Indesit e la delocalizzazione selvaggia

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

Indesit_delocalizzata.jpg

In ogni iniziativa industriale non c’è valore del successo economico se non c’è anche l’impegno nel progresso sociale”. Questa frase è di Aristide Merloni, un imprenditore che Enzo Biagi, in occasione del centenario della sua nascita, paragonò a Enzo Ferrari ed Enrico Mattei: “Uomini che hanno avuto la forza di credere in quello che facevano, rimanendo attaccati alla loro terra”.
E' il 1930, Merloni inizia la produzione di bilance industriali nelle Marche che offrivano solo emigrazione. Nel 1958 crea lo storico marchio Ariston che viene apposto su fornelli e cucine. Nascono nell’area marchigiana, con una disposizione che ricorda la costellazione dell’orsa maggiore, sette stabilimenti che rappresentano un nuovo modello di sviluppo industriale che non cerca il successo dove le condizioni sono più favorevoli. Per Merloni la fabbrica è un luogo destinato alla produzione e allo sviluppo del benessere locale. Una terra con prospettive precarie diventa un bacino ricco di industrie e di indotto produttivo. Merloni capisce che l’economia di scala dei grandi insediamenti è superata e che i rapporti umani nelle fabbriche valgono più delle dimensioni. Un modello di solidarietà che garantisce a tutti un ruolo importante.
Nell’area del fabrianese nasce una nuova figura: il metalmezzadro. Gli operai usciti dagli stabilimenti si riversano nelle campagne a curare i propri terreni evitando che si realizzi l’incubo prospettato dall’onorevole Palazzolo che nel 1964 durante la discussione dei contratti agrari disse: “Distruggete l’agricoltura per industrializzare e così distruggerete l’Italia”.
Questa storia di un'industria fatta di rapporti sani tra impresa, lavoratore e ambiente non ha un lieto fine. La settimana scorsa la nuova dirigenza subentrata alla famiglia Merloni nel mese di maggio ha annunciato un piano di riassetto che prevede 1.425 esuberi per gli stabilimenti di Fabriano, Comunanza e Caserta. Per il territorio fabrianese è l’ennesimo colpo di mannaia. Come MoVimento 5 Stelle abbiamo più volte denunciato anche a livello locale con i consiglieri comunali la strada che si stava intraprendendo raccogliendo indifferenza e scherno dalle forze politiche che governano il territorio compreso il presidente della Regione Marche Spacca.
La nuova dirigenza ha deciso che produrre in Italia non è conveniente e quindi le produzioni saranno spostate in Polonia e in Turchia dove da diversi anni lavoratori italiani altamente specializzati sono mandati a trasmettere le proprie conoscenze ai lavoratori locali. Da tempo i segnali erano chiari e le responsabilità evidenti. Nel 2007 la dirigenza annunciò un investimento di 80 milioni di euro per realizzare due nuovi stabilimenti in Polonia, e risalgono agli anni a cavallo del 2000 e al 2011 i finanziamenti che le Regioni Marche e Piemonte riversarono a pioggia sull’azienda per favorire quella che allora venne chiamata “internazionalizzazione” e che oggi appare come vera e propria delocalizzazione. Come si potrebbe definire altrimenti il progetto di un'azienda che va a produrre in Turchia prevedendo che l’80% del prodotto verrà esportato da quel Paese? L’obiettivo è far rimanere il lavoro in Italia. Non è un caso che le quotazioni dei titoli in borsa dall’agosto 2012 hanno triplicato il loro valore. Bisogna parlare di risarcimento. Se vogliono andarsene che se ne vadano ma lasciando qui in Italia sedi, capannoni, mezzi di produzione, macchine, progetti perché non è roba loro, ma frutto del lavoro e dell’intelligenza collettiva e alla collettività deve rimanere. Introducendo il concetto di "danno alla comunità". Possiamo gestire noi le fabbriche, senza le esigenze e le ingordigie dei consigli di amministrazione si può produrre nel rispetto dei lavoratori e dell’ambiente garantendo a tutti un lavoro e un reddito dignitoso, tutto ciò si chiama “redistribuzione”.
Ci sentiamo ripetere ogni giorno che non siamo più competitivi. Secondo noi per uscire da questa situazione basta far rispettare i principi inseriti nella Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo e nella Costituzione italiana dove viene dettata chiaramente una scala gerarchica dei valori: prima i diritti fondamentali e inviolabili presenti negli articoli 2, 3 e 4 in cui si legge che “E' compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.” E ancora che: “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.” Negli articoli 41 e 42 questi valori vengono rafforzati mettendo dei limiti alla libertà dell'iniziativa economica privata che “non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana” e infatti “la legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali”, e alla proprietà privata che deve avere una funzione sociale.
Anche l’Europa si è espressa attraverso il codice di condotta delle imprese europee: “L'Unione Europea considera importante il ruolo che le imprese possono svolgere per lo sviluppo economico globale, ma sottolinea che nessuna impresa dovrebbe fare profitti da vantaggi competitivi che risultino dal mancato rispetto dei diritti del lavoro e dei requisiti ambientali e sociali”.
Invece assistiamo a un mercato in cui i Paesi in cui vengono offerte meno garanzie sono quelli che attraggono più capitale, lo Stato italiano attiva gli ammortizzatori sociali e le aziende investono il loro nuovo margine altrove. Crediamo che in questi casi debba essere applicato il principio della direttiva europea numero 35 del 2004: “Chi inquina paga” tradotto in “Chi danneggia la collettività risarcisce”. Patrizia Terzoni. M5S Camera

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Fabrizio Schilirò 4 anni fa
    Buongiorno Signor Grillo sono un trentenne romano che ha sempre avuto simpatia per lei, non ho mai scelto di turarmi il naso e ho sempre criticato il mondo politico e istituzionale. Quest'anno per la prima volta ho votato, scegliendo il suo movimento; inaspettatamente per me, ho convogliato anche il voto dei miei familiari in favore delle sue idee. Dico inaspettatamente poiché negli anni proprio con la mia famiglia i disaccordi politici erano maggiori. Il punto è questo noi pensiamo che lei sia l'ultima speranza per questo paese, ma non tutti la possono seguire tramite il blog e non tutti possono scendere in piazza,sia per un discorso di età sia per un discorso culturale. Inoltre vedere servizi "giornalistici" tagliati ad arte o dichiarazioni travisate sulla sua persona o sugli attivisti del movimento è oltremodo frustrante. Noi vorremmo vederla in televisione affrontare quegli ipocriti lacchè e sentir esporre le sue idee che riteniamo realmente rivoluzionarie e innovative. Io comprendo il rischio che possa essere controproducente interloquire con "animali" che devono difendere i loro beni "acquisiti", ma penso anche che sia il solo modo per dare una visibilità attuale alle sue idee e alla sua persona. La ringrazio oltremodo per la sua battaglia che sta portando avanti e le chiedo di non arrendersi e tenere duro. Avrà sempre il mio appoggio.
  • Al Cos 4 anni fa
    Da quando è stato pubblicato l'articolo che cerco di postare questo commento: "L'articolo è improntato su argomenti contrari a quanto predicato fin'ora dal M5S: Con la riduzione dell'orario lavorativo settimanale ad un massimo di 20 ore settimanali e con il perseguimento della "decrescita felice" è normale che la grande industria guardi alla delocalizzazione in paesi con dinamiche più concorrenziali. Nel momento in cui si voglia mantenere la presenza della grande industria sul territorio sono necessarie manovre che siano a favore delle grandi imprese e dell'occupazione in esse. Certo, anche la minaccia dell'esproprio degli stabilimenti, macchinari compresi, è un buon deterrente alla delocaliazzazione, ma si arriva ad un punto in cui le imprese hanno comunque convenienza a spostare la prouzione o sono costrette a fallire. C'è da capire, fondamentalmente, se il M5S vuole realmente una produzione industriale statalizzata."
  • fabio panasiti 4 anni fa
    Questo è un paese decotto e sono totalmente in disaccordo con l'intervento del cittadino a 5 stelle che ha postato sul blog. E' risaputo che non conviene produrre non Italia, dove la pressione fiscale è al 55%. IMerloni i Marchionne e i pinco-pallino continueranno a delocalizzare e smantellare il tessuto produttivo finché non si difenderà l'imprenditoria come se fosse l'ambiente. L'imprenditore non è un filantropo, non fa beneficenza, lavora 16 ore al giorno per guadagnare. In Italia non si guadagna più e gli imprenditori scappano. Se non si comprende questa semplice regoletta non c'è speranza per questo paese.
  • Paolo De Feo Utente certificato 4 anni fa
    Non ho nulla da aggiungere a quanto detto dalla Deputata : queste sono le notizie che la stampa dovrebbe divulgare ,altro che la fuffa che imbastiscono a tambur battente sul M5S
  • roberto c. Utente certificato 4 anni fa
    sono pienamente in accordo.se vogliono andarsene se ne vadano pure però lo stato "che siamo noi" requisiamo queste ditte e facciamo lavorare gli operai.togliamo il made in italy a chi va l'estero e togliamogli pure la cittadinanza italiana.non la meritano più.vediamo poi cosa fanno.è molto tempo che il mio pensiero è questo,e questo rimarrà se non vogliamo la disgregazione completa del sistema.
  • Massimo paudice 4 anni fa
    Buongiorno a tutti Scrivo dopo tanto ed,esattamente,dopo la grande vittoria delle ultime elezioni con un articolo che ringrazio il blog di averlo messo in evidenza con il titolo l'onesta' andrà di moda. Ho atteso tanto perché necessari per tirare le prime somme di questi primi tre mesi,tre mesi di turbolenti polemiche fatte per dissidenti o per espulsi! Vorrei innanzitutto condividere un pensiero con Beppe con il quale ho sempre apprezzato ogni idea,specialmente quella vincente che lo ha portato con il suo parlare,di cose reali,smascherando ogni e tutti i vari scandali,che i nostri precedessori politici hanno fatto nel corso di questi anni. Fin qui ok, ma adesso a mio avviso non si può e non si deve continuare su questa linea, ad un parlare critico senza essere protagonisti e propositivi,ora c'è' bisogno di linfa nuova e costruttiva e finalmente attuare quello che tutti gli aderenti al movimento, me compreso,si attendono. Abbiamo oggi il dovere con la vostra presenza,di dare concrete risposte agli italiani ad una Italia che ancora vuole,che desidera, e che crede nel Made in italy , risposte,ad una Italia che va'. Oggi più che mai non dobbiamo vivere di eredità, ma sperare che il nostro ruolo dominante nel mondo unita all energia individuale,ci permettano di beneficiare ancora di quella reputazione straordinaria.oggi più che mai da un atteggiamento passivo dobbiamo passare ad azioni attive,energiche e coese,da vera squadra come non mai nessun partito ha dimostrato,per far ciò è necessario agire subito ed insieme, contribuendo ad esaltare quel patrimonio intangibile legato al meglio dello stile di vita italiano,a tutto ciò che rende unico il nostro modo di vivere,pensare, progettare,produrre e comunicare. È da qui che bisogna ricominciare, e lo dico non solo da imprenditore,ma a difesa di tutta la classe operaia che oggi con umile vergogna e sottomessa senza alternative a compromessi,mortificanti! Andate avanti ragazzi,non perdete la calma!! Massimo paudice Napol
  • Andrea Giombi Utente certificato 4 anni fa
    Maria Paola Merloni si dovrebbe DIMETTERE. . . ARTICOLO SUL GIORNALE DI FABRIANO http://giombi.webnode.it/news/indesit%2c-non-pu%C3%B2-essere-ammissibile/
  • Massimiliano Amoroso 4 anni fa
    E tra due anni toccherà' alla Brembo di Mapello. Tutta la produzione va in Europa dell'est, e i 2000 e passa lavoratori se ne rimarranno a casa.
  • maria grazia manca Utente certificato 4 anni fa
    trasferiamo Marchionne in Turchia e lasciamocelo per sempre per favore!
  • valentina arces 4 anni fa
    Grazie a tutto il M5S per il forte interessamento verso il dramma degli operai indesit. Le tv nazionali parlano di noi attraverso micro servizi per lo più dei tg regionali...il perchè? Un mistero...o forse no!Il web è la ns forza ed il ns aiuto e il M5S ci è davvero vicino.Un grazie particolare anche a Patrizia Terzoni che sta facendo tantissimo per evidenziare il ns dramma.
    • samuele m. Utente certificato 4 anni fa
      Hawkeye... Io sono con te perche sono un'artigiano anch'io! Pero,dico,non lottiamo tra di noi senno' non ne usciamo piu'!
    • Hawkeye 4 anni fa
      Chi osserva il dramma di migliaia di artigiani che ogni giorno CHIUDONO (io sono senza cibo da oltre un anno e mezzo!) e non sanno dove sbattere la testa? Voi siete "tutelati", anzi SUPERTUTELATI rispetto a noi che moriamo di fame PRIMA di chiudere l'atività! Voi avete tanto spazio e tanti sponsor... NOI no! Muoriamo e muoiono (dopo anni di sofferenza e strozzinaggi vari) nel silenzio assoluto. Siete il popolo dei vaffanculo.... uno vorrei dirlo sinceramente ORA!
  • ANDREA s. Utente certificato 4 anni fa
    Questo blog e' proprio una merda! Non memorizza neanche i commenti che ho scritto. Ogni volta per vedere se qualcuno ha risposto al mio commento ci metto un ora a trovarlo. Siete proprio dei coglioni. Sono iscritto al portale, volete memorizzare le mie azioni.. facciamo una colletta e ve lo paghiamo noi sto cazzo di script. Parlate di futuro di rete, non usate la tv e siete fermi all'800. Non avete rispetto per il nostro tempo.
    • diego imperatore 4 anni fa
      se lo vedi così tanto negativo sto blog perchè ci sei sempre sopra???? PS complimenti per i "francesismi"
  • scacciabeppe mangiagrillusconi Utente certificato 4 anni fa
    ERDOGAN SI ALLINEA CON IL COMICO PSICODITTATORE ! RIPULISCE E CONVOCA MANIFESTAZIONE FEDELISSIMI, UGUALE ANCHE LO SLOGAN : " CREDERE, OBBEDIRE, TACERE ! "
  • simone esuperanzi 4 anni fa
    da un mio post su FaceBook Oggi il grande polo industriale del fabrianese Indesit ex Merloni, ha annunciato 1500 esuberi che si tradurranno fra poco in altrettanti licenziamenti. Questa è la grande industria marchigiana. Per anni una famiglia, i Merloni, con tanto di senatori seduti in parlamento ha sfruttato intere generazioni di lavoratori, successivamente per aumentare i profitti e non chiudere i battenti ha trasferito gran parte della produzione all'estero, portando i diritti dei lavoratori italiani in competizioni con la schiavitù lavorativa dei paesi emergenti. Poi dopo aver salvato le chiappe hanno venduto tutto ad altre società che hanno fatto i loro utili e ora chiudono baracca perché l'alternativa è far lavorare gli operai alla stregua di quelli cinesi. Questo è solo uno dei migliaia di casi in cui la "grande industria italiana" ha dimostrato la sua tanto decantata efficienza, avanguardia e capacita di innovazione! Un industria che fa ancora lavatrici frigoriferi e lavastoviglie, è morta già 30 anni fa è industria ferma al paleolitico. E' un sistema produttivo che può vivere solo con manodopera ridotta a schiavitù. Sono concetti di politica economica difficilissimi!!!!! Queste sono le menti illuminate della maggior parte dell'industria italiana. Persone e famiglie gruppi industriali che si sono arricchiti sul lavoro di intere generazioni e che ne hanno sfruttato e monopolizzato il futuro, incapaci di guardare più in la dei loro interessi. Aziende in cui non esiste la ricerca se non quella del profitto o del possibile e legale sfruttamento. Industriali che hanno gestito i territori come un feudo, ne hanno asportato l'anima uccidendo qualsiasi altra possibilità di sviluppo. Simone Esuperanzi marchigiano
  • ANDREA s. Utente certificato 4 anni fa
    Questo blog e' proprio una merda! Non memorizza neanche i commenti che ho scritto. Ogni volta per vedere se qualcuno ha risposto al mio commento ci metto un ora a trovarlo. Siete proprio dei coglioni. Sono iscritto al portale, volete memorizzare le mie azioni.. facciamo una colletta e ve lo paghiamo noi sto cazzo di script. Non avete rispetto per il nostro tempo.
  • Pietro Quaglio Utente certificato 4 anni fa
    Gentile Patrizia Terzoni Le è mai passato per la testa di chiedersi da dove arrivano le "provvidenze" che consentono di restare in vita a milioni di ex lavoratori che il posto di lavoro lo hanno perso a causa delle vituperate delocalizzazioni ? Ebbene glie lo dico io. Vengono dalle grandi istituzioni finanziarie, tipo Unicredit, Generali, Banca Intesa ecc che si sobbarcano l'onere di acquistare i titoli di stato che consentono a milioni di pensionati di sopravvivere ed a lei di percepire quella diaria che tante polemiche ha suscitato in questi giorni. Vengono cioè dai quei deprecati imprenditori che delocalizzano per sopravvivere. Del Vecchio, Benetton, Exor, Della Valle, Merloni, tanto per farle qualche nome, che di tasca propria si sobbarcano l'onere delle periodiche ricapitalizzazioni. La mappa del potere presente su questo sito sarà sicuramente più esaustiva. Ora lei continui pure a masturbarsi con gli articoli della costituzione ma vorrei, molto pragmaticamente, ricordarle che dal 48 ad oggi il mondo è cambiato. E se per caso, a quegli astrusi personaggi di cui sopra, messi alle strette, sfuggisse l'opportunità di fare utili delocalizzando ... dopo sono casi amari per tutti. Gli americani lo hanno capito da tempo. Gli italiani un po meno ma lo capirebbero a breve se per caso quelle istituzioni di cui sopra mettessero sul mercato i titoli che hanno in pancia per investire in paesi dove le delocalizzazioni non sono criminalizzate,
  • Gianni Corda Utente certificato 4 anni fa
    Gambaro C............... Sono stufo di tutta questa "inconcludenza"! Temo che questo Movimento si stia rivelando un "grande pacco"!!! Troppe "teste (ahimè vuote!!!) pensanti"!!! I PANNI SPORCHI SI LAVANO IN FAMIGLIA! Rilasciare un'intervista criticando un altro componente del Movimento (in questo caso Grillo), senza prima discuterne all'interno del Movimento, è un atto che denota, visto il livello di istruzione del soggetto, un dolo evidente!!! Pertanto, MI DICHIARO A FAVORE DELLA SUA ESPULSIONE... SENZA SE E SENZA MA!!! Se ciò non dovesse avvenire temo che un'altra fetta di elettorato se ne andrà dal Movimento!!! Ma, forse, è meglio così!!! Passate parola Gente... Passate parola...
  • anto c. Utente certificato 4 anni fa
    QUESTE ARTICOLO DEVE ESSERE TRASMESSO IN TV AFFINCHE' LA MAGGIORANZA DELLE PERSONE SAPPIA QUELLO CHE PENSATE. E' FONDAMENTALE !!!! M5S PER SEMPRE.
  • Amelio Rossi Utente certificato 4 anni fa
    Abbiamo regalato il know how agli stessi stranieri che adesso ci stanno comprando. Abbiamo trasferito decine di migliaia di posti di lavoro che non torneranno mai più indietro. La nostra classe dirigente è rimasta inerte spettatrice di uno scempio pazzoide perpetrato da sedicenti imprenditori che in nome del dio denaro hanno preferito condannare alla fame intere comunità di famiglie, paesi e città. Ma che cazzo di posto è diventato l'Italia?!?
  • Santo Alessandro DE DONNO 4 anni fa
    hai dimenticato cinque milioni di euro di aiuti di stato che la commissione europea ha approvato a maggio 2013
  • marco balducci 4 anni fa
    Siamo pieni solo di Imprenditori MINCHIA... mandiamo i ns. tecnici specializzati ha insegnare l'arte alla forza lavoro locale perché non costa niente e l'azienda ha un margine di utili maggiore... dopo 5 anni i locali migliori si organizzano in impresa e cannibalizzano il portafoglio clienti dell'azienda che ha delocalizzato. Quando 10 anni fa studiavo "internazionalizzazione delle imprese" tutti i professori e consulenti sostenevano che produrre in Cina era la nuova frontiera del business... tutte le imprese spostavano la produzione in Cina, immagazzinavano in Italia e rivendevano internamente o all'estero. Ora quelle aziende che sono andate a produrre in Cina sono dei Cinesi... Continuiamo a regalare il "Know-out" del made in Italy ai paesi emergenti... chi sono i consulenti di queste aziende?
  • NCL 4 anni fa
    Certo che potevano evitare di mettere in evidenza una foto con un errore grammaticale da 3° elementare "Il made in Italy non deve diventare NE Turco NE Polacco" (Ah, e se proprio volessimo fare i pignoli "Turco" e "Polacco", essendo aggettivi, vogliono la minuscola. Immagino però che li abbiano scritti in maiuscolo per dare "movimento" allo striscione... almeno spero -.-'')
  • Sauro 4 anni fa
    Legge, giustizia, correttezza tante belle parole che servono da polvere negli occhi della gente, suoni incomprensibili perché quando si arriva al momento, nulla di fatto è messo in atto. In questi tempi si riaprono accertamenti sul caso Moro. Ricordo che allora si diceva in giro che la complicità di vari elementi della DC era ovvia e lampante ma per legge si mise tutto a tacere, diedero le trasmissioni con le ballerine semi nude e un sacco di partite. Il popolo beone abboccò! Quei signori che allora militavano nella DC oggi dove sono? Che potere hanno? Moro lo disse "se parlo io crolla il governo". La mafia di governo perché non è sparita ed anzi ha portato la nazione allo sfacelo? http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Caso-Moro-Procura-avvia-accertamenti-su-possibilita-nuove-indagini_32305742159.html
  • Salvatore Scaglione 4 anni fa
    ed ora andate tutti a farvi fottere servi burattini incapaci di intenter pscolabili
  • MASSIMO N. Utente certificato 4 anni fa
    in televisione e sui giornali non parlano altro che dei problemi interni al M5s. ma che fate rinchiusi nel blog? uscite allo scoperto. Parlate ai giornali alle tv, agli ITALIANI. DITECI COSA TATE FACENDO, DITECI DI COSA VI STATE OCCUPANDO. oppure dobbiamo credere che non fate altro che litigare tra di voi?
  • anduoglio 4 anni fa
    Le vostre considerazioni solo solo retoriche e dimostrano che non sapete nulla della realtà dei fatti. Lo scopo di un'azienda è quello di sopravvivere all'interno del mercato generando un utile (più o meno elevato a seconda dei settori) per chi ha investito capitale/idee/esperienza e generando lavoro. L'Italia non dà nessuno strumento alle aziende per poter sopravvivere al confronto con il mercato globale. I salari costano troppo, in contributi si brucia oltre il 100% di quello che si dà al lavoratore. Il peso fiscale complessivo brucia oltre il 70% dell'utile non permettendo investimenti obbligando le piccole/medie imprese e aziende italiane alla stasi, una chiusura a riccio nella speranza di tempi migliori o che qualcosa cambi mentre i prodotti cinesi si mangiano tutto il mercato. Questi sono i fatti. Che piaccia o meno, se un'azienda italiana vuole sopravvivere, deve andare all'estero, altrimenti l'aspetta l'agonia fino all'esaurimento del capitale sociale e al fallimento. Questa è la verità delle cose, questi sono i fatti. Non c'è altro che questo. Fanno bene gli imprenditori a delocalizzare. Ovviamente parlo di imprenditori onesti, che cercano di sopravvivere alla luce del sole. Chi ha investito i propri soldi, le proprie idee, chi ha dato lavoro per anni, combattendo contro la burocrazia, le leggi che cambiano in continuazione, l'assenza di certezza sulle tasse da pagare perchè ne escono sempre di nuove che determinano solo e sempre aggravio dei costi, è giusto che porti tutto via per provare a sopravvivere. E' GIUSTO COSI'! E' l'Italia che non funziona. Se gli investitori esteri scappano dall'Italia perchè operare in Italia significa farsi salassare e perdere soldi, perchè non dovrebbe farlo un imprenditore italiano? Allora avere la cittadinanza italiana significa essere colti da un maleficio che ti salassa e ti impedisce di cercare fortuna altrove? Ma imparate a campare.
    • cristina 4 anni fa
      Scusami anduoglio ma che ce ne facciamo noi poveri operai/impiegati italiani di una sana e onesta azienda italiana che produce solo ed esclusivamente all'estero ....... una cippa lippa?
  • Robert Dragon Utente certificato 4 anni fa
    Non siamo un'economia socialista. Se l'impresa crede sia più profittevole produrre altrove, come si può impedirglielo? L'unica altra strada è diventare attrattivi, che significa TASSE più basse, ENERGIA meno cara, INFRASTRUTTURE funzionanti, multipiattaforma TRASPORTI, CULTURA (intesa come formazione di tutti i livelli), FLESSIBILITà del lavoro (con tutti i sacrosanti paletti ferie malattie maternità e tutele di situazioni deboli), GIUSTIZIA certa e veloce, VISIONE del futuro. Ci sono imprese che delocalizzano in AUSTRIA e SVIZZERA a dimostrazione che non è solo il costo del lavoro il problema... Di quanto sopra scritto al momento non abbiamo un solo fattore incentivante: tasse stellari (non corrispondenti a servizi), infrastrutture carenti, trasporti costosi e lenti, scuole e università allo sbando, rigidità del lavoro (impossibile licenziare chi non fa niente e liberare chi vuole, toatle disparità di trattamento impossibilità di accesso al lavoro), la giustizia che non si sa dove abiti, nessun piano industriale, nessun piano energetico... SE NON VE NE SIETE ACCORTI, SIAMO FINITI, FUORI DALLA STORIA, SOLO CHI è CORROTTO HA UN VANTAGGIO A STARE QUI...
    • Amelio Rossi Utente certificato 4 anni fa
      lei è fuori dal contesto italiano, completamente! Le aziende stanno licenziando alla grandissima, ma dove vive?
  • Danyda bologna Utente certificato 4 anni fa
    Ri-MAFLOW è una Cooperativa Sociale ONLUS fondata all’inizio del 2013 dai lavoratori licenziati di MAFLOW e di altre aziende in chiusura, oltre che da precari, disoccupati e pensionati, sorta sulle ceneri del vecchio sito industriale di MAFLOW chiuso alla fine del 2012. . Ci occupiamo, fra le tante cose, di trattamento, recupero e riciclo di Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE). http://rimaflow.it/
  • Fabio B. 4 anni fa
    Grande Terzoni!!!
  • Giancarlo Sanavio 4 anni fa
    All'on. Terzoni non è passato per la testa che un'azienda che produce in Italia a costi "italiani" possa non riuscire a vendere la propria produzione a causa della concorrenza, e dunque sia costretta a chiudere bottega. Ben messi siamo......
  • Fabio M. Utente certificato 4 anni fa
    per la prima volta mi sento di dire che nn sono d'accordo. bisogna fare in modo che le aziende decidano di restare in Italia a produrre cercando di diminuire le imposte. punto. demonizzare il profitto è una cagata che potremmo lasciare ai diliberto o ai sigg. di SEL. E' chiaro che chi ha dato finanziamenti per aiutare l'azienda a delocalizzare va processato, così come chi li ha ricevuti sapendo che se ne sarebbe andato altrove. I giudici, anzichè aprire un processo sull'omicidio di aldo moro (35 anni fà successe, nn ieri) dovrebbero gentilmente indagare sulla classe politica locale e dirigenza dell'azienda. Magari cerchiamo di prevenire simili situazioni presso altri gruppi multinazionali italiani. Chiuderei proponendo una bella stretta sulle norme che regolano il Made in Italy, elevando la percentuale di lavoro e componenti di un prodotto necessarie a ricevere il prestigioso marchio. Basta ideologismi, ora cose concrete!!!!
  • filiberto perilli 4 anni fa
    Bravi continuate cosi' . Era ora che qualcuno dicesse cose senzate dentro il Palazzo. Filiberto
  • Giorgio Paglia 4 anni fa
    Le ho risposto sia sul blog di Grillo, sia sulla sua mail alla Camera dei Deputati così: "Cara Onorevole Terzoni, sono un piccolo imprenditore del milanese e produco packaging per la cosmetica. Esporto il 70% del mio lavoro e per questo sopravvivo. Noi, tutti i giorni, dobbiamo convivere con la dura realtà dello Stato italiano, con le sue mille leggi e le sue molteplici regole burocratiche che stanno affossando le imprese. Gentilmente Lei trascuri per un attimo la teoria e provi a considerare alcuni fattori pratici. La tassazione diretta ed indiretta in Italia raggiunge per le imprese quasi il 70%. Vuole che Le dica a quanto assomma in molti altri Paesi UE? Dal 15 ad un 30% in tante nazioni occidentali. Poi, il costo dell'energia elettrica qui da noi è del 30% più caro rispetto ad esempio ai nostri cugini francesi. Un operaio italiano costa ad un impresa in media più di 36.000 € all'anno. In Romania 3.500, in Polonia sui 10.000 € lordi! La mia azienda vanta crediti d'IVA con lo Stato, ma per mandarli in compensazione ci vogliono almeno 6 mesi di pratiche. Provi cortesemente a chiedere in questo periodo un finanziamento alle banche e mi dica che risposta Le danno e che garanzie Le chiedono. All'estero in meno di un mese ha già i soldi sul conto corrente. Non voglio continuare sottoponendoLe tutte le norme sulla sicurezza e sull'ambiente, che qui vengono controllate da almeno una cinquina di Enti spesso pure in disaccordo. Cara Senatrice, vuole fare una giornata in fabbrica da me? Poi mi saprà dire e, forse, saprà meglio cosa fare per tanti di noi che tengono alto il Made in Italy nel mondo (nonostante tutto!). Grazie per l'attenzione. GP-cell ******" WWW.FUOCHIDIPAGLIA.IT Vediamo cosa risponde e se accetta l'invito.
    • Amelio Rossi Utente certificato 4 anni fa
      cosa ci sta a fare qui in Italia?!?
  • Giorgio Paglia 4 anni fa
    Cara Senatrice Terzoni, sono un piccolo imprenditore del milanese e produco packaging per la cosmetica. Esporto il 70% del mio lavoro e per questo sopravvivo. Noi, tutti i giorni, dobbiamo convivere con la dura realtà dello Stato italiano, con le sue mille leggi e le sue molteplici regole burocratiche che stanno affossando le imprese. Gentilmente Lei trascuri per un attimo la teoria e provi a considerare alcuni fattori pratici. La tassazione diretta ed indiretta in Italia raggiunge per le imprese quasi il 70%. Vuole che Le dica a quanto assomma in molti altri Paesi UE? Dal 15 ad un 30% in tante nazioni occidentali. Poi, il costo dell'energia elettrica qui da noi è del 30% più caro rispetto ad esempio ai nostri cugini francesi. Un operaio italiano costa ad un impresa in media più di 36.000 € all'anno. In Romania 3.500, in Polonia sui 10.000 € lordi! La mia azienda vanta crediti d'IVA con lo Stato, ma per mandarli in compensazione ci vogliono almeno 6 mesi di pratiche. Provi cortesemente a chiedere in questo periodo un finanziamento alle banche e mi dica che risposta Le danno e che garanzie Le chiedono. All'estero in meno di un mese ha già i soldi sul conto corrente. Non voglio continuare sottoponendoLe tutte le norme sulla sicurezza e sull'ambiente, che qui vengono controllate da almento una cinquina di Enti spesso pure in disaccordo. Cara Senatrice, vuole fare una giornata in fabbrica da me? Poi mi saprà dire e, forse, saprà meglio cosa fare per tanti di noi che tengono alto il Made in Italy nel mondo (nonostante tutto!). Grazie per l'attenzione.
  • guido ligazzolo Utente certificato 4 anni fa
    Beppe grazie di quello che hai fatto, qualunque cosa succeda: ne é valsa la pena e se non ce la faremo, almeno ci abbiamo provato!
  • guido ligazzolo Utente certificato 4 anni fa
    il lavoro non é un diritto, bensí un dovere: ognuno deve fare ció che la collettivitá in cui vive gli chiede e come contropartita riceve il "soldo" per vivere! Non piú angoscia per il lavoro che non c'é, reddito di cittadinanza e lavoro nelle forme che la collettivitá richiede. Il lavoro non é un diritto, ma un dovere ed il mondo cambia prospettiva: non piú attivitá studiate per fregare gli altri, per fregare i mercati esteri, per guadagnare di piú, per essere primi, per dominare sugli altri; no basta di tutto questo, bensí solo e soltanto vivere per vivere e non per essere al vertice della piramide, per dominare.
  • rob.ko 4 anni fa
    Sarebbe il caso di mettere in cantire una serie di leggi e normative che prevedano il concetto di concorrenza sleale nei riguardi di tutti quei paesi (v.emerganti) che producono fregandosene di tutti i parametri etico/giuridico/legali che esistono invece nei paesi nei quali esportano e che ne vincolano le produzioni ed il commercio. Chi non rispetta minimamente queste regole e schiavizza gli operai di cui si servono per produrre è giusto che subiscano delle penalizzazioni in entrata dei loro prodotti per riequilibrare i prezzi dei prodotti con i paesi più virtuosi e rispettosi delle leggi.
    • Robert Dragon Utente certificato 4 anni fa
      Ci sono imprese che delocalizzano in Austria e in Svizzera, dove i salari sono nettamente più alti! quanto dici è un problema, ma noi siamo oltre... il costo della produzione è troppo elevato anche per standard europei, e ciò dipende da fattori molteplici: tasse, infrastrutture, rigidità, corruzione, energia, giustizia, burocrazia. Fatti un giro in un'impresa un giorno, fatti spiegare quali sono i problemi, e vedrai che il salario al lavoratore non è quello principale
  • ivan pupolizio Utente certificato 4 anni fa
    Ma siete sicuri di non essere di sinistra? perché da questo post sembrerebbe proprio di sì... Allora perché il vostro Caro Leader continua a dire che destra e sinistra sono uguali, che voi siete oltre, ecc. ecc.? (PS. detto da uno orgogliosamente di sinistra)
    • gianni barbotti 4 anni fa
      Dio mio!! Ancora con queste caxxate di destra e sinistra....
    • guido ligazzolo Utente certificato 4 anni fa
      il pane non é di destra o di sinistra, il lavoro non é di destra o di sinistra, il malaffare non e di destra o di sinistra, la giustizia espressione delle leggi, applicata ed imparziale, non é di destra o di sinistra, le grandi opere non sono di destra o di sinistra ecc. ecc. Come vedi sei fuori, ma forse proprio non ce la fai ad uscire dalla tua prigione mentale. Ed il potere, quello che non vedi e senti, é contento di questo tuo limite.
  • Cristina Regno Utente certificato 4 anni fa
    Errata corrige al mio precedente commento: delocalizzazione, non localizzazione...mi scuso con i lettori. :-)
  • Antonio C. Utente certificato 4 anni fa
    .. e che dire poi di quelle multinazionali che fanno affari ( e tanti..) in Italia e che fino a ieri facevano almeno lavorare persone il Italia ma oggi stanno licenziando, mandando in cassaintegrazione o in mobilità per far lavorare persone all'estero? Aldilà delle considerazioni etiche ( che ormai non esistono più), possibile che non ci si pone il problema che, direttamente ( meno stipendi= meno tasee e contributo versati, indennità dispoccupazione, Casa integrazione ecc.) o indirettamente sono costi per la collettività in nazioni come l'Italia e solo profitti per altre nazioni ( es. Romania, Bulgaria...) che vedono i profitti di lavori pagati da imprese italiane ?
  • alfredo 4 anni fa
    Impignorabilità prima casa - Il decreto prevede l'impignorabilitá della prima casa per chi ha debiti tributari inferiori a 120 mila euro, eccetto le case di lusso. ORA , CHI HA FATTO UN FALLIMENTO o NON PUO' PIU' PAGARE PER MANCANZA DI LAVORO, AZIENDE PIU' O MENO GRANDI, SONO GIA' OLTRE 120.000 EURO DI DEBITO TRIBUTARIO- GIA SOLO CHI PARTE CON 40-50 MILA EURO DI DEBITO, IN 3 ANNI con equitalia SI TROVA A 200.000 €I DEBITO- MA CHE LEGGE E'?????? SE E' IMPIGNORABILE, DEVE ESSERLO SEMPRE!!!! PUNTO!!!! poniamo magari un tetto fino a 500/600 mila euro , oltre rateizzi il tuo debito per la differenza del valore....ES. DEBITO €700,00 IMPIGNORABILITA' FINO A €600,00 PAGHI PER 100.000 MA NON TOCCHI LA CASA!!!! IN PARTICOLARE SE CI VIVI!!!!
  • Cristina Regno Utente certificato 4 anni fa
    Questo post sembra un elogio a Merloni e alla sua famiglia, visto che la responsabilità della localizzazione viene attribuita alla attuale dirigenza. La famiglia Merloni ha sempre sostenuto i governi che hanno portato allo sfascio attuale, dalla DC in poi. Ergo.... questo post mi ha leggermente irritata, ....adesso capisco perché qualche eletto 5 stelle sembri voler remare contro il movimento e pendere per il pdl o il pd meno l....ma è una mia sensazione, sono molto diffidente ultimamente....
  • giovanni b. Utente certificato 4 anni fa
    LA FUGA.......................... LE LEGGI ITALIANE, A CUI HANNO CONTRIBUITO A SCRIVERLE I PARTITI DEGLI ULTIMI 60 ANNI, FAVORISCONO UNA COSA SOLA LA FUGA DA QUESTA NAZIONE DEL TERZO MONDO. LE TASSE SONO ALLE STELLE, LA BUROCRAZIA E' UN IMPEDIMENTO ALLO SVILUPPO, LA GIUSTIZIA E' PEGGIORE DI QUELLA MEDIOEVALE; IN UNA SITUAZIONE DEL GENERE CHI PUO' FUGGIRE SI AFFRETTA A FARE I BAGAGLI E PARTE. NON POSSIAMO RIMPROVERARE GLI ITALIANI CHE TROVANO COME UNICA SOLUZIONE L'EMIGRAZIONE. CARI PICCOLI ITALIANI PRIMA O POI ANCHE IL VOSTRO ORTICELLO DIVENTERA' STERILE.
  • Luigi Vicedomini 4 anni fa
    Beppe somiglia sempre più a quei mariti che parlano per una giornata intera di sesso, donne, posizioni di kamasutra e alla fine la moglie lo risponde " Ma qui si parla e si parla ma non si fa mai niente". Questo sei tu caro Beppe, parli e sparli ma di concreto che c'è?
    • guido ligazzolo Utente certificato 4 anni fa
      anche tu uno di quelli che aspettano che QUALCUNO risolva i TUOI problemi: gambe in spalla e datti da fare, amico mio, il tempo del fai, che io chiedo, é finito!
  • Viviana D. Utente certificato 4 anni fa
    L'Italia è un paese povero di gente ricca Questo dicevano negli a anni ottanta conoscenti in costa azzurra. Imprenditori "prenditori" che non pagavano le tasse e veleggiavano i nostri mari battendo bandiera panamense. Pensavo: prima o poi tutto questo porterà allo sfascio e naturalmente per sanare la situazione, lo stato per far fronte ai suoi impegni, dovrà mettere le mani nelle nostre tasche. Così è stato oggi l'Italia è un paese povero di gente povera. Ma dubito che coloro che veleggiavano abbiano oggi problemi di sostentamento. I soldi li hanno portati all'estero e molto ben occultati.Nel nostro paese hanno tenuto i debiti, le fabbriche che non reggono la concorrenza che accettano di tenere aperte solo con aiuti di stato. Ma che razza di classe imprenditoriale abbiamo? Esportiamola noi questa razza di imprenditori, anzi regaliamola alla Romania o alla Polonia che la mantengano loro, ma togliamo loro il marchio MADE IN ITALY. Quello è nostro e chi vuole apporlo lo deve farecon orgoglio e serietà perchè è la nostra tradizione è il lavoro creativo di generazioni che ci hanno preceduto. Che la FIAT vada dove vuole ma non si chiamerà più Fabbrica automobili Italia Torino, perchè l'Italia e Torino non la vogliono più. I mercanti ..fuori dal tempio!!!!!!!! Dobbiamo essere più orgogliosi di noi stessi, del nostro passato, solo così riusciremo a dare speranza in un futuro ai nostri figli. L'Italia è unica, potrebbe vivere di turismo arte e cultura.eravamo belli, intelligenti e amanti del bel vivere e siamo poveri abbruttiti e stanchi. Recuperiamo le nostre qualità e facciamo vedere di cosa siamo capaci.I lestofanti ........come dice Briatore .... Fuori !!!!!!!!
  • marika m. Utente certificato 4 anni fa
    Fatevi sentire ragazzi sempre più forte!dovete fare più informazione la gente non capisce e le notizie sono distorte Riprendiamoci le aziende e rimettiamoci al lavoro, abbiamo già visto esempi positivi di lavoratori che insieme hanno fatto ripartire la propria azienda. Non aspettiamoci niente dalla casta hanno venduto l'anima al divaolo e non possono più sentire e vedere ma solo servire come schiavi il denaro Siete la nostra speranza!
  • Giovanni faillaci 4 anni fa
    Sempre più soddisfatto di aver votato il M5 S. Andiamo avanti così!
  • Van G. Utente certificato 4 anni fa
    Pensiamo alle casse integrazioni e a quanto lo stato, tutti noi, abbiamo pagato in questi anni per tenere in piedi FIAT e adesso tanti saluti a tutti senza alcuna remora o responsabilità sociale, se ne vanno belli e buoni in America. Bene, giusto, i loro capitalo devono essere lasciati allo stato italiano in questi casi, e non so se bastano per un risarcimento, visto che si parla di qualche miliardo di euro lasciati a Fiat dallo stato italiano negli ultimi anni.
  • Marcello reddavide 4 anni fa
    È facile non delocalizzare: lo stato e gli italiani si fanno restituire i contributi di cassa integrazione e di finanziamenti a fondo perduto
  • almagemme 4 anni fa
    Ottima idea far restituire allo Stato e cioè al popolo italiano tutto quello che hanno avuto dal popolo italiano per fare le loro aziende: una specie di liquidazione per essere liberi di andarsene, restituendo allo Stato ciò che hanno avuto,non per andarsene ,lasciando il Paese svuotato bensì per crearvi benessere e pace sociale. Troppe aziende spinte dall'avidità berlusconiana, che ha spazzato via ogni senso umano, hanno interpretato lo sviluppo come distruzione di ogni valore morale e non come diffusione dei diritti umani . Il G8 di Genova ha segnato lo spartiacque tra democrazia e dittatura del profitto a costo d'uomo. Ed i responsabili di questa svolta terroristica dove sono? Perché non se ne parla? Il G8 di Genova ha dato mano libera allo svuotamento della democrazia ora interpretata come mano libera al capitale con tutte le conseguenze fin troppo palesi. Il nodo della questione e tutto lì: riprendere in esame la tragedia organizzata di Genova dal punto di vista storico... e Beppe se è un autentico liberal ne parli...La liquidazione di tutti i dissenzienti è stata la finalità del G8.
    • Gian A Utente certificato 4 anni fa
      Si sbaglia. E alla grande. Berlusconi non ha delocalizzato perchè altrove non lo vogliono. La Cinq è stato l'esempio, e altrove non ha preso piede.
    • Io Utente certificato 4 anni fa
      Siete MALATI di anti-berlusconismo. E i giornaletti comunisti vi hanno LAVATO COMPLETAMENTE IL CERVELLO. Le risulta che qualche azienda di Berlusconi abbia mai delocalizzato? O che abbia mai chiesto la cassa integrazione? O che abbia addirittura licenziato??? Guardi De Benedetti, piuttosto. Tessera n.1 del PD.
  • Nicola C. Utente certificato 4 anni fa
    questa volta, come molte altre volte sono d'accordo col blog di Grillo, (non sempre).Gli industriali che pensano solo al profitto, non li condivido affatto, ma li capisco:é nella natura umana cercare di avere sempre di più di quello che si ha, anche se è sbagliato.Bene.Allora quando un industriale vuole andare a produrre in un paese in cui gli costa meno creare prodotti,che vada pure. siamo in un paese libero. Però prima di andare lo Stato gli fa approfonditi controlli fiscali per accertare che non abbia evaso o non rispettato certe regole, ed eventualmente lo multa in modo consistente , che serva da esempio. Secondo lascia per legge tutti i macchinari nel capannone dove si trovano, perchè se li volesse esportare dovrebbe pagare una tassa per l'esportazione tale che non gli converrebbe più... L'Europa dovrebbe vigilare seriamente imponendo controlli assidui e inesorabili su tutti quei paesi che vogliono esportare nell'unione usando il marchio made in Italy falso, o qualsiasi altro di qualsiasi altro paese derubato del suo capitale di prestigio nei propri campi.Insomma una Benetton non può mettere l'etichetta made in Italy se produce la maglietta in Serbia o Pakistan o Venezuela, pena il divieto di esportare nei paesi che rispettano le leggi. La Cina e tutti gli altri che copiano e che trattano gli operai come schiavi sottopagati ed ipersfruttati, dovrebbero essere boicottati. Così si salverebbero le nostre fabbriche e i nostri lavoratori. Se occorresse in extremis tornerei ai dazi. Si dice: ma no, la globalizzazione è utile anche a noi! NO! Se la Ferrari andasse a produrre in Cina ci guadagnerebbe Montezemolo e pochi altri azionisti, ma Gli Italiani che lavorano nella zona di Modena diventerebbero disoccupati!Affanculo la globalizzazione! Se non fossimo nemmeno entrati nell'Euro,(ma con politici onesti ed efficienti, una diversa mentalità civica, e una burocrazia meno frenante), ce la caveremmo molto meglio da soli, con la terra, col turismo,con arte,artigianato....
  • Alberto Dalessandro Utente certificato 4 anni fa
    Beh, ragazzi, quando date risposta a qualcuno mi farebbe piacere leggere anche il post verso il quale rispondete. Quindi, oltre al nome di chi posta, gradirei che specificaste anche il giorno ed ora (precise) del post a cui rispondete. Grazie a tutti.
  • franco b. Utente certificato 4 anni fa
    ...QUANDO Kurt Cobain PARLAVA DEL SUO STOMAVO PERENNEMENTE DOLORANTE E NAUSEATO...ECCO,E' QUELLO.
  • Marco M. Utente certificato 4 anni fa
    IN RISPOSTA A DanieleC55 Hai ragione su TUTTO riguardo alle banche che vengono salvate con i soldi nostri. Sono INCAZZATISSIMO anch'io, che credi? Il problema è che il mercato non può funzionare se il produttore (la banca in questo caso che vende e compra capitali) sa che non fallirà. Il problema grosso, per come lo vedo io, è questo: da una parte le banche: "tanto c'e' lo stato che ci copre il culo" e quindi via che facciamo quel che vogliamo ... (pensa a una banca con tre le lettere che inizia con M e finisce con S); dall'altra parte lo Stato: "noi facciamo il debito che ci pare, tanto ci sono le nostre banche che ce lo sottoscrivono". In termini tecnici: AZZARDO MORALE, da tutte e due le parti. E noi in mezzo a pagare. Il bel giochino entra in crisi quando la recessione morde (che fa perdere soldi alle banche: le imprese che falliscono smettono di ripagare i debiti ...) e i tassi sui titoli pubblici salgono e impediscono alle banche di vendere i titoli stessi in portafoglio senza subire perdite rilevantissime. E la banca, di colpo, si trova costretta a chiudere i rubinetti. Sei d'accordo? Ma questo che ho illustrato non mi piace proprio per niente e non c'entra un ca**o con il mercato. Proprio niente! E nulla c'entra in generale con il liberalismo economico (in Italia si sono inventati la parola "liberismo" che la propaganda cattocomunista ha rivestito di un che di laido e improponibile). Se si opera su un mercato "vero", se si sbaglia, si fallisce. L'azzardo morale D-E-V-E essere punito. STOP. E, nel nostro caso, dovrebbero andare avanti le banche più prudenti, meno aggressive, più capitalizzate, più oculate. Se ciò non accade è perché sono falliti regolamentazione e controllo, che non hanno impedito ad alcune banche di assumere rischi sistemici (se falliscono quelle è come se fallisse lo Stato e quindi si finisce TUTTI nella m**da). Lo ripeto: non è il mercato che ha fallito, è lo Stato che non fa il suo mestiere (s'indebita e non controlla).
  • Daniele M. Utente certificato 4 anni fa
    Queste sono le cose che voglio leggere nel blog. Nell'assenza di regole che devono imporre gli Stati, la globalizzazione si è sviluppata su principi contrari all'etica di solidarietà. Si continua a schiavizzare il terzo mondo, togliendo lavoro in occidente. Invece di dare opportunità di crescita e sviluppo tutelando la sicurezza e i diritti dei lavoratori in quei paesi(la tragedia di Dacca è emblematica), si pensa di equilibrare il divario abbassando stipendi e garanzie nei paesi industrializzati. Tutto questo solo per continuare ad arricchire un'elite finanziaria la cui avidità è immorale. Ma di fronte all'assenza dei governi, non siamo completamente inermi, ORGANIZZIAMO IL CONSUMO CONSAPEVOLE: penalizziamo le aziende che delocalizzano, che inquinano; premiamo comprando i loro prodotti solo quelle che hanno comportamenti virtuosi verso i dipendenti, i consumatori, l'ambiente, investono sul territorio e se si espandono in altri paesi sono coerenti agli stessi principi, con la produzione locale li destinata.
  • Massimo LND Utente certificato 4 anni fa
    Finalmente si passa parola ai progetti in parlamento..chi sta analizzando le conseguenza di azioni di nazionalizzazione forzata o comunque limite alla proprietà? Credo sia doveroso un approfondimento di esperti su scenari generali (blocco investimenti imprese estere, modifica del diritto, ecc) altrimenti si segue un utopia e non un'ideologia. Consiglio pubblicazione video di questi approfondimenti con CV dei partecipanti.
  • GIOVANNI PUCA 4 anni fa
    Beppe , HO AVUTO TEMPORANEAMENTE SOSPESO IL MIO ACCONT, DOPO UN GIORNO HO RIAVUTO IL COLLEGAMENTO. QUESTA E' LA SCRITTA CHE COMPARIVA. Il tuo account è stato temporaneamente sospeso. È stata rilevata un'attività sospetta nel tuo account Facebook, che è stato temporaneamente sospeso come misura di precauzione. Il tuo account potrebbe essere stato danneggiato poiché hai immesso la tua password in un sito creato per assomigliare a Facebook, che ti ha invece "rubato" la password. Questo tipo di frode è chiamato "phishing". BEPPE TI CHIEDO, SE HO BISOGNO DI AIUTO IL NUMERO DA CONTATTARE QUALE E'? Ciao Beppe, nabbraccio da Giovanni da Brindisi CON LA NOSTRA ONESTA'RAGGIUNGEREMO PRESTO IL 51%. IO GIOVANNI DI BRINDISI STO CON BEPPE GRILLO SENZA SE E SENZA MA.
  • DanieleC55 4 anni fa
    A PROPOSITO DI EUROPA .... "Shock economy in tredici righe. Riassumendo i concetti principali di questo piccolo corso di economia per eurotartassati, abbiamo scoperto che il pensiero unico neoclassico è un insieme di regole pratiche per arricchire illimitatamente chi era già ricco ed impoverire (anche qui potenzialmente in modo illimitato) chi era riuscito, con una vita di lavoro, a farsi una certa posizione nella classe media. Gli strumenti principali di questa strategia, che altro non è che guerra di classe dichiarata dai ricchi contro i poveri e le classi medie e che è giunta allo scontro finale all'ultimo sangue, sono la deregulation finanziaria e il controllo antidemocratico sulla moneta, ottenuto mediante l'eliminazione della sovranità monetaria e l'aggancio a monete troppo forti (Argentina/dollaro, Eurozona/euro). Classi politiche collaborazioniste, vendute e traditrici, sono incaricate in ciascun paese di attuare la legislazione pro-ciclica che favorisce la caduta, una dopo l'altra, di ogni roccaforte di resistenza in ambito di mercato del lavoro, di welfare e di partecipazione democratica. E' il più grande attacco alla democrazia dall'invasione della Polonia nel 1939 ma la cosa non è ancora chiara alla maggioranza della popolazione europea". QUESTA E' L'EUROPA CHE VOGLIAMO? L'EUROPA DELLE DIRETTIVE FASULLE? L'EUROPA DEL DISASTRO? DOBBIAMO DISCUTERE CON ALTRE FORZE EUROPEE CHE LA PENSANO COME NOI E RIPRENDERCI L'EUROPA DELLO STATO SOCIALE, DELLA CIVILTA', DELLA CULTURA, DEI POPOLI E DELLA LIBERTA'! Un e-lettore.
  • Mirco Bergamo Utente certificato 4 anni fa
    Ottimo intervento Patrizia. E' successa la stessa storia più o meno con tutte le imprese italiane, magari acquisite da capitale straniero che dopo una fase di finanziamento da parte delle Regioni interessate per il rilancio produttivo, hanno licenziato e chiuso le loro attività, trasferendole all'estero e scaricando i costi su tutti noi. E' un piano che va avanti da molto tempo. La Fiat ad esempio, ha condizionato questo paese per molto tempo e solo oggi ci si accorge di quello che accade con le nostre industrie. E' un panorama desolante dove molti italiani "miopi" continuano a dare il loro voto proprio ai fautori di questa rovina.
  • DanieleC55 4 anni fa
    IN RISPOSTA A MARCO M. CHE EVIDENTEMENTE NON CONOSCE IL "MERCATO". "Fare i liberisti con il culo dello Stato (cioè con il nostro). Siccome, lo sapete, le banche sono troppo grosse per fallire, quando una banca grossa è sull'orlo del fallimento lo Stato deve rimediare. L'odioso Stato della Spesapubblicaimproduttiva, il Grandefratello, il nemico della liberainiziativaprivata. Quello che impedirebbe al mercato di autoregolarsi sabotandogli il termostato. Funziona così. Le banche, da quando non sono più obbligate a scegliere se dedicarsi al credito oppure alla speculazione, trovano sempre più divertente giocarsi i capitali al casinò di quest'ultima. Magari nelle oscure dark pools. Quando perdono, perché con i derivati non si scherza, si ricordano della loro funzione pubblica, si mettono il vestito buono da cassa di risparmio e vanno a batter cassa dallo Stato. E' come avere un parente stretto ludopatico, che si gioca lo stipendio alle macchinette perché, una volta ottenuti i fondi per salvarsi, questi mica mettono la testa a posto ma ritornano a farsi ancora di più di derivati. Ricordate la contraddizione all'inizio del mercato che si autoregola in regime di deregulation? Eccone un'altra bella grossa, di contraddizione, sempre grazie a quei geni dei neoclassici. Lo stato che non deve interferire con i meccanismi del mercato ma che DEVE intervenire per salvare le banche PRIVATE con soldi PUBBLICI". Un e-lettore.
  • Alessandro P. Utente certificato 4 anni fa
    Il Problema dei Privati,non è una cosa che fa parte della funzione Politica Organizzativa.Tuttavia se al Posto di inventarsi tasse su tasse,avessero lasciato creare evoluzione e sviluppo mondiale questo problema non ci sarebbe stato.In secondis,se lo stato vuole continuare cosi,dovra minimo precedere ad un sussidio di disoccupazzione.Io consiglio vivamente di detassare il Lavoro,di cambiare tipologia di metodo nei confronti del Lavoro.Le aziende non devono chiudere.Se tu togli le tasse sul Lavoro ri prende a girare denaro.Se dimezzi l'iva e non pretendi tasse dai produttori,lo stato incasserebbe egualmente anzi molto di piu.Se non invertite i processi ,si va verso la fine di tutto.
  • Paola R. Utente certificato 4 anni fa
    he il sistema stesso di cui lui è formalmente a capo è congegnato proprio in modo da creare debito all'infinito. Poi arriva l'avvertimento: "prima o poi si viene puniti ed è esattamente quel che è successo"! In realtà, lo scopo di questi signori (i signori del denaro) è che lo Stato svenda sue proprietà per restituire questo debito inesistente! A questo mirano: appropriarsi di beni reali della comunità in cambio di carta che loro creano dal nulla. Per poi, ovviamente, dare origine a un nuovo ciclo di indebitamento. Per questo si rimane veramente senza parole di fronte alla disinvoltura con cui persone, come Mario Draghi, che non possono non essere al corrente di questo meccanismo, se ne escano con affermazioni che rappresentano invece una negazione del fatto stesso. Queste dichiarazioni fanno breccia e trovano consenso in quelle persone (purtroppo molte) che si sono fatte ingannare dal falso luogo comune che l'esistenza del debito pubblico sia conseguenza del fatto che lo Stato si è comportato come una famiglia che ha speso troppo, che è vissuta al di sopra delle sue possibilità, che ha sperperato e che per questo ha dovuto indebitarsi. Quante volte l'abbiamo sentito ripetere in televisione da personaggi del sistema, come per esempio Giuliano Amato! Perché questo è un falso? Perché fra lo Stato e una famiglia esiste una differenza fondamentale: lo Stato è sovrano, una famiglia no! Semplice! Senza scendere in dettagli, possiamo asserire che una famiglia può indebitarsi perché non può stamparsi la propria carta-moneta, invece lo Stato, in quanto sovrano, può stampare la carta moneta di cui necessita (rispettando ovviamente delle regole). Quello che è successo nell'Eurozona è che agli stati è stata sottratta la loro sovranità, all'insaputa dei rispettivi popoli. Il signor Mario Draghi dovrebbe spiegarci come mai la BCE crea denaro e lo presta alle banche commerciali al tasso di interesse dello 0,5% e queste lo prestano agli stati (che non sono liberi di fare alt
  • Paola R. Utente certificato 4 anni fa
    Si rimane sempre più basiti per certe dichiarazioni fatte da personaggi che rivestono ruoli di rilievo nelle istituzioni finanziarie, in particolare se queste dichiarazioni sono rilasciate addirittura dal capo (formale) della più importante istituzione finanziaria europea, che è la BCE. di Cesare Padovani Questi signori (del denaro) fanno finta di non sapere che quello che loro chiamano debito pubblico degli stati (e che pure noi per ignoranza ci siamo lasciati convincere a chiamare in questo modo) nasce per ragioni strutturali: gli stati non possono stampare la moneta che usano, ma sono costretti e obbligati a prenderla in prestito dal sistema bancario (con a capo, formalmente, la BCE) che la crea dal nulla e la presta a interesse. Questo meccanismo contiene implicitamente in sé l'impossibilità di restituzione del relativo debito. Infatti, per via degli interessi, gli stati dovrebbero restituire più carta-moneta di quella che ricevono in prestito. Inoltre, poiché la carta-moneta è indispensabile alla vita economica della comunità (si potrebbe dire che ne rappresenti il sangue), segue che gli stati non possono nemmeno privarsi di quella ricevuta in prestito. La conseguenza di ciò è che il debito pubblico aumenta inevitabilmente nel tempo. Inoltre, esso segue un andamento più o meno esponenziale, in quanto il debito è calcolato con la formula dell'interesse composto (ANATOCISMO). Allora? E' un debito questo? Nooooo, questa è una truffa, è una rapina!! E' la più grande rapina della storia dell'umanità, è la più grande truffa della storia dell'umanità! Pertanto, questo debito è illegittimo ed immorale. Come si fa a restituirlo? E' fisicamente e matematicamente impossibile restituirlo!Il debito pubblico, è inestinguibile! Alla luce di queste considerazioni, l'affermazione del governatore della BCE (se non ci sono errori nel riportarla) "Non può esserci crescita con una creazione infinita di debito" appare veramente ridicola, dal momento che il sistema stesso di c
  • simonetta . Utente certificato 4 anni fa
    aumentare la tassazione per chi delocalizza e niente aiuti da parte dello stato
    • maria . Utente certificato 4 anni fa
      Io direi DIMINUIRE la tassazione per chi non delocalizza, ( cioe' incentivare a stare in Italia ) La politica delle "punizioni" NON e' mai servita a nulla e ha sempore creato una atmosfera negativa, e' molto meglio una politica incentivante che crea positivita' e creativita', ma questo sembra dimenticato in questo paese dove tutti amano accusare, ma nessuno ama costruire positivamente.
  • Matrix 37 Utente certificato 4 anni fa
    RESET...Il mio stato e´diverso...ha leggi diverse...nel mio STATO sono in parte percentuale...che vuol dire che il guadagno dello stato e´in percentuale anche mio essendo cittadino dello stato mi spetta la mia parte o no ?...E´questo il concetto su´cui lavorare con leggi giuste sotto l´ugualita´dell´umanita´stessa...riscrivere ogni paragrafo della legge che conosciano pendere solo da una parte...rifare LA LEGGE CON UGUALITA´NEL RISPETTO DELL´UMANITA...
  • Giuseppe Immordino 4 anni fa
    1425 ESUBERI IN NOME DEL PROFITTO SPECULATIVO,VERGOGNA!!!DOVE STA' LO STATO COSA FA'IL GOVERNO,QUESTO NON PUO' ESSERE PERMESSO E' UNO SCHIFO. COMUNQUE SE VOGLIONO ANDARSENE CHE VADANO MA I MACCHINARI PER LA PRODUZIONE I PROGETTI I CAPANNONI DEVONO RIMANERE NELLA DISPONIBILITA'DEI 1425 SIGNORI DIPENDENTI CHE CONTINUERANNO A PRODURRE ELETTRODOMESTICI SEMPRE PIU' INNOVATIVI CHE NOI ITALIANI COMPREREMO. TENETE DURO IL M5S E CON VOI.
  • sergio pucci 4 anni fa
    condivido pienamente ! invito i vari m5s dei comuni interessati a questi esuberi penso anche il mio comune Foligno di unire le forze x trovare soluzioni a questo problema .
    • federico allegrucci (jumbok) Utente certificato 4 anni fa
      concordo pienamente anche perchè per molte realtà i confini sono diversi da quelli sulla carta.Federico m5s Gubbio
  • Davide B. Utente certificato 4 anni fa
    PROPOSTA DI LEGGE: "E' fatto divieto agli esercenti attività di vendita di prodotti all'ingrosso o al dettaglio nel territorio italiano la vendita di prodotti privi di marchio made in Italy".
    • guido ligazzolo Utente certificato 4 anni fa
      ed avanti con i prodotti falsamente certificati!
    • Davide B. Utente certificato 4 anni fa
      perché invece adesso che stiamo diventando? (pensa alle cazzate tue).
    • Io Utente certificato 4 anni fa
      Così diventerebbe Corea del Nord anche l'Italia. Evitiamo di sparare cazzate, please. Tra gli estremi, c'è il giusto compromesso. Lo scambio commerciale ha sempre arricchito le nazioni. Ma la cosa va gestita con criterio, non come ora.
    • Davide B. Utente certificato 4 anni fa
      la Corea del Nord non lo so che cosa sa produrre. L'Italia è in grado di fabbricare le cose migliori del mondo, e invece, per soddisfare le logiche mondialiste, siamo costretti a smettere di produrre la roba nostra e a riempirci di monnezza estera (per es. quella cinese).
    • Io Utente certificato 4 anni fa
      Corea del Nord?
  • Davide B. Utente certificato 4 anni fa
    PROPOSTA DI LEGGE: " E' fatto divieto apporre il marchio made in Italy o altra dicitura equivalente a prodotti, di qualunque genere, realizzati in tutto o in parte fuori dal territorio italiano".
  • Alessandro B. Utente certificato 4 anni fa
    La mia è un'idea non sò quanto realizzabile e ad alcuni potrebbe sembrare anche strampalata... o magari, qualcuno, l'aveva già presa in considerazione. Visto che siamo in tanti ad essere disoccupati o quasi, visto che tra noi c'è anche chi ha competenze legali, di organizzazione... e chi è anche Imprenditore... : Perchè non costruirci una sorta di sportello/banca del lavoro e/o di formazione al lavoro? Un nostro mercato/scambio tra società e/o singoli individui riconosciuti "eticamente" corretti: una "Piazza Lavoro" da difendere ed onorare. Perchè oggi, per lavorare, devo essere subordinato ad autentici truffatori? A gruppi di cooperative, consorzi o agenzie di lavoro interinale che portano danaro alle mafie e aiutano persino, spesso, il nero delle multinazionali (che uccidono le PMI, che dietro di se lasciano terra bruciata) rimanendo per giunta impuniti davanti alla legge e... continuano a delinquere? Perchè devo lavorare "contro i miei stessi interessi" ingrassando chi, a poco a poco, mi/ci uccide?! E' vero che, a monte, andrebbe rivista tutta la legge che regolamenta i rapporti di lavoro e..., ma è in questo mare che purtroppo ci costringono a navigare... e io preferirei remare dalla parte giusta! Un'altra iniziativa che mi sento di suggerire è: perchè non proporre una pagina pubblicitaria di vero "Made in Italy": spesso, nel dubitare della scelta di alcuni marchi piuttosto che altri, cerco vanamente informazioni: nemmeno internet riesce a "rispondere pienamente ai miei quesiti": spesso si legge made in Italy ma poi di Italy c'è ben poco.
    • Elisabetta Rosi Utente certificato 4 anni fa
      Caro Alessandro, la tua non è affatto un'idea strampalata; direi che la realizzazione di un mondo parallelo in cui si lavori onestamente, senza doverci difendere dagli imbroglioni,puo' sembrare strampalata solo a chi crede ancora che questo sia il miglior mondo possibile.
    • DanieleC55 4 anni fa
      Trovo sensata la tua idea, comunque prova anche ad immaginare la compartecipazione agli utili da parte del collaboratore dell'impresa. Ti assicuro che lavorare allora sarebbe tutt'altra cosa. Un el.
  • Marco M. Utente certificato 4 anni fa
    Non sono d'accordo con il post sull'INDESIT. SELVAGGIO e' lo Stato Italiano che non permette più di fare impresa per i motivi ormai ben noti (fisco, burocrazia, politica - TUTTE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA). Basterebbe un po' di liberalismo in più, introdurre il Mercato (che NON E' un istituzione selvaggia come i media vogliono farci credere) là dove manca. Si ridurrebbero i costi, i politici la burocrazia e la corruzione connessa ecc.ecc.. E gli imprenditori rimarrebbero QUI. Con il 70% della tassazione (i dati sono ufficiali) il nostro Paese è diventato un paese COMUNISTA (siamo più comunisti noi dei cinesi - e di gran lunga, anche). Lo VOGLIAMO CAPIRE O NO? La fuga non si cura con più SOCIALISMO ma con PIU' MERCATO (regolato: senza regolamentazione e controlli il mercato non esiste).
    • Matrix 37 Utente certificato 4 anni fa
      Il mio stato e´diverso...ha leggi diverse...nel mio STATO sono in parte percentuale...che vuol dire che il guadagno dello stato e´in percentuale anche mio essendo cittadino dello stato mi spetta la mia parte o no ?...E´questo il concetto su´cui lavorare con leggi giuste sotto l´ugualita´dell´umanita´stessa...riscrivere ogni paragrafo della legge che conosciano pendere solo da una parte...
    • Gian A Utente certificato 4 anni fa
      Mi trova in accordo con la sua osservazione. Meno lo stato pilota l'economia, e più i risultati positivi non si faranno attendere. Una economia complessa come quella Italiana, non può essere pilotata dallo stato, soprattutto poi se chi lo fa ha interessi opposti (come ha dimostrato da un paio di anni ad oggi) a quelli dell'imprenditore.
  • Gian A Utente certificato 4 anni fa
    Lo riporto in cima perchè mi sembra importante. "Distruggete l’agricoltura per industrializzare e così distruggerete l’Italia”. Quanto c'è di vero!!! Ma quanto!!! Ricordiamo la politica anti agricoltura dell'Italia, iniziata almeno 30 anni or sono. Almeno 30. Quando si dava un premio (??) per NON coltivare i terreni. NON COLTIVARE!!! Oppure un "premio" di 1 milione di lire per ogni capo da carne abbattuto e non più integrato. Stalle moderne appena costruite e mai più entrate in funzione. Le quote latte, per cui paghiamo salate multe se superiamo la produzione imposta. Dare denaro per non produrre o multare per eccesso d produzione. Solo in Italia. Le arance venivano distrutte perchè si dovevano (ma anche adesso) ritirare prodotti europei. E l'elenco non si ferma qui. Gli altri stati si sono fatti i loro interessi e hanno ben difeso il loro patrimonio: si tratta di produrre il cibo, non lamiera; parliamo di catena alimentare. Non si può assistere inermi a: versare onerosi contributi all'europa con ritorno di circa 2/3; dover limitare la nostra agricoltura perchè si compra dagli stati europei; assistere alla (S)vendita delle nostre aziende agli stranieri per poi delocalizzare all'estero; Non si può. O si versano contributi, o non si produce. Delle due cose una. Considerato poi che le manifatturiere scappano dall'Italia... L'agricoltura italiana è stata penalizzata per consentire l'esportazione dei prodotti industriali (l'equilibrio della bilancia commerciale). Magari per poi sentirci dire di mangiare gli insetti perchè non ci sarà più cibo a breve. Se li mangino loro gli insetti.
  • fulvio randazzo Utente certificato 4 anni fa
    Il capitalismo ha le sue regole e la principale è quella di realizzare il massimo profitto con il minimo dei costi. Il comportamento degli imprenditori che delocalizzano è coerente con questo principio. Per contrastarlo è necessario incentivare al massimo i sistemi di produzione cooperativi. Solo cooperative solidali e ben funzionanti possono contrastare questo fenomeno ed è importante cominciare subito visto che questa situazione ci accompagnerà ancora per diversi anni. fulvio
  • marco cipollini Utente certificato 4 anni fa
    sono pienamente d'accordo con quello che scrive l' onorevole cittadina PATRIZIA TERZONI SULLA DELOCALIZZAZIONE DELLE AZIENDE questo dimostra ancora una volta LA BONTA DELLE IDEE e la volontà di risolvere i problemi del M5S, peccato che in parlamento DALL'OPPOSIZIONE si possa SOLO DENUNCIARE E PROPORRE NON ESEGUIRE MEDITATE...GRILLINI.....MEDITATE.
  • Susi V. Utente certificato 4 anni fa
    e che mi dite del la delocalizzazione del tessile,nessuno ne parla, milioni di posti di lavoro persi ,e poi la gente compra la firma convinti che sia made in italy e invece hanno staccato l'etichetta made in china e messo made in italy, questo loro lo chiamano i capi ricondizionati,ma de che ,sempre contraffazione è e ve lo dice una che lavora nel tessile che è in cassa integrazione.comprate italiano per salvare la nostra terra e forza m5s sempre
  • carlo scartoni 4 anni fa
    -bravissima!!!!
  • maria s. Utente certificato 4 anni fa
    SEQUENZA TEMPORALE 1. Europa- corona di stelle 2. Euro 3. Apertura delle frontiere 4. Trattato misconosciuto 5. Idem 6. Idem . . Delocalizzazione Alla luce degli attuali risultati l’oligarchia finanziaria, economica e politica ha perpetrato un bel progetto: noi deteniamo il potere dell’euro con il quale controlliamo gli pseudo-stati sovrani, agli stati-sovrani e popolazioni annesse lasciamo i loro ordinamenti, istituzioni, leggi, regole, insomma, tutto come prima, così non si accorgono di niente, apriamo le frontiere, mescoliamo i popoli così come si trovano, ognuno con la sua cultura, lingua, economia; i più poveri e i delinquenti correranno verso i paesi più accoglienti e permissivi (vedi l’Italia), liberalizziamo gli scambi di commercio e produzione, ogni tanto un trattatello qua e là per portarci avanti, di cui nessuno capirà importanza e conseguenze perchè i media si sa non danno queste notizie (al parlamento europeo i nostri più che eletti, inviati dai partiti, capivano qualcosa di quello che gli succedeva intorno, oltre a pavoneggiarsi per la carica e ad incassare lauti stipendi? Io non lo credo). Mescoliamo ben bene e aspettiamo qualche anno. Quando dilagheranno corruzione, delinquenza, debito pubico, svuotamento delle istituzioni, diritti alienati, incapacità ( e connivenza) dei governi a fronteggiare il caos che ovviamente si instaurerà, arriviamo noi e dettiamo legge. Stanchi, rincitrulliti dallo spaesamento e dalla paura, (spread) avanziamo con un governo tecnico, la popolazione si ridurrà a licenziati, esodati, derubati, la piccola industria distrutta, artigianato negozi pensionati cittadini tutti spolpati dalle tasse, si scaglieranno l’uno contro l’altro, A noi questo non darà alcun fastidio. Che si ammazzino pure. Coloro che si salvano perché collusi, furbi, corrotti, mafiosi, casta, sono nostri vassalli che continueranno l’opera spolpando la loro gente ben bene a nostro vantaggio. Ce li teniamo cari, li favoriamo, li premiamo.segue sotto
    • maria s. Utente certificato 4 anni fa
      Ecco l’Europa e l’Italia della schiavitù contemporanea. Vogliamo parlare di Indesit?
  • renato m. Utente certificato 4 anni fa
    Basta con questa immigrazione. Nessuna cittadinanza italiana per i clandestini. Che la ministra che tifa Congo ma che non pensa all’Italia se ne torni da dove è venuta e vada in Africa a fare i suoi predicozzi di parte. Invece di pensare a non fare emigrare i nostri giovani italiani questi politicanti imbroglioni pensano a fare avere la cittadinanza a tutta la marmaglia che entra da noi. Ma poi ce ne fosse poca… La clandestinità è reato e deve rimanere tale. Tutto questo voler fare per gli stranieri serve solo per distrarre i finti perbenisti cattocomunisti con le tasche e la pancia piena dai problemi reali. Chi ha del suo che faccia solidarietà con ciò che ha e non imponga con prepotenza le proprie idee. Perché non si fa un referendum per vedere cosa ne pensano gli italiani della ministra Kyenge e delle sue becere idee? Ora bisogna preoccuparsi di tutelare il lavoro in Italia degli italiani. Come? Anche imponendo dazi, impedendo la delocalizzazione all’estero di imprese italiane. L'Italia istruisce i propri cittadini, gli assicura la scuola, la sanità, i servizi ed è ora che pretenda dai propri cittadini i frutti dell'ottima formazione e organizzazione che gli ha garantito. Chi sbaglia deve pagare. Il MPS è uno scandalo? Che vada istituzionalizzato, assorbito dallo Stato. E così con tutti. La globalizzazione incontrollata è una iattura da evitare e se ditte italiane decidono di andare all’estero per guadagnare sulle spalle dei lavoratori, che gli si faccia pagare quel guadagno ingiusto al momento di far rientrare le merci in Italia così da ridistribuire la ricchezza e da garantire il reddito di cittadinanza per gli italiani e non per i clandestini. Italiani in Italia, gli altri ospiti se ci conviene. E subito un referendum per l’Euro. Infine via la ministra nominata dai nominati Kyenge e la nominata dai nominati Boldrini, due persone che rappresentano solo due facce della stessa medaglia e non certo le volontà degli italiani.
  • aldo delli carri 4 anni fa
    la fABBRICA NON SI OCCUPA MA SI DISTRUGGE PER TOGLIERE AL PADRONE E AI SINDACATI L'ARMA DEL RICATTO.....
    • Io Utente certificato 4 anni fa
      Ottima soluzione. Bravo. Distruggere è sempre la migliore soluzione... ehm... NO!
  • marina allegrini Utente certificato 4 anni fa
    bene perche' non nominare un avvocato che faccia una denuncia alle autorita' competenti di tutte le violazioni da lei esposte facendo subito richiesta del sequestro di tutte le attrezzature????? non bisognasoffermarsi solo sulle azioni degli altri m contrastarle insieme ai lavoratori della fabbrica che sono certa vi seguirebbero senza indugi la magistratura e' lunica forza che puo' venire incontro alle ingiustizie uusiamola senza perdere tempo fate vedere di che pasta e' fatto il m5s auguri a tutti i deputati e senatori m5s
  • eugenio . Utente certificato 4 anni fa
    non scagliamoci contro chi delocalizza, molto presto l'italia sarà meta ambita per le imprese europee che vogliono investire in un paese del terzo mondo
  • Fa Rossi Utente certificato 4 anni fa
    Italia e mondo: come aggiornare il sistema. 1)Dobbiamo rivedere l'intero sistema anche analizzandone i principi fondamentali e rimettendoli in discussione almeno in qualche caso; 2)dobbiamo, purtroppo, creare una scala di priorita` tra i diritti;al momento sembrano tutti ugualmente importanti e quindi sempre piu` falliamo nel garantirli; (ad esempio il diritto alla pensione sembra diminuire sempre piu` eccetto che nelle parole dei politici; il diritto ad un lavoro; il diritto alla casa; il diritto di liberta` di parola; il diritto di poter decidere della propria proprieta` privata liberamente; il diritto di non essere tassati due volte; il diritto alla salute eccetera; a me questi diritti paiono in potenziale e spesso fattuale contrasto.Quali di questi possiamo difendere? Quali possiamo garantire al 100% in un modo globalizzato? Quali dobbiamo solo dichiarare come obiettivi la cui realizzazione e` completamente lasciata alla iniziativa dei cittadini.) 3) Dobbiamo capire quali sono gli ambiti di azione reali delle nostre leggi oggi; (spiego meglio: le leggi sono nazionali ma gli umani del mondo sono quasi tutti non italiani, quando le nostre leggi pertendono di governare il resto del mondo senza averne ne leggittimita` ne potere reale siamo ridicoli e finiamo per farci danno.) 4)Qualsiasi soluzione si scegliera` dovra` essere coerente con la situazione reale;(ad esempio: se si scrivono leggi che pretendono di regolare il comportamento dei cittadini sulla rete senza avere di fatto strumenti reali per implementare tali leggi, allora si e` semplicemente coglioni anche se l'intenzione della legge e` nobile. Un altro esempio le regole del nostro sistema pensionistico: i) pretendono di regolare non cittadini inclusi cittadini europei. ii) massacrano la liberta` dei cittadini italiani, spesso costretti alla scelta tra la disoccupazione con speranza di pensione nel sistema italiano o la rinuncia alla pensione accettando una offerta di lavoro all'estero a tempo determinato.
  • enzo barnabei 4 anni fa
    Per ogni azienda che sposta la propria produzione dall'italia, rimpiazziamola con la partecipazione di tutti con pari diritti, una forza lavoro organizzata è un'enorme garanzia per qualsiasi iniziativa. Si dovrebbe diffondere una nuova cultura di fare impresa, organizzarsi in liberi gruppi di lavoro. Conoscenze e competenze si acquisiscono e si moltiplicano in una comune crescita. Un modello d'impresa fondata sulla necessaria interdipendenza ma salvaguardando il nostro essere legato ai nostri valori, facendo convivere il profano (necessario per la pagnotta) e il divino per tutto il resto. Si può fare, ne siamo capaci, dipende da ognuno di noi, basta delocalizzare i nostri progetti.
    • Io Utente certificato 4 anni fa
      Un esercito di straccioni non va da nessuna parte. Le imprese le fanno gli imprenditori (bravi) non gli operai. Gli operai sono forza lavoro. Bisogna non far scappare gli imprenditori con tasse, burocrazia e minacce penali permanenti.
  • rino lagomarino Utente certificato 4 anni fa
    In questo post c'è un breve virgolettato in corsivo di Patrizia Terzoni, parlamentare grillina alla Camera, specializzata in Economia (credo) e in Discredito dei suoi compagni che vanno dalle suore per risparmiare mentre lei ha già dichiarato al solito microfono di legno, che 2.500,00 € al mese non le bastano. Anzi, ha pure consigliato la giornalista d'indagare su costoro che dicono che gli va bene così, perché a lei 'sta cosa puzza di bruciato. Allucinante. Non c'è quindi da stupirsi che possa comparire una sua firmetta a piè post sul Blog di Beppe Grillo. In questo ribollire di acque agitate tenere la barra ferma non è facile. Soprattutto poi se ci si distrae per qualche bel faccino a bordo della "Concordia"... si sa già come va a finire. Quindi capisco che anche le assemblee del M5S stiano approntandosi ad essere un mattatoio per la caccia alla poltrone: la solita vecchia storia su cui si fonda l'ideale dei più. Se è così le mie valigie sono già pronte. Anzi, non vedo l'ora. Con tanti saluti. Spero però di no. Quest'ultima delusione alla mia età (la stessa identica del Beppe, inter e nazionale) penso che mi seguirebbe fino alla tomba, ovunque andassi. Chiedo dunque almeno un po' di pietà a Grillo per tutte le promesse fatte a chi gli ha dato il voto. Non è stato un voto di protesta ma di Fede. Mi sono rincoglionito? Così presto? E che cazzo, non levatemi anche la Speranza!
  • Franco Della Rosa 4 anni fa
    COMPRARE ITALIANO É UN OBBLIGO !!! CHI NON CONDIVIDE LA CHIAMI LA RIVOLUZIONE FATTA IN POLTRONA !!!
  • giacinto ciminello 4 anni fa
    Oltre ai Governi, i SINDACATI che fanno???? Tutti oramai si GLOBALIZZANO, solo i nostri SINDACATI restano in forma domestica addomesticata. Andassero in giro per l'EUROPA a spronare i loro equivalenti per fargli comprendere che doveri ma anche diritti sono uguali e che industriali ma sopratutto finanzieri sono solo sanguette da costringere a comportarsi bene, tutti insieme anche in questo, forza.L'EUROPA possiamo essere noi !
  • Franco Della Rosa 4 anni fa
    CARI ITALIANI, PRIMA DI CONTESTARE COMPRATE ITALIANO !!! SOLO IN AUTOMOBILI, IL 71% DI 40.000.000 IN CIRCOLAZIONE, OVVERO 28.000.000 SONO STATE ACQUISTATE ALL'ESTERO BUTTANDO OLTRE CONFINE CIRCA 3.000 MILIARDI DI EURO !!! SE PIU' INTERESSANTE CORRISPONDE ALLA PERDITA DI 2.000.000 DI POSTI DI LAVORO CIASCUNO DI 40 ANNI !!! FATEVI PAGARE STIPENDI E PENSIONI DALL'ECONOMIA STRANIERA !!!
    • glauco dopo Utente certificato 4 anni fa
      anche la fiat vende in europa e nel mondo, le cose si equlibriano, e comunque producono all'estero per il 70%. sveglia che è tardi
    • Alessandro Crapanzano Belfast Utente certificato 4 anni fa
      io piuttosto che comprare una fiat vado a piedi.
    • dario lampa 4 anni fa
      Sono d'accordissim o basterebbe che le auto italiane fossero meno catorci e costassero di meno.
  • Fa Rossi Utente certificato 4 anni fa
    il blog di Terzoni propone brillantemente forse il tema piu` importante per l'Italia che secondo me si intitola: come cambiare il nostro sistema economico/sociale/politico affinche` abbia una chance di funzionare nel mondo di oggi e dell'immediato futuro. Apprezzo lo sforzo di Terzani, ma dico subito che la linea che sembra proporre e` debole se non errata: Non credo che chiudere il paese al mondo sia la soluzione; al contrario credo che i presenti problemi economici dipendano da una forte provincialita` diffusa nella classe dirigente del paese, sia essa politica economica o religiosa (la chiesa cattolica non e` stata migliore dei governi). Di nuovo apprezzo Terzani che tenta di aprire il dibattito piu` importante,e spero che la discussione non naufraghi, come tante volte in passato in un mare di desideri nobili e completamente staccati dalla realta` o peggio in interessi di parte e comunque noto che si e` attesa la rovina economica prima di intavolarla.Ma non e` una critica a Terzani ne a M5S, ma a tutta la classe dirigente. A proposito, del richiamo alla costituzione, invero buono, devo pero` sottolineare che al giorno d'oggi limitarci a quei principi e` semplicemente insufficiente. In un mio prossimo intervento tentero` di indicare, almeno alcuni dei punti che ritengo essenziali per progredire. Sperando di imparare da eventuali commenti.
    • Fa Rossi Utente certificato 4 anni fa
      Giovanni, sono proprio d'accordo con te riguardo all'impero britannico. E` un tema, quello della prevalenza della influenza in EU del Regno Unito, che nessuno vuole toccare. Credo si tema di fare brutta figura attaccando i civilissimi ma anche aggressivissimi inglesi.
    • Giovanni G. Utente certificato 4 anni fa
      se siamo provinciali e' chiaro il perche' !!! siamo una provincia dell'impero britannico ..........svegliaaaaaa
  • anna maria spallino Utente certificato 4 anni fa
    ricordatevi che il pd non ha mai fatto opposizione a berlusca xkè hanno fatto affari insieme e chi si intromette li vogliono far fuori xkè loro hanno i tentacoli in tutta italia se la sono divisa se non aiutiamo beppe grillo e il m5s nessuno si salva hanno l'aiuto dei giornalai e tv pagati x diffamare dire bugie e strisciare davanti ai loro padroni lo fa anche lilli grube dolcissima con dalema iena con ilm5s gli onesti stanno con grillo i disonesti votano i partiti e si lamentano pure beppe grazie
    • charles bronson Utente certificato 4 anni fa
      anna maria spallino, varese : tutti gli italiani dovrebbero scriversi quello che hai scritto nel palmo della mano sinistra con un pennarello indelebile, e leggerlo ogni mattina quando si svegliano così da non dimenticarsene durante la giornata . Più chiaro e sintetico di così !
  • anna maria spallino Utente certificato 4 anni fa
    beppe fatti auitare da qualcuno fidato ma non ti stancare gli onesti siamo con te e siamo tanti sappiamo che stanno lavorando x fare fuori il m5s ma stavolta sarà dura anche se i vermi striscianti giornalai fanno opposizione agli onesti e stisciano davanti ai disonesti chissà se conoscono la parola dignita non credo se no direbbero quanto fanno schifo agli onesti vedere il pd e pdl abbracciati e quelli che li votano fanno ancora piu schifo xkè hanno il coraggio di lamentarsi
  • fernando savorana 4 anni fa
    splendido post, non mangiamo infatti i rimborsi spese del M5S, ma i guai che la delocalizzazione provoca. un pò di autotutela del bene comune andrebbe proposta. E se non siamo masochisti, impedire la delocalizzazione anche verso paesi dell'oriente, dove la competizione si basa sullo sfruttamento dell'essere umano, se ognuno di noi vedesse il proprio gadget piangere tutto il sangue di chi lo ha prodotto, non lo vorremmo avere. Quindi tutela del bene comune nostro e difesa dei diritti civili altrui, ne resterebbe fuori solo la mafia, ma, a quel punto non sarebbe difficile controllarla.
    • Fa Rossi Utente certificato 4 anni fa
      Simpatizzo con Terzani e con te, ma temo che la strada suggerita sia quella tipica dei benpensanti. Noi possiamo legislare solo su noi stessi e facendolo limitiamo la nostra liberta`; i nostri concorrenti si guardano bene dal farlo (pensa a UK ad esempio o alla Svezia entrambi accreditati come civilissimi). Invece e` l'integrazione dei sistemi legali con quelli di altri paesi che va perseguita a tutti i livelli, questo e` pero` un obiettivo raggiungibile in non meno di qualche secolo. Per l'immediato dobbiamo riformare il sistema italiano guardando al mondo cosi` come e` oggi e non come vorremmo che fosse. Per me il nostro sistema non va perche` presuppone che l'Italia sia isolata dal mondo mentre di fatto non e` possibile che lo sia. Quindi, ad esempio, il sitema pensionistico va rivisto nei suoi fondamenti, perche` la posizione pensionistica deve essere completamente portatile dal lavoratore italiano o straniero; per difendere le imprese italiane forse si deve rafforzare il sistema dei brevetti, o forse i loro strumenti per gestire l'informazione (oggi e` possibile copiargli tutti o quasi i loro prodotti con semplici programmi spia, anzi io credo che per quasi tutte sia gia` accaduto); ma non puo` essere impedirgli a forza di realizzare la produzione nel modo che ritengono piu` vantaggioso, dato che i loro avversari invece rilocano tutto il rilocabile; a me sembra che e` soprattutto per le rigidita` del sistema italiano che le imprese falliscono. Che le imprese italiane daranno quote crescenti di lavoro all'estero sembra un processo inevitabile e tra l'atro gia` accaduto negli altri paesi industriali come gli USA. Invece questi paesi ci rubano i giovani e non giovani laureati, offrendo loro buoni salari. Noi buone carriere le offriamo solo a calciatori (che e` ok), giornalisti privileggiati(vedi Marzullo), politici (vedi Polito), maghi (vedi Vanna Marchi), e preti. Una volta almeno le offrivamo ad artisti, come Fellini, de Sica, ora non piu` nemmeno quelli.
  • stefano menzolini 4 anni fa
    si rip stessa storia OMSA Faenza...
  • glauco dopo Utente certificato 4 anni fa
    Esatto!Lo sostengo da anni, tutti quelli che hanno chiuso in Italia e aperto all'estero, devono restituire tutte le eventuali sovvenzioni ricevute dal popolo italiano. Non ci sono se e ma che tengano su questo argomento! Non solo le sovvenzioni, ma anche la cassa integrazione elargita dall'inps, quando le aziende fingevano crisi e intanto aprivano altrove. Basta prese in giro! Basta amministratori delegati alla Marchionne che si prende 7 milioni di euro all'anno e oltre, DALLA FIAT (fabbrica ITALIANA automobili Torino), per delocalizzare la fiat all'estero, dopo che, con tutte le sovvenzioni ricevute, il popolo italiano ne ha pagato circa tre volte il valore e, cosa più importante, dimezzata l'occupazione. Non riesco a capire come mai, i governi, i governicchi, i governacci, non si siano mai occupati a fare due conti su questi argomenti. Una casalinga napoletana, o di altrove, con 4 figli e il solo marito che lavora, questi due conti li saprebbe fare! Questi bocconiani, professoroni, espertissimi in economia, non ci arrivano. Cosa hanno studiato per fare? Lo studio alla Bocconi consiste,forse, nello studio delle tecniche di SUPERCIUK (Personaggio del fumetto Alan Ford). Ovvero rubare ai poveri per dare ai ricchi? Che l'economia polacca o rumena o qualunque altra, debba progredire grazie al regredire dell'Italia mi pare una grandissima, enorme, gigantesca STRONZATA! Chi non ama l'italia che se ne vada , il mondo è grande, ma che lasci in Italia ciò che è italiano. E fanculo anche l'Europa, ci hanno invasi e depredati per secoli, anche grazie a connivenze politiche e industriali, esseri per i quali il motto era: non importa chi comanda, basta che ci rendano ricchi! Non siamo molto distanti da quei tempi, siamo di nuovo depredati da esseri di quella stessa risma. Povera Italia
  • Carmelo Di Stefano Utente certificato 4 anni fa
    OT Secondo me dobbiamo imparare ad accettare il dissenso interno sulle strategie per arrivare a realizzare il nostro programma e migliorare la nostra comunicazione verso l'esterno." Uno vale uno" significa che ogni voce al diritto di essere ascoltata ed ogni deve essere riflettuta tra i nostri parlamentari. Per questo motivo, io da iscritto al M5S non voterò l'espulsione della senatrice Gambaro, anche se sono in disaccordo con i metodi da lei usati (l'intervista in TV) per amplificare la macchina del fango contro Beppe Grillo (al quale va il mio massimo rispetto) e il M5S. La senatrice Gambaro, se non è in sintonia con il nostro programma, dovrebbe dimettersi al 100% da senatrice della Repubblica per rispetto agli 8 milioni di persone che hanno votato M5S e che l'hanno eletta. Altrimenti lei dovrà restare nel gruppo e continuare a fare il lavoro assegnato da noi con lo stipendio che lei stessa a sottoscritto. Giusto per coerenza e lealtà al progetto che lei ha sottoscritto ed iniziato con tutti noi. Il nostro programma deve avere la precedenza. Se si presenta la possibilità di realizzare qualcosa di concreto e di importante (ad esempio la riforma della legge elettorale) con la collaborazione di parlamentari del PD (mi riferisco a quelli che sono sentimentalmente più lontani dall'inciucio PD-PDL, mi sembra giusto che i nostri parlamentari aprano un dialogo con loro. Dialogare non significa coalizzarsi, inciuciarsi o fare accordi sottobanco, significa trovare e dare risposte comuni nell'interessi dei cittadini. L'anima della democrazia dovrebbe essere l'ascolto e il dialogo. Solamente dopo queste due cose si può dissentire e prendere le distanze.
    • GIORGIO S. Utente certificato 4 anni fa
      i rematori contrari si buttano a mare. E' come perdonare moglie o marito che ti hanno tradito. Si può fare ma non sarà mai più come prima.
    • Carmelo Di Stefano Utente certificato 4 anni fa
      Mi correggo: Uno vale uno" significa che ogni voce al diritto di essere ascoltata e ogni idea deve essere riflettuta dai nostri parlamentari.
  • alessandro girolami 4 anni fa
    Questi sono i temi che interessano ai cittadini,sono questi i veri problemi italiani è questo il movimento che vogliamo noi cittadini che crediamo di poter cambiare davvero l'ITALIA.NON DIVIDIAMOCI RESTIAMO UNITI E COMBATTIAMO INSIEME PER CAMBIARLO DAVVERO QUESTO PAESE.
  • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
    Scusate i fuori tema….vi invito a guardare il video di Max Bugani su Favia. Bugani scrive in appendice al video: “Questo ci costringe nostro malgrado a farvi capire meglio la totale incoerenza che accompagna il suo livore e le sue finte battaglie. Favia, dopo essere stato messo come capolista da Ingroia in 3 circoscrizioni (ma come? e la democrazia diretta?), aveva promesso che a maggio 2013 si sarebbe dimesso da consigliere regionale. Oggi siamo a metà giugno e Favia ancora non molla la poltrona." . Poi guardo il video. Nel video Bugani sottolinea tutti gli aspetti positivi di Favia e dimostra di non sapere una beata fav(i)a: non sa che Favia è stato messo capolista da Ingroia e non sa nemmeno che Favia non si è affatto dimesso. Boohh….forse sono io che non ho capito…Spero di sbagliarmi….illuminatemi per favore.
  • Marcello M. Utente certificato 4 anni fa
    Il problema è costituito dal fatto che i trattati del WTO non sono collegati all'obbligo di osservanza dei trattati dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL / ILO). Occorre agire in tutte le sedi per conseguire questo obiettivo. Ci sarebbero ricadute ricuramente positive in tutto il mondo sia in campo economico che politico.
  • Luigi Ruggieri 4 anni fa
    Svegliatevi! L'imprenditore non ha colpe, deve esser per natura cinico. Bisogna invece mettere delle regole contro i prodotti provenienti da altri paesi e per giunta creati tramite una concorrenza che definire sleale è troppo poco. Continuiamo ad acquistare cinesaglie varie, continuiamo.
  • Maria C. ALBA 4 anni fa
    ANCHE SE SIAMO IMPOTENTI DINANZI A CERTE SCELTE DOBBIAMO IN QUALCHE MODO REAGIRE NON RASSEGNARCI MAI!!! PROPONGO TUTTI IN PIAZZA PACIFICAMENTE CONTINUANO A PRENDERCI PER I FONDELLI... INTANTO DI TASCA LORO NON DIMINUISCONO NULLA... E CONTINUANO A RACCONTARCI BALLE BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA TUTTI IN PIAZZA...SIAMO SENZA LAVORO E LORO CONTINUANO A PRENDERCI PER I FONDELLI.....
  • paolo boccali Utente certificato 4 anni fa
    Mi scuso se vado fuori tema, ma la giornata di domani è fondamentale per il M5S. Sul Fatto ho letto tre articoli interessanti sul M5S, quelli di Travaglio, di Flores D’Arcais e di Scanzi. Naturalmente non tutto coincide perfettamente col mio pensiero. Ma in molte si. Innanzi tutto: lavorare molto, ma far sapere troppo poco di cosa (molto) abbiamo fatto di concreto e positivo non ci porta alcun vantaggio. Poi le beghe interne dovrebbero essere discusse all’interno. Chi non ne discute all’interno nuoce gravemente alla salute dell’intero Movimento. Ergo dovrebbe poi trarne le conseguenze senza fare colpi di teatro. Mi chiedo: perché costoro vogliono imporre la loro linea se non sono la maggioranza? Esca chi vuole uscire e facciamola finita una buona volta! Per la salute del M5S, visto che delle beghe interne non interessa niente a nessuno, devono discutere fino al chiarimento completo. Chi rimane, deve restare unito con il voto della maggioranza. Grillo, in tutto questo, è impossibile che non c’entri. Il Movimento è stato creato e si regge per lui. Fuori lui il Movimento va a gambe per aria, nel giro di una legislatura. Chiaro?
  • GIORGIO S. Utente certificato 4 anni fa
    I PROBLEMI SI RISOLVONO UNO ALLA VOLTA. ORA DEGLI SCIAGURATI ELETTI CON GRILLO SI RITIRANO E CREANO UN PROBLEMA CHE NON AVREBBE DOVUTO ESSERCI. FUORI CHI E' CONTRO GRILLO. ANCHE CHI E' NEL DUBBIO. SE NE VADA. E' STATO ELETTO CON LE PAROLE (ANCHE PAROLACCE) DI BEPPE E ORA NON GLI VANNO PIU' BENE? COS'E', IL PARLAMENTO SI E' PROFUMATO IN QUESTI 3 MESI? NON HANNO IL CORAGGIO DI RIRE: SI', SONO IN UN AMBIENTE MALEODORANTE E CI SONO PER CAMBIARLO? SONO DIVENTATI FIGHETTI FREQUENTANDO PD/PDL/ECC. ? FUORI, INGRATI. (O FORSE PEGGIO, INFILTRATI)
  • stefano p. Utente certificato 4 anni fa
    Ottimo Post. Era tempo che non sentivo "rivivere" la Costituzione come andrebbe ricordata tutti i giorni, non più come bei principi ma ormai superati ma come un faro che ci ricordi qual'è la direzione giusta!
  • ChiaraLuce C. Utente certificato 4 anni fa
    Disinfestazione urgente per salvare il salvabile, in caso contrario Beppe ritiri subito il marchio 5 Stelle e mandi a f.c gli Italiani TUTTI: che si salvino da soli senza microchip, con il “confronto delle idee” (che non hanno), i “toni democratici”(siamo d’accordo con A e B, ma se C si oppone sarà meglio seguire il parere di D che non collima con quello di E perchè in antitesi con quello di F e G….) e il tanto OSANNATO “liBBEro penZiero” (liBBEro c’è, ma penZiero ndov’E'?)
  • Corrado S. Utente certificato 4 anni fa
    detassazione del lavoro, irpef e oneri sociali max 30%, e vedi subito come diventiamo competitivi, tagliare lo stato, via stipendi e maxi bonus per burocrati e manager pubblici, max 50-70.000 all'anno, tagliare le pensioni! max 3.000 al mese, con questi risparmi si finanzia il taglio delle tasse sul lavoro e si fa ripartire i consumi, veri posti di lavoro generati dal mercato e non assistenzialismo. e dulcis in fundo le aziende che delocalizzano devono restituire i fondi avuti dallo stato-regioni per gli investimenti, cassa integrazione, incentivi ecc. ecc. quando va male paghiamo noi cittadini, quando va bene si tengono i profitti, eh no!
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    Grecia, la tv pubblica è in attivo: la chiusura è un atto di regime Di ilsimplicissimus ertCiò che si poteva immaginare, ciò che si temeva, il cuore nero della crisi gestita dalle troike e dalle destre trova conferma: la chiusura della radiotelevisione greca non risponde nemmeno a quei criteri di risparmio e contenimento delle spese che sono stati pretesto per affossare la pluralità d’informazione e rendere così più forte la dittatura di Bruxelles e dei gruppi di potere internazionali . Il giornale francese L’Humanitè pubblica infatti un documento del 27 maggio, firmato dal direttore generale dei servizi economici dell’emittente greca, in cui si certifica il bilancio in attivo della Etr, la Radiotelevisione pubblica ellenica. Nel primo trimestre di quest’anno, nonostante la recessione ha fatto un attivo di 40 milioni di euro. E’ vero che le entrate sono diminuite dell’1,46% rispetto all’anno scorso, quindi in misura purtroppo “normale” per un paese in crisi e massacrato dai diktat europei. ma sono pure diminuite le spese, per cui c’è un forte attivo che a quanto pare di capire non è un fatto nuovo, ma si è prodotto quasi tutti gli anni: la Ert ha incassato 246 milioni e 377 mila 400 euro, contro uscite di 205 milioni 410 mila euro. Una precisione doverosa per fare le pulci alla vaghezza e ambiguità nel quale è ormai immersa questa battaglia d’Europa. Ciò che si poteva immaginare, ciò che temeva è dunque divenuto una certezza: il regime di Samaras ha ucciso l’informazione pubblica per far sorgere dalle sue ceneri un’emittente di parte per costruire una narrazione del Paese al di fuori dalla realtà e della verità, alleandosi con le emittenti commerciali che naturalmente sono felicissime della decisione governativa. Dentro questo maelstrom c’è un po’ della lezione autoritaria ungherese, un po’ del trash business berlusconiano e molto della nuova e straordinaria noncuranza per la democrazia che è ormai chiaramente il nuovo, vero imprinting europeo.
  • Massimo Cecconi 4 anni fa
    O ci mettiamo in testa (e rapidamente) che il disastro dell'imprenditoria italiana é direttamente proporzionale al dislocamento di numerose ditte all'estero per risparmiare in mano d'opera ed all'aggressiva concorrenza orientale dove sono spesso inesistenti leggi che tutelino i cittadini e l'ambiente...oppure coleremo presto a picco. A picco a picco. Smettiamola di farci le pippe mentali con l'espulsione di traditori (fisiologici) del Movimento magistralmente evidenziata dai media servili e stringiamoci attorno a Grillo facendo fronte comune. I "cazzoni", come disse a suo tempo dopo le Parlamentarie, ci saranno sempre...Come sempre...ci aveva azzeccato. Coraggio. Bando alle chiacchere e rimbocchiamoci le maniche. Lasciamo le chiacchere ai media servili.
  • debito pubico Utente certificato 4 anni fa
    di questi tempi, io se diventassi il capo della repubblica italiana darei l'ordine di quantificare l'autosufficienza alimentare del paese come primo atto, inviterei gli altri paesi a clima mite a fare lo stesso per pianificare la quantita' di aiuti di cui i paesi a clima torrido o polare hanno bisogno. con queste certezze comincerei a parlare di futuro del pianeta. senza liberta' alimentare non c'e' cazzi che tenga.
  • adriano.fontanot torino 4 anni fa
    guardare su you tube " diario di un saccheggio"
  • stefano p. Utente certificato 4 anni fa
    ok, capisco che made in italy dovrebbe rimanere 100 per 100 italiano e sono pienamente d'accordo...ma scusate sentire che il personale "altamente specializzato" viene mandato in polonia per istruire gl operai polacchi mi sembra davvero esagerato...il costo di lavoro e molto basso ma ben preparato...poi per quanto riguarda indesit ci sono tanti manager polacchi che vengono a lavorare in Italia. Kamila.
    • Io Utente certificato 4 anni fa
      Sei rimasto a 20 anni fa. Ho la ragazza polacca e ti posso assicurare che la Polonia è una paese ben più civile del nostro e in forte crescita. Le scuole, per dire, sono ben più serie delle nostre e sono sicuro che sfornino di conseguenza gente più preparata che le attuali sQuole italiane. I servizi funzionano, la vita costa la metà che da noi. E gli stipendi sono ancora bassi rispetto al resto dell'europa occidentale (ma cresceranno), per questo alle aziende ovviamente piace. E poi come popolo sono modesti e non rompicoglioni di natura. Gente tranquilla, magari un po' sempliciotta, ma a quanto pare anche lavoratrice.
    • adriano.fontanot torino 4 anni fa
      Di polacchi in italia ci sono, ma sono ai semafori con la racchetta in mano
  • orlando solari Utente certificato 4 anni fa
    globalizzazione cosa vuol dire per le imprese italiane una volta le imprese dovevano difendersi dai costi dei salari da fame delle imprese asiatiche ora a fronte di costi medi salariali per le imprese italiane di circa 3000 euro mensili + tassazione al 70% circa del fatturato basta solo fare 100 km ed andare in romania o in serbia dove un salario mensile costa all'impresa 250 euro e una tassazione sul fatturato del 25%, questa è la globalizzazione voluta e avvenuta e allora come pensate che un'azienda possa sopravvivere in italia a questi costi e a questa concorrenza? il governo letta ha fatto qualcosa per porre fine a queste disparità? un cazzo,solo propaganda e questo con il beneplacido dei sindacati collusi e corrotti
    • adriano.fontanot torino 4 anni fa
      il costo di un dipendente è formato da: stipendio netto +contributi dipendente+ contributi dipendente a carico azienda ( che il dipendente non vede)+20 giorni di ferie + 20 giorni di permesso retribuito+ TFR. Piu' le tasse dell'azienda( e sono tante ) + irap +tasse sull'energia e chi piu' ne ha piu' ne metta.
  • Alessandro D. Utente certificato 4 anni fa
    Ok adesso faccio il paranoico! -Indesit Company - Italia.... -AEG company - ex Germania ora Svezia gruppo electrolux - produzione solo in Italia -Whirpool company -multinazionale USA - (Nel giugno 2010 avviene la chiusura dello stabilimento di Evansville (Indiana)...1000 dipendenti per strada..) -Samsung company - Corea del Sud -LG Group - corea del Sud -Bosch AG - multinazionale Germania - 17 stabilimenti in italia -liebherr - Germania sede in Svizzera -Miele - Germania - si pronuncia "mile"...credevate fosse italiana...povere Api... -Hoover - USA - Sede in Italia - Gruppo Candy -Electrolux - Svezia -acquisisce zanussi e rex zoppas e un sacco di altre...è una specie di "assorbente".... http://archiviostorico.corriere.it/2012/maggio/09/Allarme_elettrodomestici_made_Italy_Piu_co_9_120509051.shtml Le nuove guerre non si combattono sul campo... induci uno Stato in bancarotta...e fai di lui quello che vuoi... magari uno di quelli la cui classe politica si lascia corrompere e "fregare" come gli stupidi...e un popolo che paradossalmente rimane a guardare per qualsiasi cosa gli succeda senza neanche battere ciglio...nell'indifferenza.. La domanda è: quale frigorifero devo comprare? ... Auguri a tutti
  • giuseppe padula 4 anni fa
    Io dico solo: le regole date vanno rispettate. Chi non vuole queste regole può andarsene. io sostengo la linea della chiarezza e della fermezza. Noi che abbiamo sostenuto/votato il M5S siamo e dobbiamo essere diversi dagli altri. Coerenza con noi stessi e con gli altri. Quello che diciamo dobbiamo farlo. per me era prevedibile che prima o poi ci doveva essere una scrematura degli eletti in parlamento. Non è un dramma per chi come me crede nel cambiamento possibile di questo ns paese. Solidarietà a Beppe per quello che ha fatto (e non è poco!)e quello che farà insieme a noi M5S.
  • franco o. Utente certificato 4 anni fa
    Concordo con quanto descritto nel post. Per me la soluzione è e sembra banalmente semplice da risolvere. Posto che non si può impedire che un imprenditore possa andare altrove a fare i propri oggetti e licenziare i propri dipendenti (Indesit in Turchia o Marchionne in America), si può però impedire che gli oggetti fatti fuori dal territorio italiano NON, e dico NON, abbiano più il marchio "Made in Italy" con una semplice leggina. Quindi, per intenderci, i prodotti Ariston non fatti in Italia saranno "Made in Turkey o Poland" e le automobili di Marchionne non si chiameranno più FIAT (I=Italy e T=Torino) ma saranno automobili "Made in USA". Semplice no?
    • Io Utente certificato 4 anni fa
      E sticazzi dell'etichetta? Pensi che uno che va a comprare la lavastoviglie nuova guarda prima se è 'made in italy' o il prezzo? O se è fatta bene? Il made in Italy può essere qualcosa in più per qualcuno, ma non prescinde dal costo e qualità del prodotto.
    • Ruggero B. Utente certificato 4 anni fa
      Io avrei una soluzione semplice, le aziende che delocalizzano, non possono più vendere in Italia, ne usare il Made in Italy.
  • adriano.fontanot torino 4 anni fa
    Riepilogo per chi si fosse dimenticato: Al governo ci sono: 1)PD 2)SEL 3)CD 4)SVP 5)PDL 6)LEGA 7)FI 8)LD 9)GS 10)MIR 11)PI 12)IP 13)LIE 14)M.Monti 15)UDC 16)FeL 17)FINI 18)PLI All'opposizione c'è: M5S
    • roberto truccolo 4 anni fa
      é vero ci sono 18 partiti che vivono grazie ai soldi regalati dagli Italiani, se consideriamo poi che molti di questi partiti sono composti da 4 gatti ruffiani, sarebbe sufficente l'eliminazione fisica, mica é un reato , tanto prima o poi gli capita, ma a sto punto meglio prima
    • rino lagomarino Utente certificato 4 anni fa
      Applausi! Ogni tanto la tromba della svegliarella va suonata ai beati dormienti, e con pochi ma sonori squilli, come i tuoi. Bravo! Mi associo.
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
      rubo, posso?
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    se consultassero la base degli elettori o se almeno leggessero quali sono i loro desideri prima di fare certe dichiarazioni, magari ci risparmieremmo un sacco di inconvenienti..
  • Carlo Zaccaria Utente certificato 4 anni fa
    Questo è il Beppe Grillo che mi piace di più.. Va sui contenuti e sul merito delle proposte M5S avantitutta!!!
  • ORAZIO T. Utente certificato 4 anni fa
    Il pseudo presidente Letta si riempe la bocca con la sua politica del "fare", ma per fare cosa? Per prenderci in giro. Parlano di fare una politica per i giovani, ma è tutto il lavoro che è in crisi, tutto il lavoro è in pericolo, i costi che gravano sul lavoro sono altissimi e sono al di sopra dei costi di altre Nazioni concorrenti. E' questo il motivo che le Aziende, che possono, vanno fuori dell'Italia, fanno altri investimenti, si fanno aiutare con contributi dallo Stato Italiano e poi licenziano trasferendo la produzione altrove. Questa è la politica italiana. Il signor letta come mai non tocca il problema delle Banche che tolgono i fidi alle Aziende già in difficoltà e aumentano i tassi fino all'usura. Come pensano di dare respiro all'economia? Nomineranno altri saggi??? I sacrifici non li vuole fare la casta. ma li pretende solo da quella parte di Italiani che sostengono questi indegni personaggi che sono LA CASTA. Dobbiamo protestare con una rivoluzione pacifica contro politici inetti, contro funzionari di stato, contro chi, presa una posizione di privilegio, non vuole indietreggiare e restituire il mal tolto. Beppe Grillo fatti sentire, lascia perdere gli eletti che vogliono godere delle posizioni raggiunte col tuo e il nostro aiuto ( il voto)e che saltano il fosso solo per i soldi, aiuta chi ha veramente bisogno e organizza un protesta pacifica nelle piazze, solo così capiranno che il popolo che lavora e produce non ce la fa più. I SACRIFICI LI DEVONO FARE TUTTI.
  • Terzo Nick Utente certificato 4 anni fa
    RESTITUISCANO IL MALLOPPO. Piccole, medie, grandi imprese che siano hanno beneficiato, chi più, chi meno per anni di incentivi, rittamazioni, defiscalizzazioni, facilitazioni di insediamenti produttivi (il Sud ne è pieno. E tutti, finchè il sistema tirava, partecipavano al banchetto festeggiando. Il "libero mercato", il lazzaire faire non vuole bavagli, lacci o lacciuoli. Bene. Ma noi pretendiamo indietro i soldi che vi abbiamo regalato prima di annientare intere famiglie in nome di luoghi più redditizi e con meno vincoli. RESTITUITE IL MALLOPPO. E POI ANDATE DOVE VOLETE. ANCHE A FANCULO, SE VI AGGRATA... Saluti
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    e certo che verranno espulsi, non ci sono alternative, mi spiace per loro ma sono fuori il programma non è quello che stanno portando avanti loro, è molto più ambizioso
  • Massimo Riommi 4 anni fa
    Ho 44 anni, ho sempre creduto che l'essere competitivi dipendesse dalla qualità, dalla serietà e professionalità, in qualsiasi lavoro uno faccia, e che poi, magari, questo potesse portare a un riscontro economico in busta paga, o quanto meno nel mantenersi il lavoro. Ho sempre creduto che sia da stupidi mandar via persone capaci, persone che hanno passato anni della loro vita in un posto di lavoro, acquisendo conoscenze e professionalità specifiche per quelle mansioni. Allora, mi chiedo, si parla tanto di "MADE IN ITALY", ma cosa significa? Pensavo si trattasse della creazione di un prodotto, partendo dall'idea, passando poi per la progettazione, e poi alla realizzazione, e che tutto questo avvenisse in Italia con menti e manodopera italiana, con la qualità italiana, invece qui non si tratta più di MADE IN ITALY ma bensì di "BUSINESS IN ITALY". Prendo gli ammortizzatori sociali dallo stato, apro all'estero dove la mano d'opera mi costa meno, chiudo in Italia, rivendo i prodotti fabbricati all'estero, di nuovo in Italia, alle stesse persone che prima lavoravano per me e che ho messo in mezzo alla strada, e guadagno 3-4 volte di più di prima. Tanti anni fà, appena sposato, comprai un frigorifero dell'Ariston, qualche mese dopo notai l'affiorare di punti di ruggine, chiamai l'assistenza e il tecnico appurato il fatto mi disse che, il fatto era frequente su i frigoriferi verniciati in Spagna. Ed io, che all'epoca, pensavo di aver comprato un "vero" made in Italy. Sarebbe bello che le fabbriche venissero occupate dagli operai e portate avanti da loro, cacciando chi per decenni si è arricchito su di loro, ed ora per la fame di denaro non esita a licenziare chi li ha resi ricchi e famosi nel mondo, e a questo dovrebbe partecipare lo stato, appoggiando gli operai che vogliono salvare le proprie fabbriche e il lavoro in Italia, questo sarebbe un bell'esempio di ammortizzatore sociale.
  • oreste m****** Utente certificato 4 anni fa
    OT necessario. Caro Beppe oggi ho sentito su TGCom 24 di merdaset due dichiarazioni di Tavolazzi e Favia. Ebbene Beppe sarebbe bene che tali dichiarazioni fossero portate all'ascolto dei" Cittadini"nella riunione di Lunedi. Grazie...che facce da cxxo!
  • Angelo Ricotta Utente certificato 4 anni fa
    @Viviana Vi I rettili (anche in senso lato) hanno dominato il mondo per centinaia di milioni di anni impedendo ai mammiferi di evolversi. Solo tremende catastrofi naturali hanno potuto vincerli e permettere ai mammiferi di svilupparsi. Perciò quella dei rettili è una storia di assoluto successo che siamo lontanissimi dall'eguagliare. A maggior ragione i mammiferi masochisti avranno vita molto breve. Morale: lo spirito di autoconservazione aumenta di molto le probabilità di sopravvivenza.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      il diavolo elogia se stesso?
  • stefano spedicato Utente certificato 4 anni fa
    W BEPPE GRILLO............SEMPRE. https://www.facebook.com/photo.php?fbid=367415440024625
  • Mario A 4 anni fa
    www.lincredibileparlamentoitaliano.yolasite.com TG3 EDIZIONE STRAORDINARIA Il PD comincia alla grande il 2013 Già una ventina tra arrestati e indagati Siamo sicuri che nonostante l'Italia sia al 69 posto per libertà di informazione tutti ne fossero comunque al corrente. Ma nel caso.. Il 16 gennaio, a Napoli, viene interrogato NICOLA CAPUTO consigliere regionale campano indagato nell'inchiesta sui rimborsi erogati per la comunicazione. Al pm che lo interroga spiega che farsi accreditare direttamente sul conto i rimborsi per le spese della comunicazione non sarà lecito, ma "è prassi". Passa un giorno e nell'inchiesta sui lavori per il sottoattraversamento del Tav a Firenze, vengono indagate 31 persone. Tra loro c'è anche MARIA RITA LORENZETTI, 2 volte governatrice dell'Umbria poi presidente di Italferr, del gruppo Ferrovie dello Stato. Il 17 non porta bene neanche al sindaco di Cagliari, MASSIMO ZEDDA. Per il giovane delfino di Nichi Vendola, in quota Sel e appoggiato dal Pd, scatta l'indagine per falso e abuso d'ufficio per presunte irregolarità nella nomina del nuovo sovrintendente del teatro Lirico. Una decina di giorni dopo, il 28 gennaio, è il turno del consigliere della Regione Campania ENRICO FABOZZI, eletto nel 2010 nelle liste del Pd e poi passato al Gruppo Misto. L'ex sindaco di Villa Literno, già arrestato e poi scarcerato nel 2011, è accusato di abuso d'ufficio e falso per una vicenda inerente allo smaltimento dei rifiuti a Caserta. Il 30 gennaio, a Milano, vengono poi iscritti nel registro degli indagati una trentina di rappresentanti di Pd, Idv, Sel e Udc nell'inchiesta sui rimborsi ai gruppi politici al Pirellone (cont.)
    • Mario a 4 anni fa
      Se il mese di gennaio non fa fare bella figura al partito guidato da Epifani, quello di febbraio lo affossa proprio. Nell'operazione contro la cosca Iamonte, che ha portato in carcere 65 tra capi e gregari, finisce in manette GESUALDO COSTANTINO, sindaco di Melito Porto Salvo (Calabria), che - fascia tricolore addosso - concordava coi boss le sue mosse politiche. Gli inquirenti chiedono l'arresto anche del suo predecessore, GIUSEPPE IARIA (sempre Pd) ma il gip rigetta e l'ex sindaco è adesso indagato in stato di libertà. Appendice scandalo MPS : FRANCO CECCUZZI, ex parlamentare Pd ed ex sindaco di Siena, viene indagato nell'inchiesta sul fallimento del Pastificio Amato: l'accusa è di concorso in bancarotta. Si parla poi di un'indagine sulla spartizione delle poltrone tra Denis Verdini e lo stesso Ceccuzzi,sempre smentita da quest'ultimo. L'8 marzo , festa della donna , si celebra anche MARIA TINDARA GULLO, prima delle neodeputate Pd a essere indagata nel 2013 (per falso ideologico: il padre viene direttamente arrestato nella stessa inchiesta). La settimana dopo finisce in prigione anche Alberto Tedesco, primo ex parlamentare (Pd, poi Gruppo Misto) arrestato nel nuovo anno. Gli ultimi a venire iscritti nel registro degli indagati, ad aprile, sono gli ex consiglieri Pd Stefano Lepri, Mino Taricco e Vito De Filippo, presidente della Regione Basilicata, coinvolto nell'inchiesta sui costi della politica. Rinviato a giudizio invece STEFANO BONACCINI, segretario del partito emiliano, per turbata libertà degli incanti e abuso d'ufficio. Ma il 2013 non è neanche a metà, e il Pd ha ancora molto da imparare dai suoi alleati di governo. A partire dai due viceministri PD del governo Letta: VINCENZO DE LUCA (indagato da 1 mese per il progetto urbanistico Crescent che si va ad agiungere ai 3 processi in corso che conta nel suo pedigree) e FILIBBO BUBBICO,indagato per truffa e a processo per abuso d'ufficio, nominato pure tra i "saggi" da Napolitano APPLAUSI
  • Carlo Zaccaria Utente certificato 4 anni fa
    Giusto perchè qualche troll Pdinno è ancora convinto di votare PD e Grillo casomai è uno che va dicendo fesserie gridando in piazza, gli consiglio allora di informarsi meglio e di sentire cosa vanno dicendo personaggi tipo Giulietto Chiesa e persone simili, che pubblicano libri e fanno convegni...Beppe grillo al confronto, come contenuti politici e di denuncia e di proposta, sembra un moderato... Se poi in Italia tutte le persone libere ed informate, acculturate o non acculturate stanno improvvisamente impazzendo beh mi sa che Vi ricrederete ben presto..
  • Gabriele M. Utente certificato 4 anni fa
    Spero sinceramente che il M5S si scinda in due tronconi: da una parte gli integralisti lobotomizzati e dall'altra quelli con un po' di cervello! Io so già da che parte stare!
    • rino lagomarino Utente certificato 4 anni fa
      Purtroppo temo che ci sia poco da scherzare e spero solo che il leader tiri fuori gli artigli. La troppa democrazia non esiste perché non ce ne sarà mai abbastanza, se è per quello. Ma la coerenza con cui abbraccio, sposo, mi consacro ad un'Idea, anche se nata dalla mente e dal cuore di un'altro, ma che in quel momento diventa pure la mia, posso perderla in un attimo! Giusto nella stupida presunzione di essere io, col mio Ego, il protagonista davanti ad una telecamerina, predisposta per l'occasione, tutto solo, giusto nello spazio/tempo d'un flash. Che squallore diventare in un attimo così piccoli e meschini, a confronto della sana consapevolezza di appartenere ad un Gruppo di gente che vuole diventare il vero Protagonista di un grande Cambiamento della Storia del nostro amato/odiato Paese. Che se ne vadano pure in 50. Lasceranno un po' più di respiro a questo movimento che stanno già troppo affumicando e impolverando di nefandezze mediatiche e politiche. Ne uscirà più forte che mai. Spero di non sbagliarmi anche su questo, come quando non avrei perdonato a Crimi l'aver tradito subito alla prima mossa, il consenso datogli da otto milioni d'italiani che volevano, credevano e comunque speravano di spazzare via tutto, mentre lui candidamente (troppo candidamente) confessò di aver votato Grasso. "Mi scusi, Signor Direttore Supremo, mi sono sbagliato. Le giuro che non lo farò più. Mi perdoni se ho messo il mio piede sotto al suo. Mi prostro a Vostra Maestà e la supplico di concedermi la Grazia. Ero e sono, in buona Fede!" Ma vaffa.. Se fosse stato preso a calci nel culo lui per primo non ci sarebbe stata la generale delusione montante penso proprio da quel momento. Col senno di poi...com'è facile! Però perseverare sarebbe diabolico!! Beppe, una bella analisi politica nazionale l'hai fatta, mentre rincorrevi il consenso nelle piazzette comunali? Avevi promesso a febbraio: "Nessun compromesso!" e t'han votato. Poi però che é successo? Tutta colpa dell'inesperienza? Ma va.
    • antonio b. Utente certificato 4 anni fa
      A parte che qui si discute di mantenere un sistema produttivo in questo paese, e non del gossip di chi lascia chi, da che parte stare, la scissione ecc. Cosa credo anche più impellente, visto che tu sarai sicuramente uno di quegli operai che magari andavano in Polonia o in Turchia per insegnare come si fanno andare gli impianti per mille o 2 mila euro in più, ed ora rischi che ti licenzino a 15 anni dalla pensione. Io personalmente credo che sarebbe giusto mantenere gli impianti, nazionalizzando la fabbrica e mantenendo l'occupazione in Italia. Magari mettendo dei dazi per le merci che provengono da paesi, dove la tutela al lavoro, alla salute, ed alla scuola hanno dei parametri uguali ai nostri. Poi se a te in un post come questo ti viene in mente solo la fantomatica scissione mi devi spiegare da quale punto del post hai preso spunto.
    • .Sereno. .Despero. Utente certificato 4 anni fa
      Caspita, sei proprio stupido!
    • Angelo P. Utente certificato 4 anni fa
      Già il fatto che hai la presunzione di dividere il Movimento in lobotomizzati e non, SAPPIAMO DOVE COLLOCARTI. Vedi il video..... forse poi ti ricollochiamo: http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded/>
    • Angelo Ricotta Utente certificato 4 anni fa
      Con i lobotomizzati dissidenti?
  • Stefano A. Utente certificato 4 anni fa
    Ottimo! No alla delocalizzazione! Questo è il M5S che mi piace, non quello rappresentato dai detrattori di Grillo che dovrebbero avere il coraggio e l'onestà di rinunciare alle cariche parlamentari ottenute solo grazie al nostro e loro(?) portavoce.
    • Paolo Zanchetta, crocetta del montello Utente certificato 4 anni fa
      Eh? stai scherzando? E' dagli anni '90 che le industie italiane delocalizzano. Dalla Fiat ( polonia Brasile ecc ) alla Benetton. Se la Geox, tutto all' improvviso, decidesse di fare tutte le scarpe nel trevigiano ( è di montebelluna TV ) dove va a trovare operai? Bisognerebbe che assumesse albanesi, rumeni, marocchini ecc. Gli operai italiani sono una specie in via di estinzione.
  • paoloest 4 anni fa
    o.t. Lega: Maroni, recupereremo il voto di Grillo Milano, 16 giu. (Adnkronos) - "La Lega deve tornare a diventare il movimento, deve tornare a riempire le piazze. Siamo gli unici che possono farlo". Lo ha detto il segretario federale della Lega Nord Roberto Maroni al termine dell'assemblea degli eletti. "Noi abbiamo l'ambizione -ha aggiunto- di recuperare il voto di Grillo, il grillismo e' in crisi. Recupereremo tutto senza chiacchiere e insulti come sta facendo lui". molto caldo a milano oggi??? si vede che non tutti sono abituati:)))) paolo
    • Paolo Zanchetta, crocetta del montello Utente certificato 4 anni fa
      Ho un conoscente di 60 anni, da 15 anni in lega, che ha votato M5*. Mi ha detto per disperazione, per protesta. La prossima volta non so cosa voterà..
    • Tommaso Maughelli 4 anni fa
      Perchè volete continuare ha dimostrare ancora la vostra serietà come avete fatto in passato?
  • Antonio . Utente certificato 4 anni fa
    caro Beppe hai ragione, questa è una guerra. Come tutte le guerre si combatte anche con mezzi mediatici, informazione e controinformazione. Occorre fare come gli americani, lanciare sulle città i volantini, per denunciare che questi signori hanno preso meno del 50 per cento dei voti, quindi non rappresentano nessuno. Questa volta il trucco di cambiare nome alla repubblica chiamandola prima, seconda, terza, e così via per continuare come prima non gli riuscirà in quanto la gente sta aprendo gli occhi e solo questione di tempo.
  • franco p. Utente certificato 4 anni fa
    AVANTI A TUTTO GRILLO.....RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA ITALIA,QUESTO è L'OBBIETTIVO E NIENTALTRO,QUINDI CORAGGIO........ Io non credo che questi ragazzi (dissidenti)lascino il M5S per entrare nel gruppo misto,certamente non si dimetteranno questo è sicuro,ma ho la senzazione che ci siano sirene dal PD che già da un pò starnazzano, se decidono questi dissidenti di entrare in quel gruppo con un numero sufficente per dare la possibilità al PD di avere una maggioranza al Senato, ecco lì fatto il governo solo PD,si tolgono di mezzo il PDL e i giochi son fatti. Il timore poi è che le rimanenti forze rimaste al M5S non siano più in grado di farsi sentire. Allora cerchiamo un pochino di ragionare tutti con la testa,perche se si troverà una soluzione sana e inteligente i consensi non caleranno,anzi secondo me aumenterebbero,facendo tesoro degli sbagli passati, si può rimediare riparandoli e andare dritti per la nostra strada raggiugendo la meta.......Avanti a tutto Grillo e non perdiamo di vista la ripresa della nostra Italia...........
  • ANDREA FORGIONE64 Utente certificato 4 anni fa
    domani votero' l'espuylsione della gambaro non vedo l'ora
    • Andrea madena Utente certificato 4 anni fa
      Come no, cosi' saranno tutti dei martiri cacciati dal despota intollerante.
    • Angelo P. Utente certificato 4 anni fa
      E io no?
  • Gianfranco C. Utente certificato 4 anni fa
    LA NOTTE GIALLA - IL VARO https://www.facebook.com/events/380681242042042/
    • davide squitieri Utente certificato 4 anni fa
      Chi sono quelli che hanno diritto di voto. Gentilmente me lo spieghi?
  • VINCENZO MARRA Utente certificato 4 anni fa
    L'Italia vista da lontano e' diversa da quella che si immagina ovvero desidera chi ci vive dentro. Troppe parole, troppa retorica e, piu' si parla piu' si perde contatto con la ralta'. Lo sanno bene coloro che, in barba a qualsiasi elezione, continuano a fare proclami in un contesto surreale: italiani ricchi e governo povero. Anche le disobbedienze al M5S puntano ad una vera anarchia dove i piu' furbi vincono, i meno furbi perdono e gli intelligenti se ne vanno. Peccato!
  • salvatore . Utente certificato 4 anni fa
    BEPPE VAI A RAGUSA, DOMENICA C'è IL BALLOTTAGGIO DEL MOVIMENTO 5 STELLE CONTRO TUTTI , pd pdl udc cantiere popolare, cuffaniani lista Crocetta, lista valeri romano sinistra ecologia e libertà. Penso che sarà contro di noi anche la mafia , la drangheta corona unita e la camorra. Manca solo la lega e ci sono tutti.
  • Ambrogio Giordano Utente certificato 4 anni fa
    Pensate che tutti gli eletti del Movimento debbano essere espulsi in caso di posizioni e dichiarazioni palesemente contrarie ai PRINCIPI ED ALLE POSIZIONI POLITICHE di un "MOTO DI PROTESTA" ANIMATO DA BEPPE GRILLO? DIRE CHE BEPPE E' UN DITTATORE NON SIGNIFICA PERSONALIZZARE ARTATAMENTE UNA VISIONE DELLE COSE CONDIVISA DA 9 MILIONI DI PERSONE? SONO IN MALAFEDE O DAVVERO BEPPEHANNO SELEZIONATO GENTE DI BASSISSIMO PROFILO,SENZA ONESTA' MORALE,CAPACI DI TUTTO PER QUATTRO SOLDI? SE ESISTE LA RETE FACCIAMOCI SENTIRE,FUORI DAL MOVIMENTO QUESTI NON SONO NULLA!!!
    • Angelo P. Utente certificato 4 anni fa
      Lora, meglio un 10%, coerente, che un 90%, di bla bla pagati e collusi con sistemi bancari e multinazionali. Quel 10%, se coerente e libero, servirà comunque alla crescita di una nuova cultura ANTI-CASTE, ANTI-LOBBY e per i cittadini.
    • lora bedosti Utente certificato 4 anni fa
      Ora siete sicuri che 9.000.000 di voti li riprendereste? Io penso che tutt'al più potreste racimolare un 10%
  • 3mendo 4 anni fa
    Il "debito" italiano e la vera ripresa? Basterebbe abbassare gli stipendi e levare le pensioni d'oro a tutto il parlamento e portarli a 4000 euro/mese per avere da subito un recupero di parecchi miliardi che riuscirebbero a chiudere quel debito fatto da loro, e non certo dall'ignara popolazione o da qualche fantomatico permesso dato dalla stessa. Ora promettono questo e quello, e chi ci crede è un allocco! Hanno troppo spesso dimostrato di che pasta sono e il loro vero unico scopo è sempre quello del lucro, l'arricchimento personale nonché il potere, ottenuto anche in modo occulto. Gli italianio devono decidere e in fretta perché tempo non ce n'è più: essere cittadini o sudditi?
    • Paolo Zanchetta, crocetta del montello Utente certificato 4 anni fa
      Ah si? poniamo 20, anzi 30 miliardi. Poniamo che ai ricconi togliamo 10.000 euro. Basterebbero 250.000 ricconi. Sei sicuro che ci siano 250.000 persone che prendono nette 14.000 euro al mese? Probabilmente saranno 25-30.000 euro al mese, lorde. E bisogna considerare le trattenute, dal pannello solare, alla clinica, alla colf. 35-40.000 euro al mese. Più di Amato, che è stato indicato dai giornali. Cavolo, dove saranno i ricchi ?
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa mostra
    sono tutti titoli che mi sto preparando per i miei prossimi lavori, uso sto blog come notebook approfittando dell'ospitalità di beppe grillo
  • Gabriele M. Utente certificato 4 anni fa
    Più aumenta la crisi, più i margini di profitto per le aziende si riducono. Più i margini di profitto per le aziende si riducono, più le aziende delocalizzano. Più le aziende delocalizzano, più aumenta la crisi. Più aumenta la crisi, più i margini di profitto per le aziende si riducono… Devo smettere, o continuo finché il governo non farà qualcosa?
    • Io Utente certificato 4 anni fa
      Questa cosa ha un nome: spirale recessiva. Si può morire, se non si fanno interventi DRASTICI. E nessuno sembra volerli fare.
    • Ivan I. Utente certificato 4 anni fa
      Se sei giovane continua, hai una vita davanti. O forse ti/vi stanno togliendo anche quella? A noi la hanno tolta. Le nostre speranze non si sono frantumate contro una realta piccolo-borghese ma sono state distrutte decisamente.
    • Ambrogio Giordano Utente certificato 4 anni fa
      PARE CHE SOLO TU SAPPIA COME FUNZIONA UN NORMALE SISTEMA ECONOMICO! QUELLI CHE CI GUIDANO CI PREDONO PER CULO SOLO CON CAZZATE....IL "DECRETO DEL FARE"...UNA VERA STRONZATA!!!
  • andrea sergi 4 anni fa
    alle ultime elezioni ho votato M5S perché pensavo che avrebbe messo alla ribalta il vero problema dell'Italia e della sua economia, ovverosia l?EURO..pertanto è' veramente frustrante leggere articoli come questo...ormai i Nobel dell'economia ci dicono che l'Italia non è competitiva, i costi di produzione sono troppo alti, ed essendo ormai con una moneta unica e quindi non avendo possibilità di svalutare (possibile se avessimo una moneta unica), abbiamo solo una possibilità, cioè abbassare i costi e puoi abbassare i costi solo abbassando gli stipendi degli operai. Se avessimo una moneta nostra, col meccanismo del cambio, la nostra moneta si sarebbe svalutata e i nostri prodotti sarebbero tornati competitivi. Con l'attuale situazione non c'è nulla da fare...le imprese vanno via perché rimanendo in Italia fallirebbero. Puoi riempirle di soldi ma i prezzi dei prodotti non si abbassano e l'azienda non è mai competitiva.. è un problema di sistemaPunto e basta...tutto il resto sono chiacchiere..Quindi finitela di prenderci per il culo e affrontate la vera causa. DOBBIAMO USCIRE DALLA ZONA EURO...lo dicono gli economisti, i nobel, come caspita bisogna dirle le cose...
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    poi dicono che il tema del lavoro non è al primo posto in questo paese e che "mal comune mezzo gaudio" non è il motto della Repubblica Italiana
  • aniello r. Utente certificato 4 anni fa
    IL GOVERNO DEL FARE 5 MILIARDI ALLE IMPRESE CHE INVESTONO.... COME DARE LO STUZZICADENTI A UNO SDENTATO.... CIALTRONI...... MEGLIO LE 5 STELLE DEI CINQUE MILIARDI....
    • Paolo Ancona 4 anni fa
      Presa per il culo generale fumo sugli occhi, e chi più ne ha più ne metta. Vomitevoli
    • Ambrogio Giordano Utente certificato 4 anni fa
      SONO CIFRE INCONSISTENTI,FALSE,IL CUI ACCCESSO E' IMPOSSIBILE...SALVO AI SOLITI FURBONI CON AZIENDE FARLOCCHE,CHE DURANO GIUSTO IL TEMPO DEL FINANZIAMENTO!!
  • Ivan I. Utente certificato 4 anni fa
    Gli operai dell'Indesit scioperano? E in quanti sono, qualche migliaio? Anche quelli di Taranto hanno scioperato? Per cosa scioperano? Si sono accorti della crisi? Benvenuti fra di noi fratelli operai. Dove eravate quando a perdere il lavoro siamo stati noi. Vi facevate i sacrosanti fatti vostri. Lo sapete che noi vi abbiamo considerato lecchini del padrone? E prima di noi quelli che hanno perso il lavoro hanno considerato noi e voi lecchini del padrone. Ovviamente questo è solo un punto di vista politico e personale. Dal punto di vista della professionalità devo dire per esperienza personale che l'Indesit ha avuto delle figure professionali che sono un fiore all'occhiello per l'Italia. Non dovete combattere per la difesa di diritti aziendali e fermarvi appena garantiscono "soltanto a Voi" un beneficio per le vostre famiglie. Pensate anche a noi. Coinvolgeteci nelle vostre scelte. Io vedo solo questa strada. Quella dei sindacati e dei partiti oggi rovina Voi, ieri ha rovinato noi e domani rovinerà quei lavoratori che si credono al riparo.
  • Gabriele M. Utente certificato 4 anni fa
    SARANNO FAMOSI Ultimamente le cose non andavano bene alla fattoria… Le Galline erano scontente, perché il Gallo si era impigrito e non faceva più il suo dovere. “Eh, se ci fosse Lui, allora sì che le cose funzionerebbero bene!”, sospiravano. Anche tra le Mucche serpeggiava il malumore, perché i campi non venivano più irrigati e l’erba non cresceva. “Ma se ci fosse Lui, vedreste che campi rigogliosi d’erba verdeggiante avremmo e non dovremmo lamentarci!” I Maiali non erano da meno: nessuno prendeva più l’acqua dal pozzo e il fango in cui rotolarsi si era seccato. “Con questo caldo ci si sta screpolando la pelle! Se ci fosse Lui, a quest’ora non staremmo così!” Insomma c’era un malcontento generale, ma tutti Lo avevano visto sui manifesti e speravano in Lui. Poi, una mattina, all’alba, arrivò Lui! Gli animali esultarono di gioia: “Finalmente Lui è arrivato! Risolverà tutti i nostri problemi! Vedrete come cambieranno le cose!” Così si recarono in massa da Lui per esporgli la situazione: “Qui la situazione è tragica: le Galline non fanno più uova, le Mucche non danno più latte e i Maiali si stanno seccando! Aiutaci tu, nostro salvatore!” “Io? Ma io sono un attore, non un fattore!” Finalmente tutti si decisero a mettersi al lavoro.
    • Ivan I. Utente certificato 4 anni fa
      Veramente il sig. Grillo dovrebbe dire alle galline: Io sono un politico e non svendo le banche dei Pschi alle vacche. Veramente il sig. Grillo dovrebbe dire alle vacche: Io sono un politico e non procuro vacche ai puttanieri Veramente il sig. Grillo dovrebbe dire ai maiali: Io sono un politico e non un puttaniere.
  • Paolo. B. Utente certificato 4 anni fa
    ..
  • aniello r. Utente certificato 4 anni fa
    LE GAMBARO LE SALSI I FAVIA ECC SEMBRANO TANTI PINOCCHI IN MEZZO AL GATTO PD-L , E LA VOLPE, PDL... MATRANGELI, TRA LA D'URSO E LA MUSSOLINI...SEMBRA IL TU MI AMI DE LORET... POVERETTO
  • renato m. Utente certificato 4 anni fa
    @Viviana Vi Non ha senso quello che scrivi. Cosa centra l'apologia del fascismo o del razzismo? Forse significa che chi vuole che si rispetti la attuale legge che impedisce a chiunque di entrare nel nostro Stato è un razzista? Le regole esistono e vanno fatte rispettare. Non ti piacciono? Facciamo un referendum e vediamo ciò che vogliono gli italiani. Oppure vorresti indire un referendum mondiale? Tu che sei molto attenta alle leggi cerca di non diffamare. Ma preferisco crederti in confusione. Ci sono idee favorevoli alle tue ed idee contrarie che sono altrettanto rispettabili. Non è odio verso gli altri, è un modo di concepire il mondo, gli Stati, le Nazioni ed i popoli. E' un modo di vedere le cose condiviso da tutte le Nazioni esistenti sulla terra... Poi basta con lo scrivere mille post che anche volendo risponderti non ci si riuscirebbe per quanto scrivi... Lascia democraticamente spazio anche agli altri. O forse hai idee da dittatrice? No, spero di no. Vedi, tutti noi siamo per la dittatura finché a "dittare" siamo noi stessi. Ma quando il dittatore è un altro ecco che diventiamo democratici. Quindi se sei per la dittatura per me va bene, purché a fare il dittatore sia io... Se, altrimenti, vuoi essere tu la dittatrice allora no, io sono per la democrazia. E fattela una risata che è gratis...
  • flavio daniele 4 anni fa
    Coloro che credevano M5S una appendice della sinistra senza voler recepire l'effettiva novità, traversale alla politica finora conosciuta (moralità, onesta d'intenti verso gli elettori, cambiamento sociale che non vuole dire o essere socialista), saranno sempre schiavi del loro pregresso politico. Per questo, la loro perdita e meno dannosa. Ma l'occasione ha dimostrato la doppiezza della SX, che irride da sempre a ciò che gli sfugge, almeno la DX considera il nemico. Il problema Italia sarà il PD, che non é in grado di farsi carico delle richieste dei cittadini (cambia per non cambiare nulla), oppure insegue fattori sociali minoritari ma di appariscenza, nascondendo la corresponsabilità nel disastro economico. Farà di tutto per sopravvivere alla sua diaspora: eliminerà i figliastri e si prefigge risultati che pur di ottenere voti tradirà le famiglie. Già il Governo con i decreti del fare...agire...ecc, dimostra che in concreto non é capace di tagliare e mira più alla facciata. Nel futuro dovremmo porsi il problema che se l'elettorato scende al di sotto di una soglia minima, é da ritenesi rappresentativo di tutti? Si deve tornare alle urne all'infinito? Il partito o movimento che riesce a compattare le fila e portare più votanti può ritenersi rappresentativo della società che ha rifiutato il voto? Sarà democratico? Da molto sostengo che il "non voto" é voto, perché si deve per forza sciegliere il meno peggio. Ora se anche la novità politica M5S si infanga nel garzaboio del compromesso interno, cosa si deve pensare per il futuro del movimento?
  • SERGIO CRESPI 4 anni fa
    SE L'EUROPA NON METTE UN FRENO , SIA PURE GRADUALE, ALLA GLOBALIZZAZIONE, TORNEREMO AI LIVELLI DEL 1900. Quello che va capito è che il costo elevato del lavoro e fiscale, ovviamente se distribuito su TUTTI, è la strada giusta per la redistribuzione della ricchezza e la riduzione delle ore di lavoro. E' impossibile esaurire l'argomento qui. Ma basta ragionarci un po' per capire cosa voglio dire. Un imprenditore in un clima di concorrenza leale, non ha il problema dei costi perchè vende alla pari degli altri. Deve essere più bravo non più furbo. E se paghi caro un pomodoro, ma lo stipendio te lo permette, è perchè ti è arrivato sulla tavola senza che qualcuno ci si arricchisse eccessivamente, perchè obbligato a pagare tasse e dipendenti in modo regolare. E' più chiaro ora il gioco?
    • Angelo P. Utente certificato 4 anni fa
      Questa NON è l'Europa dei popoli, ma è un'Europa monetaria, basata solo sull'euro...... non può niente, solo distruggere!
  • Marco (LupoNeroM) P. Utente certificato 4 anni fa
    Grazie allo stato di lobotomizzazione generale,ma soprattutto a causa di coloro che continuano a votare per i nostri aguzzini.
  • Angelo P. Utente certificato 4 anni fa
    O.T. - "I GRILLINI? MEGLIO DI GRILLO" TGCOM24 e lobbi varie.....POVERACCI, ricorrono ancora anche a casini per continuare ad imbrogliare gli italiani! UNO DEGLI UOMINI PIU' PATETICI E IPOCRITI CHE CRISTO FACCIA ANCORA ESISTERE. DIMENTICAVO..... E' ANCHE UNO DEI PIU' RESPONSABILI DEI DISASTRI DI OGGI, PIU' PER QUELLO CHE HA IMPEDITO DI FARE CON LA SUA NULLITA' CHE ALTRO. Casini, i Grillini senza Grillo, NON esisterebbero, TUTTI i parlamentari del M5S e lo stesso, sarebbero GIA' spariti, annullati, senza Grillo, e lo sai da chi? DA PREPOTENTI E BLA BLA COME TE, che con i soldi delle tasse dei poveri disgraziati, ci comprate PRIVATAMENTE quello che volete! (Chiedo scusa per l'O.T. ma solo vedere quel quadro antico "parlante" mi.......)
  • renato m. Utente certificato 4 anni fa
    @ Viviana Vi Sei in grande confusione. Confondi, svii e non affronti. Parole, parole, parole, parole, parole... spesso prive di ogni logica, fuori dal tempo e dalla realtà. Mi spiace, sarà un mio limite (condiviso da molti visto), un mio errore (condiviso da molti)... sarà questo tuo sentirti superiore, questo tuo continuo giudicare senza sapere, sarà questo tuo sentenziare. Scusami ma proprio non riesco a capirti. I tuoi sogni a me sembrano deliri e le vuote utopie non fanno per me. Lo so, lo percepisco leggendoti, sei fermamente convinta... Bah! Niente di personale Viviana, niente di personale. Ma poi sai perché questa mia risposta che aveva ottenuto mooolti consensi è stata cancellata? Io te la reinvio. Un saluto.
  • Sidney Jahnsen 4 anni fa
    Parliamo del vitalizio, il simbolo dei privilegi e la cupidigia della Casta, ma su cui finora ho notato troppa timidezza, perche???: Il M5S lo abolira'???? Se finisce che non fa niente per abolirlo e i 5***** che sono adesso in parlamento lo maturano e ne diventano beneficiari e non lo rifiutano allora vuol dire che sono uguali agli altri parassiti... e quindi non li voto piu'
    • Angelo P. Utente certificato 4 anni fa
      Vedi il lavoro dei parlamentari del M5S per la risposta: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.566065390083113.1073741829.553183731371279
  • MASSIMO FRAZZANI Utente certificato 4 anni fa
    E' UNA TRAPPOLA !!! Ma cosa vogliono Bersani e Casini? tentano la trappola bis? E non mi stupirei che fossero d'accordo anche con il PDL. Nessuno ci caschi! A costoro non importa vincere o perdere le elezioni.Ciò che importa loro è solo mantenere i loro privilegi. Per quanto riguarda i "dissidenti" del M5S... FUORI SUBITO E PER SEMPRE !!! Il riferimento per capire qual'è la strada giusta non sono i bla bla bla di pennivendoli e politicanti ma l'economia reale e le condizioni dei cittadini. Giudichiamoli di fronte al disastro che stanno perpetrando,questi servi distruttori ! E speriamo che il Popolo capisca e in fretta che si deve fare "tabula rasa",che il destino di un popolo è nelle mani del popolo se questo non è un vigliacco e che tutte le promesse di questo governo e dei suoi politicanti non devono essere prese in considerazione,costi quel che costi, e che non servono neanche quattro ave marie. Basta !!! Popolo ribellati !!! E Beppe non si tocca !!!
    • Paolo Ancona 4 anni fa
      casini e bersani un inno all'inutilità
  • Massimo De Santis 4 anni fa
    Sono un italiano che è all'estero da 5 mesi e qui s capisce molto bene cosa sta succedendo in Italia. Si capisce bene perché qui l'informazione è libera detto questo auguro BUONA FORTUNA AL MOVIMENTO E SOPRATTUTTO NON MOLLARE BEPPE PERCHE' SEI SLLA STRADA GIUSTA QUI SPERANO VERAMENTE TUTTI CH LI MANDI A CASETTA STI QUATTRO CIALTRONI
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Grazie Massimo, ma racconta: cosa si capisce dall'estero? Come siamo messi?
  • debito pubico Utente certificato 4 anni fa
    io direi che considerato che il problema dell'uomo e' lo stomaco, prima risolviamo questo e poi magari quello della noia con un'occupazione x tutti. quantificare le ore di lavoro in base ai bisogni e' sbagliato dato che, tolte le molecole di materia vera necessarie x soddisfare la fame e la sete, la maggior parte dei bisogni oggigiorno viaggiano in bit di elettroni. solo dopo possiamo pensare a come impiegare il tempo, l'uomo e' condannato dall'intelligenza dall'eta' della pietra, al contrario di quello che si dice, cioe' che l'intelligenza ci serve per mangiare come gli altri animali.
  • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
    Tempo fa scrissi che secondo me i parlamentari e i senatori M5S non ce l'avrebbero fatta da soli contro i grossi poteri e le astuzie dei politici di professione. Allora avevo proposto di fare capannello davanti al parlamento con striscioni, cartelli, megafoni per chiedere o proporre le stesse cose che contemporaneamente i rappresentanti chiedevano o proponevano all'interno. Far fronte comune, per non lasciarli soli, per farli sentire sorretti da noi, sempre. Immagino che si sentano impotenti e inascoltati, per questo più facili vittime di manipolatori. Oggi ripropongo la stessa idea: dobbiamo calcargli l'affetto addosso! Dovremmo anche tenergli il fiato sul collo (che a qualcuno di loro servirebbe) e così facendo gli ricorderemmo che dopo ogni cazzata dovrebbero poi passare in mezzo ai nostri picchetti...
  • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
    - 30 Dicembre 2011: Omsa Golden Lady, licenziamenti collettivi e produzione in Serbia - Marzo 2012: Lo stabilimento Omsa di Faenza – che è andata a produrre in Serbia – sarà acquistato da Atl Group, società di Forlì che produce divani, e che si impegna ad assumere almeno 120 operaie del Gruppo Golden Lady. Il contratto di acquisto e il conseguente passaggio di lavoratori dovrà avvenire “presumibilmente entro fine marzo 2012”. E’ stata premiata la caparbietà delle lavoratrici che non volevano perdere la loro fabbrica, fino ad arrivare a boicottare il marchio Golden Lady con una campagna su Facebook. Qualcuno sa dirmi come è andata a finire davvero ? Ho cercato su Internet ma non ho trovato nulla. Grazie!
    • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
      Grazie per le tue preziose informazioni. Adesso sì che sono informata su come si è conclusa veramente la faccenda. Cavoli....non ti facevo così permaloso! Buona giornata.
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Ma dai invece di assistere "cosmicamente" i poveri Serbi hanno boicottato la Golden, conoscendoti starai cercando di far reincarnare le faentine in Serbia!!!
  • NICOLINO D. Utente certificato 4 anni fa
    …la Natuzzi va in Brasile e “tira la catena”. E il governo del fare cosa fa!...
  • antony.gentile 4 anni fa
    noi attivisti 5 stelle vogliamo denunciare il reggime autoritario che sta soffrendo il popolo in turchia con erdocan uomo al governo che toglie i diritti ai cittadini turchi sopraffandoli e bastonandoli tutto questo deve essre fermato è contro i diritti umani dei popoli di protestare contro ingiustizie e sopprusi di reggime la turchia come governo si deve attenere a leggi europee e estromettere il presidente dittatore e affamatore dei diritti chiesti del popolo turco libertè fraternitè legalitè cose che erdocan toglie al popolo turco e ai suoi cittadini è un dittatore e va rimosso subito dal potere che non sa gestire wiwa turchia libera italia è con te........
  • Maria P. Utente certificato 4 anni fa
    Non dico tanto. Solo un minimo di coerenza. Chi non conosce il Movimento, e ciò che abbiamo sempre sostenuto, può dire ciò che vuole. Ma noi tutti sappiamo bene che le candidature sono andate come sono andate proprio perchè gli eletti sarebbero stati semplicemente i nostri portavoce. Sono bastate alcune settimane a Roma perchè alcuni perdessero la MEMORIA e la dignità. Sarebbe meglio che le riacquistassero perchè qui non si tratta del loro bene personale, ma si tratta dell'Italia e di milioni di cittadini che credono in una linea politica e in un certo modo di viverla e promuoverla. Mi piange il cuore per BEPPE Grillo, che ha passato anni e percorso più volte l'Italia per costruire una credibilità che, ora, poche menti MISERE e grette non si vergognano di distruggere in poco tempo. Spero che le difficoltà e la delusione umana di questo momento serva per ritrovarci uniti, fare il punto della situazione e ritrovare lo spirito che ci ha reso così forti, dandoci una visione di futuro di cui, ora più che mai, TUTTI abbiamo bisogno. Quelli che se ne vogliono andare e fare scelte personali SE NE VADANO, ma col coraggio di dimetteresi SIA dal Movimento, SIA da quel Parlamento dove sono riusciti a entrare per la BUONAFEDE di noi elettori, non certo per i loro meriti, soprattutto morali. Che schifo!
    • Francesco I. Utente certificato 4 anni fa
      No comment. Sarebbe superfluo. Un abbraccio. Fra.
    • rino lagomarino Utente certificato 4 anni fa
      Oh! Meno male che la buona fede s'è desta! Giusto! Che vadano affanculo gli affamati di protagonismo. Il protagonismo è pure una pregevole peculiarità umana... Senza una buna dose di sano protagonismo saremmo tutti nell'ombra, compreso Beppe! Ma un conto è essere protagonisti con la propria identità, difetti e limiti, speranze e pregi, di un percorso politico condiviso con un Gruppo che vuole essere il Grande Protagonista di un cambiamento della Storia del nostro amato/odiato Paese. Ben altro è far sì che protagonista diventi solo il mio Ego di Gambaro, in un flash di qualche secondo davanti ad una telecamerina preparata per l'occasione. Che squallore. Che meschina figura, da vera senatrice. Che stupida! Mi stupisco solo, caro amico con cui ho il piacere di condividere speranze e aspettative, di aver visto "movimenti strani" da vecchia politica anche da parte di alcuni che pensavo più coerenti. Tra questi pochi, ahimè, ha mostrato già da subito una bella dose d'ambiguità lo stesso Crimi, quando ha confessato il "tradimento" del voto a Grasso. le sue pronte scuse ma con tutte le movenze e le parole tipiche del politico di vecchia scuola, a volte persino fantozziane, mi hanno lasciato perplesso. Ciò mi addolora, m'inquieta e spero di sbagliarmi, anche se mi sembra di aver sentito che pure Di Battista sia in bilico. E' un'ottima persona che se pur giovane ha dimostrato di saperla cantare bene, di "bucare lo schermo" come si dice, e in più di un'occasione. Spero che così giovane non faccia le cazzate che si fanno alla sua età. Spero tanto di sbagliarmi su tutto e che il giovane Di Battista non si sia lasciato infettare del tutto. Mancherebbe uno come lui a fare faville assieme agli altri sani del gruppo. Ma so anche che l' "Assemblea" a volte può diventare un luogo di tortura, dove la razza umana può mostrare di essere la più bastarda. L'ho sperimentato di persona quel meccanismo e quindi so come funziona. La fame di potere imbestialisce e divora! Ciao un abbraccio.
  • Gloria M. Utente certificato 4 anni fa
    Un ottimo post, che affronta i problemi del lavoro e della produzione industriale di questo Paese in maniera chiara, propositiva e rivoluzionaria!
  • Paolo Zanchetta, crocetta del montello Utente certificato 4 anni fa
    Bene. Negli anni '90 si cominciò a de localizzare, nel Veneto, e in Lombardia, le fabbriche che erano a rischio di manodopera. In quegli anni il rischio manodopera era che non c'erano “volontari” per occupare le varie linee (8 ore di lavoro a fare sempre la stessa cosa ) dalla Diesel alla Diadora fino alla Benetton. Col tempo si sono spostate industrie e servizi che hanno personale da formare. Pensate con chi parlate nei call- center. Spesso è indiano. O marocchino. Sono d' accordo i call- center indiani fanno cadere le braccia, basta chiedergli, di tecnico, un po' di più di quello che hanno imparato in italiano. Però anche i nostrani ogni tanto fanno cadere i.... Adesso la Svizzera (!) e l'Austria cominciano a mangiarci le PMI, fabbriche a tenore di tecnologia non basso. E non servirà a niente minacciare l'Ariston. Già la Bosh fa le lavastoviglie (TEDESCHE) in Turchia. Quando uno stato cresce, che sia Polonia, Cina o Cile, o USA, attira su di sé lavoro. E anche inquinamento. [ Ah, non ve ne siete accorti? Marghera ( il polo chimico di Venezia, tanto più grande di Priolo ( SR) o Ravenna ) fa meno schifo, ma i dipendenti e l'indotto si stanno girando i pollici ]. L'uscita da questo casino è di riaprire le porte alle industrie straniere, che ci hanno lasciato. E così riaprirà l' indotto. E quando riapre l' indotto tornano anche i nostri. E lo sporco. Oh capperi... Uno che negli anni '90 ha visto il boom, anche se qualcuno ( radicali, PLI .. ) diceva che era drogato.
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    Scatta la liberalizzazione del wi-fi: viene previsto che la registrazione della traccia delle sessioni, se non associata all'identità dell'utilizzatore, non rientra tra i dati personali e non richiederà più alcun adempimento giuridico. CONTENTO ? eheheh
  • NICOLINO D. Utente certificato 4 anni fa
    …diamo fastidio…diamo fastidio…letta c. stanno prendendo parti del programma M5S, badando bene di non attuarlo nella sua interezza, sbandierandola come farina del loro sacco soddisfatti delle loro cazzate! Noi siamo felici, noi siamo contenti e le chiappe del culo offriam riverenti! Svegliamoci gente!...
  • Luca 5 Stelle Utente certificato 4 anni fa
    Allora questa è la pagina facebook della signora Antonella Amore della questione intervista a 5 Colonna di Del Debbio (il corrotto), come potete vedere è bloccata per i commenti ma intanto se guardate gli amici vedete che è inguaiata con piani alti della schifezza di palazzo ed inoltre potete scrivere cosa pensate di lei dal bottene "messaggio" giusto per farle capire con dolcezza e delicatezza cosa pensiamo di lei.... https://www.facebook.com/antonella.amore.7?fref=ts
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
      a me non sembra bloccata
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    E' vietato fare apologia di reato e il razzismo è un reato perseguibile penalmente. Odiare altri uomini per il colore della pelle o l'etnia o la religione non è un credo, è un abominio. Le leggi naziste non erano un credo, erano un abominio. La legge Mancino punisce il razzismo come un reato, e condanna gesti, azioni e slogan legati all'ideologia nazifascista, e aventi per scopo l'incitazione alla violenza e alla discriminazione per motivi razziali, etnici religiosi o nazionali. La legge punisce anche l'utilizzo di simbologie legate a suddetti movimenti politici. La Convenzione internazionale contro la discriminazione razziale, New York 1966, è stata recepita dall'ordinamento italiano nel 1975 Essa dichiara che "gli stati membri sono convinti che qualsiasi dottrina di superiorità fondata sulla distinzione tra le razze è falsa scientificamente, condannabile moralmente ed ingiusta e pericolosa socialmente, e che nulla potrebbe giustificare la discriminazione razziale, né in teoria né in pratica, così che gli stati sono risoluti ad adottare tutte le misure necessarie alla rapida eliminazione di ogni forma e di ogni manifestazione di discriminazione razziali nonché a prevenire ed a combattere le dottrine e le pratiche razziali". "Gli Stati contraenti condannano ogni propaganda ed ogni organizzazione che s'ispiri a concetti ed a teorie basate sulla superiorità di una razza o di un gruppo di individui di un certo colore o di una certa origine etnica, o che pretendano di giustificare o di incoraggiare ogni forma di odio e di discriminazione razziale".
    • renato m. Utente certificato 4 anni fa
      Finalmente sei entrata sul merito della questione, sul merito dell’articolo che stiamo commentando. Perché nell’articolo in questione esiste il tema della delocalizzazione all’estero? E’ esattamente questo il punto sul quale riflettere e cioè la globalizzazione non regolamentata e incontrollata. Questa globalizzazione, questa estrema libertà di movimento delle merci e dei popoli, questi accordi tra Stati convengono alla casta, ai solini noti, ai ricchi e ai potenti. Per gli altri non rimane nulla. Il problema è la globalizzazione attuale dove viene permesso impunemente tutto. Allora io preferirei che gli italiani che affossano gli altri italiani delocalizzando all’estero al solo fine di trarne un ingiusto profitto, ripagassero con dazi da imporre al momento in cui intendano rivendere in Italia i prodotti realizzati all’estero a ribassi stranieri ma con pretese di profitti italiani. Tutti gli italiani hanno goduto dell’ottima formazione, assistenza, sanità, servizi etc. che l’Italia gli ha garantito. E’ così che si sono permessi successi, perché no, spesso anche immeritati. Con quali soldi viene finanziata la cassa integrazione? Con cosa vengono pagate le 9 sigarette al giorno date ai clandestini? Come viene garantito il welfare lasciato in mano alle famiglie, famiglie in Italia (da altre parti non so) costituzionalmente riconosciute ma poi di fatto abbandonate? E per questo sarei un razzista? Chi sarebbero quindi i miei nemici? I miei connazionali? No, è solo una questione di regole, regole che in Italia esistono solo sulla carta. In questa ottica preferirei aiutare l’Africa in Africa o l’Asia in Asia e non far diventare, per i profitti dei pochi, l’Italia Africa o Asia. Noi possiamo e dobbiamo, secondo le nostre possibilità, che al momento risultano molto scarse, aiutare gli altri ad aiutarsi, ma non possiamo essere invasi in nome di una assurda ideologia. E, con assoluta reciprocità, dobbiamo impedire ai nostri di invadere. Tutto qua.
    • carla capponi 4 anni fa
      renato m beato te che non hai altro di cui preoccuparti ed occuparti!! Ma non credo che i problemi del paese sarebbero automaticamente risolti se sul territorio rimanessero solo italiani. L'indesit delocalizzerebbe ugualmente, come pure la fiat. Tra un po' ci ritroveremo senza industria e conseguente disoccupazione alle stelle. Fossi in te mi concentrerei su altri temi più pregnanti come, che so, piano di sviluppo industriale, occupazione.
    • renato m. Utente certificato 4 anni fa
      Ancora ad offendere? Ma quale barbarie? La mia sarebbe barbarie? E la tua sarebbe civiltà? Non ti offendo perché sono educato. Dovresti vergognarti per la tua arroganza e prepotenza. E tu saresti la civile? E come lo dimostreresti, con i tuoi toni? Ma lascia perdere che è meglio. L'Italia agli italiani, il Congo ai congolesi... Basta con questo bonismo di sinistra. Falla tu la solidarietà se ne hai la possibilità. Ma certo, tu preferisci che siano gli altri ad essere obbligati ad ulteriori sacrifici. Tu ti devi ergere come paladina delle cause perse, avvocato del diavolo con i soldi degli altri, con le sofferenze degli italiani... Che brava... Quelli come te contribuiscono al declino dell'Italia. Dovresti sentirti responsabile...
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      le leggi sono queste la civiltà è questa tu vuoi difendere la barbarie
    • renato m. Utente certificato 4 anni fa
      Ma di quale razzismo parli? E poi basta di offendere. Sei maleducata o ineducata? Non sono affatto fuori di testa e ti ripeto che io non sono razzista ma come al solito tu oltre a fascista e razzista non arrivi. Le frontiere esistono. In Europa sono state cancellate dagli accordi di Shengen, accordi validi solo tra gli Stati aderenti, accordi disattesi dalla Francia quando si vide arrivare dall'Italia un treno pieno di clandestini. La clandestinità esiste? Esiste per delle leggi che non citi perché non ti fanno comodo. In ultimo la Lega, Forza Nuova, Casa Pound, PDL, Fratelli D'Italia etc. sono partiti esistenti in Italia e che non la pensano come te. Se questi partiti fossero tutti espressione dell'apologia del reato di fascismo, razzismo o chi più ne ha più ne metta, non sarebbero stati dichiarati legali e non potrebbero esistere. Ma come vedi sono lì con idee diverese dalle tue ma non per questo fasciste o razziste. Ma qui votiamo M5S, siamo per Beppe Grillo e il "credo", come lo chiami tu, è ma con il PDL, MA MAI CON IL PD-L o il suo più fedele alleato all'opposizione fittizia di SEL. Ricordi il preelezioni? Il PD diceva che si sarebbe alleato con SEL ed il PDL diceva che si sarebbe alleato con la Lega Nord. Ecco fatto. Ora goverano tutti insieme ed i loro più fedeli alleati sono all'opposizione per garantirgli l'inciucio facile. Solo il M5S e Grillo sono contro e Grillo si è chiaramente espresso per un referendum sul tema dell'immigrazione. Con buona pace per te e per quelli come te.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      Le leggi sono queste, questa è la civiltà se poi intendi farti delle leggi come ti pare, padrone, ma ti metti fuori da ogni contesto civile Lo fa anche pedofilo, un ladro, un assassino, un mafioso ma almeno non hanno la presunzione di dire che il loro è un 'credo' e che chi non fa l'apologia di un reati è 'incoerente' Tu sei proprio fuori di testa Credi che le leggi europee e internazionali che sanciscono il razzismo come reato siano incoerenti? e credi di essere tu fuori da ogni ragione e diritto??
    • renato m. Utente certificato 4 anni fa
      Non ha senso quello che scrivi. Cosa centra l'apologia del fascismo o del razzismo? Forse significa che chi vuole che si rispetti la attuale legge che impedisce a chiunque di entrare nel nostro Stato è un razzista? Le regole esistono e vanno fatte rispettare. Non ti piacciono? Facciamo un referendum e vediamo ciò che vogliono gli italiani. Oppure vorresti indire un referendum mondiale? Tu che sei molto attenta alle leggi cerca di non diffamare. Ma preferisco crederti in confusione. Ci sono idee favorevoli alle tue ed idee contrarie che sono altrettanto rispettabili. Non è odio verso gli altri, è un modo di concepire il mondo, gli Stati, le Nazioni ed i popoli. E' un modo di vedere le cose condiviso da tutte le Nazioni esistenti sulla terra... Poi basta con lo scrivere mille post che anche volendo risponderti non ci si riuscirebbe per quanto scrivi... Lascia democraticamente spazio anche agli altri. O forse hai idee da dittatrice? No, spero di no. Vedi, tutti noi siamo per la dittatura finché a "dittare" siamo noi stessi. Ma quando il dittatore è un altro ecco che diventiamo democratici. Quindi se sei per la dittatura per me va bene, purché a fare il dittatore sia io... Se, altrimenti, vuoi essere tu la dittatrice allora no, io sono per la democrazia. E fattela una risata che è gratis...
  • giovanni . Utente certificato 4 anni fa
    Gentile Paolo Flores d'Arcais, leggo con il solito interesse i suoi articoli ma questa volta mi lasci cortesemente dissentire dalla sua analisi sulla caduta del consenso 5S. Se ho capito bene lei addebita tale caduta a: "..se continuerete a trastullarvi col vs ombelico nella tristezza delle espulsioni e nell'indecenza degli anatemi..." oppure "..la senatrice Gambaro dice che i toni di Grillo fanno perdere consensi..." "...finitela con la litania dei chi dice x o y è fuori ecc ecc". Mi permetto di farLe notare che il calo dei consensi per il M5S è dovuto esclusivamente alla violenta battaglia mediatica che lui ha perso. Finchè Grillo è andato nelle piazze, dove è maestro, a gridare lo scempio del paese unito ad un'eco televisivo eccezionale, il popolo esausto e schifato della politica, lo ha votato, ma quando dalla piazza la comunicazione si è trasferita all'interno dei canali TV e giornali Grillo è dovuto soccombere al continuo logoramento ai fianchi fatto dai media, tutti in mano al potere costituito. La cacciata dei vari senatori è assolutamente dovuta perchè le loro continue comparsate sui media non hanno fatto altro che aggravare quel logoramento di cui sopra. Grillo invece ha commesso due grandissimi errori: 1)Nella riunione in streaming con Bersani invece di proporre il sostegno al governo in cambio di alcuni punti fondamentali del M5S, Crimi e Lombardi si sono persi in una sterile chiusura. Quel "mi sembra di stare a Ballarò" sarà costato qualche milione di voti. 2) Non aver preparato da subito almeno una decina di parlamentari da spedire nei posti giusti dei media per informare che vuole fare il M5S.
    • Paolo Zanchetta, crocetta del montello Utente certificato 4 anni fa
      é normale che un opinionista si chieda cosa è successo. E si dia risposte. E da quanto ne so io, il m5* era contrario ad andare in televisione.
  • salvatore . Utente certificato 4 anni fa
    Ritorna ad enel servizio elettrico e vedrai che ti fanno la lettura ogni due mesi esatti.
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
      tornata, sorry
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
      si chiama "mercato protetto" e io ci sono torata di corsa
  • Rita 4 anni fa
    propongo il boicottaggio di tutte le aziende che non rispettano i diritti umani ,siamo noi che gli diamo i soldi e noi che gli diamo potere ! si possono fare anche delle pubblicità a favore o contro un azienda in tal senso e farle girare . Poi lo stato dovrebbe acquisire i materiali e i capannoni o fare da garante per un prestito fatto ai lavoratori, che possono costituire una cooperativa, e diventare essi stessi imprenditori e lavoratori , e dalle ceneri faranno risorgere una nuova azienda a marchio italiano . Io non sono un esperta ma si dovrebbero studiare proposte in tal senso
  • orlando solari Utente certificato 4 anni fa
    siamo un paese magnifico in mano a figli di puttana che ogni gg ci mettono in condizione di maledire il fatto di essere italiani ma ce lo meritiamo pagamento delle bollette: hanno cambiato i contatori di luce e gas mettendo quelli elettronici che permettono la lettura dei consumi x via telematica; io personalmente tengo il conto di quello che dichiarato sul contatore,ma puntualmente la bollettazione non viene fatta sul EFFETTIVAMENTE CONSUMATO MA SUL PRESUNTO così tutti i mesi pago su cifre presunte e non contestabili ma allora a cosa è servito cambiare e telematizzare? a una beata minchia italia paese di merda e di ingiustizia ps vivo a torino
    • salvatore . Utente certificato 4 anni fa
      DEVI RITORNARE AD ENEL SERVIO ELETRICO, CIOè LA VECCHAI ENEL, ED I CONSUMI LI RILEVANO OGNI DUE MESI.
  • francesco no tav legrottaglie Utente certificato 4 anni fa
    La campagna di stampa che i media stanno scatenando contro il movimento ha raggiunto limiti indicibili. E' giunto il momento che i nostri cittadini parlamentari convochino conferenze stampa, vadano in video a rendere pubblici il grande lavoro che stanno facendo in Parlamento ( più di 20 disegni di legge ) la rinuncia al finanziamento pubblico 42 milioni ( primi in Italia ) ed altro. Divulgare Divulgare Divulgare !!!!!!
  • Mark Tawin 4 anni fa
    Per l' Admin C'è un problema di autenticazione sul sito. Non accetta più la password di login (così dice l'alert) e quando si va nell'area "password dimenticata" ti dice che l'email è sbagliata (che è quella con cui mi sono registrato). Provvedete per cortesia Grazie
  • Silvano Bovi Utente certificato 4 anni fa
    BRAVISSIMA PATRIZIA TERZONI CONCORDO IN TUTTO QUELLO CHE HA SCRITTO,PER FAVORE NON LITIGATE FRA VOI STATE TUTTI UNITI SE QUALCHE PERSONA VI ATTRAE CON DELLE PROPOSTE CHE VI SEMBRANO PIU LUSINGHIERE NON ACCETTATELE PERCHE' POI NON SARETE PIU LIBERI COME LO SIETE ADESSO. GRILLO VI HA DATO UN'OPPORTUNITA BELLISSIMA, NON TRADITELO.
  • rino lagomarino Utente certificato 4 anni fa
    Scusa un altro tema: Grillo non è Mastro Beppetto della Pinocchiaro! L'unico ruolo consentito al M5S dal voto di meno di 1/3 di rappresentanza del paese, è quello dell'Opposizione. Questa è stata ed è l'unica posizione possibile in Parlamento, fino ad oggi e fino alle prossime elezioni, se e quando ci saranno. Se si fosse verificata quella sorta di "compromesso" di governo con la vecchia classe dirigente politica, contro la quale il Movimento aveva basato la sua campagna elettorale, sarebbe stato un palese tradimento non solo di uno dei suoi valori fondamentali, ma soprattutto di quegli otto milioni di cittadini che li hanno sostenuti. Come già detto chiaro. Chi ha pensato che 1/3 del potere conferitogli dall'elettorato, fosse sufficiente a ribaltare i restanti 2/3, non solo non sa far di conti ma neppure può permettersi di fare quel Pinocchio che in nome del "compromesso", vorrebbe tutt'oggi spiaccicare sul muro dell'incoerenza il Grillo Parlante. Non ne è in grado perché non ha storia personale e nemmeno favole a sostegno della sua posizione attuale: quella di parlamentare in nome di un "Non Statuto" che s'appresta a calpestare, a pochi mesi dall'insediamento. Questi finti Pinocchi che da febbraio ad oggi non si sono neppure impegnati ad imparare a leggere e a scrivere, si meritano soltanto di andare nel Paese Dei Balocchi, quello della solita vecchia e corrotta politica che racconta favole, dove già sono attesi e dove meritano di restare per sempre. Il vero Pinocchio nella favola del nostro grande Collodi, aveva un sogno che malgrado tutti gli errori scaturiti dalla sua testa di legno, riuscì a realizzare grazie alla fatina buona della propria Coscienza: diventare una persona vera! Questi finti "personaggi" che invece s'apprestano (spero!) ad infoltire provvisoriamente quel gruppo di cartapesta che s'aggira nel Museo delle Cere dove un tempo risiedeva il Parlamento italiano, s'affrettino. Il loro illudersi d'essere qualcuno, durerà meno di quello che pensano.
  • Marisa S. Utente certificato 4 anni fa
    Al tg5 delle 13 mentre costanza calabrese parlava del governo sullo schermo scorrevano le foto di berlusconi sorridente e liftingato, in una sembrava addirittura un santino,.... mi sono chiesta :cosa c'è da ridere tanto, quando c'è gente che si suicida tutti i giorni per le condizioni in cui hanno ridotto il paese ???
  • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
    @ Ferruccio V. Pizzarotti avrebbe potuto bloccare la messa in funzione del termovalorizzatore, ma chi avrebbe pagato la penale miliardaria a iren? Tu? Non sicuramente il comune, visto lo stato delle casse comunali lasciato dal precedente sindaco pdino! E' stata invece scelta un'altra strada: è stato messo in funzione per alcuni giorni (così la penale è decaduta) poi subito dopo è stato bloccato per motivi di procedure di sicurezza non rispettate. Ora il termovalorizzatore di Parma non è in funzione
    • Marcello M. Utente certificato 4 anni fa
      Monica, leggo solo ora per un breve contatto. Sei grande, perché sai come sturare le orecchie a chi fa FINTA di non sapere. Sempre più GUERRIERA!!
  • Sidney Jahnsen 4 anni fa
    L'Italia va in rovine e questi parlano del presidenzialismo. Si vede che una volta fatto l'inciucio e tutti di nuovo sicuri nelle loro poltrone, i problemi veri del paese sono passati a secondo piano. Continuate a votarli cosi i nostri figli dovrano continuare a fuggire all'estero
  • MARCO S. Utente certificato 4 anni fa
    ADRIANO OLIVETTI DISSE : "Perché lavorando ogni giorno tra le pareti della fabbrica e le macchine e i banchi e gli altri uomini per produrre qualcosa che vediamo correre nelle vie del mondo e ritornare a noi in salari che sono poi pane, vino e casa, partecipiamo ogni giorno alla vita pulsante della fabbrica." *********************************************** A quel tempo non c'era LA GLOBALIZZAZIONE SELVAGGIA. Oggi per poter competere occorrono soluzioni multiple: 1) L'AZIENDA SOCIALE ; Se fondi il lavoro sui valori e vuoi che questi siano la tua guida, se vuoi stimolare responsabilità e operare cambiamenti, occorre che i finanziamenti a pioggia vadano ai dipendenti che devono utilizzarli per il rilancio, puntando sul rinnovamento tecnologico, magari anche cambiando la tipologia del prodotto stesso, utilizzando laddove necessario parte di questi finanziamenti per formare gli stessi dipendenti all'uso delle nuove tecnologie per un futuro certo e ricco di speranze fattuali. Nel CDM i dipendenti devono essere per legge gli azionisti di maggioranza e presenziare con alternanza semestrale i medesimi CDM. 2) Il costo dell'Energia va ridotto in prossimità allo 0 tagliato per questa tipologie di aziende. Ed è possibile con investimenti mirati alle energie alternative che sono decine, non sono solo il solare e l'eolico. 3) Le aliquote versate dalle aziende non devono superare il 10%, ivi compresa L'IVA. 4) la totale defiscalizzazione per i lavoratori assunti a tempo indeterminato dopo un periodo annuale di apprendistato per il quale l'azienda è chiamata ad investire con coraggio ma anche con impegno per non fare scappare via, dopo una cospicua spesa, un soggetto valido e competente. DOVE SONO I SOLDI ? Nelle tasche di gente come I RIVA DELL'ILVA a cui sono stati sequestrati ma non ancora utilizzati 8 miliardi di euri che corrisondono a 16.000 miliardi delle vecchie lire. Scappano via ? Mettiamo su di loro una taglia internazionale tipo BIN LADEN e il problema è risolto!
  • DanieleC55 4 anni fa
    Segue -->>> MULTINAZIONALI CHE CERTO NON HANNO A CUORE IL BENESSERE DEI CITTADINI, SOLO PER ESEMPIO, VEDI MONSANTO O BIG PHARMA. "Big Pharma è il cartello che riunisce in se tutte le più grandi multinazionali del farmaco, ovvero la potentissima lobby che detiene il monopolio delle cure sulla nostra salute. Ciò premesso, sono proprio le malattie che affliggono la popolazione, soprattutto quelle più terribili a costituire la fonte dei suoi guadagni. Per Big Pharma quindi le malattie croniche rappresentano una vera manna dal cielo poiché come noto lo scopo dichiarato delle Corporations non è aiutare il prossimo ma incassare guadagni. Di conseguenza, per le multinazionali produrre un farmaco a basso costo che sia realmente efficace in modo definitivo non si rivela mai un buon investimento. Il massimo profitto infatti lo realizza vendendo medicine che presentano molti effetti collaterali (ovvero che migliorano una patologia creandone altre nello stesso tempo) e pochi (o nessuno) benefici reali. In tale ordine di idee tutti i prodotti naturali non brevettabili che possiedono eccellenti proprietà terapeutiche senza avere al contempo pericolose controindicazioni non divengono mai oggetto di studio e sono anzi annoverabili come i peggiori nemici dell’industria farmaceutica. E pur se in linea teorica un farmaco diviene vendibile solo allorché efficace, sta di fatto che le grandi case farmaceutiche hanno a disposizione molti modi per far credere che sia utile o necessario anche quando non lo è affatto. Uno di questi è la vivisezione, una pratica scandalosa ancora oggi molto utilizzata grazie all’omertà garantita da mass-media e istituzioni alla potentissima lobby del farmaco. Ciononostante, ormai i tempi sono maturi per aprire finalmente il sipario sulle crudeltà, il cinismo e le menzogne di quella che possiamo legittimamente definire l’industria del male". QUINDI CITTADINA ON. PATRIZIA. COME POSSIAMO STARE IN QUESTA SCREDITATA EUROPA CHE NON ABBIAMO VOLUTO O VOTATO? Un el.
    • emanuela b. Utente certificato 4 anni fa
      La vivisezione serve solo a legittimare le lobby del farmaco,è solo violenza nella violenza....la VERA medicina,quella dei grandi erboristi,dei chiropratici,degli omeopati,degli psicoterapeuti,degli osteopati,cerca l'equilibrio corpo mente della persona,mai potrebbe basare la cura sulla morte o violenza di altri esseri viventi,è una contraddizione in termini...la vivisezione è il male assoluto,è contro la vita,è abominevole e inutile...
    • emanuela b. Utente certificato 4 anni fa
      I medicinali di sintesi non curano,"stabilizzano",condannando la persona all'uso a vita,per non dire poi che sono praticamente sempre intercambiabili,vanno bene,e male,un po'per tutto...se pensiamo che ai malati mentali vengono dati gli stessi medicinali che si danno agli epilettici,o che a chi soffre di dolore al nervo trigemino(nervo craniale)si danno farmaci antidepressivi...è assurdo...una sola seduta di agopuntura sarebbe più efficace e salutare di un anno di farmaci...
  • alessandro giglio Utente certificato 4 anni fa
    L italia è una semi repubblica fondata sulla falsità e sull incoerenza.
  • Pippo Depapero Utente certificato 4 anni fa
    Il decreto "Tante cose" di cui si parla in questo momento nei tg e sui giornali non dice assolutamente niente di Imu Ed Iva che quindi seguiranno il percorso stabilito.in altre parole dovremo pagarle.Un consiglio : fate una buona scorta di vasellina; ce ne sara'bisogno!.
  • DanieleC55 4 anni fa
    Cara Cittadina On. Patrizia, condivido in parte l'analisi ma spiace dover dissentire dalla sintesi. Siamo arrivato al post industriale e quindi, quello che ieri era la necessita della quantità, è stata abbondantemente superata dall'era dell QUALITA'. Quindi, quando parlo di qualità intendo semplicemente non già e non solo dei prodotti, ma in particolari delle persone che producono ed USANO (non ho detto consumano)tali prodotti. Certo, non siamo competitivi e non potremo mai esserlo, anzi, aggiungo spero non lo saremo mai. Quando certi soloni parlano di competitività, parlano del rapporto di stati di 60 milioni di persone paragonato ad altri stati di 1,5 miliardi di persone, spesso analfabeti che vivono in modo del tutto precario nelle estreme periferie della Cina, mangiando un piatto di riso, quando c'è al giorno. Oppure la competitività è sull'orario di lavoro, dove sempre in Cina i ragazzi lavoratori occupano sino a 16/18 ore del loro tempo a produrre, ergo non già un lavoro per vivere dignitosamente ma vivere miseramente per lavorare e produrre. IO NON CREDO CHE NOI DOBBIAMO ESSERE COMPETITIVI SU QUESTO, NON DOBBIAMO CREDERE AI LIBERISTI ECONOMICI CHE HANNO FALLITO E FATTO SPROFONDARE L'INTERO MONDO PER INSEGUIRE IL FALSO MITO DEL CONSUMISMO FORZATO !! Credo invece che possiamo e dobbiamo competere su tutt'altro piano, fatto di cultura, bellezza, turismo, bella e spensierata vita. QUESTO E' IL NOSTRO BRAND !! L'unico problema al conseguimento del nuovo ed auspicabile modello di vita da esportare nel mondo, è come al solito la classe politica, la quale non solo è composta per 2/3 di persone fallite, ma tendono e lo stanno perseguendo bene, al fallimento dell'Italia tutta. Quanto all'Europa sono ancora più critico. Assistiamo a comportamenti e leggi comunitari che sono esattamente all'opposto di quanto sopra descritto circa la nuova (o terza) via da intraprendere. Una Europa che tendo l'orecchio solo ed esclusivamente alle grandi multinazionali. Segue -->>>
  • marco i. Utente certificato 4 anni fa
    ma l'impignorabilita' della prima casa nn e' ino dei ns punti ?perche ' nn ci danno il merito? beppe aiutoooooooooooo
  • marco i. Utente certificato 4 anni fa
    beppe caccia via le merde e fai un annuncio tv agli italiani
  • Attilio Monfregola 4 anni fa
    I provvedimenti del Governo sono un fake per le famiglie. Le bollette energetiche calano soltanto di qualche di centesimo sufficiente per vantare meriti che non tengono conto degli aumenti mostruosi e degli abusi degli Enti erogatori perpetrati senza scrupoli ( vedi distacchi – bollette mandate con ritardo ma sul filo della scadenza, anticipi ottenuti senza lettura automatica dei contatori, ecc.ecc. Se non ci sono soldi per mangiare come si paga equitalia ?? ma lo sapete che se nella stessa famiglia si ricevono avvisi distinti per mariti e mogli, equitalia non concede una unica rateizzazione ma percepisce due rate distinte e separate? A che vale la famiglia ?? a chi ed a cosa serve questo provvedimento governativo che non permette di pagare il netto del debito senza more aggiuntive e spropositate che massacrano le famiglie?? Avete capito che, non potendo pagare per tempo, equitalia si arricchisce sui più poveri ?. Lasciamo perdere. Questo Governo, in tema di ipocrisie è peggio di quello di Monti.
  • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
    Ciao a tutti! Con il decreto del fare promettono un sacco di meraviglie: no aumento iva, stop imu, riduzione bollette, tassazione zero sulle assunzioni dei giovani... Riflessione 1 - abbiamo fatto la voce grossa e si sono messi un po' di pepe al c... Grazie 1000 al governo. Se avessero diviso un pezzetto di torta anche con noi già 20 anni fa ci saremmo risparmiati tante urla. Riflessione 2 - come dice il decreto le tasse non aumentano e in alcuni casi diminuiscono. Balle! Voglio proprio vedere con che cosa pagheremo il debito pubblico. Attenzione ai soliti giochetti politici. Sicuramente ci aumenteranno qualcosa d'altro, trattenute irpef comunali, benzina, gas... Stiamo pronti questa volta a non far tacere la nostra rabbia. Non appena scatterà il decreto denunciamo subito eventuali altri aumenti
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Cristiano, certo che l'abbiamo liberato, poveretto era si e no lungo 5 cm :) eh eh sempre che Luca non sia ancora arrabbiato ...
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Ciao cara Viviana, non possiamo più tacere, ci vogliono dissanguare questi maledetti
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      rimesso in acqua spero... mi raccomando, non si molli mai ma tu vedi de tornà na favola che a luca je viene un colpo..
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Ciao cristiano carissimo, più che altro faccio giocare la piccola. Oggi abbiamo pescato uno strano pesciolino con 2 grandi pinne laterali azzurre. Era molto bello...
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      Intanto questi feroci distruttori in un mese hanno fatto salire il debito pubblico di 6,5 miliardi, eppure le tasse in un mese sono aumentate di 29,2 miliardi, +3,9 % !! Peggio non potevano fare!!
    • mi sento responsabile .. 4 anni fa
      ciao monica, come al solito aspettano il passar dell'estate...poi si vedrà, antica pratica dei governi italiani. stai prendendo sole si?
  • nk 4 anni fa
    Prodi, che voi del movimento avevate proposto come capo dello stato, durante il suo governo dava incentivi economici (= regalava soldi presi dalle tasche degli italiani) perché delocalizzassero le aziende.
    • marco i. Utente certificato 4 anni fa
      si prima restituite i rimborsi e parte degli stipendi poi fai le domande
  • roberto corbelli 4 anni fa mostra
    A Firenze dicono : fai le palle e te le tiri! Complimenti,forse Ti bastava levarTi qualche sassolino dalle scarpe.Te l'hai creato , Te l'hai disrutto.Ti ricordi la barzelletta di quello che porto' via il pallone per non far giocare piu' nessuno? Ciao Beppe , facci sapere quando farai il prossimo spettacolo , ma solo in teatro....
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa mostra
      Ma vattene, cialtrone! Hai davanti agli occhi la rovina di questi distruttori del nostro Paese e non hai meglio da fare che attaccare Grillo che ha le mani pulite??? Ma vergognati di te stesso!
  • giovanni p. Utente certificato 4 anni fa
    Via i cialtroni dissidenti, che vadano ad ingozzarsi con i loro simili saccheggiatori del popolo...tanto e' rimasto ben poco da saccheggiare...l'impoverimento porta disordini (vedi turchia vedi grecia ecc.), chiude una fabbrica ogni minuto e discutiamo di presidenzialismo alla francese, di dare la cittadinanza ai figli degli extracomunitari, di liberare i detenuti...povera italia W BEPPE GRILLO
  • napoleone dasquati 4 anni fa
    le comunicazioni che stanno martellando noi del popolo, sono un continuo ripetere che il M5S stà crollando, è questo che vorrebbero tutti i partiti che godono della loro esistenza così come è stata sempre loro permessa, il M5S fa loro paura e continueranno a sottolineare che Grillo è fallito, ma non è possibile che se qualcuno vuole uscire dal movimento tale uscita diventa improvvisamente la fine del M5S se un deputato esce deve sapere che per lui o per lei sarà tutto finito, non saranno più i rappresentanti di un movimento che deve solo continuare a crescere, ma saranno i rappresentanti di niente, nessuno potrà più credere in loro, che si dimostrano essere uguali ai rappresentanti degli altri partiti che hanno ridotto l'Italia come è ora.Auguriamoci che pochi crederanno alle dilanianti comunicazioni di massa,e che il M5S sappia dimostrare alla gente che potrà veramente cambiare ciò che è la rovina di questo popolo.
  • Ferruccio V. Utente certificato 4 anni fa
    Certamente. Si è visto alle recenti amministrative come la gente vi sta seguendo.
    • Ferruccio V. Utente certificato 4 anni fa
      Ho sbagliato ad inviare. Il messaggio voleva essere una risposta a Paolo da Soverato.
  • Gabriele M. Utente certificato 4 anni fa
    Vi siete chiesti perché è scomparsa la voce "Commenti più votati"? Non sarà perché, se i commenti più votati contraddicono l'opinione del Capo, risultano trooooppo imbarazzanti? W LA DEMOCRAZIA (però, chi non è con me è contro di me!)
    • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
      Ma ci fai o ci sei ? Vedo che quello dei "commenti più votati" è un tuo chiodo fisso. Fai una bella cosa: scrivi i tuoi commenti su tanti bigliettini; chiudili per bene (altrimenti si potrebbe sapere cosa c'è scritto) e poi mettili in un cestino. Tirane fuori cinque a caso..ed ecco...avrai i tanto beneamati commenti più votati.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      a me pare evidente che i troll si votavano fra loro le reciproche cazzate e hanno fatto benissimo a dar loro una possibilità in meno di far danno
    • alessandro giglio Utente certificato 4 anni fa
      C erano e ci sono troppi troll come te in questo spazio privato di Beppe Grillo e Casaleggio.
    • Nicola Nicolini Utente certificato 4 anni fa
      Ultimamente i commenti "più votati" erano autovotati da prezzolati che poi se li leggevano nei tg nazionali per dare contro al M5S. Questo andazzo è cominciato subito dopo le elezioni di febbraio.
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    Storace: "Il Fatto Quotidiano? Siete degli stronzi, con voi non intendo parlare" (ilFQ) Ma non era Grillo che non voleva parlare con i giornalisti?
  • Ferruccio V. Utente certificato 4 anni fa
    "Se vorranno fare l'inceneritore qui, dovranno passare sul cadavere di Pizzarotti". So sprach Zarathustra. Che cosa vedremo prossimamente? il cadavere di Pizzarotti (spero proprio di no, poiché non auguro la morte a nessuno) oppure Zarathustra incazzato che si aggira da queste parti con gli occhi fuori dalle orbite.
    • JUANVB 4 anni fa
      Signore e signori ecco uno scemo contento che costruiscano un'inceneritore pur di dare addosso a Pizzarotti ed al movimento 5 stelle. SCEMO SCEMO SCEMO. RESPIRATI LA DIOSSINA DEL TUO INCENERITORE PDMENOELLE.
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    italiani ! PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR !!!
    • Guido lo storto 4 anni fa
      15 gocce di lexotan,25 gocce di haldol,tre pasticche di trittico 75gr,suposta maxi con glicerina,due confetti di sertralina,due pastiglie di ability dopo mangiato,granulato depakin 1000gr sciolto in acqua,mi raccomando.sequi questa terapia e avrai dei grossi miglioramenti.(guarire non sarai mai percrche'sei nato schiocchino ma contenere la tua scemenza si puo').Un bacione del diavolo.
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    la tendenza è quella di estendere i privilegi di cui godono i cittadini nelle regioni a statuto speciale anche al resto d'italia, agevolazioni e contributi a fondo perduto sulla prima casa compresi e non può essere diversamente da quelle parti la crisi non è ancora arrivata
  • Amedeo Raggi Utente certificato 4 anni fa mostra
    Quelli della Guardia Costiera non scioperano mai ? In Italia scioperano tutti e loro no ? vedere a Milano cosa abbiamo per le strade tra rom e migranti : roba da matti, ci siamo svenduti milano, ormai e' una citta' conquistata! l'importante e' che tutta sta gente se ne stia a milano senza venire ad inquinare altre provincie e limitrofi!!!.
  • Gian A Utente certificato 4 anni fa
    Da indiscrezioni sul "decreto" del fare, la sostanza sta nella impignorabilità della prima casa (ma non bisogna averne altre... e mi fermo qui), e nell'aggio di Equitalia. Sono due delle tante idee nate qui, dal M5*. Il resto ...mah... rate per Equitalia da 72 a 120 (10 anni, un mutuo prima casa!!), finanziamento per le imprese che investono in tecnologia; e qui non capisco come mai a MPS siano stati "dati" 4,3 mld di euro, e chi lavora e porta lavoro si faccia un prestito che dovrà ineluttabilmente essere restituito. Non trovo poi dove sia l'urgenza e la straordinarietà (art. 77 della Costituzione) di dover normare la questione della cittadinanza da parte del CDM: numero molto di ristretto di proponenti per una questione simile. Cosa c'entra poi con il rilancio dell'economia... Fermo restando che iniziative che mirano modificare radicalmente la cultura e l'identità del nostro paese, meritino riflessioni ben più ampie in entrambi i rami del parlamento.
    • rino lagomarino Utente certificato 4 anni fa
      Modificare radicalmente la cultura...:Uno scherzetto! Ma quanta paura ne hanno costoro che in TV stanno dicendone di tutti i colori contro il temutissimo M5S! Una fifa vera! Chissà che questo "scherzetto",vista cotanta reazione, non possa diventare veramente la più grande beffa che potessero mai immaginare, loro che sono i maestri delle favole ?!
    • Flo C. Utente certificato 4 anni fa
      come funzionerebbe per chi acquista una prima casa?
    • Gian A Utente certificato 4 anni fa
      A quanto ne so, ma prima del decreto in questine, le banche propongono finanziamenti per il paamento delle tasse. Qeusto è ciò a cui siamo stati ridotti. E pensano di contrastarlo con sospensioni, rinvii, studi, finanziamento CDP... MAh...
    • giovanni e. Utente certificato 4 anni fa
      La domanda sorge spontanea . Le banche daranno mutui acquisto o ristrutturazione per la prima casa???????????
  • Matteo S. Utente certificato 4 anni fa
    DOVRESTE SCRIVERE UN POST ANCHE SUI FATTI INDICIBILI IN ATTO IN TURCHIA, E' GIUSTO METTERSI AL FIANCO DEI MANIFESTANTI. PIENA SOLIDARIETA' AGLI OCCUPANTI LA PIAZZA, PROFONDO SDEGNO PER I MODI, LE MOTIVAZIONI, IL FASCISMO PALESATO DI ERDOGAN!
    • Francesco Romanelli 4 anni fa
      Si certo, ma mi sembra che sia meglio pensare ai problemi di casa nostra prima! Hai visto mai i turchi come hanno preso a cuore le nostre cause in passato o anche ora? Mai!
  • vito asaro 4 anni fa
    a bruxelles i mandanti.a roma gli esecutori.monti ha dichiarato che la sua azione di governo ha portato l'italia in recessione ma,ERA NECESSARIO.non ci uccidono con una coltellata ma,con degli spilli che,ogni giorno,conficcano nelle nostre carni.ogni tanto si fermano per darci l'illusione di una ripresa.cosi,il loro progetto andrà avanti finchè avranno raggiunto lo scopo:scrivere nella tomba di ogni uomo:nacue,non visse,mori.il mondo ha,ormai,poche risorse.non bastano per tutti.gli eletti prendono tutto.il popolo può anche morire.uesto è il progetto e,non si può reagire con un blog e dei vaffanculo.oramai siamo ridotti come gli ebrei nei campi di concentramento.non siamo più uomini.ci siamo arresi al nostro destino?se non teniamo alla nostra vita,pensiamo,almeno,a uella dei nostri figli e.........NO.NON SI PUO CON UN BLOG,DEI VAFFANCULO E DEI RAGAZZINI DENTRO UN PARLAMENTO CHE è SOLO UNA FARSA.
  • Amedeo Raggi Utente certificato 4 anni fa mostra
    assalto all'italia: arrivati circa mille persone in 24 ore (piu quelli che vengono a vedere il papa per turismo , i mediorientali, rom, dell'est, ecc.ecc.) Guerra civile in vista. Prepariamoci a mettere al sicuro i tesori artistici.
  • Ciao cazzaro 4 anni fa mostra
    http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/
  • Amedeo Raggi Utente certificato 4 anni fa mostra
    Immigrazione, raffica di sbarchi: arrivati oltre 950 clandestini ma hanno controllato che tra i migranti non ci fossero maceti, picconi , manuali dei piccoli jadisti e simili ? comunque , avanti cari fratelli c'è posto per tutti. Qui in Italia il reddito e' assicurato, per la pensione stiamo provvedendo. Portate tutti, ascendenti e discendenti, sarete legalizzati e diventerete italiani con tutti i benefici di cui godiamo ampiamente in questo paese. Entrate, questo è il momento buono, venite in massa c'è posto per tuttiiiii. e, siete pure fortunati perche' state per entrare a contatto con dei coglions che per non sentire la parola razzismo , preferiscono farsi dimezzare la pensione per mantenere voi Adesso, grazie alla Boldrini e alla Kienge non abbiamo più una normale immigrazione ,ma una vera invasione. Tanto possiamo permettercelo, posti di lavoro ne abbiamo a volontà come le case, i posti in ospedale, ed oltre tutto la nostra disponibilità economica è tale che possiamo permetterci di mantenerli a pensione completa. Questo è quanto scriveva un personaggio rozzo e Leghista circa 2000 anni fa' si chiamava Platone.. non era di sinistra anche se scriveva su "La Repubblica" "Quando il cittadino accetta che, di dovunque venga, chiunque gli capiti in casa, possa acquistarvigli stessi diritti di chi l’ha costruita e vi è nato; quando i capi tollerano tutto questo per guadagnare voti e consensi in nome di una libertà che divora e corrompe ogni regola ed ordine.... Così la democrazia muore: per abuso di se stessa. E prima che nel sangue, nel ridicolo.
  • Paolo da Soverato 4 anni fa
    Caro Beppe, teniamo duro ancora un po'. Non molliamo adesso. Tra un po' la maggior parte della popolazione italiana non resistera' piu' e si rivoltera' contro questa orgia di politicanti e giornalai che hanno ucciso l'Italia. NON MOLLIAMO!
    • Ivan I. Utente certificato 4 anni fa
      Chi deve ribellarsi? Gli altri? Intanto Lei e Beppe tenete duro? Io la considero una castroneria. Cominciate Lei e Beppe a piantare cagnara e chi è del Vostro parere vi seguirà. La sua esortazione e:"Armiamoci e partite". Io la ho già sentita! si guardi tutti i miei post e capirà il mio pensiero. Attenzione che di Ivan nel blog ce ne è una valanga. Io mi firmo "Ivan I. Genova"
  • orlando solari Utente certificato 4 anni fa
    è corruzione ma ora anche in italia si chiama all'inglese LOBBING fare lobbing è lecito come dire che è lecito che il ricercatore(rappresentante)farmaceutico INVITI (corrompa) il medico di base ad adottare un farmaco che poi prescriverà al paziente e tutto questo fornendo il medico di buoni crociera,buoni congressi alle maldive,buoni benzina,compiuter,etc etc così le grandi multinazionali assumono lobbisti in tutti i settori del business per creare le condizioni di stimolare(corrompere)il potere politico e giudiziario ai LORO interssi e ricordiamoci che gli interessi di pochi hanno sempre prevalso sull'interesse dei tanti e questo si chiama legalmente e democraticamente LIBERO MERCATO
  • Ciao cazzaro 4 anni fa mostra
    LA CAZZARA BOLOGNESE HA IDEEE DI ACCOGLIENZA NETTAMEMNTE IN CONTRASTO RISPETTO A QUELLO CHE LEI STESSA FA PER I SUOI AMICI DISCRIMINATI. NON CREDETE CHE LA CAZZARA ABBIA IN CASA PROPRIA QUALCHE STANZA CHE PUO' BENISSIMO ESSERE ATTREZZATA CON QUALCHE LETTO A CASTELLO? NESSUN LETTO A CASTELLO A CASA DELLA BOLOGNESE, PER NESSUN ESSERE UMANO DI COLORE. SE VI PIACIONO TANTO SE COMANDASSI IO VI DAREI L'OCCASIONE DI ADOTTARLI GARANTENDO PER LORO DAL PUNTO DI VISTA CIVILE, PENALE ED ECONOMICO. POI VEDIAMO SE TI PRESENTI AD ADOTTARNE QUALCUNO!
  • Giancarlo Lo Mauro 4 anni fa
    Quando sul blog non ci sono insulti e lodi viene fuori la vera anima del M5S, questo post é davvero interessantissimo e carico di proposte. Se la smetteste di litigare potreste recuperare consensi
  • paoloest 4 anni fa
    o.t.? Berlusconi: l'accordo con la Sinistra deve continuare ma... silviuccio così non mi fai capire più nulla!!! non era la sinistra il male dell'italia? bah! mi sarò perso qualche passaggio:)) paolo
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Ciao Paolo, B. di questi pende un po' troppo a sinistra... cosa gli sarà successo ? :)
  • rino lagomarino Utente certificato 4 anni fa
    Grillo è Mastro Beppetto di Pinocchio? L'unico ruolo consentito al M5S dal voto che lo ha inserito in Parlamento con meno di 1/3 di rappresentanza del paese, è quello dell'Opposizione. Questa posizione è stata ed è l'unica possibile, fino ad oggi e fino alle prossime elezioni, se e quando ci saranno. Se si fosse verificata quella sorta di "compromesso" di governo con la vecchia classe dirigente politica, contro la quale il Movimento aveva basato la sua campagna elettorale, sarebbe stato un palese tradimento non solo di uno dei suoi valori fondamentali, ma soprattutto di quegli otto milioni di cittadini che li hanno sostenuti. Come già detto chiaro. Chi ha pensato che 1/3 del potere conferitogli dall'elettorato, fosse sufficiente a ribaltare i restanti 2/3, non solo non sa far di conti ma neppure può permettersi di fare quel Pinocchio che in nome del "compromesso", vorrebbe tutt'oggi spiaccicare sul muro dell'incoerenza il Grillo Parlante. Non ne è in grado perché non ha storia personale e nemmeno favole a sostegno della sua posizione attuale: quella di parlamentare in nome di un "Non Statuto" che s'appresta a calpestare, a pochi mesi dall'insediamento. Questi finti Pinocchi che da febbraio ad oggi non si sono neppure impegnati ad imparare a leggere e a scrivere, si meritano soltanto di andare nel Paese Dei Balocchi, quello della solita vecchia e corrotta politica che racconta favole, dove già sono attesi e dove meritano di restare per sempre. Il vero Pinocchio nella favola del nostro grande Collodi, aveva un sogno che malgrado tutti gli errori scaturiti dalla sua testa di legno, riuscì a realizare grazie alla fatina buona della propria Coscienza: diventare una persona vera! Questi finti "personaggi" che invece s'apprestano (spero!) ad infoltire provvisoriamente quel gruppo di cartapesta che s'aggira nel Museo delle Cere dove un tempo risiedeva il Parlamento italiano, s'affrettino. Il loro illudersi d'essere qualcuno, durerà meno di quello che pensano. W Beppe.
    • peppino russo 4 anni fa
      Complimenti!! Cerca di scrivere più spesso i tuoi pensieri!!!
  • Ciao cazzaro 4 anni fa mostra
    MAX, LI SENTI GLI ZOCCOLI? E LE PALE DEGLI ELICOTTERI? E CHE TI STO MANDANDO A FANCULO?
  • michele . Utente certificato 4 anni fa
    La prossima settimana si apre a Roma la stagione di caccia. Si chiamerà caccia al pezzo di merda "dissidente".
  • Pippo Depapero Utente certificato 4 anni fa
    Oggi al TG1 delle 13 dichiarazioni telefoniche di Berlusconi paladino della povera gente.Quando avremo il piacere di vedere un esponente del M5S nello stesso tg ed alla stessa fascia di orario che parli delle nostre proposte di legge anziche sentire le solite cose "scissione nel movimento oppure il movimento allo sfascio".
    • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
      Quale risposta ti piace di più: 1. Quando Grillo, in ginocchio e a mani giunte, andrà dal Papa o da qualche cardinale....a pietire per una canale televisivo tutto suo. 2. Quando alle prossime elezioni il M5S avrà una maggioranza netta e inequivocabile.
  • salvatore morra (maestrosalvatoremorra) Utente certificato 4 anni fa
    L' Italia è diventata un paese di milioni di Sterratori, una parte scavo il fosso è un altro parte lo riempie!!
    • rino lagomarino Utente certificato 4 anni fa
      La proporzione e i "contenuti" sono leggermente diversi: 1/3 cerca di spalare via la merda. Gli altri 2/3 si sforzano di rimettercela
  • renato m. Utente certificato 4 anni fa mostra
    @ Viviana Vi Sei in grande confusione. Confondi, svii e non affronti. Parole, parole, parole, parole, parole... spesso prive di ogni logica, fuori dal tempo e dalla realtà. Mi spiace, sarà un mio limite (condiviso da molti), un mio errore (condiviso da molti)... sarà questo tuo sentirti superiore, questo tuo continuo giudicare senza sapere, sarà questo tuo sentenziare. Scusami ma proprio non riesco a capirti. I tuoi sogni a me sembrano deliri e le vuote utopie non fanno per me. Lo so, lo percepisco leggendoti, sei fermamente convinta... Bah! Niente di personale Viviana, niente di personale.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa mostra
      Ti avevo già risposto ma evidentemente ti innamori delle tue parole Io sono sempre la stessa, coerente con me stessa da sempre, da sempre dalla parte dei poveri e di vilipesi, da sempre contro il potere malvagio, da sempre amica della democrazia dal basso e della giustizia uguale per tutti ed equa. Ma evidentemente io parlo di cose che tu nemmeno capisci e allora a quello che non capisci gli sputi sopra e lo chiami incoerenza. Fai una grande pena, te e quella turba di scomposti che pure ti vota e che le parole giustizia, equità, rispetto, Costituzione, valori umani e civili... non sa nemmeno cosa sia. Asini che ragliano agli asini!
    • er fruttarolo Utente certificato 4 anni fa mostra
      E' 'n clone... http://youtu.be/1Z9bekRM2NM
    • andrea o. Utente certificato 4 anni fa mostra
      non trattarla cosi,se no ti da del razzista
  • Amedeo Raggi Utente certificato 4 anni fa mostra
    non e' niente male questo (hic) margarita: me lo fece assaggiare (hic) quello stronzo di mio genero (hic) che fa di tutto per buttarmi fuori di casa sua quando lo vado a trovare (hic) dice che (hic) ogni volta che vedo la madonna di notte, rimbambisco sempre piu': la prova sono le mie poesie (hic) che cerco di far conoscere ai peones del blog ed erudirli (hic) con i miei post a raffica: il blog e' mio (hic) e me lo gestisco io (hic)!!
  • Antonio . Utente certificato 4 anni fa
    Grillo nella sua campagna elettorale é stato chiarissimo, chi non ha capito non é obbligato a rimanere nel movimento. Questo vale anche per i deputati e senatori. Se sono allettati da ideologie politiche passate, da interessi economici o altro, non possono stare nel movimento. Non possono scaricare le responsabilità su Beppe di un eventuale calo elettorale. Il linguaggio di Beppe é stato sempre quello, non capisco perchè questi signori si scandalizzano solo ora, a elezioni avvenute! con quel linguaggio Beppe ha portato il movimento da 0 al 30 per cento. Ci sono già abbastanza nemici per averne anche all'interno. Io credo che scaricando le responsabilità su Grillo vogliono sfuggire alle loro, alla loro incapacità di fare opposizione vera, non con i guanti bianchi come la stanno facendo loro. Sveglia questa non é la scuola é il mondo reale.
  • Roberto Cammarata 4 anni fa
    Non ricordo di aver mai visto buttare fango con tanta violenza da parte della stampa su un soggetto politico come sta facendo con il M5S. Ma dopo queste ultime votazioni ho capito che la maggioranza degli Italiani sono come quelli che li hanno rappresentati gli ultimi vent'anni. Buona continuazione.
  • alessandro giglio Utente certificato 4 anni fa
    Vorrei votare per l allontanamento o meno di tutti coloro che non si attengono perfettamente agli impegni col ns m5s. Subito. Grazie.
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    Il trattato di Amsterdam ha fornito il 1° fondamento giuridico per combattere le discriminazioni fondate sul sesso,la razza o l'origine etnica,la religione o le convinzioni personali,gli handicap,l'età o le tendenze sessuali,nonché per la lotta contro il razzismo e la xenofobia nell’ambito della cooperazione giudiziaria e della polizia in materia penale. Nel giugno 2000, il Consiglio ha adottato una direttiva importante che attua il principio della parità di trattamento fra le persone indipendentemente dalla razza e dall'origine etnica e ha adottato una direttiva sulla parità di trattamento nel settore dell’occupazione e nel 2004 una direttiva sulla parità di trattamento fra donne e uomini al di fuori del mercato del lavoro, indipendentemente dal loro credo, disabilità, età o tendenza sessuale, completano insieme il quadro legale dell’Unione europea nella lotta contro le discriminazioni. Nel 2000 il Consiglio ha adottato un programma di azione comunitaria di lotta contro la discriminazione al fine di promuovere azioni volte a prevenire e combattere, in particolare, la discriminazione in base alla razza e all'origine etnica. Parallelamente all'attuazione dell'articolo 13, l'Unione europea ha proseguito il suo impegno per integrare la lotta contro il razzismo e la xenofobia in tutte le sue politiche, nella fattispecie nei settori dell'occupazione, dei fondi strutturali europei, dell'istruzione, della formazione e della gioventù. Inoltre, l'articolo 29 del trattato sull'Unione europea, introdotto dal trattato di Amsterdam, fornisce una base giuridica per la lotta contro il razzismo e la xenofobia nell'ambito della cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale.
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    Matteo Incerti Squadra comunicazione M5S Senato prepara smentita alle falsità di Repubblica e La Stampa. Con Rocco Casalino da Milano , Matteo Incerti dalle rive del Garda. Ovunque saremo risponderemo alle vostre falsità. da facebook
  • Max Stirner Utente certificato 4 anni fa
    ALTRO CHE GANDHI! Il fatto di dovere ricorrere alla violenza per difendere il mio diritto a vivere una vita decorosa, il mio lavoro, la mia libertà, non dipende sempre da me, ma anche dall’impudenza di chi al potere, con mezzi legali o surrettizi, intende privarmi di ciò che io ritengo essenziale per la mia vita. Le leggi razziali, emanate in epoca fascista, erano leggi legali! Per il solo fatto che fossero legali, un popolo era tenuto a rispettarle? La libertà umana e sociale, l’autogoverno (AUTOGOVERNO!) della nostra vita e della vita dei nostri discendenti si realizzerà in modo pacifico o violento? Nessuno è in grado di dare una risposta a questa angosciosa domanda. Se si cerca l’energumeno fascista soltanto nel tedesco, nell’italiano, nel giapponese, nell’americano, nel cinese, in Alternativa Sociale, nei Centri Sociali ecc. ecc., a seconda della congiuntura politica, non lo si individua se non lo si rintraccia nel proprio essere; se non si conoscono le istituzioni sociali che lo covano ogni giorno e non è possibile renderlo inoffensivo, Quando un carattere fascista di qualsiasi colore si mette a predicare “L’onore della nazione”, anziché l’onore dell’uomo, o “La salvezza della sacra famiglie e della razza” , anziché la comunità dell’umanità; quando monta in superbia e dalla sua bocca escono solo slogans, allora gli si chieda pubblicamente: “Che fai per dare da vivere alla nazione senza assassinare altre nazioni? Che fai contro le malattie? Che fai come educatore, come economista contro la miseria?” Ora, cerca di non parlare a vanvera e cerca di dare una risposta concreta e pratica, altrimenti TIENI IL BECCO CHIUSO, OPPURE TE LO CHIUDO IO! Ed in che modo puoi chiudere il becco ad un fascista nero o rosso o bruno o giallo? Con le teorie di Gandhi? Pensate forse che Gandhi, se avesse dovuto battersi contro la Germania nazista avrebbe ottenuto quei risultati? Si? Poveri illusi! CONTINUA NEI SOTTOCOMMENTI
    • Vito gulli 4 anni fa
      Anche io credo che l'umanità sia l'obiettivo primario di chiunque asserisce di primo rizzare l'essere umano e non solo il proprio vicino di casa. Però c'é purtroppo la realtà con cui fare i conti.. A meno che non pensiamo di fare una rivoluzione mondiale, e a questo ho smesso di credere a 15 anni. E allora bisogna equilibrare la dignità umana attraverso l'equilibrio del lavoro. Ma prima, dovendo far i conti con la realtà, si deve capire che c'é un'unica forza inarrestabile dentro ognuno di noi, dirrompente vs la debolezza con cui affrontiamo "il sistema" nella veste di cittadini.....l'essere consumatori. É in questa veste che possiamo determinare la ns vita. É in questa veste che sviluppiamo tutto il ns potere vs il sistema, in questa veste siamo temuti, adorati, corteggiati, ingannati. È da questa veste possiamo cambiare il mondo, se non possiamo fare la rivoluzione mondiale. Quindi, se ci impegnassimo, e oggi con la rete si può, a condizionare il sistema, le aziende che producono, con le ns scelte, allora equalizzeremmo la dignità di ognuno di noi. Ovviamente sarebbe u processo lento,ma inesorabile, e se ben gestito potrebbe portarci ad equilibrare lavoro,valori, ambiente , cioè dignità. Mi piace chiamare il lavoro con una parola diversa: VALORO . Inutile spiegarne il significato. É l'anagramma più autentico ed importante per l'umanità. Marxiano come origine, da Api come significato. Quindi lavoro espresso fra le comunità che si scambiano, che barattano non più beni o servizi, bensì VALORO, cioè lavoro di valore. Come una grande macchia d'olivo che si allarga unendo le comunità. MA TUTTO CIÒ DEVE PARTIRE DALLA POSIZIONE DI CONSUMATTORE, l'ho scritto apposta con due t perché sarà il consumaTTore il protagonista del l'unico tipo di ripresa possibile. L'unica che il sistema ci permette. E il potere economico fiutando odore di soldi seguirà il consumaTTore. I cinesi, andando avanti così, saranno sempre poveri, sempre più sfruttati, se saranno solo lavoratori........
    • Max Stirner Utente certificato 4 anni fa
      CONTINUA Da ciò consegue che il fascismo internazionale non potrà mai essere battuto con manovre politiche; l’unico mezzo per debellarlo è una decorosa organizzazione del lavoro mondiale e in particolare una equa distribuzione mondiale del sapere; questo è ciò che produce il rispetto tra i popoli! Questo è il motivo per il quale l’umanità si trova oggi, vicina all’orlo dell’abisso: non sono state offerte all’umanità le uniche due cose di cui essa ha bisogno vitale e chi ne è privo ritiene d’avere tutti i diritti di prendersele, con qualsiasi mezzo ed a qualsiasi costo. Elaborazione di alcuni pensieri di Wilhelm Reich Max Stirner 12^03^06 15^30
  • peppino russo 4 anni fa
    Ci sono stati tanti paesi del centro-sud america, africa,asia ecc..(ex colonie europee o sottomesse economicamente, politicamente e militarmente agli ex paesi ricchi o ancora ricchi,U.S.A.,Francia, U.K.,Germania,Belgio,olanda,Spagna,Portogallo ecc. e,udite udite, anche ITALIA!!!), che ridotte alla fame dallo sfruttamento vile e svergognato dei loro colonizzatori,sono stati costretti all'unica e più che giusta decisione e soluzione delle loro emergenze sociali, economiche e politiche: -"LA NAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE E RICCHEZZE PROPRIE IN POSSESSO E AD USO DEI COLONIZZATORI E SFRUTTATORI ESTERI"- Gli esempi sono tanti:Venezuela,Perù,Cile,Cuba, Brasile,Argentina,Nicaragua,Cina,Hong Kong,Egitto ecc..ecc. e ,udite udite, anche la NOSTRA LIBIA che, NOI gli unici fessi che oltre ad aver perso su quel deserto sia tante VITE UMANE che SOLDI, abbiamo dovuto pagare ANCHE I DANNI DI GUERRA!!! Ora la situazione è capovolta:NOI ITALIA SIAMO UN PAESE POVERO,DISPERATO,FALLITO,SENZA RISORSE,CON LE NOSTRE PREGIATE INDUSTRIE CHE CHIUDONO O SONO VENDUTE dalle nostre IENE delle mafie politiche ed economiche alla Merkel,agli USA,ecc..in cambio di tangenti segrete e facendo aumentare,senza aver scrupoli, la disoccupazione dei giovani ed esodati che,oramai alla fame e disperazione stanno per far esplodere l'italia con tutte le vili istituzioni mafiose,mediatiche,bancarie,politiche con tutti i loro componenti ed affiliati,i VERI RESPONSABILI del DISASTRO ITALIA.- E' arrivato anche per noi il momento di reagire: NAZIONALIZZARE TUTTO CIVILMENTE E PACIFICAMENTE,se ce lo permettono, altrimenti SARANNO GUAI SERI PER TUTTI perchè gli italiani onesti NON HANNO PIU' NIENTE DA PERDERE,oramai solo la vita, ma le IENE HANNO DA PERDERE TUTTO E TUTTI!!! Se le IENE riusciranno a comprere i VILI TRADITORI DIS-ONOREVOLI DEL M5*,dopo un po' li scaricheranno nel cesso così potranno tornare ad essere ANONIMI INDIVIDUI MA FOMOSI TRADITORI!! Adesso parola d'ordine= NAZIONALIZZARE TUTTO!!
  • Patrizia F. Utente certificato 4 anni fa
    caro Beppe , ci saranno ancora altre o altri Gambaro ma tu sei l'unico vero ,un puro dei nostri tempi,vai avanti io saro' sempre con te!!!!!!!!!!!
  • adriano 4 anni fa
    I nodi incominciano a venire al pettine! Non ci sono più soldi per la TAV e il terzo valico ecc. Nel decreto che vogliono approvare, ci sono su Equitalia e C. una parte delle richieste del M5S. Berlusconi e il PDL sembra che non esistano più, in questa fase. Evidentemente, la presenza del movimento, qualche piccolo scossone incomincia a darlo. Se fossimo anche in numero minore, ma agguerriti, potremmo veramente fare grandi cose.
  • togliete le pensioni d'oro 4 anni fa
    Per i giudici TASSARE LE PENSIONI D’ORO è incostituzionale. Quelle dei poveri invece… Tassare i ricchi non si può fare. E’ incostituzionale. Lo hanno stabilito i giudici della Corte Costituzionale: non si può applicare un “prelievo” sulle pensioni d’oro, perchè contrasta (così dicono) con il principio di uguaglianza. In pratica va a colpire soltanto una categoria (i pensionati, e pure pubblici). Manco a dirlo, a sollevare il ricorso della Corte è stato un magistrato titolare di pensione d’oro. http://www.daw-blog.com/2013/06/07/per-i-giudici-tassare-le-pensioni-doro-e-incostituzionale-quelle-dei-poveri-invece/
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    Aver paura dell’altro in quanto diverso è istintivo e comprensibile. E’ xenofobia, tanto maggiore quanto più abbiamo vissuto isolati, senza contatti e scambi amicali con l’ambiente umano circostante, non abbiamo viaggiato con uno spirito aperto, ci siamo sempre appoggiati a un gruppo ristretto Questa è xenofobia, problema di ignoranza che si può superare. Il razzismo è molto peggio della xenofobia, è passare dall’avversione naturale verso il diverso a cattiverie nei suoi confronti: la legge Bossi-Fini è un esempio di questa cattiveria, le attese infinite e stressanti, il rifiuto a moschee o cimiteri, la lotta al kebab, la richiesta di chiudere agli stranieri i pronto soccorso, lo stop ai pasti scolastici, la ghettizzazione nelle scuole in classi differenziali, la soglia del 30%, la distruzione dei poveri alloggi di fortuna, le evacuazioni dei campi di baracche, i CPT, gli insulti umani e religiosi anche da palchi politici, le magliette irriverenti, le minacce di castrazione, fino ad arrivare ai pestaggi e agli assassini perpetrati perfino dalle forze di polizia. E’ il cammino che porta ai pogrom e al nazismo. Che questo percorso oggi trovi in Italia un altissimo numero di sostenitori e che la Chiesa lo affianchi con personali attacchi al diverso sessuale, alla donna, al bambino, che si presentano come altri “diversi deboli” da umiliare, avvilire, coartare.. ci fa semplicemente agghiacciare.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      essere pessimisti o ottimisti sul genere umano o su se stessi o sulla vita è una scelta
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      concordo con il tuo pensiero, conosco molti strenui don chisciotte ed ho incontrato pure su questo blog, persone molto positive.. è solo il mio carattere triste che mi porta ad esser negativo, sarà perchè son nano, forse. però se c'è da rimboccarsi le maniche son pronto.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      beh, io conosco una parte ben più ampia di brave persone e la storia non è scritta solo dai dittatori ma anche da milioni di combattenti per la libertà e la giustizia se un bicchiere è mezzo pieno, guardare la parte mezzo vuota non ti gioverà a niente
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      spero di non rientrare nella xenofobia, essendo caratterialmente un isolato quasi volontario... ma in quel che dici c'è una verità palese e putroppo i tempi nostri son a dimostrarlo... mai cambierà l'uomo, è nato per distrugger la terra, per portar il male al proprio simile...
  • alessandro t. Utente certificato 4 anni fa
    Mi costa molto dirlo ma in questi caso bisognerebbe rispolverare il vecchio ESPROPRIO PROLETARIO.
    • Ferruccio V. Utente certificato 4 anni fa
      No. Né di destra né di sinistra, né di sopra né di sotto, né proletari né fascisti. Punto.
    • alessandro t. Utente certificato 4 anni fa
      Bisogna innescare la miccia, e forse.........
    • adriano 4 anni fa
      Ci vorrebbe anche un popolo, con un pò più di "palle" come era allora!
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    La Cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale, 3° pilastro dell’ UE, riconosce come uno degli obiettivi primari prevenire e reprimere il razzismo e la xenofobia. L’UE respinge altresì l‘omofobia. Ma la Lega vomita con forza questi principi. La Lega è antieuropea e antiumana. Ma anche la Chiesa ha respinto con violenza qualsiasi condanna dell’ONU a quei paesi che penalizzano, se non addirittura torturano o uccidono, sia gli omosessuali che le persone con handicap. La Chiesa, che dichiara di essere l’erede del Cristo, e che porta come suo 1° comandamento quello di amare il prossimo come se stessi, ha avuto la faccia di protestare contro l’ONU rifiutando la condanna ai paesi che impiccano i gay o emarginano gli handicappati. La Chiesa rifiuta una condanna a chi penalizza il diverso, perché sa benissimo che quella condanna ricadrebbe su di lei, in quanto ha emarginato le donne, insultato gli omosessuali ma protetto i violentatori di bambini. La Chiesa di Roma è omofoba, ginofoba, e protettrice della pedofilia, l’istituzione meno adatta oggi a parlare di etica. Accanto alle xenofobia, in quanto avversione del diverso in quanto straniero, dobbiamo porre l’omofobia, avversione irrazionale nei confronti di omosessuali, lesbiche, bisessuali e transessuali (GLBT), basata sul pregiudizio e analoga al razzismo, alla xenofobia, all’antisemitismo e al sessismo. “Si manifesta con atti relativi alla sfera pubblica e privata con discorsi intrisi di odio e istigazioni alla discriminazione, dileggio, violenza verbale, psicologica e fisica, persecuzioni e omicidio, discriminazioni in violazione del principio di uguaglianza, limitazioni arbitrarie e irragionevoli dei diritti, spesso giustificate con motivi di ordine pubblico, libertà religiosa e diritto all’obiezione di coscienza”.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      Odiare altri uomini per il colore della pelle o l'etnia o la religione non è un credo, è un abominio Le leggi naziste non erano un credo, erano un abominio. La legge Mancino punisce il razzismo come un reato, e condanna gesti, azioni e slogan legati all'ideologia nazifascista, e aventi per scopo l'incitazione alla violenza e alla discriminazione per motivi razziali, etnici religiosi o nazionali. La legge punisce anche l'utilizzo di simbologie legate a suddetti movimenti politici. La Convenzione internazionale contro la discriminazione razziale, New York 1966, è stata recepita dall'ordinamento italiano nel 1975 Essa dichiara che "gli stati membri sono convinti che qualsiasi dottrina di superiorità fondata sulla distinzione tra le razze è falsa scientificamente, condannabile moralmente ed ingiusta e pericolosa socialmente, e che nulla potrebbe giustificare la discriminazione razziale, né in teoria né in pratica, così che gli stati sono risoluti ad adottare tutte le misure necessarie alla rapida eliminazione di ogni forma e di ogni manifestazione di discriminazione razziali nonché a prevenire ed a combattere le dottrine e le pratiche razziali". "Gli Stati contraenti condannano ogni propaganda ed ogni organizzazione che s'ispiri a concetti ed a teorie basate sulla superiorità di una razza o di un gruppo di individui di un certo colore o di una certa origine etnica, o che pretendano di giustificare o di incoraggiare ogni forma di odio e di discriminazione razziale".
    • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
      Cara Viviana, concordo in pieno. Non è impedire di avere un "credo". La Chiesa con a sua prepotenza ha talmente lavato il cervello della gente che molti confondono l'avere una propria spiritualità con l'appartenere alla Chiesa Cattolica. Credere per loro significa solo credere a quello che propina la Chiesa cattolica cristiana. Ho dovuto fare il 730. Ho potuto solo scegliere a chi destinare il mio cinque per mille. Il resto - anche se non ti va - va obbligatoriamente allo stato e alla Chiesa Cattolica. E se a me non frega un accidente di dare i soldi a loro ?
    • andrea o. Utente certificato 4 anni fa
      dici tanto e poi insulti chi ha un credo?
  • Rino Piras 4 anni fa
    Se una ventina di senatori dissidenti del movimento 5 Stelle formeranno un nuovo gruppo, quali potrebbero essere le conseguenze politiche? Il PD potrebbe avere il loro sostegno ed avere una nuova Maggioranza e governare senza bisogno del PDL. Avremmo degli ex 5 stelle con un portafoglio più gonfio, eliminato il nano, ed il M5S che ne esce a testa alta per coerenza verso i suoi elettori. Questo é quello che sarebbe accaduto se il PD non avesse perso consensi pre elettorali.
    • adriano 4 anni fa
      ...e una ventina di merde, che girano per il parlamento! Nell'altra legislatura c'erano gli Scilipoti, con il PDL!
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    La paura del diverso è nel nostro cervello rettile da migliaia di anni e risale al tempo in cui vivevamo in orde o branchi simili ad animali, e la natura ci aveva dato questa reazione difensiva per la protezione della specie. Oggi non viviamo più in orde o tribù ma in un villaggio globale e, che lo vogliamo o no, siamo soggetti e oggetti di tutto quello che accade in esso, testimoni, protagonisti e bersagli. La paura del diverso oggi non è più segno positivo e utile di un gruppo di difende la propria integrità ma indicatore di una degradazione umana e culturale, di un mancato sviluppo sociale ed etico, il segno di una menomazione del gruppo che non è riuscito a crescere, non è riuscito ad accettare una realtà globale e tenta di ergere mura attorno alla propria piccolezza, facendo della propria insufficienza una pretesa di forza. Il muro è l’emblema più forte della xenofobia. L’Io costruisce un muro attorno a se stesso e fa del proprio piccolo feudo un universo. La xenofobia, o paura del diverso, è la reazione del debole culturale che pretende di esorcizzare il diverso da sé per un ipotetico livellamento al proprio Io di tutto l’esistente: uomini, idee, culture, cibo, tradizioni, religioni, costumi… E’ il tentativo folle ed egocentrico di dilatare il nucleo piccolissimo dell’Io di gruppo trasformandolo da insufficiente maturazione umana a pretesa di assolutezza sugli altri, per cui sono gli altri che devono cambiare e devono subire le idee del piccolo gruppo, la sua cultura, la sua tradizione, il suo cibo, la sua religione… fuori di cui non ci deve essere altro. L’uomo ristretto pretende di calare l’intero mondo nella propria scatola. E l’idea ha successo perché in ognuno c’è un cervello rettile. In realtà questo è l’atteggiamento del bambino non sviluppato che riferisce tutto il mondo a sé ed è privo di alterità, di empatia, di conoscenza dell’altro in quanto altro.
  • antonio b. Utente certificato 4 anni fa
    SONO SEMPRE CONVINTO CHE LO STATO E CONTRO I CITTADINI E CONTRO I LAVORATORI COMPRESI I SINDACATI SONO DA ELIMINARE IN QUANTO APPOGGIANO IL GOVERNO SINDACATO CITTADINO E NON POLITICO PRESTO SARA COME LA GRECIA E FORSE TURCHIA. VIVA IL M5*****
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    Se devo odiare tutto ciò che mi è diverso, devo essere pronto a odiare tutto il mondo, a non avere amici, a rinnegare mia moglie, a ripudiare perfino i miei stessi figli. E quando sarò cambiato abbastanza in ragione dell’età o della storia della mia vita, dovrò essere pronto a odiare anche me stesso, in quanto non più somigliante a ciò che ero.
  • Franco M. Utente certificato 4 anni fa
    Non sono mai d'accordo con Vittorio Feltri ma l'articolo di stamattina sul Giornale mi trova d'accordo. Grillo deve mollare tutto, è un gigante circondato da nullità, li lasci al loro destino e si ritiri dalla politica. Il suo contributo personale alla nazione l'ha comunque dato riuscendo da solo a spaventare i partiti.
  • benedetto 4 anni fa
    Beppe, apprezzo la coerenza tua e del Movimento. Come potevate allearvi con i distruttori dell'Italia? E' come volersi alleare col rapinatore per restituire i soldi al rapinato. Logica ferrea, ma a volte penso che se avessimo risposto elle richieste di Bersani avremmo potuto fare emergere la parte migliore o meno peggiore del PD con il quale potere avviare la ricostruzione del Paese. Pensa, avremmo potuto entrare nei media da padrini ed imporre il nostro punto di vista circa l'organizzazione dell'informazione e della sua correttezza. Avremmo costretto a votare leggi che avrebbero definitivamente fratturato l'asse PD-PDL. Il Ripristino del falso in bilancio, la lotta alla corruzione , il conflitto di interessi. Può darsi che non avremmo ottenuto tutto, ma forse non avremmo aumentato la deriva del Paese e preparato un movimento che dava prova di credibilità. Aveva ragione Travaglio? Comincio a pensare di si. Fai le tue valutazioni e vedi di trovare il modo di ribaltare la situazione aprendo ad una alternativa
    • adriano 4 anni fa
      BASTA con questa storiella! Ve l'hanno detto in tutte le salse che volevano solo i voti di appoggio, senza garanzie. Metà del PD, non voleva quella alleanza, perchè voleva dire mollare un mucchio di potere! Pensi che i vari D'Alema, Finocchiaro,Fassina ecc. con i 5* in mezzo ai piedi, avrebbero potuto continuare a fare come adesso?
    • benedetto 4 anni fa
      Volevo dire padroni e non padrini, scusate
  • giobatta d. Utente certificato 4 anni fa
    REGALACI UN SORRISO PER QUESTI MOMENTI TRISTI ciao beppe il gozzo sta entrando in acque limaccioese la bufera si sta avvicinando VENTI maleodoranti si stanno alimentando da SINISTRE sinergie di onnipotenza tu si dico tu sei il massimo responsabile di avere accolto nel m5s persone che dall'alto della loro onniscenza avrebber0 saputo con le loro intelligenzie le loro qualita' avuto i requisiti di partecipazione presenza nelle piazze sufficienti per aggregare le ns quotidianita' e sedersi sullo scragno del senato o della camera per rappresentarci sei proprio un pirla loro si che ti insegnano come si fa senti ora parlo come mangio il nocciolo duro restera' faremo un po' di fatica in piu' altro non posso scrivere perché gli avvocati costano e io tanti soldi non li ho pero' un suggerimento te lo dico mandali a fa .... giobatta
  • Carlo Zaccaria Utente certificato 4 anni fa
    Dire che Beppe Grillo è un dittatore è parlare da cani,argomentare e discutere senza cognizione di causa.... Beppe Grillo ed il Movimento 5 stelle è uno strumento, una voce oserei dire per i cittadini.. I candidati sono stati votati dai cittadini stessi che ne condividono obiettivi e progetti.. Inoltre chi ha proposte economiche, sociali, politiche le proponga e sicuramente saranno prese in considerazione, purchè portate avanti un gruppo di persone consistente e possibilmente competenti.. Se il Movimento 5 stelle non fosse mai esistito le proposte oggi le dovreste chiedere di approvarle a Belusconi, Dell'Utri, Brunetta Biancofiore, Letta zio, Letta nipote, Dell'Utri, Schifani,D'Alema,Vendola e Renzi.. Provate a questi qua ad avanzare proposte e vediamo cosa vi rispondono, se vi rispondono.. Probabilmente più di una risata in faccia non avreste come risultato.. Oggi vi tengono in considerazione proprio perchè c'è il Movimento 5 stelle e Beppe Grillo in primis.. Il pressing politico, sociale sta funzionando, ci stiamo quantomeno facendo sentire.. E' chiaro che niente e nessuno è perfetto,che la strada è lunga e tortuosa, ma sparare puttanate tanto per parlare e per mettersi in evidenza non mi sembra il caso.. Se poi pensiamo che stiamo facendo una passeggiata in riva al mare o stiamo al salottino a casa di amici a parlare di politica, beh allora non avete cappito un bel niente..
  • Maria C. ALBA 4 anni fa
    GRANDE ANDREA SCANZI OGGI SUL FATTO QUOTIDIANO... LEGGETEVELO E MEDITATE GENTE...MEDITATE..
  • Alessandro C. Utente certificato 4 anni fa
    Continua il processo di progressivo inpoverimento del patrimonio di conoscenze e di infrastrutture di medio e alto livello di cui il nostro paese si era dotato in un secolo di sviluppo industriale. Indesit come prima fiat avio e tante altre hanno seguito la stessa sorte che ha privato la nazione italiana del continuo apporto di ricerca e brevetti e strutture dove metterli in atto . La Indesit che per largo tempo era competitore accreditato delle principali manifatture internazionali di elettrodomestici viene ora abbandonata a un misero destino e con essa le maestranze e i tecnici, valori che in un altro stato sarebbero difesi ad oltranza da noi vengono sepolti senza troppo clamore. Cosi mentre Hollande innalza gli scudi ben oltre il consentito dalla comunita europea per difendere le manifatture e aziende francesi strategiche noi ci lasciamo allegramente conquistare o addirittura barattiamo , politicamente , le nostre eccellenze in cambio di una minima ma minima credibilita politica internazionale garantita dal presidente americano o di altra grande nazione di turno. Non passa neanche per la mente ai nostri politici di seguire un processo inverso, che riporti le punte di diamante non solo ad essere difese ma a potersi sviluppare nella una volta bella Italia.
  • Francesco . Utente certificato 4 anni fa
    CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE. CHI DEVE DECIDERE SUI DISSIDENTI E' SOLO LA RETE.
    • Ferruccio V. Utente certificato 4 anni fa
      Non ho sentito bene. Puoi ripetere?
  • Angelo Ricotta Utente certificato 4 anni fa
    Parliamoci chiaro io ho votato il M5S perché Beppe ne era il garante, e non degli illustri sconosciuti dei quali poco o niente conoscevo. Ho votato Beppe per quel che diceva, per quel che faceva e per il modo in cui si poneva contro tutte le caste. Per tutta la sua lunga e arcinota storia. Lo avrei voluto in Parlamento ed è un peccato che egli abbia deciso altrimenti. Perciò io sto con Beppe. Anch'io ogni tanto critico qualche sua specifica posizione e qualche scelta del M5S, ma lo faccio come amico e non come nemico, come quelli che adesso, dopo essere stati da noi eletti sulle basi suddette, vogliono tradire perché desiderano integrarsi nelle caste anziché combatterle. Se fossero onesti dovrebbero dimettersi da parlamentari ossia rinunciare a carica e stipendio. Purtroppo non possiamo costringerli, almeno per ora, però vanno buttati fuori dal movimento e gli deve essere impedito l'uso del logo e qualsiasi riferimento al M5S. Ciò detto vorrei che in questo blog si discutesse con maggiore dettaglio sulle attività parlamentari tutte e sui provvedimenti, come ad esempio il decreto del CDM. Qual è la posizione del M5S sui singoli provvedimenti? Quali controproposte si intendono adottare?
    • Vulka 4 anni fa
      Infatti i primi MeetUp sono partiti con la dicitura "amici di Beppe Grillo" e poi molti individui si sono evoluti in "amici di sé stessi e del possibile guadagno". Devono capire tutti che se vogliono fare i soldi (quelli derubata alla gente( devono rivolgersi ai partiti ladroni! Questo è un movimento che tende a recuperare sulle spese comuni, tende a risparmiare per poter in seguito dare a tutti. Al contrario se Beppe avesse voluto fare qualcosa di lucroso avrebbe forse fondato il "partito di alì babà e i suoi 40 amici". Ti sembra? Ha dato ad ognuno un'occasione ed ora ci ritroviamo con gente che pensa di fare la furba o addirittura volere le scuse da Beppe... solo un arrogante pazzo può pensare così. Sapevano da prima come si sarebbe svolta la campagna e come si sarebbe dato da fare Beppe, perché il suo è un linguaggio compreso da tutti, senza quei paroloni che al contadino o al metalmeccanico o alla massaia non piacciono perché non li capiscono.
    • renata maccaro Utente certificato 4 anni fa
      Caro Angelo, sono pienamente d'accordo con te. Dirò d più, che questi dissidenti si devono vergognare. Per merito di chi sono diventati parlamentari? Non certo per illustri meriti propri, stanno lì per merito di un signore che si è sottoposto a un tour massacrante, mettendosi totalmente in gioco. Perchè non hanno discusso con lui direttamente invece di rendere pubblica la cosa, finendo in pasto agli squali dei giornalisti che non aspettano, proprio non aspettano altro! Renata
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    Il grande serpe è sempre mezzo sveglio Disteso in fondo all’abisso del mondo, attorcigliato” .. Dicono che c’è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare io dico che c’era un tempo sognato che bisognava sognare… ma che quel sogno era il sogno di tutti.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      ma da dove parla? da un postribolo???
    • silvana rocca Utente certificato 4 anni fa
      Ma viviana non c'è nemmeno da rispondere a questa valeria,,,che ignorante com'è, non dovrebbe neppur accedere al blog. Saluti
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      ma che domanda è??? ma che persona sei???? ma messa cosa? ma vai a quell'altro mondo, idiota!!
    • Valeria N 4 anni fa
      Te la sei sentita messa oggi?
  • JUANVB 4 anni fa
    Un gruppetto (quanti?) di parlamentari eletti nel Movimento 5 stelle, si stanno dando da fare, come non mai, in questi mesi hanno "dormito" sonni tranquilli, infastiditi solo dalle direttive di Beppe Grillo e dai tagli ai finanziamenti ed alla diaria. Ora dicono basta, se si espella la Gambaro (la capa?), loro fanno un nuovo gruppo, hanno già scelto il nome: "TRADIMENTO 5 STELLE". Ovviamente i componenti si chiameranno Onorevole Traditore. Che Dio vi perdoni
    • andrea o. Utente certificato 4 anni fa
      e noi li andiamo a prendere
  • Max A. Utente certificato 4 anni fa
    No, questo no, non è l'inferno, ma non comprendo com'è possibile pensare che sia più facile morire No, non lo pretendo, ma ho ancora il sogno che tu mi ascolti e non rimangano parole.. Se sapesse che fatica ho fatto per parlare con mio figlio che a 30 anni teme il sogno di sposarsi e la natura di diventare padre..No, questo no, non è l'inferno, ma non comprendo com'è possibile pensare che sia più facile morire No, non lo pretendo, ma ho ancora il sogno che tu mi ascolti e non rimangano parole.. ..bastava 1 nostro semplicissimo programma quello sul made in italy CHIUNQUE VOGLIA METTERE LA CAVOLO DI BANDIERINA SUL PRODOTTO CHE SIANO AUTO O SPAGHETTI O CIOCCOLATINI O PULLOVER DEVE INCONTROVERTIBILMENTE DARE LAVORO A OPERAI RESIDENTI IN ITALIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! SEMPRECHE' LA LOBBY DEI SINDACATI CORROTTI PERMETTA...... BAH.... W M5S SEMPRE...
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    2 I MIGRANTI Un migrante ha i valori di tutto l’universo dell’immenso mondo esteriore ed interiore. I suoi occhi profondi e incredibilmente sorridenti esplorano ogni piccola stazione, ogni oasi, ogni angolo del pianeta e poi si confondono con una stella cometa e i desideri non sempre appagati. Occhi che comunicano i segreti di questa umanità confusa: occhi: velati, lucenti, vergognosi, fieri anch’essi tutto l’arcobaleno e intanto bestie feroci li osservano furtivamente per renderli perseguibili per legge. I migranti sono esseri liberi che cambiano Paese secondo le stagioni. I ladri di storia, di potere, di dignità ed emozioni invece uccidono anche i miraggi e non sapranno mai che la pace come l’amore un abbraccio come il contaminarsi sono frutti oltre il tempo maturati tra i raggi della ribellione della rivoluzione della liberazione dell’emancipazione. Non sapranno mai che le nostre strade sono composte da una miriade di piccoli sassi che hanno la luce e la ragione di tutti i popoli che le hanno percorse. I migranti sono anche navi nella bufera che lottano contro i flutti le avversità e la miseria nonostante siano nati ricchi nonostante siano la fonte del diritto. I migranti sono l’etica dell’essere contro quella dell’avere. Sono un faro su percorsi stranieri. Sono le nostre metropoli per non essere soli la nostra eredità I migranti sono energia a volte dispersa* o sfruttata per il privilegio di parassiti senza qualità. L’umanità è migrante! Migrante è tuo padre e tua madre e altri ed altre prima di loro. Siamo tutti migranti ma solo alcuni vengono costretti ad essere clandestini: quando verrà il tempo in cui uomini e donne saranno liberi cittadini e la nostra patria il mondo intero?
    • renato m. Utente certificato 4 anni fa
      Mi dai del Pazzo, delinquente ed altro? Che graziosa che sei. Povera te. Io difendo i diritti degli indifesi, di tutti quelli costretti a subire invasioni dei Kabobo, dei lavoratori stranieri che guadagnano qui ma spediscono i soldi in patria, degli italiani costretti a pagare contributi per garantire 9 sigarette al giorno ai clandestini etc. Ma tanto non è per te, non è colpa tua, è che proprio non ci arrivi. Povera te.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      ma secondo te, credere in valori, difendere diritti, avere delle passioni è da squilibrati? dunque tu saresti uno che non ha valori, non difende i diritti, non ha passioni? dunque sei una nullità!
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      con te non è possibile fare alcuna discussione tu prendi un abominio come il razzismo e pretendi di elogiarlo, come farebbe uno della SS con me hai chiuso io con i pazzi, i delinquenti e i malvagi non ho nessuna voglia di perdere tempo
    • renato m. Utente certificato 4 anni fa
      Sei tu che non capisci e se presuntuosa. Sarei curioso di sapere per quale motivo il mio post indirizzato a te con circa 20 voti fantastici è stato cancellato. Viviana, questa è la tua democrazia? Hai scritto una marea di post, ci tedi con le tue elucubrazioni mentali e con i tuoi insulti. Ma smettila, torna sulla terra. Non sei saggia e non sei una professoressa. Non ci devi insegnare nulla. Qui uno vale uno. E poi attenta ad accusare di razzismo o di fascismo con troppa sperficialità. Il razzismo ed il fascismo sono reati, a lo è anche la diffamazione... In ultimo, esprimiti anche sui confini di Stato, sulle leggi dello Stato, sugli usi e costumi di un popolo, su tutto ciò che ci differenzia dagli altri. Perché le differenze ci sono e sono previste anche dalle leggi che tanto decanti. Ma certo, tu democraticamente accetti solo quelle che ti fanno comodo mentre tutto il resto è schifo. Brava, brava...
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      Io sono sempre la stessa, coerente con me stessa da sempre, da sempre dalla parte dei poveri e di vilipesi, da sempre contro il potere malvagio, da sempre amica della democrazia dal basso e della giustizia uguale per tutti ed equa. Ma evidentemente io parlo di cose che nemmeno capisci e allora a quello che non capisci gli sputi sopra e lo chiami incoerenza.
    • renato m. Utente certificato 4 anni fa
      Sei in grande confusione. Confondi, svii e non affronti. Parole, parole, parole, parole, parole... spesso prive di ogni logica, fuori dal tempo e dalla realtà. Mi spiace, sarà un mio limite, un mio errore... sarà questo tuo sentirti superiore, questo tuo continuo giudicare senza sapere, sarà questo tuo sentenziare. Scusami ma proprio non riesco a capirti. I tuoi sogni a me sembrano deliri e le vuote utopie non fanno per me. Bah! Niente di personale Viviana, niente di personale.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      povero Gianluca! mi fai pena, così pieno di odio e di stupidità, non capisci nemmeno quanto male faccia al mondo il tuo odio, la tua cattiveria
    • Gianluca S. 4 anni fa
      Ma sparisci, è per colpa della gente cretina come te se siamo pieni d'illegali, portateli a casa tua
  • antonio noziglia Utente certificato 4 anni fa
    La soluzione è una sola : Non comprare i prodotti di questa azienda : li vendano nei paesi dove producono. Le regioni che eventualmente hanno finanziato la delocalizzazione con denaro pubblico se la facciano restituire perseguendo contemporaneamente gli amministratori pubblici che hanno permesso simile comportamento: dare nomi e cognomi
  • andrea o. Utente certificato 4 anni fa
    ma basta con razzisti e w l'uomo di colore,queste sono cose finte da pd-elle,lo sappiamo tutti che è iniquo trattare qualsiasi essere umano da inferiore. qui si parla d'altro,non del problema dei gay o del razzismo,è scontato per il movimento appoggiare gli emarginati,basta dare lezioni di morale
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Vorrei sapere perchè si da del razzista a chi non vole dare la cittadinanza agli stranieri. Chi è di un altro paese non è mica di un'altra razza! Siamo tutti di razza umana, come era solito dire Einstein! Chi, in certi casi urla al razzismo è lui, in realtà, a notare differenze che per gli altri sono, invece, irrilevanti.
    • Gianluca S. 4 anni fa
      Ma sparisci portateli a casa tua
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 4 anni fa
    La sordità dei nostri "governanti" a discorsi di questo tipo è ormai palese, la qualità di vita non è un obbiettivo, non è negli interessi di chi prende le decisioni. In una società dove la gente diventa merce, le decisioni vengono prese dalle banche e la giustizia è amministrata dai delinquenti i soli che possono aspettarsi un miglioramento della propria condizione sono i disonesti che calpestano i diritti degli altri, quelli che camminano sopra le teste della massa, i furbi insomma, quelli che tutti disprezzano pubblicamente, invidiano privatamente e imitano prontamente. Auguri Italia, mi mancherai.
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    Non conosco l'autore I MIGRANTI I migranti sono uccelli liberi che cambiano Paese secondo le stagioni. Li accompagnano venti diversi che soffiano con dolcezza o rabbiosamente mentre il respiro è affannoso le mani protese verso radici profonde e millenarie lo sguardo smarrito dentro orizzonti sempre misteriosi. I migranti si muovono su un palco dove sta andando in scena una rappresentazione drammatica che non vuole protagonisti ma solo comparse smarrite tra scene grandiosi, esilaranti, ammirevoli ma sostenute da ponteggi d’argilla. I migranti sono uno spettacolo che appartiene alla natura: come il sorgere ed il tramontare del sole il cielo stellato il mare, ora placido ed ora posseduto dalla tempesta, oltre ogni confine. I migranti sono i nomadi. Io, come te, sono un migrante o lo erano i tuoi avi i miei avi o lo saranno generazioni future. Sono la gente che supera le colonne d’Ercole. Gli europei prima di essere americani o latini nella terra di altri popoli che non divennero migranti perché furono derubati, umiliati, assassinati. I migranti sono sugheri galleggianti come la terra della Terra gocce d’acqua che inventano gli oceani e le lacrime e il sudore e sorgenti e fiumi e laghi che nessuna diga può contenere. Il filo spinato eretto dai nemici dell’umanità e i loro lager sono solo l’impotenza dei vigliacchi. I migranti sono gocce d’acqua continuamente inquinate da untori senza scrupoli. I migranti sono le vittime preferite di disgustose iene voraci che hanno venduto l’anima al mercato delle mediocrità: sciacalli senza onore avvoltoi senza ali e senza coscienza codardi armati che si vendono per un nulla che chiamano denaro. Niente è più meraviglioso di un migrante: ha la potenza di camminare sa digiunare sa aspettare nel piccolo spazio del suo cuore sono raccolte tradizioni e amori antichi in un angolo del suo cervello i sogni e le speranze la leggenda e la storia. segue
    • marco c. Utente certificato 4 anni fa
      http://fotografartebb.altervista.org/i-migranti-sono-uccelli-liberi/
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      L'ho trovato. E' MENENE . Il poeta Menene e’ molto noto ai fautori di un mondo nuovo e spesso arriva dalla sua terra a dare testimonianza dei suoi valori, che sono anche i valori che oggi si oppongono alla brutalita’ del mercato, della guerra, dello sfruttamento dei poveri. Scarno e schivo nella immagine di se’, quando canta assurge a toni epici e i suoi versi sono ormai famosi. Alcuni credono che Menene sia spagnolo o argentino, ma Menene e‘ sardo. E’ un poeta marxista. Come dice Ines Venturi, “Menene e’ uno scrittore, un poeta, un artista, un lavoratore quando e’ possibile, un combattente pratico. Menene e’ uno dei tanti senza nome e cognome, senza volto… confuso tra il popolo degli uomini e delle donne che hanno scelto di realizzare un sogno di Liberazione al plurale.” La sua condanna suona forte e vigorosa contro tutte le forme di tirannia che piegano i popoli e tolgono loro la vita. Il poeta rende agli oppressi la speranza.) L'oscurato dal fumo sarai tu!
    • antonio noziglia Utente certificato 4 anni fa
      Lo ha scritto qualcuno avvolto da una nube di fumo.
  • giovanni d. Utente certificato 4 anni fa
    o.t. DA "IL FATTO QUOTIDIANO.IT" Ragusa, le larghissime intese del Megafono per sconfiggere il 5 stelle. Il candidato del centrosinistra Giovanni Cosentini appare favorito in vista del ballottaggio del prossimo fine settimana contro Federico Piccitto, unico candidato del 5 stelle arrivato al secondo turno. Ma per non rischiare - Parma e Pizzarotti insegnano- ha messo insieme una coalizione che va da Berlusconi, passa da Saverio Romano e Totò Cuffaro e arriva fino a Crocetta. --------------------------------------------------------- Piccitto ed i 5 stelle di Ragusa aiutati da Beppe sono già riusciti in un miracolo. Il fatto che tutto il " Sistema" (chiunque conosce un po di storia siciliana sa cosa significa questo termine) si sia coalizzato contro il M5S rappresenta una perfetta cartina di tornasole della situazione politica italiana ed un pugno alla coscienza di chi , pur definendosi onesto, seguita ad attaccare il M5S. Ovviamente sarà compito e cura dello scudo della disinformazione italiana di "vestire" il tutto parlando esclusivamente de "l'ennesima sconfitta del M5S". Ah, uno dei motivi per il quale il M5S è riuscito a Ragusa ad andare al ballottaggio si trova nelle citazioni rubate di alcuni esponenti mafiosi che si possono così riassumere: "storicamente di Ragusa e dei ragusani non ci siamo mai occupati perché lì c'era poco da prendere". E per questo i Ragusani sono "cresciuti" un po più liberi (e chi ha frequentato quella bellissima città lo può testimoniare). Grazie Piccitto, grazie ragazzi di Ragusa, Grazie Beppe
    • giovanni d. Utente certificato 4 anni fa
      Ragazzi, vi assicuro che Ragusa è davvero bella e nella sua provincia ci sono posti spettacolari (mi viene in mente Scicli). E c'è sempre un'aria particolarmente positiva nei Ragusani. Vi consiglio veramente di andarci (io ho soggiornato ad IBLA)
    • adriano 4 anni fa
      Avevate dei dubbi? Guardate cosa sono riusciti a fare con il governo!
    • Lorenzo. 4 anni fa
      Ragusa è una realtà avanti anni luce rispetto al resto della Sicilia. Sembra un'isola nell'isola o una sorta di città-stato. Purtroppo,se torniamo indietro alla Prima Repubblica dei Democristiani,i Siciliani sono stati "farciti" di una cultura basata principalmente sul clientelismo politico al fine di ottenere un popsto di lavoro vicino casa. Questo sistema favoriva l'elezione di delinquenti che potevano benissimo fungere da ponte tra le istituzioni e la mafia. (Il tutto sempre con la complicità di organi dello Stato italiani)
  • Sidney Jahnsen 4 anni fa
    Oggi di nuovo in uno dei penosi TG di uno dei canali di regime ho visto, dopo il solito servizio sulla crisi (con l'immancabile filmato delle manine che contano banconote da cinquanta euro), sul tempo, sulla gente che va al mare, sul Papa, ecc., quello per attaccare il M5S. Ormai e' guerra aperta, dobbiamo diffenderci, ma non solo con la rete... BISOGNA SCENDERE IN PIAZZA!!!
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    Il razzista è solo un uomo pieno di odio che in questo odio rinnega la sua comune natura umana, ma chi rinnega l'altro in nome del proprio egoismo rinnega solo se stesso In questo brano, Shakespeare usa la parola ‘ebreo’, ma possiamo sostituirla con qualunque termine usato per denigrare pregiudizialmente un nostro simile: nero, islamico, africano, zingaro, terrone, italiano, pagano, gay, donna… Non ci sono razze superiori, colori superiori, etnie superiori, classi superiori, nazioni superiori, religioni superiori o sessi superiori… ci sono e ci devono essere solo creature umane che devono aiutarsi tra loro Monologo di Shylock Dal Mercante di Venezia di Shakespeare Mi ha disprezzato e deriso un milione di volte; ha riso delle mie perdite, ha disprezzato i miei guadagni e deriso la mia nazione, reso freddi i miei amici, infuocato i miei nemici. E qual è il motivo? Sono un ebreo. Ma un ebreo non ha occhi? Un ebreo non ha mani, organi, misure, sensi, affetti, passioni? Non mangia lo stesso cibo, non viene ferito con le stesse armi, non é soggetto agli stessi disastri, non guarisce allo stesso modo? Non sente caldo o freddo nelle stesse estati e inverni allo stesso modo di un cristiano? Se ci sono ferite noi non sanguiniamo? Se ci solleticate, noi non ridiamo? Se ci avvelenate noi non moriamo? E se ci fate un torto, non ci vendicheremo? Se noi siamo come voi in tutto vi assomiglieremo anche in questo. Se un ebreo fa un torto ad un cristiano, qual è la sua umiltà? La cattiveria che tu mi insegni io la metterò in pratica; e sarà duro ma eseguirò meglio le vostre istruzioni.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      come ho detto e come qualcuno non riesce a capire, l'ebreo di Shakesperare sta per ogni respinto della Terra certo che sono una donna ogni cosa che dico è vera il mio nome è vero io sono una persona vera la mia storia è una storia vera e devo lottare contro decine di persone ambigue, che si nascondono, che mistificano, che mentono, che non hanno nemmeno la faccia di essere se stesse e di firmare col loro vero nome ma io di una cosa sono fiera, della mia onestà e della mia verità, e altrettanto non può essere vantato da tanti che scrivono su questo blog con la menzogna e con la falsità
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Viviana cara, non ho più dubbi, sei una donna, scusa se ci sono andato pesante, credevo fossi un'uomo. Tranquilla di pure quello che vuoi, lo sai, il più delle volte ti condivido. Buona domenica.
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Ma se non ti salvano l'americani razzisti che ce l'hanno coi razzisti tu ebreo der cazzo saresti scomparso. Ora caro ebreo der cazzo fai il nazista coi palestinesi, ovvio che ai filoamericani stai sur cazzo... NO????
  • Pino Guerrisi 4 anni fa
    .....basta um pò di coscienza......aiutare i vicini a crescere, senza perdere la propria forza.
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    Per i razzisti del blog che si sentono offesi se qualcuno li critica e pretendono il diritto di offendere altri esseri umani in nome del colore della pelle o del luogo di nascita o della povertà, ergendosi a esseri superiori mentre di superiore hanno solo il loro egoismo .. Nel mondo globalizzato ognuno è migrante L’uomo vero non può assolutamente essere razzista o xenofobo o misogino o nemico a qualunque altro essere umano, perché vive nell’universale, appartiene a un’unica patria che è l’umanità. Solo l’uomo parziale e menomato, per esistere, ha bisogno di staccarsi dall’altro, negandolo, defraudandolo, schiacciandolo, innalzando attorno a sé barriere e confini. Ma chi non riesce a immedesimarsi nell’altro non possiede nemmeno se stesso. O ci salveremo tutti insieme o non si salverà nessuno. L’egoismo genera solo la morte, ma la morte è un virus che si attacca anche a quelli che vogliono darla agli altri per difendere qualche loro privilegio. Il razzismo è un male antico dell’umanità che ha inventato mille giustificazioni per autoperpetuarsi, quando esso non ha altra causa che l’odio e l’egoismo più vile, la mancanza grave di empatia, l'incapacità di immedesimarsi nell'altro. Per questo possiamo solo opporci a qualunque razzismo da qualunque parte provenga. Non ci sono razze superiori, colori superiori, etnie superiori, classi superiori, nazioni superiori, religioni superiori o sessi superiori… Ricordiamo che ognuno di noi non è che l’ebreo o il nero o il meridionale o lo straniero di qualcun altro. In questo mondo difficile non possiamo far altro che solidarizzare l'un l'altro nella solidarietà e nell'aiuto reciproco per sconfiggere il male alla luce dell'appartenenza a una umanità comune.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      Ciao Patrizia mi è capitato in sorte di ricordare alcune vite precedenti e ho studiato abbastanza da credere nella rinascita, teoria che era creduta anche dai cristiani dei primi secoli, prima che il concilio di Nicea escludesse la reincarnazione dai dogmi cattolici, per differenziarsi dal culti pagani. Anche Cristo e i primi discepoli vi credevano. E ora ci sono miliardi di persone che avvalorano questa credenza con prove certe. Sono totalmente convinta che i razzisti di oggi saranno i perseguitati di domani.
    • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
      Concordo. Peccato che qui leggo tanta gente che invece di avere una visione cosmica dell'esistenza è già tanto che senta di appartenere alla propria famiglia. Poichè penso che vivere significa imparare, auguro a costoro - senza rivalsa - di reincarnarsi in un extra comunitario, in cerca di rifugio dopo essere scappato da una qualsiasi guerra e di trovarsi intorno solo gente come loro oggi. Dici che imparerebbero la lezione ? Ciao cara.
  • andrea o. Utente certificato 4 anni fa
    la delocalizzazione è nata con la nascita dei movimenti operai e ha trovato il massimo splendore con l'avvento delle br,quando i"padroni"per combattere l'unità di intenti degli operai hanno letteralmente levato la terra da sotto ai piedi agli stessi,con l'intento evidente di levare qualsiasi appiglio di lotta ex delegato sindacale FIOM
  • Angelo P. Utente certificato 4 anni fa
    Ogni tanto spunta fuori CASINI....... Mancava lui, su tgcom24, per affermare che i parlamentari grillini, la gambaro, lavorano tantissimo, e Grillo, non è degno di sputtanare il Parlamento. LO SAPPIAMO CHE I PARLAMENTARI DEL M5S LAVORANO TANTISSIMO (vai a vedere): https://www.facebook.com/media/set/?set=a.566065390083113.1073741829.553183731371279TUTTI i parlamentari, hanno il dovere PRIORITARIO, di rispettare le regole dateci all'interno del M5S. La gambaro, NON ha rispettato la NOSTRA volontà (nostre regole), i suoi personali problemi, doveva portarli nelle assemblee dei parlamentari del M5S, e non SBLATERARLI ai media INFANGATORI e VENDUTI. GRILLO NON HA INSULTATO I PARLAMENTARI DEL M5S (ovvio no?) MA HA SEMPLICEMENTE EVIDENZIATO (a modo suo, ma il fine giustifica i mezzi) IL MARCIUME NEL PARLAMENTO. Può negarlo solo casini e altri compagni di merenda.
  • nike di samotracia Utente certificato 4 anni fa
    o.t. (ma mica tanto) dal web ai fatti. Martedì a montecitorio, ore 9-12, pro-grillo: chi ci sarà? io si, e poi? tutti impegnati col lavoro, la famiglia, le vacanze, il mal di denti, la lontananza, la nonna malata, il pranzo da preparare?
    • adriano 4 anni fa
      Voi che potete essere lì, andate! Fate sentire la nostra vicinanza a chi ha costruito questo sogno!
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      io lo grido lo stesso nike.altro non posso fare ora,purtroppo per me!!!!
    • nike di samotracia Utente certificato 4 anni fa
      certo in malattia...fuori uno... e adesso chi grida: beeeeeppeeeeeee, siaaaaaamooooo coooooon teeeeeeee!!! io non ce ne ho tante di vocali...
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      ohhh ciao nike!!!!!!io davvero in malattia porc!!!però se vuoi criticarmi,fai pure:))))
  • Aldo Masotti Utente certificato 4 anni fa
    Concordo al 100%. La cogestione con l'azionariato distribuito a chi nell'azienda lavora. Invece del TFR azioni o obbligazioni dell'azienda.
  • pasquale ippolito Utente certificato 4 anni fa
    vorrei sapere se sono io troppo intelligente o i nostri politici sono troppo stupidi? il lavoro e l'occupazione non potrà più ripartire fino a quando delocalizzeremo tutte le industrie piccole, medie, e grandi portando la produzione in paesi dove la manodopera non si paga e fino a quando non blocchiamo l'invasione dei cinesi che hanno distrutto il nostro commercio. E' inutile fare dei piccoli passi per mettere in moto l'occupazione; bisogna scoraggiare i nostri industriali a portare il lavoro all'estero tassando fino all'inverosimile i loro profitti, poi bisogna porre un freno ai grandi centri commerciali obbligandoli a mettere negli scaffali almeno l'80% dei prodotti nostrani, fare un serio controllo sulla merce che viene dalla Cina ( principalmente sui prodotti alimentari e pseudo medicinali) mettendo multe salatissime sulle frodi e sul materiale scadente e cancerogeno. In sostanza bisogna agire a monte del problema lavoro o non se ne esce dalla disoccupazione. Questo governo come tanti altri farà solo promesse ma niente sostanza.
    • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
      Vuoi sapere se sei tu troppo intelligente o i nostri politici che sono troppo stupidi? LA SECONDA CHE HAI DETTO! Stupidi, oltre che incompetenti, cialtroni e ormai talmente ricattabili da partorire solo idee persino autolesioniste. Come voler aiutare i giovani ad entrare nel mondo del lavoro e poi stabilire che in pensione ci si va a babbo morto. Pensano che le aziende (che stanno dichiarando esuberi a go-go) paghino gli ultrasessantenni ed assumano anche i giovani ?
  • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
    eccolo li lo scanzi che scrive sul fatto"!!!fa il suo bell articoletto e dice che dobbiam finirla di parlare del caso gambaro e parlare invece delle nostre idee e proposte di legge e di cosa facciamo noi in parlamento!!io gli ho già risposto sul fatto e il mio commento è passato per fortuna,fatevi sotto amici.perchè il caro scanzi dimentica una cosina,piccola,piccola ma....caro scanzi,a parte che ti considero il giornalista più "cattivo e infido " verso il M5S ma dimentichi che i pezzi li scrivete voi giornalisti!!che i giornali li stampate voi!!che le notizie che appaiono le decidete voi giornalai!!vergognati scanzi a fare la morale a noi!!!siete voi e solo voi che mettete in prima pagina tutto il gossip possibile sul M5S!!!e dimenticate appunto di scrivere di quello che facciamo!!quindi puttanate del genre e ramanzine varie tienile per te!!e per la tua categoria che ormai sprofondando agli ultimi posti mondiali nelle classifiche della libertà di stampa!!è colpa vostra scanzi!è tutta colpa vostra e della sua categoria quello che sta succedendo!!se ne assuma la responsabilità anche lei e guardi dentro casa sua.poi e solo poi,critichi noi!!!
  • Carlo . Utente certificato 4 anni fa
    ottimo fare propste essenziale l'ho detto servono FORUM TEMETICI ! PROBLEMI DA RISOLVERE NON BLA BLA BLA
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      http://www.beppegrillo.it/movimento/
  • angelo56 martinelli Utente certificato 4 anni fa
    Ho pianto per la bellezza di questo scritto. Allora pongo una domanda: "VISTO CHE CONOSCIAMO BENE L'ORIGINE E LO SVILUPPO DEI PROBLEMI, QUALE E' IL MOTIVO PER CUI NON SI RIESCE A REALIZZARE NESSUNA CORREZIONE, NESSUN CAMBIAMENTO? PERCHE' L'ESSERE UMANO DEVE ESSERE COSI' COCCIUTAMENTE MERDA?
    • Francesco Romanelli 4 anni fa
      Semplicemente perchè non l'essere umano ma l'italiano è una merda, reale, tangibile, fisica, metafisica, comunque ed in ogni caso è una merda! E come tale tende a galleggiare in una valle di lacrime!
  • paoloest 4 anni fa
    o.t. la verità est una et una sola i voti al m5s li ha portati beppe grillo.punto si facciano un altro partito et vediamo se entrano in parlamento! tutto il resto est noia, maledetta noia.... paolo
    • paoloest 4 anni fa
      ciao!! paolo
    • EMA M. Utente certificato 4 anni fa
      ciaoooooooooooooooo!!!!
    • Angelo Ubaldi Utente certificato 4 anni fa
      La stessa cosa dicesi di Berlusconi
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      ciaooo ragazziiiiiiiiiiiii!!!!
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      fra, lo faranno all'interno del parlamento, come nuovi fratelli d'italia...
  • adriano.fontanot torino 4 anni fa
    Dal TG russo di ieri: 60.000 turisti russi in attesa da settimane di visto turistico per l'italia. Probabilmente cambieranno destinazione a causa del fancazzismo italiano. W l'itaglia
  • Don Rigoberto Lopez Utente certificato 4 anni fa
    Il sistema delle ditte italiane che delocalizzano la produzione industriale, licenziando in Italia e aprendo in Polonia, Turchia, tra l'altro esportando esperienza, tecnica e conoscenza danneggia in modo incommensurabile il nostro Paese, l'occupazione e la futura ricchezza dei cittadini italiani. Per eliminare il problema basta che lo lo Stato metta 1)un dazio del 50% alle merci di ditte italiane prodotte all'estero ed importate in Italia. 2) faccia forti sgravi fiscali sul costo del lavoro alle ditte italiane che mantengano la produzione nel nostro Paese. Basta volerlo fare.
    • Vito G. Utente certificato 4 anni fa
      No, don. Dazi e leggi sono anacronistici ed ormai impossibili tanto quanto pericolosi. L'unica strada l'abbiamo davanti, ma non siamo capaci di imboccarla. Soli, da soli ci dobbiamo salvare, e lo possiamo fare nell'unica veste in cui abbiamo il potere di decidere e condizionare il poter economico e finanziario. Non certo come cittadini votanti...chi ci crede più? Ma come consumaTTori, protagonisti delle ns scelte, nell'unica veste in cui il potere ci teme,ama, adula, corrompe, corteggia. Nell'unica veste in cui possiamo condizionare la loro fortuna o sfortuna. Scegliendo prodotti che danno lavoro a noi qui, in Italia. È questo on vuol dire far male ai poveri del terzo mondo. Solo quando anche loro dovranno essere considerati consumaTTori emergeranno dallo stato di sfruttamento in cui sono apposta tenuti come lavoratori del cui reddito nessuno si interessa. Il tem é chi organizza tutto ciò. Io un'idea c'è l'ho, e la perseguo con le mie piccole forze...non si Sto arrivando! Mai...
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    questa sarebbe un'informazione importante
  • Carlo . Utente certificato 4 anni fa
    tale nk 16.06.13 chiede se vogliamo gli imprenditori o un paese socialista, che l'autogestione di ditte fallisce:la realtà è diversa con forme diverse socialismo di stato, comunismo, economia mista,welfare,terzo settore: la tua è propaganda superata) ed autogestioni funzionanti e compartecipazione agli utili.Siamo invece di fronte a un capitalismo finanziario che non produce beni utili ma che muove indisturbato i capitali operando sul debito pubblico lucrando sugli interessi e imponendo in Europa e nel mondo misure restrittive sul LAVORO DIPENDENTE: NON VI DICE NIENTE CHE I LIVELLI DI VITA SONO TORNATI A QUELLI DI 20 ANNI FA? che il debito pubblico(grazie a BCE )col quale - effetto secondario - era aumentato il benessere degli italiani, non ha sviluppato una economia svincolata dall'energia petrolifera? che volevano privatizzare l'acqua ? E la cementificanzione del territorio ? chi paga la crisi? non voglio degli imprenditori (spesso ignoranti) ma produttori liberi.Rendete il paese Impresa-friendly significa lasciarli liberi di impoverirci sempre più portando il Made in Italy in Polonia in Turchia ecc.Caro NK lo sai la Cina paese cosidetto socialista con un P.Comunista, usa mezzi capitastici di produzione MA MANTIENE LA PROPRIETà STATALE DEI MEZZI DI PRODUZIONE=LE FABBBRICHE)le loro aziende NON SONO diventate dei carrozzoni improdduttivi ma si sono comprati il debito USA. Questo sistema è capitalismo di stato (non socialismo,che invece cresce e si sviluppa quando il produttore sarà proprietario di ciò che produce !) La "redistribuzione" è l'essenza del socialismo. Invochi caro NK meno tasse e burocrazia minor spreco di energie e per migliorare l'azienda. Ci sono i parassiti per la mancata "ridistribuzione del reddito" non viceversa.Vogliamo un paese vivo ed un elenco delle le fabbriche che hanno delocalizzato Sarebbe un invito a tutti a non acquistare più tali prodotti poichè il potere si guarda bene dal vietare che succedano nefandezze del genere
  • antonio totonno Utente certificato 4 anni fa
    Beppe facciamo un movimento di persone serie, più piccolo, meno voti, ma serio, con gente seria. Via tutti gli infiltrati.
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    i dissidenti lavorano a uno statuto, allora una bella domanda, anche a un nuovo logo ?
  • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
    A differenza degli animali, l’uomo non vive solo in un ambiente naturale, retto da leggi fisiche e biologiche, ma organizza anche un ambiente culturale nel quale interpreta, controlla e modifica la natura. Ne deriva che la cultura, intesa come insieme di valori, norme, modelli, simboli che caratterizzano un sistema sociale, finisce per dominare, ancor più della natura, l’esperienza di ogni essere umano. Il vero mondo dell’uomo, infatti, più che quello naturale è quello culturale fatto di simboli e significati. “L’uomo è l’unico essere in grado di passare dalla natura alla cultura” (Jacques Maritain). Dal momento però che il sistema culturale non è scritto nel codice genetico, ne deriva la necessità della trasmissione dello stesso. L’educazione non è altro che la trasmissione del patrimonio culturale da una generazione all’altra. Ogni società trasmette i suoi modelli culturali. “L’istruzione è il frutto della partecipazione progressiva dell’individuo al patrimonio comune del genere umano”. (John Dewey). Cosa influenza e peggiora i valori di una società ? Il POTERE ECONOMICO (in tutte le sue forme: politica, ecclesiastica, scientifica, ecc.). Il potere economico esercita il suo controllo soprattutto sulla cultura, ampliando la sua influenza sui mezzi di comunicazione di massa. E’ dai tempi del Medioevo che, proprio per influenza del cristianesimo, alcuni valori "tradizionali", che mettevano in primo piano gli interessi generali lasciarono posto a quelli inerenti la sfera privata segnando in tal modo un primo passo verso l'individualismo. Non sono io che non vado bene per la Chiesa, è la Chiesa che non va bene per me. Ciao a tutti.
  • Daniele 4 anni fa
    Continuate a ripetere lo stesso errore di comunicazione! Il post tratta problemi reali e fa un ragionamento che condivido, ma non vedo un riferimento ad una proposta di legge. Insomma si parla del problema, si ragiona sulle cause e si propongono soluzioni che restano belle parole. Siate concreti, fate delle proposte ufficiali, solo così potete dimostrare la volontà di cambiare le cose. Forza!!!
    • daniele 4 anni fa
      "Crediamo che in questi casi debba essere applicato il principio della direttiva europea numero 35 del 2004: “Chi inquina paga” tradotto in “Chi danneggia la collettività risarcisce”. Daccordo col principio, ma la norma attuativa?
    • Carlo . Utente certificato 4 anni fa
      ottimo fare propste essenziale l'ho detto servono FORUM TEMETICI ! PROBLEMI DA RISOLVERE NON BLA BLA BLA
    • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
      applicato il principio della direttiva europea numero 35 del 2004: “Chi inquina paga” tradotto in “Chi danneggia la collettività risarcisce”. Patrizia Terzoni. M5S Camera.
  • giuseppe a. Utente certificato 4 anni fa
    Invitate, vi prego, invitate educatamente tutti i parlamentari che hanno il mal di pancia ad uscire ora, immediatamente dal movimento. Che lo facciano ora, che si asumano la responsabilita. Dopo si potrà lavorare più serenamente. Inserite una sezione nel blog che aggiorni su quello che è stato fatto nella giornata in parlamento o nelle commissioni. È poi dovrete solo aspettare. Se i riflettori non sono puntati sul movimento ma sul governo o sui partiti,nuovo gruppo misto compreso, allora dovrete solo avere la pazienza di aspettare, tutto accadrà da se. Fra quattro mesi, col paese ormai al caffè, vi prego di chiedere pubblicamente ai fuoriusciti di raccontarci, se credono, se hanno restituito o meno i soldi ricevuti e dove è come li hanno utilizzati. Tutto allora sarà chiaro. Liberarsi di questa gente e un vostro dovere nei confronti dei cittadini.
  • debito pubico Utente certificato 4 anni fa
    gli sportivi sono tutti molto in forma ma sono tarati di testa e muoiono prima stroncati dagli infartini anche per tutte quelle chicagate che si sparano. propongo di sostituire il ministro dello sport con il ministro della calma e della meditazione. non capisco questa malsana convinzione che lo sport sia sinonimo di vita sana. a parte che l'industria italiana piu' che con i sindacati si e' dissanguata con lo sport e la pubblicita' con chi vince invece di investire in benessere e uno stile di vita migliore x tutti. la gioventu' hittleriana era fissata con lo sport. guardate la gabanelli, sembra un ciclista a forza di frequentare la palestra, fortuna i suoi collaboratori che danno una un po' di dignita' alla trasmissione che se dipendesse da lei...
  • togliete le pensioni d'oro 4 anni fa
    Lo sapevate che tassare le pensioni d'oro è incostituzionale? http://www.daw-blog.com/2013/06/07/per-i-giudici-tassare-le-pensioni-doro-e-incostituzionale-quelle-dei-poveri-invece/
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    certi gesti si fanno per una buona causa giusto ? bene, allora vediamola sta buona causa, perchè non si vede, non te la cavi col piccolo cabotaggio se c'hai cadaveri virtuali sulla coscienza DEVI ESSERE GRANDE MA CHE DICO GRANDE, MAGNIFICO ! non c'è visibilità ? bastasse quella adesso saremmo a cavallo serve molto di più ora siore e siori, o si all'altezza della situazione in tutti i campi o si va a casa
  • giovanni scavazza 4 anni fa mostra
    Che delusione il M5S! Litigiosi, inconcludenti, pivellini allo sbaraglio, schizofrenici, peggio che in una riunione di condominio. Imperterriti, mentre la casta al soldo della finanza criminale continua ogni giorno a rettificarci lo sfintere. Andatevene affanculo tutti quanti! Giovanni Scavazza
    • Ferruccio V. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Ecco il linguaggio tipico degli aderenti al M3S che presto farà arrivare il movimento al 100%
    • .Sereno. .Despero. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Scacazza ucciditi e poi buttati nel cesso.
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa mostra
      vai prima tu affanculo!!!
    • andrea o. Utente certificato 4 anni fa mostra
      ma a fanculo ci vieni anche tu? o tu sei il meglio?
    • adriano.fontanot torino 4 anni fa mostra
      V.a f.c. Con i miei complimenti
    • silvana rocca Utente certificato 4 anni fa mostra
      Non hai tutti i torti, però diamo ancora una possibilità a questi "inesperti" onorevoli grillini. C'e l'hanno tutti con loro e non sanno bene che fare, per ora, impareranno...impareranno !!!!
  • Gabriele M. Utente certificato 4 anni fa
    Io parlerei di economia selvaggia: come nella giungla, dove manca il potere politico (o questo è colluso o connivente), vige la legge del più forte e il grande mangia il piccolo. Ma non siamo bestie, siamo uomini che vivono in una società civile! Basterebbe rispettare la legge e certe cose non succederebbero. Ma oggi sembra che le leggi abbiano il cartellino del prezzo attaccato: se paghi quel prezzo, puoi comprartela e quella legge diventa tua e la puoi violare come ti pare. Allora è un problema della macchina della giustizia che non funziona (vedi il post precedente). Purtroppo, in una società tutte le componenti sono collegate a catena e se non ne funziona una, non funzionano neanche le altre. Certi imprenditori dovrebbero avere i loro uffici non in azienda, ma in galera!
  • Marco V. Utente certificato 4 anni fa
    Buongiorno a tutti, l'Indesit è solo uno dei tanti sintomi della fine del nostro Paese, è inutile piangersi addosso, noi italiani siamo capaci solo di odiarci, o fra nord e sud o fra, nel caso del blog di oggi fra lo "schifo" del prodotto fatto in Italia, ripeto fatto in Italia, o quelli tedeschi o coreani, o chissà di dove, da parte mia ho scritto, e cerco nel quotidiano di comprare italiano, non per bieco nazionalismo, ma per difendere i nostri lavoratori, il mondo così io non l'ho voluto, se no non sarei a scrivere qui. Tempo fà mi si è bruciata la lavatrice, fra l'altro una blasonata tedesca, ho acquistato in offerta proprio una Indesit, controllando che ci fosse scritto "Made in Italy" e pur spendendo molto meno della metà sono arcicontento, uguale ho fatto con l'auto, una piccola Panda fatta a Napoli, eccezionale, mio figlio che ha una tedesca ci è rimasto male. Ora capisco che quello che faccio ha poca importanza, ma pensate alle istituzioni, dai comuni fino al governo, se, come fanno gli altri Paesi europei, comprassero prodotti fatti solo dalle mani di chi li campa, credo che solo questo aiuterebbe tanti a trovare lavoro, e creerebbe meno deficit a l'Italia. E noi persone comuni, penso dovremmo riflettere quando si acquista qualcosa, dove e a chi si manda il sudore del Nostro lavoro. Scusate lo sfogo, e prego i soliti che guardano il dito e non la Luna di non scrivere che la ditta tal di tali è superiore di una italiana, non è questo quello che volevo dire. Saluti a tutti.
  • paoloest 4 anni fa
    """Decreto “Fare”, nessuna politica per il lavoro. La montagna ha partorito il topolino. Il tanto strombazzato decreto del fare, varato dal governo Letta, è solo uno specchietto per le allodole che non porta quasi nulla di buono per la ripresa del Paese. Infatti c’è un’assenza totale di una nuova politica sul lavoro che combatta la precarietà e che trovi una soluzione dignitosa per le famiglie degli esodati che sono ancora una volta ingannate"""". ..... il resto su: http://www.antoniodipietro.it/ paolo
  • michele . Utente certificato 4 anni fa
    Sarò volutamente brutale: alla stragrande maggioranza dei milioni di italiani che hanno votato M5S, della Gambaro non frega una beata mazza. Ecco il punto: al netto degli errori, che ci sono stati e che chiunque dotato di onestà intellettuale dovrebbe ricordare, il M5S è l’unica (o quasi) forza a combattere certe battaglie. Ma queste battaglie non vengono raccontate da gran parte dei media. Proprio per questo la vicenda Gambaro è esattamente ciò che vogliono casta e stampa; ed è esattamente ciò che non vuole l’elettore M5S. Basta con questa faida tra yes-(wo)men pedanti e teneri favietti salsati di ritorno (“Movimento Cinque Polli”, diceva ieri sempre Travaglio). Più fate così, più regalate gioie a chi vi odia. Se questo scazzo gigantesco vi serve per serrare le fila, bene. Poi però basta. Siete stati votati per contribuire al cambiamento, non per farci sapere che a Crimi la Gambaro sta sulle palle. Fatevi grandi e smettetela di litigare come all’asilo. Andrea Scanzi Ps da condividere in toto
  • giovanni 4 anni fa
    da quando M5S è entrato in Parlamento, esiste, dopo 25 anni, di nuovo un'opposizione, grazie al cielo
  • fabio orsini 4 anni fa
    ve li ricordate i compagni comunisti che parlavano dei diritti dei lavoratori? sono quelli che hanno convinto me e tanti altri che "bandiera rossa e bella ciao" ci avrebbero portato incontro al sol dell'avvenire. ,ntooocoolo! come direbbe cetolaqualunque. oggi, quei compagni, li vedi in prima linea a difendere interessi di impresa e finanza, sbattendosene il c...o del lavoratore. p.s. comunicazione di servizio: finchè sarà possibile votare M5S (con tutte le sue pecche) io ci sarò, ma se non sarà possibile il voto al nano asfaltato glielo darò io stesso, non permetterò che gli venga portato in dote da pidimenoelle e accozzaglia varia
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    mo sarebbe facile fare un parallelo tra bersani e aldo moro, come moro criticato e ritenuto compromesso con il regime, anzi, colonna portante del regime sta di fatto che l'averlo ucciso ha riportato la democrazia in italia indietro di 30 anni
  • Andrea S. Utente certificato 4 anni fa
    voi non siete cittadini a 5 stelle. un consiglio, tanto siete abituati: andate via, subito. tornate quando sarà un poco più facile fare politica, quando i giornali e i giornalisti servi moriranno e non saranno più credibili, finalmente. vedrete risparmierete un sacco di fiato, e almeno non mi fate venire da vomitare
  • Spartaco II° () Utente certificato 4 anni fa
    Per il leghista che sa leggere (sempre che esista). Il leghista puro ( quello fanatico, rozzo e razzista) ha paura degli immigrati che entrano in Italia, perché anche il più analfabeta e retrogrado (non per sua scelta) sarebbe in grado di dimostrarsi più intelligente, più colto e più educato di lui.
    • Spartaco II° () Utente certificato 4 anni fa
      Onestamente neanche io ho capito bene con chi ce l'avesse Viviana. Nel dubbio ho preferito sorvolare.
    • samuele bersani***** Utente certificato 4 anni fa
      perché bestie...? io ho trovato il commento appropriato.. dipenderà forse dalle molteplici anime di cui è composto il movimento il motivo per cui sei contraria..??
    • Viviana. V. Utente certificato 4 anni fa
      ma che bestie che vi sono anche tra di noi del m5s.
  • michele . Utente certificato 4 anni fa
    I senza vergogna e dignità. Ragusa, l candidato del centrosinistra Giovanni Cosentini appare favorito in vista del ballottaggio del prossimo fine settimana contro Federico Piccitto, unico candidato del 5 stelle arrivato al secondo turno. Ma per non rischiare - Parma e Pizzarotti insegnano- ha messo insieme una coalizione che va da Berlusconi, passa da Saverio Romano e Totò Cuffaro e arriva fino a Crocetta
    • silvana rocca Utente certificato 4 anni fa
      Roba da matti ! Se è così spargi la voce, almeno vince il m5s.
  • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
    O T e intanto sul fatto online non fanno più passare i commenti a favore del M5S !!!ecco quando ieri dicevo che anche il fatto a volte si allinea col pensiero unico...
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      emaaaaaaaaaa:)))))
    • EMA M. Utente certificato 4 anni fa
      ciao lucaa!!
  • agata maugeri 4 anni fa
    Vorrei condividere con voi questo testo di Girolamo Melis che, forse, a qualcuno é sfuggito. Con tutto quello che sta accadendo in Turchia e quello che, probabilmente, accadrà in Italia, é utile riflettere sui temi che lui propone. Agata Maugeri Questo è l’Anatema col quale aprii il Journal, oggi arrivato a 6 anni d’età. Dedicato agli “orribili Adulti”, esordiva così: “So che voi non lo leggerete, né io aspiro alla vostra lettura, poiché so che siete incurabili e inguaribili, in quanto “Sani”. La mia speranza è che venga letto dai bambini e dai ragazzi, affinché incomincino a diventare amici del Dubbio e a coltivare la Speranza”. 1. Avete celebrato il “tempo libero”. E caricato di obblighi, doveri e catene il “tempo dello studio e del lavoro”. 2. Avete costruito una Scuola fatta di compiti, dati, classifiche, attestati, astuzie, scappatoie, castrando ogni piacere di Insegnare e di Imparare, rendendo ridicolo lo studiare. 3. Avete demonizzato il fumo delle sigarette, affinché i ragazzi e i giovani – che vi odiano – pensino che li amiate e che la loro salute vi stia a cuore. 4. Avete celebrato lo spinello e la canna affinché i ragazzi e i giovani vi considerino “moderni”, aperti e democratici. 5. Avete permesso e anzi favorito il consumo di massa degli alcolici e soprattutto del “cavallo di Troia” della infame birra, oggi diventata il distintivo dei più giovani, a garanzia che non crescano migliori di voi 6. Avete celebrato la connessione ferrea tra “tempo libero”, “consumo della musica”, “birra” e “guida veloce”, affinché i giovanissimi e i giovani ne siano inebriati e voi possiate autoassolvervi piangendoli senza vergogna, dopo averli raccolti sfracellati sulle strade. 7. Avete idolatrato il consumo della carne di donna, laidamente concupendo e moltiplicando e mandando al macello della TV le vostre figlie, chiamandole “belle” e vendendole come merce avariata al mercato degli adulti come voi. (il seguito nell'articolo suggerito alla dex del blog)
  • michele . Utente certificato 4 anni fa
    Continuità e strategie dei governi Monti-Letta. Ti tolgo cento, tiro la corda fino all'inverosimile e all'esaperazione. Quando l'italidiota ormai è esausto gli ridò uno cosi lui si rinquora..e può dire che questo e un buon governo,il governo del fare.
    • gigi boi Utente certificato 4 anni fa
      il governo del fare:LA CACCA.
  • vito asaro 4 anni fa
    la notte in cui fu rieletto napolitano,il movimento firmò la sua resa incondizionata.l blog resta un'ottima fonte di informazione ma il m5s,come arma per liberarsi dagli schiavisti è risultata inutile.sto cercando altre fonti,certemente meno visibili ma,più concretamente rivoluzionarie.niente male il gruppo della me-mmt.
  • samuele bersani***** Utente certificato 4 anni fa
    beati voi che fate il lavoro più bello del mondo... CRITICARE! però quando qualcuno critica voi vi incazzate ed andate su tutte le furie.. è un comportamento ridicolo, specie da parte di chi è fortemente criticabile.. siete voi che avete tifato e ci avete messi in questa condizione penosa, con un governo inguardabile, avete spinto il pd tra le braccia del pdl e poi AVETE FESTEGGIATO...! come se voi foste svizzeri o norvegesi... che pisquani, lo capite o no che è responsabilità ANCHE vostra la gestione di questo povero paese...??? e adesso via agli insulti, vaffanculo, non hai capito un cazzo, traditore, kasta...
    • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
      Ehi...calmo, tranquillo, va tutto bene. Vedo che anche tu come quell'altra malata che scrive sul blog hai sospeso il Zyprexa e il Depakin per combattere i tuoi disturbi di schizofrenia e bipolarismo. Riprendili...altrimenti continui a delirare. Anche a te faccio tanti auguri comunque!
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      no, samuele, non è come la dipingi tu, luca si è rivolto a te mica a tua madre...sei tu che sei uscito dal confine...
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      È no caro BERSANI DI MERDA qui lo sanno tutti che tra noi le offese non contano, ciò che conta è che i parenti devono assolutamente assere lasciati fuori dal contesto offensivo: TU SEI UN FASCISTA DI MERDAAAAAA OKKKKKK????????
    • samuele bersani***** Utente certificato 4 anni fa
      eccerto.. invece luca ha licenza di insultare chiunque e comunque.. invece se lo faccio io tutti incazzati... eeeeehhhh troppo facile...
    • samuele bersani***** Utente certificato 4 anni fa
      "è da fascisti uccidere i figli davanti agli occhi della madre." ma che cazzo dici, idiota..??? mi sento responsabile, fino a che non riuscirà, il dubbio di aver fatto una cagata, ad insinuarsi nella vostra mente non ci sarà possibilità di dialogo... potevate farlo anche CADERE un governo che non vi fosse piaciuto, così come siete vi autocondannate all'irrilevanza...
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      che poi te la prenda con i famigliari altrui, ti qualifica per quel che sei....
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      samuele, parliamo allora del presente, di questo attuale governo...mi dici dove son le palle della sinistra?
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Bersani è un fascista nuclerizzato e idro avverso alla nazione... e lascia stare i parenti... è da fascisti uccidere i figli davanti agli occhi della madre. Ocio che la rabbia monta e diventa impeto guerriero...
    • samuele bersani***** Utente certificato 4 anni fa
      luca.. schifoso e miserabile sarai tu, tua sorella tuo padre e tua madre, tanto per cominciare.. e la gran CAZZATA di rifiutare un accordo di qualsiasi tipo vi perseguiterà per tutta l'esistenza del movimento, perché era quello che la grande maggioranza dei vostri elettori si aspettava... vi avrebbero AMATO, se aveste avuto il coraggio di GOVERNARE, ma grillo non si aspettava tanti voti e non ha avuto le palle... ecco, siete dei senzapalle...
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Sono tra quelli che avrebbe accettato il compromesso ma solo per ragioni mediatiche, il chiagni e fotti... Perché Bersani non si allea al M5S ma trova naturale continuare con la linea fascista? P.s. con un ministro di colore ora cercano di rifondare la lega, fa comodo al pd con la l di leccaculo di merda.
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      bisogna essere in malafede per dire ancora queste merdacce!!!!!abbiamo spinto noi il pd nelle braccia del pdl...ahahahah ahahahahaha schifosiiiiii!!!!miserabiliiiiiii!!!difendere il pd e dire queste cazzate vi qualifica per quello che siete!!!!e affondate il Paese!!!mi fate schifo!!!
  • Carlo Palese 4 anni fa
    Caro Beppe... avrei preferito non scrivere più poichè oramai sembra vi sia veramente poco da comunicare)ma compio un ultimo inutile tentativo.Coloro che ti danneggiano sono le persone che ti esaltano qualsiasi cazzata tu faccia.Lo abbiamo detto sempre: La POLITICA è una cosa seria,non è adatta ai politici atuuali,ma non è nemmeno adatta a sproloqui.La politica è fatta di idee,progetti,proposte,ecc. Cose che VOI non avete fatto. Inutile girarci attorno.Gli eletti(a mio modesto avviso non all'altezza)ci ridicolizzano ogni volta che fanno un intervento.Colpa vostra, avete eliminato in partenza gli individui migliori. Quanto tu chiedi(essereimperatore di un importante gruppo di persone) in democrazia NON ESISTE! Attenzione:Stai rovinando tutto! Non sono loro a creare problemi,matu con le tue pretese. Le idee si discutono!Non puoi pretendere di dire enormi caxxate e sperare che noi tutti(io sono uno dei primi iscritti al M5S!)avalliamo le caxxate che dici! Quasi sempre hai ragione(e lo comunichi MALE!), a volte dici idiozie totali.Ridiscuti con te stesso il tuo compito! Io non accetto dittatori e tu ti proponi da DITTATORE! Hai scelto di circondarti di belle persone,ma mediocri (assolutamente INSUFFICIENTI per il Parlamento)Hai affermato che non contano le persone (tanto comandi tu) e questa è la stronzata MASSIMA! Bene, ora ne paghi le conseguenze!Avevi umanità di ben altro spessore ed hai deciso di non volerli considerare! Compi clamorosi errori in continuazione,... hai intenzione di prenderne atto o di continuare con le tue (a volte) grandi cretinate? Saluti Cari. Penso che se continui così ...riesci a compiere un danno inenarrabile: HAI DISTRUTTO un SOGNO!
    • Carlo Palese 4 anni fa
      Caro Andrea S.,Milano... starei ben attento a dare ad uno sconosciuto dleelo "sfigato" ... io ho 53 anni, animalista totale, anarchico convinto felice della mia vita e del mio operato. Se morissi ora non avrei conti in sospeso e non dovrei rammaricarmi di nulla se non di aver portato centinaia di voti al Movimento 5 Stelle. Felice delle mie mille battaglie. .... di te avrei invece da dire (senza usare cattive parole) che l'odore del tuo cervello in putrefazione (oramai da tempo) sta nettamente modificando pericolosamente i tragitti di numerosi animali migratori. Diviene un pericolo per l'intera natura. I castori del Nord America ne stanno subendo gravi conseguenze che stiamo attualmente studiando. Saluti mio gentilissimo "amico".
    • Carlo Palese 4 anni fa
      Scusatemi, Gentilissimi "signori" ... ma cosa vi fa pensare che io voglia condividere qualcosa con emeriti idioti e vigliacchi (senza nome)come voi? Mi spiace soltanto aver perduto tempo con tale feccia ed avervi concesso una marea di voti che mai più rivedrete per nessun motivo! Siete laureati all'Università di Harvard, immagino! Siete una bestemmia all'intelletto umano! Cordiali saluti.
    • Andrea S. Utente certificato 4 anni fa
      ma infatti te ne devi andare. tanto torni a testa bassa sfigato. anche io cito l'efficacissimo V.a f.c. con i miei complimenti
    • adriano.fontanot torino 4 anni fa
      V.a f.c. Con i miei complimenti.
    • Carlo Palese 4 anni fa
      Non ho alcun problema nella'llontanarmi da un gruppo se la maggioranza di esso dimostra di non avere dimestichezza alcuna con l'intelligenza, con la democrazia e con tanti altri valori importanti. Quale dovrebbe essere il problema? Io per questo gruppo ho soltanto speso tempo e denaro, aiutandovi con decine se non con centinaia di voti. Quanto state attualmente dimostrando è un insulto all'intelligenza ed alla sensibilità! Io non appoggerò mai più il M5S se non cambierà completamente linea. Gentili saluti a tutti.
    • samuele bersani***** Utente certificato 4 anni fa
      andrè.. se invece di sparà cazzate e vomitare riuscissi a mettere in fila due parole due per argomentare sarebbe fantastico... ma ad uno il cui cervello espelle i neuroni come materia estranea non si può chiedere molto..
    • Andrea S. Utente certificato 4 anni fa
      quanta stupidità e saccenza, mi fate vomitare
    • Andrea S. Utente certificato 4 anni fa
      ma finitela scillipoti-patetici. sparite, e torante quando sarà tutto finito, tanto siete abituati, ITALIANI
    • Carlo Palese 4 anni fa
      La tua eleganza dialettica mi sconvolge. Vedi, Beppe,... sono queste le persone con le quali noi non vogliamo avere a che fare con quello che è divenuto il M5S! Credi che io forse non sappia offendere? so farlo benissimo, meglio di ogni altro, ma la politica è AVERE IDEE, programmi e saperli proporre. Te e la gente come te.... sei (e siete) un insulto all'intelligenza umana. Continua pure a non ragionare ed a leccare il cuxx! Saluti... senza stima, ovviamente.
    • samuele bersani***** Utente certificato 4 anni fa
      carlo hai ragione da vendere.. chi fa il male del movimento sono gli acefali acritici e anche un po' an..fami come quello del commento sotto...
    • Andrea S. Utente certificato 4 anni fa
      coyote. ma vatti a informare va'. quante stronzate tutte insieme
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    poi ti dicono che non si poteva fare diversamente, boh mah sarà, tanto ormai è andata così pannnella, quando tutti ormai dicevano meno male che ci sono i radicali che modernizzeranno sto paese di califfi cosa ti fa, anche li un'altro linciaggio eh ! ti fa il partito transnazionale e se ne va fuori di testa per i cacchi suoi, e giù crollo della fiducia
    • paoloest 4 anni fa
      concordo su marco!!! paolo
    • Alex Scantalmassi 4 anni fa
      non rompete le palle con gli apostrofi e le declinazioni, perchè mi incazzo ;)
  • Carlo Zaccaria Utente certificato 4 anni fa
    IL RAGIONAMENTO DEL CITTADINO ITALIANO Io voto Movimento 5 stelle, un movimento di persone quantomeno oneste e libere da interessi di partito, elettorali,non appartenti alle lobby economiche private ne tantomeno a lobby di stato o a gruppi di potere collusi.. Benissimo, il movimento tra l'altro propone per le piccole imprese detassazioni varie(IRAP,levare di mezzo equitalia,sburocratizzazione) benissimo allora lo voto..nonostante la stampa mi fa rimanere qualche dubbio con il solito lavaggio del cervello, ma lo voto..Sul lavoro non dice nulla se non reddito di cttadinanza, ma si sa il lavoro arriva dopo aver dato una rotta al paese ( in italia non esiste un piano energetico-fiscale-industriale nuovo)..va bene voto cinque stelle convinto di fare il giusto.. Il movimento prende addirittura, nonostante la stampa, la politica, la televisione contro, il 25% dei voti..caspita stavolta il segnale di cambiamento è arrivato.. Bene, ma il PD è al 27% e PDL siamo li..che si fa? IL MOVIMENTO 5 STELLE, si scopre, non si allea con nessuno.. E' come dire: qualsiasi cosa succeda, il Movimento 5 stelle non andrà al governo del Paese, ne ora, ne mai (manco alle prossime)almeno che non ha il 51% dei voti (cosa in Italia quasi impossibile).. I 5 stelle però in Parlamento lanciano, si muovono, mandano e presentano proposte di legge che naturalmente, per quanto giuste e condivisibili, non sono approvate e, se sono approvate alcune, PD e PDL le fanno proprie.. Domanda: alle prossime elezioni chi voto per portare avanti le mie proposte, le mie richieste? Il Movimento 5 stelle? ha ragione da vendere, magari mi rappresenta, magari son persone oneste e determinate MA NON SI ALLEANO CON NESSUNO CHE E' COME DIRE NON SARANNO MAI AL GOVERNO DEL PAESE ..D'accordo saranno temi di dibattito pubblico e parlamentare ma fondamentalmente i 5 stelle obiettivamente possono fare ben poco per approvarle... Dobbiamo studiare qualcosa di più incisivo, un motivo in più, per convincere la gente a votarci..
    • samuele bersani***** Utente certificato 4 anni fa
      carlo, è facile... la prossima volta invece del GRAN RIFIUTO si può dare una fiducia condizionata e a tempo.. una fiducia che può essere anche LEVATA se non si va nella giusta direzione.. le cose si cambiano da dentro.. da fuori si fa solo critica sterile... ma ormai lo tsunami è passato e forse non ripassa più...
  • nicola b. Utente certificato 4 anni fa
    è questo che deve fare ininterrottamente il m5s.i litigi e le altre cazzate lasciamole ai partiti.
  • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
    Da "La storia siamo noi". Racconta il figlio di Aristide Merloni : "mio padre fece un patto con Mattei e con i marchigiani. L’amicizia tra Aristide Merloni e Mattei sembrava destinata a durare a lungo (era diventato un amico di famiglia, diverse volte Mattei andava a mangiare a casa di Merloni), ma all’improvviso nel rapporto d’affari dei due si inserisce un altro personaggio forte in quegli anni: Giorgio La Pira, sindaco di Firenze, il quale si rivolse a Mattei e lo obbligò a rompere l’accordo con Merloni . Mattei fece destinare i soldi precedentemente promessi a Merloni alla fonderia Nuova Pignone di Firenze. Mattei fece capire a Merloni che comunque, se gli avesse dato dei “contributi” per la costruzione delle chiese a Milano (voluta dall’allora Cardinale Martini)……. Mattei che aborriva certi inciuci rifiutò. Dovette lasciare a casa molti dipendenti e diede loro ugualmente lo stipendio per 3 mesi. Intanto si rivolse ad aziende concorrenti e in breve la Merloni divenne una delle più grandi industrie italiane. Anche allora c’erano amici-traditori. Anche allora i possenti tentacoli della chiesa cattolica arrivavano dovunque. Ma allora c’erano ancora uomini capaci di dire no, cercare altre soluzioni e rimettersi in piedi alla grande! C’era una volta….e poi non c’è più!
    • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
      Grazie Ivan per la tua risposta. Un abbraccio all'Ivan dei momenti migliori ...anche se durano attimi...eterni.
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Non sono cattolico se ti consola ma neanche buddista, volendo non sono nemmeno IO quando mi riesce... pochi attimi ma lunghi una eternità. Ho un solo maestro e non sono il suo miglior allievo, abbi pazienza...
    • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
      Vedo Ivan che il tema della reincarnazione ti ha davvero colpito! Beh...qual è il problema ? Pensa alla Chiesa cattolica che assicura la "resurrezione della carne" (niente di più capitalistico)! Io credo che l'anima si reincarni varie volte per darle la possibilità, esistenza dopo esistenza, di apprendere davvero perchè l'uomo purtroppo impara solo quando vive le esperienze sulla sua pelle. Forse la mia è convinzione strampalata, ma questa filosofia, avendo perso alcune Persone care, è stata molto consolatoria. La mia filosofia comunque non è censoria come invece quella della Chiesa Cattolica, basata sui sensi di colpa e sul "Soffri! La Cultura lo esige". Ciao
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Tranquillo Totò, si reincarna, la signorina dice che è quasi certo che ci reincarniamo... quindi nessuna fretta ce la possiamo fare la prossima volta. Se uccidi qualcuno di fatto lo sfasi rispetto alla tua reincarnazione, nel senso quando poi tu muori rinasce l'altro e non vi reincontrerete più sino al giudizio finale. Un individuo non è unico è sempre lo stesso pirla che si reincarna ah ah ah ah ah ah
    • Toto A. Utente certificato 4 anni fa
      Guarda la fine che gli fecero fare al povero Mattei. Cordialità
  • gianni piovano Utente certificato 4 anni fa
    Enrico Mattei ucciso con bomba sull'aereo esplosa all'apertura del carrello prima dell'atterraggio, Enzo Ferrari tolse la bandiera tricolore dalle auto di F1, Alemagna e Motta fallite con sentenza del pretore del lavoro tribunale di Milano che ordinava l'assunzione dei lavoratori stagionali a tempo indefinito, la FIAT ha brevettato "common rail" alimentazione motori gasolio di tutto il mondo ed è fallita. Corruzione burocrazia malagiustizia energia elettrica 40% più cara paesi europei, meno male che le tasse in Italia sono le più basse dell'eurozona. ps quote latte dobbiamo acquistare latte all'estero per la legge km zero gianni il saggio roma
  • paoloest 4 anni fa
    o.t. ma ungaretti conosceva già il governo delle larghe intese? mi sorge il dubbio da queste sue parole: stanno come, d'autunno, sugli alberi, le foglie. :))) paolo
  • ANDREA FORGIONE64 Utente certificato 4 anni fa
    SONIA ALFANO TU QUANDO GUADAGNOI AL PARLAMENTO EUROPEO? 20 MILA EURO AL MESE. E' CHIARO CHE SE TU FAI VEDERE UNA BUSTA PAGA DEL GENERE AD UN POVERO IDIOTA LECCACULO QUESTI CAPISCE CHE E' MEGLIO FARE IL LECCACULO A TE E VENDOLA E VIVATI PIUTTOSTO CHE PRENDERE 2 MILA EURO E RIMANERE COERENTE E LAELA CON GLI ELETTORI DI GRILLO. ANCHE I POVERI IDIOTI VOGLIONO 20 MILA EURO AL MESE ED UN MILIONE DI EURO IN CASO FACCIANO IL GRUPPO AUTONOMO. FUORI DAL MOVIMENTO QUESTI PORCI E QUESTA BALDRACCHE VENDUTI AI SICARI DEL PD
  • luca cappilli Utente certificato 4 anni fa
    PROPONGO GIORNALE si scarica dalla rete Viene distribuito da tutti gli attivisti nei locali USCITE 2 VOLTE A SETTIMANA ARGOMENTI malefatte dei politici E proposte leggi m5s
  • Bruno- Grassi Utente certificato 4 anni fa
    BEPPE NON DESISTERE! In merito alle ultime vicende...Gambaro.. scissioni..attacchi dei media ai pentastar..dico: ERA FISIOLOGICO FISIOLOGICO Tuttavia il vento di novita' e il nuovo modo di pensar-agir politico si sta sentendo. E' una brezza...per ora..ma aumenterà! SARANNO SEMPRE DI PIU' I POLITICI CAPACI E ONESTI E MENO I DISONESTI.. TUTTAVIA.. TUTTAVIA LA LOTTA SI DEVE CONTINUARE..E CON DUREZZA...SENZA BUONISMI CHE LA CASTA NON MERITA. ESSI...LORO..HANNO PORTATO IL PAESE ALLA DERIVA! LA STORIA RENDERA' MERITO A GRILLO! LA STORIA RENDERA' MERITO A GRILLO LA STORIA RENDERA' MERITO A GRILLO GLI SCISSIONISTI SI ALLEERANNO COL PRIMO PD PER FAR FUORI BERLUSCA? AHAHAHAH! MOLTI DEL PRIMO PD AIUTARANNO IL SECONDO PD A DIFENDERE BERLUSCA! SCOMMETTIAMO! hasta siempre estrellas
  • Wiu@m@o - Utente certificato 4 anni fa
    macchè dissidenti x la democrazia all'interno del movimento... sono solo degli infami attaccati allo scranno e al denaro, una volta formato il nuovo gruppo parlamentare si metteranno a rubare soldi agli italiani come fanno tutti gli altri pezzenti dei partiti che siedono in parlamento! FACCEDICAZZO! venduti/e siete peggio delle puttane! anzi.. dovreste baciare il culo ad una troia, fetenti!
  • ANDREA FORGIONE64 Utente certificato 4 anni fa
    gambaro e' lo sgambetto fatto al movimento da sonia alfano.....ma chi zazzo e'? la sorella di angelino alfano. non poteva essere diversamente : il pdmenoeel ed il pidielle sono una cosa sola.....civati e' il peggiore di tutti. CHIEDIAMO L'ESPULSIONE DI CHI SI E' VENDUTO A SONIA ALFANO, VENDOLINO E CIVATI.......QUESTI TRE NON VANNO DA NESSUNA PARTE ED I LORO LECCACULO PEGGIO.
  • VINCENZO PATERA Utente certificato 4 anni fa
    " La gioventù? Che poteva la gioventù, se l'avara paurosa prepotente gelosia dei vecchi la schiacciava cosi, col peso della più vile prudenza e di tante umiliazioni vergognose? se toccava a lei l'espiazione rabbiosa, nel silenzio, di tutti gli errori e le transazioni indegne, la macerazione d'ogni orgoglio e lo spettacolo di tante brutture? " L. Pirandello
  • miki m. Utente certificato 4 anni fa
    la mia utopia. Riflettevo giorni fa su di una idea che mi era balenata all'improvviso nella mente: "sostengo.sostieniillavoroitaliano.org". Tale organizzazione non esiste,ma nella mia mente e' nata proprio cosi come su descritta. Mi spiego: se io e te siamo disposti a comprare un prodotto che debba essere realizzato comnpletamente in italia,ancora meglio se con materie prime italiane (ma non voglio esagerare) avremmo dato il nostro contributo a noi stessi prima che agli altri lavoratori che quel prodotto costruiscono! La mia utopia e' semplice:se l'auto,il frigorifero o piuttosto che il vestito o le scarpe non sono prodotti da lavoratori italiani ed in italia, sebbene la ditta sia italiana ed abbia delocalizzato all'estero,io quel prodotto non lo compro.Ma se entrassi in una rivendita e quel prodotto avesse quel marchietto di "sostengo.sostieniillavoroitaliano.org" io quel prodotto lo comprerei pur se dovesse costare in piu!Ma l'utopia non e' finita qui! Immagina che il produttore italiano ottenga una riduzione sul costo del lavoro e metta sul mercato quel determinato prodotto un costo ridotto,e che lo stesso arrivi nel mio negozio di rivendita al pubblico ed io potessi venderlo ad un costo che abbia una iva ridotta al 10 anziche al 21,io credo che quel prodotto non costi piu' del prodotto che importiamo da quei paesi dove il lavoro e'sfruttato,ed in piu VERAMENTE MADE IN ITALY! E se anche tali aiuti dallo stato non ci fossero e tutta la catena fosse disposta a guadagnare il minimo necessario e sufficiente alla propria attivita',noi potremmo far si ugualmente che quel prodotto DEI LAVORATORI ITALIANI (per essere piu' chiaro senza distinzioni di colore razza e religione)arrivasse sul mercato ad un costo accessibile a tutti gli altri LAVORATORI ITALIANI questi-ed io per primo-acquisterebbero certamente il frutto del lavoro di un altro collega se riconoiscibile e non da un falsificato "MADE IN ITALY" A me questa utopia piace,chi mi aiuta a realizzarlo?
    • Bruno- Grassi Utente certificato 4 anni fa
      UTOPICO LO E' SENZ'ALTRO.. Anche perchè caro amico..mettere un marchio e controllarne l'autenticità presuppone gente onesta ai controlli..e l'italia(minuscolo) la conosci pure tu. TUTTAVIA IL PRINCIPIO E' GIUSTO... I FRANCESI INSEGNANO SU QUESTO PUNTO... NAZIONALISMO POSITIVO DICO IO... NON E' LEGGE SCRITTA MA SU 10 FRANCESI 8 GUARDANO SE IL PRODOTTO E' FRANCAIS SU 10 ITALIANI....hahah ahah!! lasciamo stare. PERO' A TE VA IL MIO APPREZZAMENTO E TERRO' D'OCCHIO DI PIU' IL MADE IN ITALI(i italiana notato?) ciaoo
  • scirocco t. Utente certificato 4 anni fa
    PERCHE' NON 2 M5S? leggo in questi giorni della dissidenza interna al movimento, e pensavo ad eventuali aspetti positivi. E' indubbio che esiste una grossa fetta di elettorato che condivide le idee del movimento ma non voterebbe mai beppe grillo. E' altrettanto indubbio che una forse piu' grossa fetta di elettorato ha bisogno di una figura carismatica con cui empatizzarsi e di cui fidarsi. Alla fine quello che vogliamo tutti e' soppiantare l'attuale partitocrazia con un sistema partecipativo che garantisca piu' democrazia. Se il sistema al potere riesce a tenerci divisi vince, come sempre. E allora perche' non 2 M5S? Uno piu' classico, con una figura carismatica come quella di Grillo, e uno piu' sperimentale, privo di figure carismatiche, che sia effettivamente leaderless. Perche' litigare? alla fine vogliamo tutti la stessa cosa!
    • andrea a44 Utente certificato 4 anni fa
      il tradimento e instaurato nel cuore e nell'anima di una grossa fetta di popolo italiano.il tradimento produce inciucio ruberie falsita di ogni genere informazione distorta tutta tesa a dimostrare il contrario dll'evidenza .questo e lo stato dell'italia attuale. dunque per favore i traditori fuori
    • samuele bersani***** Utente certificato 4 anni fa
      hahahahahahha... devi essere un grillino "purosangue"... è la proposta più ridicola che ho mai visto...
  • Emanuele Sabetta Utente certificato 4 anni fa
    La senatrice Gambaro deve essere espulsa per il semplice motivo che ha mentito con lo scopo di danneggiare il movimento. Lo provano le sue dichiarazioni diffamanti e false a SkyTG24. Non sappiamo se ha preso denaro, ma di certo non si rilasciano interviste a sorpresa in TV dove si accusa Grillo di attaccare il parlamento quando tutti sanno benissimo (e i grillini meglio di tutti) che il post di beppe era a DIFESA del parlamento. Persino un illustre costituzionalista come Ferdinando Imposimato ha confermato il significato di quel post e lo ha appoggiato come unica voce alzatasi a difesa del ruolo del Parlamento Italiano, ormai vilipeso dalla partitocrazia PD-PDL. Ora la senatrice Gambaro vorrebbe farci forse credere che aveva capito male, che e' stata cosi' stupida da non aver proprio capito il post di Beppe, di non aver avuto neanche l'accortezza di chiedere delucidazioni agli altri parlamentari del M5S che invece avevano perfettamente capito? Ma chi stiamo prendendo in giro. Se la senatrice vuole tenersi i soldi della diaria e il resto faccia pure, ma abbia la decenza di uscire dal movimento 5 stelle. Per non parlare di quelli che la difendono dicendo che la senatrice Gambaro ha solo esercitato il diritto ad esprimere la sua opinione, come la deputata Pinna che ha minacciato la scissione del gruppo dei dissidenti dal m5s: costoro mentono sapendo di mentire. La Gambaro non ha affatto espresso semplicemente "una sua opinione", ma ha riportato in diretta TV un fatto che non ha MAI avuto luogo, ovvero che Grillo avesse ATTACCATO il parlamento mentre invece lo stava DIFENDENDO. Una opinione è qualcosa in cui tu dici: "Grillo la pensa così, ma io la penso diversamente." Una opinione NON E' quella in cui TU dici cosa pensa grillo, attribuendogli falsità con lo scopo di farlo passare per un nemico delle istituzioni, mentre è l'unico che sta combattendo per salvarle da queste iene. La Gambaro ha intenzionalmente dichiarato il FALSO, DIFFAMANDO Beppe Grillo. Si dimetta.
  • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
    Grazie Patrizia Terzoni! Grazie a tutti i parlamentare e senatori del Movimento! Posso solo immaginare quanto è dura stare li in quella vasca di squali corrotti e malefici, e addirittura sopportarli che coraggio!!!!Seguo sempre le vostre interpellanze parlamentari a volte faccio fatica a sentirvi ,perché la vostra voce viene sistematicamente coperta da brusii e chiacchiere degli squali che non hanno rispetto!!Coraggio siamo raschiando il fondo !! Non mollo!!!! a tutti dico non molliamo!!!Non molliamo!!!!
    • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
      Grazie troppo buoni!!! Non molliamo non molliamo!=)
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      sei la meravigliaaa di roma!!!!!
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      comandi...però, l'avete nel dna la tigre dentro voi moniche...è un piacere far tal conoscenza, m'inchino a te...
    • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
      Sono Monica di Roma! Non di Parma!!Anche lei guerriera come me e voi!!Seguo Beppe dal 2008 da famoso vaffa day e sono iscritta al movimento in attesa di conferma dal gen 2013 e quindi scrivo nel blog da quella data più o meno ... sono il tormento della mia famiglia ... a casa mi chiamano Sig.ra STREAMING...Ho trascinato ma volentieri i miei amici e mio marito in tutti gli interventi di Beppe a Roma. anche quando ci fù la protesta a Montecitorio....non vorrei annoiarvi ora sto scrivendo troppo... NON MOLLIAMO!!!!!! ora proprio ora!!! Non dobbiamo mollare...=)
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      ciao cris!!!!è un'altra fantasticaaaa monica!!!
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      scusa l'invadenza, non sei quella monica? son nano e vecchio ma mi si incrociano le pupille, ma quante siete?
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      MAI MOLLEREMO!!!grandissima monica!!!! p.s. il nome monica è il nome che ricorre più spesso nelle guerriere a 5 Stelle!!!
  • Ben Monaco 4 anni fa
    Questo post cade proprio a pennello sul tema delle 80 nuove misure del governucciolo. 5 Mld per prestiti agevolati, fino a 5 anni e fino a 2 Mln. Primo, non verranno dati alle piccole e medie imprese che hanno dei debiti e in questo momento non possono garantire la restituzione Secondo, otterranno finanziamenti... per acquisti di nuovi macchinari..... PER POI DELOCALIZZARE... chi con appoggi politici e maneggi vari potrà lucrare su questa nuova misura. Terzo, non potevano essere finanziati solo a chi aveva messo gli operai in cassa integrazione obbligandoli a farli rientrare e/o comunque indirizzarli solo a chi doveva e deve ottenere ancora adesso crediti dalla PA? ATTENZIONE M5S, questa misura analizzatela attentamente perchè questi prendono i soldi e poi delocalizzano. L'attuale parola d'ordine delle imprese è "delocalizzare"
  • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
    leggo che a ragusa per battere il M5S il candidato avverso ha messo insieme tutte le forze politiche ma proprio tutte!!il punto però non è quello ma le persone!!!come cazzo faranno a votare una cosa simile sapendo che è un inciucio dichiarato solo per non perdere??non c'è più dignità negli elettori o vedremo una riscossa da ragusa???
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      lo spero.se gli italiani alzano la testa!!altrimenti si sprofonda tutti!!!
    • Ferruccio V. Utente certificato 4 anni fa
      Forse a Ragusa Luca vedrai il terzo dei 90 sindaci da te pronosticati il 25 del mese scorso. Per gli altri 87 (o, nel peggiore dei casi, 88) ci sarà pure una prossimna volta
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      giorno luca, nessuna dignità non preoccuparti...io spero bene comunque.
  • f2r 4 anni fa
    scusate, ma qualcuno di voi davvero comprerebbe un elettrodomestico indesit?
  • roberto matteotti Utente certificato 4 anni fa
    Per il disinteresse alla politica della maggioranza degli italiani per decenni, ora ci ritroviamo con una classe politica che non capisce la differenza fra mangiare il cemento e il denaro e mangiare cibi sani che una terra amata dall'uomo può dare. La nostra italia dovrebbe essere un connubio tra terra-turismo-arte-industria,ma senza terra da coltivare per il cibo non ci sarà piu ne arte ne turismo ne industria. Desolante!
  • Oreste Martinelli 4 anni fa
    Caro Grillo e cari parlamentari del M5S, avete letto l'articolo odierno (domenica 16 giugno) di Flores d'Arcais in prima pagina de Il Fatto? Parole sante, che dovreste leggere con attenzione e meditare, agendo poi di conseguenza. Flores d'Arcais ha perfettamente ragione. La valanga di voti ottenuti dal M5S non sono un regalo personale a Grillo, nè ai suoi show, nè alle sue battute. Sono voti dati sulla fiducia per le sue proposte politiche in larga misura originali e innovative che nessun altro partito ha avuto il coraggio di fare. E che ora sono il vostro vero banco di prova.
    • beniamino favaro Utente certificato 4 anni fa
      Parole giustissime, ma è evidente che si continua a non capire che comportandosi come sta facendo Grillo non si conclude niente! E' perfettamente inutile che denunci a noi il caso dell'Indesit e mille altri casi simili! Grillo, fai qualcosa di concreto e smettila di blaterare!!! Stai rovinando tutto!!!
  • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Immigrazione, raffica di sbarchi in Sicilia: arrivati oltre 950 clandestini altri sono in viaggio grazie alle favorevoli condizioni meteo davanti a tutto ciò la boldrini è andata in extasi multipla, e la ministra nera ha già preparato i moduli per la cittadinanza italiana: E' FINITA!! SAREMO UNA COLONIA AFRICANA!!,
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa mostra
      almeno loro in piazza ci vanno, servisse!!!!!
  • Giusy Truglio Utente certificato 4 anni fa
    La delocalizzazione è frutto di una massacrante campagna contro gli imprenditori. Odiati, triturati, massacrati dagli stessi lavoratori. La magistratura, la burocrazia, l'enormità di tasse e tasse occulte: Basti pensare che trasmettere un camerale costa, trasmettere la dichiarazione costa, e per non parlare che ogni mese è un salasso. Poi vi stupite se si va via? fanno benissimo! Quando si smetterà di vedere il "PAZZO" imprenditore come il nemico da abbattere, allora forse l'economia ripartirà. Ogni fine mese gli unici ad avere lo stipendio assicurato, il mal di testa pagato, le ferie pagate, l'assenza di responsabilità pagata. L'imprenditore lavora e lavora e lavora e paga per tutti. Non può ammalarsi, non può infortunarsi e se le cose gli vanno male non ha la disoccupazione. Poi parliamo dei precari... Chi più di un imprenditore è precario. Gli artigiani non sono precari? I commercianti non sono precari? Vogliamo tutti il postio fisso? allora bene, torniamo alla vecchia politica comunista statalista. Si stava meglio quando si stava peggio? E' bene fuggire dall'Italia. Gli Italiani non meritano. G Urso Naturalmente imprenditore dissanguato.
  • silvana rocca Utente certificato 4 anni fa
    Tutti i post (quasi)devono essere scritti dai deputati camera e senato del m5s. Raccolgono favorevoli impressioni. ORA IL PROBLEMA URGENTISSIMO E' QUESTO: Evitare la sfaldamento del movimento. Ricompattare tutto con:(già detto tante volte) Lasciare che gli onorevoli se la vedano da soli compattamente e con delibere interne. Lasciare la paga come per tutti gli altri partiti. (ognuno restituisce ciò che può). Non espellere più nessuno (se mai se ne vanno da soli senza dare colpe a qualcuno). Quelli che restano (tutti spero)combatteranno "liberamente" e all'opposizione: LA CASTA. Ovviamente andate di più in tv.(purtrippo)! Forse,se vai a roma e in riunione con i parlamentari 5*,e proponi quel che dico la baracca si pùò raddrizzare! Le gelosie interne si placheranno!
  • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Immigrazione, raffica di sbarchi in Sicilia: arrivati oltre 950 clandestini altri sono in viaggio grazie alle favorevoli condizioni meteo Avanti popolo! Ci sono soldi e posti per tutti!!!
    • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa mostra
      Comunque non vedo dove possa risiedere il problema per il loro mantenimento :Sarà sufficiente dimezzare le pensioni agli italiani ed escogitare una bella patrimoniale... dopo di che, il sostentamento ai "disperati" sarà garantito. Tranquille, Boldrini e Kyenge: chi ha mai detto che questa è una nazione xenofoba?
  • vito asaro 4 anni fa
    frankenstein aveva bisogno di cadaveri.igor glie li procurava.frankenstein abita a bruxelles,igor a roma:noi siamo i cadaveri.
  • gianni v 4 anni fa
    grazie uno degli articoli più belli che abbia letto ultimamente . a testimonianza in un paese che conosco ,si costruira una piattaforma di 211000 mq circa nel mare o meglio davanti alla sua rada in linea d aria a 600 mt dalla piazza del paese, distruggendolo per sempre! dopo che sia stato fatto una cosnsultazione popolare che ha in maggioranza espresso il volere di non costruire questa mostruosità, sia stata fatta una lista civica (non civetta di qualsivogli partito ,come uso e tradizione in questo schifo di paese) che alle ultime elezioni amministrative ha vinto mandando a casa il partito che da 50 anni amministrava , ci siano in discussione qualcosa come almeno 4 ricorsi tuttoggi da discutere al tar e in consiglio di stato e da dati certi di un ente istituzionale il livello di inquinamento sia molto sopra i livelli massimi di legge ,dovuto alla forte industrializzazione di quel paese negli anni 70 ,paragonabile in percentuali all ilva di taranto . DEMOCRAZIA ? prego ? ps facile con un piccolo sforzo immaginare quale partito abbia regnato per 50 anni li giusto ? nel caso comunque sbagliaste fra i due tranquilli sono la stessa m...a .
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    pure le br, ammettiamolo, ero piccolo ma mi ricordo la gente i giornalisti tutti in coro a dire "fanno bene", non è apologia è storia poi che ti fanno ? t'ammazzano aldo moro,
    • Toto A. Utente certificato 4 anni fa
      Alex, io il giorno del rapimento ero a naia e mi stavo godendo la licenza ordinaria estera (in quel periodo non vivevo in Italia) e di conseguenza tutte le mattine era obbligo presentarmi in ambasciata, quella mattina ancor prima di apprendere la notizia l'ufficio militare dell'ambasciata ci ha fatto rientrare al corpo e armati fino ai denti catapultati in mezzo ai boschi friulani a far guardia non so a che cosa, oggi qualcosa si è scoperto e sulla morte di Moro ci sarebbe tanto da dire, ma credo che sia ancora presto per scoperchiare le pentole, in Italia è così, chissà un'Italia a Cinque Stelle |!!!! Cordialità
  • Mario Bottini Utente certificato 4 anni fa
    E' tutto chiaro. Anzi CHIARISSIMO! Storicamente la penisola italica è sempre stata oggetto di conquista e innumerevoli popoli da est a ovest da nord a sud hanno più volte tentato l'invasione. Però, ogni volta, il popolo italico si è sempre difeso e ha sistematicamente ricacciato indietro l'invasore. Allora, visto che con la guerra e le armi non si otteneva nulla, hanno pensato bene di sfruttare l'unica debolezza dei governanti italiani per accaparrarsi il nostro paese: la corruzione e la sete di potere ovvero SOLDI! In sostanza, prima le aziende esportano il knowhow, poi esportano gli strumenti di lavoro sottraendo il tutto all'Italia che diventa sempre più povera mentre quei paesi diventano più ricchi. Noi saremo il nuovo terzo mondo. Gli altri i nuovi paesi industrializzati. Visto che poi saremo alla fame, o andremo a lavorare all'estero, nelle "nostre ex aziende" per quattro soldi, o saremo sfruttati sul suolo italico, occupato dagli stranieri che torneranno a produrre in Italia alle loro condizioni e detteranno legge su tutto e tutti. Se non teniamo duro l'Italia sarà spolpata viva.
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    volevo scrivere che in italia ci si ferma sempre sulla soglia di casa della rivoluzione, vabbè lo scrivo lo stesso accade sempre un fatto umano che di fatto impedisce agli italiani di completare l'opera, non premeditato, è destino insomma
    • Toto A. Utente certificato 4 anni fa
      A mio avviso l'Italiano è dedito al motto "armiamoci e partite". Cordialità
    • angelo 4 anni fa
      un popolo sulla soglia della rivoluzione che si ferma per la vittoria di coppi al tour de france, la dice lunga sul suo spessore culturale . I giornali piu' letti con tirature da un milione di copie sono : novella 2000 , chi , visto ecc.
  • renato m. Utente certificato 4 anni fa
    Perché chi non vuole una immigrazione incontrollata e la vuole regolamentata, sia nei numeri che nella qualità, deve essere tacciato di razzismo? Io preferisco gli italiani a qualsiasi straniero. Li preferisco perché hanno condiviso con me usi, costumi, tradizioni, lingua etc. Li preferisco come preferisco i miei figli ai figli degli altri. E se devo scegliere di dare da mangiare, di spendere risorse, preferisco farlo con gli italiani. Perché oggi la questione è proprio questa: non abbiamo per garantire la sopravvivenza agli italiani figurarsi per gli stranieri ai quali deve essere impedito di entrare per rubare il lavoro a noi. Questa degli stranieri è una concorrenza sleale sul mercato del lavoro che si ripercuote sulla vita delle povere persone ed invece favorisce chi i soldi li ha. Non mi sento razzista ma realista. Realista quando vedo che per guadagnare €.20,00 in nero devi lavorare nove ore, quando vedo che gli italiani sono allo stremo, quando vedo che si confonde il razzismo con il realismo che identifica una immigrazione che crea problemi ed una che non ne crea, quando pur di non pensare ai nostri giovani costretti per vivere ad emigrare si preferisce il buonismo interessato e cattocomunista dell'immigrazione povera, improduttiva, incontrollabile e nociva. Basta con questa storia dell'etichettare quelli che non la pensano come il regime di sinistra come razzisti, fascisti od altro. Il razzismo è reato così come il fascismo ed io non sono un criminale, ma sono stanco di tanta demagogia.
  • paoloest 4 anni fa
    o.t.???? mentre a roma si discute... nella realtà.... L'UOMO AVEVA 60 ANNI Riccione, imprenditore si uccide dopo l'ennesima lettera di Equitalia. http://www.corriere.it/cronache/13_giugno_15/riccione-suicida-dopo-ennesina-lettera-equitalia_72419e6e-d5e9-11e2-becd-8fd8278f5bec.shtml paolo
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      fra grande confucio, mi siedo ai piedi del salice ed attendo...tanto so vecchio e stanco, così riposo :)
    • paoloest 4 anni fa
      cristià pazienza ci vuole io ho risolto, nel senso che come mi bannano le nuove mail mi cascano addosso come ciliege dagli alberi:)))) paolo
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      giorno fratè..come butta oggi? altra mail eliminata...so a 10 :D come diceva craxi..s'aspetti il generale agosto, che al ritorno il popolo bue l'è bello che abbronzato...je basta.
    • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
      Ciao Paolo si è proprio cosi perchè pensi abbiano spostato l'IMU?? per mandare in vacanza, per far girare un pò l'economia.....vacanziera...che scemi!!! Nel settore alberghiero la situazione è disastrosa stanno mettendo tutto all'asta!!! TUTTO ALLASTA!!!!!!!!!!!!!!!!!! Cimitero del Verano tra degrado e loculi messi all'asta Sequestrati oltre 300 loculi in stato di abbandono mentre vanno a ruba le tombe messe all’asta online dai servizi cimiteriali. Prezzi folli, un loculo aggiudicato a 900 mila euro e incasso potenziale per l’Ama di 10 milioni https://www.google.it/url?sa=t
    • paoloest 4 anni fa
      non dirigo il m5s posso dare consigli ma penso che tra 163 persone qualcuno abbia una idea sul come fare per smuovere le acque!! o pensano che fra un pò si va in vacanza et ne riparliamo a settembre? questo lasciamolo dire ai vecchi partiti!!! paolo
    • vito asaro 4 anni fa
      mentre a roma si discute e,noi ci spariamo le seghe davanti ad uno schermo,un imprenditore di riccione si toglie la vita.chissà per uanti altri suicidi ci "indigneremo".abbiamo detto che siamo in guerra:loro la fanno seriamente noi,stiamo solo giocando alla guerra e,neanche i continui suicidi riescono a smuoverci.
  • paolo bianchi 4 anni fa
    Ragazzi, questo si chiama comunismo puro !! Soltanto che non avete letto la storia... 40 anni fa ci hanno provato altri... ma hanno fatto venire la strategia della tensione... Quindi attenzione... occhi aperti....
  • raoul romano Utente certificato 4 anni fa
    Brava Patrizia sei una deputata 5 stelle .
  • Francis Long Utente certificato 4 anni fa
    Caro Grillo, mi sono iscritto proprio perché ho notato un cambio di rotta negli ultimi giorni, sta dando più spazio a deputati e senatori sul suo blog, finalmente mettendo da parte quei suoi post odiosi pieni di insulti (spero li abbandoni definitivamente). Capisco la sua rabbia, la nostra rabbia, ma i suoi toni devono cambiare, non è più un comico, adesso è qualcosa di più. Cerchi di capire, non può più rivolgersi ai soli funs; se vuole, se vogliamo cambiare l'Italia deve rivolgersi ad un numero più ampio di persone, perché sono quelle che elargiscono il loro voto. Buona fortuna!
  • mario m. Utente certificato 4 anni fa
    E' bene ricordare che già il governo berlusconi, per bocca di tremonti voleva cambiare l'art. 41 della costituzione così da rendere liberi lor si gnori di fare quello che gli pare in barba all'italia e ai lavoratori. Ritengo che questo governo dell'inciucio sia altrettanto pericoloso.pertanto ci vorrebbe un opposizione seria e coerente. I cosi detti dissidenti che se ne vadano pure, tanto si sapeva che qualcuno avrebbe utilizzato anche il movimento 5 stelle per fare i cavoli propri; poi possono pure dire quello che gli pare , per esempio dare la colpa a grillo ma non possono altro che fregare qualche gonzo. bisogna tenere duro la linea è tracciata , e non si può stare dietro a certe figure se no si fà la fine degli altri.
  • Giuseppe Siano Utente certificato 4 anni fa
    Caro Grillo Siamo di fronte a due alternative: 1. Si continua a perseguire la politica di globalizzazione voluta dai BANKSTER e sostenuta da tutti i partiti politici italiani, compreso il tuo movimento,con la conseguenza che in pochi anni l'Italia diventerà un DESERTO INDUSTRIALE. 2. Si fa una politica NAZIONALE di " feroce" protezione dei prodotti NAZIONALI, ma allora NON bisogna votare per il TUO movimento, bensì, Aihme' per lo psiconano. Non ci sono alternative. Come può un imprenditore, oberato da tasse al 45% concorrere con paesi nei quali la tassazione NON esiste o, se esiste è minima ed i salari sono bassissimi, anche perché il tenore di vita è altrettanto basso. Ci sarebbe un'alternativa, che però NESSUNO mette in programma: quella di creare una MONETA LOCALE, che servirebbe ad aiutare la piccola e media impresa locale ad EVADERE le tasse (sic!), perché permetterebbe di spostare in questo ambito tutto ciò che potrebbe servire alla sopravvivenza dei cittadini ( prodotti agricoli in generale)e prodotti di prima necessità: sapone,detersivi etc che potrebbero essere prodotti artigianalmente nelle proprie case senza eccessive complicazioni, perché non richiedono uso di macchinari complessi. Il salario di cittadinanza potrebbe anche essere dato in moneta locale, come pure gli aumenti salariali per impiegati pubblici. Dal momento che l'EURO è voluto dai BANKSTER e questa EUROPA E' fatta a loro immagine, l'introduzione di una moneta locale servirebbe a sconvolgere i piani dei MONDIALISTI, AFFAMATORI DI POPOLI. Tutto ciò per supplire ALLA RESTITUZIONE AI POPOLI DEL DIRITTO DI CREARE MONETA DAL NULLA E TOGLIERLA AI BANKSTER. Quanto affermo NON ESISTE NEL PROGRAMMA DI NESSUN PARTITO; MA NEMMENO IN QUELLO DEL MOVIMENTO, QUANDO VOGLIAMO METTERCELO? IL SISTEMA NORD-DAKOTA NON CONOSCE CRISI, A BREVE, mi auguro, ANCHE LA CALIFORNIA, QUANDO VOGLIAMO VEDERLO REALIZZATO DA NOI? IL DEBITO PUBBLICO E' OPERA DEI BANKSTER, Quando FINALMENTE ce ne liberiamo?
  • alberto n. Utente certificato 4 anni fa
    sacrosanta verita'
  • carlo 1. Utente certificato 4 anni fa
    L'unica cosa intelligente di questo post è dove si dice che le fabbriche,il lavoro,possiamo gestircelo da soli,senza i capitalisti:per il resto solo chiacchiere,film luce,sogni.Merloni,Mattei,ma di che parlate:è l'archeologia del capitalismo è come se si parlasse di clava al tempo dei cannoni.Se non si contestualizza ogni fenomeno del fare umano si finisce con il parlare d'aria fritta.Lo capite che il capitalismo è arrivato allo stadio della globalizzazione per cui i vari Merloni non erano più adeguati alla produzione del profitto che nei paesi occidentali andava scemando?I diritti dell'uomo,la costituzione,la salvaguardia sociale,la rimozione degli ostacoli che impediscono l'espletarsi di una vita dignitosa:lo capite che sono solo chiacchiere,mangime per polli che servono a tenere buona e speranzosa la gente e permettere ai pompieri di stato di spegnere ogni incendio sociale?Non vi rendete ancora conto che la politica nazionale non serve ad una mazza e tutto viene stabilito nei santuari finanziari mondiali?Ci siete o ci fate? perché se ci fate non farete una lunga strada e sarete cooptati tra le maglie dei pompieri di stato.Alla globalizzazione capitalistica non si può che rispondere con la globalizzazione del fare sociale e poichè questo è lungi dal venire bisogna fare una rivoluzione nazionale per riprendersi intanto la sovranità sottratta per poi redistribuire la ricchezza accumulata in poche mani facendo pagare a chi più ha,redistribuire il lavoro che c'è riducendo alla bisogna l'orario di lavoro per permettere-imporre a tutti di lavorare,riequlibrare le categorie produttive industria-agricoltura-servizi notevolmente squilibrate a favore di quest'ultima,produrre per il valore d'uso utilizzando quello di scambio solo per le esportazioni.Se si vuole continuare a produrre aria fritta bisogna continuare a discutere come nel blog ma non credo che la gente vi abbia votato per questo ,per lo meno il sottoscritto.Basta con il riformismo,una sola parola:rivoluzione!!!
  • Giuseppe L. 4 anni fa
    Bisogna dirlo agli italiani? Ma che vuoi dire agli italiani se continuano a votare sempre i soliti,se non si interessano che del proprio orticello? sono sempre andati a votare per abitudine,non si informano di niente. La soluzione (forse) sarebbe andare in TV ma chi mandi...quelle nullità mandate con i nostri voti in parlamento. L'unico sarebbe il grande Grillo...ma lo farà?
    • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
      Ma perché afferma che sono nullità ???Questo è il risultato dell'informazione televisiva altrimenti non scriverebbe queste offese. Beppe non ci deve andare in TV!!!Beppe deve continuare il suo cammino nelle piazze.. e quando arriverà nella sua città scenda anche lei in piazza!!!!! Aggiornerà cosi le sue vedute politiche!!e rimarrà sorpreso di quanta informazione c'è!!
  • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa mostra
    La TNT Express ha annunciato la messa in mobilità di 854 esuberi: 854 persone, circa 854 famiglie che non avranno soldi da spendere se non per mangiare e anche in modo parsimonioso, se si vuole arrivare a fine mese con dignità senza avere la paura di ritrovarsi utenze staccate per morosità…. COSTO AUTISTA ITALIANO : 3000 EURO DI COSTO MENSILE E 8 ORE DI LAVORO, FURGONE AZIENDALE AUTISTA NORDAFRICANO / SUDAMERICANO : A COTTIMO A TOT EURO AL PACCO , ORARIO LIBERO (tanto ,per fare in fretta qualche pacco lo si puo' anche perdere) ASSUNTO COME AUTONOMO CON OBBLIGO CAMBIO FURGONE OGNI TRE ANNI A SUE SPESE PER NON DANNEGGIARE L'IMMAGINE AZIENDALE... pensare che ci son dei matti che vogliono l'invasione dell'italia!!!
  • airone bianco 4 anni fa
    l'economia italiana è allo sfacelo: -le grandi industrie delocalizzano -le PMI chiudono o falliscono ma il problema dei problemi è saper interpretare gli articoli della costituzioone...e se non basta ci mettiamo pure le direttive europee... così ci si riempie la bocca di belle parole..e tutto rimane come prima..anzi peggio !
  • Francesco Romanelli 4 anni fa
    Chi te lo ha fatto fare!!! Caro Beppe, ho sempre creduto nelle idee del Movimento 5 Stelle, purtroppo non molto in chi voleva rappresentarlo alle elezioni, nutrivo forti dubbi lo ammetto, sulla coerenza delle persone che si potevano eleggere. Una volta raggiunto lo scopo, chi mi avrebbe assicurato che questi si considerassero ancora nostri dipendenti, chi mi avrebbe assicurato che queste persone si ricordassero di essere state come me e/o come tanti altri, cittadini comuni, con tanti problemi economici, giunti all'esasperazione ma con una voglia matta di cambiare, stanchi delle cariatidi solonide che ci stavano soggiogando con il loro potere. A ragion veduta, i fatti hanno dimostrato caro Beppe, che la gente non è pronta a questo cambiamento, questa rivoluzione in Italia non è possibile! Le idee del M5S, sono ottime ma non ancora assimilate e nè assimilabili, qui si pretende la bacchetta magica e cambiare tutto da oggi al domani, ma questi eletti hanno capito che ciò non si può fare e quindi si sono presi tutti i privilegi da eletti alla faccia degli elettori. Ora io mi chiedo, "Chi te lo ha fatto fare!" di mettere la tua faccia per far eleggere sti "Furbi"! Hai sopravalutato gli italiani ed ora le spese le pagherai tu e di riflesso anche tutti noi, pochi che credevamo ancora in un lento ma inesorabile cambiamento, impossibile però da realizzare in Italia con queste teste di C. di italiani! Ciao Beppe, Che Dio ci aiuti!
    • Marco T. 4 anni fa
      Bravo! Quoto al 100%. Vorrei solo aggiungere che da sognatore o da realista a queste idee io ci credo e sosterro' sempre il vero M5S,quello di Beppe. NON MOLLARE MAI!
  • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
    Ciao Luca accetto il caffé ma che sia 5 stellllle!!! Monica da Roma=)
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      uffiii allora!!!:))))
    • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
      Ciao A Roma oggi è veramente caldo!!!!!!Africano!!!! Oserei dire!=)
    • mi sento responsabile... Utente certificato 4 anni fa
      ha eccolo il caffè...danke. ;)
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      come si sta a roma monica???qui a milano caldo infernale :))
    • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
      =)
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      certoooooooo monica!!!!!:)))))
  • Cesare Biagiotti 4 anni fa
    Cara Patrizia Terzoni, Temo che il problema sia più complesso di quanto lo esponi: se fosse questione di costo del lavoro nel Nord Europa, Germania e Scandinavia per primis, ci sarebbe un fuggi fuggi generale. Se lasciassero qui i capannoni avremmo solo degli altri cimiteri di opifici. A tal proposito penso che sia stato eclatante il caso Alitalia: sindacati e Berlusconi si sono uniti per difendere l'italianità dell'azienda e salvarla dalla vendita all'Air France, con il risultato che invece di prendere circa 600 milioni se ne sono spesi circa 5 miliardi, per fare sopravvivere un catorcio che andrà comunque di proprietà ad Air France che sta già smantellando i presidi italiani. La verità che dal 1970 si effettua una politica anti-imprenditoriale, ne è esempio la difesa populistica ad oltranza del posto fisso. Alle imprese andavano delle sovvenzioni che erano senza dubbio gradite, ma che una volta cessate rendevano inutile la permanenza in Italia, inoltre si tendeva a chiudere un occhio su irregolarità varie. Il problema che adesso le irregolarità stanno saltando fuori (evasione fiscale, casi ILVA, ecc.) le sovvenzioni sono finite e rimane la struttura anti-imprenditoriale.
  • alessandro diana 4 anni fa
    Il principio enunciato mi sembra doveroso e condivisibile. Doveroso perche´ dobbiamo tornare a sentirci tutti coinvolti dei problemi della societa´, cercare soluzioni condivise e soprattutto redistribuire la ricchezza in modo che tutti ne possano beneficiare ; condivisibile perche´ credo che se non si modifica la rotta in senso piu´ equo e democratico ci aspettano tempi difficili dove gli aspetti egoistici prevalgono sull´ interesse collettivo , e li´ tutti i peggiori scenari diventano possibili.. Ma voglio credere che il passato prossimo e remoto ci abbiano insegnato qualcosa da tenere sempre ben presente.
  • Renato Bortolani Utente certificato 4 anni fa
    E' quello che faranno molti (tutti) gli imprenditori che in un qualche modo riusciranno a mettere le mani sul denaro pubblico che il famoso decreto "del fare" assegna loro. Forse assumeranno anche qualche giovane a tempo indeterminato, licenziando casomai qualche "vecchio" dipendente. Qualcuno ha forse detto che questi finanziamenti verranno usati per aumentare gli stipendi dei dipendenti e favorire i consumi? Su chi cadrà invece il costo sociale di questo decreto lo sappiamo già. Ricadrà su coloro che hanno sempre pagato le tasse, i lavoratori dipendenti. Ancora una volta i lavoratori dipendenti finanzieranno l'industria che delocalizzando la produzione poi li licenzierà. Anche questo film l'ho già visto.
  • fulvio_ok 4 anni fa
    CARO BEPPE E CARI COLLEGHI E SIMPATIZZANTI, SONO UN ATTIVISTA DELLA BASILICATA, SCRIVO IN MERITO ALLA PIAGA DEL CAMBIO DI CASACCA DI TROPPI "ELETTI" DI TUTTI I PARTITI. COLORO I QUALI SONO STATI ELETTI, HANNO PRESO I VOTI DEI CITTADINI PERCHE' APPARTENENTI AD UN PARTITO O MOVIMENTO ED E' UN MESCHINO TRADIMENTO LO SPOSTARSI IN UN'ALTRO GRUPPO. CHI NON DOVESSE PIU' CONDIVIDERE LE IDEOLOGIE DEL PROPRIO GRUPPO DI APPARTENENZA, DOVREBBE SEMPLICEMENTE TORNARSENE A CASA! MI CHIEDEVO E TI CHIEDO, PER FARE IN MODO CHE QUESTO SQUALLORE POSSA FINIRE.... PERCHE' NON ORGANIZZIAMO UNA RACCOLTA DI FIRME PER UNA LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE CON LA QUALE SI STABILISCA CHE CHI VIENE ELETTO NON POSSA CAMBIARE "CASACCA" A PROPRIO PIACIMENTO? L'UNICO CAMBIAMENTO POSSIBILE DOVREBBE ESSERE IL TORNARSENE A CASA ED ESSERE SOSTITUITO DAL PRIMO NON ELETTO, DELLA STESSA LISTA NATURALMENTE. STOP ALLO SCILLIPOTISMO!
    • Francesco Romanelli 4 anni fa
      Raccolta di firme? Ed a che serve? Si è dimostrato che non servev proprio a nulla! Guarda cosa è successo in passato non tanto remoto con leraccoltedi firme! Non si è fatto nulla! Grillo ne sa qualcosa, i famosi Radicali pure, per cui è una perdita di tempo, ci si inoltrerebbe in una strada senza uscita!
  • Valter Nistri 4 anni fa
    Visto che la Costituzione parla chiaro e cosi anche la Carta dei diritti dell'uomo, l'unica azione da mettere in pratica è il BLOCCO delle importazioni dei prodotti approntati da chi non rispetta le leggi italiane, oltre ovviamente un codice etico e umano da ben specificare. Le merci prodotte in stabilimenti esteri di aziende o multinazionali che non adottano con l'ambiente e con le loro maestranze le stesse regole presenti in Italia, non possono essere vendute sul territorio italiano. Sono palesemente fuori-legge. In Europa chi vorrà aderire avrà l'opportunità di "esportare la democrazia" senza andare a bombardare nessuno. Non si tratta di imporre dazi. L'illegalità non si compera. Se le merci illegali, fatte con gli schiavi e avvelenando il pianeta non entreranno proteggeremo anche le nostre industrie. Chi vorrà importare in Italia dovrà adeguarsi ai nostri standard, e dunque avrà i nostri costi.I controlli li dovranno fare i sindacati, che così forse serviranno di nuovo a qualcosa. In questo modo delocalizzare avrà un senso soltanto per produrre dove poi si vuol vendere. Ricordiamoci che anni fa c'era chi sosteneva che anche andare a rapire i neri in africa per portarli a lavorare nelle piantagioni di cotone americane costituiva un risparmio per gli "imprenditori". Vogliamo fare una guerra per dichiarare legalmente criminali i comportamenti di chi si approfitta dei più deboli e poi togliere i diritti a chi li ha conquistati? Spero proprio non sia necessario, ma se non cambiamo rotta questa è la strada e verremo travolti da un mondo impazzito. Forse basterebbe fare delle buone leggi ed applicarle con onestà. Vorrei che il mio paese prendesse le giuste contromisure contro le lobby criminali che si sono infiltrate nelle nostre istituzioni.
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    lo volevamo fare noi perchè pensiamo di essere più bravi forse, forse sarà solo questo che non ci piace, o magari anche altro, parliamone
    • paoloest 4 anni fa
      alex sperò di no:)) ciao paolo
    • Alex Scantalmassi 4 anni fa
      saran mica già stanche, meglio
    • Alex Scantalmassi 4 anni fa
      a parte le 163 occupate dal m5s ovvio, saran mica stanche anche quelle, ciao
    • paoloest 4 anni fa
      alex le poltrone si sono stancate di avere sempre lo stesso c... attaccato sopra!! ciao!! paolo
  • Giuseppe L. 4 anni fa
    Ma che fiori e fiori, quelli in parlamento sono crisantemmi per il M5S. Nessun consiglio a Beppe,sà già cosa fare.
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    bisogna dirlo agli italiani cos'altro volevamo, altrimenti non capiscono un kaiser, anche il finanziamento pubblico ai partiti cambierà, se non altro con renzi, insomma vittoria su tutta la linea, quindi ?
  • paoloest 4 anni fa
    o.t. il wifi sarà anche libero, ma si sono dimenticati di aggiungere:gratuito et soprattutto , dappertutto!!! paolo
  • orlando solari Utente certificato 4 anni fa
    manfrina,manfrina,manfrina continuano a prendere in giro gli italiani ,i lavoratori,gli imprenditori ma cosa c'è da capire che SE NON SI ABBASSA IL COSTO DEL LAVORO non saremo mai + competitivi e se chiuderanno sempre + fabbriche la cassa integrazione non sarà sufficente niente sull'irap,niente sull'imu ai capannoni, ma anche i lavoratori sono masochisti, pagano tributi per la pensione che non vedranno mai e continuano a leccare il culo a quei collusi dei sindacati che con facce da culo incredibili fanno adunanze e spendono milioni di euro in congressi e nessuno parla,ma non è politicamente corretto; di tuttti quei miliardi di contributi dati dallo stato x finanziare aziende che invece di investire in loco sono andati fuori a INTERNAZIONALIZZARSI, e chiedere di restituire i finanziamenti dati e non reinvestiti a quelle aziende tipo Fiat,no vero????? solo quando saremo tutti x strada a scannarci x un tozzo di pane allora forse qualcuno si accorgerà di questa classe politica indecente,venduta e disumana e allora ne chiederà il conto
  • Dwight Renfield Utente certificato 4 anni fa
    BEPPE INIZIA ANCHE TU AD ANDARE IN TV !
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    mi sembra che pezzo dopo pezzo il programma sia in via d'implementazione e arriverà anche il reddito di cittadinanza in qualche forma secondo me, se non va bene cosi cos'altro volevamo ?
  • elena guerini Utente certificato 4 anni fa
    che fine ha fatto Matteo e la cosa???
    • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
      LaCosa Mod • 4 minuti fa ciao a tutti ragazzi/e , è sempre per colpa di un video del nostro Luigi Di Maio. La7 rivendica il copyright attendiamo che ci riaprano youtube ma da oggi MAI PIU' NESSUN VIDEO DELLA TV nemmeno 30"
  • elena guerini Utente certificato 4 anni fa
    scusate ma qualcuno può rispondermi :che sta succedendo alla "cosa2????
    • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
      Ti dico solo che mi sono cancellata da disqus semplicemente perché hanno offeso dando del "pirla" a Matteo conduttore spettacolare, sincero, leale ,simpatico,non faccio più parte della chat ma fino a pochi giorni fà era tutto regolare....
  • egeria benvenuti 4 anni fa
    E' la tanto decantata par condicio : noi delocalizziamo le imprese, le conoscenze tecnologiche e i cervelli italiani, dopo una lunga e faticosa trafila di studi a nostre spese, e Africa e Asia delocalizzano poveri esseri umani nel nostro Paese. Purtroppo questo non è razzismo, ma la cruda descrizione della realtà che sta vivendo l'Italia, governata da avvoltoi, iene e sciacalli, che hanno bisogno di nuovi schiavi.
  • car 4 anni fa
    L'On. Palazzolo aveva perfettamente ragione, quello che non aveva previsto però è che 60 anni dopo avremmo distrutto pure l'industrializzazione, così adesso non abbiamo più niente e non rimane che andare a cercar fortuna in America con le valige di cartone come 100 anni fà, il bello è che ancora ci dicono che stanno cercando di risolvere il problema della disoccupazione, qualcuno gli ha chiesto come vorrebbero fare, visto che le principali industrie Italiane se ne sono tutte andate via con la loro complicità ?
  • renato m. Utente certificato 4 anni fa
    Basta con questa immigrazione. Nessuna cittadinanza italiana per i clandestini. Che la ministra che tifa Congo ma che non pensa all’Italia se ne torni da dove è venuta e vada in Africa a fare i suoi predicozzi di parte. Invece di pensare a non fare emigrare i nostri giovani italiani questi politicanti imbroglioni pensano a fare avere la cittadinanza a tutta la marmaglia che entra da noi. Ma poi ce ne fosse poca… La clandestinità è reato e deve rimanere tale. Tutto questo voler fare per gli stranieri serve solo per distrarre i finti perbenisti cattocomunisti con le tasche e la pancia piena dai problemi reali. Chi ha del suo che faccia solidarietà con ciò che ha e non imponga con prepotenza le proprie idee. Perché non si fa un referendum per vedere cosa ne pensano gli italiani della ministra Kyenge e delle sue becere idee? Ora bisogna preoccuparsi di tutelare il lavoro in Italia degli italiani. Come? Anche imponendo dazi, impedendo la delocalizzazione all’estero di imprese italiane. L'Italia istruisce i propri cittadini, gli assicura la scuola, la sanità, i servizi ed è ora che pretenda dai propri cittadini i frutti dell'ottima formazione e organizzazione che gli ha garantito. Chi sbaglia deve pagare. Il MPS è uno scandalo? Che vada istituzionalizzato, assorbito dallo Stato. E così con tutti. La globalizzazione incontrollata è una iattura da evitare e se ditte italiane decidono di andare all’estero per guadagnare sulle spalle dei lavoratori, che gli si faccia pagare quel guadagno ingiusto al momento di far rientrare le merci in Italia così da ridistribuire la ricchezza e da garantire il reddito di cittadinanza per gli italiani e non per i clandestini. Italiani in Italia, gli altri ospiti se ci conviene. E subito un referendum per l’Euro. Infine via la ministra nominata dai nominati Kyenge e la nominata dai nominati Boldrini, due persone che rappresentano solo due facce della stessa medaglia e non certo le volontà degli italiani.
    • egeria benvenuti 4 anni fa
      sono d'accordo anche alla luce di tutta una serie di fatti criminosi commessi da immigrati, che obbligano la gente, già sopraffatta dalla malavita locale e nazionale, a non poterne più. In Svezia è successa la fine del mondo con incendi e devastazioni a raffica da parte degli immigrati di SECONDA GENERAZIONE, ma i nostri media hanno fatto silenzio di tomba, a Torino hanno speso 5 miliardi per abitazioni da dare ai rom togliendoli ai poveri malati di Alzehimer, a Milano Pisapia ha speso oltre 5 miliardi per case da dare ai rom, a Perugia devastata da continui duelli rusticani il sindaco ha avuto la geniale idea di fare la giornata dell'immigrato, nonostante la rabbia dei perugini, a Nettuno sgozzano agnelli nelle vie e piazze, e chi più ne ha più ne metta...........perchè ormai l'elenco è lungo e comincia ad essere insopportabile, gli italiani si sentono stranieri in casa loro..... C'è una legge sulla clandestinità conforme ai dettami europei che valgono per tutte gli stati e solamente in Italia viene puntualmente disattesa, ma del resto è cosa nota, con le solite facce che aprono bocca e danno fiato senza valutare mai le conseguenze che comportano. La Boldrini e Josefa sguazzavano nel loro elemento nel gay pride a palermo, che belvedere....
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    non vedo scene d'entusiasmo da parte nostra per il wi-fi libero, senza il m5s non ce l'avremmo mai fatta
  • ROSARIO COLARUSSO Utente certificato 4 anni fa
    Sono lieto che come moVimento finalmente si prenda posizione su questioni di rilevanza sociale ed economica come questa, molto piu pregnanti che le prese di posizione di una senatrice o beghe interne al moVimento. La delocalizzazione va combatutta con tutti i mezzi, impedendo che gruppi industriali che hanno goduto di investimenti e sovvenzioni statali per anni portino il lavoro fuori dal paese. Neanche due giorni fa RAI STORIA ha presentato un lungo servizio su Merloni e sulla storia della sua famiglia e del suo gruppo industriale. Una triste storia che si ripete cominciando da FIAT-Chrisler, continuando con ALITALIA, proseguendo per trent'anni con la dismissione di IRI e di tutte le partecipazioni statali. Bisogna porre termine alla svendita di quel poco che rimane di industria e di tecnologia in questo paese. Occorre un nuovo piano marshall per il paese che potrebbe passare dall'utilizzo pieno dei fondi FESR che per oltre il 40% sono inutilizzati per mancanza di pianificazione e di progetti.
  • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
    buongiorno blog!!qui caffè a 5 Stelle domenicale!!!
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      certooo monica!!!!! ciao paolooooo
    • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
      Ciao Luca accetto il caffé ma che sia 5 stellllle!!!
    • paoloest 4 anni fa
      ciao luca!!!! paolo
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    c'è anche il wi-fi libero nel decreto del fare, apperò
  • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa
    Immigrazione, raffica di sbarchi in Sicilia: arrivati oltre 950 clandestini Ora che la Cancellieri ne mettera' fuori 4.000 ci sarà posto per tutti...
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Nun me dì... nun avranno violentato tutte e donne durante er tragitto... Al nord la lega di merda e dal sud i musulmani come cavallette, dove andremo a finire?
  • luigi francia Utente certificato 4 anni fa
    LASCIA I CENTO FIORI FIORIRE Apprezzatissimo Beppe Grillo, lascia i cento fiori fiorire. Hai seminato semi di fiori, e fiori hai raccolto. Ora lascia i cento fiori fiorire, e che le divergenze servano a convergere e non a divergere. Ci sono delle conraddizioni solubili, e delle contraddizioni non solubili, e la prima contraddizione non solubile è appunto quella dove tu -tutto al contrario della nostra premessa fondamentale di non rappresentazione - voui invece rappresentare tuttto il Movimento 5 Stelle. Teniamo in mente che i cento fiori sono fiori spontanei che, anche se pochissimi, sono la partecipazione e non la rappresentazione dei cittadini. Non torniamo molti anni indietro al tempo di Mosè che solo lui ventriloquava con il proprio ventriloquato dio a propria immagine. In lingua vaticana si direbbe che lo spirito santo parlerebbe soltanto a te.Vediamo, aspettiamo con pazienza che cosa potrà uscir fuori dalla nostra premessa di partecipazione diretta; ci sarà la possibilità di fare qualche passo in avanti, e poi si continuerà ad insistere sulla via della partecipazione fino a quando i partecipanti non saranno soltanto mille, ma saranno tanti milioni, tanti quanti gli italiani. LASCIA I CENTO FIORI FIORIRE SENZA CONFLITTO: le divergenze, sono quelle che muovono le situazioni. A me fanno piuttosto paura i tipi Lombardi e Crimi che giocano alla mosca cieca.
  • Wiu@m@o - Utente certificato 4 anni fa
    Se le imprese rivestono anche un ruolo sociale x il lavoratore della zona in cui risiedono allora devono essere agevolate dallo stato o dalla regione in quanto in caso di crisi economica non si puo' pretendere che un imprenditore mantenga in essere un'attività che non frutta guadagno.
  • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa
    assalto alle coste italiane: Immigrazione, raffica di sbarchi in Sicilia: arrivati oltre 950 clandestini altri ssono in viaggio grazie alle favorevoli condizioni meteo Chissa' come saranno felici la boldrini,la congolese, il buonistume idiota : i soldi per questi li trovano di sicuro. La guerra civile e' vicina.
    • renato m. Utente certificato 4 anni fa
      Bravissimo. E' uno schifo.
  • debito pubico Utente certificato 4 anni fa
    Non c'e' due senza uno virgola cinque e mezzo. chi se ne frega dei grandi marchi che fanno prodotti scadenti e spendono cifre da capogiro per comprare giocatori di basket dopati invece di investire in formazione del personale e ricerca. quello che manca sono i prestiti di soldi a giovani imprenditori con nuove idee e voglia di fare che non possono realizzarle perche' non hanno una lira, e gli imprenditori storici italiani che vanno a cena con le banche e le sostengono nel comportamento mafioso per non avere fra i piedi la nuova concorrenza.gia' all'epoca la ariston sponsorizzava la juventus che pagava cifre da campionato nba americano ai giocatori, neanche fosse la m.i.c.r.o.s.o.f.t o la general motors. come la spagna, magari muoiono di fame gli operai pezzenti ma non gli toccate il calcio.
  • paoloest 4 anni fa
    o.t. buondì a tutti!!!! fruttarò, per vossia!! http://www.youtube.com/watch?v=h02pNUKInBo paolo
    • paoloest 4 anni fa
      eccerto!!!!:)))))))))))))))))) paolo
    • nike di samotracia Utente certificato 4 anni fa
      mah... io non conosco nulla. ah ho capito, dipenderà dall'età!!!
    • paoloest 4 anni fa
      et questa est quella in italiano http://www.youtube.com/watch?v=KuF5tz_Wsug au revoir paolo
    • paoloest 4 anni fa
      era l'originale di quella che aveva postato ieri sera season in the sun buondì a lei!!! paolo
    • nike di samotracia Utente certificato 4 anni fa
      'giorno ben svegliato, è quasi ora di pranzo! perché al fruttarolo dovrebbe piacer quella musica? che è accaduto notte tempo?
  • Toto A. Utente certificato 4 anni fa
    @ GABRIELE F., FABBRICO Scuse accettate e soprattutto ricambiate, il mio non voleva essere un titolo offensivo ma scherzoso credendo di rivolgermi ad un "primo pelo". Cordialità
  • Giuseppe 4 anni fa
    Sono passati 4 mesi scarsi dalle elezioni e si è passati da:"otterremo più del 50% alle prox elezioni" a "cerchiamo di sopravvivere". PATETICI!!!!!!!!!! Grillo era capace di fare ridere; ora manco quello.
  • agata maugeri 4 anni fa
    Ho appena finito di leggere il libro di FRANCESCO GESUALDI (allievo di Don Milani e fondatore del Centro Nuovo Modello di Sviluppo): "FACCIAMO DA SOLI". Costa solo 11 euro ed é una lettura alla portata di tutti. LO SUGGERISCO perché potrebbe essere utile avere una base comune che ci serva come indicatore della strada che dovremmo TUTTI intraprendere. E' in perfetta sintonia con il contenuto del post di Patrizia Terzoni che sottoscrivo. Diffondiamo queste idee, facciamole diventare concrete, organizzando incontri di quartiere, assemblee pubbliche e cominciamo a proporre modalità di gestione del lavoro, dell'economia alternative al modello stantio che ci strangola, partendo da NOI. BUON LAVORO A TUTTI. Agata Maugeri
  • Salvatore 4 anni fa
    UN CONSIGLIO PER BEPPE GRILLO qui il link http://info5stelle.blogspot.it/ leggete ragazzi se condividete spargete voce su Twitter e Facebook molti di noi attivisti vogliamo che grillo facci questo, per salvare il Salvabile del M5S.Ti porgo i miei saluti Arena Salvatore Attivista 5 stelle
  • giuseppe L. 4 anni fa
    Che palle...e basta| Chi sgarra è fuori. Quando hanno firmato,non hanno letto il contratto? Una cosa è certa:questi ciarlatani (non tutti)incompetenti di tutto,delegati in parlamento con anche il mio voto,stà a dimostrare che la prossima selezione si deve fare per tempo e con altri criteri se non vogliamo trovarci ancora allo stesso punto . Grillo ,non fare cazzate,non si mola adesso, i duri vengono fuori nei momenti duri e io ci si sono.Io mantengo la parola. Capito cogliones in parlamento!!!!!!!!!!!!
  • Arnaldo . Utente certificato 4 anni fa
    La maggior parte della nostra classe imprenditrice è semplicemente prenditrice. Cioè priva di idee e coraggio e abile solo nell'attività di lobbyng e di sfruttamento delle posizioni dominanti. Andare via dall'Italia è come segare il ramo su cui tutta la nazione sta seduta. Sono pienamente in sintonia con l'istituzione del reato relativo al danneggiamento del Bene Comune sia esso naturale, sociale (salute e lavoro) e artistico. Una sorta di Alto Tradimento. Chi vuole "delocalizzare" lo faccia, ma renda alla collettività tutto ciò che a suo tempo ha ricevuto: contributi, finanziamenti, infrastrutture, e gran parte dei guadagni capitalizzati dal lavoro locale che viene abbandonato.
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    Col nome altisonante di Adalberto Maria Testa abbiamo di nuovo in rompiballe, Giovannino, il leghista cretino Bannate questo razzista insulso e fuori di cervello!
  • vera m. Utente certificato 4 anni fa
    Come ben si vede, dalla nostra Italia non fuggono soltanto i nostri cervelloni, lo stanno facendo parecchi, troppi industriali! E' una vera vergogna. E' un po' come se in una famiglia che non funziona, i figli si allontanano perché non ne possono più. La colpa principale non è tanto degli industriali quanto di chi ha governato e ancora sta governando. Perché non fanno una legge che impedisca loro di sottrarre lavoro agli italiani visto che c'è già una forte carenza di lavoro? Non è che per caso ci capiterà quello che abbiamo visto sta succedendo in Argentina (la cosa)? Se non si corre ai ripari SUBITO qui marca davvero male e non so la gente cosa farà per la rabbia che si sente addosso da troppo tempo.
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Al G8 di Genova i no global denunciavano quello che tu tardivamente dici. Michia stì giovani che palle futuristiche hanno, tu hai passato i 60 vero?
  • Francesco Romanelli 4 anni fa
    Mi sembra che qui si stiano sprecando troppe parole, parole, parole, parole! Si sta passando dall'informazione ad un bla, bla, bla, bla, senza alcun costrutto! Un po' mcome questo governo che blatera,sentenzia ipotesi di legge, marcia con i rinvii IMU ed IVA, assume 50 e passa "saggi" peraltro già pieni di privilegi (non gli bastavano quel che avevano già?), un parlare votato alla speranza di una continuità del vecchiume marcio ed indefesso, che ha intaccato pure il cosidetto "nuovo", un virus si è insinuato persino nel Movimento 5 Stelle, portandolo ad un mutamento genetico da “Movimento 5 scontrini” prima, per poi giungere ad un “Movimento 20 Stronzi”! Ecco il nostro Made in Italy! Esportiamolo subito!! Passiamo dalle parole ai FATTI!!!
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Porello andò voi annà, sino all'artro gg i ragionieri della scuola italiana manco sapevano che la banca d'italia è privata, oggi non sono poi mica così sicuro lo sappiano tutti.
  • norma . Utente certificato 4 anni fa
    ot è un piacere seguire gli interventi in tv di Alessandro Di Battista ,Nicola Morra e Luigi Di Maio . Ritengo che siano persone straordinarie,determinate e competenti . Auspico una loro presenza maggiore in tv per informare i cittadini che non utilizzano internet
  • Francesco Morelli 4 anni fa
    Sono pienamente d'accordo ma come imprenditore oggi ti è vi dico che fare impresa in Italia non é possibile perché esiste lo STROZZINO legalizzato che si chiama STATO POLITICO. Dove da soldi agli amici e distrugge i poccoli Cordiali saluti un imprenditore distrutto dallo Stato!!!!
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    Ma questa gente che viene su questo blog per manifestare le sue tendenze razziste e ginofobe, cioè contro gli stranieri e contro le donne, perché non va sui tanti blog razzisti della Lega e di CasaPound o dei partiti eredi di An e sfoga là i suoi istinti bestiali e antiumani e la pianta di romperci le palle ????
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      ma guarda i paesi civili, gli Stati uniti, l'Inghilterra, hanno più immigrati di noi, l'America anzi è stata costruita proprio da gente che è venuta da tutto il mondo e non esistono le manfrine che si fanno in Italia. Nei paesi civili il razzismo viene punito penalmente. In Inghilterra nelle chiese ci sono dei manifesti che dicono di denunciare chi ha atteggiamenti razzisti. Il problema da noi non è la mancanza di soldi, ma la corruzione politica e non, che si mangia tutti soldi, e se quella corruzione non ci fosse ci sarebbe da mangiare per tutti e siamo tutti uguali e con pari diritti di sopravvivenza sulla faccia del mondo Ma la nostra cultura cattolica dove è andata a finire?
    • renato m. Utente certificato 4 anni fa
      Viviana, io ti leggo spesso e vedo che partecipi attivamente sul blog. Ma puoi spiegarmi perché chi non vuole una immigrazione incontrollata e regolamentata sia nei numeri che nella qualità deve essere tacciato di razzismo? Io preferisco gli italiani a qualsiasi straniero. Li preferisco perché hanno condiviso con me usi, costumi, tradizioni, lingua etc. Li preferisco come preferisci i miei figli ai figli degli altri. E se devo scegliere da dare da mangiare, di spendere risorse, preferisco farlo con gli italiani. Perché oggi la questione è proprio questa: non abbiamo per garantire la sopravvivenza agli italiani e gli stranieri non devono entrare per rubare il lavoro a noi. Questa degli stranieri è una concorrenza sleale sul mercato del lavoro che si riperquote sulla vita delle povere persone ed invece favorisce chi i soldi li ha. Non mi sento razzista ma realista, realista quando vedo che per guadagnare 20 Euro in nero devi lavorare nove ore, quando vedo che gli italiani sono allo stremo, quando vedo che si confonde il razzismo con il realismo che identifica una immigrazione che crea problemi ed una che non ne crea, quando pur di non pensare ai nostri giovani costretti ad emigrare per vivere si preferisce il buonismo interessato dell'immigrazione povera, improduttiva, incontrollabile e nociva. Basta con questa storia dell'etichettare quelli che non la pensano come il regime di sinistra come razzisti, fascisti od altro. Il razzismo è reato così come il fascismo ed io non sono un criminale, ma sono stanco di tanta demagogia.
    • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa
      certo che uscire a cena con te , con il tuo linguaggio da scaricatrice di porto ,... uno dopo 10 minuti, dalla vergogna si andra' a nascondere sotto il tavolo.
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    GRILLO E I MISERABILI La più nutrita corporazione italiana è quella dei miserabili. Gente che come vede passare un’idea deve sbatterla dentro. Mediocri di tutti i ceti e di tutte le età che hanno occupato tutto (politica, televisioni, perfino i social network) ma invece di far quadrato intorno all’originalità, all’intelligenza e all’eccellenza, sbavano d’invidia e fanno carte false per dimostrare il teorema della mediocrità: più sei grande e più fai schifo. Perché quello è il loro livello, l’habitat in cui anche un idiota può governare. In queste ore il formicaio dei miserabili è in gran fermento, devono abbassare al loro livello Beppe Grillo, colpevole di essere l’unico ad avere avuto una grande idea negli ultimi vent’anni. Ad aver amato l’Italia con una generosità commovente. Ad aver creato dal nulla un movimento spettacolare che ha dato una “timpulata” in faccia, come dicono i siciliani, ai mediocri che ci opprimono (rendendoci la vita tanto...Continua a leggere diego cugia su fb
  • Michele Borrielli 4 anni fa
    appena sentito da sky tg 24 "impignorabilità della prima casa cavallo di battaglia delòa campagna elettorale del pdl"
    • Monica L. Utente certificato 4 anni fa
      Sky ormai mi fa ridere ha scoperto le sue carte che peccato!!!Ma è proprio uno schifo... certo l'informazione cerca di far recuperare il PD_L dopo la batosta delle provinciali!! Come le stronzate che dice Brunetta vi ricordate??? BRUNETTA AZZERAMENTO FINANZIAMENTO PUBBLICO E MODELLO AME
    • michele maglio 4 anni fa
      è stato il cavallo di battaglia esclusivamente del MoVimento. Ormai ho finito gli anatemi da lanciare contro i giornalisti.
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/1-il-pd-di-epifani-affida-il-futuro-di-finmeccanica-a-una-professoressa-fantasma2-57745.htm
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    di quale cambiamento parla bersani ? pierluigi grazie di esistere ma è lo stesso, grazie anche dello stimolo che ci hai dato, ma adesso ce la caveremo da soli
  • andrea . Utente certificato 4 anni fa
    so bene che non è il blog adatto ma vorrei i nomi e cognomi dei dissidenti del movimento 5stelle del senato ( sono molto incazzato)
    • FABIO GAZZI Utente certificato 4 anni fa
      DEVI ASPETTARE LUNEDI. IMPARALI BENE QUEI NOMI. SARA' CHI CONTRO TUTTA LA SUA BASE, CONTRO IL MOVIMENTO CHE LO HA ELETTO, CERCHERA' DI FARE ALTRO CHE NON SIA RIMETTERE BERLUSCONI AL GOVERNO.
  • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Kyenge : rimuovere tutti gli ostacoli per agevolare il percorso del cittadino. Il percorso per la cittadinanza è fondamentale e molti non riescono a concretizzare il progetto migratorio attraverso la cittadinanza". "diritto di cittadinanza vuol dire dare l'opportunità a ogni persona di sentirsi un cittadino e usufruire di diritti". "Il progetto di integrazione può partire da dove inizia il progetto migratorio dal Paese di origine. Pensiamo ai ricongiungimenti familiari, le donne possono iniziare un percorso di formazione per capire meglio il paese che le ospiterà e non arrivare più smarriti come avveniva prima". "Ci sono quattro milioni di stranieri in Italia con bagaglio culturale e religioni diverse ed il percorso di integrazione non considera mai il momento di partenza del migrante.. hei, del nord : No votato Bossi ? ahi, ahi, ahi... ps: ma ormai non serve piu votare Bossi.... l'italia a breve diventera' una colonia africana in modo legale .. aperta a tutti i migranti del mondo che vogliono la cittadinanza , welfare gratis, depredare il possibile a costo zero, regole e tasse solo per locali e non per i foresti
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa mostra
      a sentire te, Giovannino, l'Italia è già una colonia di dementi. SPARISCI, IDIOTA!!! vai a scrivere sui blog della Lega, così sei bestia tra bestie
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    fatto bene a non appoggiare bersani, con lui avremmo ottenuto molto meno, ahah
  • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Dopo aver annunciato che parteciperà al Gay Pride il ministro per le Pari opportunità, lo Sport e le Politiche giovanili, Josefa Idem, ha illustrato ieri le sue linee di programma annunciando in pompa magna un “Piano strategico nazionale delle Politiche giovanili”. Tanto per cominciare, ha completamente ignorato il Nord del Paese, riservando il suo piano di investimenti per la ristrutturazione degli impianti sportivi solo a quelli del Meridione. hei, del nord : No votato Bossi ? ahi, ahi, ahi
  • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Trigilia : 1 miliardo per il lavoro, ma tutto e solo al Sud : il ministro ha spiegato di volerlo utilizzare puntando sull'occupazione giovanile nel Meridione. Scontato il plauso dei governatori del Sud e la protesta di quelli del Nord al ministro che ha riferito di aver trovato la disponibilità di alcuni presidenti come quello della Campania Stefano Caldoro e della Sicilia Rosario Crocetta hei, del nord : No votato Bossi ? ahi, ahi, ahi
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa mostra
      ma vai in Tanzania, Giovannino! E portaci parecchi euro sennò non ti pigliano! anzi se ti vedono in faccia, non ti ci fanno neanche entrare!
    • FABIO GAZZI Utente certificato 4 anni fa mostra
      NON C'E' NE BISOGNO IL MERCATO DEI DIAMANTI TIRA ALLA GRANDISSIMA E IL PREZZO DELL'ORO E' IN SALITA DA ANNI
  • Roger bizzarri 4 anni fa
    Io non ho veramente capito quale sia la proposta...sono d'accordo on il fatto che finanziamenti per de localizzare sono una pazzia, ma non ho capito quale sia la proposta di questo post...dazi? Cooperative per la produzione con macchinari sequestrati? Sequestro preventivo per disincentivare delocalizzazioni?
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      guarda che Bossi è ormai defunto e Maroni sostiene Berlusconi che sostiene Enrico Letta e Pd e Pdl sono pappa e ciccia Almeno aggiornati, salame!!!
  • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa
    Una sconosciuta "consigliera" di zona che fa un commentaccio su Facebook la si sbatte in prima pagina, con contorno di pubblico ludibrio, gogna mediatica e accusa di lesa maestà e razzismo . I quotidiani stupri commessi dagli immigrati, le poche volte che fanno notizia, vengono nascosti in trafiletti di cronaca locale . E guai a scrivere "clandestini" Le parole pronunciate dalla ex consigliera di zona una del popolo, riflettono lo stato d'animo del cittadino comune che si vede minacciato in una società che sta diventando insensibile alla violenza. E i politici cosa fanno ? Pensano a come fare per liberare le carceri e a rimettere in circolazione i delinquenti. Se denunciare queste cose si passa per razzisti, penso che l'Italia sia piena di "razzisti". Non credo che la signora veneta intendesse istigare qualcuno a fare del male alla Signora Kyenge, ma semplicemente ipotizzare una presa di coscienza da parte del Ministro sulla violenza che molte donne italiane subiscono da parte degli immigrati clandestini che la Kyenge vorrebbe sanare a tutti i costi. Tutti si indignano per delle parole scritte, da veri ipocriti, nessuno che si indigni per le violenze quotidiane perpetrate dai molesti violenti immigrati. giusto adesso, cosi', casualmente: Uccisa a Castagneto, fu pure stupro Firenze - È stata anche violentata sessualmente Ilaria Leone, la ragazza di 19 anni uccisa la sera del 1 maggio a Castagneto Carducci dopo essere stata picchiata brutalmente. È quanto emerge dai risultati degli esami eseguiti dal Ris, che hanno rilevato tracce di liquido seminale sulla salma della giovane. Per l’omicidio il giorno dopo è stato arrestato il 34enne senegalese Ablaye Ndoye, che ora dovrà rispondere anche di violenza sessuale, mentre fino adesso veniva contestato, oltre all’omicidio volontario, il tentato stupro. Gli esami biologici hanno evidenziato che le tracce di liquido seminale sono geneticamente riconducibili all’indagato.
    • renato m. Utente certificato 4 anni fa
      Io ti ho dato un voto massimo ma non lo segna. Comunque basta con questa immigrazione. Non abbiamo per noi, figurarsi per gli altri. Ma questi venduti governanti, pur di racimolare una manciata di voti dei clandestini venderebbero l'anima al diavolo. Non gli importa degli italiani in Italia, della crisi, degli italiani che non ce la fanno più e per queste cose non faranno niente. Ma vedrai che la cittadinanza italiana la ministra che tiene più al Congo che all'Italia la farà avere a tutto il terzo mondo...
  • adriano.fontanot torino 4 anni fa
    Beppe mandali a fan culo,vedrai che la pagheranno, è ovvio che chi val al mulino si infarina, è percio'che devi mandarli a.f.c. sono diventati come gli altri e hanno anche famiglia.
  • GAETANO S. Utente certificato 4 anni fa
    Una nota molto interessante e coraggiosa perché ha il coraggio di porre finalmente la questione della distruzione della struttura industriale del paese e il conseguente aumento della disoccupazione. La globalizzazione ha dei vantaggi economici che vanno a favore soltanto degli industriali padroni delle strutture produttive delocalizzate in Cina,Polonia,Romania,Albania,Croazia ecc., mentre gli italiani sono costretti ad emigrare all'estero come negli anni cruciali del secolo scorso. E' giunto il momento che la questione venga posta con forza per evitare che il paese possa degradare nella povertà assoluta. Sarebbe utile introdurre delle nuove norme che possano agevolare il mantenimento e lo sviluppo delle linee produttive in Italia, sviluppo presupposto indispensabile per risolvere problemi economici che al momento non sembra possano avere una facile soluzione.
  • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Sì è svolto stamattina (ndr: ieri) il presidio di solidarietà per la ministra Cecile Kyenge, dopo le offese ricevute da parte della consigliera di quartiere padovana Dolores Valandro. Sono stati circa settanta i partecipanti alla manifestazione davanti a palazzo Moroni, iniziata a mezzogiorno. Presente soprattutto il mondo della politica e dell'associazionismo, con i consiglieri regionali del PD Ruzzante e Sinigaglia, l'assessore Mancin, consiglieri comunali, la Cgil, la commissione stranieri del Comune. Adirittura in 70! Mi chiedo quanti sarebbero i partecipanti per un sit in che chieda leggi più severe per l'immigrazione clandestina. chissa' quanti sarebbero stati i partecipanti se il motivo sarebbe stato quello di chiedere le dimissioni del ministro Kyenge che sotto il ricatto morale del razzismo , la cittadinanza a tutti, l'eliminazione del reato di clandestinita' , vuole fare approvere leggi che consentano agli africani di invadere il nostro paese!
  • michele maglio 4 anni fa
    Il made in Italy non esiste più da tempo e neanche ce ne siamo accorti. Se le industrie se ne vanno è esclusiva colpa di una politica completamente europeista. Ma tanto che ce ne fotte? Producono altrove e venderanno anche altrove xché qui tra qualche mese non avremo neanche più l'euro x comprarci il pane. Ma Berlusconi non aveva detto CATEGORICAMENTE che se l'iva aumentava e se l'imu non veniva abolita, faceva cadere il governo? Sarà un vuoto di memoria senile? E' democratico che la Gambaro critichi il leader? Primo: non ha criticato il leader, ha criticato gli elettori e gli elettori sono sovrani x costituzione. Secondo: avrò mai sentito uno del pdl che critica il padron Silvio? Si sono ridicolizzati, la Santanchè ha detto cose inenarrabili pur di difendere l'indifendibile padrone.
  • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa mostra
    allegri grillini!! grazie alla ministra congolese , tra poco saremo una colonia africana finalmente il vostro sogno diventera' realta': fuori lo spumante , fuori gagliardetti e cotillons, happy hour a base di cous cous e cibi africani con controno di musica etcnica. un solo obbligo : vestirsi con palandrane sgargianti , infradito, cappellino musulmano in testa ps: negli ultimi due giorni sono arrivati 550 vostri fratelli da mantenere a gratis come anticipo alla cittadinanza e all'eliminazione del reato di clandestinita': contenti ?
  • Francesco S. Utente certificato 4 anni fa
    Aereograph 5 Stars on Twitter Questa foto è dare Onore a tutte le donne straordinarie del Mondo!Le mamme e non solo di Gezi Park! Riflettiamo bene! Francesco Roma***** pic.twitter.com/RXmtZmewVh
  • GIOVANNI C. Utente certificato 4 anni fa
    @ nk 16.06.13 9:01 "Rubare a uno e dare ad altri" sarebbe il socialismo, responsabile del delitto di 'redistribuzione' della ricchezza. E "rubare a tanti e dare a uno" dovrebbe essere il contrario del socialismo ( il 90% e il 10% ... ricordi? ): indovina che cos'è! E poi l'Italia di oggi ti sembra "un paese vivo" ? Non mi sembra che ci sia stata tutta questa ... 'redistribuzione' che tanto temi !!
    • GIOVANNI C. Utente certificato 4 anni fa
      Niente niente sei berlusconiano ?
  • marino c. Utente certificato 4 anni fa
    non centra niente con questo posr ma IO STO CON BEPPE!!!!!!
  • Maurizio Narchi 4 anni fa
    Brava Patrizia Terzoni,il lavoro deve rimanere in Italia, e le grandi imprese che delocalizzano in nome del profitto e dello sfruttamento devono pagare i danni, ambientali e economici, alla comunità locale e devono lasciarle in dote capannoni e macchinari, magari con una buon legge che conceda agevolazioni e sgravi fiscali per fare ripartire la produzione in loco. Queste sono le proposte ed è quello che i cittadini vogliono sentire dai rappresentanti M5S in parlamento, non interviste o dichiarazioni estemporanee, inutili e dannose stile Gambaro. Lasciate giornalisti e media di regime al loro sporco lavoro e alla lotta per la (loro) sopravvivenza. Invito Beppe Grillo ha lasciare sempre più spazio, all'interno del blog, ai validi rappresentanti M5S presenti nelle istituzioni, il blog è e rimane, in attesa di altro, lo strumento migliore per far conoscere il loro lavoro.
  • gaetano r. Utente certificato 4 anni fa
    Aiutatemi a capire: rimarremo in pochi, e già mi accorgo dal livello dei commenti, la salubrità delle opinioni. Fosse questo il motivo per il quale, la dissidenza possa contribuire nel dare veramente i suoi frutti migliori?
  • Pietro Z. Utente certificato 4 anni fa
    Lettori, ditemi voi se quelli che pensano come me sbagliano. Gli illuminati del governo nel decreto del fare hanno deliberato di aiutare gli artigiani finanziando macchine nuove, esentasse per chi assume giovani, ecc. ecc. che sono tutte proposte giuste per le aziende che già lavorano ma per quelle aziende ferme e per quelle che delocalizzano, bella parola per dire che non ne possono più della politica o meglio non politica economica italiana, non servono a niente se non c'è il lavoro. Per anni hanno fatto fuggire decine di industrie all'estero, quindi lavoro pregiato made in italy, e ora credono che assumendo giovani e comprando macchinari il lavoro magicamente ricompaia magari mantenendo la stessa tassazione selvaggia. Se non tengono in italia l'indesit molte altre sono pronte alla partenza. In qualunque posto civile chi raggiunge gli obiettivi per cui è pagato forse riceve una gratificazione ma se non li raggiunge per sua incapacità è inerosabilmente cacciato dopo che ha pagato i danni. Il politico italiano più sbaglia più fa carriera e più è pagato: se poi non è rieletto lo si aiuta a subire lo shoc di rientrare fra i comuni cittadini con qualche centinaia di migliaia di euro ai quali nessuno ha rinunciato, anzi. Il bravo cittadino che ha lavorato per 40 anni va in pensione trattato quasi come un cane mentre chi non rispetta le leggi per una vita è continuamente aiutato per rieducarlo, per inserirlo nella società, per integrarlo nei nostri stili di vita, lo si aiuta con alcune decine di euro al giorno per le sue piccole esigenze personali, se commette un reato punito con qualche anno lo mettiamo agli arresti domiciliari e se non ha il domicilio lo mettiamo in albergo a spese pubbliche mentre per il bravo cittadino, perdon suddito, italiano zitto a lavorare e per lui ci sono sempre nuove tasse che non saranno a suo vantaggio. Se i politici pensassero una soluzione e facessero il contrario credo che le cose andrebbero sicuramente meglio.
  • adriano.fontanot torino 4 anni fa
    Quando devi dare uno stipendio al dipendente ad uno allo stato, capisci perchè delocalizzano. Una azienda paga 14 mensilità e poi si lavora 10 mesi + TFR + contributi a carico aziena + contributi a carico dipendente+ irpef+ tasse locali + IRAP +tasse sui mezzi+ tasse sulle assicurazioni balzelli vari + tasse sull'energia + IMU + tasse su eventuale scritte pubblicitarie e chi piu' ne ha piu' ne metta, e se lavori alla fine del mese diventi matto, se non lavori da suicidio. Tutto questo senza nessun diritto.
    • GIOVANNI C. Utente certificato 4 anni fa
      Forse la tua affermazione è da correggere: Se le industrie delocalizzano si continuerà a dare uno stipendio al dipendente e uno ( o più ) allo stato. Come l'evasione fiscale: più ce n'è e più paga chi non evade!
  • ANTONIO D'AVERSA Utente certificato 4 anni fa
    GRAZIE BEPPE MILLE VOLTE GRAZIE PURTROPPO QUANDO I PARLAMENTARI, COMPRESI QUELLI DEL M5S SI VEDONO ARRIVARE VENTIMILA € TUTTI I MESI SUL CONTO, SENZA FARE UN CAZZO E CHIARO CHE NON POSSONO ANDARE D'ACCORDO CON TE, COSA PENSAVAMO DI AVER TROVATO DEI MISSIONARI AL SERVIZIO DEI DISPERATI? E POI UNO STATO ITALIANO CHE SI PERMETTE DI AVERE 2 MINISTRI CON LA DOPPIA NAZIONALITA' , DOPPIO PASSAPORTO PER LORO E LA LORO FAMIGLIA DOVE CAZZO PENSIAMO DI ANDARE? E QUELLI CHE HANNO VOTATO IL M5S PENSANDO CHE POTESSIMO CAMBIARE IL PAESE IN 3 MESI E SONO 50 ANNI CHE SI FANNO PRENDERE PER IL CULO !? E ALLORA BASTA CARO BEPPE MANDALI TUTTI A GAGARE E NON METTERE A REPENTAGLIO TE E LA TUA FAMIGLIA PER UNA MASSA DI PECORONI. E ANCORA GRAZIE CARO BEPPE CI HAI PROVATO , MA SIAMO UN PAESE DI CORROTTI E RACCOMANDATI DOVE ALMENO IL 40% E COLLUSO CON LA POLITICA. MA COME E POSSIBILE CHE IN TUTTE LE MANIFESTAZIONI DEL PD, PDL, E SINDACATI, ARRIVA GENTE( TUTTI) CON BANDIERE IN MANO ,TRENI PIENI, PULMANN PIENI.E IN PIU' CON IL SACCHETTO DI VIVERI E BEVANDE ABBINATI E SICURAMENTE QUALCHE 50-100 € A TESTA PER PARTECIPARE. ECCO QUESTA E L'ITALIA. ED ALLORA BEPPE RITIRA IL SIMBOLO, NON VALE LA PENA. GRAZIE ANCORA , BEPPE SEI STATO E SAREI PER SEMPRE UN MIO IDOLO. CIAO ,UN VECCHIO PICCOLO COMMERCIANTE DI 59 ANNI DISTRUTTO DAL SISTEMA.
    • peppino russo 4 anni fa
      Porca vacca!! perchè dobbiamo arrenderci NOI e non I VIGLIACCHI,I LADRI,I DISONESTI,LE IENE MAFIOSE, I TRADITORI dei loro elettori,GLI SPECULATORI,GLI STROZZINI,GLI STUPRATORI,I PROSTITUTI POLITICI E MEDIATICI. Forza Antonio, chi si arrende è perduto!!! Siamo e combatteremo per te,i nostri amati figli, come LEONI per vincere e distruggere LE IENE E I LUPI MANNARI delle caste dei mafiosi politici e parlamentari!!
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    bene, Letta ammette che l'aggio aggiuntivo a equitalia è ingiustificabile e da oggi verranno coperte solo le spese, verrebbe da dire che fino a oggi c'hanno derubato un popolo che capisce lo direbbe e cmq, giusto cosi, altrimenti oltre i 120mila euro vi ci manda equitalia con i suoi interessi di mora che perdurano all'infinito fino a quando non si paga
  • luigi francia Utente certificato 4 anni fa
    LA RELIGIONE NON È L'OPPIO DEI POPOLI La religione è l'embrione staminale del potere degli uomini sugli altri uomini. Fino a diecimila anni fa, nel tempo in cui per mangiare bisognova andare se stesso a caccia ed a raccogliere semi, non c'erano gli dèi. Dio nacque di recente, non appena il grano raccolto non si potè più consumare tutto in una volta al momento del raccolto. Qualche defunto - che in vita nella sua collettività agraria si era distinto nella ferocia contro i nomadi in cerca di grano - era dopo morto certamente vivo nell'altro mondo, e certamente non meno feroce.Ebbene, fu proprio la famiglia di questo feroce antenato a minacciare di piaghe le altre famiglie che non volessero d'ora in poi far convergere tutte le offerte presso di sé. Basta leggere i libri di Mosè, il quale - ventriloquo - alle altre 11 tribù fece credere che parlava con Dio - e la voce di Dio la sentivano tutti, purtroppo - ma la voce di dio era la voce di una tribù che mirava e riusciva alla fine a mettere sotto la tirannia fiscale dei Leviti le altre 11 tribù. Il primo fondatore di questo sistema politico che distrugge la dignità dei miliardi di uomini fu Mosè.Alcuni chiesero a Mosè perché Dio parlava soltanto con lui, con Aron e Myria -fratelli e sorelle, Mosè condottiero, Aron sommo pontefice, Myriam forse donna di servizio, forse segretaria. Mosè ordinò a Joshua di sprofondare quei curiosi e le loro famiglie nel profondo della terra. Per accorciare: ma senza un dio atroce che il tiranno ha ventriloquato a propria immagine, il quale è stato detto autore dei più spaventosi crimini (leggere le atrocità di dio, chi potrebbe prendere sul serio un papa, un presidente,i preti, dei vescovi, dei cardinali. Chi senza Dio e la sua ventriloquata minaccia della morte eterna accetterebe la tirannia di coloro che con l'invenzione del lavoro, si sono impossessati della chiave della vita? O lavori o muori, perché le patate nei campi sono del padrone. "Colui che dopo essersene appropriato, disse
  • alessandro d. Utente certificato 4 anni fa
    E' ORA DI FARVI SENTIRE ANCHE FUORI DALLA RETE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!IO VI HO SEGUITO FIN QUI MA SONO STANCO DI VEDERE I GOVERNANTI DI TURNO PROPORRE I PUNTI DEL M***** BOLLANDOLI PER SUOI. ORA DOVETE RIPAGARE CHI VI HA DATO FIDUCIA NON CAMBIANDO IL "VOSTRO" MODO DI VEDERE UNA NUOVA POLITICA MA ALMENO FARE ARRIVARE QUESTO MESSAGGIO ANCHE A CHI NON PUO' , NON VUOLE O NON E' IN GRADO DI SEGUIRVI IN RETE. VI ASSICURO CHE IL M***** AVREBBE SOLO DA GUADAGNARCI E I VOSTRI SOSTENITORI "PENTITI" , MOMENTANEAMENTE SMARRITI CHE CREDONO DI ESSERE STATI TRADITI ANCHE DA VOI (PARLANDO IN GIRO MI SONO ACCORTO CHE SONO VERAMENTE TANTI )RIPRENDEREBBERO UN PO DI FIDUCIA . DOVETE AIUTARE SOPRATUTTO CHI HA UN CARATTERE PIU DEBOLE NON SOLO CHI HA GIA UN IDEA SICURA .VI FACCIO I PIU SENTITI AUGURI PER I PROSSIMI IMPEGNI DEL M*****.
    • giacinto ciminello 4 anni fa
      L'effetto Grillo e 5S c'è stato. Importante che chi governa sappia che c'è e che può ancora far male. Comunque importante è che comincino a far bene e pare che stiano cominciando.
    • alessandro d. Utente certificato 4 anni fa
      INSISTIAMO INTANTO A CHIEDERGLIO IN RETE VISTO CHE X ORA NON COMUNICA IN ALTRI METODI. A FORZA DI INSISTERE CAPIRA', SPARGIAMO LA VOCE , L UNIONE FA LA FORZA , ORA DEVO ANDARE MA IL MIO CERVELLO E' SEMPRE IN FUNZIONE ,CIAO CI RISENTIAMO
    • nico p. Utente certificato 4 anni fa
      sotto al tuo commento ho proposto una cosa..dimmi un po'..
  • nico p. Utente certificato 4 anni fa
    ragazzi mi serve un aiuto per chi vuol collaborare a trovare un'idea..io prima ero d'accordo su tutto ciò che dicesse grillo..ora ho cambiato idea su UNA SOLA cosa..la tv..la sua battaglia per la rete è buona..giusta..ma il metodo è sbagliato..l'italia è fondata sul gossip e la passivita che ha creato il governo fino ad oggi..grillo in tv e spesso pure..dopo la gente si incuriosirà magari e verra in rete.non si puo ancora vincere la battaglia con la tv cosi di netto..pensavo di si.in più se organizziamo qualcosa noi grillo avrebbe anche l'alibi in tv dicendo che lui è ancora contro ma lo ha voluto la rete..che ne dite?idee?
  • Berardino la Torre Utente certificato 4 anni fa
    solo una domanda : quanti di questi lavoratori ha votato PD/PDL ? fatevi una domanda e datevi una risposta!
  • stefano s. Utente certificato 4 anni fa
    IL DOLORE CHE STO PROVANDO. Il dolore che sto provando, nel vedere quello che accade e le ragioni non discusse di questa dissidenza, mi sta portando a credere che non ci sarà una via di uscita. Il sistema informativo italiano si è mostrato per quello che è, corrotto e di bassissimo livello qualitativo. Sentire il nome di Matteo Renzi, mi fa ribollire il sangue, vedere e sentire tanta gente obnubilata dalle fandonie dette ad arte da professionisti/imbonitori della politica, fa capire quanto è difficile cambiare le cose. Sì, il dolore che sto provando per le generazioni future è indescrivibile......
  • angelo. I. 4 anni fa
    questo governo con il decreto del fare non ha capito nulla, è senza attributi, in questo momento la cosa più importante da fare era il reddito di cittadinanza.Togliere tutti gli sprechi, pensioni e stipendi d'oro, solo così partiranno i consumi: chi ha troppi soldi li mette in banca per fare altri soldi, chi ne ha pochi li spende per vivere una vita dignitosa, due concetti totalmente diversi, ma noi abbiamo un governo senza attributi, solo fuffa. Buona giornata pentastellati.
  • giorgio est (lacerba) Utente certificato 4 anni fa
    un a amara considerazione: mi sono sempre interessato della vita politica, ed ho sempre creduto che in italia il problema fosse berlusconi ed i suoi adepti: mi sbagliavo di brutto!!! il vero problema in italia è che la dc non è mai morta, e io l'ho pure votata alcune volte, adesso si chiama pd... sono così felici di poterci portare via dei senatori (quello che ha provato a fare dall'inizio bersani, tipico modus operandi della dc), inoltre con la probabile espulsione della gambaro daremo un ulteriore pretesto per parlare della dittatura all'interno del m5s (a loro che hanno pagato per le primarie! ed il loro segretario è andato da B. a chiedere chi eleggere capo dello stato. al suo posto al governo c'è letta, nipote dello ZIO: a me pare che i vertici pd abbiano tradito un pochettino il mandato elettorale, no? a me questa sembra dittatura, cioè andare contro chi e per la ragione del voto ricevuto!) la cosa che mi deprime di più è vedere che anche la base del pd, non riesce a muovere una critica vera ai vertici: gli danno le briciole, e loro beccano come piccioni. si entusiasmano perchè sono riusciti a "redimere" alcuni grillini! ma li avete sentiti?io sono profondamente convinto che molti di questi sostenitori sono più lobotomizzati dei B.boys. noi siamo pronti a crocifiggere (politicamente...) i nostri dissidenti, loro si fanno ancora dettare la linea politica da chi va in barca con silviuccio (perchè, ancora non vi siete accorti di chi è il vostro baffuto burattinaio anche adesso????) un assoluto vostro EX elettore!!!!
  • mario 4 anni fa
    MI VERGOGNO IO PER SUO PADRE. MEGAFONO STRIDULO DI UN REGIME ORMAI LOGORO E STANTIO. LA QUESTIONE MORALE CARA A SUO PADRE E' STATA VIOLENTATA. LEI PARTECIPA CON GODURIA A QUELLA TRENTENNALE ORGIA DEL POTERE.
  • Mau 4 anni fa
    Non trovo un post adeguato per inserire questo mio messaggio ed uso il primo. Caro Beppe e cari 5S. Volete continuare a sognare e farci sognare! Lasciate che i Parlamentari a 5S tengano i 20.000 euro, lasciando volontariamente ciò che desiderano. Se non si fa così, l'emorragia sarà costante. Non sono eroi. Non possono resistere alle lusinghe dei partiti e del denaro. Con il denaro in tasca, torneranno a lottare per gl'ideali indotti in loro da Beppe. Poi, per le prossime elezioni, si dovranno trovare le contromisure per eleggere solamente Uomini e Donne con la U/D maiuscole: non sarà facile. Ma ora non si possono far comprare i nostri parlamentari, senza che spendano una lira, dai partiti.
    • gaetano r. Utente certificato 4 anni fa
      Ti rendi conto che questi quattro straccioni di dissidenti ti e ci portano a scrivere parole di dolore? Ma come ca**o è possibile che non si rendano conto di cosa stanno distruggendo?
  • Ruggero B. Utente certificato 4 anni fa
    Noi Italiani siamo il meglio, più bravi, più belli, più intelligenti, più furbi, abbiamo il paese migliore, la cucina migliore, l'artigianato migliore. Mica come i crucchi. Certo spiegare perchè con tutte queste doti siamo nel letame sopra la testa (respiriamo col boccaglio)non è semplice. Io una tesi però ce l'ho, 1) sbruffonare non costa niente, 2) L'ignoranza ancora meno. 3)Noi non siamo un popolo, siamo 60 milioni d'individui che pensano di avere sempre il diritto e la precedenza.
  • airone bianco 4 anni fa
    "CHIEDETE a CGIL, FIOM, CISL, UIL se sanno dare una risposta CONVINCENTE". come ti permetti di mettere il dito nella piaga sanguinante ?
  • paolo palumbo 4 anni fa
    ho visto questa puntata della "Storia siamo noi" è tutto vero ma le condizioni rispetto ad allora sono mutate noi abbiamo altre risorse da valorizzare, non l'industria. non possiamo competere con gente che lavora col letto vicino al banco di lavoro noi abbiamo altre risorse I BENI CULTURALI E PAESISTICI
  • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
    E quando le grandi aziende (particolarmente quelle del lusso) rimangono in Italia e si fregiano del marchio MADE IN ITALY ? Lo aveva spiegato bene una puntata di Report: I grandi produttori di moda in genere preferiscono non produrre direttamente, ma scaricare sui fornitori tutti i costi d’impresa, obbligandoli a periodi di fermo e altri di superlavoro questo perché il mondo della moda segue i ritmi delle collezioni. è chiaro che quando tu sei fermo nessuno paga te ma tu devi pagare gli operai, non ti conviene e allora, quando il lavoro arriva, molto e tutto in una volta, ne prendi un po’ e lo dai da fare fuori, magari in nero. è chiaro che è un bello sfruttamento, visto che una borsa di pelle intrecciata, fra assemblaggio, taglio e materia prima, esce a 100 euro e poi va in vendita a 3500 euro. E ancora:……le borse firmate Valentino Garavani sono già pronte per le boutique, i borsellini di Fendi sono negli scatoloni pronti per essere ritirati dall’italiano che gli aveva dato il lavoro. Se si mettesse in regola non sarebbe più concorrenziale tanto quanto i colleghi cinesi che non hanno avuto la sua sfortuna e hanno continuato a lavorare. Come questa pelletteria che si trova a Sesto Fiorentino dove la Polizia sta facendo un controllo. Stavano assemblando le inglesi Burburry, le francesi Chanel, le italiane Max Mara… che si fregiano del pregiato made in italy… collezioni pronte per le boutique di tutto il mondo assemblate nella più totale illegalità… Capito questi grandi Top Managers?: o trasferiscono le aziende altrove o schiavizzano le persone senza pagare le tasse! E quello là (Letta nipote) ha il coraggio di dire che si farà una lotta senza quartiere all’evasione fiscale (ma non punitiva) e che avremo un fisco “amico”. L’unica cosa made in Italy che è rimasta è la MAFIA e la TOTALE MANCANZA DI VERGOGNA!!!
  • l'Apote 4 anni fa
    Apprezzo molto la vostra difesa delle PIM e del Made in Italy. Sono aspetti VITALI ! Occorre tornare ai dazi, alle barriere doganali, o simili. Circolazione libera delle merci sono in presenza di OMOGENEITA' sociale ed economica. Non si può accettare la concorrenza di chi produce con un piatto di riso, senza alcuna assicurazione sociale. È una competizione assurda, ingiusta. Impari. Le grandi corporationa producono altrove a costi inesistenti e vendono in Italia, togliando il lavoro agli italiani. Troppo comodo, troppo ingiusto. Le imprese italiane sono in prevalenza a bassa e media tecnologia. Non possono divenire tutte ad altissima tecnologia, come qualche politicante ha farneticato. In parallelo, un paese libero dovrebbe avere la sua sovranitá monetaria. Sono ideali di GIUSTIZIA ! Bravo Grillo, bravi ragazzi del m5s. Tenete duro! Proposte e comunicazione, proposte e comunicazione. Grazie.
  • antonio silvestre 4 anni fa
    Era una vigilia di natale, in piedi hoi fatto il viaggio da <torino a Napoli e ritorno, perchè ??? Per ottenere una barca di soldi dall'ISVEIMER allo scopo di scongiurare la chiusura degli stabilimenti. la proprietà aveva fatto i soldi con le scatole cinesi in Portogallo ed Inghilterra. Cosa c'è di nuovo ? In un paese dove il sindacatoo vende i diritti e la morale del lavoro, dove la politica trae maggior vantaggio dall'economia, non si può pretendere di essere difesi. Il cittadino DEVE occuparsi in prima persona ma il livello etico della maggioranza degli italiani è tale da non offrire prospettive in tema di responsabilità e correttezza. Tenete duro, prima o poi capiranno che l'unica strada è la Democrazia Diretta.
  • Francesco D.P. Utente certificato 4 anni fa
    Brava Pat. Finalmente un articolo in evidenza sul blog di Beppe. Linkatelo dappertutto. I sindacati ci stanno mettendo contro gli operai dicendo a loro che siamo disinteressati alla questione Indesit... Francesco Di Pietro
  • nicola guatteri 4 anni fa
    Vorrei contribuire alla vera rivoluzione: identificare e difendere la verità. Il lavoro sì, è la vita degli italiani onesti. A che serve il lavoro: mi sembra a produrre dei beni destinati ad essere venduti e comprati da chi ne ha bisogno, facendo i conti con la concorrenza e la qualità dei beni. Una banalità, questa, di cui pochi parlano, ma che è di fondamentale importanza. Anni fa comperai un frigo Ariston, di quelli grandi, era grande anche il prezzo ed allineato con quelli della concorrenza, ma volli preferire un marchio italiano. Delusione! Non raffreddava abbastanza, le derrate alimentari il giorno dopo erano da buttare. Ho ciamato il venditore, che ha riportato il frigo in laboratorio e noi abbiamo aspettato qualche giorno. Poi lo hanno riportato, finalmente, ma funzionava esattamente come prima. Altra telefonata cattiva e quelli lo riportano in officina. Altro tempo d'attesa, lo riportano, funziona ma i cibi si deteriorano ancora. Altra gita in officina, altro tempo. Lo riportano e funziona come dovrebbe un frigo, ma in compenso era diventato molto rumoroso. Stanchi di protestare ce lo siamo tenuti così, ma la lampadina della luce interna non durava più di una settimana. Dopo alcune sostituzioni abbiamo preferito cercare la roba al buio. Finché, fuori garanzia ed esasperato, ci ho messo le mani io stesso. Scopro che l'interruttore dell'accensione e spegnimento aveva tre contatti e gli arrivavano altrettanti fili. Chiedo lumi ad un esperto e salta fuori che, all'atto della chiusura si apriva il circuito spegnendo per un attimo, ma si richiudeva immediatamente (a portello chiuso) riaccendendo la lampadina. Così rimaneva accesa sempre, consumava energia, scaldava l'interno, consumava sè stessa e durava pochi giorni. Ora, questo non era un difetto accidentale che capita ogni tanti apparecchi. No! era un difetto di progettazione, voluto! Pensate voi che dopo questa esperienza io possa comprare ancora qualcosa di questo marchio? Lascio ai lettori le conclusioni.
  • Enrico Garre' 4 anni fa
    Grandi parole !!! Sono un commerciante e amo il mio lavoro credo in quello che faccio , il fatturato del mio punto vendita e' sempre in salita , segno più, ho appena ristrutturato il locale, investimento di circa ottomila euro, e il fatturato e' cresciuto ancora !! Il lavoro paga ma non tutti i mie colleghi vanno bene perché ? A voi le risposte! Forza lottate.
    • Reli B. Utente certificato 4 anni fa
      Che cacio commerci?
  • franco a. Utente certificato 4 anni fa
    il governo letta ha varato:ridotta tassazione per piccole e MEDIE barche!!!io ho una barca NON STO PIU' nella gioia e contentezza!!!ho risolto i miei problemi! posso anche cambiar partito alle prossime elezioni!ESULTATE! AVETE VISTO QUANTI BUONI RISULTATI!!!!!!!
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Magari, pur'io c'avevo pensato, nun ce l'ho purtroppo. Co na barchetta ce ne sò arcuni che compreno marijuana cocaina ar sudde e la rivendeno al norde, ner tragitto pescheno pure. ;)
    • Jim Tiberius Kirk Utente certificato 4 anni fa
      io non capisco perchè, chi ha una barca, non la usa per andarsene da stò schifo di paese? io starei già in australia! o la barca non c'arriva?
  • Reli B. Utente certificato 4 anni fa
    LETTERA APERTA A TUTTO IL MOVIMENTO A DISTRUGGERE TUTTO QUELLO IN CUI ABBIAMO CREDUTO, CI VUOLE UN ATTIMO! EPPURE NON CI VUOLE MOLTO PER DARCI UNA FORMA PARTECIPATIVA E LIBERA, CHE VIVA NEL CONFRONTO. MA A QUANTO PARE ANCHE LA DEMOCRAZIA INDIRETTA E' E RIMANE SEMPLICE UTOPIA! Non è fuggendo che si risolvono i problemi di questo paese! UNO VALE UNO? FACCIAMOLO DIVENTARE VERO!
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Valgo uno e so cosa significa, non ho fondato io il M5S se questo è quello che intendi.
    • Reli B. Utente certificato 4 anni fa
      Tu hai contribuito a prendere qualche decisione? o queste ti sono piovute dall'alto?
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Una uno vale perché se ciò che dici è apprezzato tutto il movimento si sposta verso te, non conta chi sei ma cosa dici, più confronto di così si muore. Se invece pretendi di valere non per quello che dici ma per quello che una volta sistemato guadagni... il confronto è morto in partenza.
    • Reli B. Utente certificato 4 anni fa
      E' chiarissimo! ma se non siamo capaci a darci delle Regole, stiamocene a casa! e la prima dovrebbe rimanere quella del "confronto!" cosa che finora non c'è mai stata!
    • franco a. Utente certificato 4 anni fa
      uno vale uno! anche quando un rapporto si rompe....io sto per conto mio e tu stai per conto tuo.....no che continuo ha percepire emolumenti...se non mi sta bene il piatto in cui mangio...è perchè quella roba NON MI PIACE PIU'..no che continuo a mangiare!!!!!è chiaro sto fatto???
  • Pierantonio Lonoce 4 anni fa
    IN ITALIA ESISTE ANCORA LA PROPRIETÀ PRIVATA GARANTITA E TUTELATA DALLA COSTITUZIONE E LEGGI COME SI PERMETTE DI SCRIVERE CHE CAPANNONI PROGETTI ED ATTREZZATURE NON SONO LORO? LEI E' PERICOLOSA PER SE E PER GLI ALTRI
    • Reli B. Utente certificato 4 anni fa
      ma di quale confronto parli? E' tutto fittizio! non decidiamo niente! non valiamo niente! come al solito!
    • enzo amato 4 anni fa
      Gentile signore, ma come si permette di fare una affermazione del genere senza aver capito i contenuti dello scritto del deputato del movimento 5S. Abbia l'umiltà di rileggere il post e magari se lo faccia spiegare da qualcuno vedrà che cambierà idea. Anzi le dirò di più: lottiamo con forza perché ciò si realizzi. Per il bene di tutti noi anche degli imprenditori senza scrupoli che fortunatamente avranno vita breve, tutti dobbiamo morire e le garantisco là i soldi non servono nel luogo che li aspetta, prenderebbero fuoco.
    • Francesco D.P. Utente certificato 4 anni fa
      Già. ma solo se non si usano fondi pubblici, cioè nostri. Altrimenti tutti sarebbero capaci a fare "impresa" e poi andarsene col malloppo e lasciare nella disperazione centinaia di migliaia di famiglie. Probabilmnete a lei il problema non tocca direttamente, è tipico italiano pensare solo a se stessi....
  • Giuseppe 4 anni fa
    SIAMO RIUSCITI IN UN'IMPRESA UNICA: TRASFORMARE UMBERTO TOZZI IN UN CANTAUTORE ILLUMINATO E PREMONITORE ... RICORDATE QUESTA CANZONE ... ASCOLTATELA ... ORA "GLI ALTRI SIAMO NOI" ... .... .... .... ... ERANO GLI ANNI 80 ... E L'ITALIA ERA BELLA RICCA E CORROTTA ... https://www.youtube.com/watch?v=F_gClHa5sJs
  • andrea o. Utente certificato 4 anni fa
    in itaGlia ci manca tutto ma non dei grandi uomini che sanno tutto e hanno la soluzione per tutto,bravi.
  • MARCELLO MURINO 4 anni fa
    Governo di decerebrati, adesso indesit delocalizza e NOI dovremo pagare la cassa integrazione a dei lavoratori che purtroppo non lavoreranno. Ma non è meglio incentivare le aziende con una tassazione sul lavoro inferiore che consentirebbe loro non solo di assumere ma di crescere....già dimenticavo che noi siamo quelli normali ed al governo abbiamo i decerebrati
  • Ferruccio Ferrari 4 anni fa
    Gran bel post. Su di un classico organo di stampa sarebbe un bell'articolo di denuncia da prima pagina. Ma allora Grillo vi lascia, qualche volta, manifestare le proprie idee. Penso che sarebbe opportuno che un pò più di voi deputati e senatori, andaste a scrivere post come questo, che riporta dati e analisi opportune, piuttosto che sparare nel mucchio,come troppo spesso sa fare Grillo, e come allora saprebbe fare ognuno di noi quando, incazzati,gridiamo e basta.
    • giorgio est (lacerba) Utente certificato 4 anni fa
      definisci "sparare nel mucchio". credo che tu abbia "sparato" e basta, come tutti quelli che non appoggiano il mov.
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Al mi' paese dicono: peccata carcìna. Vattene a fa' 'n giretto a Maranello ferrari
  • roberto.c 4 anni fa
    Buongiorno!!! te ne sei accorto ora della delocalizzazione ??? Sono circa 20 anni che in Italia si delocalizza. Al posto di dire cose gia' arcinote perche'non cercate di proporre delle soluzioni al problema?? P.S. mentre voi vi scannate e vi auto-estinguete il governo propone pezzi interi del programma del M5S bollandoli per sui.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      e chi sarebbe che se ne è accorto ora? noi ne parliamo da sempre perché non glielo dici a quei 2000 imprenditori leghisti che hanno delocalizzato in Carinzia?
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    LA STAMPA – Sabato 13 Agosto 1994 Monti: “Basta con i sorrisi adesso è l’ora dei sacrifici” PROFESSOR Monti, l’inquietudine dei mercati è forte, la lira sprofonda nonostante l’intervento di Bankitalia. A chi parla di complotto contro la nostra moneta lei ha già risposto che la spiegazione è ahimè più grave e meno folcloristica. E’ sempre dello stesso parere, professore? «Ma certo, soprattutto se per complotto si intende un disegno extra-economico portato avanti per ottenere un risultato politico, per indebolire il governo italiano. Semmai ci si trova di fronte ad autorevoli opinioni espresse nei mercati e nei bollettini delle principali banche d’investimento, tutte analisi che hanno un gran peso nel determinare i comportamenti degli operatori del mercato. Ma siamo nel campo dell’analisi economica e finanziaria, non del complotto politico». Ammetterà che è una strana situazione: l’economia reale va meglio e la lira va a rotoli. «C’è effettivamente una spaccatura, quasi un’incomunicabilità tra un’economia reale in progresso, un governo che proclama di essere favorevole al mercato, un mercato finanziario che dimostra sfiducia verso il governo». Il ministro del Tesoro dice che all’estero si sbagliano a essere scettici sulle prospettive dell’economia italiana. «Dini ha ragione quando sostiene che gli indicatori fondamentali reali sono buoni. Magari sarebbe più prudente, e più elegante, se il governo e non mi riferisco a Dini – non continuasse a dire che il miglioramento è già merito suo: può darsi che il clima di fiducia stabilito all’inizio abbia pesato ma queste cose dipendono soprattutto dalla congiuntura internazionale e un po’ anche dall’operato dei governi precedenti».
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
      http://www.mentecritica.net/wp-content/uploads/2013/02/monsmall.jpg http://www.mentecritica.net/monti-non-aveva-capito-una-mazza-quando-nel-1994-lodava-menem/meccanica-delle-cose/storia-e-memoria/redazione/33297/
  • dina barboni 4 anni fa
    DELOCALIZZAZIONE O INTERNALIZZAZIONE? FIAT,MERLONI,BASELL(EX-MONTEDISON). FIAT E' ANDATA IN AMERICA. IN ITALIA FIAT va MALINO, IL 70% degli ITALIANI preferisce AUTO TEDESCHE,FRANCESI,FORD. GLI ITALIANI PREFERISCONO dare LAVORO AGLI STRANIERI e far EMIGRARE I LORO FIGLI. A COPENHAGEN si vedono solo FIAT 500; in ITALIA circolano solo SUV STRANIERI. MERLONI va in POLONIA,dove il LAVORO COSTA MENO. PERCHE' le TEDESCHE SIEMENS,MIELE,non ci VANNO? I SINDACATI ITALIANI (e locali)CGIL, CISL,UIL lo sanno? E cosa hanno fatto per IMPEDIRLO, in TUTTI questi ANNI? LA GERMANIA IN 50 anni e' L'ULTIMO PAESE al MONDO per SCIOPERI; l'ITALIA e' il 1° PAESE al MONDO per SCIOPERI.QUESTO vi dice qualche cosa? MONTEDISON e' diventata BASELL dopo la morte di GARDINI( suicidato dai MAGISTRATI di MILANO). LA CHIMICA e' finita in mani TEDESCHE, OLANDESI E AMERICANE che vogliono DELOCALIZZARE nei loro PAESI, non in POLONIA o TURCHIA. PROVATE A CHIEDERVI IL PERCHE'!! CHIEDETE a CGIL, FIOM, CISL, UIL se sanno dare una risposta CONVINCENTE.
  • Silvio . Utente certificato 4 anni fa
    Post perfetto! e senza contare che tutti i vari "capitani coraggiosi" sono stati incentivati e sponsorizzati dallo Stato a spostare le produzioni all'estero, anche dove non rispettano i diritti umani. E con i nostri soldi. Risultato: disoccupazione a palo, erosione dei diritti dei lavoratori, cinesizzazione del modello, profitti per pochissimi, schiacciamento verso il basso del ceto medio e aumento sconsiderato della povertà. In una parola: globalizzazione. Avevano o no ragione i no global qualche decennio fa? ci sarebbero gli estremi per una class action di risarcimento a favore del popolo italiano...
    • andrea o. Utente certificato 4 anni fa
      il popolo itaGliano non esiste
  • EMA M. Utente certificato 4 anni fa
    buongiorno!!
    • Danila R. Utente certificato 4 anni fa
      buongiorno manu! e buona domenica;)
  • baronick67 4 anni fa
    caro beppe ,ora anche il wi fi libero, ci sparlano ci copiano le idee. Mi sento impotente e nello stesso tempo incazzato come una bestia.Mi fanno veramente schifo quei parlamentari che si stanno vendendo al sistema dei partiti e ovviamente allo stipendio esorbitante che incassano ogni mese.Caro beppe anche condividendo tutte le idee del movimento ,sulla serieta' e credibilita' di cio' che diciamo e portiamo avanti con serieta', come uomini che mantengono cio' che promettono comunque e sempre ,essendo coerenti con noi stessi e gl' altri.Nonostante tutto penso che sia ora, di cambiare il modo di affrontare i midia cercando alternative di comunicazione diverse visto che i risultati non mi sembrano ottimali.Questo lo dico perché sono a contatto con operai sia uomini che donne disinformati che credono che il movimento sia un fuoco di paglia, che non fa niente e non e in grado di portare avanti nessun discorso. Beppe ti prego vivamente usiamo la nostra intelligenza e non la rabbia ,anche se la nostra rabbia è sana , ha solo sete di giustizia e cambiamento. Spero che tu legga questo mio post e mi risponda, ne avrei bisogno. Grazie con affetto un padre di 3 ragazze che teme di non poterle mandare a scuola per i costi insostenibili.
    • franco a. Utente certificato 4 anni fa
      come ti capisco!!!!ho scritto : abbiamo risolto i problemi! si abbassa la tassazione per piccole e medie barche ....te ne rendi conto....!!!!!
    • nico p. Utente certificato 4 anni fa
      organizziamo qualcosa?Grillo è testardo..è grazie alla sua testardaggine che siamo arrivati fin qui..ma mi son reso conto che in quest'unica cosa sbaglia.ha ragione sulla rete ecc..ma è ancora presto..la tv ha ancora troppo potere..se lui andasse in tv spesso dopo un po' la gente incuriosita cercherebbe sul web..non posso accettare che renzi non lavorando ,dicendo in tv "che venisse grillo a parlare vediamo se viene" perdiamo migliaia di voti..grillo su questa cosa sta sbagliando..oppure non puo andar in tv sembrando incoerente..diamogli l'alibi..facciamo vedere che sono gli elettori a volerlo, cosi non dovrà neanche contraddirsi in questa storia delle tv..hai qualche idea semplice e concreta per riunire questa proposta agli elettori e poi a lui?xke in due faremmo poco rumore e difficilmente ci sentirebbe
  • Maurizio I. Utente certificato 4 anni fa
    E' molto chiaro il disegno economico dei potentati. E' necessario ridurre il costo del lavoro e se non ci si riesce attraverso la precarizzazione si và a produrre dove costa meno. L'adeguamento dei salari è assolutamente al ribasso, contaminato da quelli che sono oltre ad essere già più bassi sono senza o con pochissimo welfare. L'Europa dei popoli, di Shenghen, ha tolto la maschera, col nostro condottiero Prodi ha aperto ai mercati "poveri" accettando tutta la merce senza pretendere, non dazi, ma semplicemente un minimo di welfare per i lavoratori che la producono, ad es.: il 50% della media europea. Senza questa minima misura(la democrazia si esporta anche così, senza guerre)la ripercussione sull'economia degli stati dell'unione era inevitabile e son propenso a credere che non si è trattato di miopia ma del solito opportunismo per mantenere potere, soldi e privilegi della CASTA MONDIALE.
    • Gastone Paccagnella 4 anni fa
      Basta!!! E' ora di finirla non si continui a blaterare senza costruire bisogna fare qualche cos per salvaguardare il posto di lavoro degli italiani, vogliamo comprenderlo... si faccia una legge che fiscalizza queste industrie che delocalizzano il lavoro e si tolga il made in Italy per tutti i prodotti che vengono dall'estero anche se vengono da industrie che sono di origine italiana ma con produzione estera cioè con mano d'opera estera. Tutto quello che non viene prodotto nel nostro territorio non deve essere più marcato made in Italy oppure se vogliamo aiutare la proposta del " Reddito da cittadinanza " tassando tutte le industrie che producono all'estero rientrando i prodotti sul nostro territorio marcati Made in Italy così avremmo il vantaggio per tutti i disoccupati che saranno sovvenzionati da queste industrie. Sarà da vedere se per loro sarà ancora conveniente delocalizzare. Ma facciamo presto perché ci stiamo distruggendo...
  • mino mino 4 anni fa
    quando hai sbavato per acquistare la macchina nuova magari da 30000 euro,magari un cazzo di SUV orientale hai pensato, la pago con il mio lavoro straordinario, di tutto pur di APPARIRE, caro il mio ITALIOTA ed allora hai firmato debiti per un pezzo di ferro da 30000 euro che subito dopo ne valeva 20000, hai lavorato per 5 anni extra per mettere via al netto ogni anno 6000 euro (PIRLA TE NE SPETTAVANO 10000 euro LI HAI PAGATI IN TASSE IRPEF FASCIA ALTA) hai pagato 1l 10 % d'interesse annuo altri 10000 euri Alla fine POSSIEDI il tuo SUV e ti è costato IL DOPPIO e ora non vale nulla, ma ci paghi un sacco di bollo ed assicurazione. E MAGARI NON HAI I SOLDI PER PAGARE IL CARBURANTE !!! DIRETE COMMENTO FUORI TEMA ? MA Anche questo modo di agire ci ha portato dove siamo ora.
    • andrea cascia 4 anni fa
      aiuta veramente gli italiani acquistare una fiat 500 prodotta in slovenia o una panda prodotta in polonia? ci fa sentire "più italiani" acquistare una freemont prodotta in messico? penso che la globalizzazione ha creato questo perciò non si può più ragionare come negli anni 60.
    • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa
      forse stai parlando del tuo vicino di casa... che tanto invidii .
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    Vedo che il razzismo come l'odio alle donne alligna biecamente in alcuni che scrivono su questo blog e che hanno attaccato la difesa della ministro Cécile Kyenge contro la leghista che le ha augurato di essere stuprata A parte che l'articolo che avevo riportato non era mio ma di MARGINALIA a parte che l'articolo non è mio, a parte che sono una donna e che sono stata minacciata di morte e di stupro in quanto donna, a parte che ricevo ogni giorno stupidi commenti e ingiurie in quanto donna da razzisti, misogini e carogne, a parte che odio il razzismo demenziale della Lega o dei fascisti o di chicchessia, a parte che solidarizza con questa signora solo per solidarietà femminile e per antirazzismo...senza metterci dentro la sua partecipazione a questo governo indecente, oltre a questo, non mi pare che l'attività di questo ministro abbia dato finora dei frutti criticabili o meno, a parte lo ius soli su cui completamente concordo e mi dispiace per chi evidentemente trova dei bestiali motivi da subumani per rallegrarsi di queste demenziali e sconce minacce, mi dispiace perché questa gentaglia non è degna di vivere tra esseri umani
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      vatti a iscrivere a un partito nazista! è quello il tuo posto!
    • Gian Paolo 4 anni fa
      Possibile che ogni volta che si esprime un'opinione diversa (si tratta in fondo del semplice uso dell'istituto democratico) da quella dei fan degli immigrati, bisogna prendersi una valanga d'insulti? Non è razzismo anche quello? Per quale motivo uno non potrebbe avere idee diverse al riguardo? E soprattutto che sport sarebbe mai questo dell'insulto gratuito e volgare? A che servono cervello ed uso della parola, se poi bisogna sacrificarli e umiliarli nell'abbaiarsi addosso come cani? A che serve un blog, a che serve partecipare ad una "discussione" ? Tanto varrebbe fare una bacheca dove ci sputiamo addosso: il cervello e la buona educazione li chiudiamo in un armadietto per riprenderli alla fine prima di uscire... Riguardo allo ius soli. Innanzitutto abbandonare lo ius sanguinis significa chiudere la porta in faccia ai nostri connazionali che questi governi ladroni hanno costretto ad emigrare. Per il solo fatto che si debba emigrare, un governo dovrebbe risponderne in sede penale, per come la vedo io. Poi, vuoi sapere quali sarebbero le conseguenze dello ius soli? Ti parla uno che lavora nel settore. Un bambino che nascendo in Italia acquisisse automaticamente la cittadinaza italiana, significherebbe: 1) che suo padre, sua madre e i suoi 10 fratelli più grandi, anche se clandestini, non potrebbero più essere espulsi perché, per via delle leggi sul ricongiungimento, non si possono separare dal nuovo cittadino italiano. 2) che milioni di extracomunitari si precipiterebbero in Italia a fare figli per ottenerne la cittadinanza. E ad Ivan che perspicacemente ha individuato la furbata di questo governo degli inganni nel nominare un ministro donna e di colore, vorrei aggiungere che se fosse stata pure lesbica, avrebbero potuto accusare anche di omofobia chi avesse tentato la minima critica. Questa ormai è dittatura! Vogliono eliminare la libertà di pensiero e il diritto di parola, nascondendolo dietro accuse di razzismo e omofobia. Vergogna!
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      Piantala Giovannino, sei un povero deficiente mantenuto dalla mamma, e dovresti stare zitto almeno per pudore Gli Stati uniti hanno accolto gente da tutto il mondo e sono una grande Nazione per questo E tu sei ancora attaccato al mito nazista della 'razza pura', ma vergognati! I nazisti quelli idioti come te li mettevano nei lager. Lo capisci almeno dove porta il tuo nazismo??
    • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa
      hei matta di bologna: ma spiegami un po ' : che orgasmo provi a vedere l'italia in mano ai barbari ? vuoi aiutare i tuoi fratelli ? armi e bagagli e vattene in africa a spese tue ... e fai come san francesco , regala i tuoi beni al popolo rom o agli africani!!!
    • Adalberto Maria Testa Utente certificato 4 anni fa
      hei!! madre viviana da bologna!! ma va a dar via il cu' te e tutti i buonisti antiitaliani fuori di testa come te: gentaglia come te ha mandato in malora l'italia!!!! tra poco diventeremo una succursale dell'africa (oltre ad assorbire le loro usanze e cultura ) e tu la meni su che in italia siamo razzisti perche' non vogliamo farci invadere!!! ma ringrazia il cielo che hai la pensione e l'assistenza regalata da quei razzisti italiani che si sono fatti il mazzo per mantenere fancazzisti come te!!!!!!
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      I suoi occhi mi fanno paura ( specchio dell'anima de li mortacci... ), di te non ho paura perchè al di la delle cagate che scrivi oltre il 50% delle volte mi trovi alleato e i tuoi occhi non li ho mai visti.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      per ora ha proposto solo lo ius soli ti fa cagare sotto questa proposta?
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Geniale un ministro donna di colore, se dissenti sei misogeno e razzista. A me Cécile Kyenge fa una paura fottuta!!!!! Sarò un cagasotto.
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      è impossibile che un razzista misogino abbia da mostrare del cervello e dell'onestà umana!
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      questo individuo fa proprio schifo
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Sarebbe ora che ognuno pagasse di tasca propria. Volete l'immigrazione perché secondo voi questo significa aiutare gli indifesi? Bene, prendeteveli in casa voi e togliete ai vostri figli quello che volete molto generosamente donare. Qui ormai siete tutti abituati a fare bella figura con il sudore degli altri. Invece di tante belle parole, date l'esempio: mettete mano al portafoglio e spendete di tasca vostra per la vostra nobiltà d'animo.
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
      gli italiani non violentano? non lo sapevo!!!
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Se sei d'accordo sullo jus soli poi di che ti lamenti? Non si può pretendere la sacrosanta dignità dell'essere donna e poi non metterci un po' di cervello e di onestà intellettuale quando si parla di razzismo e difesa dei diritti umani
  • Giannini 4 anni fa
    Caro Beppe, le delocalizzazioni non si fermano con sanzioni. Questa strada porterà altri a partire e altri a non più venire in Italia Le alternative valide sono già state applicate da altri stati oramai da molti anni (con successo) e recentemente anche dalla Svizzera. La solita facile conclusione di punire senza premiare non pagherà Buona domenica
  • giovanni . Utente certificato 4 anni fa
    I DISSIDENTI e LA DEMOCRAZIA Sento e leggo delle cose sparacchiate a vanvera: 1) in un qualsiasi movimento o partito politico ci sono delle regole prefissate. Chi partecipa e chi si fa eleggere in quel movimento o partito le deve rispettare. Punto. Questa è la democrazia. 2) La non democrazia è quando un parlamentare viene sbattuto fuori per motivi o regole non scritte nello statuto o non statuto e tirate fuori ad hoc!. La Gambaro, i due tarantini e mastrangeli hanno rispettato le regole? e poi chi è che decide di metterli fuori una persona sola (grillo) o i parlamentari in assemblea e il passaggio on line? Tutti quelli che parlano di mancanza di democrazia nel M5S è una stupida scusa per infangare il M5S o per andarsene a cercare poltrone e soldi appoggiando chi ha distrutto l'italia.
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      L'Italia l'hanno distrutta e continuano a farlo quei milioni di parassiti che hanno sempre votato per la casta. Prima poteva esserci la scusante dell'informazione a senso unico dei media al servizio del potere. Oggi con la rete le informazioni vere si possono raccogliere ovunque e voler pervicacemente continuare sulla stessa strada significa essere mafiosi fino al midollo
  • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
    Mai sentito parlare di giubileo ebraico? http://it.wikipedia.org/wiki/Giubileo_ebraico
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Spremiti ci puoi arrivare... forse
    • GIOVANNI C. Utente certificato 4 anni fa
      Che cavolo vuoi dire ?
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Segnalo il fatto che della bibbia vengono riportate tutte le porcate interpretate farisaicamente ma mai un fatto interessantissimo dal punto di vista degli equilibri economici... poi non ti lamentare se il 90% ti strappa i reni a morsi o ti stacca la testa con una geniale macchinetta.
    • GIOVANNI C. Utente certificato 4 anni fa
      Ogni 50 anni la "libertà" viene restituita a tutti i "servi", le proprietà tornano in mano agli originali padroni, si realizzava liberazione generale da una condizione di miseria, sofferenza ed emarginazione. Così la legge stabiliva che nell'anno giubilare non si lavorasse nei campi, che tutte le case acquistate dopo l'ultimo Giubileo tornassero senza indennizzo al primo proprietario e che gli schiavi fossero liberati. A QUEI TEMPI c’eranono povertà, schiavitù, soprusi … Ma questi antichi precetti ponevano limiti al potere della ricchezza e delle leggi: nessun uomo può essere asservito (sempre) a un suo simile; neppure gli animali e la natura sono asserviti all’uomo; l’organizzazione della vita individuale e sociale è imperfette e necessita di correttivi radicali. OGGI CHE SIGNIFICA TUTTO CIO’ ?? ridistribuire la ricchezza ( del 10% al restante 90% ) e potere ( partecipazione ) ? CON QUALI RIFORME ??
  • Antonio Citarella Utente certificato 4 anni fa
    Molte di queste grandi aziende in Italia, hanno avuto la possibilità di diventare colossi industriali grazie ad aiuti diretti e indiretti dallo stato, cioè da NOI. Quindi giusto il discorso che se vogliono delocalizzare lasciano qui capannoni, macchinari, attrezzature che sono state pagate grazie a questi aiuti. Altrimenti RESTITUISCONO TUTTI I MILIARDI (ALL'EPOCA DI LIRE)CHE HANNO AVUTO DA NOI CITTADINI ATTRAVERSO LO STATO!
  • nk 4 anni fa
    Dovete decidere: li volete o no gli imprenditori? Lo sapete, vero, che tutti gli esperimenti di autogestione delle ditte sono falliti? Che nei paesi socialisti le aziende diventavano dei carrozzoni che non producevano niente? Allora se volete degli imprenditori, rendete il paese Impresa-friendly. Molte meno tasse e meno BUROCRAZIA che ti fa sprecare un sacco di energia e stress che invece si potrebbero impiegare per migliorare l'azienda. La parole "redistribuzione" è l'essenza del socialismo, che non è proprio un terreno fertile per le imprese e vuol dire semplicemente "rubare a uno e dare ad altri". Ed abbiamo visto dove ci ha portati: ad un paese di parassiti, perché quando si comincia a "ridistribuire" poi ci si prende gusto e si finisce, come in Italia, che 4 gatti che producono mantengono tutti gli altri. Allora, grillini, decidete dove stare: volete un paese vivo? O volete un paese socialista?
    • GIOVANNI C. Utente certificato 4 anni fa
      "Rubare a uno e dare ad altri" sarebbe il socialismo, responsabile del delitto di 'redistribuzione' della ricchezza. E "rubare a tanti e dare a uno" dovrebbe essere il contrario del socialismo ( il 90% e il 10% ... ricordi? ): indovina che cos'è! E poi l'Italia di oggi ti sembra "un paese vivo" ? Non mi sembra che ci sia stata tutta questa ... 'redistribuzione' che tanto temi !!
  • andrea o. Utente certificato 4 anni fa
    vai beppe non molllare,noi siamo ancora qui e non ce ne andiamo. fate i nomi dei giuda e ditegli che loro,non sono stati eletti con i voti dei mafiosi,statali e parastatali ed evasori o criminali varii ma con quelli dei cittadini! e ne dovranno rispondere a noi...... se pensano di passare vacanze romane si sbagliano di grosso,questi li andiamo a prendere a casa TRADITORI
  • stefania f. Utente certificato 4 anni fa
    Credo che i post dei deputati siano un'ottima soluzione...
  • aldo volpe Utente certificato 4 anni fa
    Perchè non pubblicare un elenco di tutte le fabbriche che hanno delocalizzato all'estero ? Sarebbe un invito per tutti i cittadini di buon senso a non acquistare più tali prodotti. Credo che sia, attualmente, l'unica soluzione possibile poichè chi ha il potere si guarda bene dal vietare che succedano nefandezze del genere
  • angelo 4 anni fa
    avevo un amico che lavorava sulle piattaforme petrolifere in siberia un lavoro duro e rischioso che veniva pagato con circa 10.000 euro al mese lordi. sembra una barzelletta ma e' la verita' : un russo prendeva netti 8500 euro , un turco anche lui circa 8000 insomma tutti prendevano circa 8000 euro .. meno lui che ne prendeva 4000 , tra irpef ,inps e inail. allora su internet ha trovato una moglie kazaka ha trasferito residenza e chiesto la cittadinanza e adesso ne prende 8500 anche lui. la stessa cosa fanno le aziende : se uno lavora in italia il 75% (dati CGA mestre) se ne va in tasse e balzelli ,in piu' con l'incubo di vessazioni fiscali e burocrazia , se vai solo in svizzera diventa il 25% senza rompimento di coglioni. vabbene essere italiani ma fessi no. votate berlusconi e allora non piangete . il suo famoso ponte di messina costa 1 miliardo all'anno senza fare niente (dichiarazione di letta di ieri , tranne il fare niente che l'ho aggiunto io) gli f 35 lo sapete tutti , la tav pure. tutti quei soldi da qualche parte devono uscire e quindi le tasse da record servono ad arricchire gli amici del pedofilo e le aziende che possono scappano e il paese si desertifica. 16 milioni di italiani votano quella gentaglia ,vuole dire che va bene cosi'
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      E certo che va bene così, senza l'enorme tassazione che ci condanna come si potrebbero mantenere milioni di dipendenti pubblici nullafacenti e ben protetti dal loro partito che garantisce i loro privilegi grazie al sangue di milioni di parìa?
  • aldo abbazia 4 anni fa
    non so chi sono questi manager,ma credo che non abbiano in mente gli elementi basilari della produzione, il fattore uomo. se non dai l'orgoglio dell'appartenenza non c'e' niente da fare.i manager che per pochi spiccioli immediati distruggono i futuri destini non sono manager.ma credono che chi li ospita lo fa per beneficenza? lo fanno per carpire i segreti delle industrie italiane che hanno ereditato dai padri fondatori e che i figli stanno distruggento... Olivetti Adriano, dove sei??? ahi serva Italia....
  • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
    Il modello di uomo ideale, per tanti anni ( ora non saprei ) è stato l'ominide bastardo che profittava in tutto. Le donne italiane hanno preferito l'individuo che letto il giornale con una notizia tipo: "morta famiglia in centro per fuga di gas" ne deducevano che si era liberato un appartamento e che occorreva affrettarsi per una proposta di acquisto. Le discoteche erano piene di giovani zoccole operaie che sbavavano per i ricchi rampolli cocainomani. Quel tipo di donna italiana = merdina... ecco perché siamo in un letamaio, tutte figlie delle stesse zoccole che si prostituivano coi nazisti. Gli italiani poi sono talmente scemi che si farebbero sodomizzare pur di stare sui rami alti tra i frutti beccati da tutti gli altri uccelli.
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      A fruttarò stavo a parlà de zoccole der norde no de donne d'onore der sudde.
    • er fruttarolo Utente certificato 4 anni fa
      Eggià... http://youtu.be/bixs4e8KCyw
  • Ruggero B. Utente certificato 4 anni fa
    Perchè non dev'essere ipotecabile la 1a Casa? Ora, capisco il punto di vista, ma però volendo vedere un attimo più lontano, io mi domando: perchè qualcuno dovrebbe prestare dei soldi se ormai non ha più nessun mezzo per garantirsi che vengano restituiti? Di arresto neanche a parlarne, ipoteca sulla casa no, mobili neanche, macchina idem... I casi sono due, o chiedono il 30% d'interesse, ed eventuale testa di cavallo sotto il cuscino, o non non si presta più nulla. Perchè sembra che sia obbligatorio prestare i soldi? Contrariamente a ciò che si pensa, chi presta i propri soldi, cioè non banche e finanziarie che prestano allegramente i soldi degli altri, ha il diritto di garantirsi ragionevolmente sul rischio, o no? Oppure si presta per buon cuore? In questo caso, contattatemi, prendo in prestito senza limiti. FORSE ve li restituisco anche... o almeno ci spero.Sapete la cosa buffa? Un mio capo una volta mi disse, rimproverandomelo, che io mi preoccupo troppo delle conseguenze. Chissà se adesso che è in grossi guai è ancora della stessa idea.Il bravo politico è colui che si domanda cosa succede poi, perchè se sei nel deserto e ti prende fuoco la tenda, non è detto che usare la tua scorta d'acqua per spegnere l'incendio sia poi questa grande idea. PS. Sapete, sarebbe doveroso aprire un lungo e complicato dibattito sul concetto di debito e credito, perchè è su questi concetti, o meglio questo concetto visto che sono la stessa cosa, che si sviluppa tutto il sistema economico moderno. Se serve, potrei spiegarvi molte cose.
  • Viviana D. Utente certificato 4 anni fa
    La delocalizzazione è un fenomeno che non si arresterà fino a quando le imprese non scopriranno che è più vantaggioso produrre in Italia che non andare all'estero. Lo stato deve diventare unico proprietario del marchio Made in Italy e fare del marchio la propria bandiera del bello : turismo paesaggi arte e cultura, del buono: tradizione alimentare, dell'artigianato vera perla della nostra economia che sta scomparendo. Il marchio deve poter essere utilizzato solo se si rispettano condizioni molto rigorose. I nostri prodotti sono unici e tutto il mondo c'è li invidia, lo Stato deve diventare il miglior venditore di sé stesso, fino ad ora si è svenduto e ha venduto tutti noi per un pugno di lenticchie grazie a politicanti corrotti ed incapaci. Forza ragazzi! Voi rappresentate l'Italia migliore.
    • Ruggero B. Utente certificato 4 anni fa
      Sai perchè andiamo male? perchè ce la cantiamo e ce la suoniamo. Siamo i più bravi, i più belli, i più intelligenti, mica come i crucchi... E siamo nella cacca. Pensa te se eravamo normali.
  • Aniene3 4 anni fa
    Lettera al Presidente http://m.youtube.com/watch?v=w96BeEvnqU4
  • er fruttarolo Utente certificato 4 anni fa
    Me sovviene popo mo' 'n'aneddoto,libberamente pijato da "La settimana enigmistica". L'allora presidente Pertini,in visita nella terra del sol levante,venne acclamato dai nipponici col grido "Gucci,Gucci...". Interrogato in proposito,l'interprete rispose al presidente che,quella era l'unica parola in italiano che conoscevano... Artri tempi...,
    • er fruttarolo Utente certificato 4 anni fa
      Hai fatto benissimo Cacia'... J'a damo l'assoluzzione?? http://youtu.be/p4j8nSpgLOE
    • Er Giamaica ............... Utente certificato 4 anni fa
      ...no, a fruttaro', volevo solo che da di che,si volemo cambia' l'Italia,cercamo de voleje bene senza definilla fogna.......si poi è 'n concetto che non "fischia",per carita' ritiro tutto....... ovvmnt è in risposta alla "cantina" de er commento tuo de sotto...........
  • Carlo D. Utente certificato 4 anni fa
    Abiamo gli ipermercati ovunque...Siamo pieni di finto made in Itali....Le piccole e picolissime botteghe chiudono..In campania abiamo il depuratore che sversa li quami nel nostro oro,il mare...e in tv si sente il governo del fare ...si .di andare a fare in c....MA PER PIACERE SI.....Da grillino dico che i grillini non stanno facento nulla,non parlano di nulla che ci interessi da vicino....comizi,vigilanza rai,diaria.....Non servite al paese,tutti,pd,pdl,sel,mds,lega e tutti quanti,nelle fiere di tutta italia imperversa il made in cina,turchia,romania,le porte rumene vengono vendute a 180 euro compreso maniglia, e assistiamo a chiusura di piccole attivita,artigiani,commercianti...Gente con attivita' che avete fatto morire...Maledetti parlamentari ladri...tutti uguali.Mettete un megastore o un supermercato ogni 100 km,aumentate a dismisura i dazi doganali,favorite il lavoro artigianale e le piccole e piccolissime attivita....L'industria robotica serve solo a buttare gente in strada...Una persona puo' produrre per cento.La cina da sola puo' produrre per tutto il mondo....Finiamola di fare gli ipocriti...Il turismo si,con i nostri fiumi e laghi pieni di liquami,pompei che cade a pezzi...Ma di che ca...parliamo....Bisogna essere nazionalisti adesso,produrre e consumare fatto in italia ,se no andra sempre peggio W litalia ed abbasso l'europa.Pensare a alla nostra nazione e basta....
  • Ben Monaco 4 anni fa
    sono sempre più convinto che la globalizzazione doveva essere dei popoli, non dell'economia e della finanza. La politica doveva frenare queste delocalizzazioni con provvedimenti ad hoc, ma come al solito questi prostatati non riescono a guardare oltre la punta del loro naso.
  • Bigfab 4 anni fa
    Non sono d'accordo: non si può requisire stabilimenti, impianti e proprietà intellettuali delle aziende, non siamo in un regime totalitario e deve essere tutelata la proprietà privata. Però il risarcimento dei danni è una strada importante: hanno ricevuto finanziamenti? Bene, se delocalizzano li devono restituire. Producono in Turchia / Polonia / Cina, ecc? Bene, NON POSSONO fregiarsi del marchio "Made in Italy". E' FONDAMENTALE che si metta mano alla legge che tutela il marchio Made in Italy, solo chi produce il 100% del prodotto in Italia (ad eccezione della materia prima, ma NON dei semilavorati) può fregiarsi del marchio, altrimenti MULTE SALATE. Credo che in breve tempo il marchio Made in Italy si limiterebbe a produzioni agricole ed artigianali, perché dalla moda al metalmeccanico tutto passa per l'estero! E' ora di invertire la tendenza.
  • nerella sala Utente certificato 4 anni fa
    Brava Patrizia!! immagino non sia facile sostenere le tue tesi in parlamento, e non è una questione di comunicazione ma di interessi che vai a toccare. Con rinnovato entusiasmo seguendo i vostri lavori, mi accorgo(io che ho 57 anni) che erano decenni che non ascoltavo provenire da quei luoghi parole pulite,oneste, condivisibili. Voi pensate che siano inutili? sbagliato! il vostro lavoro è utilissimo, le parole quando sono vere entrano profondamente dentro chi le ascolta tanto da produrre in lui dei cambiamenti, le vostre parole sono vere il vostro impegno autentico, non state a perdere tanto seguendo la stampa, ognuno fa il suo gioco!! Io non mancherò di sostenervi , porti lei da parte mia a tutti voi un caloroso abbraccio.
  • Dario Vanedola 4 anni fa
    Qual'e la strada che ognuno di noi deve intraprendere per un cambiamento? Nn riesco a trovare risposte esaustive.
  • Concetta montemurro 4 anni fa
    Finalmente qualcuno la pensa come me !!!! Grazie
  • gianfranco c. Utente certificato 4 anni fa
    Oltre otto milioni di cittadini, hanno votato M5S solo in virtù di Beppe Grillo. Se una parte degli eletti, con una motivazione "ad usum delphini", decidono di prendere le distanze da Beppe Grillo, automaticamente prenderanno le distanze anche dagli elettori del Movimento.
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Sono pienamente d'accordo con te, senza nulla togliere a quei magnifici ragazzi che sono là dentro a spaccarsi il culo anche per quella feccia di itagliani che non meriterebbero niente
  • Yuri b 4 anni fa
    Che schifo di paese! È poi sento pure gente in giro che qualcosa si muove ora fanno il decreto del fare!!! Ma fare che ? 3 mld per piccole medie e grandi opere che daranno 30 mila posti di lavoro? Ma a chi ? Saranno sempre le stesse imprese a beneficiarne e non ci saranno nuovi assunti . ma davvero pensano di prendersi per il culo col dl del fare? Wifi libero cosa vuol dire ? Che farete il wifi per tutti?che finalmente non si pagherà più internet ? Noooo nemmeno verrà ridotto sono cazzate ! È poi andiamo a vedere per il lavoro le imprese risparmieranno circa 450 milioni di euro semplicemente allentando loro il cappio della sicurezza sul lavoro... Bravi complimenti??? Dare la possibilità di avere meno spese sulla sicurezza non vuol dire allentare la corda ma semplicemente bastava metterci dei soldi vostri !!! La sicurezza sul lavoro e fondamentale !!! Un piccolo rimprovero ai 5 stelle stavolta lo devo fare spiegate cosa stanno facendo e non fatevi infinocchiare da 2 -3 caramelle sono cazzate che serviranno solo a far mangiare la mafia sull'expo e non si saprà mai come sono stati spesi sti soldi ! Sveglia siamo con voi ma andiamo a raccontare dove vanno i soldi !
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Te intanto cerca di svegliare quelli che ti stanno accanto perché pdl e meno elle, i voti, non li prendono alla fiera di beneficienza. Il tuo discorso fallo capire all'elettore del pd, se ne conosci qualcuno di onesto, perché la maggior parte vota pd per semplice convenienza
  • Francesco DISSEGNA Utente certificato 4 anni fa
    Condivido pienamente, tutte le aziende che hanno ricevuto contributi negli ultimi 20 anni se sono andate all estero a produrre lasciando morire qui i loro stabilimenti ne perdono la proprietà riprendiamoci indietro i nostri soldi basta con questo sistema dove conta solo il denaro.
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    Il palinsesto di ieri, tanto per fare un esempio e spiegare concretamente il senso di questa nuova impresa televisiva, presentava una menù in grado di soddisfare tutti: Ore 10, 30 Balle Spaziali, il film: l’Europa dà un forte segnale per la crescita e l’occupazione giovanile. (Il giovane Letta apprende che ci sono ben sei miliardi in cinque anni da dividere fra tutti i Paesi dell’area Euro e che il segnale forte consiste nel fatto di essersi riuniti per dare un segnale forte. Chiama allora lo zio su Silvio III° e si sfoga amaramente, mentre il decano della casata cerca invano di consolarlo. Il giovane prende la decisione di ritirarsi a vita privata, ma è sopraffatto dalla disperazione scoprendo che non è capace di fare nemmeno i cavoli a merenda. Sta già afferrando il disintegratore per rivolgerlo contro se stesso, quando compare il mago plutoniano Giovannini che pronuncia la formula magica:” leverage, Youth Guarantee”. Letta riprende ad avere speranza e piange di gioia di fronte all’esorcismo anglofono che usano tutti gli apprendisti stregoni di Plutone). re 13,30 “Saccomani, la simpatica Carogna”- prima serie, due episodi di seguito: ”Ci sarà la ripresa nel terzo trimestre 2013, avventura sul pianeta Macifaiocisei e il suo seguito “Emissione di obbligazioni di medio e lungo termine delle imprese garantite dallo Stato, o da intermediari o dalla Bei” (Il replicante Saccomani racconta favole agli abitanti di Papalia, perché proprio non sa cosa dire per consolarli della devastazione dovuta all’impatto con l’asteroide Iva. Ma sente che c’è aria di rivolta e che dare a bere la crescita è come propinare un parrucchino di Cesare Ragazzi. Dopo varie vicissitudini nella caverna di Arcore, azzannato a un polpaccio dal mutante Brunetta e quasi strozzato dall’amazzone Santanchè, detta cagna cauda, decide di usare le armi pesanti. Va nella caverna di Senza Senso e azione il cannone a parole pesanti.: boom… obbligazioni, boom boom imprese garantite dallo stato,
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
      ratatapum o dalla Banca europea di investimenti. Le menti degli avversari vacillano, quando un popolano nascosto in un angolo fa notare che obbligazioni per imprese garantite dallo stato significa nuovo debito e dunque è roba vietata per Eurostat. Il lasso di tempo che passa tra gli spari e la consapevolezza che sono a salve, permette a Saccomanni, la simpatica carogna, di svignarsela ancora una volta.) Ore 17, 30 Cartoni animati fantasy per bambini: Avventura Zanonato in Cassa Depositi e prestiti con cinque miliardi credito agevolato per l’acquisto di nuovi macchinari e Taglio di 500 milioni sulle bollette elettriche. (Le imprese travolte da una crisi di domanda e di impoverimento potranno non vendere i propri prodotti, ma realizzarli con macchine nuove: sono soddisfazioni. In qualche caso licenzieranno anche e il divertimento è garantito. Quanto alle bollette si sa che i bambini ridono a crepapelle per queste gag e indicano con il ditino le imprese del mago Zanonato) Naturalmente si tratta di una programmazione puramente estiva a causa della tardiva apertura di questo canale. Una programmazione più articolata ci sarà dopo l’estate e le elezioni in Germania , soprattutto con l’acquisizione, di cui già si parla, della celebre serie tedesca: “Non c’è trippa per gatti”. http://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2013/06/15/lettafiction-la-nuova/
  • Viviana D. Utente certificato 4 anni fa
    Cara Patrizia, condivido pienamente il tuo ragionamento. L 'Italia è una realtà unica per arte, cultura e ingegno che sono un patrimonio collettivo da tutelare. Il Made in Italy è stato usato ed abusato da marchi più o meno famosi solo per tranne il maggior vantaggio personale a danno nostro di tutti .Ti dico questo perchè amici americani che venivano in Italia a fare shopping, ora, non lo fanno più perchè sanno che il Made in Italy è fatto in Cina. Dobbiamo innanzitutto tutelare il Marchio Made in Italy alla pari del Colosseo, imponendo che possa essere apposto solo se l'Intera filiera è prodotta e lavorata in Italia, con controlli scrupolosi e rendendo pubbliche tutte le aziende che a danno del paese usano e abusano della nostra tradizione per darsi una credibilità internazionale che non hanno. A baci e buon lavoro e complimenti a tutti voi da Viviana
  • Fabrizio S. Utente certificato 4 anni fa
    La delocalizzazione ad est, è una tecnica neoliberista studiata ad arte, per pagare meno i lavoratori, scegliendo di produrre in paesi con pochi o pochissimi diritti sindacali per i lavoratori. Decenni di dure lotte che avevano portato benessere e ricchezza diffusa in Europa sono andati in fumo in appena 10 anni di globalizzazione neoliberista. L'ingresso della Cina nel WTO ha determinato l'avvio della globalizzazione selvaggia e della retromarcia sui diritti sindacali in Europa. La scelta di non tassare in dogana prodotti manifatturieri provenienti da paesi dove un operaio viene pagato 100 euro al mese è una scelta antisindacale e antisociale. Basterebbe applicare sui prodotti importati da oriente, dei dazi compensativi solo relativamente alla quota di lavoro sottopagato, per riequilibrare l'ingiustizia nei confronti dei lavoratori europei e fare rifiorire la nostra piccola industria manifatturiera con positive conseguenze occupazionali.
  • gianfranco c. Utente certificato 4 anni fa
    La delocalizzazione, è stato il frutto di una marchetta, fatta dalla triplice sindacale alla Confindustria, sancito in quel "patto" passato alla storia come la "concertazione" (1992). In cambio, la triplice ha ottenuto due importanti risultati personali: - l'insabbiamento dell'esito del Referendum, che imponeva il non automatico rinnovo della tessera sindacale; - il trasferimento ai sindacati (Caaf e Patronati) di parte di pratiche svolte fino ad allora dall'INPS. Vedere ancora lavoratori con in mano i vessilli della triplice sindacale, mi fa capire che c'è ancora tanta strada da percorrere.
    • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
      - Entrare nel merito di come l’imprenditoria pianifica il destino della produzione (concertazione) non ti sta bene; - Fare una lettera di disdetta alla tessera sindacale, non sei capace: hai bisogno di un referendum che ti risolva il problema automaticamente; - Non sei capace di farti una pratica da inviare all’INPS senza passare per i patronati; Dopo tutto questo pretendi di stabilire se l’operato del sindacato è positivo oppure negativo nella salvaguardia dei diritti dei lavoratori? Tu invece di intrallazzare, avresti bisogno di andare a lavorare.
  • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
    Uee! Beppeniello, ma che, sei diventato comunista? Quando il 14 ottobre del 1980 iniziò l’attacco alla classe operaia con la marcia dei quarantamila colletti bianchi a Torino, tu dove stavi? Come tuttora a rompere le palle ai sindacati? Quello che tu vai cianciando, è cominciato proprio quando la classe operaia si accorse che l’idillio con imprenditori come Merloni, stava cominciando a spezzarsi a causa dell’ingordigia di quegli azionisti insediatosi nei consigli di amministrazione dei settori produttivi. Uee! Beppeniello, tu sei tutto e il contrario di tutto perché il tuo movimento trasversale non è coinvolto in nessun serio piano di ristrutturazione della società italiana: trovi un problema, in questo caso le delocalizzazioni, e pensi che la trasversalità di quelli che ti scodinzolano intorno sarebbe capace di risolverlo. Tutto sbagliato! I nodi, sarebbero subito al pettine, perché qualora tu dovessi stabilire chi favorire con maggiori benefici economici, la trasversalità di quelli che ti sostengono verrebbe a galla, spaccando tutto.
  • Filippo Paterna Utente certificato 4 anni fa
    Il problema fondamentale è che l'Europa e l'Italia devono dotarsi di una normativa che impedisca che prodotto costruiti dove gli stipendi sono di 300 euro/mese ed i diritti dei lavoratori inesistenti , poi possano essere venduti in tutto il territorio dell'Unione. Perché questo , appiattendo al ribasso i diritti dei lavoratori , è nei fatti un "crimine" contro l'umanità! Riguardo ai delocalizzatori sono d'accordo in pieno, devo rilevare però come i nostri magistrati non abbiano , fino ad ora proceduto a sequestri conservativi preventivi di industrie e capitali , come ad esempio sarebbe stato auspicabile a cominciare dallo stabilimento Fiat di Termini Imerese in poi ... si sono limitati a perseguire la puttanocrazia di Berlusconi ,ma nel frattempo gli è stata lasciata mano libera nel distruggere la nazione e la costituzione insinuando i concetti devastanti che poi stanno portando il nostro allineamento economico e sociale ai paesi in via di sviluppo
  • alberto falcone 4 anni fa
    E' da anni che seguo il tuo movimento e non sai quante volte ti ho difeso, propagandato e fatto votare. Ti ho sempre sentito parlare di democrazia diretta, quella che viene dal basso, quella che vede una massaia in parlamento... ma tu di fatto ti comporti da dittatore. Stai distruggendo il tuo movimento nel delirio che rimarrai solo tu . Ma tu da solo senza voti non conti niente. Cambia atteggiamento, strategia, prospettiva finché sei ancora in tempo. Rispetta i tuoi parlamentari perché rappresentano me e tutti quelli che gli hanno dato il voto, e hanno il diritto di pensare e parlare ne più ne meno come te. Quando devi prendere delle decisioni importanti fai votazioni a scrutinio segreto perché è l'unico modo per fare vincere la democrazia vera, quella che non teme te (e le tue ritorsioni), quella che scavalca i lecchinaggi di vario tipo o gli arrivisti, quella che viene dal cuore ... "i panni sporchi si lavano in casa .. Ultima cosa: agli italiani piacciono le belle parole ma soprattutto i fatti .. non importa con chi puoi ottenerli per raggiungerli (va bene anche un'alleanza col diavolo ) ma importa che tu li raggiunga senza se, senza ma ... se non capisci questo sei politicamente finito ... non puoi vincere la volata da solo, devi assolutamente avere qualcuno che ti tiri fino ai 100 metri dal traguardo!! Grato se vorrai riflettere su queste crude affermazioni e gratuiti consigli ..
    • andrea o. Utente certificato 4 anni fa
      solo tu? senza voti? ma vai alla bocciofila con epifani e non rompere i coglioni già alla mattina
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      ma vattelo a stronca' nel bip vai
  • Marco C. Utente certificato 4 anni fa
    Diritti inesistenti_politici affamati_avvocati corrotti_sistema bancario al limite della legalità_giustizia da 4° mondo_complotto dell' EURO. "Un cocktail micidiale" Questa è l'Italia che tutti i giorni miete vittime nel Made in Italy.
  • raffaele cavallo 4 anni fa
    la cosiddetta delocalizzazione è purtroppo un problema che parte da lontano, negli anni settanta-ottanta essa avveniva all'interno della Nazione, da un decennio avviene in tutto il mondo. dagli anni settanta per quanto possibile ho cercato di trasmettere l'idea che chi vuole delocalizzare deve farlo senza toccare un bullone della fabbrica ma vada a riaprire dove gli pare senza portar via nulla dal territori in quanto la fabbrica è della collettività il giorno in cui lo pseudo industriale non vuole più produrre in loco. la colpa è sempre dei costi di produzione, ma, hanno continuato e continuano a votare coloro i quali sono responsabili di questi aumenti. qualcosa non torna. pertanto è sacrosanto non smantellare le fabbriche ma smantellare le volontà speculative e distruttive in modo che si debba diventare concorrenti e non mercato passivo di questi signori- buona festa a Tutti Raffaele Cavallo
  • Federico 4 anni fa
    "LA SENATRICE ELENA FATTORI SOSTENITRICE DELLA SPERIMENTAZIONE ANIMALE DOVREBBE DIMETTERSI. CIAO, GRILLO! LA SENATRICE DEL M5S ELENA FATTORI, SOSTENITRICE DELLA SPERIMENTAZIONE ANIMALE (IN REALTA' VIVISEZIONE), FAREBBE BENE A DIMETTERSI DAL MOVIMENTO, PERCHE' QUELLO CHE DICHIARA E' IN APERTO CONTRASTO CON LE TUE INEQUIVOCABILI AFFERMAZIONI ESPRESSE DAL PALCO IN CAMPAGNA POLITICA E CONTENUTE IN UN VIDEO, IN CUI, TU, CONDANNANDO APERTAMENTE LA VIVISEZIONE ED IL TUO COLLEGA BERSANI (GARGAMELLA), CHE - A SENTIRE TE - NE E' FAVOREVOLE, DICHIARI ADDIRITTURA DI ESSERE ANDATO A TROVARE HANS RUESCH, CONOSCIUTO UNIVERSALMENTE COME IL PADRE DELL'ANTIVIVISEZIONISMO. LE DIMISSIONI DELLA SENATRICE FATTORI DAL MOVIMENTO DAREBBERO CREDIBILITA' A QUEL MOVIMENTO CINQUE STELLE PER IL QUALE UNA GRANDISSIMA MOLTITUDINE DI ANTISPECISTI (ANIMALISTI) HANNO VOTATO PER L' INCONTROVERTIBILE CONDANNA DELLA VIVISEZIONE DA PARTE TUA, LEADER DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE. IN ASSENZA DELLE DIMISSIONI DELLA SENATRICE FATTORI, CREDO CHE IL MOVIMENTO SUBIRA' UN GRAVE DANNO DI IMMAGINE ED ANCHE DI NOTEVOLE CALO DI VOTI. SALUTI. Federico Bartolozzi"
  • nike di samotracia Utente certificato 4 anni fa
    @ ivan di genova commento all'altro post, ti ho letto solo ora. sinceramente mi immedesimo spesso in quei ragazzi in parlamento, alcuni sono veramente in gamba (tra cui di battista conosciuto personalmente prima che venisse eletto, guerriero onesto, sani principi, voglia di cambiamento). cosa avresti fatto tu dopo 3 giorni rispetto a loro? braccati di continuo da tutti, schifati dagli interni e ridicolizzati, senza un "papà" presente in aula a supportarli od anche a spiegargli che quello in fondo a destra, dopo la curva a sinistra era il bagno. prendi i partiti storici: insieme al leader e ai suoi seguaci, tutti i novelli avevano un "padre" a cui chiedere, un'ala sotto cui sostare. Studiavano le leggi? dubito, il leader diceva come votare e loro schiacciavano un pulsante. cosa avevano di più la gelmini, la minetti, la meloni, capezzone, la moretti dei nostri? le spalle coperte, la mancanza di vergogna, un leader presente in parlamento forte e ammanicato, la facilità di chiacchiera davanti alla telecamera. mi immedesimo sinceramente in quei ragazzi: se fossi stata io al loro posto avrei compreso la lettura di leggi e bilanci, ma mi avrebbero massacrato da mane a sera, battaglie perse, ma la guerra è altra cosa, si vince col tempo e l'astuzia. come avresti fatto tu in 3 giorni affinché il nemico si leccasse le ferite (a parte imbottirti di tritolo)? cosa, dimmelo in concreto cosa, immedesimati anche tu. forse grillo non aveva immaginato che una parte di 9 milioni di persone lo abbandonassero alle prime difficoltà. se tu hai la consapevolezza di fare bene, meglio e presto, sarò la prima a sostenerti e votarti. ritorna a combattere, abbiamo bisogno anche di te.
    • nerella sala Utente certificato 4 anni fa
      sono assolutamente d'accordo con te rispetto a quello che è accaduto fino ad ora, ma io proverei a vedere la questione anche da un'altra angolatura: i ragazzi hanno dovuto cercarsi il bagno da soli, hanno dovuto riconoscere da soli i trabocchetti, hanno dovuto estrarre gli artigli, diamogli ancora un pochino di tempo(penso non tantissimo) e questo sforzo sarà il loro valore aggiunto perchè i deputati degli altri partiti da te citati senza il padre (apparato) non sono nè saranno mai nessuno, ma quei ragazzi grazie alle difficoltà superate impareranno a farsi valere,qualcuno più fragile non ce la farà,ma noi, se avremo fiducia e li sosterremo saremo la loro sponda.Si va avanti con entusiasmo!
  • Danilo Di Mambro 4 anni fa
    PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI! I grandi patrimoni stanno drenando risorse e un paese che non può stampare moneta può prenderla solo da quelli, cioè solo dove essa si accumula. Serve qualche centinaio di miliardi: o si stampano o si prendono da chi ce li ha o non si pagano i debiti fino a data da destinarsi. Ovviamente risorse stanno andando anche verso la Cina e gli altri paesi da cui compriamo merci e prodotti ma per arginare quest'altro tipo di emorragia si può solo limitare la quantità di denaro a disposizione dei privati ed è quello che si sta facendo. Il guaio è che avanti così non si può andare e bisogna al più presto invertire la tendenza. Per questo dico che gli interventi da fare subito in economia sono: 1) Congelamento del debito pubblico fino a data da destinarsi. 2) Tassa Patrimoniale sui grandi patrimoni (Banche, Assicurazioni, Grandi Imprese, Malavita Organizzata e non, Famiglie storicamente ricche). 3) Smettere di puntare sull'automobile e spostare gli investimenti pubblici e privati dall'automobile al turismo incentivando anche la nascita e lo sviluppo di grandi aziende turistiche. 4) Rilanciare l'edilizia per infrastrutture e riqualificazione urbana e del territorio disincentivando o impedendo nuova edificazione di alloggi. 5) Impegno in ogni ambito competente affinché in entrambi i settori, turismo ed edilizia, trovino spazio grandi, medie e piccole aziende nei rispettivi ruoli ma con pari dignità. 6) Investimenti pubblici nei trasporti e nella rete. 7) Agevolare l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro sia da dipendenti che da imprenditori.
  • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
    Ci vorrebbe uno studio di esperti per pianificare la delocalizzazione di noi "grillini" in qualche area incontaminata del mondo e lasciare i ratti in questa fogna di itaglia
    • er fruttarolo Utente certificato 4 anni fa
      Aho,si dacce d'i rincojoniti te fa spera' bene...fa puro...
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      er senso che je dò io è che d'è 'na canzone e serve a fa fa li sordi a le case discografiche grazie ai rincoioniti come te e 'r jamaica
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      jamaica, fatti meno canne
    • er fruttarolo Utente certificato 4 anni fa
      Comunque,puoi sempre forma' 'n'echip de studiosi,come hanno fatto p'i piramidi,cosi' c'avete lavoro assicurato...
    • er fruttarolo Utente certificato 4 anni fa
      E,te,nun j'o riesci a da?? Er senso...
    • er fruttarolo Utente certificato 4 anni fa
      Cacia',nun te capisco...ma,der resto,nun se tratta de 'na novità...a mia... Più che scrive itaglia(puro minuscolo)...
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      This song like many of their songs is about absolutely nothing. They're just nonsensical fun. ;-)
    • Er Giamaica ............... Utente certificato 4 anni fa
      ........a fruttaro'.........guarda che er "compare", quando scrive de fogna itaglia, parla de casa sua........ovvmnt............pensa come stanno a "pezzi" in famiglia........ammagara de stronzo c'è solo lui e quei poveracci devono abbozza'........bona.......fruttaro'......
    • er fruttarolo Utente certificato 4 anni fa
      Musica?? http://youtu.be/dUIb17Ytv3o
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      E' vero, stamattina allo specchio non avevo visto er fruttarolo che c'è anche in me ;-)
    • er fruttarolo Utente certificato 4 anni fa
      Te devo da 'na brutta notizzia...nun ce so' più aree incontaminate...e,si pe' grazzia,ce fosse...te,sei già pronto a inficialla?? Te possino!!
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    MARGINALIA scrive: Il sindaco di Verona, Flavio Tosi, ha annunciato durante una trasmissione Rai che la leghista Dolores Valandro - che qualche giorno fa aveva scritto nel suo profilo fb, riferendosi a Cécile Kyenge: "ma mai nessuno che se la stupri… -, sarà espulsa poiché "Nei grandi numeri la persona che si comporta in maniera scorretta c’è, ma non rappresenta un gruppo o una linea di pensiero". Peccato per Tosi che, al di là delle sue dichiarazione e speranze, abbiamo perfettamente memoria della "linea di pensiero" celodurista del suo partito e del tipo di cultura sessista e razzista che questa ha contribuito a consolidare in Italia in questi anni. Sappiamo anche che per tutta una variegata galassia di destra (verso cui alcune delle sue espressioni lo stesso Tosi ha mostrato spesso "simpatia" politica) non è insolito evocare lo stupro per scopi educativi / punitivi. L’espulsione di Dolores Calandro non serve a cancellare questa cultura e neanche è sufficiente ad interrompere la spirale di odio potenzialmente innescata dalla sua frase. Solidarietà a Cécile Kyenge !
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      chi odia altri esseri umani al punto da volerli privare del diritto di sopravvivenza e dei diritti civili che spettano ad ogni uomo di questa Terra è un subumano e non può chiamare razzista chi lo dice! sarebbe una strana logica, che fa del carnefice la vittima
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Ma scusa 'm po' cosetta: noi saremmo subumani indegni di vivere fra gli umani e poi i razzisti saremmo noi? Ma 'nn'era meglio che andavi a la messa stamani a ciucciatti l'ostia invece di sta' qui a spara' biiiiiip
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      *a parte che l'articolo non è mio, a parte che sono una donna e che sono stata minacciata di morte e di stupro in quanto donna, a parte che ricevo ogni giorno stupidi commenti e ingiurie in quanto donna da razzisti, misogini e carogne, a parte che odio il razzismo demenziale della Lega o dei fascisti o di chicchessia, a parte che solidarizza con questa signora solo per solidarietà femminile e per antirazzismo... oltre a questo, non mi pare che l'attività di questo ministro abbia dato finora dei frutti criticabili o meno, a parte lo ius soli su cui concordo e mi dispiace per voi che evidentemente trovate dei validi motivi da subumani per rallegrarvi di queste demenziali e sconce minacce, mi dispiace perché non siete degni di vivere tra esseri umani
    • Luciano i. Utente certificato 4 anni fa
      L'ultima parte non la condivido. La solidarietà proprio no.
    • Ivan . Utente certificato 4 anni fa
      Anche per me Cécile Kyenge è di parte e se qualcuno mi da del razzista se ne può andare in un'altro paese.
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Solidarietà a Cécile Kyenge? Ma che se ne vada a quel paese lei e tutto il governo appresso
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    ZAC I dati confermano il peggio Sbagliare è umano,perseverare è diabolico. I media continuano a propinarci della balle,mentre i dati macroeconomici li sbugiardano costantemente.Ma quale ripresa?Sono dati forniti dalla Banca d’Italia,e non da qualche economista marxista.In un mese il debito pubblico è cresciuto di 6,5 miliardi,eppure le tasse in un mese sono aumentate di 29,2 miliardi, +3,9 % Cresce la quota dei titoli di Stato italiani in mano a investitori stranieri,35% del totale a quota 725,3 miliardi,livello mai più toccato dal 2011.Sono numeri che dovrebbero far trasalire! Sono ormai 5 anni che ci costringono ad una vita misera ed infame,disoccupazione,licenziamenti, fabbriche che chiudono,servizi pubblici sempre più scadenti.Gente che si ammazza perché non ce la fa a campare,giovani che non hanno un futuro, una generazione e anche la prossima che salta. Tutto questo in nome dei sacrifici ‘necessari’ per la crescita e lo sviluppo futuro che puntualmente ci viene promesso sempre più in là, mentre i numeri indicano invece che il debito aumenta,che i nostri creditori sono sempre più esteri,che il paese complessivamente si impoverisce e che ci vorranno decenni a livello di crescita da boom economico per poter paragonarci al periodo pre-crisi Nonostante tutto questo,il massimo che ci viene prospettato è il semipresidenzialismo,e la detassazione dei giovani occupati,con i sindacati che a 90° accettano tutto,e con poliziotti che picchiano e torturano,uccidono e vengono assolti, ammazzano e vengono riconosciuti innocenti.E il sindacato (sic) di poliziotti che querela e denuncia Ilaria Cucchi per aver affermato che un corpo coperto da ecchimosi non si fa cadendo dalle scale Ormai le bugie,i depistaggi,le menzogne,le impunità sono troppo vergognose ed infamanti Ce lo dicono apertamente: ”Noi siamo noi e comandiamo e voi non siete un cazzo!”
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      questo commento doveva stare altro, sorry
    • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
      a parte che l'articolo non è mio a parte che sono una donna, che sono stata minacciata di morte e di stupro in quanto donna, che ricevo ogni giorno stupidi commenti e ingiurie in quanto donna a parte che odio il razzismo demenziale della Lega o dei fascisti e che solidarizza con questa signora solo per solidarietà femminile e per antirazzismo oltre a questo, non mi pare che l'attività di questo ministro abbia dato finora dei frutti criticabili o meno, a parte lo ius soli su cui concordo
    • Ben Monaco 4 anni fa
      Se mi permette Viviana.... rispondo: Il tafazzismo! Ne approfitto, per quanto riguarda la risposta che hai dato a Viviana su Cécile Kyenge, per dirti di fare un po' più attenzione nel fare commenti frettolosi. Un conto è la persona, un altro è ciò che la stessa rappresenta in un governo attuale (governo che non mi rappresenta)
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Premesso che uscire da questa crisi sarebbe veramente molto facile: basterebbe che coloro i quali l'hanno scentificamente pianificata decidessero che sarebbe ora di concedere la ricrescita economica. Peccato però che i detentori del potere economico-finanziario non siano mossi da motivi umanitari ma anzi direi piuttosto il contrario. La domanda da porsi però sarebbe: come è possibile che solo 9 milioni di italiani abbiano manifestato concretamente il proprio dissenso a questo sistema politico? Cosa muove le coscienze degli altri milioni di itagliani? Il posto fisso? La stupidità? La mentalità mafiosa?
  • daniele brancaleoni 4 anni fa
    Cara parlamentare fai il possibile per frmare questa delocalizzazione. Daniele
  • Rudolf . Utente certificato 4 anni fa
    FINALMENTE, OTTIMI RIFERIMENTI, TENIAMOLI BUONI ANCHE PER LA FIAT...
  • Marco C. Utente certificato 4 anni fa
    L'italia non merita il Made in Italy
  • Luca 4 anni fa
    grande patrizia, grande M5S! avete perfettamente ragione è ora di tornare ai vecchi valori per una società più equilibrata che magari scontenterà pochi ma farà felici molti.
  • alan ladd 4 anni fa
    NOI ITALIANI.Finanziamo le piccole imprese cinesi, un provvedimento voluto dal "sign"massimo d'alema-Allora capo del governo ITALIANO-FINANZIAMENTO ANCORA IN VIGORE-Che vergogna!!!Nessuno parla più di questa schifezza.E'NESSUNO FERMA QUESTO SCEMPIO!!!FINANZIAMENTO DI LIRE 6000.000.000 SEIMILIARDI OGNI ANNO.VIVA L'ITALIA DEI FESSI!!!!!
    • Rocco Palmr Utente certificato 4 anni fa
      Sono cose di cui nessuno è informato di nulla! Bisognerebbe accertarsi se la cosa è ancora in atto ( ed io non mi meraviglierei!); dopodiché sbattergliela in faccia la notizia: ai politici, ai giornalisti e a quegli ipocriti dei sindacalisti.
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    2 GIORGIO CREMASCHI (FIOM) La politica economica del Pd è il prodotto dell'austerità e il governo Letta sa benissimo che essa cancella posti di lavoro e non crea nuovo sviluppo.I dati economici sono sempre peggiori mentre aumenta la caduta delle esportazioni.Si tende a deprimere il lavoro per renderlo sempre più flessibile e a basso prezzo Si lascia andare in malora il sistema industriale e produttivo.Si distrugge lo stato sociale per far fronte al debito e attirare capitali Esteri...Si restringe tutto il sistema per vendere di più all’estero e poi si scopre che tutti i paesi fanno lo stesso e quindi proprio le esportazioni cadono.E a causa della recessione senza fine,il debito pubblico aumenta. Tra chiacchiere e battute la classe manageriale che ci governa ci porta alla rovina senza neppure accennare a fare qualcosa di diverso.Tutti i vincoli europei sono intoccabili,anche se poi se ne lamenta il peso e la politica di austerità continua a mietere le sue vittime.Non c’è luce in fondo al tunnel e le speranze alimentate dal Palazzo servono solo a tener buone le persone.Si precipita nella crisi con crescente velocità.Il sistema PD è il centro motore di tutte queste politiche fallimentari e della loro inevitabilità.D’altra parte la dx si occupa solo di giudici;CGIL CISL UIL di non si sa di cosa, e manca una forte sx anticapitalista e anti austerità che sappia proporre alternative. Così la vittoria del PD per la metà del paese che va ancora a votare,diventa, al di là delle buone intenzioni di tanti,lo specchio di un declino Il PD oggi non è il partito del cambiamento,ma della rassegnazione. Fin quando andremo avanti così? Fino al collasso drammatico della crisi? O alla ripresa del conflitto sociale e politico contro l’austerità? Meglio darsi da fare per la seconda via che aspettare rassegnati la prima.
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Non ho letto per intero la seconda parte del tuo commento ma la situazione è chiara. I vertici del pd rispondono a direttive che provengono dall'alta finanza internazionale e all'interno riescono a raccogliere consensi grazie ad un tessuto sociale completamente dissolto dove ognuno pensa solo al proprio misero tornaconto personale. Vedere personaggi che ancora parlano della loro tessera del pci che si inorgogliscono sui temi della resistenza e della pace e che poi votano pd è la più deprimente storia del nostro paese
  • luciano p. Utente certificato 4 anni fa
    gli altri paesi europei non sono coinvolti in questo problema come l'italia perché chi ha governato il nostro paese ha pensato solo a riempirsi le tasche dei soldi dei cittadini fregandosene del nostro futuro
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Non dimentichiamoci però che milioni di italiani hanno permesso e continuano imperterriti a permettere, con il loro voto, che tutto prosegua nel classico stile mafioso all'italiana
  • Viviana Vi Utente certificato 4 anni fa
    1 GIORGIO CREMASCI(pres. FIOM) sunto Come mai il Pd come forza politica macina successi,ma come forza di governo ha solo fallimenti? Il Pd ha realizzato alle amministrative un vero e proprio sfondamento.Galleggiando sulla sfiducia di una metà dell’elettorato,che in parte ha già disinvestito il voto di protesta sui 5 Stelle. Approfittando della disgregazione in atto nella dx,a cui basta sempre meno il soccorso di B Usufruendo della lunga dissoluzione della sx radicale,nonché del solido appoggio di CGIL CISL UIL e Confindustria,il Pd si è posto al centro di un sistema che controlla quasi completamente la scena politica ufficiale,attraendo forze a dx nel mondo dei poteri economici e della Chiesa.A sx ha riassorbito Vendola,Landini e persino centri sociali.Così ha stravinto le amministrative.Ma ha ben poco a che vedere col vecchio Pci.Non è un caso che il segretario del partito sia un ex socialista,il presid. del consiglio un democristiano,così come lo è il possibile leader alternativo La dialettica interna al Pd non ha nulla a che vedere con quella interna ai vecchi partiti di sx,è un incrocio di alleanze e contenuti intercambiabili a seconda delle cordate che si costruiscono,e dei vari leader,così che ha quasi integralmente occupato lo spazio del vecchio pentapartito.Un pentapartito che sfonda a sx e spinge ai margini le dx e le sx che vogliano restare incompatibili,mentre opera per la distruzione del M5S Così B,nonostante voglia stare all’opposizione, sta al governo.E Sel e Lega,nonostante siano alla opposizione,si comportano come se fossero al governo Così il sistema Pd dilaga elettoralmente e la dx crolla.Ora vuole persino riformare la Costituzione per adeguarla al potere vincente con la "grande riforma presidenzialista",che non riuscì a Craxi.Eppure i risultati economici del Pd sono pessimi.La politica economica del governo di larghe intese sta già fallendo e la disoccupazione di massa si espande senza freni. segue
    • Stefano P. Utente certificato 4 anni fa
      Perché il PD é diventato la nuova Balena Bianca, come la vecchia DC può tessere accordi con tutti e fare traffici politici con qualsiasi organizzazione pubblica o privata.
  • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
    Purtroppo dovremo assistere alla morte di molte aziende senza che nessun dipendente pubblico verrà licenziato. Ci sarebbe da pescare a piene mani nel vagabondaggio garantito di stato. Altro che evasione fiscale: c'è uno sperpero di stipendi e risorse nella pubblica amministrazione che di colpo si potrebbero risparmiare decine di miliardi di euro
  • alan ladd 4 anni fa
    LA GLOBALIZZAZIONE,UNA PAGLIACCIATA GLOBALE,L'INTEGRAZIONE, DOPPIA PAGLIACCIATA GLOBALE,EUROPA UNITA, triplice PAGLIACCIATA GLOBALE' GLI ANIMALI,SONO NOSTRI FRATELLI,OLTRE A 4 VOLTE PAGLIACCIATA GLOBALE,LA BRAMBILLA SE E'CREDENTE,CI DEVE DIRE DOVE LEGGE,QUESTE COSE-
  • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
    Il PD espelle Battiato : ma non era Grillo il dittatore? Beh.. sapete tutti cosa è successo a Battiato. Dopo aver detto in maniera molto colorita che in parlamento è pieno di persone che si “vendono” per denaro e potere è stato cacciato revocandogli la carica da assessore. Come può non saltare subito all’occhio la situazione dopo che per un anno intero il Movimento 5 Stelle è stato accusato assenza di democrazia interna dove Grillo e Casaleggio comandano e chi non è daccordo viene sbattuto fuori? Come può non saltare subito all’occhio la differenza di approccio per cui a Favia e la Salsi non è stato tolto il posto di lavoro (infatti sono entrambi nei propri consigli comunali e regionali) ma semplicemente la possibilità di parlare a nome del movimento, potendo quindi continuare a dire e fare tutto quello che vogliono ma a titolo personale non come portavoce di un gruppo essendo stati eletti democraticamente dai cittadini. Nessuno gli ha tappato la bocca, nessuno gli ha tolto la carica istituzionale che i cittadini gli hanno dato. Battiato (a cui va la mia grandissima stima) è stato espulso dal suo compito, ma è anche vero che nessuno l’ha eletto ma è stato piazzato dall’alto, alla faccia della democrazia di cui si vantano pure nel loro nome. Ora, io penso che ciò che ha detto è semplicemente ciò che pensano tutti ma sono anche daccordo del fatto che una persona possa essere espulsa nel momento in cui non corrisponde più alla figura del gruppo. Infatti è giusto che sia stato espulso, lui con il PD non centra nulla. E’ troppo onesto, è troppo libero intellettualmente e infatti in queste ore sta continuando a ripetere “io non devo chiedere scusa a nessuno”. Con questa revoca il PD si è fatto un autogol clamoroso per il semplice fatto che a parte indignarsi per una cosa palese (ma comprendo che delegittimare le sue parole serva a poter nascondere ancora il marcio che c’è nei partiti) ma da ora in poi non potranno mai più attaccarsi alla mancanza di democrazia
    • speriamo bene Utente certificato 4 anni fa
      Stai pur sicura che gli elettori del pd non faranno una piega adeguandosi alle scelte dei capibastone. I veri nostri nemici non siedono nei luoghi istituzionali ma affianco a noi
    • Lalla M. Utente certificato 4 anni fa
      http://www.italiaincrisi.it/2013/03/27/il-pd-espelle-battiato-ma-non-era-grillo-il-dittatore/
  • Lorena Andiollo 4 anni fa
    Bisognerebbe, anche, imporre alle aziende che escono dall'Italia imporre il cambio de marchio di produzione e penalizzare le loro importazioni verso l'Italia con dazi a titolo di risarcimento. Sarebbe opportuno anche rilevare marchi e fabbriche mettendoli a disposizione gratuita di imprenditori che vogliano fare impresa seriamente . Anche questi rappresenterebbero limiti notevoli ai "trasferimenti". No al Made in Italy per chi produce all'estero.
    • Carlo D. Utente certificato 4 anni fa
      La mamma ed il padre dei problemi italiani,troppi ipermercati e megastore che fanno chiudere piccoli esercizi commerciali e che vendendo finto made in italy,fanno chiudere tnte piccole e medie imprese.Il governo del fare...In Campania c e il litorale Domizio pieno di scarichi fognario sversati da un depuratore che non funziona da 20anni...Governo del fare ..hahahahahaha dell' andare a fare in c.....hahagaha
  • Riccardo Garofoli 4 anni fa
    Si è perso lo stampo di uomini che hanno contribuito notevolmente al boom economico e sociale Non credo che i vecchi leoni non badassero ai profitti ma erano anche persone con un altro vissuto un altra educazione Producevano oggetti per fare profitto ma avevano un altro senso di appartenenza erano uomini che avevano anche un onore da difendere parola che ha perso il suo significato originale Oggi viene solo tradotto in costo
  • orso bianco 4 anni fa
    ma vi ricordate che gioia con prodi e colannino quando la piaggio ha aperto stabilimenti in cina??
  • PIER LUIGI CORRADI Utente certificato 4 anni fa
    Con questi governanti è inevitabile Ilavoratori italiani devono accontentarsi e morir di fame Una normale concorrenza economica con quei paese è impossibile Occorrono altri sistemi per far convivere i popoli serenamente invece in questo modo ci portano all'odio e poi alla guerra Tutto perchè dobbiamo fa arricchire quei soliti pochi noti? I sindacati sono complici dei partiti in questa dittocrazia
  • Ashoka il Grande Utente certificato 4 anni fa
    il "Made in Italy" solo a dirlo fa ridere....in inglese!!?? ma che senso ha?? si deve chiamare "fatto in italia" e magari inventarsi un piccolo logo, o no?? guardate invece il "made in Messico" https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTO6mwcoWV_cuSFbzTqDy9pIffMIziDMTGq8NPq6Jpv9IkAaRX1 Saludos
    • er fruttarolo Utente certificato 4 anni fa
      Gajardo er logo...viva er Messico... http://youtu.be/IlPcbkHp7tU
  • Ashoka il Grande Utente certificato 4 anni fa
    Bene, il Blog ha acceso il turbo. avanti cosí!! ma.....puó rimanere un blog? salu2
  • Giuliano Corona Utente certificato 4 anni fa
    Piu' chiaro di cosi', E' il PD il compratore dei dissidenti Grillini: Bravo Bersani ecco la tua vera natura. Epifani avverte: "La fine del governo non obbliga al ritorno alle urne" E il Pd si divide sull'apertura di Bersani ai ribelli M5S Il segretario democratico: "L'eventuale caduta di Letta non significa necessariamente la fine della legislatura". Il partito si spacca sulle parole dell'ex leader, che torna a definire realistico il governo del cambiamento. Centrodestra in allarme. Beppe cacciamo via questi luridi traditori.
  • Andrew C. Utente certificato 4 anni fa
    E' inutile che si continua a fare riferimento alla costituzione; l'Italia e' ura repubblica fondata sul lavoro etc. Al momento l'unica cosa che si puo' e deve fare e' abbassare le tasse alle imprese, drasticamente, riducendo tra l'altro il cuneo fiscale in modo tale da salvaguardare entrambi imprenditori e dipendenti. Dopodiche' si vara un piano di incentivi per favorire l'innovazione ed ulteriore occupazione. Ai voglia a combattere la delocalizzazione sul piano etico-morale, i numeri per fare impresa in Italia a queste condizioni non tornano, punto e basta.
    • Carmine Delle cave Utente certificato 4 anni fa
      Quei figli di una madre di dubbia moralità la costituzione non sanno neppure di quanti articoli e' composta.....hanno venduto l'Italia parecchi anni fa.... Ci vorrebbe solo un virus letale che colpisca solo i politici colpevoli della rovina di questo stupendo paese....non so quanti ne rimarrebbero....gli italiani cacceranno questi parassiti indegni di rappresentarci.....fanno schifo in modo vomitevole.....forza Beppe
  • andrea schiavo 4 anni fa
    made in italy? cosa è rimasto? ok a parte i politici che si fanno conoscere in giro per il mondo per varie ragioni,quasi mai di vanto. il famoso design,ormai non cè piu, l industria meno che meno., nei settori che trainavano l italia come turismo e enogastronomia,su cui ci siamo tranquillamente adagiati,ci stanno superando tutti(perchè chi dorme non piglia pesci)- forse l utima cosa di veramente made in italy sono gli spaghetti (escludendo il dibattito origine cinese). poi tiene ancora bene l ad: italiano-spaghetti., quindi penso sia meglio concentrarsi su quelli, eccosi, italiani,aggrappiamoci allo spaghetto!
  • Antonio Salvagno Utente certificato 4 anni fa
    Quello che non capisco è come mai la gente si lamenta e poi vota sempre gli stessi? Qualcosa non torna...forse siete masochisti? Adesso che veramente c'è chi vuole cambiare non lo votate? Allora vi fate del male da soli e non vedo l'ora che faccia le valige perchè se tutte le aziende se ne vanno ricordatevi che il mancato ingresso delle tasse saranno a carico vostro. Dislocare o ristrutturazione, come voi la chiamate è palese che volete andarvene via...se questa è l'EUROPA che ha fabbricato questo tipo di leggi per sfruttare gli Stati poveri, per me posso anche non accettarla più e in caso di referendum voterò di togliere l'Italia dall'europa delle BANCHE.
  • Roberto Montemurro 4 anni fa
    L'articolo sulla Ariston di Patrizia mi spinge a queste considerazioni: - non ci sono piu' frontiere e dogane - 4,5 milardi di persone (Asia, Africa) lavorano senza ferie pagate, senza pensione, senza medicinali gratuiti - 4,5 miliardi di persone hanno avuto il know how o dal loro ingegno (vedi India) o perche' glielo abbiamo dato noi, dischiudendo i nostri brevetti - ora i nostri lavoratori, che santificano il sabato, dovrebbero essere piu' competitivi di quelli che invece hanno fame. E' una decadenza annunciata che non si risolve con gli "aiutini" di stato. Sono mancate le politiche volte a creare egemonia. In Francia e Germania queste politiche ci sono state, attraverso la creazione di colossi internazionali (tra le maggiori imprese del modo solo l'Eni compare tra i primi 100). Francesi e tedeschi hanno investito de egemonizzare la Distribuzione alimentare, la Farmaceutica, la tecnologia aerospaziale, e cosi via. Noi abbiamo operato diversamente: abbiamo colpito le aggregazioni e favorito il piccolo, la piccola impresa. Noi abbiamo insegnato ai cinesi su come produrre i nostri tessuti, i franco- tedeschi non hanno decentrato in Cina la produzione dell'Airbus !!! Politiche che non hanno frenato la competitivita' con quei 4,5 miliardi di persone (che non conoscono il Sabato !!!).
  • Antonio Botti 4 anni fa
    Sono uno di quei tecnici che sta insegnando ai turchi come migliorare la loro produzione cercando di trasferire il nostro know-how viaggio otto mesi all'anno e credetemi, gli aerei per istanbul il lunedì che sia Alitalia, luftansa o Turkish sono pieni di pendolari. La soluzione della crisi non è in mano ai politici non lo è mai stata è l'ennesima presa per il culo per continuare a fotterci vendendoci illusioni. Smettiamola di piangere e lamentarci una volata tanto, siamo un popolo di merda e tutto quello che sta accadendo è solo colpa nostra e c'è lo meritiamo tutto. Non siamo stati capaci di cambiare una classe politica, la ns storia ci insegna che siamo solo capaci di passare dalla lecchinaggine di piazza Venezia al "coraggio" di piazzale Loreto siamo delle pecore da mungere o da macellare perché non abbiamo capacità di pensare da soli. La crisi, possono dare tutti gli incentivi che vogliono ma se non c'è domanda perché si deve assumere? Chi è quel fesso di imprenditore che assume operai anche esentasse, che cazzo gli fa produrre se non c'è domanda? Un operaio turco: 46 ore settimanali, 10 giorni di ferie all'anno, stipendi dai 400 ai 900 euro mese e licenziamenti con una semplice comunicazione.... ma di che parlate!!! La Turchia è l'Italia di 40-50 anni fa quando fottevamo i francesi ed i tedeschi con gli operai delle PMI a basso costo e la svalutazione della moneta . L'imprenditori che possono andare ci corrono... Mica so fessi. Il progetto Indesit è partito 3 anni fa ho conosciuto il direttore del personale (italiano) ad Izmir che mi ha raccontato di quanti problemi in meno ha ( vertenze sindacali, scioperi) dove erano in nostri politici o i sindacati tre anni fa ? La crisi si risolve in un solo modo e parte da NOI Cittadini ITALIANI basterebbe che fossimo più attenti ad acquistare prodotti realmente MADE IN ITALY in modo da fare domanda. A noi invece piace la BMW, la Toyota, gli indumenti delle grandi firme prodotti in Bangladesh o in Cina. Ormai si importa d
    • Carlo D. Utente certificato 4 anni fa
      Ho lavorato come allestitore fieristico fino a novembre,senza oraario,come uno schiavo..cmq mi hanno licenziato,nn ci sono commesse.Sai quante volte ho sentito dire,toglete le targhette cinesi...Hai ragione100/100,Arte di Murano made in Cina,abiti prodotti in Asia,pentole cinesi,porte rumene....Il governo del fare,si di mandarci tutti a fare...Ma se abbiammo un depurtore a Licola,,in Campania,che sversa liquami fognari da20 anni in mare,il lago patria pieno di schiuma . .Come lo sviluppi il turismo.....Basta
  • mirella sutti 4 anni fa
    Sono perfettamente daccordo sul principio del RISARCIMENTO per le aziende che portano attività produttive all'estero danneggiando il proprio paese.
  • maria . Utente certificato 4 anni fa
    http://www.wired.com/threatlevel/2013/06/general-keith-alexander-cyberwar/ Un link per chi fosse interessato a maggiori informazioni sul NSA.
  • KAMELIAPE 4 anni fa
    Ormai tutto è subordinato alla "produttività e competitività" - Tutti i partiti, gli imprenditori, i sindacati ecc. insomma il "sistema" - Nessuno si chiede a vantaggio di chi vada e chi ne faccia le spese: 1)il vantaggio è favore di coloro che controllano la produzione (non sempre coincidono con coloro che effettivamente producono - per esempio gli intermediari nella distribuzione dei beni e dei servizi prodotti) che vogliono realizzare sempre utili e ricchezze maggiori che soddisfi la loro avidità; 2) a vantaggio della classe politica, che viene lautamente ricompensata per omettere di regolamentare l'attività economica (come previsto dalla costituzione) o addirittura facilita con normative di favore un capitalismo selvaggio e insofferente a qualsiasi norma e freno che sia di impedimento alla loro avidità smisurata di arricchimento. chi ne fa le spese: 1)i lavoratori che in nome della competitività, devono lavorare di più con salari più bassi, e con meno diritti; 2) in molti casi l'ambiente, anche questo sacrificato senza alcun senso sull'altare della produttività e della competitività; Quindi è una corsa continua alla delocalizzazione del lavoro, cercando di volta in volta stati dove possono meglio sfruttare, gabbare e ricattare i lavoratori, e danneggiare senza nessuna conseguenza l'ambiente; spolpato un paese passano ad un altro - Bisogna fermare questa vergogna; uno stato onesto di cittadini onesti che hanno a cuore il benessere di tutti i loro concittadini lo può fare. E giusto che Il movimento 5 stelle continui ad essere portavoce di questa esigenza, promuovendo tutte le iniziative legislative, culturali, ed altre con la coerenza necessaria. Sarà dura, forza Beppe, forza ragazzi, avete il sostegno morale di tanti, e molti altri ancora, in futuro capiranno;
    • maria . Utente certificato 4 anni fa
      @ Alessandro Vorrei aggiungere : deve andare all'estero( e' obbligata)per poter sopravvivere.
    • alessandro 4 anni fa
      vorrei segnalarle che sono gli stati "moderni" oggi a gabbare i lavoratori e gli imprenditori, e non il contrario... le aziende perseguono il profitto e con il profitto si possono anche pagare le tasse... se tu chiedi il 65% di quello che produci l'azienda va altrove... non c'è altro da aggiungere
  • Diego DellaVega Utente certificato 4 anni fa
    L'UNIONE EROPEA Dice.................... LA DIRETTIVA EUROPEA dice.......... Ma stiamo parlando dell'ITALIA? Perché non dire chiaramente, che se io imprenditore de localizzò le mie attività, all'estero è perché il mio stato non mi offre nessuna condizione per rimanere in ITALIA? Gli imprenditori che sono nati 50 fa, oltre ad essersi arricchiti, Con i favori di uno stato compiacente, avevano la prospettiva di diventare senatori a vita. OGGI, con un stato VAMPIRO, l'unica prospettiva per noi imprenditori, è di rimanere morti di fame a vita. Cominciassero loro a fare del bene alla comunità, Europa su, euro giù, ma va a cagher!
    • rino lagomarino Utente certificato 4 anni fa
      Condivido. merda più merda meno, un buon motivo in più!
  • Giulio Ranalli 4 anni fa
    Delocalizzi? Allora, io Stato, ti sostituisco!! Il Propietario, persona física o giuridica, di una impresa che produce, in Italia, un buon prodotto, che ha un buon mercato, decide, per incrementare la sua percentuale di utilita’ , di delocalizzare all’estero, Romania, piuttosto che Vietnam…. E allora io, Stato, mi devo accollare gli oneri economici, di cassa integrazione, finche’ possibile, e poi quelli sociali dei lavoratori ormai disoccupati e delle loro famiglie. Ma allora ,io Stato, penso che forse e piu’ vantaggioso, económicamente e socialmente, espropriare , a prezzo di rottamazione, le strutture produttive, compresi macchinari e mezzi di trasporto, fare un bel pacchetto e consegnare il tutto ad una cooperativa formata dagli stessi lavoratori, aggiungendo, io Stato, i quadri dirigenziali e tecnici necessari, qualora ce ne fosse bisogno. La cooperativa dividera’ i guadagni tra i soci, che per anni hanno fatto quel buon prodotto che ha un buon mercato, e che ora e’ di loro proprieta’. Se sapranno valorizzare questa possibilita’, sono sicuro che avranno un futuro, e che costeranno molto meno allo Stato, sia económicamente che socialmente. E’ tempo di finirla con il bengodi della socializzazione delle perdite e la privatizzazione dei guadagni…socializzamo lavoro e guadagno … ma responsabilmente…niente aiuti di Stato , ne favori sul mercato…..una Produzione Socialista Responsabile…… http://www.giulio-ranalli-movimento5stelle.com/2013/01/31/delocalizzi-allora-io-stato-ti-sostituisco/
    • maria . Utente certificato 4 anni fa
      Se si incomincia con gli esporpri a "prezzo di rottamazione" si ottengo immediatamente due risultati: - fuga di tutti gli investitori esteri verso paesi che non espropriano, e conseguente caduta dell'entrata di capitale estero indispensabile per rilanciare l'economia. - totale blocco di qualsiasi nuovo investimento in Italia da parte di imprenditori italiani con conseguente aumento ( notevole) della disoccupazione.
    • anna v. Utente certificato 4 anni fa
      condivido in pieno: anzichè pagare mobilità e cassa integrazione facciamo in modo che, là dove possibile, gli operai possano riunirsi in cooperativa e sostituirsi alla proprietà e utiliziamo gli importi in agevolazioni anzichè in ammortizzatori: sono sicura che l'80% delle aziende ripartirebbero in 10 giorni
  • maria . Utente certificato 4 anni fa
    http://www.pbs.org/newshour/bb/nation/jan-june13/detroit_06-14.html Detroit ha annunciato che ristrutturera' il suo debito, cioe' NON lo paghera' tutto. Questo avra' naturalmente conseguenze negative sulle pensioni, ecc ,cioe' a tutto cio' legato alle finanze della citta'. Quando i politici fanno troppi debiti storicamente questa e' sempre stata la conclusione: I DEBITI NON SI PAGANO.
  • Alberto Cavallari 4 anni fa
    Mamma la TV, cacca, fango, cacca ci tira. Sto guardando Rai news 24, non so in quanti lo facciano. Solo pupù al movimento. Io sono con te, sempre. Ma Beppuzzo, visto che non vuoi andare giustamente in TV. perchè non coinvolgere qualche tuo alter ego potente che difenda il movimento? Beppo, io lavorerei gratis per te, o meglio per il movimento.......ma ho 2 figli piccoli, cazzarola non ho il tempo per poter aiutarti, per aiutare il paese se non con il voto. lo vorrei con tutto il cuore. Non ho nonni, non ho parenti che li possano tenere. La moglie ed io lavoriamo fortunatamente, su turni ovvio per coprire le 24 ore. Vorrei raccontarti la mia storia, ma alla ggggente non frega un caspita giustamente. Se hai voglia e tempo ti do il mio num. di cell ma non per farmi aiutare, ma per aiutare te ed il movimento. Non chiedo favori, vorrrei donarti il mio poco tempo a disposizione. Zio cammello, ma la Gambaro sa che sul logo del movimento c'è anche il tuo nome e cognome? ho detto tutto. E gli altri che la difendono hanno pensato a sta cosa? non me ne capacito. Vado in lettargo, notte raggazzi. Non mollate.
  • g. s. Utente certificato 4 anni fa
    Una delle cause della crisi del lavoro in Italia (oltre la svendita dei diritti dei lavoratori operata in 60anni dalla triade sindacale) è la "concorrenza sleale" che molti politici compiono da sempre alle imprese italiane. Dopotutto qualsiasi "onorevole parassita sociale", guadagnando oltre 250.000/anno e potendo contare su appoggi servili di "amici devoti" inseriti opportunamente nell'amministrazione pubblica, riuscirebbe a mettere su una qualsiasi impresa del cazzo per esercitare il solito "mafiopolio" in qualche mercato/settore nella sua circoscrizione.
  • vito asaro 4 anni fa
    volete la mia analisi del voto?gli interessati e,ualche aspirante servo hanno votato per i soliti noti.il popolo allo sbando se n'è rimasto a casa.tutti uelli che non sono andati a votare aspettano,solo,ualcuno che li guidi per cacciare i persecutori.
  • gaetano r. Utente certificato 4 anni fa
    E arrivato il momento di essere presenti sopratutto martedì
  • giorgio burdo Utente certificato 4 anni fa
    Io sono di sinistra, ma mi è piaciuto il post d'inizio.Infatti,in una fabbrica a cosa serve il padrone?
    • rino lagomarino Utente certificato 4 anni fa
      A legittimare l'esistenza dei Sindacati e dei sindacalisti, sennò potrebbero andare affanculo anche loro. Un risparmio in più. ti pare che ho detto una bestemmia? O mi confermi che siamo fermi al film "I compagni" di Monicelli anno 1963 ma retroambientato, cioè + o - agli albori dei carbonari o giù di lì. Roba da museo delle cere per intenderci. mi spiego ancora meglio: hai notato che nei due mesi successivi all'incredibile consenso di febbraaio al M5S, i Sindacati si sono oscurati restando nell'ombra mediatica? Solo da qualche settimana, dopo la fasulla votazione delle amministrative, sono tornati tutti alla ribalta, confortati anche dal vilipendio mediatico scatenatosi selvaggiamente sui 5S. Te n'eri accorto? Ciao
  • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
    C’era una volta l’Azienda Italiana. Uno dei suoi principali principi era “Le risorse umane costituiscono il patrimonio fondamentale dell’attività professionale – come di ogni attività, a tutti i livelli: sia essa quella dei singoli professionisti, sia quella di supporto dei collaboratori ai vari livelli”. Un bel giorno arrivò la “cultura competitiva”, che portò allo sviluppo di una feroce aggressività, e ad una serie di conseguenze negative, tanto per le persone, quanto per l’intera società. in cui l'Azienda operava. La cultura competitiva, con l’aiuto de Re e dei suoi seguaci, riuscì con l’inganno ad usurpare il trono della “cultura cooperativa” e mandò a morte la collaborazione orientata al bene comune, cioè di tutti. Vi ricordate le parole di Gmork, il servo del Nulla della Storia Infinita ? “Il Nulla è il vuoto che ci circonda, è la disperazione che distrugge il mondo e io ho fatto in modo di aiutarlo perchè è più facile dominare chi non crede in niente e questo è il modo più sicuro di conquistare il potere..." Non facciamoci sbranare dal Nulla e dai suoi servi !
  • Sebastiano TAFARO Utente certificato 4 anni fa
    Si è allucinante che ci gabbino con presunti aiuti alle imprese, mentre il problema è di rendere meno gravoso e più snello lavorare. Togliamo tutte le licenze ed autorizzazioni varie, sostituendole con semplici notifiche, soggette a verifiche da parte delle eventuali autorità, ma senza che queste impediscano l'inizio e la prosecuzione delle attività. Il punto principale è quello di abbattere IRAP, IVA, IRPEF ed invece si parla di rilancio con l'ulteriore aumento dell'IVA! Intanto i costi dei partiti e della politica restano invariati e ci si diverte ad ipotizzare abbassamenti delle pensioni e a demonizzare 5 stelle, con ignobile circonvenzione di sprovveduti (nel migliore dei casi) o di parlamentari in offerta ai migliori offerenti, con evidenti garanzie per il dopo. Forza e avanti a smascherare l'indecente mercato delle vacche e la mistificazione del 'fare' di un Governo che lascia tutto come prima. La riforma della Giustizia affidata alla conciliazione, fallita nei fatti a prescindere dall'obbligatorietà o meno, e ai giudici sussidiari è un'ulteriore abbaglio a scapito dei cittadini. Nessuna prospettiva di sostituzione delle dipendenze dall'estero, partendo dalle energie rinnovabili, e dalle banche. Del MPS non si sa più nulla?! Le spese militari inutile e devastanti, ma utilissime ai gruppi di potere americani, restano identiche; la TAV non si ferma, anche se da Trieste in poi non vi è nessun progetto di proseguimento. Nella ricerca in realtà non si investe ecc.
  • vito asaro 4 anni fa
    al punto in cui siamo,non abbiamo bisogno di movimenti,partiti,chiacchiere e blog vari.abbiamo bisogno di generali che coordino l'azione del popolo per sbarazzarci dagli schiavisti.l'italia non venne creata con le chiacchiere e,nemmeno il fascismo fu sconfitto dai lamenti.il m5s segue la via democratica:chi detiene il potere,se ne sbatte della via democratica.
  • mi sento responsabile .. 4 anni fa
    scende il nano nella grotta...buona notte.
    • mi sento responsabile .. 4 anni fa
      sorellina...stavo per chiudere, ma non so mica come e quando, a parte il suo commento sul marito morganatico, non mi risulta...son nano chi mi si piglia a me ;) notte soave, ciao
    • Danila R. Utente certificato 4 anni fa
      buonanotte fratellone, stavo leggendo un po di commenti!! ti sei sposato vitrtualmente con lei??? sei fortunato!!)))
  • Massimo Lafranconi Utente certificato 4 anni fa
    Il MoVimento tira a sinistra, questi che faranno il gruppo parlamentare nuovo è gente corrotta che avrebbe fatto l'alleanza con il Pd dal primo giorno, ci gioco la camicia che ci saranno i vari Zaccagnini, Currò etc. Beppe questi in realtà se ne vanno per la storia della diaria, avessimo fatto finta di nulla e si fosse semplicemente dimezzata l'indennità e restituito l'assegno di fine mandato forse non si sarebbe arrivati a questo. D'altro canto così sapremo chi sono quelli che meritano di essere ricandidati, speriamo che il governo cada e si vada ad elezioni presto così i traditori finiranno dove devono finire: a casa a ridersi il culo senza pensione
  • vito asaro 4 anni fa
    sandro pertini:i politici che non fanno uello che vuole il popolo vanno cacciati,anche usando pietre e bastoni.basta chiacchiere.
  • alessandro fossati Utente certificato 4 anni fa
    Consiglio a tutti di informarvi sul PM Paolo Ferraro,forse vi aiuterà a capire perchè ci troviamo(Italia e non solo),in questa delirante situazione,e a chi conviene tutto ciò(massoneria).Politica,magistratura,chiesa,esercito,informazione,hanno ormai in filtrazioni di tipo massonico,a tal punto che la verità continua ad essre insabbiata.L'attuale governo(PD/PDL/Monti),sono l'ennesima buffonata dei poteri forti.L'unica scusa che trovano è la solita storia dell'antipolitica,che dobbiamo essere uniti con questo governo,quando questo governo è l'ennesimo inganno democratico.Letta,Monti,Berlusconi,fanno parte del progetto di distruzione dell'Italia;per fare un esempio il tanto decantato presidenzialismo di Berlusconi,è quello a cui aspirava Licio Gelli il massone,e approvare una cosa del genere,vorrebbe dire dare una mano a questa ignobile società segreta.Licio Gelli e la P2 stanno ottenendo il loro scopo,il controllo assoluto del paese.
  • Patrizia C. Utente certificato 4 anni fa
    Cito testuale dal discorso di Letta nipote durante la riunione del Cdm: " .....lotta senza quartiere all'evasione fiscale che però vogliamo fare con un atteggiamento che non sia punitivo, ma che riesca ad essere un atteggiamento da fisco amico soprattutto nei confronti dei cittadini che hanno più difficoltà". L'avete mai vista voi una lotta senza quartiere non punitiva ? Pensate, avremo anche il "fisco amico". E' come dire "sarete ammazzati da un boia che è per la non violenza". Ma pensano proprio di parlare a degli imbecilli !
  • Gianluca T. 4 anni fa
    Bravi ragazzi...fateci sapere tutto...purtroppo noi siamo un popolo ignorante (me in primis) aggiornateci su tutto...non mollate...grazie grazie grazie
  • Marioli Bruno Utente certificato 4 anni fa
    Negli anni cinquanta, quando tanti italiani emigravano in cerca di lavoro si diceva che cio' era dovuto al fatto che l'Italia non aveva le materie prime, poi ci si accorse che ci si puo' arricchire trasformandole ancor più che avendone sotto i piedi, e ora che le industrie ce ne sono in abbondanza bisogna delocalizzarle perchè la manodopera da noi è troppo cara e i nostri prodotti non reggono il mercato! La verità è una sola: nel nostro paese tra banche, padroni, organizzazioni criminali ben conosciute, partiti politici incapaci, corrotti e venduti alla finanza internazionale e anche sindacati politicizzati, i cittadini comuni non sanno più dove sbattere la testa e non vanno nemmeno più a votare! Purtroppo un certo numero di coloro che hanno votato il movimento non hanno affatto capito la sua portata rivoluzionaria che presuppone un cambiamento totale di comportamento e dunque non ha ammesso che abbia rifiutato di entrare in una coalizione con i partiti tradizionali che non possono più adattarsi a questo cambiamento come è descritto nel programma del M5S.
  • Giorgio Polelli 4 anni fa
    Certe aziende che vanno all'estero ad investire devono essere tassate e devono lasciare prima in Italia gli aiuti che avuto, come succede negl'altri paesi...
  • Alberto Cavallari 4 anni fa
    Ola Beppe: "vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole e più non dimandare! cit " inferno Dante Alighieri". Credo di aver sintetizzato al meglio il nostro status. Abbattiamo Letta-rgo.
  • Danila R. Utente certificato 4 anni fa
    vive sepolto chi si consegna ad altri e chi all'altro che sepolto ha in se non potrò, dio, da me qualche volta sciolgliere le mie mani? F. Pessoa per i poeti del blog
    • Danila R. Utente certificato 4 anni fa
      non ci sono si facebook, ma saranno sicuramente bei lavori!!
    • mi sento responsabile .. 4 anni fa
      inzomma... sai invece che ci siamo fatti dare la pagina fb di manu, ci sono i suoi lavori, le sue borse...
    • Danila R. Utente certificato 4 anni fa
      ciao fratellone l'ho letta ora!! ne hai fatto una intrpretazione libera bellissima!!
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Ehila Danila, giusto in tempo per la buona notte! ciao cara stellina, buona domenica, Smack
    • mi sento responsabile .. 4 anni fa mostra
      sorellina, ciao come stai? quà fuggono tutti se scendi sotto ho voluto intepretar un pò la poesia di Hikmet che mi donasti un dì...
  • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
    Buona notte Cristiano, Luca, Nike, Danila (anche se non ci sei). Buona notte blog e ricordatevi: BOIA CHI MOLLA !!!
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Luca? Ci sei? Dai, lo so che ci sei! Mi fai andare a letto senza la tua buona notte??? Guarda veh ...
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Ok cristiano, vedrò di portarti anche un raggio di sole. Notte Notte Dani, ti ho salutato sopra
    • Danila R. Utente certificato 4 anni fa
      ciao stella io arrivo e tu vai? sigh!! buonanotte monica!!
    • mi sento responsabile .. 4 anni fa
      notte carissima monica, prendi il sole pure per questo nanetto..;)
  • Agostino Carnevale Utente certificato 4 anni fa
    Caro Beppe e cari tutti del M5*, anche se non sono nel tema del post, vorrei proporre a tutti gli attivisti e non, a tutti coloro che simpatizzano e non per il M5S, atutti coloro che se non avessero ancora avuto l'occasione , dicevo, vorrei proporre di affacciarsi alla filosofia zen, nelle biblioteche ci sono diversi formati per averne un'infarinatura, come ho fatto io, é stato veramente fantastico come ho potuto applicare alcuni insegnamenti nell'ambito del mio lavoro, nello sport che frequento, (la corsa a piedi), nella mia vita familiare e nei contatti sociali di tutti i giorni. Avevo un'idea un po' preconcisa dello zen ma mi sono bastati pochi capitoli per darmene una notevole chiarezza. Sono sicuro che farà bene a tutti poter vedere le cose da un altro punto di vista sopratutto la gestione dei sentimenti pere potere cosi affrontare i vari ostacoli, mediatici e conflittuali. Grazie Con affetto
  • Alex Scantalmassi 4 anni fa
    c'è stata una riunione segreta con una trentina di rappresentanti regionali, dove sebra che beppe e giamby abbiano chiesto a loro cosa non va questa è sopravvalutazione cronica, non lo sanno cosa non va cosi come non sapevano perchè le cose andavano quando andavano sono isolati PER SCELTA dal resto del mondo, sono le ultime persone a cui chiedere perchè la comunicazione non funziona più
  • emanuela b. Utente certificato 4 anni fa
    Dedicato a tutti noi che immaginiamo un mondo migliore http://www.youtube.com/watch?v=yRhq-yO1KN8 buonanotte!!!!
  • Maury P. Utente certificato 4 anni fa
    DOBBIAMO SCENDERE NELLE PIAZZE A MANIFESTARE CONTRO QUESTI VERMI!!!!!!
  • rino lagomarino Utente certificato 4 anni fa
    FUORI TEMA MA ATTUALE: Oggi assistiamo al deplorevole e sciocco atteggiamento da vecchia politica di una minoranza del M5S proprio quando necessita più che mai compattezza. Dovrebbe bastare questo per essere allontanata immediatamente, compresi gli eventuali sostenitori e tergiversatori, chiunque essi siano. Se ne andassero anche in 50, lascerebbero un po' di respiro al M5S,che già tanto fumo e polvere gli stanno sollevando contro le due finte coalizioni al governo. Queste infatti sono al tiro alla fune tra di loro, paralizzati nel mostrare muscoli di cartapesta. Cercano infatti di massacrare il M5S sul campo a loro più congeniale, quello mediatico con tutta la perfidia possibile. Stanno sparando nefandezze di ogni genere in TV: "il M5S allo sfacelo, allo sbando, si sta spaccando". In realtà i due finti alleati più lo sparuto e pietoso stuolo della finta opposizione dello zero virgola, non si accorgono che così facendo stanno solo comunicando alla gente di avere ancora un'enorme paura del vero voto dello scorso febbraio. Quando si vuole dare per spacciato il nemico solo qualche mese dopo che ha vinto, eletto prima forza politica italiana, c'è una forzatura talmente evidente che è persino imbarazzante. Quando il tiro alla fune col Pdl diverrà tale che la fune si spezzerà, perché le incongruenze di programma tra i due stanno diventando fuoco e benzina, quando cioè tutto esploderà, il primo a essere spazzato via sarà proprio il Pd senza più neppure la -L di riferimento. Il Centrosinistra infatti sta annaspando già ora in un guado senza vedere la riva, non hanno più veri leader, sono divisi all'interno più della vecchia DC, non hanno alcun vero programma se non quello di navigare a vista come hanno sempre fatto, mentre gli otto punti del Bersani sono durati quanto uno spot. In questo triste guado tra una Renziata e l'altra, tra un Forza Italia e altre mummie resuscitate solo per spaventare i babbei, chi andrà a fondo per primo? Non certo chi mira le stelle!
  • giorgio est (lacerba) Utente certificato 4 anni fa
    dobbiamo solo continuare ad essere onesti e sinceri, dare tempo al tempo, e tutti i nodi verranno al pettine... non avete scampo, l'onestà andrà di moda, anche se non vi piace! buonanotte a tutti ad majora!
  • Pierino G. Utente certificato 4 anni fa
    NON DOBBIAMO PERMETTERE CHE SI SPACCHINO I GRUPPI PARLAMENTARI M5S!! INVERTIAMO LA COSA. SPACCHIAMO NOI IL GRUPPO PARLAMENTARE DEL PC FACENDO LEVA SU TUTTI I SENATORI E DEPUTATI CHE HANNO LO SCHIFO DI GOVERNARE CON BERLUSCONI. SOLO COSÌ POSSIAMO CAMBIARE LA STORIA. CHISSA QUANDO SENNO CHI RICAPITA UNA SIMILE OCCASIONE!!!
  • enzo b. Utente certificato 4 anni fa
    INCREDIBILE!! Ci sono anche esponenti M5S che non sono pazzi fanatici o cagnolini scodinzolanti al padrone: http://www.movimentotorino.it/2013/05/quindici-punti-per-ripartire.html NOTA BENE!!!!! è un link a M5S di Torino, non all' Unità o a Repubblica.... Taci, che si intravede una luce in fondo al tunnel: fusse che fusse che alla fine qualcuno capirà che è in pieno delirio di onnipotenza.
    • Io Utente certificato 4 anni fa
      Beh, allora non tutti i grillini sono idioti. Fate santo quell'uomo.
  • Riccardo C. Utente certificato 4 anni fa
    Se non si possono portare capitali all'estero, tanto che alla frontiera fanno i controlli e spesso beccano qualche trasgressore, com'è possibile addirittura aprire LEGALMENTE un'azienda fuori dalla UE, con capitale italiano? O basta nascondersi nel cerchio magico della Santa Impresa per legalizzare ciò che per i comuni mortali è un reato?
  • Maury P. Utente certificato 4 anni fa
    VEDIAMO COSA SUCCEDE LUNEDI,NON ARRENDERSI MAI FORZA BEPPE!!!!
  • davide squitieri Utente certificato 4 anni fa
    Caro Grillo come Va??? Stai attraversando un momento un po' burrascoso!!!. Spero che quanto prima, chi ti si è rivolto contro, si renda conto e si vergogna di ciò che hanno fatto e ancora faranno. Mandali vi senza pensarci due volte!!!! Vai avanti caro Grillo, non ti scoraggiare. Ciao a presto
  • JUANVB 4 anni fa
    Adesso vado a dormire, ma lascio un episodio di guerra, della guerra in parlamento italiano e del tentativo di demolire dall'interno il Movimento. Basterebbe infiltrare tra i traditori uno o due Cittadini leali con il mandato elettorale, che strappino informazioni sulle offerte degli "sherpa" del pdmenoelle, posti in rai per parenti assunzioni nelle municipalizzate posti nei cda o futuri ministeri o sottosegretariati e chi più ne ha più ne metta, e poi sputtanarli con registrazioni della corruzzione morale e materiali che stiamo subendo. Sarebbe un bel colpo alla Le Carrè Buona notte a 5 stelle. TRADITORI ATTENTI FRA VOI CI SONO LEALISTI 5 STELLE.......SIETE SOTTO TIRO....AHAHHAHAHAHAHAH
  • Renato B. Utente certificato 4 anni fa
    COMUNICATO HAI CAPI gruppi GRIMI è MORRA ha stare quello che divulgano y vari TG sembrerebbe che una cinquantina di parlamentari 5* eletti da noi avrebbero intenzione di formare un nuovo partito ; ma questi credono veramente che li abbiamo mandati li X fare y CAZZI LORO roba da matti , lunedi sera mettete nome è cognome di tutti quelli che hanno tradito il mandato elettorato che poi ci pensiamo noi ha fare una visita domiciliàre .....
  • mi sento responsabile .. 4 anni fa
    controcanto c'è un albero dentro di me trapiantato dal sole le sue foglie oscillano come pesci di fuoco le sue foglie cantano come usignoli è un pezzo che i viaggiatori sono scesi dai razzi sul pianeta ch'è in me parlano una lingua che ho udito in sogno non ordini non vanterie non preghiere in me c'è una strada bianca le formiche passano coi semi di grano i camion passano col chiasso delle feste ma il carro funebre-è proibito-non può passare in me il tempo rimane come una rossa rosa odorosa che oggi sia venerdì di domani sabato che il piu' di me sia passato che resti il meno non importa (HIKMET) come vorrei che nascesse dentro a questo corpo tronco possente baciato dalla luna con le sue foglie lucenti come spade con le sue foglie splendenti come il verde dell'argento Secoli vorrei senza viandanti solo silenzio ed il fruscio del bosco nè voci nè rumori, solo la pace in me vorrei strapiombi e rupi ove nessun raggiunga il segreto posto vorrei che in me finisse il tempo il tempo doloroso d'ogni giorno e che di me restasse solo un albero fronzuto (il nano)
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Cris ho letto che ti sei sposato, virtualmente... congratulazioni! :))) Lascia perdere le sinistre, non sono granchè
    • mi sento responsabile .. 4 anni fa mostra
      monica, di sublime sai chi c'è vero? soltanto lei... io mi ripeto, spreco inchiostro, tastiera e carta... la metti la tua sulle sinistre in chiro per favore, mi piace. luca, guarda che devi far il compito pure tu...voglio dei versi, studia, suda, ma voglio risultati...
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      notte nicke!!!
    • mi sento responsabile .. 4 anni fa mostra
      niche, dolcissima sia la tua di notte, vorrei legger ancora versi tuoi..il nano giura su quel che è di piu' sacro a questo mondo, nacqui su questo bolg...
    • nike di samotracia Utente certificato 4 anni fa mostra
      ma come fai a dir che sei nato poeta solo col blog... notte (o, ho scritto o) a tutti. ci si sente domani, marito permettendo!!
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      grande cris!!!
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Ecco, quando ti dico che i tuoi scritti sono sublimi, intendo dire proprio quello!
  • davide squitieri Utente certificato 4 anni fa
    Ciao Beppe
  • Chemy75 Utente certificato 4 anni fa
    Non ancora tutto è perduto... se si forma un gruppo separato che anche solo potenzialmente potesse formare una maggioranza con il PD, la sola paura di ciò potrebbe evitare che il PDL introduca ad minchiam porcate in qualsiasi legge, decreto legge o decreto legislativo e che il PD sia costretto ad accettare tali porcate senza fiatare... Siamo ancora in tempo per fare qualcosa di costruttivo!!!!! Portiamo avanti il nostro programma e cerchiamo di infilarlo di traverso ovunque!!!!
  • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
    non esiste una sinistra in Italia da almeno 20 anni!!!d'alema è il personaggio che ha affondato ogni concetto di sinistra in Italia!!a seguire tutti gli altri!solo un pazzo può credere che esista una sinistra nel nostro Paese che abbia rappresentanza attuale in parlamento!!e non parlatemi di vendola ovviamente,per favore!!la destra mi fa schifo da sempre,quindi esiste un solo soggetto chiaro,il M5S !!!
    • Danila R. Utente certificato 4 anni fa
      luca questa sera ho il dente avvelenato!!!))) ad una cena tra amici piddini e di sel non sai quante me ne hanno dette!!! ma mi sono difesa alla grande!!!!)))))
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Luca, cosa succederà adesso? Altri dissidenti... sta diventando insopportabile, è uno strazio :(
  • Maury P. Utente certificato 4 anni fa
    CI STANO MASSACRANDO, LA TV
  • giorgio est (lacerba) Utente certificato 4 anni fa
    E' il cieco che guida il cieco E' la polizia che raccoglie criminali Allora, dov'è la speranza e Dov'è la fede e l'amore? Cos'è che mi dici? L'amore illumina il tuo albero di Natale? Il minuto dopo bruci un fusibile (e perdi la testa!) E il canale dei cartoni animati diventa il telegiornale Se Dio mandasse un segno Se Dio mandasse i suoi angeli Dove andremmo?
  • Giovanna Pellegrini 4 anni fa
    Aiutare le imprese per evitare la dilaniante disoccupazione e soprattutto garantire che altre famiglie non si trovano in condizione di dover scegliere se pagare le bollette o mangiare è solo questo il dovere di uno Stato di diritto!!! Evitare che vadano ad investire all'estero e rendere appetibili gli investimenti in loco!!!
  • Marcello M. Utente certificato 4 anni fa
    E' il sudore che alimenta il torrente. E' il lavoro che fa le dighe, che gira i bulloni e, la sera, accende i lampioni. Il lavoro che ti campa, che soffri, che lotti, che ci vai anche a puttane, dopo l'ennesima birra perché l'hai perso. Il lavoro che ti uccide, che ti salva, che t'apre gli occhi, la gola, e urli. E' il lavoro: portalo in piazza!
    • nike di samotracia Utente certificato 4 anni fa
      notte marcè, quindi a martedì in piazza, col lavoro...se non c'annnamo noi de roma ...
    • mi sento responsabile .. 4 anni fa
      bellissima marcello...notte
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      Serena è il mio secondo nome ;) Buona notte stella
    • Marcello M. Utente certificato 4 anni fa
      'Notte, Monica. Stai serena. Saluta gli altri. A domani.
    • Monica R. Utente certificato 4 anni fa
      E vai Grande! Motivante e chiara, mi piace :)
  • Matrix 37 Utente certificato 4 anni fa
    Se facciamo un Governo nuovo non viene messo in croce nessuno...
  • Carlo Maiello Utente certificato 4 anni fa
    Caro Beppe, sono completamente d'accordo con te vorrei solo aggiungere che tutti coloro che hanno delocalizzato un