudio n. Utente certificato 3 anni fa
    Una domanda scema, banale: Ma i nostri "comparsanti" in Tv ci vanno a gratis, solo per la gloria o, non sia mai, che qualche € come notarella spese esca fuori dai tallche sciovvv..No,nè..
  • Daniele Muo' Utente certificato 3 anni fa
    Ma la smettiamo di farci prendere per il cuo dai giornali con 'ste storie di buttar fuori la gente? Non si possono lavare all'interno i panni sporchi? Sul fatto quotidiano c'è la smentita del gruppo siciliano che attribuisce la lettera a solo una minoranza di poche persone, è vero? 'Ste cose escono alla fine, perchè farci SEMPRE CRITICARE anche quando non ce n'è motivo?
    • Rosa P. Utente certificato 3 anni fa mostra
      libera, semplicemente NON E'VERO. Le mele marce siete piuttosto voi che continuate a gettare fango sul Movimento. Accomodatevi FUORI
    • libera p. Utente certificato 3 anni fa
      Le mele marce in mezzo a tante altre ci sono sempre, si prendono e si buttano....... Questi personaggi si sono rivelati marci si buttano fuori dal Movimento a pedate nel sedere!!
  • Rosa Anna 3 anni fa
    Queste sono purghe staliniane Punto e basta Io non me ne vado dal movimento resto e voglio vedere se vince la democrazia e sopratutto il buon senso Che vogliamo fare alla vigilia delle elezioni europee ?
    • Gerardo P. Utente certificato 3 anni fa
      cerchiamo di votare dei buoni rappresentanti preparati
  • emanuele caputo 3 anni fa
    Secondo me , guardando il video campanella ha ragione. Si poteva ottenere di più, far parlare Renzie fargli delle domande farlo scoprire e poi colpire duro sulle minchiate che per forza di causa maggiore avrebbe detto. Una cosa che non mi va giù è che non si possono sfiduciare due senatori che manifestano queste idee. Anche a me Beppe è sembrato un po' troppo duro, ha fatto la figura del contadino arrabbiato, mentre potevamo uscire vittoriosi da quell'incontro.Io sono incazzato come un bestia con questi ladroni ma fargli promettere cose difronte alla telecamera in maniera seria e definitiva sarebbe stato un grande goal. mA addirittura sfiduciare due senatori per un opinione cosi mi sembra fuori luogo, dal video intervista mi sembra che abbia fatto un ragionamento sensato. Spero di non ritrovarmi nella "fattoria degli animali".....
    • Giorgio Cigolotti Utente certificato 3 anni fa
      Sul resto del messaggio non mi permetto di commentare visto che non conosco i fatti, ma smettiamola di dire che renzi doveva parlare. Gli son stati lasciati 2 minuti e 40 di monologo iniziale dove non ha fatto altro che prenderci per il culo, e di balle nè ha dette abbastanza. Saluti stellati.
  • Terry 3 anni fa
    Io condivido il programma del movimento 5stelle quindi l'ho votato. Chiunque non sia in accordo con il programma è pregato di andarsene al più presto per non danneggiare il Movimento e per evitare di essere cacciato dalla base. Niente vittimismi,ci vuole correttezza,onestà e coerenza. Ci differenziamo dai partiti anche per questo:io ti voto e tu rispetti il programma.
    • Claudio Solarino Utente certificato 3 anni fa
      Per nostra fortuna siamo in un paese libero dove non siete voi due a stabilire chi resta e chi se ne va ed a quali condizioni.
    • maria c. Utente certificato 3 anni fa
      Parole sacrosante. Coloro che non sono d'accordo, se ne vadano e fondino qualcosa per conto proprio. C'è chi fa politica solo per emergere in qualche modo, e non importa a che partito si iscriva. Quando si individua gente simile, bisogna invitarli ad andarsene, e se non se ne vanno da soli( di solito fanno così perchè è la solita sedia che conta) bisogna cacciarli. Perlano di fascismo, di stalinismo, ma sono le solite persone che hanno idee molte vaghe di cosa significhi essere coerenti. In pratica, quelli che la pensano così,sono i voltagabbana di natura. E ce ne sono tanti...
  • monica rinaldini Utente certificato 3 anni fa
    Perfettamente d'accordo e checchè se ne dica... questa è vera democrazia... non come Civati che dice non sono d'accordo con Renzie ma non posso dirlo o i vertici mi buttano fuori... qui è la base che butta fuori!
  • Luigi Andrea Vavassori Utente certificato 3 anni fa
    Ma chi e’ o sono il GRILLO di PALERMO ?? Che cavolo di autorita’ hanno nel M5S ?? Chi rappresentano per poter sfiduciare i parlamentari M5S ?? Prima di scrivere il post hanno riletto il NON STATUTO ?? Si ricordano cosa dice l’Art. 4 ?? Forse e’ meglio ricordare che nel l’Art. 4 del NON STATUTO si dice : “ ESSO VUOLE ESSERE TESTIMONE DELLA POSSIBILITÀ DI REALIZZARE UN EFFICIENTE ED EFFICACE SCAMBIO DI OPINIONI E CONFRONTO DEMOCRATICO AL DI FUORI DI LEGAMI ASSOCIATIVI E PARTITICI E SENZA LA MEDIAZIONE DI ORGANISMI DIRETTIVI O RAPPRESENTATIVI, RICONOSCENDO ALLA TOTALITÀ DEGLI UTENTI DELLA RETE IL RUOLO DI GOVERNO ED INDIRIZZO NORMALMENTE ATTRIBUITO A POCHI." Questo significa che solo la TOTALITA’ della RETE ha il diritto di sfiduciare i parlamentari M5S come e’ gia’ successo con Gambaro e soci e non altri ! E prima devono essere sfiduciati dalle assemblee dei parlamentari !! Questo metodo che il TERRITORIO sfiducia i parlamentari senza dargli il DIRITTO di difendersi e’ STALINIANO e NON DEMOCRATICO !! Forse e’ stato suggerito dallo Staff x evitare consultazioni in rete sulla espulsione ?? NON MI VA BENE !! Io mi sono unito al M5S perche’ proponeva la Democrazia Diretta e non lo Stalinismo !! Ricordi a tutti che quando Beppe ha chiesto il voto sul Blog x la clandestinita’ e la partecipazione alle consultazione e’ stato smentito dagli iscritti !! Beppe e’ un grande ma anche lui fa errori e la liberta’ di dirlo e criticarlo non deve essere zittita da fantomatici Territori.
    • Luigi Andrea Vavassori Utente certificato 3 anni fa
      x Pietro Ma se il log da spazio a pochi "Coglioni" che le sparano grosse e' come se desse il suo assenso o convalida ! Guarda che il Grillo di Palermo e gli altri MU non sono certificati sul Blog !! Palermo ha sul Blog il suo sito ufficiale e li non c'e' nessun comunicato !!c
    • Pietro B. Utente certificato 3 anni fa
      Ma infatti "Il Grillo di Palermo" non ha sfiduciato proprio nessuno, in pratica era solo una piccolissima parte che ha manifestato questa "sfiducia" tutto smentito (vedi dichiarazioni su fatto quotidiano)...inoltre io ho sentito qualche dichiarazione dei senatori inquisiti e mi sembravano commenti ragionevoli, non si sfiducia qualcuno per quei commenti, secondo il mio modesto parere. Mi auguro che alla prova del voto on line la gente faccia la scelta giusta e democratica.
    • Carmine Salvatore 3 anni fa
      Certo che è come dice lei , quindi se si rispettono i regolamenti non si può parlare di stalinismo , Beppe e nessun altro si può permettere di cacciare NESSUNO,si deve capire che quello che diconoi vari gruppi si deve prendere solo come segnalazioni e se nel blog di Beppe si scrive che tale gruppo ha sfiduciato tizio o caio resta semplicemente una segnalazione che prima viene valutata dall'assemblea dei NOSTRI PARLAMENTARI e la loro decisione verrà votata da TUTTI gli aventi diritti. Per cortesia non mi venga a parlare di stalinismo nel NOSTRO MOVIMENTO credo che ne lei ne tutti noi meritiamo certe critiche leggeree infondate.
    • Luigi Andrea Vavassori Utente certificato 3 anni fa
      x Giorgio I MU non rappresentano il territorio ma solo un gruppo di attivisti. Il territorio semmai dovrebbe essere rappresentato dagli iscritti al Blog di Grillo di quel territorio e non il MU. Io sono un attivista M5S e non mi sogno di sfiduciare nemmeno un consigliere comunale del M5S senza prima dargli la possibilita' di difendersi !! Questa e' democrazia. Se il MU non sente il parlamentare come fa a giudicarlo ??
    • Giorgio Pozzi65 Utente certificato 3 anni fa
      I rappresentanti dei cittadini sono espressione del territorio che li ha eletti. E' gravissimo se chi sta sul territorio non si riconosce più con ciò che sta facendo l'eletto in parlamento, ed è giusto che allora la base lo sfiduci. Ma la sfiducia del territorio non rappresenta automaticamente l'espulsione dal Movimento. Se posso darti un consiglio, lascia perdere Stalin...
  • Andrea Volpe 3 anni fa
    Condivido che è un errore cacciare via altri portavoce eletti dal nostro Movimento, specialmente sulla base di una presunta sfiducia territoriale, che, in questo caso, ancora non c'è stata!
  • Andrej Mussa Utente certificato 3 anni fa
    Continuo a leggere messaggi dubbiosi sulla linea del M5S!! e chi adirittura consiglia a Beppe di farsi da parte... Vergognatevi!!! guai avere dei dubbi! è tutto chiaro e scritto!!! BEPPE E' FONDAMENTALE PER IL FUTURO DEL NOSTRO MOVIMENTO. Il suo metodo di comunicazione non si discute, e vi dico con certezza che ci porterà a vincere in Europa e in Italia. Senza di lui il M5S diventerà un esercito con percentuali di consenso ridicole e inutili per proseguire il nostro cammino rivoluzionario. Chiunque pensi che si possa fare a meno di Beppe gli consiglio settimana prossima di seguire il destino di Campanella, Orellana, Bocchino e Battista, cioè destinazione Gruppo Misto... Siamo in guerra!!! è l'ultima chiamata! l'avete capito o no??? Da domani tra di noi ci dovranno essere solo fedeli alleati che condividano al 100% il metodo politico e comunicativo di Beppe. Andrej Mussa
    • Pietro B. Utente certificato 3 anni fa
      Per fortuna (e anche fortuna tua, ma ora magari non lo vedi) non tutti la pensano come te nel movimento. Che Beppe debba rimanere il grande portavoce del movimento e' fuor di dubbio, ma che le persone non debbano aver dubbi...beh si sa, solo gli stupidi non hanno dubbi, e noi non siamo stupidi, almeno una buona parte di noi non lo e'
    • Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Utente certificato 3 anni fa
      Io mi voglio sentire LIBERO di discutere (con cognizione di causa, s'intende!) quel che cazzo voglio senza che nessun cretinetto della prima od ultima ora debba impormi come pensare !!! Rifletti se ci riesci...
    • Giorgio Cigolotti Utente certificato 3 anni fa
      Perfetto.
    • maria c. Utente certificato 3 anni fa
      Sai com'è! Il partito lo fonda un altro, poi quando ha fatto tutta la fatica, glielo frego. Ti ricoda nulla? Ne abbiamo di esempi in questo senso...
  • Mario ruggeri 3 anni fa
    Tolleranza zero avanti così non si può cedere per cambiare questo paese c'è bisogno di tutta la coerenza e intransigenza possibile e forse di più avanti tutta basta essere democratici con i disonesti
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    IL BLOG... UNICO E AUTENTICO PARLAMENTO DEL M5S... SFIDUCI IL "TERRITORIO" CHE HA CANDIDATO GLI INFIDI BOCCHINO E CAMPANELLA!... IL "TERRITORIO" SI DIMETTA IN BLOCCO DAL PROPRIO RUOLO... TOGLIENDO DI FATTO AI DUE ELETTI OGNI PUNTO DI RIFERIMENTO! .-|||
  • Piero C. Utente certificato 3 anni fa
    Credo che la soluzione sia una sola ! È visto che sono persone molto intelligenti la prenderanno da soli.li ringraziamo per aver collaborato con il movimento ,ora dovranno dedicarsi ad altro .
    • Diego Gavazzeni Utente certificato 3 anni fa
      Purtroppo queste 4 persone è da 9 mesi che continuano a comportarsi allo stesso modo, e non hanno alcun intenzione di andarsene da soli.
  • Assunta V. Utente certificato 3 anni fa
    Scusatemi ma a me non sembra che i quattro senatori abbiano inciuciato; hanno sempre votato compatti con il movimento e solo mostrato dissenso sull'andare o no a colloquio con Renzi. Tra l'altro un dissenso in linea con la maggior parte degli aventi diritto al voto del movimento. Se li buttate fuori fate anche fuori dal movimento il motto "uno vale uno". Tale motto non significa nulla se non si può parlare. Quando e se qualcuno inciucierà sarà giusto che venga cacciato.
  • alfredo f. Utente certificato 3 anni fa
    il M5stelle mi ha ridato la speranza e non saranno questi venduti a togliermela. sono batteri infettanti da eliminare. un grazie per sempre a Beppe e a tutti i nostri parlamentari per il lavoro che stanno svolgendo.
    • Luigi Andrea Vavassori Utente certificato 3 anni fa
      Prima di insultare metti il tuo nome e cognome per assumerti la responsabilita' di quello che dici ! E poi vai a rileggerti il NON STATUTO specie all'Art. 4 !!
  • Gerardo P. Utente certificato 3 anni fa
    Prima di scrivere commenti, leggetevi il programma del M5S.Chi non è d'accordo si dichiara inevitabilmente fuori!! Chiaro???
    • Gerardo P. Utente certificato 3 anni fa
      chi è Adolf quello che hai il poster sopra il letto??
    • Obi Kenobi Utente certificato 3 anni fa
      Si Adolf
  • domenico dragone 3 anni fa
    democrazia significa: tu fai un programma,io in base al programma voto,poi tu devi rispettare il programma. Dopo il voto del popolo,che è espressione di democrazia e deve essere segreto, tutto ciò che i rappresentanti eletti fanno deve essere pubblico.
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      ma loro non hanno mica infranto il programma, se tu pensi che sia così dimmi in quale caso
  • Claudio Solarino Utente certificato 3 anni fa
    "Le consultazioni nazionali del 24-25 Febbraio hanno portato l’Italia ad un risultato storico. 108 portavoce deputati e 54 portavoce senatori sono diventati per milioni di italiani una rivalsa e una speranza, così come motivo di orgoglio. Tuttavia con estremo rammarico abbiamo constatato come alle consultazioni questi rappresentanti democratici siano stati illegittimamente scavalcati da un fondatore portavoce non eletto da nessuno di nome Beppe Grillo."
    • gi s. Utente certificato 3 anni fa
      va bene alle prossime votazioni il fondatore se ne sta' a casa e i comizi li fai tu , poi conteremo i voti che ti pigli.... senza Grillo siamo niente e nessuno ! io te non ti voto....... gigliola fogarolo
  • cip e ciop 3 anni fa
    se qualcuno degli eletti nel movimento non e' d'accordo coi principi che lo ispirano se ne vada subito per esempio con renzi cosi potra' finalmente papparsi anche i soldi che restando nel gruppo dovrebbe restituire. che schifo !
  • Claudio Solarino Utente certificato 3 anni fa
    Sarà un caso che Orellana, Campanella e Bocchino (e tra poco anche Battista, garantito!!) vengono sfiduciati dal territorio in coincidenza con il loro dissenso (peraltro condivisibile) dall'operato di Grillo alle consultazioni? Vedo che il metodo Boffo alberga anche nel M5S. Complimenti! Viva il pensiero unico dell'ayatollah Grillo e dei suoi kamikaze (che essendo onesti, hanno sempre ragione e quindi gli altri hanno sempre torto!) Abbasso la libertà di coscienza e di opinione. Aboliamo pure i diritti civili e mettiamoli nelle mani del sig. Grillo.
    • Carmine Salvatore 3 anni fa
      Questi quattro signori sono Uomini LIBERI come tutti noi, possono anche cambiare idee 100 volte al giorno ,ma comunque dovrebbero restare UOMINI VERI , detto questo sono liberi di andare dove vogliono , ma fuori dalle istituzioni dove uomini liberi hanno dato la loro fiducia che adesso vedono tradita. PER QUANTO MI RIGUARDA,FINCHE' RESTERANNO NELLE CAMERE DEL PARLAMENTO CON I VOTI DEL M5S NON RICONOSCENDO LE LINEE GUIDA DEL MOVIMENTO, SARANNO SOLO PARTE DI QUEL SISTEMA CHE NOI COMBATTIAMO , QUINDI INVITO I SIGNORI A TOGLIERE IL DISTURBO E RESTARE VERI UOMINI E NON TRADITORI.
  • stefano pulvirenti Utente certificato 3 anni fa
    ma sfiduciati da chi? vogliamo raccogliere sti benedetti voti dei MU di riferimento oppure vige la legge del faccio "io" e va bene per tutti. Palermo, Bagheria e altri centri sono divisi in più gruppi se non altrettanto folti numericamente, anche più partecipati dei gruppi "ufficiali". Di cosa stiamo parlando?
  • Alberto E 3 anni fa
    Ma di che cosa parliamo, di impegni seri di Renzie? Ancora dovremmo fidarci di questi buffoni? Cari Senatori state li' perché eletti da Noi. Il nostro mandato e' nessun accordo con questi partiti! Si apparecchiano il nostro futuro così come vogliono, facciamo delle consultazioni simili a pagliacciate, e dovremmo ascoltare???? Non sete chiamati a giudicare il mandato dato a Renzi, semmai a valutare proposta per proposta che verrà portata in parlamento, ammesso che abbia qualche requisito di buon senso. Già vi siete scordati che il buon Renzi e' lo stesso che ha votato la fiducia alla Cancellieri, o ha lasciato insultare i nostri parlamentari con la ghigliottina applicata nel decreto Banchitalia. Cari Senatori, anche a voi la poltrona fa comodo?
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    QUESTI SENZAVERGOGNA AGOGNANO LA VERA GOGNA... QUELLA A CUI I GIORNALISTI DI REGIME HANNO ESPOSTO BEPPE E IL M5S ATTRAVERSO DI LORO!... QUELLA E' LA VERA VERGOGNOSA GOGNA CHE ESSI STESSI HANNO GIA' SUBITO SENZA FORSE RENDERSENE NEPPURE CONTO!... E QUALCUNO DI LORO HA PERFINO LA SPUDORATEZZA DI ACCUSARE BEPPE E I LORO COLLEGHI DI "DILETTANTISMO POLITICO"!... MA PIU' DILETTANTISMO DEL FARSI STRUMENTALIZZARE DALLA STAMPA DI REGIME CE NE PUO' MAI ESSERE?! .-(((
  • domenico dragone 3 anni fa
    L'Italia è come un malato di tumore, ha bisogno di cure forti e queste cure fanno cadere i capelli e fanno stare male a loro volta. Bisogna essere forti ,coraggiosi,impavidi,tranne che nell'infliggere sofferenze al prossimo(come diceva Bertrand russel);e soprattutto non bisogna aver paura di purificarsi in ogni momento.La linea è quella giusta e il bisturi purificatore deve espellere la parte malata anche dentro il movimento.Qui non stiamo scherzando, se iniziamo ad ammettere vie di mezzo abbiamo già fallito.
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      ma vaffanculo sei tu il malato criticare grillo non è errore ma sacrosanto se lo si fa in onestà, come hanno fatto i senatori visto che non hanno mai votato male solo espresso opinioni diverse sui modi
  • sergio romano Utente certificato 3 anni fa
    Se ad un bambino fai vedere il barattolo della marmellata e glie ne dai solo un cucchiaino,quello pensera'notte e giorno a come fare per mangiarla tutta,perche'non ha'compreso che va'divisa tra' tutti,e non vuole usare il cucchiaino per darla a tutti gli altri bambini,capito signori Senatori dissidenti che parlate di "imperio venuto dall'alto,L'unico imperio e'quello degli elettori molto chiaro che recita"tutti a casa"il dialogo con questi cialtroni cercatelo in altri ambiti!!!!!!
  • nerella sala 3 anni fa
    Io ho sentito con le mie orecchie le interviste del senatore Orellana che non ha mai detto che occorreva fare accordi col PD ma diceva che si è persa una occasione per farsi rispondere sugl F35, sul reddito di cittadinanza ecc.Ora compare questo post, si stanno distorcendo le cose: se è vero che i 2 senatori non hanno contatti col territorio allora possono essere sfiduciati dallo stesso, ma dagli elettori non da un meet up composto da 4 gatti nella città dove io vivo sono una trentina , chi rappresentano? Inoltre se quei senatori sono un problema perchè non si è avviato dal territorio e dai parlamentari stessi un dibattito volto al chiarimento? invece no , di notte compare sul blog un piccolo post di un attivista che si scaglia con motivazioni alquanto discutibili contro Orellana. ma che tempismo !!!, Orellana aveva appena commesso il grave atto di dire che non gli era piaciuto l'intervento di Grillo, queste modalità mi ricordano il regime comunista di Mao . Sono curiosa di vedere se (per caso) questa notte comparirà sul blog questo mio piccolo post! vediamo se il miracolo accade!
    • Diego Gavazzeni Utente certificato 3 anni fa
      Non sono le idee il problema, ma i metodi, questi 4 senatori è da 9 mesi che continuano a rilasciare dichiarazioni a giornali e telegiornali, in disaccordo col resto del gruppo... Si stanno comportando da veri e propri TROLL, consapevoli o inconsapevoli non saprei. E il fatto di stare attenti a non superare le regole li rende dei troll ancora più subdoli.
  • libertà di pensiero (svetrone) Utente certificato 3 anni fa
    Commento appena CENSURATO dal FQ in una discussione simile: Queste crociate (pilotate) contro la fantomatica "assenza di democrazia interna" sono SURREALI! E' come se i responsabili del disastro di Fukushima se la prendessero col tabagismo degli abitanti locali perché provoca il cancro! Io ho votato il M5S per SOVVERTIRE QUESTA PLUTOCRAZIA CHE CI OPPRIME. VOGLIO CHE LA COSTITUZIONE SIA FINALMENTE APPLICATA e magari MIGLIORATA. Non voglio che il Campanella di turno prenda le SUE PERSONALI iniziative. IO NON HO VOTATO PER LUI, MA PER UN PROGRAMMA!!! E' CHIARO? Anzi mi terrorizza la presunta "democrazia". Se il movimento venisse "democraticamente" infiltrato da migliaia di aderenti alla massoneria, che "democraticamente" ottenessero la maggioranza e "democraticamente" ci conducessero su un binario morto o peggio nella direzione opposta, che cosa resterebbe da fare a quel punto???? Pensi che non sia possibile o che non ci abbiano già provato?!! In fondo è gia avvenuto con il PCI e l'ala migliorista. Capo del Quirinale docet. Che cos'è la DEMOCRAZIA? A me spaventa l'uso strumentale di questa parola. E' triste immaginare che la democrazia si riduca semplicemente al volere della maggioranza. Questo è il prinicipio su cui si fondano quasi tutte le democrazie occidentali. Che diventano di fatto delle dittature attraverso la manipolazione della massa. Per me democrazia è ELEVARE LA CONSAPEVOLEZZA della massa, dei sudditi, a un livello tale da consentire loro di denudare il Re. Bisogna sforzarsi di andare oltre la realtà fenomenica. E questo può concretizzarsi soltanto attraverso un processo culturale. p.s. Che piaccia o no, il M5S è un movimento fondato da Grillo e Casaleggio. Chi non riesce a capire è libero di votare altro e di impiccarsi all'albero che preferisce. Anche rimanendo a casa.
    • libertà di pensiero (svetrone) Utente certificato 3 anni fa
      per luigiandreavavassori Il mio nome è SERGIO, mi chiamo Sergio Vetrone. Il tuo commento (?!), a tua insaputa, è la rappresentazione concreta di quello che intendevo per massa inconsapevole. Altro pensiero (?!) non mi pare ci sia. Non riesci proprio ad argomentare di più? Provo a darti degli spunti: PERDITA DI SOVRANITA' MONETARIA, MES, FISCALCOMPACT, ERF, TTIP, EUROGENDFOR. Pensa, il pd con cui vorresti allearti li ha votati tutti. Ti do altri spunti: Council on Foreign Relations. Dentro ci trovi tanti amici tuoi del pd. Altri spunti: il nostro destino è deciso da questa gente, Josef Ackermann, Robert Rubin, Lawrence Summers, Henry Merritt Paulson, Timothy Franz Geithner, Alan Greenspan, Mario Draghi, Mario Monti, Lucas Papademos, ecc., tanto per citare i più conosciuti. Sono questi che dettano i compitini ai servi con cui vuoi stringere patti. INFORMATI!
    • libertà di pensiero (svetrone) Utente certificato 3 anni fa
      per Gianmaria Valente La crescita culturale è un percorso INDIVIDUALE. Passa per la formazione e l'informazione. Quella che tu chiami "imposizione di un pensiero" è il programma. E se la "maggioranza" vuole un programma diverso da quello del m5s può votare altro. C'è ampia scelta. Vuoi la privatizzazione e la svendita di questo paese? Hai sbagliato movimento. Vuoi alleanze con i servi dei bankieri? Vota direttamente il pd allora. Il programma (non un pensiero) era chiaro, si votano di volta in volta i punti programmatici in comune. Comunque dalla tua laconica risposta è difficile interpretare il TUO pensiero..
    • Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Utente certificato 3 anni fa
      ..e tu credi davvero di ottenere un "processo culturale al fine di elevare la consapevolezza della massa" (?) attraverso l'imposizione di un pensiero ?!? Ma ci sei o ci fai ?
    • Luigi Andrea Vavassori Utente certificato 3 anni fa
      Ma quante cazzate dici ?? Prima di dirle abbi il coraggio di uaare il tuo nome e cognome !
  • Rosa P. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Bene, ho appena letto sul Fatto quotidiano la conferma ai miei dubbi. Anche qui la base si dissocia dal post di "una quindicina di attivisti che hanno accesso al sito". Certo queste menzogne non fanno bene al Movimento. Proporrei pertanto l'espulsione dei bugiardi, di Pavia e di Palermo
  • Verraresiittorio F 3 anni fa
    per motivi che non conosco ho diritto al voto ma non faccio più parte del gruppo certificato per i commenti. Scusate ma non capisco. Nonostante l'esperienza acquisita siamo ancora dalla parte di chi al bar decide le formazioni per le partite o peggio addirittura gli schemi per vincere una guerra. Mi sono innamorato del programma e come tutta la popolazione del Movimento seria conosco come ognuno di noi deve comportarsi. Nessuno spazio ai ladri e bugiardi. Nessuno spazio a chi cerca tramite stampa (stampa???) avversaria un proprio personale spazio a scapito della collettività del Movimento.PIANTIAMOLA PER FAVORE chi ci crede dentro chi cerca meriti e medaglie dagli avversari FUORI a pedate se non lo fanno spontaneamente.Non perdiamo tempo prezioso per i faziosi gli inutili ed i troll. Grazie per la Vostra attenzione
  • Niccolò Mencarini Utente certificato 3 anni fa
    Le espulsioni sono una cazzata. Non condivido niente del comportamento dei 4 senatori, ma la loro espulsione è una cazzata mostruosa.
  • GIOVANNI I. Utente certificato 3 anni fa
    Sappiamo benissimo , quali siano gli obiettivi , sappiamo benissimo con che gente abbiamo a che fare . Vorrei tanto saper dopo un anno di fregature , bugie , leggi fatte a discapito dei territori , ambiente , ma specialmente contro il 95% del POPOLO ITALIANO , cosa è CHE NON AVETE CAPITO . Cosa vi spinge a voler fare patti con chi ci prende in giro da 20 anni . Come si potrebbe andare a braccetto con gente che suicida anche i propri iscritti(Letta) , e che continua a legiferare solo per gli interessi di lobby , Assicurazioni , banche . Invece di tassare gli enormi patrimoni e guadagni che pochi fanno , tassano il lavoro che scarseggia . Vengono condonati miliardi per le slot, viene tolta Imu ( non per i cittadini , ma solo perchè i patrimoni immobiliari sono di berlusconi costruttore e del pd ). Ma come si può dialogare con gente che continua ad affossare le rinnovabili (il sud in questo caso potrebbe aiutare il nord una volta tanto dando energia solare a prezzi stracciati ). Siamo il paese del sole trasformato in quello del gas , dove tre enti hanno il controllo De Benedetti , berlusconi e l'Eni che ora sarà privatizzata e regalata a berlusca e benedetti . Con queste persone che mirano al controllo economico della NAZIONE , voi volete fare patti???? Il M5s è l'unica speranza degli Italiani , non siete d'accordo DIMETTETEVI , ma non passate al nemico , arriverà anche per l'Italia l'Ucraina e renzi e berlusconi potranno sparire dalla circolazione anche loro.
  • Simone90 P. Utente certificato 3 anni fa
    Ma poi scusate una cosa........ ammettiamo che i 4 senatori vogliano veramente mettere zizania per tenersi lo stipendio. supponiamo. e cosa facciamo noi?? vogliamo essere così idioti da espellerli e serve loro su un piatto d'argento l'opportunità di ghermire uno stipendiuccio da 20 mila euro al mese???? No. no. no. no. e ancora no. Ammesso che questi signori vogliano veramente ambire al lauto stipendio integrale da parlamentare(ipotesi su cui avrei delle perplessità), devono essere loro ad assumere l'iniziativa di girare i tacchi ed andarsene. Non possiamo fargli il favore di cacciarli e farli passare pure da martiri. Per cortesia usiamo la testa.
    • Diego Gavazzeni Utente certificato 3 anni fa
      Il problema è che non hanno alcuna intenzione di girare i tacchi e andarsene. Questi continueranno a fare i trolletti in tg e giornali finchè non li si sbatte fuori.
  • Alfredo Simonetti Utente certificato 3 anni fa
    Di questo passo sfiduciamo anche Grillo che ha avuto un mandato di presenziare ad un incontro e lo ha interpretato in modo molto personale. Non certo rispettoso della maggioranza che quell'incontro lo ha voluto. Queste continue delegittimazioni, queste continue faide territoriali, in gran parte strumentalizzate dai vertici, sono il segno di un grave malessere del M5S la cui origine è l'aver rifiutato il confronto sulle riforme elettorali. Dove si poteva avere visibilità e opportunità politiche. Così invece di cercare di condizionare la realtà politica e sociale perdiamo tempo ed energie in beghe locali e personali.
  • silvano s. Utente certificato 3 anni fa
    La scelta è abbastanza drammatica ma, se le mele sono marce, bisogna evitare che intacchi le buone. Certo, bisognerà ATTENTAMENTE vedere se i 2 imputati sono ingenui di loro o,invece, si sono fatti corrompere dal PD o da altro partito per fare il salto della quaglia. la compra-vendita non è mai finita; speriamo che i 2 abbiamo bisogno solamente di essere "acculturati" sui propri comportamenti verbali. Va' anche detto che se passano al gruppo misto, tornerebbero sicuramente a prendere lo stipendio pieno. Se lo fanno per avidità, CACCIATELI SUBITO!!
    • Giuseppe Barrile 3 anni fa
      Non sta succedendo niente di cui parli. Hai scritto solo falsità.
  • Rosa P. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Mi spiace, ma dopo la bufala del post di quelli di Pavia, platealmente scoperti a postare delibere prese da 4 o 5 di Voghera contro Orellana, non credo più a questi sedicenti rappresentanti dei meet up, a meno che non postino anche verbale di assemblea con risultati delle votazioni. Altrimenti posto anche io qualche cretinata a nome di tutto il Movimento. I senatori sotto accusa (di chi?) stanno lavorando benissimo, dimostrando di non essere subalterni di Grillo e Casaleggio. Anche Grillo, in conferenza stampa, ha tenuto a precisare l'autonomia dei cittadini parlamentari, che sottintende, ovviamente, anche la libertà democratica di parola e di critica. Dovremmo ringraziarli tutti, altro che espellerli!
    • Carmine S. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Con eventuali dissidenti le parole sono sempre le stesse , ma ritengo giusto il fatto che bisogna valutare bene il "TUTTO" prima di definire un'appartenente al nostro movimento "DISSIDENTE O TRADITORE", pare che abbiamo regole chiare, democratici organi interni che definiranno e valuteranno con mezzi democratici tali problemi.
  • Federico Zen Utente certificato 3 anni fa
    Non mi sembra ancora il caso di epurare! Ma diamo peso pure noi alle interviste come le pecore piddine? Aspettiamo per carità, non ci sono ancora elementi così scabrosi suvvia.
  • Simone90 P. Utente certificato 3 anni fa
    posso essere onesto al 100%? posso essere esplicito senza ambiguità? bene. A me queste storie delle espulsioni, dei processi, delle sfiducie, storie che si tirano avanti da giorni, sono storie che mi hanno stra-rotto i coglioni. Intendiamoci. Trovo deprecabile offrire ai media posizioni dissinanti a quelle ufficiali stabilite in assemblea, violando una norma del codice di comportamento. Le norme e le regole interne vanno rispettate Ma non per questo dobbiamo espellerli. Richiamateli all'ordine, al rispetto delle regole, cazziateli, ma niente espulsioni. Ci sono priorità molto più urgenti al momento come combattere il Fonzie unto dal signore e benedetto dal quirinale, dalla confindustria, dall'europa, da berlusconi, dai poteri forti, dalle banche. Mi sembra già una sfida molto ardua. Quindi non perdiamoci in cazzate, anatemi, minacce di estromissioni altrimenti Ci facciamo solo del male. Ricordiamoci che NOI abbiamo una missione importantissima: LA LIBERAZIONE DI QUESTO PAESE. Quindi basta con 'ste menate e a testa bassa sulle cose concrete che interessano gli italiani stremati dalla crisi.
    • Diego Gavazzeni Utente certificato 3 anni fa
      Sono 9 mesi che li si richiama all'ordine e questi continuano a fare i troll su TG e giornali...
  • Giorgio S. Utente certificato 3 anni fa
    Sono estremamente indeciso, ci sono alcune domande che mi pongo 1. Perche Grillo vuole espellere i quattro senatori proprio in questo momento (sondaggi M5S +3%) visto che la cosa sarà sicuramente strumentalizzata dai media? 2. Riguardo le consultazioni con Renzi, perchè Grillo ha deciso a sorpresa la votazione sul Blog mentre era in corso una riunione tra i parlamentari per decidere cosa fare? 3. Perchè Grillo e Casaleggio hanno cercato di influenzare la Votazione dichiarandosi contrari ad andare nello stesso post in cui si decideva la votazione? 4. Perchè Grillo ha condotto da solo l'intera consultazione con Renzi senza cedere la parola a Di Maio, o ai capigruppo Portavoce, ne durante l'incontro ne durante la successiva conferenza stampa, mentre invece le precedenti consultazioni (bersani e Letta) sono state sempre condotte dai Capigruppo Portavoce? 5. Perchè il fatto quotidiano ha pubblicato un post secondo cui la "sfiducia del Grillo di palermo" ai senatori sarebbe in realtà falsa? http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      perchè ne viene chiesta l'espulsione solo quando hanno criticato grillo? è normale il tempismo con cui sono arrivate le sfiducie dal territorio cioè guarda caso proprio quando hanno criticato grillo? non è che per caso grillo si crede infallibile e depositario di una verità assoluta vero?
  • Giovanni F. Utente certificato 3 anni fa
    Io sono per l'espulsione, purtroppo in questo momento tutti i media del regime ci darebbe contro per cui riterrei utile che la base si esprimesse non sulla espulsione SI/NO ma sul riportare i 4 senatori sulla retta via cioè fargli capire che quando si dissente lo si fa entro il gruppo all'interno del gruppo, nel caso dopo questo "rimprovero" loro si sentissero colpiti nell'orgoglio e volessero dimettersi, tutto di guadagnato per il m5s.
  • silvio andreoli 3 anni fa
    Ciao ragazzi, ho sentito l'intervista al nostro senatore e vi posso assicurare che è in linea col pensiero di molti dei nostri. io sono tra quelli in accordo col fatto che con renzi non era necessario parlarci, che fosse una trappola, ma molti di noi pensavano il contrario. Siamo in milioni e questo è normale. L'intervista vista da fuori non mi sembra grave. Naturalmente rispetto il parere di chi a questi senatori ci sta al fianco tutti i giorni e li conosce bene. Se tutti i nostri parlamentari sono concordi che quei due vanno messi fuori, ne prenderemo dolorosamente atto e pazienza. Come immenso peccatore mi auguro sempre di poter evitare qualunque epurazione e che i senatori restino dei nostri. A riveder le stelle ragazzi.
    • Francesco Giuliani 3 anni fa
      Hai perfettamente ragione, ma il problema non è quello che loro hanno detto (cosa che i giornali al contrario stanno tentando di far credere), il problema è che i giornali gli hanno costruito un caso mediatico addosso, non vedi che continuano a parlare sempre di quei senatori invece che di cose ben più importanti? Se loro continuano a parlare fuori dal gruppo allora i giornali, che gli hanno appunto costruito un caso mediatico addosso, li continueranno a usare come strumento per ledere l'immagine e le attività del gruppo. I pennivendoli italiani sono subdoli, strumentalizzando le loro parole non solo per manipolare l'opinione pubblica ma anche per isolarli e dividere il gruppo, col risultato che se ne andranno nel gruppo misto (chi mai vorrebbe dire addio a uno stipendio da 3000€ e tornare disoccupato?). Mi auguro che gli attivisti ci ripensino e tentino di recuperare la situazione, altrimenti sarà sempre e solo la macchina del fango italiana ad aver vinto per l'ennesima volta.
  • Giovanni Bellingeri Utente certificato 3 anni fa
    Ritengo che tutti siano liberi di esprimere le proprie idee, ma il fatto che abbiano accettato di portare avanti, nelle sedi opportune, "le decisioni prese democraticamente dalla base", implica che alla base stessa debbano riservare eventuali discussioni critiche (unica sede destinata alla decisione), senza esternarle al di fuori del movimento. Nel caso, visto che si è firmato un "impegno di lavoro" col Movimento, sarebbe il caso, quando non ci si ritenga più in accordo col M5s e, quindi, in grado di rappresentarlo, ... sospendersi dall'attività per la quale si è preso impegno o dare le dimissioni, per non diminuire l'azione complessiva. Naturalmente intendo rinunciare ad ogni attività parlamentare, per la quale si è chiesto il voto al M5s e ai suoi elettori.
  • ARMANDO 3 anni fa
    GUADATE COSA HANNO FATTO IN UCRAIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA ADESSOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO ONORE AI POPOLI CHE LOTTANO PER I LORO DIRITTI...! NON COME GLI ITALIANI..!! Armando Notarrigo PIUTTOSTO CHE MORIRE DA SOLI ALMENO PORTATEVENE QUALCUNO CON VOIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Non mi piace più · · Condividi · 2 secondi fa nei pressi di Torino · Ti piace. Armando Notarrigo ITALIANI COGLIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIPECORONIIIIIIIIIIIII
  • matteo n. Utente certificato 3 anni fa
    Non abbiamo tempo da perdere coi diversamente PD,mettetili ai voti e andiamo avanti,le europee ci aspettano e dobbiamo marciare uniti!
    • Andrea Volpe 3 anni fa
      Condivido che è un errore cacciare via altri portavoce eletti dal nostro Movimento, specialmente sulla base di una presunta sfiducia territoriale, che, in questo caso, ancora non c'è stata!
  • enzo p. Utente certificato 3 anni fa
    ADESSO DARNNO LA FIDUCIA ALL'EBETE PER DISPETTO. IN LINEA COME SEMPRE DEI DISSIDENTI.
  • Francesco Giuliani 3 anni fa
    Se li cacciate vince solo la vergognosa macchina della disinformazione italiana che gli ha costruito questo caso mediatico addosso, se li cacciate gli unici che ci perdono sono gli italiani, se li cacciate non sarà altro che un fallimento della comunicazione e dell'unità all'interno del gruppo. Fate la cosa giusta, non isolateli, parlateci e fateli ragionare, spiegategli che ogni parola che dicono viene distorta e usata come pretesto, come nota cattiva, per sminuire qualsiasi notizia riguardante l'operato del gruppo. In questo paese sfasciato dall'odio, dalle caste e dalla disinformazione l'unica cosa che ci rimane è restare uniti, non facciamoci togliere anche quello.
  • franco selmin Utente certificato 3 anni fa
    Certo che così non facciamo molta strada e rischiamo di buttare al vento le aspettative di cambiamento di questo paese(altrimenti resta sempre casini,tabacci e comnpagnia briscolando). Forse sarebbe utile una riflessione sul m5s. E pure in fretta, sia perchè le elezioni europee sono alle porte (memento Sardegna), sia perchè al prossimo giro la lotta potrà essere solo tra m5s e quelli di silvio,visto che il pd partecipa solo alla trasmissione di Bonolis :avanti il prossimo.
  • Sofia Giorgelli 7 (sofigio_7) Utente certificato 3 anni fa
    Ogni senatore espulso è un voto in più per Renzi in Senato... di questo passo ci teniamo Renzi fino al 2018
    • Sofia Giorgelli 7 (sofigio_7) Utente certificato 3 anni fa
      Nunzio non ho mica capito... "la pensassero come te" a proposito di cosa?? Neanche mi conosci, come ti permetti di giudicarmi?
    • NUNZIO FERRI Utente certificato 3 anni fa
      Se tutti del movimento la pensassero come te, saremmo uguale ai partiti politici da cui dobbiamo stare lontani e se tu vuoi stare vicino a loro con il tuo modo di pensare, e' meglio che stai lontano da noi. Grazie. Addio!
  • Giovanni Schiavone (sinnerpride) Utente certificato 3 anni fa
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/ Fate chiarezza per carità che qua sembriamo dei peracottari. E togliete sto post nel frattempo.
  • adriano 3 anni fa
    Ma cosa è 'sta storia? Noi quando ci troviamo nelle riunioni del M5S, discutiamo su delle questioni, e poi mettiamo ai voti le proposte. Quello che viene fuori dalla maggioranza, è la linea che tutti tengono all'esterno. Questa si dice democrazia votata (quella che non avviene negli ultimi nostri governi!) Se a qualcuno non piace ha solo da scegliere un altro schieramento, noi cerchiamo di essere coerenti. Perciò cari signori se non vi va bene la linea politica che ha il movimento, DIMETTETEVI!!
    • Mario Ancis Utente certificato 3 anni fa
      Scusa Adriano, dunque tu partecipi alle riunioni? Uhm e . . . dove avvengono, cosa dite, dove si possono trovare le trascrizioni di quanto avete detto? La cosa più tragica di cui persone come te non si rendono conto, è il fatto che ci deve essere un confronto aperto, in modo che tutti possano sapere quanto viene detto dagli uni e dagli altri. In questo caso, che cosa hanno detto i senatori Campanella e Bocchino e che cosa hanno detto quelli del Movimento: solo così, voi, potreste andare avanti. Leggendo gli interventi sul blog ti puoi rendere conto che il dissenso sta aumentando.
  • IRMA ZEDDA (alba90yt) Utente certificato 3 anni fa
    HA RAGIONE BEPPE, NON CE + DA PARLARE CON QUESTO GOVERNO DEVONO ANDARE TUTTI A CASA !!! BEPPE LO DISSE CHE AVREBBERO FATTO TUTTE QUESTE TARANTELLE PUR DI RIMANERE AL GOVERNO, E BEPPE HA FATTO BENISSIMO A DIRELE CHE NN CE DA PARLARE, SOLO ED UNA COSA DA FARE DEVONO DARE--- TUTTI LE DIMISSIONI ----- BEPPE HA FATTO BENE !!!!
  • adriano e. Utente certificato 3 anni fa
    ESPULSIONE!
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 3 anni fa
    NON LI DOBBIAMO CACCIARE VIA! O almeno, che prima incontrino i loro elettori, sono sicuro che in molti "riacquisteranno" lo spirito Pre-Elettorale! I Palazzi rapiscono, fanno smarrire, lo dico da mesi. Siccome di dimissioni non ne parla nessuno, me rode er cxlo regalà gente ar nemico, s'è capito er senso sto giro? Solo il calore delle piazze può fare miracoli! Bagno di folla e d'umiltà, se non basta, espulsione. Arrivederci e grazie, graziella e grazie al M5S che ce l'ha messi. Nando da Roma.
    • Federico Zen Utente certificato 3 anni fa
      Sono d'accordo! il video su youtube del Meetup della provincia di Pavia e molto chiaro, nei confronti di Luis Orellana,c'era un dissenso palese, con richiesta esplicita di una modifica nel comportamento che non è stato applicato dal senatore, ma non si può fare di tutta un'erba un fascio.
  • gennaro vacciano 3 anni fa
    spero ardentemente di poter fargli mantenere l'unico impegno residuale sottoscritto alla stipula del contratto con il M5S. Ovvero di restituire l'eccedenza di stipendio da parlamentari. il M5S è l'unica realtà dove chi dissente o tradisce,guadagna una valanga di danaro. per questo pregherei tutti di tenerlo al solo raggiungimento di questo scopo. passa parola.
  • Danilo Rammazzo Utente certificato 3 anni fa
    Aprite una votazione online sulla permanenza di queste persone all'interno del M5S, non vedo l'ora di esprimere la mia opinione...
  • Matteo S. Utente certificato 3 anni fa
    BASTA ESPULSIONI!
    • adriano 3 anni fa
      BASTA gente che rema contro!! Non ci facciamo il culo sul territorio per farci scavalcare da questi! Se pensano di aver ragione, che lo chiedano ai loro elettori, poi vediamo.
  • Ivan I. Utente certificato 3 anni fa
    Articolo istruttivo e interessante. Qualcuno può cortesemente dirmi dove sono i "principi fondanti del M5S"? "Tuttavia con estremo rammarico da subito abbiamo constatato la presenza da un lato di quei parlamentari coerenti con i principi fondanti del M5S e con le conseguenti promesse fatte a milioni di elettori, dall’altro un più ristretto gruppo di persone che con quei principi non si sentono in linea e che non perdono occasione per palesare tale dissenso". Vi riferite al Programma politico? (che ho letto attentamente). Oppure c'è dell'altro? (che non so). Diciamo la verità anche noi 5 Stelle? Questo è un punto debole del M5S. Ci sono dei "pirla" che scrivono e pensano che gli italiani siano tutti boccaloni, ma non è così1 Chi vota 5 Stelle lo fa per mandare a casa questa gentaglia, non per sostituirla con gentaglia peggiore.
  • Davide G. Utente certificato 3 anni fa
    Dal gruppo di Palermo: "nessuno di noi ha mai approvato la diffusione di un tale comunicato, non abbiamo mai deciso di scomunicare i due pubblicamente e non è mai stato nemmeno presentato un simile Ordine del giorno dal gruppo”. Una polemica che a Palermo si era già presentata a fine gennaio, quando un testo simile era stato pubblicato e poi cancellato dopo la rivolta della maggioranza del Meetup. “Ancora una volta”, continua Romano, “c’è una minoranza di quindici attivisti, molto vicini ai parlamentari 5 stelle, che hanno l’accesso al sito e che hanno deciso di emanare il comunicato autonomamente. Io non mi esprimo sull’espulsione di Bocchino e Campanella, se l’assemblea vuole parlarne si metta ai voti la decisione. Chiediamo solo metodi democratici”. Si sta esagerando Beppe e perdendo di vista i veri obbiettivi.
  • walter bassani 3 anni fa
    Sono soltanto un simpatizzane elettore e provo un disagio incredibile quando, puntualmente, vedo in TV e giornali questi quattro parlamentari essere SEMPRE in prima fila nello sparare attacchi al Movimento. Ma non viene mai in mentre a questi signori che l'attenzione nei loro confronti puzza di strumentale ? Se il loro bersaglio preferito è Grillo, ed il loro rapporto col territorio che li ha espressi è di sfiducia, non viene loro in mente che quello che non va siano proprio loro ? In tal caso, non sarebbe onesto restituire il mandato agli elettori del M5S ????
  • Emanuele M. Utente certificato 3 anni fa
    Leggendo questo post sembra solo aria fritta e sinceramente sta cosa di buttare gente fuori ogni 2 minuti comincia a scocciare. Se c'è il motivo per buttarli fuori e se si voterà sarò il primo a votare ma se il motivo non c'è bisogna chiudere queste polemiche. Quindi o spiegate nel dettaglio cosa vi ha spinto a dire che il vostro meetup "non si riconosce in alcuna misura in Francesco Campanella e Fabrizio Bocchino" o questa discussione è sterile e dannosa per il movimento.
  • marco . Utente certificato 3 anni fa
    Sei in: Il Fatto Quotidiano > Politica Palazzo > M5s, blog Grill... M5s, blog Grillo: “Senatori Bocchino e Campanella sfiduciati dalla base” Sul blog del leader del Movimento 5 Stelle è comparso un comunicato, simile a quello contro l'altro critico Orellana, che annuncia la presa di distanza dai dissidenti siciliani. Ma gli attivisti negano di aver mai votato il documento: "Ci dissociamo" COME STANNO LE COSE? POSSIBILE CHE IL FQ INVENTI BALLE?
    • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
      ho appena verificato personalmente. Le uniche voci di dissenso che trovo sul blog di palermo si riferiscono ad una decina di soggetti che nella stragrande maggioranza si sono iscritti per il primo commento. In più, l'unico che si richiama ad un documento contrario a quanto quì pubblicato dichiara 45 ATTIVISTI SOTTOSCRITTORI mentre, ho controllato, GLI ISCRITTI AL MEET-UP SONO 2.187 W IL M5S
  • Giuseppe B. Utente certificato 3 anni fa
    Bene, adesso si vota online per questi signori, DENTRO O FUORI dal M5S
  • Maurizio Giannattasio Utente certificato 3 anni fa
    Bene fa la base a ricordare agli eletti il motivo per cui sono li
  • ettore v. Utente certificato 3 anni fa
    Non sono disponibile a compromessi alcuno; la forza del Movimento è nella sua alterità rispetto alla melma della malapolitica italiana di questi ultimi decenni. Ma sono preoccupato perché il momento è estremamente particolare. Allora, nel mio infinitamente piccolo, faccio un appello a Capanella c. Lasciate perdere le inutili polemiche sul come o non come dell'incontro con la marionetta Renzi. Ascoltate la voce che viene triste e rabbiosa dai nostri cuori, dai cittadini che vi hanno votato. Non favorite il disegno diabolico di chi ha in serbo il colpo di grazia contro al democrazia nel nostro Paese; restiamo uniti, perché uniti VINCIAMO NOI, ma il peggio che questi inciucisti possono fare, deve ancora arrivare! Non abbandonateci perché, diversamente, chi parlerà della nostra sete di onestà e giustizia; è in virtù di questa sete che vi abbiamo votato. Perché vi abbiamo votato sapendo che mandavamo gente semplice come noi che non ci avrebbe abbandonato!
  • ciriaco baldassare marras Utente certificato 3 anni fa
    ...buttarli a calci nel culo.... cercano visibilità mediatica....quando cerca il pelo nell'uovo...e non vede la trave... la soluzione deve essere drastica....fuori dai coglioni...
  • Andrej Mussa Utente certificato 3 anni fa
    Fuori due!!! voglio l'espulsione immediata di questi quattro Senatori! hanno sempre remato contro con dichiarazioni lesive verso il proprio Movimento politico attraverso dichiarazioni propagandistiche. Non condividendo la linea politica e il metodo comunicativo adottato da Beppe Grillo fondamentale e indispensabile per il futuro del Movimento, i quattro Senatori: Bocchino, Campanella, Battista e Orellana dovranno essere espulsi immediatamente dal Movimento per averne tradito la filosofia e la parola data al suo elettorato al momento di ricevere il voto. Siamo entrati in una guerra totale contro i partiti politici, e contro il sistema partitico italiano, marcio e corrotto. Abbiamo bisogno di guerrieri d'attacco e non di soldatini di piombo innamorati del dialogo con dei partiti di carta... Andrej Mussa
  • Mauro . Utente certificato 3 anni fa
    L'obiettivo è troppo importante e non c'è tempo da perdere, per cui TOLLERANZA ZERO verso chi la pensa diversamente dal Movimento!
  • Saro Morana 3 anni fa
    Sono convinto che esitano due tipi di troll: 1) quello tradizionale, che, fingendo di essere uno del movimento, non si mostra in linea col Grillo-pensiero e critica aspramente le posizioni di Grillo e Casaleggio 2) un troll più subdolo, che si mostra perfettamente aderente ad ogni iniziativa estrema del movimento, ma che non si limita a ciò (altrimenti sarebbe un normale attivista fedele ai principi), ma carica ancora di più, mostrando odio per i dissidenti e scrivendo frasi offensive e, a volte, anche violente verso costoro...in modo che si possa dire che nel M5S si ripropone un'atmosfera fascista (il loro gioco é quello) In mezzo ci stanno tutto quelli che, pacatamente, sono d'accordo o dissentono con le iniziative, ma sempre nell'interesse di liberare l'Italia da una classe politica indecente. W il M5S, abbasso gli estremismi (che spesso sono troll)
    • mauro gallo 3 anni fa
      Propongo la psicopolizia visto che i 2 minuti d'odio li abbiamo già.
    • papà francesco Utente certificato 3 anni fa
      Concordo con te, mi domando quanti troll possano esserci e/o eventualmente infiltrarsi anche tra i futuri rappresentanti 5Stelle nelle istituzioni, vedo un serio rischio nelle furure new entry, sai quanti troll si saranno iscritti da tempo in modo da partecipare alle prossime candidature magari con tanti amici iscritti pure loro disposti a dargli il voto? Spero si riesca a star bene in guardia!
  • Alessandro Ferrara Utente certificato 3 anni fa
    Sono uno dei cosiddetti "dissidenti" nonchè attivista del Grillo di Palermo che ha messo il proprio nome e la propria faccia a proposito della sfiducia a Bocchino e Campanella. Vorrei fare presente a livello nazionale,che la decisione della sfiducia all'interno del mu di Palermo non è stata decisa tramite assemblea nè tantomeno è stata decisa a maggioranza, ma solo da un ristretto gruppo di persone le quali hanno testualmente deciso che "la sfiducia vale per chiunque appoggerà materialmente e intellettualmente i due senatori". Da quando in qua, all'interno del M5S decide una oligarchia che pretende di parlare a nome della maggioranza??
  • Daniele M. Utente certificato 3 anni fa
    Grillo lascia il posto ai rappresentati e fatti da parte, loro stravinceranno, hai già fatto tantissimio ma non puoi fare di più
    • NUNZIO FERRI Utente certificato 3 anni fa
      Non riesco a capire chi si dichiara del movimento e parla male di Grillo (poveraccio si sta facendo un cu.. per noi) e poi vorrebbe tenere dentro chi rema contro. Ma e' sicuro che questi non sono intrusi?
    • Andrej Mussa Utente certificato 3 anni fa
      Beppe è fondamentale per il futuro del Movimento. Il suo metodo comunicativo ci porterà a vincere in Europa e in Italia. Senza di lui questo Movimento diventerà un partito con percentuali del 10%... Chiunque pensi di poter fare a meno di Beppe segua settimana prossima il destino di Campanella, Orellana, Battista e Bocchino... cioè destinazione Gruppo Misto! Andrej Mussa
  • Umberto69 3 anni fa
    Grande prova di coerenza!!!! Monito per le persone prive di Balle... Il popolo sovrano vi appoggia sempre, ma quando non si ricontracambia e si presta a logiche di casta, si perde la fiducia !! La nostra forza e l' unità di intenti... Unico scopo di non farci fregare più !!! Chiaro!! Tutti tutti tutti... A casa.. Sono 30 anni e più come dimenticarli, cari senatori.. State li per il voler del popolo!!in alto i cuori... È pugni sui tavoli , fiero delle decisioni prese.. W il movimento w il popolo unico sovrano!! Umberto da Roma e non solo!!!
  • papà francesco Utente certificato 3 anni fa
    Quando ci sono delle regole e le si sono sottoscritte correttezza vuole che le si rispettino o, se non più condivise, che si prendano le distanze da chi quelle regole intende continuare a rispettarle, a fatti e non solo a parole, regole e distanze. E se questo buon gusto, di andar da soli altrove, non lo si ha allora? Qui non si tratta, a mio parere, di espulsioni antidemocratiche ma di divergenze profonde tra chi la vede bianco e chi nero su una questione di fondo che non è poca cosa. Credo che certi eletti "diversamente pensanti" dovrebbero fuoriuscire da soli e formare un "movimento dell'altra sponda" cosicchè chi si riconosce nel loro pensiero possa essere degnamwnte rappresentato, anche questa è democrazia.
    • Alessandro Ferrara Utente certificato 3 anni fa
      Carissimo "Papà Francesco"(diversamente da te/lei, io metto il mio vero nome e cognome, e tra l'altro non capisco come abbia fatto lo staff ad accettare uno pseudonimo come il suo per commentare), sono anche d'accordo con te/lei sul fatto che "si prendano le distanze da chi quelle regole intende continuare a rispettarle". Allora partiamo dall'origine dei fatti (io sono uno dei 45 cosiddetti "dissidenti" di Palermo), e cioè che la presa di posizione del Grillo di Palermo E' STATA FATTA DA UNA MINORANZA senza che sia chiamata e discussa un'assemblea in cui decidere tutto ciò. Allora mi chiedo: perchè vengono fatte delle regole se poi le stesse regole vengono cambiate in corso d'opera? Forse perchè il motto "Uno vale uno" si perde nel vento? Aggiungiamo anche che certi commenti che non piacciono vengono prontamente cancellati dallo staff nazionale qui sul blog, e a questo punto il quadro della situazione è chiaro, chiarissimo.
  • Claudio B. Utente certificato 3 anni fa
    Personalmente non mi frega nulla se a sfiduciare la banda dei 4 siano stati i meetup territoriali o parte di essi o Pluto e Paperino. Quando li sento OGNI SANTO GIORNO su tutte le reti o i giornali blaterare che Casaleggio è un despota, che Grillo è scurrile, che ci si deve accordare con questo o quell'altro...beh, la cosa mi da molto fastidio! Va bene avere le proprie idee, si può NON essere sempre d'accordo, ok, si può criticare il capo, ci mancherebbe!, ma NON tutti i GIORNI in continuazione, maledizione! Questi 4, complice un'informazione da schifo, sono diventati, forse inconsapevolmente, l'immagine di un M5S spaccato, litigioso e inconcludente, cosa che NON è! Dovrebbero fare un esame di coscienza e riconoscere che vengono USATI da personaggi al di fuori di ogni decenza per denigrare il MoVimento! E quindi o dimettersi o smetterla con queste manfrine. Tertium non datur! Sfiducia o non sfiducia da parte dei territori.
    • Marcello A. Utente certificato 3 anni fa
      ottimo commento :)
    • Cristina C. Utente certificato 3 anni fa
      Bellissimo commento, bravo! :-) Hasta Movimento Siempre
  • Armando . Utente certificato 3 anni fa
    Scusate, IN QUALE PARTE DEL MONDO succede che nei giorni di riposo i Parlamentari vanno nel territorio a spiegare ai cittadini come funziona il Parlamento e tutte le magagne che i vecchi politicanti stanno facendo a danno degli italiani? Basterebbe solo questo per far capire la differenza tra m5s e tutti gli altri. I media tacciono ma la partecipazione e l'informazione aumenta. Forza ragazzi che ce la facciamo. Grazie di cuore a tutti Voi per aver sottratto, per un ideale di società migliore, il vostro tempo prezioso a discapito dei vostri cari.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Qui sopra, "@papà francesco, Roma", ha scritto: "Quando ci sono delle regole e le si sono sottoscritte correttezza vuole che le si rispettino o, se non più condivise, che si prendano le distanze da chi quelle regole intende continuare a rispettarle, a fatti e non solo a parole, regole e distanze" E le regole ci sono: http://www.beppegrillo.it/movimento/codice_comportamento_parlamentare.php Chi non le rispetta, NON è democratico, NON chi le rispetta o vuole che siano rispettate. Democrazia, significa rispettare le regole che un gruppo si è dato ed ha accettato, come ha fatto il M5S.
  • Domenico Santalucia Utente certificato 3 anni fa
    SE VOGLIAMO FARE OPPOSIZIONE PURA e non essere la stampella di “nessuno” ci teniamo stretti i nostri senatori. TUTTI UNITI, per le stelle o per le stalle!!!! Visto che non abbiamo niente da fare, anziché parlare di epurazioni pensiamo a cambiare lo statuto 5S, da padronale a democratico. SCRIVIAMO LA “COSTITUZIONE” del 5S. Questo movimento, padronale, in cui una persona non è libera di esprimere il proprio pensiero NON E' PIU' VOTABILE.
  • arturo cinque 3 anni fa
    Con Renzi Beppe si è confermato - Grande Maestro del lancio in alto del cuore - Grazie Beppe
  • Antonio Maria Vinci Utente certificato 3 anni fa
    Tutti coloro che hanno in mente accordi infimi con la casta sta rovinando il nostro Paese, rischiando di far diventare il M5S come la Lega Nord, è pregato gentilmente di accomodoarsi fuori dal mio Movimento! Grazie.
  • lorenzo iurescia 3 anni fa
    TROLL TROLL TROLL Mamma mia quanti troll Chi dice che il post non è mai stato dichiarato e chi dice altre stupidagini.... Una squadra oppure un pinco pallino con più account che spara a 0.... PER ME QUESTI QUATTRO SENATORI NON DEVONO STARE NEL MOVIMENTO SE NON CONDIVIDONO IL "TUTTI A CASA" FUORI DALLE BALLE!!!! E GRAZIE ANCORA A GRILLO E CASALEGGIO!!!
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      A mariooooo.... "TROLL UN CAZZO"? Ma dove stavi, prima di questi "14"? Quei quattro banbocci che non perdono neanche un secondo per infangare il movimento, è DA SEMPRE CHE LO FANNO. Vota pd. Li FANNO QUELLO CHE VOGLIONO. VAI...
    • mario 3 anni fa
      TROLL UN CAZZO A PALERMO C'è GENTE CHE NON RICORDA NESSUNA ASSEMBLEA! 14 CON ACCESSO AL BLOG FANNO IL CAZZO CHE VOGLIONO? CASALEGGIO DEVI DELLE SPIEGAZIONI! IO NON SONO IL BURATTINO DI NESSUNO! MEN CHE MENO DI CHI SI PROFESSA ONESTO E POI FA PORCATE DI QUESTO TIPO. CASALEGGIO DEVI DARCI DELLE SPIEGAZIONI!
  • pasquale pesci Utente certificato 3 anni fa
    bene...pulizie di primavera. fuori la spazzatura...w il m5s
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Tutto tempo perso. Se avessero già proposto votare per l'espulsione, le chiacchiere starebbero a zero!
  • angelo c. Utente certificato 3 anni fa
    Vi disprezzo dal più profondo del cuore spero che la gente che vi conosce possa prendersi cura di voi. Ora cosa farete ve ne andate nel gruppo misto con gli altri traditori . Maledetti . Cmq meglio tardi che mai x far parte de m5s bisogna avere attributi di acciaio. Voi invece siete semplicemente sterco.
  • gennaro fu 3 anni fa
    Ho votato a Salerno, per fortuna i ragazzi tutto OK, tranne qualche problemino con Pisano al inizio. Volglio però far notare una notevole differenza entre la Gambero e compagnia, e quello con questi altri 'disidenti'. Sono molto intristito. W Grillo siempre.
  • davide lak (davlak) Utente certificato 3 anni fa
    Spett.li Troll PDoKKI. i cittadini che hanno votato 5* sono stati messi al corrente in campagna elettorale che non avremmo fatto accordi con i partiti. i nostri eletti si chiamano PORTAVOCE perché portano la voce dei CITTADINI nelle istituzioni e non perché debbano far calare la voce delle ISTITUZIONI sulla testa dei CITTADINI\SUDDITI. chi ignora questa cosa ELEMENTARE non ha capito una mazza del M5S o è solo un trollaccio pidokkio. in entrambi i casi sei pregato di accomodarti alla porta, te e i tuoi senatori dissidenti.
    • Cristina C. Utente certificato 3 anni fa
      Le regole sono semplici... Ti quoto Davide Hasta Movimento Siempre
    • claudio n. Utente certificato 3 anni fa
      QUANDO CE VOLE CE VOLE, EH CHE CASSS(ciau Davlak)
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      TUTTI i cittadini, sono stati "messi al corrente", sia gli eletti che gli elettori. Vedi quanto sottoscritto e sempre pubblicato nel blog (codice di comportamento dei Parlametari M5S): http://www.beppegrillo.it/movimento/codice_comportamento_parlamentare.php
    • Ester B. Utente certificato 3 anni fa
      Bravo, sono d'accordo!
  • Franco Losini 3 anni fa
    Non state qui a perdere tempo in discussioni inutili, Chi non si riconosce (e non ha mai capito) il progetto di Beppe, puo benissimo fondare un M6S, e non rompere le scatole. gli inciuci li lasciamo ad altri.
    • Ester B. Utente certificato 3 anni fa
      Saro Morana, ti riporto la mia opinione che ho già scritto più sotto. Nessuno sta cacciando nessuno, né sta vietando a nessuno di dire la sua. Noi stiamo semplicemente valutando il comportamento di questi rappresentanti, che a più riprese non hanno manifestato semplicemente una posizione, come è legittimo che sia, ma hanno messo in discussione le regole fondamentali, e al di là di questo l'hanno fatto in un modo che non piace, facendo cucù qua e là in trasmissioni "surreali" o su qualche giornaletto di regime. Il fatto poi che possano dire la loro, come vedi, è l'ennesima dimostrazione che ognuno è libero di dire ciò che vuole nel MoVimento, come me e te, è il loro rispetto delle regole che ci siamo dati a essere messo in discussione, primo tra tutti il non strizzare l'occhio al Sistema e alle marionette che lo rappresentano, non la loro persona, la loro libertà di dialogare, che sono sacrosante, ma il modo con cui rispettano la vita del MoVimento stesso. Se fossi anche noi marionette non saremmo così temuti da tutti, perché saremmo malleabili, duttili, multiuso, comprabili. Questa è la mia opinione, ma rispetto la tua veduta e poi del resto, basta aprire un dibattito e votare no? Così tu potrai votare "No" oppure "Si" all'espulsione.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Non state esprimendo un pensiero. State contestando una regola accettata votata e condivisa sia dagli elettori che, dagli eletti del M5S. Quindi prima informarsi e poi criticare. Ci bastano i politici, che pigliano per il culo gli elettori promettendo una cosa e facendone altre. Chi non vuole rispettare le regole voti pd, o suoi eguali, TUTTI GLI ALTRI. http://www.beppegrillo.it/movimento/codice_comportamento_parlamentare.php
    • Saro Morana 3 anni fa
      Da quando in qua esprimere il proprio pensiero è vietato? Nel M5S c'è spazio solo per gli yes-men? Allora a che serve discutere? Parla uno e tutti abbassano la testa, come si faceva con Stalin o Mussolini. Io voterò ancora il M5S perché riconosco l'importanza del movimento, ma così si presta il fianco a quelli che vogliono far apparire il M5S come un movimento totalitario. Cos'è? Vogliamo fare PDL 2?
  • Vincenzo Michelazzi 3 anni fa
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/
    • mike b. Utente certificato 3 anni fa
      Non fare confusione. Esprimere un pensiero e' un conto. Tradire il mandato elettorale tutt'altra cosa.
  • Saro Morana 3 anni fa
    Voterò M5S nonostante: 1) queste minacce contro chi non è totalmente allineato, come nella migliore tradizione sovietica o fascista 2) questi continui regali a chi vuole far apparire il M5S come la negazione della democrazia e del confronto 3) questi stupidi tentativi di vanificare quanto di buono fanno vedere in tv (finalmente...) i deputati 5stelle, finalmente concreti, preparati e propositivi,...ma poi la gente ricorda solo questi proclami di scomunica Io voterò M5S nonostante ciò, perché è l'unico vero movimento della gente...ma voi mostrate un po' più di intelligenza, invece di prestare sempre il fianco a chi vuole fare apparire il M5S come ciò che non è
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    QUESTI AGOGNANO LA GOGNA!... TOGLIETE QUESTO POST!... STIAMO FACENDO IL LORO GIOCO!... IGNORARLI E' IL PROVVEDIMENTO PIU' EFFICACE! .-|||
  • Paolo T. Utente certificato 3 anni fa
    Direi che urge un chiarimento. e' necessario sapere se quanto scritto in questo post corrisponde a verita' o han ragione coloro che da Palermo hanno smentito. E deve essere un chiarimento dal diretto interessato che da' il nome a questo blog...
  • mario 3 anni fa
    CASALEGGIO NON SIAMO DI TUA PROPRIETA'. BEPPE DAGLI UNA REGOLATA. NON SI PUO' FAR PASSARE UN PROVVEDIMENTO DECISO DA 14 ESPONENTI COME REGOLARMENTE VOTATO DA UNA ASSEMBLEA? QUESTE COSE NON LE FA NEMMENO IL PD. CASALEGGIO, BASTA CO STE PAGLIACCIATE. Non sono ne un troll ne un infiltrato. Semplicemente non tollero le prese per il culo, inaccettabili da chi non fa altro che additare tutti come pallonari. CASALEGGIO DATTI UNA REGOLATA.
    • mario 3 anni fa
      MA SE A PALERMO NESSUNO NE SA NIENTE!!!! E CASALEGGIO SAREBBE L'ONESTA' CHE VA DI MODA? UNO CHE DA L'ACCESSO A 14 AMICI SUOI CHE SCRIVONO A NOME DI MOLTI CHE NON NE SANNO NIENTE? MA SEI SERIO?
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Ma smettila!!! Chiunque, si è accorto del gioco sporco di quei quattro. La confusione che ci fate sopra è rivoltante. VOGLIAMO L'ESPULSIONE A VOTAZIONE. Ci sono i presupposti e dobbiamo farlo. Tutto il resto sono solo chiacchiere e confusione.
  • paraguru 3 anni fa
    servizio recupero commenti cancellati "Adriano norci 1 ora fa Quindi mi pare ormai chiaro che il movimento non solo non è aperto ad idee nuove, cioè che si discostino da quelle iniziali, ma non permette neanche ai suoi componenti di esprimere una loro riflessione. Questa forma di 'autarchia ideologica'', che risulta, a prima vista almeno, anche poco democratica e non rispettosa dei pensieri degli altri, non può portare per me a grandi risultati politici. L'isolamento storicamente non è produttivo in nessun contesto, ne' la mancanza di senso pratico. Mi chiedo come si possa fare a scardinare un sistema, radicato come quello che sappiamo, soltanto dall'esterno (se non con una rivoluzione armata), senza intervenire invece internamente e scardinando pian piano le vecchie consuetudini della vecchia politica, deleterie quanto sappiamo. E' un'atteggiamento certamente coerente ma destinato a lasciare emarginato un movimento e dei ragazzi dai valori encomiabili. Non è possibile governare da soli questo paese: sia perché non realisticamente possibile da un punto di vista numerico, sia perché ne verrebbero meno i valori fondamentali della democrazia. Uno solo che governa fa sempre paura, chiunque sia.... E quindi?" aggiungo che se, per ipotesi, si scoprisse che parecchi dei senatori m5s rimasti fossero favorevoli ad una qualche forma di dialogo con gli altri partiti forse sarebbe il caso di cominciare altri processi di espulsione dal movimento in modo tale da liberarli per sempre dall'ossessiva tutela dei due boss, e così facendo si otterrebbe di tornare a fare politica, quella utile a fare valere gli interessi dei cittadini. auguri
    • paraguru 3 anni fa
      ricambio il saluto
    • mauro gallo 3 anni fa
      Grazie per il servizio recupero commenti cancellati, ti avevo risposto un ora fa ma era sparito. Un saluto.
    • davide lak (davlak) Utente certificato 3 anni fa
      i cittadini che hanno votato 5* sono stati messi al corrente in campagna elettorale che non avremmo fatto accordi con i partiti. i nostri eletti si chiamano PORTAVOCE perché portano la voce dei CITTADINI nelle istituzioni e non perché debbano far calare la voce delle ISTITUZIONI sulla testa dei CITTADINI\SUDDITI. se non sai questa cosa ELEMENTARE non hai capito una mazza del M5S o sei solo un trollaccio pidokkio. in entrambi i casi sei pregato di andare affanculo.
  • Federico T. Utente certificato 3 anni fa
    Campanella sei un infame. Se parti dall'idea che questo schifo di politica e di politici non possiamo mandarli a casa, abbiamo già perso. Per eliminare un cancro bisogna estriparlo non curarlo. Che Beppe non abbia permesso a Renzi di dire le sue cazzate per poi smutandarlo sono però d'accordo, è stata una occasione persa per far vedere a tutti la differenza fra loro e NOI. Forza M5S
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    TOGLIETE QUESTO POST!... IGNORARLI E' IL PROVVEDIMENTO MIGLIORE! .-|||
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Sono daccordissimo con te. Serve solo a creare montagne di chiacchiere. I presupposti per l'espulsione ci sono TUTTI. Inizino la procedura, e il risultato, metterà fine a tutto. Non capisco pechè far crare tutta questa confusione. E' tutto sotto gli occhi di tutti...
  • renato galli 3 anni fa
    Grillo contro i dissidenti si comporta come i giornalisti che critica ! - Trovo grave e da Soviet vecchia URSS questo modo di fare di Grillo che scrive sul blog un commento contro chi non la pensa come lui e fa partire una campagna mediatica mettendoli alla gogna ! -Se 1 vale 1 perchè ai 4 non viene dato lo stesso spazio sul blog per spiegare le loro ragioni ed aprire una discussione "Democratica" ???? -I Meetup di Palermo e dintorni hanno smentito ufficialmente quei comunicati: che senso ha pubblicare comunicati falsi ??? -Grillo come fa a criticare i giornalisti dicendo che distorcono la realtà e poi fa la stessa cosa sul suo blog contro chi non la pensa come lui ??? -Mi sembra che nel m5s sia partita una guerra intestina dei Fondamentalisti del m5s fedeli a Grillo per le prossime poltrone da accaparrarsi contro tutti quelli che hanno da ridire o da dubitare !!!!
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      NON E' UN MODO DI FARE DI GRILLO. SE HAI VOTATO M5S. LA PROSSIMA VOLTA, LEGGI, INFORMATI QUALI SONO LE PREROGATIVE DEL MOVIMENTO, E QUELLO CHE HANNO VOTATO E VOLUTO MILIONI DI ELETTORI, CHE CON COGNIZIONE, HANNO SCELTO DI SOSTENERE IL M5S, ANCHE PER LA REGOLA DI DISCUTERE I PROBLEMI DEI PARLAMENTARI, ALL'INTERNO DEL LORO STESSO GRUPPO, E NON NEI MICROFONI DEI GIORNALISTI BLA BLA BLAAAAA
  • sveglia! 3 anni fa
    SVEGLIA! “Parlo a nome del Grillo di Palermo”, dice l’attivista Ermanno Romani a ilfattoquotidiano.it,”nessuno di noi ha mai approvato la diffusione di un tale comunicato, non abbiamo mai deciso di scomunicare i due pubblicamente e non è mai stato nemmeno presentato un simile Ordine del giorno dal gruppo”. http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/
    • sveglia! 3 anni fa
      Ester può essere condivisibile o meno quello che scrivi, nel senso che ognuno può avere la sua idea sulla questione della necessità della procedura di espulsione o meno. Lo stesso Civati è stato "minacciato" , se non voti la fiducia sei fuori dal partito. Secondo me questi atteggiamenti sono sbagliati da qualunque parte provengano. Ma il punto secondo me, in questo caso è un altro. Qui si da per vero qualcosa che non è. Si dice che il mu di palermo, e quindi il territorio, ha sfiduciato i due senatori. Un suo rappresentate, a nome di tutto il gruppo, ha smentito tale notizia. O meglio pare sia stata azione di una rappresentanza minima del gruppo (nemmeno recentissima), che però ha la gestione del sito del mu, ed ha agito senza consultare nessuno. Mi e ti chiedo, proprio in base ai principi ispiratori del movimento, questo è ammissibile? si lascia passare perché in fin dei conti si è d'accordo con avviare la procedura di espulsione? Ripeto, il fine giustifica sempre i mezzi?
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Mi dispiace, ma il discorso dei meetup, è come al solito preso in considerazione per amplificare la confusione. Orellana e compagnia, in continuazione, viene usato dalle tv e dai giornali, per esternare "contraddizioni" personali, sul M5S, che dovrebbero essere discusse solo all'interno dei gruppi Parlamentari. Contravvenendo a quanto ho scelto di sostenere io e altri milioni di votanti. Il NON democratico, NON sono io, né Grillo, nè Casaleggio, nè chiunque altro vuole il rispetto delle regole. E non ridurre tutto a fare quello che ogni "DEMOCRATICONE DEL CAZZO" PENSA DI FARE O VOLER DIRE.
    • Ester B. Utente certificato 3 anni fa
      Alessandro, nessuno li sta cacciando, Fini è stato cacciato da 1 persona e all'interno del partito, qui c'è la possibilità per chiunque sia iscritto di esprimersi sull'operato di chi lo rappresenta. Noi non siamo 1 persona, né tantomeno siamo "quella" persona, con cui non abbiamo niente a che spartire, a differenza di Renzie, a quanto pare. Stiamo semplicemente valutando il comportamento di questi rappresentanti, che a più riprese non hanno manifestato semplicemente una posizione, come è legittimo che sia, ma hanno messo in discussione le regole fondamentali, e al di là di questo l'hanno fatto in un modo che non piace, facendo cucù qua e là in trasmissioni "surreali" o su qualche giornaletto di regime. Il fatto poi che possano dire la loro è l'ennesima dimostrazione che ognuno è libero di dire ciò che vuole nel MoVimento, come me te, è il loro rispetto delle regole che ci siamo dati a essere messo in discussione, primo tra tutti il non strizzare l'occhio al Sistema e alle marionette che lo rappresentano, non la loro persona, la loro libertà di dialogare, che sono sacrosante, ma il modo con cui rispettano la vita del MoVimento stesso. Se fossi anche noi marionette non saremmo così temuti da tutti, perché saremmo malleabili, duttili, multiuso, comprabili. Questa è la mia opinione, ma rispetto la tua veduta.
    • Alessandro Mauriello Utente certificato 3 anni fa
      Invece c'è bisogno proprio della sfiducia del territorio, noi non siamo Berlusconi che caccia Fini. I nostri deputati sono rappresentanti del territorio, non catapultiamo gente di milano in Sicilia e il contrario come fa il PD nelle loro primarie, quindi a sfiduciarli deve essere il mitap del suo territorio.
    • sveglia! 3 anni fa
      quindi il fine giustifica i mezzi, anche se questi mezzi non rispecchiano la realtà?
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Bravo Ester, si arrampicano sugli specchi, anche difronte a fatti constatabili da chiunque. Che diano inizio, alla procedura di espulsione. Poi si vedrà...
    • Ester B. Utente certificato 3 anni fa
      Non c'è bisogno di sfiducia da parte del territorio, basta la nostra. Si sono allontanati dal MoVimento punto e basta, lo vediamo coi nostri occhi, conosciamo le loro numerose dichiarazioni contro le regole base del MoVimento (es. per tutti: il desiderio di alleanze o appoggi vari, critiche inutili a Beppe che tutto si può dire fuorché non si batta per noi, come se non bastassero quelle del regime), sappiamo bene come c'hanno messo in difficoltà esponendoci al pettegolezzo mediatico, e qesto è sufficiente. Ma se non bastasse è pur sempre possibile presentare il loro operato, le loro dichiarazioni, i FATTI come si dice, votiamo noi e vediamo cosa succede, non credi?
  • Fabio S. Utente certificato 3 anni fa
    Forse il mio commento non è' esattamente in tema ma lo scrivo perche se si intende il concetto in seguito si può approfondire e mettere un granello di rena nel cammino. In Italia esistono due poteri il primo la mafia che ha più di trecento anni e' primo per anzianità ma non è' il peggiore il secondo e' la mafia che è' nata nel lontano 1945 e si fa chiamare Potere Politico. Adesso analizziamo bene la parola Potere. Si può accoppiare a Potere imperiale Potere divino Potere fascista, gli imperatori Romani avevano il potere di decidere tra la vita e la morte. La costituzione Italiana nel suo primo articolo dice . La costituzione Italiana e'basata sul lavoro. Ci sono due tipi di lavoro, il primo, più diffuso e' quel lavoro che io come milioni di Italiani e cittadini del mondo abbiamo swempre fatto, ci siamo alzati tutte le sante mattine dal letto siamo peandati a lavorare prima per guadare il pane poi il companatico poi la biciclette poi la cinquecento poi la casa poi, poi nulla, perché. Perché la mafia quella che ha più di trecento anni, più sorniona sfruttando le debolezze umane con il suo codice ferreo si è' fatta ricca e poderosa ( e qui ritorna la parola Potere) La seconda mafia quella del potere politico più supdolo e ingagnoso, prima ci ha convinti che sensa il suo sapere non saremmo stati in grado di sopravvivere in poche parele per loro siamo tutti bischeri,poi attraverso le tasse ci a tolto la casa la cinquecento la bicicletta il companatico il pane e desso vuole la nostra anima. Caro Grillo io spero che tu non ti faccia corrompere dalle sirene che navigano nei mari con i loro seni durgidi e le bocche vogliose . Nelle ultime elezioni ho votato Cinque Stelle e lo farò ancora non deludermi. Fabio Selvi
  • Domenico Santalucia Utente certificato 3 anni fa
    “BOCCHINO E CAMPANELLA SFIDUCIATI dal territorio”. Denti fissi in 8 ore. Senza Dolore Prima visita gratuita. Cavour. L'alta orologeria dal 1989. Conosci la valutazione del tuo rolex? E' ORA DI DIRE BASTA ALLA STRUMENTALIZZAZIONE DELLA POLITICA PER FINI PERSONALI!!!!!!!! QUI E' IN GIOCO LA VITA DI MILIONI DI ITALIANI!!!!!
    • Rita L. Utente certificato 3 anni fa
      c'è ad block...non lo conosci? .. e vattene dai tuoi amici che loro ai dolori della gente ci pensano da ventanni...su come aumentarglieli!
  • salvatore . Utente certificato 3 anni fa
    Questi individui attaccano sistematicamente il movimento perché hanno idee dei vecchi partiti. Con i partiti ci vogliono dialogare. Sanno bene che in uno dei nostri punti programmatici si dice che non si fanno alleanze, ma si possono solo condividere punti che abbiamo noi. Questo attacco a Grillo ,dopo il colloquio con Renzi è l'ultima esternazione che hanno fatto , perché si sono dissociati in tutte le occasioni : VADANO VIA SUBITO; altrimenti il movimento va a fondo.
    • Ester B. Utente certificato 3 anni fa
      Sono d'accordo con te, non c'è bisogno di sfiducia da parte del territorio. Si sono allontanati dal MoVimento punto e basta, lo vediamo coi nostri occhi, basta prendere le loro dichiarazioni, tra l'altro date in pasto ai media di regime (e quelli della "migliore qualità") nei "momenti più semplici".
  • federico iora Utente certificato 3 anni fa
    dimettetevi e lasciate il posto a due persone intelligenti e coerenti grazie
  • Matteo Mattioli 3 anni fa
    Se ciò che afferma Giuseppe Li Vigni a commento di questo trafiletto fosse vero sarebbe molto grave questo allontanamento senza avere votato. Il rischio a cui sta andando incontro il M5S è quello di TOTALITARISMO, mi riferisco al far fuori chiunque non sia in sintonia con le idee di Grillo. Il Movimento 5 Stelle non ha bisogno di questo, il confronto è da sempre stato ciò che ha permesso alle persone di crescere, intellettualmente e politicamente. Se a qualcuno non è piaciuto il confronto di Grillo con Renzi e lo espone, perché deve essere allontanato, anzi silurato? Attenzione alla deriva oltranzista, questa RETE come la definisce Beppe è una rete pensante, non siamo qui per fare gli YESMAN oppure che ..zzo ci stiamo a fare?
  • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
    il meet up di palermo smentisce questo articolo..credo che a questo punto ciò che è scritto qua sopra è GRAVISSIMO!!!
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Bisogna leggerlo tutto il documento. E comunque, nella conclusione, viene sottolineato il fatto, che un gruppo di eletti, vuole rispettare quanto promesso in campagna elettorale, e l'altro no, il gruppo dei... in nome di "quello che voglio io", SLATERO... Il vecchio metodo della politica... http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/m5s-blog-grillo-senatori-bocchino-e-campanella-sfiduciati-dalla-base/891466/
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      “Parlo a nome del Grillo di Palermo”, dice l’attivista Ermanno Romani a ilfattoquotidiano.it,”nessuno di noi ha mai approvato la diffusione di un tale comunicato, non abbiamo mai deciso di scomunicare i due pubblicamente e non è mai stato nemmeno presentato un simile Ordine del giorno dal gruppo”
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Posta la fonte per favore...
  • vittorio c. Utente certificato 3 anni fa
    questi sono dissidenti per il portafoglio,ke andassero a quel paese e si vergognino.fuori alle p...
  • Alessandro Mauriello Utente certificato 3 anni fa
    Ma smettetela di dividervi e frammentarti, un partito che come il nostro è un non partito, ma un insieme di tutte le identità deve dare spazzi anche a chi non la pensa come noi. Io li ho sentiti a LA7 e non gli poso dare tutti i torti, hanno ribadito che non si fidano di Renzi, e che non voteranno mai la fiducia a chi dice sta sereno e poi ti pugnala alle spalle. Ma avrebbero voluto che Grillo facesse domande a Renzi e magari lo inchiodasse alle incoerenza degli F35 e del finanziamento pubblico, invece lo streming è stato una passerella, per cui i votanti PD hanno visto un grillo arrogante, e noi votanti M5S un Renzi peppa pig. Cosi non convinceremo mai gli altri a votarci e resteremo sempre al 25%, metre Renzi invaderà tutte le TV a farci fare la figura dei fascisti che non lo facciamo parlare, nel frattempo menano Di Maio nei loro circoli.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      FUORI DALLE PALLE TROLL PIDDINI.
    • Ernesto P. Utente certificato 3 anni fa
      Quoto 100% se si vuole vincere bisogna portare alla nostra causa i non votanti M5S (magari elettori PD scontenti di questa staffetta e di Renzie). Dobbiamo capire che essere troppo rigidi può portare ad un isolamento (da parte degli elettori, chissene frega dei partiti e media) Ma certo cominciare a far circolare post su "falsi amici" del Fatto quotidiano o cecrare di buttar fuori 4 persone perché hanno espresso perplessità..behhh mi sembra miope se non idiota. Io ho espresso perplessità come loro e allora ??Sono iscritto e voto M5S. Era una regola scritta e sottoscritta col sangue?? Ma non era così anche per le comparsate in TV ?e ora invece chissenefrega? Se Beppe non usa il vantaggio tattico dello streaming per smerdare lo stronzo e portar vantaggio al movimento, posso dire che ha mal giocato una partita ? Se lo dico non faccio più parte del movimento? Se così fosse in breve tempo ci ridurremmo al 8-10 % la nuova Lega....
    • Alessandro Mauriello Utente certificato 3 anni fa
      vittorio c., frosinone E io che ho scritto? Che non gli daranno la fiducia proprio per quel stai sereno Letta e tutte le altre cose. Personaliste io pensavo che con un baro non ci si dovesse neppure sedersi al tavolo, per questo ho votato no all'incontro. Ma una volta che l'incontro c'è stato bisognava farlo parlare e cercare le carte nascoste e smascherare il baro, cosi non è stato, si è persa un occasione e me ne dispiace, poi se non capite che cosi spaventate i non votanti M5S che guardano solo la TV e non seguono il blog e non si supererà mai il 25% allora io non so che dirvi.
    • Mirella . Utente certificato 3 anni fa
      Vittorio C. Frosinone Condivido !
    • vittorio c. Utente certificato 3 anni fa
      ma che cacchio dici,pinocchietto renzie è lo stesso che ha detto "enrico stai sereno""mai al governo con alfano"" mai al governo senza elezioni",di che doveva parlare beppe,quello era capace di dire si a tutto tranne rimangiarselo il giorno, dopo non capisci che giornali e televisioni sono dalla sua parte e ti fanno sapere solo quello che pinocchietto renzie vuole? il m5s sta combattendo una lotta contro questa classe politica senza se e senza ma.o ci stai dentro o fuori.forza beppe,forza m5s.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Il loro patto con gli elettori, prevedeva che, OGNI PROBLEMA, da eletto (Parlamentare), lo avrebbero dovuto DISCUTERE con il PROPRIO GRUPPO PARLAMENTARE, e non con i GIORNALAI di turno.
  • igor c. Utente certificato 3 anni fa
    i 4 senatori dissidenti NON DEVONO ESSERE ESPULSI perchè: si darebbe l'ennesimo PRETESTO PER ATTACCARE il m5s SI REGALANO 4 voti di fiducia al governo Renzie I 4 senatori dissidenti se fossero corretti dovrebbero dimettersi lasciando il posto a altri Sarebbe opportuno avere una regola interna al movimento che chi non è più d'accordo con la linea politica si dimette spontaneamente. igorcovi@gmail.com
    • Diego Gavazzeni Utente certificato 3 anni fa
      Il problema è che sono i 4 senatori che continuano ad attaccare il MoVimento. Si comportano da veri e subdoli TROLL.
    • Alessandro Mauriello Utente certificato 3 anni fa
      Il movimento è per l'istituzione del recal, la revoca del mandato. Ma da come li ho sentito non darebbero la fiducia manco se espulsi, e probabilmente si dimetterebbero pure una volta espulsi, loro vogliono solo il giusto diritto di non essere d'accordo su tutto, e poter esprimere il loro dissenso.
  • Alfredo O. Utente certificato 3 anni fa
    FAVOREVOLE ESPULSIONE. By By
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      ESPULSIONE. Altrimenti è solo perdere tempo e faccia. Tutte prerogative dei partiti.
  • Giuseppe B. Utente certificato 3 anni fa
    FUORI, ma soprattutto: DIMISSIONI DA PARLAMENTARI. FUORI, ma non per il MERITO delle loro posizioni personali, bensì per il METODO utilizzato. FUORI, perché il loro DISSENSO tutto MEDIATICO con cui hanno manifestato la loro posizione personale puzza di quella strana voglia di STIPENDIO A QUATTRO ZERI con - purtroppo impunita - transumanza nel GRUPPO MISTO. FUORI, perché la nostra non è una guerra contro me, te, loro, ma una guerra anche a quella ZONA GRIGIA di comportamenti ambigui, in buona o in mala fede, che hanno DISINTEGRATO IL NOSTRO PAESE. Siamo qui per mettere fine anche a questo. Fateci VOTARE in proposito e vi sarà subito chiaro cosa vogliamo dai nostri rappresentanti! Sei grande Beppe Grillo, un eroe nazionale.
    • Ester B. Utente certificato 3 anni fa
      Pienamente d'accordo con te, bel commento. Non c'è bisogno di sfiducia da parte del territorio, basta la nostra, si sono allontanati dal MoVimento punto e basta, lo vediamo coi nostri occhi, conosciamo le loro numerose dichiarazioni contro le regole base del MoVimento (per es.: il desiderio di alleanze o appoggi vari, critiche inutili a Beppe che tutto si può dire fuorché non si batta per noi, come se già non bastassero quelle del regime), sappiamo molto bene come c'hanno messo in difficoltà esponendoci al pettegolezzo mediatico, spuntando qua e là su qualche trasmissione o su qualche giornaletto senza preavviso; e questo è già sufficiente. Ma se non ancora bastasse è pur sempre possibile presentare il loro operato qui, le loro dichiarazioni, i fatti come si dice, vediamo cos'hanno fatto, vediamo le loro dichiarazioni, anche i metodi come dici tu, e mettiamo tutto ai voti: sono queste le nostre regole, non mi sembra una novità...
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    Fermo restando il mio disprezzo per chi non rispetta i patti... ritengo che il M5S debba misurarsi in modo nuovo rispetto al comportamento di queste persone!... e con *nuovo* intento dire diametralmente opposto ai principi e ai metodi dei vecchi partiti!... Suona solo apparentemente nuova la "sfiducia del territorio" perché con questa locuzione si sostituisce quella vecchia dei partiti di regime ovvero la "sfiducia del partito" il cui emblema può essere rappresentato da quella subita da Letta!... Chi è che compone un "territorio" del M5S... se non un numero di attivisti estremamente ridotto rispetto al bacino elettorale della regione a cui esso appartiene?!... Se si considera poi che anche il concetto di "immagine" che hanno di se stessi i vecchi partiti deve essere profondamente diverso da quello che il M5S deve costruirsi di se stesso... capiamo immediatamente che non siamo sulla strada giusta... perché da questo concetto dipendono i principi e i metodi che dobbiamo adottare per valutare le condotte di chi non rispetta i patti assunti!... Poniamoci questa domanda... L'immagine del M5S viene danneggiata più da raccontano ai media questi fedifraghi o dai provvedimenti presi nei loro confronti sulla base di principi e metodi propri delle vecchie formazioni politiche?!... Se la risposta è scontata allora ho dimostrato almeno con un esempio la mia tesi!... Cosa bisogna fare dunque di davvero originale con chi rompe i patti nel Movimento?!... Ecco... io... al posto dei vecchi procedimenti disciplinari avviati peraltro a spese dell'organizzazione dell'intero Movimento... la cui risorsa maggiore è il tempo prezioso da dedicare alla soluzione dei problemi di interesse generale... io (ripeto!) chiederei loro di proporre gli stessi nuovi principi e metodi attraverso i quali volessero essere giudicati o semplicemente *trattati*! .-|||
  • sabrina vitale 3 anni fa
    A tal proposito suggerisco a chi non lo avesse visto di andare a guardare il film "l'onda"
  • alvise fossa 3 anni fa
    ANCORA ALTRI CONTRO DI NOI NON E' POSSIBILE ALVISE
  • antonio l. Utente certificato 3 anni fa
    quello che mi dispiace veramente e che queste persone che poi si accorgono di non ESSERE D'ACCORDO,non sentono in alcun modo, un volta maturata esplicitamente e pubblicamente una posizione EVIDENTEMENTE incompatibile di dimettersi. questo pone un problema di VALUTAZIONE delle persone che andiamo a scegliere per essere nostre portavoce sulla quale qualche riflessione va fatta. dopo il caso sardegna, e la palese incompatibilita dei comportamenti con lo spirito 5stelle, e tutti i casi che si sono verificati, CREDO CHE UN DI PIU DI ATTENZIONE DEBBA ESSERE MESSO IN ATTO DA TUTTI NOI. IO HO CONOSCIUTO FRANCESCO CAMPANELLA E ANCHE VENTURINO. sul secondo non mi sono sbagliato, sul primo si. e mi dispiace, tanto. se si dimettesse dimostrerebbe di essere la persona che ho conosciuto. franco rosso.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Solo i trolls e gli..., non si accorgono che quei quattro o cinque, si muovono sul filo del rasoio, tra il farsi espellere e no. Violano in continuazione le regole, ma lo fanno in maniera soft, discutibile, secondo gli incoerenti. Ma fanno danni continui al movimento. VANNO CACCIATI SUBITO.
  • Ferdinando Farina 3 anni fa
    La verità è che manca quella necessaria onestà intellettuale! Il M5S non è un carrozzone a cui aggrapparsi a tutti i costi, non è un bacino di voti o di consensi, non è che le cose si devono fare per forza se non sono buone, è fatto di pensiero e sudore vero, cemento che ne ha fatto un edificio ecosostenibile stabile e sicuro per la ritrovata e semplice democrazia del nostro paese. Se si va ad attaccare le fondamenta è nostra responsabilità di cittadini attivi e dei lavoratori che hanno posato le prime stabili pietre difenderle. In altri luoghi se si manifesta continuamente il disagio a certe posizioni, dopo essere entrati in un movimento, ci si accorge che in realtà non ne avrebbero dovuto farne parte e spontaneamente, per onestà intellettuale, se ne prende le distanze senza accanirsi. Perché possono fare anche del bene al di fuori del movimento che siano ex portavoce o semplici cittadini. Perchè, e qui concludo, le continue esternazioni dei dissidenti che chiamerei semplicemente "persone confuse sui principi fondanti" sono le stesse delle persone che chiedono ogni volta se non si poteva fare un governo insieme ad altre forze politiche e quì l'estenuante risposta che comprende fatti è sempre la stessa: " non avete capito! siete confusi! adesso vi spiego...".
  • giuseppe o. 3 anni fa
    Tutti hanno diritto di esprimere delle critiche all'interno del M5S, ma quando questi si prestano ripetutamente alle strumentalizzazioni dei giornali avversi, allora si aprono grossi problemi.
  • Fabrizio P. Utente certificato 3 anni fa
    Bocchino e Campanella: adesso potete fare solo ibookinair ibookinair ibookinair ibookinair
  • CARMELO D. Utente certificato 3 anni fa
    PURTROPPO LE PECORE NERE CI SONO ANCHE DENTRO ,PRIMA SI PRENDONO IL DITO POI TUTTA LA MANO,POI QUANDO ANNO OTTENUTO QUELLO CHE VOLEVANO ,DIVENTANO DELLE PERSONE CHE TRADISCONO,QUESTI 2 ELEMENTI ALLA FINE ANNO ABUSATO DEL M5S E BASTA COME TUTTI QUELLI CHE SONO STATI SFIDUCIATI
  • edoardo cerrone Utente certificato 3 anni fa
    Molto bene, grazie siciliani, avete rimosso la quelli che non son degni di stare in mezzo a noi cittadini onesti.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      NON hanno criticato solo "Grillo" adesso. HANNO ROTTO I COGLIONI. Le loro critiche, le DEVONO FARE NEL GRUPPO PARLAMENTARE M5S. No ai media.
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      leggi aluni commenti sotto ti renderai conto che non è così..poi a voi non sembrano sospette tutte ste sfiducie proprio adesso che hanno criticato grillo
  • Fabrizio P. Utente certificato 3 anni fa
    Adesso potete andare a fare Ibookinair Ibookinair Ibookinair Ibookinair.....
  • Armando . Utente certificato 3 anni fa
    In questi mesi hanno abbondantemente dimostrato che vanno contro quello che sono gli interessi del m5s e vogliono ragionare solo con la loro testa non perdendo occasione per criticare pubblicamente le opinioni espresse dalla maggioranza del movimento. Arrivati a questo punto non possiamo permetterci di tenere in casa persone su cui non ci si può fidare. Sottolineo che il m5s è l'unica forza politica che può sfiduciare tramite i propri iscritti i parlamentari mentre negli altri partiti ciò è devoluto solo ad una persona e cioè al segretario del partito.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Pietro, ti sei smascherato ;-)! Contesti il metodo per contestare Grillo! Se può darti sollievo, i parlamentari del movimento, almeno in parte, hanno iniziato a riempire le "piazze", ad ogni loro presenza. Questo a sottolineare, che potrebbero fare anche a meno di Grillo, ORMAI! Ma credo, NON sia ONESTO né farlo, né pensarlo... Renzi e i "suoi" sguatteri, sono cosa abominevole. Solo pensare di imitarli nel M5S, è RIPUGNANTE!!!
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      io intendevo appunto che andavano espulsi grillo e casaleggio non i parlamentari
    • Armando . Utente certificato 3 anni fa
      Caro Pietro m. il fatto che non hanno fatto gli interessi del movimento lo dicono i cottadini siciliani che li hanno eletti, non lo dice Grillo o io che partecipo al blog, lo hanno detto in tanti. La critica può anche starci ma deve essere costruttiva e non volta a far perdere consensi al m5s. Nel caso del reato di clandestinità le cose si sono svolte diversamente e da parte dei proponenti non c'era assolutamente nessuna intenzione di danneggiare il movimento.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Questi signori, in continuazione, VIOLANO le prerogative del M5S, sottoscritte da loro, e accettate da chi li ha eletti. A prescindere da Grillo o NON Grillo.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      X Pietro. Le critiche, possono farne quante ne vogliono, ma all'interno del GRUPPO PARLAMENTARE, e non, ai microfoni dei giornalai.
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      quand'è che non hanno fatto gli interessi del gruppo? quando hanno criticato grillo?? vi pregooooo lo sappiamo tutti che non è vero apisco essere grati a grillo ma anhe lui fallisce e deve poter essere criticato come tutti, perchè allora quando grillo e casaleggio hanno criticato i parlamentari m5s (es reato clandestinità) non sono stati espulsi? cos'è loro hanno aiutato il m5s in quell'occasione?
    • Armando . Utente certificato 3 anni fa
      per pietro m. si può ragionare con la propria testa ma poi bisogna fare gli interessi del gruppo che a maggioranza assume delle decisioni
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      vogliono ragionare con la loro testa?! e ci mancherebbe!!!! non hanno mai fatto una votazione o una proposta di legge contro il m5s. l'unica cosa che hanno fatto è criticare i modi ed è assolutamente legittimo
  • Marcello G. Utente certificato 3 anni fa
    Cari due cittadini , eletti danoi cittadini esattamente come voi, siete stati sfiduciati anche dai cittadini del vostro territorio . Quindi dovete immediatamente dimettere dalle cariche che ricoprite e ritornare alle vostre precedenti occupazioni. Ed alla svelta,mi sembra logico. Senon immediatamente.
  • Federico S. Utente certificato 3 anni fa
    Questo si che vuol dire essere chiari, mandarli via.
  • Aniela C. Utente certificato 3 anni fa
    Negli altri partiti quando una figura "mediaticamente" conosciuta esprime dissenso verso il proprio leader si divide e forma un partito nuovo. Ora i 4 senatori 5 stelle che possiamo denominare "dialoghisti" o "collaborazionisti", possono creare un loro partito, allearsi con il Pd, presentarsi alle prossime elezioni e raccogliere i consensi di tutti coloro che non sono del Pd ma che vogliono collaborare con il Pd! Siccome non sono ancora politicamente "famosi" vengono semplicemente espulsi perché non in linea con il movimento. Altra cosa invece è l'espressione del dissenso nel Pd, dentro il quale esistono minimo 10 correnti differenti, e chi esprime il dissenso più forte viene nominato primo ministro!
    • Francesco Servadio 3 anni fa
      Sarebbe meglio che si dimettano per far posto a non eletti.
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      si se laformano non vengono espulsi è quello è il problema poi io avevo capito che grillo non voleva fare il leader se invece lo vuol fare lo dica che così non lo voto più, io avevo capito che non c'erano i leader nel m5s
  • Johnny Gaspari Utente certificato 3 anni fa
    La cosa che non "capisco" è perchè si sono candidati con il movimento se non condividono ciò che dice e fa Grillo? Beppe farà anche qualche errore nei modi ma gli intenti sono sempre stati chiarissimi dalla campagna elettorale e cioè:'non si tratta con il nemico. Non si parla con chi ha rovinato l'Italia. Perchè dunque questi signori si sono candidati con noi?
    • Emanuele Romano 3 anni fa
      Sono attivisti che credono nel non statuto, nella democrazia partecipata dal basso, nella trasparenza, e quando vedono qualcosa che non va dissentono come farebbe Grillo. Chi crede che tutto ciò che dice Grillo sia vangelo, ha sbagliato movimento. Se perdiamo contatto con la base e iniziamo a mettere i rappresentanti sui piedistalli, siamo finiti.
    • Johnny Gaspari Utente certificato 3 anni fa
      Questo è quello che pensi tu. Io invece penso che stanno facendo benissimo a non adeguarsi ai metodi istituzionali...perchè proprio quei metodi, se non dovessi ricordartelo, hanno permesso inciuci e porcate che ci hanno portato alla rovina. Poi ti ripeto, io non li caccerei, ogni volta che parlano in tv contro si potrebbe sfruttare la situazione per pubblicizzare il fatto che nel movimento c'è piena libertà di pensiero
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      ai senza h
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      ma sono contrari ai modi non hai temi proposti di grillo!! (che tralatro se ne doveva andare dopo le elezioni), non rispondermi che grillo ha sempre usato questi toni perchè adesso i suoi sono in parlamento non è solo a urlare in piazza si deve adeguare a un ruolo istituzionale!!
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Perchè sono INFILTRATI. Altrimenti, agivano come TUTTI gli altri. Quando hanno un problema, lo risolvono tra Parlamentari, come prevoisto, e non con i GIORNALAI...
    • Johnny Gaspari Utente certificato 3 anni fa
      Premetto che non sono d'accordo con le espulsioni e che ci deve essere la libertà di pensiero e di parola, la mia perplessità è che, se non sei d'accordo con Grillo mai, dal primo giorno, perchè ti sei candidato con noi? Per poi stare sempre a contraddire? Guarda che se non ti piace il movimento sei libero di andartene perchè non è che Campanella e Orellana potrebbero sostituire Geillo. Ci provino, facciano come Favia e poi vediamo quanti consensi hanno. Prima sfrutti Grillo per entrare nelle stanze e poi lo contesti dal giorno dopo. Non si tratta di libertà, si tratta di essere disonesti con se stessi e con chi li ha votati.
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      ma sarà legittimo dire che secondo loro in alcune occasioni grillo sbaglia o abbiamo a che fare con una divinità infallibile..svegliamoci dai ste sfiducie dai territori arrivano con una temistica troooppo sospetta tutti i meetup adesso si son decisi..dai su
  • mauro gallo 3 anni fa
    c'ho messo 10 minuti per rispondere ad uno dei pochi commenti non a senso unico in questa pagina per poi accorgermi che era stato bannato, che tristezza. Propongo una votazione on line.. Altro che soglia o non soglia al proporzionale corretto con scappellamento a destra, si chieda agli iscritti se il movimento possa o meno accettare apparentamenti con altri partiti... Le sorprese non mancheranno, come per renzie e per il reato di clandestinità.. Altrimenti possiamo togliere i commenti dalle pagine e sostituirli con un semplice "mi piace" senza possibilità di dire il contrario. Personalmente sono contrario ad un opposizione perenne ma questa e' la strada che stiamo perseguendo.. Intanto il berlusca e' risolto e altri 10 anni di PD PdL non ce li toglie nessuno.
    • mauro gallo 3 anni fa
      Non e' questione e di allearsi o no e' questione di risultati. Quando fra altri 5 anni di berlurenzi saremo qui a discutere sulle macerie di un paese potremo si dire che siamo puri, onesti e che tutti gli altri sono merde, ma nel frattempo la merda che ora arriva al collo sarà sopra le nostre teste.
    • Daniele B. Utente certificato 3 anni fa
      non sei stato bannato altrimenti non ti si leggerebbe affatto, non ti hanno cancellato nessun commento, a volte qui ci sono errori per cui i messaggi troppo lunghi non vengono proprio pubblicati, è successo anche a me senza che commentassi contro chicchessia.
    • Paolo P. Utente certificato 3 anni fa
      E se sei contro quello che è il principio cardine del M5S perché non torni a votare i partiti con cui vuoi allearti?!?
    • mauro gallo 3 anni fa
      Forse sono stupidate, il commento cancellato non era il mio, forse ci vanno bene altri 4-5 anni di berlus-renzie e noi qui a sbraitare, forse e' giusto così. Ma a conferma di quanto ho scritto c'è il risultato della votazione on linea dove la base ha mandato i nostri rappresentanti alla consultazione con il PD; se era per insultarlo bastava il blog non serviva andarci.
    • Johnny Gaspari Utente certificato 3 anni fa
      Se scrivi queste stupidate non devi meravigliarti se te le cancellano. Sono cazzate che non stanno ne in cielo ne in terra. Nel regolamento e il programma parla chiaro. Niente alleanze, il nemico si combatte punto. Se ti piacciono gli inciuci ci sono tanti partiti che ti aspettano a braccia aperte
  • Giuseppe Li Vigni 3 anni fa
    Sono veramente rammaricato di questa notizia. Non è vero niente che a Palermo Francesco Camapanella e Fabrizio Bocchino siano stati sfiduciati dalla maggioranza degli attivisti del Meetup il Grillo di Palermo e Meetup Movimento 5 Stelle Palermo e Provincia. Tendo a chiarire che la sfiducia arbitrariamente e senza consultare una vera assemblea degli iscritti, è un'opera solitaria di ben 10 attivisti che in ogni caso non rappresentano la maggioranza ma che arbitrariamente si sono impadroniti di un Meetup ed hanno promosso un'illegittima espulsione di 8 validi attivisti, falsando la verità e ciò senza validi motivi. Questo chiarimento affinchè verità e giustizia sia resa, per il bene del M5S e degli Italiani stessi. I senatori in questione non hanno ne' infranto le regole di comportamento e ne' tantomeno i principi dello Statuto del M5S, hanno sempre lavorato con onestà e fierezza, basti pensare il numero considerevole di proposte di legge ed interpellanze.
  • Luciano 3 anni fa
    Ciò che dice nell'intervista è sacrosanto. Sono con il M5S, ma le sue affermazioni le condivido in pieno. Bisognava sfruttare meglio l'occasione per sbugiardare Renzi e per illustrare meglio il programma del M5S, che milioni di italiani non conoscono. Quì è Grillo che ha sbagliato.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      QUELLE AFFERMAZIONI, NON LE DOVEVA FARE IN PUBBLICO, MA ALL'INTERNO DEL PROPRIO GRUPPO PARLAMENTARE DEL M5S. E' solo quello il modo RICONOSCIUTO DAGLI ELETTORI DEL MOVIMENTO STESSO, E DA LUI, COME GLI ALTRI SOTTOSCRITTO.
  • giuseppe immordino 3 anni fa
    CARI CITTADINI BOCCHINO E CAMPANELLA,( SE DOPO TUTTO CIO' 20 ANNI DI PRESE PER I FONDELLI DA PARTE DI TUTTA LA CLASSE POLITICA CHE COMUNQUE E SEMPRE LA STESSA DA ALLORA AD OGGI SENZA MAI AVER CAMBIATO IL PROPRIO OBBIETTIVO QUELLO DI PIEGARE IL POPOLO ITALIANO ALLE FRUSTRAZIONI DELLA TROIKA,ALLE PRIVATIZZAZIONI, ALLA SVENDITA DEL PATRIMONIO INDUSTRIALE E CULTURALE,ALL'ACQUISTO DEGLI F35,ALLA REALIZZAZIONE DELLA TAV,ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA E DELL'ENERGIA ALLE MISSIONI DI GUERRA ECC.. MENTRE I NOSTRI CITTADINI SI AMMAZZANO PER LA DISPERAZIONE)AVETE ANCORA DELLE PERPLESSITA' BENE VUOL DIRE CHE NON SIETE FATTI PER COMBATTERE DEMOCRATICAMENTE MA PER PIEGARVI ALLE TENTAZIONI DEL POTERE, LO STESSO POTERE A CUI NON INTERESSA IL BENESSERE DEL PROPRIO POPOLO MA LO SFRUTTAMENTO DELLO STESSO.IL M5S E UNA FILOSOFIA DI VITA IL DARE SENZA CHIEDERE DOVE IL BENE COMUNE VA OLTRE QUELLO INDIVIDUALE , E SE QUESTO L'HO CAPITO IO CHE HO LA TERZA MEDIA COME C...O FATE A NON CAPIRLO VOI.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Sono accecati dalla pseudo democrazia, inculcata dai partiti. Senza rendersi conto, che i loro problemi da parlamentari, li devono risolvere all'interno del loro gruppo parlamentare. Se si prestano alle provocazioni dei giornalisti di regime e, anche ben consapevoli, che trasformano tutto a discapito del M5S, significa, CHE SONO INFILTRATI, FANNO IL GIOCO DEGLI ALTRI E NON QUELLO DEL MOVIMENTO. Proprio come la pensi tu.
  • nino c. Utente certificato 3 anni fa
    Persino i giornalisti del Corriere hanno ammesso lo Scouting di Renzi, questi traditori prezzolati non tradiscono solo lo spirito del M5S, ma anche le regole di civiltà; se non sono d' accordo si dimettano, invece no tradiscono per 30 sporchi denari, sanno che per loro non c' è posto nel movimento fatto da cittadini onesti! allora cercano d' arrafare il più possibile, da siciliano mi vergogno di loro come quello dell' ARS che doveva comprarsi l 'auto speriamo in un incidente stradale.
  • Alfredo Mendola Utente certificato 3 anni fa
    .....rimarranno i migliori. Questi traditori e venduti se ne dovevano andare prima.Il M5S è l'espressione e rappresentazione vivente di quegli italiani onesti e lavoratori e che non vogliono siano rappresentati da pregiudicati, corrotti, massoni, mafiosi, ecc(cioè l'attuale classe dirigente). Vinciamo noi forza M5S
  • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
    come mai tutte ste fiducie adesso quando hanno criticato grillo? di gamabro ne è bastata e avanzata una, in quanto figura di merda abbiamo già dato, io voglio avere il diritto di poter criticare grillo è un uomo che dice cose giuste ma spesso sbaglia i modi, se lui è infallibile e non si puo criticarlo ditemelo che questo posto dove sono dal 2010 (il m5s) non può più essere il mio.se vengono espulsi io me ne vado!
    • mauro gallo 3 anni fa
      Bella Pietro, concordo, ma qui non si può criticare la linea. Dalle mie parti la gente muore per il lavoro, attende risposte e risultati ma noi chiusi nella nostra purezza stile risultati chissà quando e se li vedremo. Penso anche che se la maggioranza degli iscritti abbia espresso la volontà di andare alle consultazioni non fosse solo per ripetere il nostro odio contro i partiti ma per una flebile speranza di contare qualcosa nel panorama politico attuale e magari ottenere anche qualche risultato. Invece siamo condannati ad altri lunghi anni di agonia. Speriamo per i nostri figli che alla fine sia rimasto qualcosa e di non dover rimpiangere il momento in cui potevamo contare e dire la nostra. Un saluto a tutti.
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      a parte che gli italioti erano i greci che insegnavano la cultura ai latini durante l'impero romano.
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      io sarò un italiota ma voglio il mio diritto di criticare, informarmi dubitare sfiduciare tutto e tutti, nel m5s si puo criticare tutti ma non grillo e casaleggio??..ripeto se non si puo ditemelo che me ne vado!!
    • Paolo P. Utente certificato 3 anni fa
      E che aspetti? Purtroppo anche tu sei un italiota.. meglio avere il 5% di persone coerenti che non il 25% di persone come te! Prima o poi aprirai gli occhi..
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      si ma l'hanno sempre fatto perchè è proprio quando criticano grillo che diventa un problema, si sono lamentati sul decreto imu bankitalia però le procedure d'espulsione partono adesso, se vogliamo far finta che sia nomale..per me non lo è, poi dai basta non hanno mai detto niente di scandaloso esprimono la loro opinione di minoranza ma finchè votano e lavorano per il bene dei cittadini come i loro colleghi non vanno espulsi
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      I Parlamentari del M5S, HANNO L'OBBLIGO, DI "LAMENTARSI", ALL'INTERNO DEL GRUPPO PARLAMENTARE e, non dove vogliono loro. Questo, lo hanno SOTTOSCRITTO ai loro ELETTORI......... Semplice no? I Politici di professione, PROMETTONO UNA COSA E NE FANNO ALTRE... Se vuoi questo, vota pd, fi, sel, lega....
  • marco . Utente certificato 3 anni fa
    c hanno rotto! è da inizio legislatura che attaccano beppe. li abbiamo mandati in parlamento a contrastare i metodi e i piani della castocrazia, non beppe! ANDATE AFFANCULO, NOW!
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      perchè non si poteva attaccare beppe? che regola è? ma poi beppe nn doveva lasciare piena autonomia finita la campagna elettorale, per me chi sbaglia è grillo
  • Valerio Gramsci 3 anni fa
    Basta con questa storia della dittatura di grillo e con i poveri senatori che non possono avere libertà di pensiero per favore...non è obbligatorio far parte del m5s per esprimere le proprie idee,ma è necessario per chi ne vuole far parte e a maggior ragione per chi ne riceve i voti attenersi ai principi di fondo del movimento e soprattutto non aspettare al varco ogni occasione per una critica che per la sua puntualità e ripetitività ha ormai assunto i contorni di un vero e proprio sabotaggio. Nessuno vuole deportare i 4 senatori ne ridurli al silenzio,continuino pure la loro opera di denigrazione del movimento e di grillo ma lo facciano sotto altre bandiere.E' troppo comodo farsi eleggere con i comizi di beppe e poi una volta messo il sedere sulla poltrona reclamare la propria indipendenza.Volete esprimere la vostre critiche liberamente?uscite dal movimento e fate i vostri comodi,vinceremo noi ugualmente!
    • Massimo Lafranconi Utente certificato 3 anni fa
      L'infiltrato fa più danni, questi si mettono l'aureola dei santi e intanto picconano da dentro distruggendo sui media ogni buona cosa che il movimento fa
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Hanno scelto la strategia di rompere i coglioni, dall'interno del M5S, per avere un maggiore effetto mediatico. INFILTRATI, PIU' SPORCHI DEI LORO COLLEGHI NEI PARTITI.
  • Gaetano Esposito 3 anni fa
    Adesso coerentemente depositano le dimissioni. Poi potranno ricandidarsi sotto altri partiti regole e ideali.
  • franco fili 3 anni fa
    dovrebbero dimettersi e lasciare il posto ad altri!! sennò anche la coerenza di essere portavoce del popolo è solo una promessa come il milione di posti di lavoro!!
    • Marcello Paganelli Utente certificato 3 anni fa
      Sono perfettamente daccordo con te. Dobbiamo essere coerenti ed onesti con chi ci da fiducia, è questa la nostra forza, solo così si può scrdinare questo sistema MARCIO. Forza M5s VINCIAMO NOI!!!!!
  • Luigi Sarullo 3 anni fa mostra
    notizia falsa....a sfiduciare i due senatori non è stato il metup "il grillo di Palermo"...ma un gruppetto di attivisti che in barba ad ogni regola di democrazia....ha redatto e pubblicato un proprio documento di sfiducia spacciandolo come prodotto del metup!! Detto ciò. ....mi sorprende (o meglio....non mi sorprende) che malgrado le continue smentite si continui a dare risalto a questa notizia. Dimostrazione che la democrazia interna va a farsi fottere a vantaggio di "altro". Un processo più democratico avrebbe portato.... magari...alla stessa decisione di sfiduciare i due portavoce senza spaccare il metup e creare questo clima di contrapposizione odioso e squallido che fa solamente del male al movimento. Si è sempre sistenuto che non si è contestato il merito ma il metodo. Cazzo servono dei geni per comprenderlo?
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Chiunque è stato, RIMANE comunque l'opinione di TANTISSIMI iscritti. Il resto SONO SOLO CHIACCHIERE CHE SI SOMMANO AI BLA BLA della disinformazione.
  • Walter Zaccagnini 3 anni fa
    Non sono siciliano e per questo, qualcuno, potrebbe darmi anche dell'intruso, ma la cosa non mi tocca, perché prima di tutto, siamo "ITALIANI" Mi sono già espresso negativamente con Orellana, e mi esprimo nello stesso modo per Bocchino e Campanella. Si può dissentire e non condividere qualcosa, ma la linea originaria, non dev'essere mai messa in discussione, nel modo più assoluto. Il fatto di essere perennemente in dissenso, esternare disappunto in modo verbale e poco chiaro, accompagnato dalla mimica facciale che lascia interpretare 1000 cose diverse, non è il miglior messaggio da far arrivare agli scettici che si nutrono esclusivamente dei TG. Non è meno importante il fatto che la permanenza di questi soggetti all'interno del M5S, nel tempo, porterebbe immancabilmente a formazione di "correnti interne" come quelle dei partiti tradizionali, e con tutti i problemi che ne dirivano. Vedi: PD-PDL ...devono andare FUORI!
    • Jova Aflam Utente certificato 3 anni fa
      Tu te ne devi tornare nel PD! Nel M5S (NON STATUTO - Art.4) vige la democrazia e non il Culto per il LEADER! Il culto del LEADER lo trovi in tutti gli altri partiti!
  • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
    E' sorprendente, come chi, sostiene Orellana e colleghi, non si renda conto, che NON rispettando quanto PROMESSO in campagna elettorale, questi Sig.ri, lo mettono nel cuxx, in primis, proprio a loro. Ci si lamenta, di questa partitocrazia, ignobile, che dice una cosa e ne fa un'altra, ma, in nome di una pseudo democrazia, si giustifica, chi non perde occasione, per non rispettare le regole sottoscritte agli elettori... Muhhhhaa!!!
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      I Parlametari del M5S, HANNO L'OBBLIGO, DI FARE CRITICHE, ALL'INTERNO DEL GRUPPO PARLAMENTARE. I problemi, DEBBONO discuterli, con i loro colleghi, e NON nei MEDIA di ogni genere. QUESTO LO HANNO PROMESSO E SOTTOSCRITTO A ME, E CHI, COME ME, LI HA VOTATI.
    • pietro m. Utente certificato 3 anni fa
      dimmi cosa non hanno rispettato..se non sbaglio sui provvedimenti noi in campagna elettorale si era detto che si parlava con tutti
  • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
    UNA NUOVA CASA LA TROVANO SUBITO, scommettiamo? GIORNALI: Matteo Renzi fa la corte ai “dissidenti” del MoVimento 5 Stelle
    • Marcello Iaconelli Utente certificato 3 anni fa
      Sono assolutamente d'accordo. Vincolo di mandato! Anche perchè nessuno dei fuoriusciti ha mantenuto fede all'impegno firmato di dimettersi qualora fossero usciti dal movimento.
    • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
      VINCOLO DI MANDATO SUBITO!
  • Adriano norci 3 anni fa mostra
    Quindi mi pare ormai chiaro che il movimento non solo non è aperto ad idee nuove, cioè che si discostino da quelle iniziali, ma non permette neanche ai suoi componenti di esprimere una loro riflessione. Questa forma di 'autarchia ideologica'', che risulta, a prima vista almeno, anche poco democratica e non rispettosa dei pensieri degli altri, non può portare per me a grandi risultati politici. L'isolamento storicamente non è produttivo in nessun contesto, ne' la mancanza di senso pratico. Mi chiedo come si possa fare a scardinare un sistema, radicato come quello che sappiamo, soltanto dall'esterno (se non con una rivoluzione armata), senza intervenire invece internamente e scardinando pian piano le vecchie consuetudini della vecchia politica, deleterie quanto sappiamo. E' un'atteggiamento certamente coerente ma destinato a lasciare emarginato un movimento e dei ragazzi dai valori encomiabili. Non è possibile governare da soli questo paese: sia perché non realisticamente possibile da un punto di vista numerico, sia perché ne verrebbero meno i valori fondamentali della democrazia. Uno solo che governa fa sempre paura, chiunque sia.... E quindi?
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ma quale "riflessione"... I Parlamentari del M5S, possono discutere o protestare, su tutto quanto vogliono, ma lo DEVONO fare, ALL'INTERNO DEL GRUPPO PARLAMENTARE, e NON sbandierare le loro PERSONALI opinioni, ai quaquaraquà di turno. Concetto DIFFICILE?
  • Antonio Longobucco 3 anni fa
    Signor Campanella, dopo aver sentito le fesserie che ha raccontato nell'intervista rilasciata al fatto quotidiano le dico tolga il disturbo e vada via subito dal movimento in punta di piedi, lei ci squalifica tutti glielo dico con estrema sincerità.
  • john f. Utente certificato 3 anni fa
    Meglio separare e gettare le mele marce, appestano tutta la buona frutta. FUORI DAI COGLIONI!AVETE TRADITO LE MIE SPERANZE!!!
  • Domenico Cacciato Utente certificato 3 anni fa
    ALLONTANARE QUESTE PERSONE CHE HANNO DIMENTICATO IL PROGRAMMA DEL NOSTRO MOVIMENTO È IL MINIMO CHE SI POSSA FARE! BEPPE SEI MERAVIGLIOSO UN GRANDE GRAZIE A TE E CASALEGGIO PER QUESTO SOGNO DIVENTATO REALTÀ!!! MI PARE SIA ARRIVATA L'ORA DI "FARE"!!!ANDIAMO A VOTARE SUBITO ANCHE ALLE EUROPEE VINCIAMO NOI!!!!! LUCACACCIATO
  • Rita L. Utente certificato 3 anni fa
    Staff...Voto elettronico agli iscritti, subito! Questi sono contro il movimento fin dal primo giorno e io li voglio FUORI. Che vadano nel fritto misto! Tanto non vogliono altro che l'espulsione , per tenersi tutti i soldi e fare i martiri. Tanto di sicuro voteranno la fiducia al governo... FUORI!
  • FABRIZIO P. Utente certificato 3 anni fa
    certo non fa piacere se qualcuno se ne va o viene espulso ....ma le regole del mov vanno tassativamente rispettate ...sono semplicissime regole scritte da tempo ...ergo.....
  • mauro gallo 3 anni fa
    Magari qualcuno pensava che si potesse ottenere molto di più se fossimo stati noi al governo con qualche forma di collaborazione con il PD ma questo non avverrà mai, come non avverrà mai che l'm5s ottenga la maggioranza assoluta in parlamento, si continuerà quindi a fare opposizione che, a causa dei media, non arriverà mai al grande pubblico mentre arriveranno eccome le nostre gogne e proscrizioni che tanto odorano di pensiero unico. Ci vuole fermezza certo, ma servono anche realismo, obiettivi concreti e soprattutto realizzabili. Non credo ne spero che l'opposizione perenne sia l'obiettivo di questo movimento ma ce la stiamo mettendo tutta. Firmato troll.
  • Biagio C. Utente certificato 3 anni fa
    chi sbaglia, paghi.
  • Paolo A. Utente certificato 3 anni fa
    A casa entrambi immediatamente, poi inciuciatevi con chi volete.
  • roberto de falco Utente certificato 3 anni fa mostra
    ma si sfiduciamo tutti alla fine in senato il cinquestelle sara formato da zero senatori. ma come si fa a pensare che chi la pensa diversamente da grillo (che detto tra noi ha fatto prorio una figura di m...da facendo apparire renzi piu equilibrato civile ed educato dei suoi interlocutori) debba lasciare il movimento. ma e' un movimento o e' il pensiero di un solo uomo che conta? se si continua cosi' renzi e berlusca hanno gia' vinto.
    • Franz M. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Grillo non mi ha chiesto di avere il parere che ho in questo momento, cioè FUORI I TRADITORI CHE TRADISCONO COLORO CHE LI HANNO VOTATI. FUORI!
    • Adriano G. Utente certificato 3 anni fa mostra
      non è che questi non la pensano come grillo,questi hanno dimostrato più volte di non pensarla come il movimento
  • angelo vernice Utente certificato 3 anni fa
    Siamo l'esempio a cio' che dovrebbero sostanzialmente fare le altre forze politiche.
  • Nicola 3 anni fa
    Atteso che ritengo l'eventuale espulsione assolutamnete coerente con i principi fondatori del movimento, ritengo che il problema debba essere affrontato nella fase prodromica alle elezioni. A riguardo, bisognerebbe ricercare disposti normativi che vincolano il candidato al programma del movimento con eventuali sanzioni nei casi come quello di cui trattasi. D'altra parte, fatta astrazione dei comportamenti assunti dai soggetti in esame, appare evidente come l'attuale disciplina, che non permette il vincolo di mandato, presenti abberranti svantaggi per l'elettore e notevoli per l'eletto che, nei casi della specie, risulta libero di accasarsi in altri partiti, facendo opera di destabilizzazione nei confronti di chi lo ha eletto.
  • Lorenzo L. 3 anni fa mostra
    Beppe ti stai autodistruggendo!!!Ma guarda che coincidenza, tutti quelli che la pensano diversamente da te vengono sfiduciati dal territorio. Ciò non è credibile ed è lesivo del movimento tutto.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa mostra
      "Lesivi per il movimento", sono i DISINFORMATI o TROLL, come TE. Che NON conoscendo, o fingendo di NON conoscere, le prerogative del N5S, SBLATERANO SOLO INCOERENZE, con quanto PROMESSO agli elettori del movimento.
  • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
    SEI UN PORTAVOCE OD UN TRUFFAVOCE? SE GLI STESSI ATTIVISTI DEL TERRITORIO CHE TI HA ELETTO METTONO NERO SU BIANCO IL PROPRIO RISENTIMENTO NEI TUOI CONFRONTI E SEI UNA PERSONA ONESTA DEVI PRELIMINARMENTE FARE UNA SOLA COSA: ...................SCUSARTI !!!...................... SE POI ACCETTANO LE TUE SCUSE TI DIRANNO LORO SE PUOI CONTINUARE A RAPPRESENTARLI OPPURE DEVI DIMETTERTI DALLA CARICA (non solo dal gruppo). LA TUA CARICA NON APPARTIENE A TE MA A CHI TI HA VOTATO PER RAPPRESENTARLI E SI IMPEGNA TUTTI I GIORNI SUL TERRITORIO. E' UNA QUESTIONE DI ONESTA' E NON DI POLITICA W IL M5S
  • Francesco Giuliani 3 anni fa
    Qua la libertà di parola non c'entra nulla. Loro stanno rappresentando un gruppo e come rappresentanti di tale gruppo devono evitare azioni che ledano, direttamente o indirettamente, il benessere del gruppo. E' dannatamente semplice. E' ovvio che molti dei commenti di quei quattro senatori siano validi e magari anche condivisibili, ma se poi giornali prendono quei commenti e li denaturalizzano, distorcono e incorniciano in ogni articolo che riguarda i M5S per poter svalutare le azioni positive dell'intero gruppo, allora tali senatori quei commenti devono evitare di farli. Punto e basta. Come ho esemplificato sotto se noi avessimo un ministro che nelle interviste in giornali esteri parlasse SOLO di mafia e crisi, anche dicendo solo sacrosante verità, ma continuando a ledere, indirettamente sia chiaro, l'immagine del paese lo vorreste ancora? Vi rappresenterebbe ancora? No. E' semplice, dannatamente semplice, non fatevi fregare da certi "giornalisti" che la differenza la capiscono meglio di chiunque altro.
    • Zampano . Utente certificato 3 anni fa
      NON CENTRA LA LIBERTA' DI PAROLA, CENTRANO I COMPORTAMENTI. SE UNO VUOLE FARE COMUNELLA CON I BANDITI, POI NON PUO' DEFINIRSI UOMO DI LEGGE. CAPISC A ME....
  • A L. Utente certificato 3 anni fa
    L'eletto a 5 stelle per i cittadini è un signor nessuno. I suoi voti personali sono poche decine, come qualsiasi altro suo collega votato sul web.I voti veri, i milioni di voti sono del Movimento che li ha ricevuti, non per le persone, ma per l'attivismo dei cittadini e la strategia che Grillo ha illustrato e si è impegnato ad applicare davanti agli elettori. Ma soprattutto sono i voti della disperazione della gente.I singoli, i portavoce contano solo se sono uniti nel portare le istanze volute dalla gente.Da soli o singolarmente questi parlamentari sono ZERO.Chi si mette di traverso non lo vogliamo più alle prossime elezioni. Firmato : una mamma in lotta
  • Medda Rossano Utente certificato 3 anni fa
    Non è la politica che fa convertire un candidato in ladro, ma è il tuo voto che converte un ladro in un politico. Ricordiamolo ogni qualvolta ci recheremo alle urne.
  • nicols 3 anni fa
    sigh..altri due voti in parlamento alla maggioranza di renzie
  • marco a. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Bene, apriamo il fianco ad un'altra salva di critiche di fascismo e anti-democrazia interna... E intanto il cittadino Tacconi, che é stato sconfessato dal meetup europa ancor prima di essere eletto perché ha fatto propaganda elettorale usando finanziamenti pubblici (lui e altri due compari hanno mandato 500000 lettere a casa di italiani residenti all'estero con materiale elettorale a carattere personale usando una tariffa agevolata per candidati alle elezioni)se ne sta lí tranquillo perché lui é abbastanza "furbo" da non criticare grillo... ma cosa diavolo stiamo/state facendo?
  • Massimo Lafranconi Utente certificato 3 anni fa
    Campanella se non credevi di mandare tutti a casa in quanto solo una cosa "teorica" ed "ideologica" come dici tu... Perché ti sei candidato???? Perché hai accettato????? Perché non hai lasciato il posto ad un vero attivista????? Questo é un piddino infiltrato, parla come loro, pensa come loro, non ci ha creduto un solo istante. Per lui TUTTI A CASA é solo uno slogan, una battuta, e l'ha pure ammesso! FUORI SUBITO
  • raffaele pianese 3 anni fa
    ... questi contrasti interni non mi piacciono !
  • sandini ruggieri 3 anni fa
    Quello che ha detto il senatore può essere condivisibile o meno, lo si può trattare come critica costruttiva all'interno del blog, ( io personalmente avrei preferito che Renzi parlasse molto a lungo al solo scopo di poterlo sputtanare in seguito al suo inevitabile fallimento), però so anche che trattare con quella gente non è facile, e Grillo mi è sembrato vero e più umano, ma un senatore non può criticare al di fuori del movimento (con i giornalisti poi..) che non aspettano altro per gettare fango e compiacere i loro padroni. Non ha aiutato il movimento questo senatore.
  • amsicora shardana 3 anni fa
    TESTINA DI TORRE DEL GRECO, É MEGLIO NON CADERE VITTIMA NE DEI CORVI, NE DEGLI ADULATORI, BASTA SEMPLICEMENTE ESSERE COERENTI. TI VIENE DIFFICILE DA CAPIRE ??
  • Stefano P. Utente certificato 3 anni fa
    Dico solu un'ultima cosa! Se minimamente Orellana, Bocchino e company fossero coerenti con i principi del M5S farebbero marcia indietro, scusandosi e ricomincerebbero a lavorare per quello che decide la base! Sigori vi ricordo che siete li solo per esprimere le opinioni di che è dietro di voi, del gruppo! Il vostro pensiero personale non conta, non ci interessa, dovete fare ciò che insieme si decide senza esternare continuamente dissenzo!
  • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
    -------LO SGARRO DEI SENATORI E PARLAMENTARI DEL M5S------- Io auguro a questi "signori" che ricevano quel trattamento che presso certe organizzazioni si riservano agli affigliati che sgarrano. Lo auguro! Lo auguro! Lo auguro! Quando io auguro qualcosa a qualcuno, porto talmente tanta sfiga che l'avvenimento augurato è il minimo che possa accadere: altro che una fatua! http://www.youtube.com/watch?v=Uj0fKKjJUE4
  • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
    Passare da un a forza politica all`altra durante la legislazione è secondo me una truffa politica ed alto tradimento verso la volontà dei cittadini che si sono espressi. Bisogna subito presentare un disegno di legge per fermare questa truffa. DEVE ESSERE VIETATO CAMBIARE CASACCA DURANTE IL MANDATO.
  • sara 3 anni fa
    ..una setta è sempre un qualcosa di negativo..se un movimento si trasforma in setta con culto dei capi non c'è nulla di buono in esso
    • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
      se siamo una setta solo perché vogliamo mantenere il movimento pulito ed in linea con l`essenza originaria, si siamo una setta. Ma tu cosa ci fai qui se siamo una setta?
  • PIER L. Utente certificato 3 anni fa
    Le regole ci sono e' vanno rispettate, la coerenza, poi, e' quella che manca a certi personaggi. Il non rispetto delle regole e la mancanza di coerenza sono tra i motivi principali della distruzione del nostro paese alla quale continuiamo ad assistere. E' indispensabile che certi valori tornino a far parte della nostra vita quotidiana.
    • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
      Bravo Pier. Saluti a Casamassima.
  • Path Walker Utente certificato 3 anni fa
    FUERA!!........YA!!! OUT!!.........NOW!! FUORI!!.....ADESSO!! la motivazione è che se si è arrivati a questo punto, mi pare chiaro che i soggetti in questione non siano persone a 5 stelle. Mi chiederei se mai lo sono state ma è solo un mio pensiero
  • raffaello raffaelli Utente certificato 3 anni fa
    Carissim dissidenti e anche troppo furbi, avete fregato il posto ad altri più meritevoli di voi. State tradendo il movimento. Non c'è scuse...se così è, vi preghiamo di dare le dimissioni.... ( Le darete?)
  • SimoMas 3 anni fa
    Almeno avessero la decenza di dimettersi senza essere sbattuti fuori....lasciando il posto a chi , dopo di loro in lista, crede nel Movimento e non nel giochino del "piccolo senatore".
  • GABRIELE TINELLI () Utente certificato 3 anni fa
    "Dunque. Riguardo all'espulsione dei 4 dissidenti devo dire una cosa. Io lavoro come OSS e lavorare in un gruppo unito è fondamentale per il bene degli utenti. Il gruppo dei parlamentari è lo stessa cosa. Tutti devono remare nella solita direzione, che non vuol dire non dissentire e magari anche non votare come il proprio gruppo. Questo è lecito e giusto, se accade ogni tanto. Un conto però invece è sputtanare il proprio gruppo di lavoro a destra e a manca, in quel caso sarebbe lo stesso gruppo di lavoro a sbattere fuori i dissidenti, per il bene del gruppo stesso e degli utenti. ECCO QUELLO CHE STA AVVENENDO NEL M5S, ma che avviene in un qualsiasi gruppo del mondo che lotta per un idea in comune. IL RESTO E' TUTTA FUFFA DI REGIME!"
  • Massimo Lafranconi Utente certificato 3 anni fa
    Se non se ne vanno dateli al blog che ci pensiamo noi ad azionare il calcio nel culo elettronico per buttarli fuori, sono mesi che sopportiamo le loro uscite telecomandate sui media ogni volta che il movimento fa qualcosa di buono, mai che li abbia sentiti parlare di cosa il movimento abbia fatto di positivo, mai una volta che li abbia visti creare consenso e partecipazione. Tra un mese saranno relegati all'oblio politico, non ci si ricorderà nemmeno delle loro facce
  • domenico bruno 3 anni fa
    Credo che questi proclami e liste di proscrizione siano uno dei motivi per cui tanta gente non si avvicina al movimento. Pensare che tutti i deputati e tutti i senatori,nonché i milioni di elettori del 5 stelle la debbano pensare tutti nello stasso modo è pericoloso oltre che irrealistico. Così si ammazza qualsiasi forma di confronto interno e si afferma la supremazia del pensiero unico. Evitiamo questo errore.
    • Stefano P. Utente certificato 3 anni fa
      Primo non si ammazza la discussione interna, casomai l'esternazione esterna! All'interno dell'assemblea tutti sono tenuti a mantenere la posizione che meglio preferiscono, ma quando la maggiornaza decide per una strada si dovrebbero accodare senza fare troppi commenti di dissenzo! Se non sei più in linea con il gruppo, allora ti dimetti! Non c'è s tata una volta che Orellana non ha rilasciato commenti in cui era contrario!
  • Stefano P. Utente certificato 3 anni fa
    Spero che i vari Orellana, Campanella ecc... avranno la dignità di dimettersi e non di passare ai vari gruppi misti o peggio ancora PD! Gli ricordo che, anche se avessero tutte le ragioni del mondo sono stati eletti nel M5S per eseguire quello che decide il gruppo e la maggioranza dei senatori nelle assemblee. Se non concordano hanno diritto di votare contro in assemblea, ma se la maggioranza va per un'altra strada sono tenuti a seguirla! Loro non esisterebbero senza il M5S e se non condividono le scelte abbiano almeno la decenza di tornare da dove sono venuti. Fondino un loro partito e si facciano eleggere con il loro programma! Se così non fanno vuol dire che non sono stati mai del M5S
  • Francesco L. Utente certificato 3 anni fa
    E’ confortante sapere che prima si condivida un’opinione “dal basso”, ovvero a partire dagli attivisti che si sono impegnati per consentite l’elezione dei nostri cittadini in Parlamento. E’ fondamentale il rispetto di poche e semplici regole; quindi aspettiamo la riunione dei Parlamentari e poi l’eventuale votazione online, per ratificare la loro espulsione.
  • Lara Controvoglia Utente certificato 3 anni fa mostra
    Un post contentente il contro-comunicato del Grillo di Palermo è stato cancellato ben 2 volte. Sta qui: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10152298836440955/>
  • rmmn senoner Utente certificato 3 anni fa mostra
    INTRANSIGENZA COMPLETA MA NIENTE INTEGRALISMI.. NON SIAMO IN IRAN.. SVEGLIA GRILLO
  • Patroclo F. Utente certificato 3 anni fa
    Amen...
  • Salvatore A. Utente certificato 3 anni fa
    FUORI!!!! Altrimenti la morale sarà sempre quella: noi a fare pippette e postini, e loro a papparsi i quattrini
  • amsicora shardana 3 anni fa
    MA CHE DISSIDENTI QUESTI SI CHIAMANO TRADITORI. COSA VUOL DIRE CHE NON SONO D'ACCORDO CON CERTE IDEE DEL MOVIMENTO,SONO LORO I FONDATORI? CHI GLI HA OBBLIGATI AD ADERIRE ,SI TOLGANO DALLE PALLE, LA LORO PRESENZA HA IMPEDITO CHE ALTRI VALIDI CITTADINI FOSSERO ELETTI PER PORTARE AVANTI LE IDEE DEI 5 STELLE. TORNATEVENE A CASA E SENZA MALLOPO.
  • cres 3 anni fa
    OTTIMO COMUNICATO....SE NON SI RIESCE A FARE CHIAREZZA NEANCHE NELLA TESTA DI QUESTI PSEUDO RAPPRESENTANTI DEL POPOLO, SIAMO FRITTI.! REM TENE, VERBA SEQUNTUR. PRENDI POSSESSO MENTALE DELLE COSE E LE PAROLE TI VERRANNO DA SOLE. QUESTI NON HANNO CAPITO NEPPURE DOVE METTERE I PROPRI PIEDI. EPPURE IL MOVIMENTO SI E' DATO UN CODICE CIVILE DI COMPORTAMENTO COSI' CHIARO CHE ANCHE I SOMARI SI INCAZZANO DI FRONTE A QUESTI CIALTONI. W IL M5S.! E BASTA CON I CIALTRONI.!
  • Marcovinicio d. Utente certificato 3 anni fa
    Non lasciamoci infinocchiare dai troll che sviolinano la libertà di espressione e del libero pensiero dei parlamentari. I parlamentari hanno un solo libero pensiero ed è quello della BASE, devono solamente pensare come gli chiedono i cittadini, pena un altro partito aggiunto alle lobbie. Devono capire che sono lì solamente per PENSARE A COME OTTENERE QUELLO CHE VOGLIAMO NOI.
  • Salvatore A. Utente certificato 3 anni fa
    Fuori!
  • Roberto R. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Perché è stato cancellato il post che pubblicava questo link in cui c'era un conto-comunicato? https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10152298836440955so sia fonte attendibile o no, però fatto sta che prima un post lo riportava e ora non c'è più. La censura è una cosa bruttissima.
  • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
    Fuori anche questi due, assieme a tutti gli Orellana. La sfiducia dal territorio = FUORI DAL MOVIMENTO. SUBITO!
  • mauro melame 3 anni fa
    Andate a fare i furby da un'altra parte, sono quelli come voi che hanno distrutto il paese e la ns immagine all'estero!
  • Special sax 3 anni fa
    Ma loro non hanno fatto altro che essere in linea con la maggioranza che ha deciso per un colloquio con le altre forze!! a questo punto perchè far esprimere solo i circoli di provenienza e non tutti gli elettori di M5S? A questo punto anche Grillo dovrebbe dimettersi visto che la maggioranza voleva gli M5S a trattare con Renzi E invece GRILLO DISATTENTENDO la maggioranza ed i suoi elettori ha fatto di testa sua!!!
    • pablo pedicini (djembe73) Utente certificato 3 anni fa
      Scusa io sono uno di quelli che h votato sì alle consultazioni, ma di certo non ho votato sì per stringere accordi con uno che ha tradito le sue stesse parole, oltre tutto iniziando quel colloquio dicendo che non voleva far nessun governo, programma con noi, grillo ha detto a Renzi la verità in faccia, cose che anche molti elettori del pd gli avrebbero voluto dire
    • psquale ncolo Utente certificato 3 anni fa
      mi sembra che sia stato Renzi a non voler trattare dichiarando che non era li per chiedere la fiducia, amico mio sveglia è tutto al contrario
    • Miriam Mechelli Utente certificato 3 anni fa
      Non sono stati espulsi,ma sono stati sfiduciati dal loro territorio. Smettiamola di fare terrorismo. Molti di coloro che hano detto sì alle consultazioni volevano proprio che Beppe si comportasse come ha fatto. Basta con questo voler interpretare i pensieri altrui. Perchè non parlate di Civati che ha convocato un'assemblea per decidere se dare la fiducia a Renzi,l'Assemblea ha votato NO. E lui ha detto che condivide,ma dovrà dargliela comunque altrimenti dovrà uscire dal Pd e non vuole. Basta con questa storia dell'antidemocrazia del M5S perchè NON è vera.
  • Francesco Giuliani 3 anni fa
    E vince davvero qualcuno in tutto questo? L'unico vincitore mi sembra la macchina del fango italiana, capace di sfasciare qualsiasi cosa per gli interessi dei soliti noti. Ci avete almeno provato a ragionare, a fargli capire che i media gli avevano dipinto addosso queste figure da dissidenti e che distorcevano e strumentalizzavano ogni loro parola dandogli toni duri o di sfida, in modo da avere sempre materiale per attaccare i M5S in ogni notizia? Magari se loro non seguivano TV o giornali è possibile che forse non se ne fossero nemmeno accorti.
  • Francesca Bertolini 3 anni fa mostra
    Sono delusa dall'espulsione dei due senatori. Bocchino e Campanella non hanno infranto alcun regolamento o legge, hanno solo espresso delle opinioni personali e non hanno fatto alcun male a nessuno! La libertà di opinione è garantita dalla Costituzione.. Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro.
  • pietro m. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Mi dispiace dover contraddire questo post, ma per amor della verità "Il Grillo di Palermo " nella sua maggioranza di attivisti si è espressa diversamente da quanto riportato. Ecco cosa è avvenuto realmente : https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10152298836440955creduto nel movimento, vorrei ancora crederci, ma le bugie no, non posso accettrle, soprattutto se sono fatte a discapito di tanti umini e donne che lavorano quotidianamente nel territorio per il movimento.
  • franco bertocci Utente certificato 3 anni fa
    se vogliono,almeno recuperare,il rispetto,chiedessero scusa agli elettori e si dimettessero o trasmigrino altrove. quando e' la base che ti sfiducia,non ci sono discorsi da fare
  • Carlo Speggiorin Utente certificato 3 anni fa
    Sono da cacciare subito dal Movimento. Sapevano benissimo che con gli altri, gente corrotta, oltre che avida e incapace, non abbiamo niente a che fare. Si dimettano se hanno un minimo di rispetto per sé stessi. Altrimenti vadano affanculo.
  • franco 3 anni fa
    Spero che ora umilmente accettino questo responso e continuino a collaborare con il movimento col quale sono nati.Sarà meglio non parlare se non nelle sedi opportune e secondo il loro capogruppo.Altrimenti è meglio che escano senza chiedere scusa perchè non saranno accettate.
  • fabio r. Utente certificato 3 anni fa
    non conosco il loro operato , ma scrivo questo mio pensiero : siete stati promossi cittadini perchè qualcuno ha visto in voi delle persone coerenti con il programma e con lo statuto . non condivide la linea, avete solo da: DIMETTERVI ! nessuno OBBLIGA nessuno a rimare .
  • Vittorio Collu Utente certificato 3 anni fa
    Chi non è coerente deve lasciare il gruppo 5 Stelle, perché o non capisce, o fa finta di non capire che non bisogna farsi incantare da i politici che hanno rovinato il nostro paese, che hanno rovinato i nostri padri, i nostri figli, i nostri nipoti. Ma non i loro, perché i loro li hanno sistemati nella "casta". Grazie a tutti. Vittorio Collu.
  • giovan battista palopoli 3 anni fa
    si deve fare una legge che queste persone che come elette le possiamo mandare via e far prendere il loro posto a vere persone che hanno voglia di essere coerenti con il programma, non si capisce perché non si può fare
    • Heyoh 3 anni fa
      perché dovresti modificare la costituzione, cfr articolo 67
  • Mirco giacche' Utente certificato 3 anni fa
    Lo dico alla Beppe: -Fuori dalle balle tutti e 2 forza. !
    • Alessandro Ferrara Utente certificato 3 anni fa
      Non voglio difendere nessuno, ma inviterei volentieri anche Beppe a presenziare a una assemblea in cui, a MAGGIORANZA, Campanella e Bocchino vengano espulsi dal MoVimento. Diversamente, se una MINORANZA decide per tutti, io la chiamo OLIGARCHIA!!
  • Raffaele Panariello (geryhoops) Utente certificato 3 anni fa
    È meglio cader preda dei corvi che degli adulatori del falso, perché i primi divorano solo i morti, i secondi divorano i vivi.
  • Giovanni Enrico Nobili Utente certificato 3 anni fa
    Se un parlamentare non segue il proprio elettorato, è giusto sfiduciarlo.
    • leonardo m. Utente certificato 3 anni fa
      VIA A CASA TRADITORI DEL POPOLO ANDATE A FARE PARTE DEL GRUPPO MISTONESTRONE E PAPPATEVI 20MILA EURO E SARETE FELICI MA NON AVETE FUTURO NE IN POLITICA NE ALTROVE VI RICONOSCONO TUTTI COME SE AVETE UN TATUAGGIO CON LA SCRITTA"""VENDUTI TRADITORI"""CHI VI DARA' FIDUCIA NEMMENO I GIAGUARI SMACCHIATI!!!!!!!!!!!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus