I pianisti della Regione Siciliana

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

pianisti.jpg
"I grillini denunciano i "pianisti" all'Ars! Ardizzone: pronto a tagliare la diaria: "Durante la seduta del 17 gennaio si discuteva la mozione sul progetto del Ponte sullo Stretto di Messina, ma su 90 "Onorevoli" solo in 27 erano presenti, e di questi, 15 erano del MoVimento 5 Stelle. Ecco il solito spreco di denaro pubblico...e i cittadini pagano la loro giornata lavorativa per intero. Di questa arroganza e superficialità ne facciamo volentieri a meno". Il capogruppo del MoVimento 5 stelle, Giancarlo Cancelleri, solleva la polemica dei deputati "fantasma", presenti ma assenti al momento del voto di una mozione che riguardava la realizzazione del ponte sullo Stretto. Il grillino Cancelleri, rivolgendosi al presidente dell'Assemblea regionale Giovanni Ardizzone, ha chiesto quindi un intervento immediato per evitare che ai deputati assenti venga assegnata la presenza evitando così la trattenuta in busta paga."
Segnalazione di Paolo Rivera

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Giovanni D. Utente certificato 4 anni fa
    E ci dicono che noi del M5S siamo inesperti...... Loro sono molto esperti a prendere in giro i cittadini. Bravo Cancelleri.
  • Riccardo C. Utente certificato 4 anni fa
    Se un dipendente pubblico striscia il badge e poi esce e va a farsi i fatti suoi, viene denunciato per truffa ai danni dello Stato. Se viene colto in flagrante può essere arrestato. In ogni caso viene licenziato, come è accaduto a Genova ad alcuni dipendenti comunali. E' giusto. Ma allora perché, pur con tutte le prove, non si procede allo stesso modo con i membri della casta? Deputati e consiglieri regionali sono dipendenti pubblici, però per loro non sembra valere la stessa disciplina, anzi sembra proprio che tutto gli sia concesso, tutto gli è dovuto e non rispondono mai di nessun comportamento inopportuno! E' ora di finirla, devono essere processati e licenziati come qualsiasi altro pubblico dipendente!
    • Filippo La Legname 4 anni fa
      Io sostengo lo stesso: truffa aggravata ai danni di ente pubblico. In galera!
    • maurizioo v. Utente certificato 4 anni fa
      E alla fine dei conti fatti,ritornare il maltolto,e sopratutto la "certezza della pena",se la legge è ancora uguale per tutti,devono pagare,come ha sempre pagato il cittadino,senza sconti,scusa,cambio argomento,ma resto in tema di ingiusta arroganza: a UDINE,in FRIULI...ITALIA...all'inizio del 2013 il tribunale ha condannato una persona tossicodipendente (e di conseguenza recidiva)per spaccio di 1,39 grammi(meno di un grammo e mezzo)di hashish....a 4 anni di prigione e 18.000 euro di multa......Questo secondo loro...... giustamente è applicare la legge...(non importa che in ultima analisi,serva a proteggere i veri narcotrafficanti,e le varie MAFIE,non importa che l'EUROPA abbia indicato la direzione contraria)!!!Nemmeno il documento degli ex capi di stato apre gli occhi ai giudici a Udine.... è normale condannare a pene di questo tipo i consumatori,i coltivatori e i tossicodipendenti.Non mi sembra,che la VERITA e la GIUSTIZIA,siano il modello per loro... se pensiamo a chi ha la paternità di questa legge criminogena e al parlamento e ai ministri che la votarono,e che votarono anche che... Ruby era la nipote di Mubarak.!Se poi penso a....tutti i delinquenti che hanno in mano la ns Repubblica .Provo una immensa VERGOGNA per questo accanimento anacronistico e ideologico,che rasenta la collusione,oltretutto privo di ogni pietà per gli ultimi da parte di persone che dovrebbero amministrare la GIUSTIZIA. In un contesto come quello attuale.....
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus