Napolitano e la spirale involutiva

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

spirale_napolitano.jpg

Il precipitare della grave questione costituita dai comportamenti sempre più abnormi e inquietanti del Presidente della Repubblica non è che l’ultimo anello della spirale involutiva che sta stringendo il Paese. I fenomeni di crisi che già investono l’economia, con i connessi rischi di crescente tensione sociale, il complessivo degrado del “sistema Italia” alla vigilia di impegnativi sviluppi sulla via dell’integrazione europea, richiederebbero un quadro istituzionale e politico profondamente rinnovato, capace di garantire, attraverso una limpida dialettica democratica, scelte chiare e azioni efficaci.
Ne siamo invece drammaticamente (dannatamente?) lontani, anche e soprattutto per la sordità mostrata negli anni e nei mesi scorsi dai maggiori partiti di governo di fronte all’esigenza di riformare il sistema e di contenere così l’onda delle reazioni di insofferenza e di rigetto che andava montando nell’opinione pubblica. Confusione ed esasperazione politica, marasma istituzionale, vuoto di governo congiurano nel rendere assillanti gli interrogativi sul futuro prossimo della democrazia e della società italiana.
Occorrerebbe in questo momento cruciale senso della misura da parte di tutti, per ristabilire un minimo di ordine nei rapporti istituzionali e politici, per porre sui binari giusti il contenzioso che si è venuto accumulando, per dare all’opinione pubblica il senso di un chiarimento e di un rinnovamento possibili alla vigilia di una cruciale prova elettorale. Si è totalmente smarrito il senso della misura al Quirinale.
Non c’è stata misura nelle scelte del Partito Democratico, da quando decise di schierarsi sconsideratamente come “partito del presidente” e ora che ha ripreso a farlo nel modo più clamoroso.
Oggi va sollevata una questione di incompatibilità tra l’aggressivo ruolo politico di parte assunto dal Presidente e la funzione attribuita dalla Costituzione al Presidente della Repubblica, tra un esercizio esorbitante dei poteri presidenziali e la permanenza in quella carica.
Riflettano tutti i partiti sul modo di porre questa che può configurarsi come una questione politica di dimissioni del Capo dello Stato: non si copra, nessuno, con l’alibi che rischia di diventare il problema dell’iniziativa di messa in stato di accusa annunciata – ma non ancora formalizzata.
Vanno affrontate così anche altre questioni spinose sollevate dai comportamenti del Presidente della Repubblica, come quella delle regole per l’accesso alla televisione pubblica, e quella dell’inquadramento istituzionale dei servizi di sicurezza.
Il peggio sarebbe lasciar cadere queste occasioni, eludere ogni questione, favorire una lunga e ambigua polarizzazione sul caso dell’incriminazione del Presidente ai sensi dell’articolo 90della Costituzione, far marcire insieme esigenze di riforma del sistema politico ed esigenze di profondo rinnovamento nel governo del Paese.
Facendo scorrere così i prossimi mesi, si giungerebbe alle elezioni con un Paese stremato.
E’ più che mai in forse la governabilità del Paese, per garantire la quale non basta certo l’intento rassicurante del PD, l’impegno del suo nuovo segretario a continuare nella collaborazione con il Governo senza che neppure si dica per fare che cosa, in risposta a un così allarmante malessere, a un così inquietante groviglio di problemi.
Saremo giudicati tutti sulla base della nostra capacità di concorrere al superamento di quella spirale involutiva che si sta ora stringendo attorno alla questione del Presidente della Repubblica.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Uno che non conta come voi 4 anni fa mostra
    Allora culi piatti che si fa?? Schiacciamo il bottoncino della tastiera e inneschiamo la bomba al merdone? Oppure ci si toglie le pantofole e si prende in mano i kalashnikov ammesso che non siate obbiettori di coscienza!!!!
    • Fausto O. Utente certificato 4 anni fa mostra
      ma quali fucili da assalto, agli Italiani compreso me farebbe bene spegnere la tv e prendere "d'assalto" biblioteche" prati senza automobili e posti dove ancora qualcosa di normale e bello c'è!! comunque almeno sul tipo di fucile hai ragione;)
    • Morena . Utente certificato 4 anni fa mostra
      Ehi! uno che non conta come voi?????? parla per te!!!!!!!!!!
  • patrizio 4 anni fa mostra
    perché non mi avete pubblicato luridi fascisti pezzi di merda vergoinatev i
    • luis p. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Eccotene n'artro tie....ahò puro tu gira a vespa e vaffanculo mpennanno
    • giuseppe vespa Utente certificato 4 anni fa mostra
      Non so come ma mi sembra tutte le strade .......se ti accordi col nano però svaffankulen VAFFANKULO MERDA Legge stabilità, prove di alleanza Grillo-Berlusconi: FI vota emendamento M5S. ......il messaggero Legge Stabilità, Forza Italia vota gli emendamenti del M5S. ......repubblica
    • luis p. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Nun è ngirone....benzì na cloaca der pd
    • Eposmail Utente certificato 4 anni fa mostra
      ...guarda che hai sbagliato Blog....è da qualcun'altro che ti devi rivolgere..ehh???
    • nike di samotracia. . Utente certificato 4 anni fa mostra
      scusate, ma a che girone son capitata?
    • luis p. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Patrizzio come sei scurile......perchè nte ne vai affanculo te e stopezzodemmerda che sei?
  • Similis cum similibus 4 anni fa mostra
    I 15.000 lavoratori del settore aeronautico ringraziano. M5S+L
  • Gianni P. Utente certificato 4 anni fa mostra
    sono lieto di sapere che oggi in PArlamento avete votato con Forza Italia alcuni emendamenti, e che con il vostro nuovo (?) alleato Berlusconi preparerete altre campagne e alleanze di voto. Sono contento perché non ci sarà più bisogno di immaginare strani legami tra due anime a loro modo entrambe pericolose per il paese, ora se ne ha la certezza
    • Paola L. Utente certificato 4 anni fa mostra
      e' diverso: sono loro che hanno votato con noi e a prescindere da questo è da ignoranti e irresponsabili non votare un emendamento che si condivide,solo per partito preso Sveglia!!!
    • Giorgio Cigolotti Utente certificato 4 anni fa mostra
      Sei una merda infame.
    • Giorgio_D F. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Berlusconi ha tutto l'interesse a mescolare le carte, e fa votare quello che gli conviene di più. Se l'emendamento dei 5 stelle era corretto e ragionevole, si doveva impedire a Forza Italia di votarlo per evitare di far gridare all'"asse"? Certo un sistema costruttivo, eh? E se Forza Italia l'ha votato, ha di certo le sue buone ragioni, che non sono necessariamente quelle dei 5 Stelle.
    • antonella b. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Se per questo il solo M5S aveva votato la mozione di Giachetti per il ritorno al mattarellum ed altre volte sono state votate mozioni di altri partiti: dov'è il problema? Non scopri l'acqua calda, non è uno scoop, tranquillo, va tutto bene...
    • charles bronson Utente certificato 4 anni fa mostra
      vatte cocca , Scemo ! Berlusconi è decaduto grazie al M5S , cosa vai farneticando?
    • graziano . Utente certificato 4 anni fa mostra
      di coglioni ne è lastricato il mondo e tu non sei l'eccezione, se fi vota le nostre proposte che facciamo ritiriamo la proposta? dovremmo forse votare le proposte fatte da identici pagliacci del pd? ma vai a cacaresinistroide di m
  • Mattia Oliva 4 anni fa mostra
    be, Renzi ha detto COSA vuol fare, mi sembra che sia stato preciso: riduzione costi della politica per 1 miliardo (tra cui eliminazione del senato e provincie), riforma del lavoro ed Europa. Non capisco perchè il pres. della repubblica dovrebbe essere diciamo "sfiduciato": cosa ha fatto di "male"?!? comunque se fosse stato per il buon Napolitano a quest'ora lui era (metaforicamente) ai giardinetti a godersi i nipotini e la vita... a quell'età e vista la sua "carriera", non penso che fremeva per essere ricandidato a PdR!!! Mattia
    • silvana rocca Utente certificato 4 anni fa mostra
      Renzi "ha detto"..speriamo che come tutti dicono e poi non fanno...LUI faccia davvero...per ora sono solo parole. Poi napolitano cosa ha fatto di male? Non è "superpartes", ma dirige il governo e il parlamento...cosa che non può fate! saluti
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus