5 giorni a 5 Stelle: altri 350.000 euro risparmiati grazie al MoVimento 5 Stelle

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

5giornia5stelle questa settimana parte da una battaglia vinta: le assicurazioni per i deputati verranno cancellate a partire da quest'anno. Altri 350.000 euro risparmiati grazie al fiato sul collo che i portavoce del MoVimento 5 Stelle stanno facendo negli uffici di presidenza delle camere.
Le buone notizie non terminano qui: la battaglia contro il TAP, il metanodotto contestato dai cittadini pugliesi, segna una prima vittoria. Il Tar ha infatti accolto il ricorso della Regione Puglia contro l'espianto degli ulivi, proprio come auspicato dal MoVimento 5 Stelle anche attraverso interrogazioni come quella che vediamo esposta da Diego De Lorenzis.

Le nostre telecamere si spostano in Senato dove ascoltiamo Giovanna Mangili in due interventi. Il primo dove esprime la contrarietà del MoVimento al voto di fiducia chiesto dal governo, palesemente "non all'altezza del compito", per il terzo decreto scritto dal governo in favore delle popolazioni colpite dal sisma dell'anno scorso.
Nel secondo invece la sentiremo approvare le relazioni della commissione d'inchiesta sull'omidicio di Aldo Moro e spingere sull'acceleratore alla ricerca della verità in un quadro che, come suggerito dal lavoro in commissione, travalica i confini nazionali.
Ci spostiamo a Strasburgo dove David Borrelli ci spiega del pericolo nascosto dietro all'abolizione dei costi di roaming della telefonia mobile sul territorio europeo.
Sempre in ambito UE, ma dal Senato, Andrea Cioffi ci parla del paradosso del mercato delle emissioni e della proposta del M5S di abolirle per istituire invece una carbon tax.
Ascoltiamo poi nell'aula della Camera Tiziana Ciprini motivare l'astensione del MoVimento 5 Stelle al decreto legge che abolisce i voucher per impedire il referendum.

Se il partito democratico teme i referendum, quello della democrazia diretta è IL tema per eccellenza del MoVimento 5 Stelle che, nella settimana che ha visto votare gli iscritti a Rousseau le priorità del programma di governo per gli affari esteri, in Campidoglio affida tra gli altri a Riccardo Fraccaro un annuncio storico: il Comune di Roma si dota di regolamenti per consentire la partecipazione diretta dei cittadini alle decisioni della giunta.
Quali effetti possano avere i metodi della democrazia diretta sulla politica di uno Stato è l'oggetto dell'ultimo servizio. Mirko Busto ci racconta infatti, nell'ultimo servizio di questa puntata, come nella Svizzera francese un gruppo di cittadini sia riuscito ad ottenere la calendarizzazione di un referendum sull'abolizione dei concimi chimici in agricoltura.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus