#Italia5Stelle live da Palermo, giorno 2

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


>>> Acquista la maglietta #IoDicoNo per sostenere il MoVimento 5 Stelle su: http://bep.pe/iodicono

L'edizione 2016 di Italia 5 Stelle si è conclusa. Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questo evento, a chi ha donato e a chi ha offerto gratuitamente il proprio lavoro. Grazie a tutti gli artisti che si sono esibiti e a tutti gli ospiti che ci hanno portato la propria esperienza. Grazie in particolare a Julian Assange che si è collegato in diretta dall'ambasciata dell'Ecuador a Londra in cui è rinchiuso da 4 anni e mezzo, l'ONU ha dichiarato che è detenuto illegalmente e noi lo supporteremo con tutti i mezzi a nostra disposizione. Grazie a tutti quelli che sono venuti a Palermo da tutta Italia e alle milioni di persone che hanno seguito l'evento in streaming sul Blog e sui social. Grazie ai palermitani e ai siciliani che ci hanno ospitato con il consueto calore ed entusiasmo. E infine grazie a Gianroberto Casaleggio, cui è dedicata questa edizione. Stiamo uniti. Uniti realizzeremo il nostro sogno.

Alle 10 inizia la seconda giornata di #Italia5Stelle al foro italico di Palermo! Dalle 11 inizierà lo streaming.
Dalla mattina inizieranno subito le agorà con i portavoce M5S. A partire dalle 14 sul palco si alterneranno i portavoce M5S e artisti e cantanti.

VIDEO Gli attivisti M5S ripuliscono il lungomare del Foro italico


VIDEO Agorà del mattino

VIDEO Beppe e l'inno di Italia 5 Stelle

Saliranno sul palco a partire dalle 14 in qualità di portavoce M5S: Davide Bono, Max Bugani, Giancarlo Cancelleri, Nunzia Catalfo, Chimienti, Ignazio Corrao, Vito Crimi, Cettina Di Pietro, Manlio Di Stefano, Laura Ferrara, Riccardo Fraccaro, Giulia Grillo, Alvise Maniero, Maria Marzana, Nicola Morra, Filippo Nogarin, Riccardo Nuti, Federico Piccitto, Virginia Raggi, Alice Salvatore, Maurizio Santangelo, Paola Taverna, Danilo Toninelli, Gianluca Vacca, Alessio Villarosa.
Ci saranno anche gli interventi di Martin Blake, Ursula Sladek e un collegamento in diretta da Londra con Julian Assange, il fondatore di Wikileaks.
Si esibiranno l'Orchestra Todrani, Giovanni Romano, Il nero con il cabo e Sulle orme di Django.
Per chi non potrà essere fisicamente presente (sigh) sul blog e sulla pagina Facebook del MoVimento 5 Stelle sarà trasmesso l'evento in streaming fino alle 18.30 di stasera.
Mandate foto dell'evento se siete al Foro italico o messaggi di sostegno se siete a casa su Twitter, Instagram e Facebook utilizzando l'hashtag #Italia5stelle. Le foto e i messaggi più belli saranno trasmessi sui maxischermi.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    IFQ dà una informazione parziale Non dice che questi contratti rappresentano il trionfo del capitalismo sui diritti dei popoli Non spiega che il lucro diventerebbe di legge l'unico metro di paragone di ogni regola esistente Non dice che con tali trattati sparirebbe lo stato sociale e che questa scomparsa è lo scopo di Renzi e Caliendo e addirittura stava nel cento punti della prima Leopolda (privatizzazione a 360° dei servizi pubblici). La gente queste cose non le capisce ma non è certo con articoli così vaghi e astratti che capirà qualcosa. Non dice che senza stato sociale un popolo muore e che TTIP e CETA significherebbero 300.000 disoccupati in più tanto per cominciare e la chiusura di tutte le piccole e medie imprese italiane che costituiscono il 99% dell'economia italiana. In pratica questo articolo non dice nulla e questa è disinformazione. Poi ci si meraviglia se i giornalisti sono trattati male Se facessero meglio il loro lavoro, se veramente informassero, se spiegassero in modo onesto in che mani ci siamo messi, forse i cittadini li stimerebbero di più. La disinformazione non consiste solo nel dare informazioni sbagliate ma anche nel non dare informazioni per niente e non dire ai lettori che Renzi e Caliendo sono a favore di questi abomini è grabissima disinformazione.
    • AntòAvenza 1 anno fa
      I due paesi che inquinano di più, sono Cina e USA. Solo che, gli USA, sono 300 milioni, la Cina, sono 1 miliardo e 400 milioni, inoltre, la CINA, è un paese in via di sviluppo e quindi, inquina per "DOVERE", gli USA, sono un paese che ha già il benessere e quindi, inquina per il suo "PIACERE." E' un po' diverso.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus