Quinta domanda a De Benedetti

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
debenedetti_olivetti.jpg

Continua il ciclo di dieci domande all'ingegner Carlo De Benedetti, tessera numero uno del pdexmenoelle.
Quinta domanda: "L'ingegner Carlo De Benedetti entrò come presidente in Olivetti nel 1978, quando ne uscì l'azienda era in profonda crisi e oggi è quasi inesistente. E' lecito porsi una domanda. Di quale patrimonio disponeva l'Ingegnere prima del suo ingresso nell'azienda di Ivrea e quale patrimonio aveva quando ne uscì dovuto alla sua talentuosa gestione? Quanto, insomma, ha guadagnato per la mirabile impresa di aver rilanciato la più grande impresa di computer e di informatica del Paese? Risponda per cortesia anche se si trova in Svizzera."

Prima domanda a De Benedetti
Seconda domanda a De Benedetti
Terza domanda a De Benedetti
Quarta domanda a De Benedetti

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • marianna tebaldi 3 anni fa mostra
    Cari iscritti al Movimento, scrivo in questo post per comodità, e vorrei parlare di democrazia nel M5S: credo sia giunta l'ora di far presente a BEPPE e a CASALEGGIO un enorme vizio di forma nella loro organizzazione , che ci porta spesso a doverci difendere in discussioni CONTRO il M5S senza avere come controbattere. Mi spiego : nel sistema di votazione on line di leggi o altro, che io ovviamente condivido e a cui ho partecipato, non c'è però modo di controllare i voti, se son reali intendo. Mi chiedo se non si possa far sì che ogni iscritto sia contraddistinto da un codice che solo lui e il sistema informatico conoscono così che i giorno dopo la votazione si possano pubblicare i voti uno per uno e poter quindi aver una controprova! sarebbe molto utile a far tacere e ad umiliare chi ancora continua a chiamarci FASCISTI! grazie
    • Mario C. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Concordo. Dovremmo creare una lista di cittadini CERTIFICATA, con Codice Fiscale e quant'altro che dimostri l'effettiva IDENTITA' del votante, e quindi ABILITATA ad esprimere un parere su cose come questa, ovvero cose UFFICIALI che poi finiscono in Parlamento.
    • gabriele belhani Utente certificato 3 anni fa mostra
      C'è un ente di garanzia esterno per questo. Dillo a chi te lo domanda. Se lo cerchi su internet lo trovi. Buona ricerca
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus