Sicilia: meno 4 al voto. Abbiamo bisogno di voi!

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio

Queste elezioni regionali in Sicilia le hanno nascoste finchè potevano, poi hanno scoperto che Giancarlo Cancelleri e la sua lista di 62 candidati avevano superato la mega coalizione di impresentabili di centrodestra e così hanno deciso che devono distruggerci in un modo o in un altro. E forse ci riusciranno.

Oggi Repubblica dà del mafioso ad un nostro candidato che non c'entra nulla con le cose raccontate. Ormai che sia menzogna o verità non fa più differenza.

Noi non possiamo fronteggiare questo attacco mediatico da soli. Non potete pensare che si possa tenere testa ad una tale aggressione nei confronti del Movimento 5 Stelle solo mandandoci nei talk o girando con un pullmino per le piazze siciliane. Non potete pensare di lasciare tutto sulle spalle mie, di Giancarlo e di qualche altro portavoce che sta girando la Sicilia per raccontare cosa vogliamo fare in questa isola. La sproporzione tra il valore delle notizie o delle menzogne e l'attacco è evidente. Abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Vi chiedo di parlare a quanti più siciliani possibile in questi ultimi tre giorni. Ce ne sono tanti nelle vostre regioni, che vivono lontano dalla Sicilia. Ditegli di andare a votare o di far andare i loro amici e parenti rimasti in terra sicula. Raggiungete sui social tutti i siciliani che conoscete. Se siete in Sicilia ogni giorno datevi l'obiettivo di raggiungere almeno 100 persone. Decideranno loro chi votare, ma ditegli di andare a votare, in Sicilia c'è una emergenza legalità che possiamo arginare solo con l'affluenza ai seggi.

Questa è una occasione irripetibile per la Sicilia. Mettiamocela tutta. Fino allo sfinimento. Il 6 novembre non dovremo avere alcun rimorso.

Adottate gli astensionisti e portateli ai seggi.
Ce la possiamo fare solo se ci starete vicino.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Antonio Valentini Utente certificato 2 mesi fa mostra
    Scusate se mi ripeto, ma non condivido affatto la minimizzazione del tweet di Parisi, vengo da una stagione in cui i terroristi erano semplicemente "compagni che sbagliano" e il risultato è stato nefasto per tutta la sinistra; decenni dopo a qualcuno venne la brillante idea di affermare "anche i ricchi devono piangere" con l'esito che sappiamo. Vogliamo trarre insegnamento dalla storia? Qualcuno mi dirà che le bombe non hanno lo stesso valore di un tweet; non è vero, circondati come siamo da gente che si attacca a tutto pur di nuocerci, un tweet ha la stessa funzione di una bomba, una prova si è avuta in questi giorni in cui non si è parlato d'altro se non di quella sciagurata frase; e ieri sera la Gommosa Altoatesina ha fatto altrettanto a 8 e 1/2 (da par suo). Pensate veramente che sia un fatto trascurabile? Forza MoVimento!
    • viviana vivarelli Utente certificato 2 mesi fa mostra
      A questo punto io credo fortemente che i 5stelle che fanno troppo i precisini tendendo a una perfezione impossibile non siano nemmeno dei 5stelle ma siano nemici del Movimento esattamente come i nemici di partito
    • oreste .. Utente certificato 2 mesi fa mostra
      ma v.a.c.!
    • viviana vivarelli Utente certificato 2 mesi fa mostra
      ma vattene! ci mancava anche il compagno brigatista che le bombe sono come i vaffa!!!
  • massimo m. Utente certificato 2 mesi fa
    Conosco amici in Veneto e in tutta Italia che dopo tanti anni di duro lavoro erano in pensione e si sono visti rubare in un attimo dalle banche bancomat dei partiti tutti i risparmi di una vita. Conosco molti siciliani che tremano al solo pensiero di vedere di nuovo al potere i loro aguzzini, Berlusconi, le sue liste ed il suo partito fondato con uno in carcere per Mafia. Conosco tanti giovani che con la legge Fornero forse non lavoreranno mai. Conosco molti italiani che non si curano più, esausti per le liste di attesa di un servizio pubblico spolpato, come accaduto per molte banche, come fosse un bancomat dai partiti e che muoiono perché non hanno il tempo di aspettare 7 mesi per una visita urgente in una struttura pubblica e non hanno i soldi per andare in quelle strutture private che finanziano le campagne elettorali dei soliti noti e sono sempre pronte a riceverti. Conosco italiani avvelenati contro Berlusconi, Salvini, Alfano e Renzi ed il suo jobs act, la sua buona scuola, Consip…e l’ennesima legge elettorale con la quale neanche più una scelta di voto potranno fare per mandarli tutti a fare in C…. Ora a tutti questi, ditemi, che cosa gliene può fregare di un tweet infelice? Sarebbe questo il loro problema? Torniamo alla realtà! Non facciamoci ipnotizzare anche noi da questi killer professionisti dell’illusione, dai loro mezzi d’informazione di Potere e dalla loro mefitica fluorescenza.
    • Vincenzo A. Utente certificato 2 mesi fa
      Bravo Massimo, perfetta sintesi di quello che è oggi il panorama italiano del pensare. W M 5 * * * * *
    • yves montero 2 mesi fa mostra
      Ciao, signor e signora Offerta di prestito di denaro tra un privato di 5000€ 30. 000. 000€ Tutte le persone che sono in grado di rimborsare con interesse la percentuale del 2%. Grazie Vuoi essere contattato da persone seri, per poter rimborsare i prestiti. Vi preghiamo di contattarci via e-mail - posta per ulteriori informazioni ecco il mio sito web : Numero Whatsapp: +1 504 699-0910 Al mio indirizzo e-mail : yvesmontero10@outlook.fr yvesmontero10@outlook.fr
  • marco visita 2 mesi fa mostra
    Non so se andrò, mi parete tutti uguali e male imparentati e m'avete arrotolato i cabbasisi. Tanto dietro lo scranno cosa noscia c'è!!
    • Luca M. Utente certificato 2 mesi fa mostra
      benissimo,nn andare a votare .resta a guardare....quelli come te del tutti sono uguali non meritano attenzione!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus