Come accedere in modo semplice al #microcredito

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


"La collaborazione, chiara, semplice e trasparente, con Intesa Sanpaolo segna un momento di forte potenziamento per il nostro progetto sul Microcredito, alimentato dalle restituzioni delle eccedenze degli stipendi degli eletti M5S.
Adesso abbiamo infatti oltre 4mila filiali in più, sparse su tutto il territorio nazionale, che garantiranno uguali condizioni per l'erogazione del finanziamento che aiuta le piccole imprese a nascere e a rafforzarsi.
Sul sito microcredito5stelle.it, è possibile leggere e scaricare le condizioni del prestito che Intesa applica in tutta Italia.
Il governo distrugge il risparmio degli italiani, il M5S dà forza alle idee di chi scommette sul futuro." Carla Ruocco, M5S Camera

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Carlo 1 anno fa
    Non sono per niente d'accordo, sempre banche che ruotano intorno alla questione. Capisco bene che per il popolo ed il sistema italiano quella della restituzione di una parte dello stipendio che va ad alimentare il fondo per il microcredito rappresenta una novità assoluta e non compresa. E' una iniziativa che li ha spiazzati. Affidarsi alle solite banche con tassi al 5,5% mi sembra un po alto. Ed il tasso dell'1% tanto pubblicizzato? Quanto meno doveva essere interessata Banca Popolare Etica, (sempre di banca si tratta, ma con una storia totalmente diversa), almeno conoscevano la materia in quanto rappresentavano le cooperative MAG(Mutua -Auto- Gestione).
  • O. A. (oa) Utente certificato 1 anno fa
    L'iniziativa è lodevole, ma l'errore è ragionare in modo antico. Troppo complicato accedere all'iniziativa, troppi paletti e troppe "banche e cofidi" di mezzo. Alla fine, si gira e si rigira, ma si ritorna al vecchio metodo del credito. E chi ha davvero bisogno non prende un euro perchè non supera i paletti imposti dalle banche e dalle loro valutazioni di rischio. Se invece sono startup o ragazzi, non hanno neanche le risposte... travolti dalle carte da compilare o nel trovare le giustificazioni al credito. Non vengono finanziate le idee (leggete bene gli opuscoli). Ed i tempi? lunghi... troppo lunghi... con troppi passaggi rischiesti. Per favore, siamo onesti su queste cose e non illudiamo la gente. A sentire parlare la Ruocco è tutto facile ed immediato: provateci ad ottenerlo... Dico la verità e a malincuore: sono davvero deluso. Io lo avrei impostato in modo diverso e certamente non avrei imbarcato realtà come ad esempio Banca Intesa (ecco le regole poste: http://www.intesasanpaolo.com/finanziamenti-business/finanziamento-microcredito.jsp ) o vari Cofidi. Per non parlare poi della ciliegina che, ad esempio, in Toscana (la mia Regione) senza la garanzia di un Confidi (che ci mangia sopra) non si può ottenere nulla. Insomma... il M5S deve ragionare in un nuovo modo su questi argomenti e non seguendo logiche antiche. Questo è il mio modesto parere di imprenditore. Grazie.
  • Rosa Scordato 1 anno fa
    Vorrei sapere di più, cortesemente posso avere delle spiegazioni più esaustive sul mefiocredito . Grazie
  • giuseppe virgilius 1 anno fa
    Perché non create o segnalate un punto in cui si raccolgono le buone idee per migliorare l'Italia molto spesso in maniera semplice ed a costo zero?? Io ad esempio proporrei di facilitare la compravendita degli immobili con la creazione della vendita a riscatto, tra privati, analogo e/o dello stesso tipo del lising.. servirebbe a smuovere il mercato immobiliare e permettere una ripresa che ristagna in maniera vergognosa per colpa del credito bancario. Ciao
  • Maria Cangiano 1 anno fa
    Salve, io sono interessata al microcredito. Vivo a Reggio Emilia, ho chiamato i vari consulenti ma non ho avuto una risposta da nessuno. Ho scritto al comune di Parma, sapendo che lì c'è un sindaco 5stelle, ma uguale. Scusate, ma cosa devo fare???????
  • Antonio B. Utente certificato 1 anno fa
    MA perchè non prendete sti cazz di 42 milioni di euro... e li usate insieme a banca etica per finanziare e potenziare il microcredito e altri progetti sociali !!! Altrimenti vengono regalati agli altri partiti... non vi rode ?
  • Marcella . Utente certificato 1 anno fa
    non avevate niente di meglio a Milano che la Balena Bianca????
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Quante iniziative di microcredito potremmo fare devolvendo quanto ci spetta dei "rimborsi elettorali" invece di lasciarli in balia dei voraci partiti.
  • itaca i. Utente certificato 1 anno fa
    All'attenzione del "DIRETTORIO" e dello Staff Certificazioni. Carissimi, come sapete già, a Rimini per le elezioni previste in giugno, sono presenti due liste, una dei cosiddetti attivisti che continuano a presentare la propria lista come quella del M5S in spregio alle norme che regolano l'oggetto, l'altra, #Onestà e partecipazione, creata da molti attivisti anch'essi, molti certificati al Blog, cittadini comuni e simpatizzanti. Ricordo che la gestione del vecchio gruppo riminese ha prodotto ben tre spaccature e che ha quale portavoce degli eletti locali (illegittimo per la nota Di Battista/Fico), un pregiudicato (bancarotta fraudolenta), pagato da Affronte, Sarti e Sensoli. La cosa gravissima, inoltre, è quella che la loro lista ha quale candidato sindaco l'avv. Davide Grassi, già candidato per la lista Ingroia alle elezioni del 2013, nonostante un post recentemente pubblicato dal Blog ne vieti in modo assuluto l'inclusione nelle liste da certificare di soggetti già candidati per liste AVVERSE al MS. Dunque, con la presente sono a pregarvi di voler prendere buona nota di questa denuncia e di intervenire al più presto su un gruppo che delle norme per la creazione di liste locali, pare fregarsene, nonché di tenere presenti i fatti suesposti in fase di certificazione. Grazie per l'attenzione. Italo Carbonara, ex attivista del Meetup di Rimini.
  • Paolo Locatelli 1 anno fa
    Intesa San Paolo? E perchè non anche ( o solo) con Banca Etica? Il prgetto è valido ma l'interlocutore no
    • Antonio B. Utente certificato 1 anno fa
      stavo scrivendo la stessa cosa....
  • Giovanni Palermo 1 anno fa
    come mai non parlate mai dei vari commessi,cuochi,barbieri,etc etc .che prendono stipendi faraonici per non fare niente dalla mattina alla sera...fatevi quattro calcoli...con un solo stipendio di questi bastardi parassiti si possono far vivere dignitosamente 5 famiglie spero che nei vari talk show incominciate a parlarne..gli italiani sono stufi di tutti questi sprechi vogliamo risposte. cordialmente saluto.
  • Ricc-ardo R. Utente certificato 1 anno fa
    Quando agli inizi si parlava di restituzione con percentuali irrisorie io pensavo 1 o al massimo 2 %, e cosi' ho pubblicizzato con parenti amici e conoscenti, aver preso una banca va bene, ma un tasso del 5,5% mi pare tantino, anzi direi troppo. Conosco persone che dalla propria banca ottengono prestiti a molto meno. Saluti e sempre M5S.
    • virgy c. Utente certificato 1 anno fa
      Ora è al 5,5???!!! Ma quindi che vantaggio c'è nel fare il microcredito?
  • Fabio GrassiniPiras Utente certificato 1 anno fa
    iO CI SONO ANDATO IN BANCA INTESA IN TOSCANA CON LA PRENOTAZIONE, QUINDI SECONDO UNA REGOLA REGIONALE TOSCANA SONO PASSATO PRIMA DALLA CONFIDI, PER L'ESATTEZZA ARTIGIANCREDITOTOSCANO, DOVE AVREBBERO DOVUTO CONFERMARE LA PRENOTAZIONE PER POI ISTRUIRE LE PRATICHE.. RISULTATO? NE BANCA INITESA NE ARTIGINACREDITOTOSCANO HA LA POSSIBILITA' DI CONFERMARE AL MINISTERO LA PRENOTAZIONE FATTA SU FONDODIGARANZIA.IT. QUINDI NIENTE MICROCREDITO. QUESTO E' QUELLO CHE ACCADE VERAMENTE. DITE LE COSE COME STANNO VERAMENTE SAREBBE MEGLIO INVECE HE SCRIVERE E' SEMPLICE OTTENERE IL MICROCREDITO. GRAZIE
    • virgy c. Utente certificato 1 anno fa
      Vivo nella provincia di Padova, qui ci sono più banche che cittadini, ne ho passate diverse e tutte che hanno risposte del tipo "Non ne sappiamo nulla", "Dobbiamo informarci alla sede centrale", "Non lo facciamo"... L'unico qui in zona che ho sentito che è riuscito ad accedervi è tramite Unicredit ma ha dovuto sottoscrivere dei "corsi di formazione" pari all'importo finanziato.
    • pega 1 anno fa
      Verissimo, non critico il M5S, ansi sono con voi ma, io abito nella provincia di Padova, ho chiesto a diverse banche e nessuna si è resa disponibile e mi hanno liquidato con scuse del tipo "Non sappiamo nulla", "Non lo facciamo" ecc... L'unico che ho sentito, dalle mie parti, che è riuscito ad accedere al microcredito è stato tramite Unicredit che però ha dovuto sottoscrivere dei contratti di "formazione" pari all'importo che ha ricevuto nel finanziamento.
  • gigi 1 anno fa
    grazie...le chiacchiere stanno a zero! m5s sempre
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
    E pubblicizzate BENE anche che aiutate situazioni disperate, sia con elargizioni, sia con assistenze legali, quasi sempre contro Equitalia e Inps. Non e' accettabile che i migliori cittadini, oppressi da questo StatoMafia, decidano di ...abbandonare, per poche migliaia di euro
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
    Non conosco bene la sua operativita', ma questo microcredito credo sia la migliore cosa che avete fatto. Aggiungeteci anche i rimborsi elettorali che e' BENISSIMO li accettiate e li usiate con queste finalita' e con finalita' di aiutare situazioni disperate.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus