Nessuno tocchi le guardie ecologiche volontarie

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Portavoce bresciani del Movimento 5 Stelle*

La provincia di Brescia e Regione Lombardia con gli assessori Peli e Fava attaccano le Guardie Ecologiche Volontarie con assurde e vergognose dichiarazioni. La loro colpa? Molto semplice: controllano e sanzionano chi commette illeciti contro l’ambiente. Provincia e Regione le attaccano, noi le difendiamo.

Chi sono le G.E.V (Guardie Ecologiche Volontarie)? Sono cittadini che volontariamente e gratuitamente, dopo aver superato un corso di abilitazione di Regione Lombardia ed essere state nominate dal Prefetto, offrono un servizio di vigilanza ambientale: controllano e sanzionano gli illeciti ambientali. Sono guardie giurate, hanno quindi alcune prerogative dei pubblici ufficiali: chi contrasta il loro operato o oppone resistenza può essere denunciato per reati gravissimi.

Gli ultimi governi hanno progressivamente smantellato il sistema dei controlli ambientali, togliendo personale e risorse, e le GEV rappresentano l’ultimo baluardo nella vigilanza: se non ci fossero loro, praticamente non esisterebbero certi tipi di controlli ambientali. Come quelli sullo spandimento dei liquami zootecnici nelle nostre campagne, che inquinano pesantemente le falde soprattutto con i nitrati.

Partiamo dai dati: nel 2017 sono giá 37 gli illeciti segnalati nella nostra provincia negli spandimenti di liquami zootecnici nei campi, contro i 40 di tutto il 2016. Come mai questo aumento? Perchè col nuovo anno sono entrate in azione 40 nuove GEV. Perchè finalmente qualcuno controlla cosa viene buttato nei nostri campi dagli agricoltori e allevatori in particolare.

E come spesso accade in questo Paese alla rovescia, chi controlla viene attaccato e delegittimato, quasi sempre con tesi assurde e ridicole.

Primo esempio: l’assessore provinciale Diego Peli minaccia di sospendere i controlli agli agricoltori perchè esige che i soldi derivanti dalle sanzioni delle GEV restino alla provincia...e si accorge adesso di questo “problema”? Proprio ora che i controlli stanno dando i primi frutti, tra le mille forme di protesta possibili, l’unica che gli salta in mente è fermare i controllori? Normale vero? Assolutamente no, anche perchè la provincia organizza e coordina le guardie ma non ha alcun potere di impedire loro determinate attività assegnate dalla Regione.

Secondo esempio: l’assessore regionale Gianni Fava che, come si legge sulla stampa, praticamente manda a quel paese la richiesta di soldi alla provincia di Peli e accusa le GEV di incompetenza, di essere vessatorie verso gli agricoltori, di non saper fare il loro mandato. L'assessore o dimostra che realmente sono incompetenti o deve smentire queste accuse calunniose verso cittadini che operano per il bene comune senza alcun ritorno. E il bello è che è la regione stessa che istruisce le GEV, quindi se realmente fossero incompetenti, la colpa sarebbe dell’istituzione che Fava rappresenta, quindi anche sua.

Due assessori si fanno la “guerra” e in mezzo ci sono le guardie ecologiche...uno che le vuole fermare e l’altro che le accusa di incompetenza. È un teatrino con l’unico l’obiettivo di screditare e fermare le GEV. A tutto vantaggio di chi danneggia l’ambiente.

Terzo esempio: ieri la Coldiretti Lombardia ha inviato alla commissione agricoltura regionale una lettera in cui chiede apertamente la soppressione delle GEV, o in alternativa che vengano tenute lontano gli agricoltori. Per la serie: noi dobbiamo fare quel cavolo che vogliamo e che nessuno ci rompa le scatole. La Coldiretti fa gli interessi degli agricoltori o di chi commette illeciti?

Le GEV sono nella realtà dei fatti le uniche a controllare l’uso dei reflui zootecnici nei campi e la Coldiretti chiede che vengano soppresse! Ci sarebbe solo da vergognarsi.

In mezzo a tutto questo l’assessore regionale all’ambiente Claudia Terzi rimane zitta. Il suo assessorato cura la formazione delle GEV e le finanzia, dovrebbe quanto meno difenderle e replicare alle accuse di incompetenza del collega Fava oppure dire alla Coldiretti che la loro richiesta è semplicemente ridicola. Assessore Terzi, vogliamo dire qualcosa??

Che nessuno offenda o provi a fermare chi mette la propria persona al servizio dell’ambiente, per difendere chissà quali interessi. Gli agricoltori e allevatori non sono vessati dai controlli, ma da un sistema agricolo perdente in cui gli unici a non guadagnarci sono loro e li mette alla mercè di tutti, dalla industria alla politica

Nell’attesa del prossimo governo a 5 stelle, in cui lo Stato tornerá a fare lo Stato e garantiremo ogni forma di controlli per la tutela dell’ambiente, ringraziamo le GEV per il loro operato e le difendiamo da chi non le vorrebbe più vedere, anzi, che siano da esempio per altri cittadini affinchè aumenti il loro numero per la tutela delle nostre campagne

*Giampietro Maccabiani, Vito Crimi, Dino Alberti, Claudio Cominardi, Giorgio Sorial, Tatiana Basilio, Laura Gamba

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • jugfhr ddfzgehr Utente certificato 4 giorni fa
    Buongiorno Questo messaggio è per gli individui, i poveri, o coloro che hanno bisogno di un particolare prestito per ricostruire le loro vite. si è pronti a promuovere la ricerca le vostre attività, sia per un progetto, o per comprare un appartamento, ma si sono vietati in banca o il file è stato respinto in banca. Ho ottenuto un prestito: 284.000 euro con quella persona .... si tratta di una persona seria. e-mail di contatto ...... beatriceballey@hotmail.com
  • Angelo hot Utente certificato 4 giorni fa
    Salve, signor Delbario. Solo Dio vi ringrazio per tutto quello che fatto per me. Dio vi benedica per il prestito che io faccia. Grazie mille. Ho già parlare si ha molti dei miei amici e uno di loro ha già detto che lei era soddisfatta con il vostro servizio. Congratulazione. Chi vuole lui a confidare il suo indirizzo email è: E_mail: delbarioalexio@gmail.com
  • Nina cool Utente certificato 4 giorni fa
    Buongiorno signor Delbario. Grazie per tutto il vostro sostegno nella vita della mia famiglia. Il prestito di 50.000 euro che mi hai fatto cambiare la mia vita. Grazie. Lo ha reso fiducia. la sua e-mail è E_mail: delbarioalexio@gmail.com
  • Angelo hit Utente certificato 4 giorni fa
    Signor Delbario. Come stai? Volevo solo ringraziarvi per il prestito di 300.000 euro che io faccia. E io ringrazio Dio per avermi portato dia la forza di fidarmi di te. Grazie per tutto quello che hai fatto chi ha bisogno. Lo ha reso troppo fidarmi di te. Ci sono brava persona. Contatto email: E_mail: delbarioalexio@gmail.com
  • Catérine kiss Utente certificato 4 giorni fa
    Ciao Signor DelBario. Grazie mille per il prestito di euro 500.000 che mi hai fatto. Esso ha cambiato la mia vita. Attualmente guido una marca di auto Ferrari e comprare una casa e sono felice con tutta la mia famiglia. Questo signore è davvero speciale. Esso ha cambiato la mia vita. Puoi fidarti di lui dopo la revisione del mio file, ho ricevuto il bonifico bancario entro 72 h. La sua e-mail è: E_mail: delbarioalexio@gmail.com
  • Silvano Bovi Utente certificato 5 giorni fa
    Sono assolutamente d'accordo che non si tocchino queste guardie volontarie, anzi auspico che ce ne siano sempre di più visto il poco rispetto dei cittadini per l'ambiente. Io abito a Scanzorosciate BG. abbiamo dei parchi bellissimi, ma purtroppo per l'inciviltà di alcune persone che posseggono cani non raccolgono le deiezioni e finalmente la settimana scorsa sono andato con la mia carrozzina elettrica a fare una passeggiata e hò visto una di queste guardie, mi sono fermato a complimentarmi per questo servizio e a ringraziarlo.
  • Sasa 6 giorni fa
    Vicino a casa mia, per l'esattezza a Boffalora (parco del Ticino) c'è una pozza d'acqua recintata dall'ente dei rifiuti locali che sprigiona un odore orribile , con un cartello che indica " aria a rischio biologico" con il classico segnale del caso. Vi prego G.E.V. fate qualcosa!
  • ALICIA love Utente certificato 6 giorni fa
    La vita è molto semplice se noi non cerchiamo di rendere complicato. Questo è così è rendere la vita più facile e aiuta voi di non perdere la speranza che il signor DelBARIO Alexio mette ha disposizione di coloro che possono pagare di nuovo e ha chiunque soddisfano le condizioni dei prestiti che vanno da 500 a 50.000.000 milioni di euro. Interviene anche per investimenti a breve termine, le risorse e a lungo termine al fine di aiutare a pagare i tuoi debiti. Signor DelBARIO è in relazione a una banca per facilitare e rendere sicure le transazioni. È in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia, che lo rende più affidabile. Si lascia una possibilità di dialogo tra le procedure di pagamento e tasso. Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattarci da E-mail: delbarioalexio@gmail.com
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 6 giorni fa
    BUON POMERIGGIO. A TUTTI.
  • Italo Pelizzola Utente certificato 6 giorni fa
    Ci puo sempre essere una persona che abusi dell'autorita` che gli e` stata concessa per far rispettare le leggi. In questo caso non c'e` distinzione tra poliziotto o GEV, entrambi sono pubblici ufficiali. Ho conoscito Gev che hanno abbandonato, riconsegnando il tesserino, perche i loro rapporti non venivano per nulla considerati, rendendo nullo lo sforzo, l'impegno personale e i risultati sul territorio controllato. Lasciate che le GEV lavorino perche non possono che fare del bene al territorio e se qualcuno sbagliera dovra essere richiamato e se il caso espulso.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 6 giorni fa
    I controlli ambientali non sono mai troppi. Di sicuro in Italia sono troppo pochi. Diminuirli ancora sarebbe criminale.
  • Samuel Corazza Utente certificato 6 giorni fa
    attenzione a far fare il lavoro del poliziotto alla gente comune...
    • Italo Pelizzola Utente certificato 6 giorni fa
      Il poliziotto e` una persona comune che ha fatto un corso per svolgere il suo compito. Idem per le GEV. Entrambi i ruoli sono utili alla comunita` se vengono esercitati in coerenza alle leggi che sono tenuti di far rispettare.
  • Aldo B. 6 giorni fa
    Eppure soffia- P. Bertoli E l'acqua si riempie di schiuma, il cielo di fumi La chimica lebbra distrugge la vita nei fiumi Uccelli che volano a stento, malati di morte Il freddo interesse alla vita ha sbarrato le porte Un'penisola intera ha trovato nel mare una tomba Il falso governo ha voluto provare una bomba Poi pioggia che toglie la sete alla terra che è viva Invece le porta la morte perché è radioattiva Eppure l'eco-volontario esiste ancora Spruzza l'acqua sulle strade pien di broda E sussurra canzoni tra le foglie E bacia i fiori, li bacia e non li coglie. Un giorno il denaro ha scoperto la guerra mondiale Ha dato il suo putrido segno all'istinto bestiale Ha ucciso, bruciato, distrutto in un triste rosario E tutta la terra si è avvolta di un nero sudario E presto la chiave nascosta di nuovi segreti Così copriranno di fango persino i pianeti Vorranno inquinare le stelle, la guerra tra i soli I crimini contro la vita li chiamano errori Eppure l'eco-volontario esiste ancora Spruzza l'acqua sulle strade pien di broda E sussurra canzoni tra le foglie E bacia i fiori, li bacia e non li coglie. E tutela pure le campagne tien curati i fianchi delle montagne E scompiglia i burocrati tra i cavilli Corre a gara coi governi imbecilli Eppure l'eco-volontario esiste ancora
  • Galleni Federico 6 giorni fa
    Chiedo perdono! Non mi è molto chiaro questo post! Quale danno arrecherebbero i reflui della zootecnia, spargendola nei campi come fertilizzante. Immagino che come reflui si intenda il risultato degli escrementi e delle urine rilasciate dagli animali e dai residui dei loro giacigli e cibo? Non capisco quale danno possa arrecare questa pratica. Anzi la trovo corretta. Meglio questo come fertilizzante che i prodotti chimici che inquinano e creano problemi con il tempo ai terreni, rendendoli improduttivi. Cosa c'è di meglio di una sano letame di animale le concimare le nostre produzioni agricole? Magari tutti adoperassero certe pratiche antiche e poco inquinanti.
  • Giuseppe Rossi 6 giorni fa
    Sottoscrivo per intero quanto detto nel commento precedente. Sono Agricoltore e da sempre ho rispetto con l'ambiente e so benissimo cosa vanno a fare la maggior parte di quelle guardie, che vanno ad applicare burocraticamente quanto descritto da norme varie, scritte a loro volta da burocrati incompetenti. Su tantissimo che ci sarebbe da fare per l'ambiente questi se la vanno a prendere con gli agricoltori che concimano il terreno con il letame anziché con i concimi chimici ??????? Fermateli, basta, il M%S sta diventando il ricettacolo di gente estremista, incompetente ottusa ed assolutista. Il M5S si dovrebbe mettere a disposizione per garantire un nucleo di verifica veramente competente per distinguere chi inquina veramente da chi effettua attività agricola. Fermatevi, non accetteremo la vostra ottusa prepotenza, non diventeremo i vostri schiavi, e ovviamente non vi voteremo più.
    • Adelaide C. Utente certificato 6 giorni fa
      Ma ti ha punto qualche scorpione? Eh, calma,suvvia.
  • Maurizio Rizzi 6 giorni fa
    Non riesco a capire. Mi hanno sempre detto che le concimazioni naturali sono le migliori. Forse esiste una legge che stabilisce le quantità e gli agricoltori non la rispettano? Non so . Parliamone.
  • Domenico . Utente certificato 6 giorni fa
    Non solo l'agricoltura, ma tutta l'economia italiana è messa in crisi dall'asfissiante presenza dei controlli e dei controllori. I quali trovano il loro terreno di coltura nella giungla di leggi e decreti che l'Europa e l'Italia producono in quantità industriale. Da migliaia di anni gli agricoltori hanno scoperto l'utilità dei concimi animali per rendere feconda la terra. E non sono così sciocchi da eccedere con questa pratica in modo da danneggiare i terreni ed i raccolti, dei quali vivono. Dei figli di papà, talebani dell'ecologia, per il solo fatto di aver fatto un corso di formazione, non dovrebbero avere alcun diritto di insegnare agli agricoltori come si fa il loro mestiere. Potrebbero farlo solo dopo aver passato qualche anno a lavorare la terra, in modo da capire di cosa si parla. Il motto di queste GEV, come di molti altri controllori potrebbe essere: "Rompo ergo sum".
  • Vincino Fivestar 6 giorni fa
    Dopo aver eliminato le Guardie Forestali, ora vogliono eliminare anche le G.E.V., per poter fare, sempre più e con la sicurezza dell'impunità, tutto ciò che a loro pare e piace. Puri e semplici delinquenti. Speriamo, e cerchiamo di fare in modo che non ci riescano. Anzi, cerchiamo di rinforzare al massimo questo Corpo di Volontari, dotandoli di tutto ciò che possa servire loro, per svolgere al meglio la loro Missione, la loro Opera di grande valore sociale.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus