818 euro in meno per i pensionati nel 2017

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.



Pensioni sempre più basse. Famiglie sempre più povere. Licenziamenti sempre più frequenti. Reddito di cittadinanza subito!

da leggioggi.it

Il reddito medio dei pensionati nel 2015 era aumentato di 283 euro: gli stessi avevano quindi un reddito annuale che si assestava intorno ai 17.323 euro. Tuttavia, il trattamento pensionistico introdotto dalla Legge di Stabilità 2017 ha diminuito nuovamente l’ammontare dell’assegno, di ben 818 euro (da 16.015 mila euro a 15.197). Dallo studio Istat, condotto nel 2015, emergono dati davvero interessanti riguardo allo status dei nostri pensionati. Innanzitutto, si è assodato che avere un pensionato in famiglia migliora la qualità di vita: infatti, non di rado alcuni nuclei familiari sono supportati nella gestione delle spese dagli assegni pensionistici di genitori o parenti, talvolta anche d’invalidità. Il rischio povertà per queste famiglie è infatti minore di quello stimato per le quelle prive di pensionati al loro interno ( 16,5% contro il 22,5%). Certamente è anche vero il contrario, ovvero che i nuclei familiari in cui sono presenti uno o più adulti disoccupati, mantenute grazie al reddito del pensionato o della pensionata causano agli stessi una bassa qualità della vita.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus