Taranto, le periferie al centro

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Francesco Nevoli, candidato sindaco M5S a Taranto

Tra i principali problemi che attanagliano il Comune di Taranto c’è sicuramente la desolante situazione delle “periferie” dove risiede almeno la metà dei 200mila abitanti del comune pugliese. Il territorio è suddiviso in 6 circoscrizioni nelle quali vengono ricomprese anche le 7 “isole amministrative”: aree di competenza territoriale del Comune di Taranto ma distanti anche 20 chilometri dal borgo e territorialmente vicine ad altri comuni del territorio provinciale. Molti dei quartieri, compresi in alcune circoscrizioni, vivono perennemente situazioni di disagio, di degrado e di abbandono da parte dell’amministrazione comunale. Molte di queste zone - come Lido Azzurro, Talsano, Tramontone, San Vito, Lama, Paolo VI, Salinella, Tamburi - sono isolate dal resto del contesto urbano con collegamenti scadenti, mancanza di sicurezza, di illuminazione, di reti idriche e di fognatura, di verde urbano, di piste ciclabili, di un’efficiente raccolta dei rifiuti e spazzamento delle strade, di centri sportivi e parchi giochi e spesso, dove ve ne sono, la situazione degradata impedisce ai cittadini di utilizzarli.

La “Città Vecchia” a seguito dell’esecuzione del vecchio piano regolatore, è stata vittima della “deportazione” dei cittadini che la vivevano negli anni ‘70 e ‘80. Da allora è diventata una “periferia” nonostante si trovi in una posizione centrale. I cittadini si sentono abbandonati e non riescono a trovare nell’amministrazione un interlocutore pronto a rispondere agli innumerevoli problemi che ogni giorno rendono la vita un inferno, come se l’inquinamento non bastasse!

Uno dei principali punti del nostro programma riguarda proprio la VALORIZZAZIONE DELLE PERIFERIE. Le periferie sono fondamentali nella Taranto che vogliamo. Dovranno avere collegamenti puntuali e veloci, oltre al potenziamento del trasporto pubblico locale, prevedendo il tpl gratuito per gli studenti, abbiamo pensato all’utilizzo di mezzi di trasporto in condivisione come il bike sharing e il car sharing di quartiere in modo tale che gli stessi cittadini possano tra loro concordare come spostarsi in città. Tutti i servizi fondamentali (reti idriche, fognatura, illuminazione pubblica, raccolta rifiuti) dovranno essere garantiti e modernizzati nell’ottica di una vera Smart City.

Vogliamo rafforzare il senso della Comunità. La RICONVERSIONE ECONOMICA che vogliamo per Taranto passa soprattutto dalla partecipazione dei cittadini alle scelte dell’amministrazione ed è indispensabile l’apporto delle “periferie”: verranno inseriti i referendum locali e ci sarà un vero funzionamento delle Consulte. Strutture sportive, centri culturali, verde pubblico e mercati rionali, saranno gestite insieme a chi vive i quartieri. Vogliamo realizzare il bilancio partecipato dove è la cittadinanza a dirci come investire nella nostra Taranto. Il nostro obiettivo è quello di far diventare ogni periferia un nuovo “Centro” dove i cittadini si possano sentire al sicuro e avere tutto ciò di cui hanno diritto. Nessuno deve rimanere indietro!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • martine costa Utente certificato 7 mesi fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di prestito diversi per vostri progetti prima fino a 100.000 euro con un tasso del 2% di contattare il servizio prestitobancario2017@gmail.com
  • enrico caserza Utente certificato 7 mesi fa
    La Puglia è una grande terra con tante belle persone; auguri al candidato, ma soprattutto auguri all'intera città
  • Saverio Antonio Di Quarto 7 mesi fa
    Nel testo inserisco un appunto, nel referendum facciamo votare i cittadini, le proposte portate in consiglio vengono scritte dai cittadini, questa si chiama democrazia diretta. Per gli scettici leggetevi il programma per intero, c'è da stupirsi, sul Candidato Sindaco di Taranto francesconevoli.it Abbiamo bisogno di tutti, perché ci attaccano non solo i nemici ma anche quelli che credevamo fossero amici anzi "grillini". Grazie mille a tutti
  • Rosa 7 mesi fa
    Ci sono problemi a Taranto molto mirati, come l'acciaieria dell'Ilva, con il suo inquinamento e le malattie che procura ai suoi abitanti. L'inquinamento dovrebbe essere fra le priorità, non avete proposte? Sig. candidato Sindaco scrivo anche lei quello che ho scritto agli altri, scelga degli asessori fedeli e capaci, diffidi dei dipendenti, specie quelli apicali, le possono procurare problemi. Si legga bene il bilancio e si studi i debiti. Un occhio particolare alle partecipate, se ne avete, sono risultate quasi sempre delle trappole. E in fine, in bocca al lupo.
  • Giovanni Balzi Utente certificato 7 mesi fa
    Cari amici, auguri a Francesco Nevoli candidato sindaco di Taranto! Volevo chiedere a Nevoli se conosce bene la situazione economica del Comune, e in base ad essa come pensa di effettuare, per quanto ragionevolmente possibile, le migliorie della convivenza civile dei cittadini, che vuol realizzare. Sempre uniti con comportamenti onesti e cordiali con tutti, anche con gli avversari. Ciao a tutti G Balzi Torino 25 05 2017.
  • Carmelo pulito 7 mesi fa
    Problemi di peiferia? Certamente..ma quelli di Tamburi, Paolo VI , Salinella sono molto diversi da quelli di Tramontone, S.Vito, Lama...
  • elisabetta Meata 7 mesi fa
    Assistenza di prestito Siete bloccati in banca , compilare i debiti, e altri problemi della famiglia, vi preghiamo di contattarci per un prestito di 500 a 25.000 € con 2% di interesse senza protocollo sull e-mail: giuseppina.eleonora01@gmail.com, Grazie per il contatto.
  • mario roversi 7 mesi fa
    La costituzione italiana recita all'art.52 "la difesa della patria è un sacro dovere del cittadino". L'italia è e sarà invasa da centinaia di migliaia di migranti in gran parte illegali. Ad essi vengono dedicate ingenti risorse distolte da dai nfabbisogni di milioni di italiani. Quel sacro dovere ha certamente prevalenza sui trattati sottoscritti oltre 60 anni fa . Ritengo che l'emergenza "invasioni "richieda interventi anche se in contrasto con le regole europee Se riducessimo le spese per gli immigranti(bloccandone rapidamente l'invasione ) avremmo disponibili fondi adeguati per il reddito di cittadinanza . Ritengo che la ns. costituzione debba esser rispettata per mantenere inessre la ns. sovranità.
  • litia bunuci Utente certificato 7 mesi fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2% -Viaggi e project financing per studi all'estero -costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro -Acquisto di affitto casa e appartamento -Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli -pronto soccorso per chiunque in pericolo -settore agricolo e mondo degli affari -finanziamento del progetto milioni Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com
    • Adelaide C. Utente certificato 7 mesi fa
      Ma va fan c..........!!!!!!!!!!!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus