La lettera di Luigi Di Maio al direttore de Il Giornale Sallusti

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio, pubblicato oggi su Il Giornale, pagina 8

Caro direttore,

innanzitutto la ringrazio per questo spazio sul suo giornale. Il motivo per cui le scrivo è perché sono rimasto sorpreso per come è stato raccontato il mio appello a tutte le forze politiche per portare a termine l'iter legislativo sulla proposta di legge sulle chiusure festive. I motivi sono tanti, il principale è il seguente: quella proposta di legge è stata votata dalla Camera dei Deputati senza nessun voto contrario. Nessuno ha votato contro. Il MoVimento 5 Stelle l'ha proposta e ha fatto convergere buona parte dell'arco costituzionale su una proposta di buon senso.

Non si tratta di una proposta scriteriata, estremista o sragionata. Anzi! Tutte le forze politiche presenti in Aula ne hanno riconosciuto la bontà. E come potrebbe essere altrimenti? La proposta prevede che ci siano per tutti sei chiusure festive su dodici totali. Stiamo parlando per intenderci di festività che fanno parte della nostra tradizione: il Natale, Santo Stefano, Capodanno, Pasqua, Pasquetta e così via. E' un diritto di tutte le famiglie avere la possibilità di godersi in santa pace queste feste e personalmente trovo anche che sia un bel messaggio per tutti. Ci deve essere il tempo da dedicare ai valori e alle tradizioni familiari, soprattutto in questi tempi di incertezza.

Lei, usando abilmente le parole, ha detto che "la scelta di lavorare o riposarsi nei giorni festivi è un diritto inalienabile del singolo". Io questo non lo metto in discussione. Metto in discussione il fatto che la legge di Monti che è in vigore attualmente non lascia scelta: devi lavorare a Natale anche se vuoi stare con i tuoi familiari. Questo non è liberalismo. Questo è lacrime e sangue. Mio padre è un imprenditore. Quante volte nei giorni di festa l'ho visto appartarsi per lavorare! Per rivedere i conti, per verificare le buste paga, per chiamare un fornitore in ritardo. Ma almeno era in casa con mia madre e i miei fratelli e poteva prendersi qualche ora per sbrigare i suoi affari e dedicare a noi il resto del tempo. Nessuno lo obbligava ad andarsene in azienda e passare la giornata lì, era il suo dovere conciliato con il piacere del calore familiare. Qui stiamo parlando di costringere delle madri, magari commesse in un grande centro commerciale, a stare 10 ore lontane dai figli a Natale.

Qui stiamo parlando di costringere dei padri, magari titolari di un piccolo esercizio commerciale, a passare il Natale alla cassa perché altrimenti soccombe alla concorrenza del grande centro. Questo è folle, caro direttore. E io questa follia la voglio eliminare una volta per tutte, così come vogliono farlo tutte le forze politiche presenti in Parlamento e che si presentano alle politiche del 2018. Il senso del mio appello è che è insensato che una proposta di legge che ha ottenuta l'unanimità alla Camera venga bloccata al Senato per colpa delle pressioni delle lobby della grande distribuzione. Il Senato ha il dovere di mettere in discussione e votare quella legge. L'obbiettivo a tendere è far decidere, non allo Stato centrale come ha voluto Monti, ma agli enti locali e in base alle esigenze del territorio quando tenere chiuso e quando lasciare aperto. Sempre mantenendo fede al principio per cui le feste sono un diritto.
Infine un passaggio sulla felicità.

L'obbiettivo del nostro governo è garantire una vita di qualità. Sono d'accordo con lei che saremo più felici con meno leggi e meno vincoli. E' quello che sto raccontando in queste settimane agli imprenditori del nord: abbiamo un piano per l'abolizione di migliaia di leggi inutili e presto lanceremo anche un sito per raccogliere le proposte di cittadini e categorie che si chiamerà leggidaabolire.it. Il senso dell'iniziativa sarà proprio: "Meno leggi, più felicità" e visto che lei si interessa dell'argomento, attendo anche le sue proposte.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • unodeitanti 29 giorni fa
    il benessere dei cittadini non interessa certo a chi vuol guadagnare anche a Natale!
  • Camillo Coppola 1 mese fa
    ANATEMI DI DONVITO DELL'ADUC ANALOGIE AI TEMPI OSCURI DI ATEI E ROGHI La proposta M5S Luigi Di Maio sarà anche strumentale come sostiene Donvito. Resta il fatto che essa entra nella profonda contraddizione,inconciliabile,tra capitale e persone. Donvito richiama appunto l'eresia,ovvero "VIOLAZIONE DIRETTIVE COMUNITARIE"; ed ancora la minaccia di condanna al rogo "PERORARE LEGGI CHE VIOLANO LE NORME IN VIGORE,BISOGNEREBBE STARE ATTENTI"; sancisce il verbo inconfutabile della santissima trinità,ovvero "COMMERCIO,LAVORO,FAMIGLIE,UN TRIO BENEFICIARI ATTUALE SISTEMA LIBERO NON CREDIAMO ABBIANO MOLTA VOGLIA NON ESSERE PIU’ TALI"; infine termina in modo ambiguo "SENTIAMO COSA NE DICONO TUTTI,E POI NE RIPARLIAMO". A quest'ultima frase,rispondo "Che forse,quelle che eufemisticamente chiamiamo PARTI SOCIALI,ovvero quel TUTTI,lo si vorrebbe intimamente,quale transustanziazione eucaristica,trasformare in voto anche per per essi ? Per Lei Donvito,accecato dall'oscuro e subdolo capitale,la Befana porterà,in armonia alle sue desiderate,solo nero carbone liberista. camillo.coppola@tin.it https://avvertenze.aduc.it/editoriale/orari+negozi+perche+nostro+paese+va+avanti+stento_27175.php
  • Guerino Caccia 1 mese fa
    Trovi giusta e sensata questa proposta non si vive di solo pane ma di felicità in famiglia e con i figli e i decente tutto quello che stanno facendo .Chi comanda non suda ci vanno di mezzo solo i poveri lavoratori
  • ilario venturino 1 mese fa
    lettera alla sindaca appendino buonasera, mi scusi il disturbo, con la presente volevo portare alla sua attenzione il problema delle forniture dei catering( vedi piatti ,bicchieri, tavoli sedie,stufe, forni ,friggitrici ). La mia azienda negli anni ha sempre avuto il permesso per la consegna delle suddette attrezzature in ztl dalle 7,30-10,30, quest'anno zero permessi, pòssono passare solo i furgoni trasporto cibo, è un ordine suo che chi fa catering possa solo più servire cibo freddo ,per terra e mangiare con le mani, in quanto non può piu passare nessuna attrezzatura? Come dicevo, nessun permesso,ma c'è la grande trovata del permesso a posteriori che non costa niente, cosa assolutamente non vera ,in quanto,scaricare i documenti, compilarli a mano (forse chi ha deciso questo arriva dal medioevo), scannerizzarli,inviare la mail, costa un par time ,€ 10000,00 circa anno. Ora non basta più neanche la comunicazione in quanto oggi ho ricevuto 2 verbali per essere entrato in ztl nonstante la comunicazione. Cosa devo fare per poter LAVORARE, e non essere costretto da questa pazza burocrazia che non fa altro che mettere i bastoni fra le ruote a chi la mantiene? e dire che i 5 stelle promettono a gran voce semplificazioni. Ma a Torino, con queste impostazioni, dovranno chiudere tutte le attività commerciali nella ztl dove non c'è cibo? ma voi pensate che qualora mi diate i permessi ,io parto da Cigliano faccio 50 km per venire con l'autocarro a prendere il capuccino in piazza Carignano? se vengo a Torino ,vengo per lavoro, e vengo negli orari che mi sono imposti vuoi dai musei, vuoi dal prefetto, vuoi dalla regione odalla provincia, non sono un burocrate che posso legiferare a mio piacimento. Nella mia vita ho solo e sempre lavorato, e grazie a genitori e nonni ho imparato che al di sopra tutte le leggi pazzesche create per intralciare chi lavora, esiste anche il buon senso, cosa oggigiorno scomparso, poichè se ne esistesse ancora qualche grammo, non sarei qui a scrivere
  • Carlos Huerta Utente certificato 1 mese fa
    Giusto. Ma non «L'obbiettivo a tendere è far decidere» bensì «L'obiettivo è tendere a far decidere»
  • luigi guzzoletti 1 mese fa
    Siamo in piena campagna elettorale. I Partiti dovrebero concentrarsi sui programmi da sttoporre ai cittadini e abbandonare, una volte per tutte, la pratica degli attacchi, a volte anche violenti. Questo vale anche per il Movimento 5 stelle che non mi pare affatto immune da tale pratica. Quello che è stato è stato e non possimao più modificarlo, ma una cosa è certa, possimo sicuramente adiperarci perchè il futuro sia migliore. Quindi fatemi il favore, parlate solamente di cose concrete che abbiano un impatto reale sulla nostre vite, che nonostante l'accresciuta aspettativa di vita, sono sempre drammaticamente brevi.
  • Claudii carpinella 1 mese fa
    Bellissima cosa.Spero che possiate governare e spero che dopo una vita (sono over 60) di politici deludenti voi non lo siate.
  • Marco Fioschini 1 mese fa
    Ciao Luigi, bellissimo articolo condivido la proposta. Nel mio comune dove sono consigliere comunale, addirittura l'amministrazione ha approvato un regolamento che autorizza il mercatino di Natale all'interno della galleria del centro commerciale. Qua nemmeno i Sindaci riescono a capire l'importanza della proposta. PS: correggete il refuso sulla parola "obiettivo"
  • gabriele sciarratta 1 mese fa
    Caro Di Malo, il rally e una buona idea ed il suo testo da te scritto é coinvolgente....se fosse sincero! Mi spiego: nel testo, dai l'illusione che sei interéssato ad ascoltare le idee e le propóste dei cittadini...ma come é possibile che tu non sia interessato ad ascoltare un progetto lavorativo facilmente realizzabile il cui fine é quello di togliere dalle strade Italiane il numeroso esercito dei disoccupati! Non correre, soffermati a leggere meglio cio che il popolo ti comunica. Io ti ho scritto manon ho ricevuto risposta...non vi neghero il mio voto, ma mi dispiacerebbe moltissimo che un'altra forza politica facesse questo bel regalo agli Italiani. Buon rally!
  • Manuele L. Utente certificato 1 mese fa
    per la felicità suggerisco a di maio che sta girando le città per la campagna elettorale di vedere come sono addobbati i centri storici e le iniziative per il natale e se questa tristezza possa invogliare la gente a spendere nei negozi e vivere la propria città.
  • Domenico Ambruosi 1 mese fa
    Anch'io,molti anni fa ora sono pensionato, ho prestato servizio in qualità di tecnico presso i Telefoni di Stato sia di notte sia nei giorni festivi e non solo le domeniche; ma queste prestazioni erano retribuite come indennità festive. Ora invece se va bene c'è il recupero. Il sig. Sallusti ha ragione che uno è libero di lavorare anche la notte di Natale; ma tutto deve essere o debitamente compensato o il datore di lavoro o il manager facesse a meno di comprarsi il rolex d'oro a spese dei dipendenti, forse dimentica il 'giornalista' che questo per onorare il libero mercato è sfruttamento. Inoltre egli dimentica che un precetto di fede Cristiana è quello di santificare le feste , e come si santifica la festa se DEVI prestare la tua opera? Chi opera negli ospedali rispetta il precetto " curare gli infermi".
  • Dino Colombo. Utente certificato 1 mese fa
    Se non siete per i domiciliari Dell'Utri (o gente simile) nelle vostre chiacchierate al bar o alla Bouvette di Montecitorio o al senato vi sentirete dare dei "GIUSTIZIALISTI"... Io gli risponderei: Tu invece sei un DELINQUENTISTA? Chiamateli così quando vi accusano di 'giustizialismo'...vedrete che a forza di sentirsi definire DELINQUENTISTI la smetteranno.
    • Adelaide C. Utente certificato 1 mese fa
      Giusto,altro che "garantisti"!!I colletti bianchi che si trovano in galera in Italia si contano sulla punta delle dita:viva l'impunita'!
  • Dino Colombo. Utente certificato 1 mese fa
    O.T. Questa mi giunge nuova... "Che sia Dell’Utri, che sia Pincopallino, se uno è veramente nelle condizioni che vengono descritte non può essere lasciato in prigione. Esiste un concetto che si chiama umanità“. Sono le parole utilizzate da Pierluigi Bersani ai microfoni de L’Intervista di Maria Latella su Skytg24 per commentare la situazione del fondatore di Forza Italia, condannato in via definitiva a 7 anni di carcere per concorso esterno a Cosa nostra". Toh...bersani che si scopre 'umanitario' "ad personam" Quando MAI Bersani si è PREOCCUPATO dello stato di salute di un carcerato QUALUNQUE che si chiamasse Pinco, Pallino o Vattelapesca?? Spendendone parole cosi...piene di 'umanita'? Caso mai pure nelle stesse condizioni di salute di Dell'Utri?? Se NON NEL CASO, come questo appunto, di un perfetto 'sconosciuto' carcerato che si chiama Dell'Utri?? Improvvisamente Bersani si è scoperto 'UMANITARIO' sulla strada di Damasco? visto che fin'ora di tanti altri delinquenti o simil-tali NELLE SUE STESSE CONDIZIONI se ne era sempre STRAFOTTUTO? A voi la cosa NON PUZZA UN PO'? A ME SI...E MOLTO.. C'è poco da fare...quando Beppe diceva che il PD era solo un PD meno ELLE aveva ragione da vendere! E questo da SEMPRE...da quando anche Bersani faceva parte del PD-L con la sua famosa "Ditta"....
    • Dino Colombo. Utente certificato 1 mese fa
      Sig. EMILIO...preferisco pensare che sia 'solo' in malafede....e nel pieno delle sue facoltà mentali. Quello che lei dice potrebbe in qualche misura 'assolverlo' come si fa con i 'malati mentali' che non sanno quello che fanno. Lui invece, LO SA....eccome...;) Codialità...
    • Emilio C. Utente certificato 1 mese fa
      Sig. DINO, Le è sfuggito che trattasi di un graziato di Dio, ma qualche problema l'ha sempre avuto alla materia grigia magri putrefatta vedasi legge FORNERO, lo hanno salvato ma la scatola cranica contiene sempre è comunque seguatura o letame vergine vegetale.
  • Maria 1 mese fa
    Luigi, hai presente il diavolo e l'acqua santa? Se il diavolo ti ha ospitato nel suo girone è per prenderti l'anima, non certo perché condivida gli stessi tuoi sentimenti. Lui è lì, che ride, difronte ai nostri sacrosanti bisogni, per lui il calore del focolare domestico è solo fuoco di paglia: una fiammata ed è subito cenere.
    • Dino Colombo. Utente certificato 1 mese fa
      Ma da un giornalaio braccio armato della (dis)informazione di Berlusconi cosa ti aspetti?
    • Emilio C. Utente certificato 1 mese fa
      vada retro, SATANA. Amen
  • pasquale 1 mese fa
    Sallusti, pensa bene prima di scrivere solo per partito preso, Forza Italia!
    • Emilio C. Utente certificato 1 mese fa
      Con i suoi scritti ha SEMPRE lavorato per i condannati partecipando alla disfatta che è sotto gli occhi di tutti. Membro attivo della Casta, della Chenga,della Teppa. Mendicante di lusso.
    • terenzio eleuteri Utente certificato 1 mese fa
      Anche i "bravi" dei Promessi Sposi .....erano bravi servitori!!
  • Gerardo D'Alessandro 1 mese fa
    Grande Luigi. Spero vivamente che il M5S vinca le prossime elezioni e che si cominci sul serio all'azzeramento politico e burocratico ad esso legato, perché secondo me non basta mandare a casa solo questi signori che della politica ne hanno fatto una professione ma anche tutti queste migliaia di superdirigenti che nulla dirigono ma tanto guadagnano.
  • vittorio esposito Utente certificato 1 mese fa
    La delicatezza, il modo garbato, educato e civile di dialogare sono i punti di forza per la costruzione di una società altrettanto delicata,garbata,educata e civile.
  • sebastiano b. Utente certificato 1 mese fa
    Buonasera Bravo Di Maio quando ci vuole è sacrosanto...
  • cosimo calabrese Utente certificato 1 mese fa
    Mi congratulo con Il nostro Presidente Luigi Di Maio, per la bellissima lettera diretta a tutti i cittadini, attraverso il Giornale di Sallusti, ( alias Berlusconi ) specialmente di aver chiarito pubblicamente che, le leggi da proporre in Parlamento attraverso il M5S, e' aperto s tutti, anche a chi sparla ingiustamente del M5S come, Sallusti, ora con questa lettera, spero che Sallusti e tutti i suoi lettori, si facciano la domanda, se questa del M5S, e' vera Democrazia libera o slogan, per propaganda Elettorale, io stimo il Movimento 5 Stelle dopo che l'ho appurato per lungo tempo e posso dire che, per le sue doti di onesta' e trasparenza lo votero' senza indugio alle prossime elezioni.
    • Emilio C. Utente certificato 1 mese fa
      Meglio tardi che MAI. Ha aspettato troppo per avere prove e riscontro. Ma forse Le conviene votare ancora come ha votato sinora. Per non sbagliare.
  • luigi guzzoletti 1 mese fa
    Salve le evidenti eccezioni per lavori che riguardano settori particolari ( Ospedali, ecc.ecc. ) stare a casa nei giorni festivi è sacrosanto. Per porre fine allo stato attuale delle cose occorrerebbero non Leggi, ma bensì politiche più vicine ai lavoratori che siano in grado di mettere loro in tasca più soldi e soprattutto che gli italiani si riapproprino di tutti queli valori che erano tali e ben saldi fino a qualche decennio fa ( senso della famiglia, dello stato, della religione ecc. )
  • Giuseppe Fiore 1 mese fa
    Il ragionamento di Di Maio mi sembra sensato, equilibrato e sopratutto rende serenità, felicità e tranquillità alla famiglia ogni giorno minata dallo stress e dal caus. Nei giorni delle festività riconosciute la famiglia vuole e merita più calore e vicinanza di tutti i componenti. Il senato ha il dovere di sentire le voci delle famiglie italiane e approvare la legge senza esitazione anche perché è stata approvata ad unanimità dalla camera dei deputati.
  • giulia napolitano 1 mese fa
    Caro Sig. Di Maio lei è fortunato, suo padre era un imprenditore mio padre e mia madre erano 2 medici, così mio fratello, le assicuro che le feste non erano e non sono la priorità e le assicuro, che guadagnavano, e guadagnano meno di quanto guadagni lei, salvo che rischiavano, e rischiano, la galera qualora sbaglino, cosa che non vale per lei ( quando ci svergogna non conoscendo neppure le basi della geografia, vedi Russia sul Mediterraneo), così vale per i magistrati, uno per tutto il caso Tortora. Lo sa cosa ha risposto un ristoratore di New York alla mia domanda di quale fosse il giorno il chiusura? Non capiva poi ha detto: "Io l'affitto lo pago tutti i giorni." Lo stato non è mia madre e non mi deve imporre quello che devo fare! E ripassi un po' di geografia!
    • angelo Ubaldi 30 giorni fa
      Sono anche io un medico e nel suo commento trovo molte inesattezze,gli eletti del M5S hanno già rinunciato ai 2/3 dello loro stipendio , ai vitalizi, all' auto blu e ridato indietro milioni di rimborsi elettorali ecc...la Russia che si affaccia sul mediterraneo è una bufala dei giornaloni che probabilmente legge lei,non capisco cosa c'entra Tortora, se non, ipotizzo, la solita manfrina anti e pro giustizia, anti e pro Berlusconi bla-bla.Siccome si trova a New York ,fortunata lei,confronti i loro politici,imprenditori,giornalisti,magistrati ecc..con i nostri dal punto di vista etico-morale saluti e buone feste
    • Emilio C. Utente certificato 1 mese fa
      La voce della VERITA': "Le scalmanie della Signora GIULIA".
    • Maria 1 mese fa
      Ma quando mai in Italia i medici vanno in galera? Forse l'anestesista Cazzaniga che con il suo protocollo ha assassinato decine di pazienti e neppure ci andrà, staremo a vedere a fine processo, visto il garantismo che vige in Italia. Io sig.ra Giulia adotterei la legislazione penale americana in materia di pena di morte, lei che è una fautrice degli States perché lei de i suoi non ci siete rimasti?
    • Silvano G. Utente certificato 1 mese fa
      Evidentemente a quel ristoratore non gli frega niente dei figli e della famiglia unita. Infatti i figli di quegli Americani spesso si armano e fanno stragi nelle scuole. Forse sarebbe meglio che i padri Americani, stessero un pò di più con i figli. Già ma lui deve pagare l'affitto anche la Domenica.
    • Maria P. Utente certificato 1 mese fa
      non mi è mai capitato di conoscere un medico povero...e neppure sempre costretto a lavorare nei giorni festivi e non è neppure vero che Di Maio ha parlato di Russia confinante col Mediterraneo...hai delle conoscenze un po' confuse...sarebbe meglio che ti documentassi prima di scrivere affermazioni false
  • domenico laezza 1 mese fa
    Mi stupisco sempre di più per le vostre capacità,e confronti chiari e lineare sei grande luigi. Beato Peppe che ha uomini come voi. Auguri a tutti di BUON NATALE
  • luigia corona 1 mese fa
    I GRILLINI SONO TROPPO RICCHI PER QUESTO MOTIVO SI POSSONO PERMETTERE DI NON LAVORARE A NATALE.
    • Francesca Toscano 29 giorni fa
      Ma per favore ...??? ma perché certi italiani quando parlano e scrivono non collegano il cervello????? Ma cosa fa lei??? il banchiere o direttore di centro commerciale???
    • Antonio Mazzacuva 1 mese fa
      Non è essere troppo ricchi e vivere cosa che purtroppo da ormai circa 20 anni non si vive, si lavora per battere i soldi nel calderone statale e far stipendi a questi statalisti ingordi Quindi se in 365 giorni si lavora 6 giorni in meno non succede nulla al cittadino.forse hai grandi centri commerciali, e hai politici Avanti con tante leggi truffa X i cittadini
  • antonnio d. Utente certificato 1 mese fa
    Non sapendo più a che santo rivolgersi per vendere qualche copia del Giornale, hanno intervistato Di Maio. Devono chiudere TUTTI, così la gente, gli acquisti li fa tutti il giorno prima anche per il giorno di festa.
  • undefined 1 mese fa
    Concordo pienamente. Riappropriarsi di feste e tradizioni che ormai stanno scomparendo sia nelle nostre menti che nei nostri cuori.
  • Nicoletta 1 mese fa
    Nicoletta Bisognerebbe ricordare anche che questa misura, assolutamente ragionevole e necessaria, è sicuramente utile alle famiglie di moltissimi giovani lavoratori, potrebbe aiutare tutti ad avere una visione meno pessimistica del futuro, promuovere consumi diversi ... culturali, da fare insieme e in luoghi e modi diversi dal mero shopping...
  • ANNA TUZZOLINO Utente certificato 1 mese fa
    Solo chi non ha mai lavorato non comprende o non vuole comprendere ciò che Di Maio sta dicendo. ..
    • Paolo Pulvirenti 30 giorni fa
      Che non ha mai lavorato.
  • Eposmail. ,, Utente certificato 1 mese fa
    Di MAIO ORO
  • BARBARA MIELE (barbaramiele72) Utente certificato 1 mese fa
    Ecco, contrariamente alla lettera a Macron ( e sono ancora curiosa di sapere chi gliela abbia scritta), questa è perfetta: chiara, incisiva e concreta. Bravo Luigi! Avanti così!
  • Natalina Ottocesure 1 mese fa mostra
    Caro Di Maio, a proposito di troppe leggi, c’è un detto in latino che afferma “Summum ius, summa iniuria”. Se ora mi permette un piccolo fuori tema, vorrei chiederle se Le risulta che il M5S, a cui sono iscritta, sia ancora una “non associazione” oppure sia diventata una associazione con il conseguente obbligo di convocare un’ Assemblea almeno una volta l'anno entro il mese di aprile. In ogni caso vorrei sapere se concorda con me che sarebbe interessante partecipare a una - Assemblea degli iscritti al Movimento politico M5S - convocata quanto prima presso la Sede www.movimento5stelle.it con il seguente programma dibattimentale : 1° giorno Statuto e Finalità. Coerenza ai valori e principi fondanti che contraddistinguono il M5S e lo differenziano dal partito che non intende diventare. 2° giorno Piattaforma e Forum. Caratteristiche tecniche, modalità gestionali e di verifica dati, per Strumenti propositivo - decisionali idonei a Testimoniare un metodo e-democracy Trasparente e Orizzontale. 3° giorno Redazione delle decisioni assunte dell’Assemblea. Democratica elezione dei gestori degli Strumenti di Rete del M5S: Piattaforma, Forum e Blog delle Stelle. Grazie per l’attenzione
  • Shahab Shirakbari 1 mese fa
    I COMUNI FALLITI E ANTI-CULTURA CRIMINALE Enti locali, Comuni, Regione e provincia voragine di debiti in media da 2000 euro a testa, l'unica cura: meno servizi al massimo prezzo e le tasse locali crescono.I Comuni hanno debiti per 50 miliardi, il rosso delle Regioni è di 64. il dissesto blocca l’attività ai danni dei cittadini. Sindaci che per decenni hanno messo a bilancio entrate virtuali. O che hanno creato società dello sperpero. Una gestione allegra neanche si è fermato con la spending review di Bruxelles e la riforma del titolo V nel 2001 l’articolo 119. Dal 1991 al 2017 sono stati sciolti 290 Consigli comunali per infiltrazioni mafiose , Un piccolo drappello che si aggiunge ai quasi 800 comuni solo nel 2017 altri 90 sono stati commissariati, in pratica un’amministrazione su 10. La politica è "l’arte di governare la società" è pur vero che questa “arte” ha bisogno di persone che la sappiano esercitare con la conoscenza e la capacità, i messaggi provenienti dal mondo politico, in questi ultimi tempi, sono piuttosto deludenti, “veri artisti della politica” che si affilano armamenti per ripresentarsi alle elezione, si devono allontanare. Dove non c'è infiltrazione diretta della mafia si è diffusa l'anti-cultura criminale, la cosiddetta area grigia, in cui prendono forma – ai confini tra lecito e illecito – relazioni di complicità e collusione. La gestione privata del bene pubblico dove utili finiscono nelle tasche di amministratori e i debiti ai cittadini. SOLO CON LA CULTURA E' POSSIBILE SCONFIGGERE ANTI-CULTURA CRIMINALE
  • arturo b. Utente certificato 1 mese fa
    niente non c'è niente da fare le norme e le leggi di buon senso per il bene di tutti si scontreranno sempre con gli interessi dei soliti pochi noti che si sono arricchiti a scapito di tutti. E in questo caso non ci sarebbe benmmeno un decremento delle loro attività anzi probabilmente avrebbero anche un risparmio economico sulle indennità da corrispondenre ai loro dipendenti.
  • Enrico Duri 1 mese fa
    Sei grande Luigi. Ammiro la spontaneità e l'innocenza politica che ti dà la grande forza di essere incisivo e diretto negli argomenti. Sallustri è vero che rappresenta il tramontato sig.B, ma al ricevimento della tua lettera, dovrà risponderti in qualche modo. Secondo me lo hai talmente disarmato che, o non ti risponde perché ha ricevuto ordini dall'alto, o non potrà essere d'accordo con il tuo buon senso da applicare alla nuova legge di IGORMONTI. (un soggetto camaleontico che televisivamente non mi è mai piaciuto). Se cosi fosse, forse questo buon senso se lo terra' in cuor suo, dopotutto tiene famiglia e questo ancora conta fino a Marzo, dopo ci sarà l 'annunciato Tzunami elettorale M5S. Non vediamo tutti l'ora che accada, e l'Italia, anzi gli italiani, ripartiranno. Buon lavoro Luigi e continua così, già nostro PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ITALIANO.
  • Primo Consigliere 1 mese fa
    Penso proprio che il M5S dovrebbe rivedere attentamente le sue proposte relative alla chiusura dei negozi durante le feste e al reddito di cittadinanza. Inoltre penso che il M5S non dovrebbe più accanirsi contro Berlusconi e spaventarlo troppo; non gli conviene. Ormai Berlusconi è ossessionato dal M5S. Il M5S ha preso il posto dei cattivi comunisti italiani che mangiano i bambini e Berlusconi è molto bravo a far passare questo messaggio agli italiani. Il problema è che in Italia chi si mette veramente contro Berlusconi non governa. Questo dato di fatto Renzi l’aveva capito fin da subito, mentre il M5s ancora no. Forse un pochino di sensata strategia politica non guasterebbe al movimento! Ad ogni modo, anche se ora i comunisti italiani per Berlusconi non mangiano più i bambini, sicuramente su certi temi continuano ad avere delle posizioni ideologiche ciecamente ottuse e quindi pericolose per la società. Berlusconi assieme ai suoi alleati del centro destra sta invece portando avanti alcune buone proposte che il M5S potrebbe condividere (ad esempio, come quella inerente all’introduzione della flat tax); come potrebbe allo stesso modo condividere alcune buone proposte portate avanti da Renzi e dai suoi alleati di centro sinistra. Certo, il male assoluto in Italia sono i partitini poltronisti di centro moderato-cristiano (aghi della bilancia politica), che passano con disinvoltura e senza il minimo pudore da una coalizione a l’altra, a seconda di come tira il vento; ma finché avremmo dei sistemi elettorali fatti a posta per tenerli in vita, non potremmo purtroppo farne a meno.
    • Andrea L. Utente certificato 1 mese fa
      Il m5s e stato pensato per sostituire il sistema democratico partitico. I partiti sono degli intermediari che invece che fare l'interesse dei cittadini, fanno l'interesse proprio. Ti ricordi tutti a casa? È democrazia diretta basta certificarsi e partecipare. Chi lo vuole.
    • Giusy de vivo 1 mese fa
      Berlusconi non è ossessionato dai 5 Stelle. Sono ossessionati gli altri che gli stanno attorno. Gente che vede in questo periodo, avvicinarsi una poltrona stracarica di agevolazioni e vitalizi. Chi sta attorno a lui lo indottrina per benino ed in cambio avrà favori...
  • Aberto O. Utente certificato 1 mese fa
    Ma davvero ha scritto a Sallusti, l'impiegato di Berlusconi? Ma tu vedi come siamo messi...io comincio davvero a pensare che Di Maio sia completamente inadeguato...a Sallusti ha scritto...signoreiddio...e gli ha dato pure del direttore...Di Maio scusa, hai presente chi è Sallusti? Di Maio ripassati la storia d'Italia degli ultimi venticinque anni perché c'hai delle belle lacune!
    • Silvano G. Utente certificato 1 mese fa
      Perchè, Sallusti cos'è il fattorino? Non si sforzi a studiare la storia degli ultimi 25 anni, si accontenti di capire l'attualità.
    • CARLO A. Utente certificato 1 mese fa
      Caro Alberto O., bisogna andare oltre l'atteggiamento infantile che "con i nemici non si parla" solo perché sono tutto quello che tu pensi e che penso anch'io. Il fatto è che le elezioni si vincono rubando voti all'avversario e Sallustri ha in mano un mezzo di comunicazione letto esclusivamente dai nostri avversari. Allora, se dalla lettera di Di Maio può nascere un qualunque dibattito sul giornale non potrà che farci solo bene. Infatti può solo convincere qualcuno che vota per i nostri avversari che magari noi abbiamo ragione noi e che gli merita cambiare idea. Non ti pare?
    • Michele B. Utente certificato 1 mese fa
      E invece ha fatto benissimo. Cosí attraverso il suo giornale si rivolge a tutti quelli che ancora hanno lo stomaco di leggerlo, senza le travisature degli articoli prodotti dai giornalisti stessi.
  • giovanni . Utente certificato 1 mese fa
    CHISSA' CHE GLI DIRA' DI PUBBLICARE BERLUSCONI Il Giornale non lo compro ma da qualche parte sicuramente leggerò i commenti del direttore e dei Forzisti
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus