Il governo mette la penale: 100 euro per cambiare operatore telefonico

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
penale_telefonino.jpg

"Cari cittadini, usate un telefonino? Usate Internet a casa? Qualche volta guardate la pay per view? Il governo Renzi vi ha fatto un bel regalo con il decreto competitività. Ci sono delle novità che vi riguardano molto da vicino. Mentre prima per cambiare operatore telefonico si spendevano solo le spese vive, tecniche, di disattivazione del servizio, oggi per colpa di Renzi andremo invece a pagare oltre 100 euro. Ci sarà una penale se il cliente vorrà cambiare operatore telefonico. Oggi si paga zero, domani si pagherà 100. Questo non vale solo per i telefoni, ma anche per Internet e pay-tv. Una norma di buon senso, che naturalmente andava a favore dei cittadini, in questo decreto del governo Renzi viene ribaltata, e quindi oggi sarà più difficile, si pagherà di più per passare da un operatore all’altro e gli svantaggi saranno per i cittadini. Ancora una volta vengono protetti i grandi operatori telefonici. Cancelleremo questa norma!" M5S Parlamento

Update: Il MISE tiene a precisare che non ci sono penali per chi cambia gestore di telefonia, le penali sono riservate a chi cambia con in corso una promozione. Esiste un italiano che abbia stipulato un contratto base, e senza promozione? Ennesima presa in giro.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Daniela 2 anni fa
    Perdonate, Non sono ferrata in materia cambi gestori, anche se e' una cosa che ho fatto da pochi mesi perche' mi sono accorta nel tempo che il mio vecchio gestore, Omnitel, ha cambiato il mio piano tariffario, sottratto promozioni e fatti cambi arbitrari, senza chiedermi il consenso, e ovviamente, senza pagare penali, ma, vorrei capire dove finisce la concorrenza, in questo modo,e dove va a finire il mio diritto di sottrarmi ad un operatore che non mantiene il contratto pattuito.E l'Adiconsum che fa? Dorme? Nel diritto commerciale dovrebbero esserci tutele ai diritti di recessione da un contratto truffaldino nei suoi effetti.Che fine fanno questi diritti? Io ho due figli sui 20 anni,che cambiano promozione , piu' che operatore,ma una famiglia non e' giusto che paghi balzelli continuati, come mi tutelo da queste amenita' renzian - debilitanti? Scusatemi, ringrazio per ogni chiarimento a riguardo.
    • Giancarlo Bonetti 2 anni fa
      L'Adiconsum è l'Associazione a difesa del Consumatore, non è una istituzione pubblica. Di battaglie ne ha fatte tante. Molte di queste ne ha vinte. Non è soltanto l'Adiconsum che deve sbattersi per queste cose, sono i cittadini che devono svegliarsi. Specie quando vanno a votare...
  • Paolo Carboni 2 anni fa
    http://www.bufale.net/home/bufala-il-governo-mette-la-penale-100-euro-per-cambiare-operatore-telefonico-bufale-net/
  • MARIOMINCARINI 2 anni fa
    Cento euro di tasse se si cambia il gestore dell telefonia? Ma dove sta' il problema?In genere e' la concorrenza nel settore in questione a contattarci per offrirci condizioni piu' vantag- giose di quelle che abbiamo.Ma tenuto conto dei rischi che il cliente corre nel cambiare compagnia e evidenziando che alla fine chi ci guadagna sempre e il gestore e lo Stato,e tenuto conto che le normative attuali non hanno mai fatto un transito completo all'interno del settore in questione con lo scopo di tutelare il consumatore finale,molto diverso invece per quanto riguarda la parte fiscale.Quindi e' opportuno che ogni cliente si tuteli in maniera da non ricevere fregature.Pertanto nel momento in cui un'azienda di telefonia ci chiede il passaggio alla sua compagnia, perche' riesce a convincerci che e' piu' con- veniente di quello che attualmente abbiamo, noi per prima cosa dobbiamo chiedere al nuovo gestore di farsi carico delle 100 euro obbligatorie per cambiare compagnia,importo da scontare sulla prima bolletta telefonica,esempio:se l'importo della stessa e' superiore a cento euro si addebita solo la parte eccedente la somma in questione,se invece e' piu' basso come importo si finira' di scontare con la successiva o oltre.Ovviamente il tutto ben definito nel contratto che si andra' a sottoscrivere e con la clausola che se anche si dovesse cambiare gestore in futuro non potra' mai richiedere le 100 euro indietro perche' sono soldi che vanno allo Stato,sperando che il gestore accetti le condizioni.Sicuramente qualcuno che cercava settori da colpire fiscalmente pur essendo gia' eccessivamente tassate e valutando che in un anno sono milioni gli utenti che cambiano fornitore, su cinque milioni di clienti che effettuano il passaggio della telefonia si ha un transito di mezzo miliardo di euro diretti nelle casse dello Stato.
    • luca cannone 2 anni fa
      e mi vuoi far credere che loro si assumono la responsabilità di pagare per il cambio? allora potevamo farlo anche prima, no? Sono tim, voglio passare a vodafone per esempio, fino a ieri il cambio veniva quanto 19 euro circa, almeno io ho pagato così per passare da 3 a vodafone, ma allora secondo il tuo modo di pensare io avrei potuto dire, pagateli voi i 19 euro se volete che diventi vostro cliente. Non è mai stato così e nn lo sarà mai, quindi alla fine quella che ci rimette sei te.
  • stefano b. Utente certificato 2 anni fa
    nulla e nuovo sotto il sole .... ma la penale per gli operatori che cambiano il piano tariffario durante il corso di promozione????? quella no....???????? comunque e la solita storia di tnti anni a qui il governo metteva una piccola tassa sui industriali e poi di nascosto dava l opportunita di rifarsi sui propri operai del doppio naturalmente questa in sordina mentre la piccolissima tassa sui industriali era in grancassa
  • Vincenzo D'Urzo 2 anni fa
    Da quello che ho letto si parla solo di penale EQUA per disdette anticipate! In altri termini si tratta di disdette di contratti con durate minime previste dall'operatore e SOTTOSCRITTE dall'utente a fronte di benefits che possono essere l'uso gratuito del telefonino,o del modem etc. o di tariffe scontate per un periodo iniziale (di solito 6 mesi o un anno) a fronte di una durata MINIMA dei contratti in questione. Perciò, se il legislatore si preoccupa di tutelare l'utente contro penali troppo esose mi sembra fatto bene. Dov'è allora lo scandalo? Non è più scandaloso mistificare la realtà al solo scopo di sobillare l'opinione pubblica contro chi è al governo? Cioè oggi Renzi, domani non si sa: ma tanto per voi è lo stesso, basta che si parli contro qualcuno!
  • ErlKoniG 2 anni fa
    Al solito bufalazze per nascondere la voragine del nulla politico che siete diventati: http://www.bufale.net/home/bufala-e-precisazioni-cambio-operatore-telefonico-tornano-le-penali-bufale-net/
  • Andrea Zanella Utente certificato 2 anni fa
    La precisazione è straordinaria! Ci prendon per deficenti? Chi, al giorno d'oggi, non ha un offerta in corso? Pazzesco!
  • Gesualdo Gustavo 2 anni fa
    governo renzi paga tangente agli operatori telefonici e affossa liberalizzazioni e garanzie per i cittadini-utenti
  • Ermes V. Utente certificato 2 anni fa
    Fantastico
  • Armando Stasi 2 anni fa
    Qui ci si dimentica di una cosa non precisata nell'articoletto. Si parte dal presupposto che la norma precedente sia ottima. Sbagliato!!! Fa cagare anche quella. E' fumosa e spesso sfruttata dalle compagnie per far pagare costi di disattivazione o altre amenità senza motivo. Soluzione? Diffide varie e citazioni in giudizio. Ma chi è che si prende la briga di fare tutta la trafila legale? Statisticamente conviene alle compagnie, basta prendere in considerazione le numerose multe che hanno ricevuto dall'autorità garante. Quindi, ragassuoli, anche se questa è peggio va modificata anche quella precedente. Ma l'avete letta? Inoltre, qualcuno qui suggerisce che per risolvere il problema non bisogna aderire alle promozioni. Ammazza che soluzione, immagino che sia frutto di una lunga riflessione. Peccato che per far qualcosa fuori da una promozione (vincolo di permanenza nel contratto) paghi il doppio se non il triplo, sempre che ci sia ancora rimasta qualche offerta senza vincoli. La soluzione è una sola: implementare la banda larga e togliere definitivamente la posizione dominante a telecom, punto.
  • Stefano Gavina 2 anni fa
    Premessa ho lavorato e lavoro tuttora nelle TLC come consulente, quindi ho una visione globale del problema.In Italia c'è un solo vero carrier Telecom Italia, tutto il resto si appoggiano pur in modalità diverse alla sopracitata.In una condizione del genere si sviluppa quello che in gergo viene chiamata massima concorrenza: Telecom garantisce un massimo di 1 a 7 ovvero su un canale DSL un massimo di 7 client, tutti gli altri operatori partono da 1 a 20 a salire. Nulla di strano quindi se vi ritrovate con una banda dati striminzita.Tutti gli operatori affittano la banda dati da Telecom che non fa loro certo prezzi di favore...anzi...non solo. Questo per quanto concerne la rete dati/voce su fisso. Su mobile è una vera giungla: ampie porzioni di territorio sono scoperte dal servizio 3G (ci sono aziende che sono dovute ricorrere al satellitare per ovviare all'inconveniente) perché ritenute dai vari uffici finanziari poco appetibili e quindi lasciate a se stesse, con servizi voce/dati al limite del ridicolo. I 4 carrier italiani ormai puntano all'integrazione fisso mobile per rientrare dei costi di promozioni al limite dello scellerato (i costi del mobile sono pari se non superiori a quelli del fisso parlando di manutenzione e questo grava specie su quei carrier che non hanno strutture adeguate sul fisso sul quale girare il traffico). Per anni diverse compagnie hanno "regalato" contratti telefonici da favola per anni. E per farlo hanno dovuto abbassare gli standard qualitativi. Infine la penale: basta non aderire alle promozioni, evitare di acquistare telefoni da € 1000 pagandoli 25 € al mese e non avrete limitazioni di sorta sul cambio operatore. Per esperienza personale quando sei un cliente fuori dalle promozioni sei trattato con i guanti: chissà perchè??????
  • Andrea Caroli (elettrociccio) Utente certificato 2 anni fa
    La precisazione a fondo articolo non cambia nulla perché è difficile che qualcuno receda da un contratto se soddisfatto! Vogliamo ricordare che sono proprio le aziende a non rispettare per prime i contratti e a far pagare anche "in promozione" più del valore del servizio?!! Esperienza personale traumatica con libero, ma ne ho lette tante anche peggiori. Tra parenti, amici e conoscenti continuo a vedere solo disservizi, fra i più gettonati le linee adsl a velocità inferiori a un terzo di quella dichiarata (già di per se tra le più lente del mondo), si tengono parte della banda per rivenderla!!! Con questa legge le compagnie telefoniche hanno in regalo la gallina dalle uova d'oro, basta fare come hanno sempre fatto, ovvero: offrire un contratto promozionale, rendere un servizio pessimo (che già è un bel guadagno!), attendere la recessione del cliente "disperato" e conseguente introito complessivo equivalente a un contratto non agevolato. Nei confronti di chi preferisce "abbozzare", la garanzia di poche scocciature e nessun impegno verso il cliente.....'na manna!!! Purtroppo gli utenti che portano avanti delle denunce in Italia sono in proporzione pochissimi e gli operatori telefonici lo sanno!
  • Agostino Silvestre 2 anni fa
    Beppe, disattiva la promozione e cambia gestore semplice.
  • PAOLO CARBONI 2 anni fa
    CIAO CARI, MERAVIGLIOSI! ALLORA IL BAMBOCCIO! BUFFONE!INFAME! LOBBISTA!STRONZ! VUOLE DEI CALCI NEL POSTERIORE? PERCHE' SE CONTINNUA COSI' A MILIONI I CITTADINI LO ANDRANNO A PESCARE E GLI FARANNO SMETTERE DI FARE STRONZATE! A SFAVORE DEL POPOLO! C'E' NE SEMPRE UNA NUOVA! VI PREGO, FACCIAMOLO SMETTERE, NO RIPETO NO! ALLE "100 EURO", PER CAMBIARE OPERATORE ALTRIMENTI, ANDREMO SU INTERNET, COME FANNO AL'ESTERO QUAL'E' IL PROBLEMA. CI VUOLE UN DECODER PER RICERCA DI SATELLITI PREDISPOSTI, TI MONTI UNA MINI PARABOLA METTI LE COORDINADE E VOILA' VAI DIRETTAMENTE SU INTERNET A COSTO ZERO A 80 MEGA! GLI STRANIERI IN ITALIA E ALL'ESTERO SONO PIU' AVANTI DI NOI!!PS: SE NON SE NE VA' LO VADO A CACCIARE DI PERSONA CON LE MIE STAMPELLE! SU DI UNA, NELLA MANIGLIA, CI HO MONTATO UN CONDOR, PREDATORE! PER CENTRARE LE CORNA, DEL BALBUZZIENTE TOSCANO. HO VOGLIA DI FINIRE GLI STUDDI E MI PIACEREBBE RIUSCIRE AD ENTRARE LA DENTRO, VI FAREI STUPIRE DI COME, SAREI BRAVO A RECITARE E NEL MOMENTO FERALE, ECCO CHE SPUNTA IL CONDOR TOOK! CIAO CARISSIMI E GRAZIE! SEMPRE DI ESISTERE! NOI DEL MOVIMENTO NON MOLLIAMO! UN ABBRACCIO UNIVERSALE, CON TANTO SENTIMENTO INFINITO E NON RIECO A DIRE, PAROLE PIU'BELLE CIO! PAOLO CON LE STAMPELLE!
    • Francesco I Pirrone (trollalleru) Utente certificato 2 anni fa
      SI MA STUDIA INVECE DI SPARARE CAZZATE!!! DDL Concorrenza: Mise, nessuna penale per cambiare gestore Martedì, 24 Febbraio 2015 Il disegno di legge sulla concorrenza approvato venerdì scorso dal Consiglio dei ministri su proposta del Ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi non prevede in alcun modo la reintroduzione di penali per chi recede dai contratti di abbonamento a telefoni fissi e mobili, internet o a pay-tv. E’ quanto precisa una nota ministeriale a proposito di errate interpretazioni riprese oggi da alcuni giornali. La norma inserita nel disegno di legge non cambia infatti le disposizioni generali in materia di recesso anticipato dai contratti di telefonia, internet e tv (già regolati dal DL 7/2007) ma disciplina i costi di uscita dalle sole promozioni relativi ai medesimi servizi (come per esempio l’uso di uno smartphone o le partite di calcio gratuite). In primo luogo fissa un tetto di 24 mesi alla durata delle promozioni stesse. Secondariamente stabilisce che le eventuali penali – già esistenti nelle promozioni – devono rispettare una serie di stringenti requisiti di trasparenza sia verso il cliente, sia verso il regolatore. In particolare, l’operatore dovrà fornire al consumatore informazione esaustiva in merito all’esistenza e all’entità di costi d’uscita. Dovrà inoltre spiegarne analiticamente al Garante delle comunicazioni, sulla base dei costi effettivamente sostenuti, la giustificazione. In terzo luogo, la norma impone che i costi d’uscita siano proporzionali al valore del contratto e alla durata residua della promozione. In sostanza, l’effetto delle norme introdotte a favore dei consumatori è quello di chiarire un aspetto precedentemente non definito, allo scopo di ridurre e comunque rendere più trasparenti i costi complessivi di uscita dalle promozioni promuovendo la mobilità del cliente. Ciò che era vietato fino a oggi continuerà a esserlo anche dopo l’entrata in vigore della nuova legge sulla concorrenza, e anzi le pratiche
  • Luca Tiano 2 anni fa
    Ancora non mi è chiara la cosa. La penale in caso di recesso anticipato di un contratto con addebito su carta di credito o conto corrente è già previsto da ogni operatore. Nel caso di un cambio di gestore con un abbonamento in corso equivale a recedere anticipatamente il contratto, con conseguente penale. Io, ad esempio, sono impegnato con H3G tramite un contratto di 30 mesi stipulato il 21 marzo 2013. Se volessi recedere il contratto, pagherei una penale. Forse la penale introdotta dal governo si riferisce agli abbonamenti su sim ricaricabili dove, in caso di cambio di gestore, non era prevista nessuna penale. Correggetemi se sbaglio.
  • Carlo B. Utente certificato 2 anni fa
    Le famose trappole nascoste nelle promozioni.
  • Stefano Pettinari 2 anni fa
    Devo pagare? cambio numero!! Ma attenzione....... attenzione falsi comunisti del Pd!! tra voi e i venti anni del Berlusconi., state concimando il terreno in maniera perfetta, continuate così è nascerà ben presto il prossimo oligarca totalitario!
  • gianni pinotto 2 anni fa
    almeno noi non facciamo disinformazione!! sul DDL concorrenza avete dato la più ampia visibilità anche sul blog a una bufala: dite che introduce una penale ma non è vero.. la penale se c'è già, come ci sono adesso, viene solo normata con paletti. se non c'è non viene introdotta, infatti nella legge c'è scritto "eventuale" http://www.governo.it/backoffice/allegati/77929-10028.pdf
    • gianni pinotto 2 anni fa
      per matteo che mi cita corriere, ma anche il fatto ecc.. riportano tutti le parole di un tizio di altroconsumo. Però leggendo la legge non c'è scritto quello che minaccia costui, e mi sembra strano che nessuno abbia verificato.
    • Matteo 2 anni fa
      certo certo, denuncia anche il corriere : http://www.corriere.it/tecnologia/mobile/15_febbraio_23/cambio-operatore-penale-ddl-concorrenza-808e0d44-bb76-11e4-aa19-1dc436785f83.shtml
  • Andrea Caroli (elettrociccio) Utente certificato 2 anni fa
    Manovra simile alla reintroduzione a gennaio 2015 della tassa di proprietà sui mezzi di interesse storico non 30'enni (di valutazione nulla, ma la patrimoniale sui mezzi che sono targati viene troppo facile!!!). La scusa che ci rimettono i furbacchioni è assurda, quelli si fanno un mezzo più vecchio e non devono nemmeno iscriversi o fare autocertificazioni alla regione (così si invecchierebbe ancor più il parco macchine circolanti!). Ci rimette solo l'appasionato vero, e poi il benestante che rinuncia allo status simbol dell'auto moderna e comoda pe' risparmià 200€ e in compenso girà con un mezzo che ha continuo bisogno di costosa manutenzione me lo dovete fa conosce!!!
  • Emilio C. Utente certificato 2 anni fa
    PACCIANI, Vigliacco Ladro Bandito Criminale. Verme Schifoso. Parassita. Ma siamo agli sgoccioli, entro le ferie fuori dai coglioni.
  • enrico moscetti 2 anni fa
    per me se un'operatore e' piu' conveniente di quello attuale..........allora cambiero' numero
  • fabio bagnoli 2 anni fa
    a quando i calci in culo a questi ladri ? il mio piede destro scalpita già da un po ....il vostro ? da solo non c'è divertimento , insieme è più divertente .......
    • Andrea Caroli (elettrociccio) Utente certificato 2 anni fa
      No no, io me diverto de più da solo, ma me li dovete mette in fila...e questi tutti insieme nun li vedi mai, stanno sempre in giro invece che a lavorà!!!!!!
  • Aldo gasperini 2 anni fa
    Se questa cosa è vera, non è Renzi ma tutto il PD . Perciò diciamo addio al PD alle prossime elezioni (ciao ciao piccolo hitleriano
  • enza 2 anni fa
    La colpa non è di renzi ma di quegli stupidi creduloni di connazionali che l hanno votato....... NO dissero IL M5S È SOLO PAROLE RENZI FARÀ I FATTI infatti li ha fatti e li sta facendo mettendo ko il paese..... Noi paghiamo e loro prendono vitalizi e fior fior di milioni al mese
  • MARY S. Utente certificato 2 anni fa
    E noi non cambiamo più operatore !!!! Saranno le compagnie a rimetterci sarà difficile per loro prendere nuovi clienti !!!!!
    • Sebastiano 2 anni fa
      è proprio questo il loro gioco, non ci farci cambiare, per garantire ai loro amici i clienti che già hanno ed evitare che la clientela passi a nuove compagnie più competitive...
  • alfonsina p. Utente certificato 2 anni fa
    Io ho disdetto il telefono fisso e non ricarico più la mia penna per il portatile. Con 7 euro ho 400 min. verso tutti, 400 sms e 2 GB di internet sul mio cellulare e sto bene così. Tutte le altre stronz*ate non le ho mai attivate e mai lo farò, servono solo per arricchire i RICCHI. 'STO STRONXO FA E DISFA E NOI ZITTI E MOSCA. Poche sere fa hanno fatto vedere la rivoluzione francese, quelli sì che erano uomini!!!!!, anche se è finita come è finita.
  • Loadin.. Utente certificato 2 anni fa
    meglio, sarà la volta buona che stacco tutto, è da tanto che lo dico...
    • Dario M. Utente certificato 2 anni fa
      bhe c'è da dire che in Grecia hanno tolto le targhe alle auto per non pagare più il bollo, la corrente se la attivano abusivamente e si scaldano con la legna che vanno a tagliare nei boschi ...ma con rammarico devo constatare che nonostante ciò, i greci sono ancora ben lontani da una efficace rivolta contro il loro stesso Stato che per tutta risposta continua serenamente a strafottersene di loro!
  • sil sotgiu Utente certificato 2 anni fa
    conoscendo la qualità morale e civile e l'interesse che i nostri politici hanno per i cittadini sono sicuro che pochi o molti si sono guadagnati dei favori dai gestori di telefonia che già ora in completa sintonia con l'inutile autority fa i suoi comodi
  • Davide E.A 2 anni fa
    Fanno bene, perché ci sono gli str**** che ne approfittano sempre e comunque, facendo così si limita il passaggio da un operatore all'altro che adesso è diventata quasi una moda di "comodo".
    • Eriberto Genovese () Utente certificato 2 anni fa
      E tu chi saresti, un "onesto" a tutti i costi?
  • Cuono F. Utente certificato 2 anni fa
    Voi sapete quanto odio frottolo e il suo deprecabile seguito ma questa notizia non è corretta. Innanzitutto è solo un disegno di legge e del quale non si è ancora manco visto il testo. Poi parlerebbe di penali da applicare a chi recede anzitempo dal contratto. Qualsiasi contratto per telefonia fissa, mobile e di pay tv. Benissimo criticare e contestare ma se sono qui a sostenere il movimento è per l'onestá. Sono favorevole alla libera concorrenza e alla trasparenza ma in qualsiasi contratto serio sono previste le penali. Discutiamo pure che 100 euro sono esagerati ma non prendiamoci in giro perchè anche separazione e divorzio prevedono penali. Solo che queste non sono note prima.
  • Michele S. Utente certificato 2 anni fa
    Quindi prima bisognerà disdire la promozione? Mi puzza del solito trucchetto. Vuoi disdire l'adsl? 18€ Non ti dicono di passare all'adsl a consumo e limitarti a staccare il router.
  • alvise fossa 2 anni fa
    FATE IL POSSIBILE RAGAZZI E NON MOLLATE MAI,PERO' SCHIFOSO RENZI PAGARE CENTO SOLO PER CAMBIARE OPERATORE TELEFOONICO
    • Francesco I Pirrone (trollalleru) Utente certificato 2 anni fa
      QUANTO SIETE TONTI!!! LEGGITI IL DDL!!!!
  • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 2 anni fa
    sta facendo di tutto per farsi prendere a calci nel c. ma non ci riesce, che italiani siamo?
  • Riccardo Matera 2 anni fa
    Ma bombe sono finite !??💪
  • Paolo M5S Utente certificato 2 anni fa
    IL GOVERNO DELLE TASSE COLPISCE ANCORA RENZI SEI UN PAGLIACCIO
    • fiorangelo forno Utente certificato 2 anni fa
      i pagliacci siamo noi che tutto subiamo
  • annafranca spanu 2 anni fa
    Ormai niente più ci sorprende..noi cittadini Italiani siamo ormai solo dei numeri senza alcun valore...avessi la possibilità la forza e l'età me ne andrei per non tornare più. ..
  • Stefano Ghignatti Utente certificato 2 anni fa
    Partendo dal presupposto che che è una cosa assurda, proprio per il fatto che non c'erano questi costi si è alimentata la vera concorrenza e le tariffe si sono abbassate.. Ma Da dove salta fuori la cifra di 100 Euro? guardando il DDL sulla cooncorrenza art 16 non ne parla..
    • michele lupi 2 anni fa
      La norma inserita nel disegno di legge non cambia infatti le disposizioni generali in materia di recesso anticipato dai contratti di telefonia, internet e tv (già regolati dal DL 7/2007) ma disciplina i costi di uscita dalle sole promozioni relativi ai medesimi servizi (come per esempio l’uso di uno smartphone o le partite di calcio gratuite). praticamente il 90% dei contratti è venduto con promozione...quindi!!!
    • Michele Barbera 2 anni fa
      le voci sul recesso eran state eliminate, ed è vero, ma erano "strnamente" aumentate quelle per i costi di gestione.... in pratica hanno fato 2 leggi che non cambiano nulla a quella che c'era prima. Comunque è logico pensare ci si riferisca ai contratti telefonici, non alle ricaricabili, ma è bello fare allarmismi.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus