Venezuela: Gentiloni si indigna, ma fornisce armi a Maduro

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Giorgio Beretta

Oggi alle 12:14 il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni con un tweet si è espresso sulla situazione in Venezuela dichiarando: “#Venezuela: Arresto dei leader opposizione inaccettabile. Italia impegnata contro rischio dittatura e guerra civile”. Ieri lo stesso Gentiloni in un'intervista al Tg5 pubblicata sul sito del Governo aveva affermato: “In Venezuela c'è una situazione al limite della guerra civile, al limite di un regime dittatoriale. Noi non riconosceremo l'Assemblea costituente voluta da Maduro. C'è la preoccupazione per i 130 mila italo-venezuelani che sono veramente in condizioni molto precarie. Il governo è attivo non solo sul piano diplomatico ma anche su quello della difesa dei nostri connazionali”.Prese di posizione rilevanti ma che risultano non solo tardive, ma alquanto ipocrite. Le violazioni dei diritti umani, gli arresti e i processi arbitrari in Venezuela sono infatti stati denunciati già dal 2014 da Amnesty International, da Human Rights Watch e da tutte le associazioni internazionali accreditate.Eppure, ed è qui l’ipocrisia, ciò non ha impedito a Paolo Gentiloni, ministro degli Esteri durante il governo Renzi, di autorizzare proprio l'anno scorso l'esportazione di 10mila pistole semiautomatiche AF-1 Strike One (calibro 9x19) prodotte dalla Arsenal Firearms S.r.l.: non è chiaro a quali corpi armati siano destinate, ma secondo diverse fonti sarebbero state inviate alla Polizia venezuelana (Cuerpo de Policía Nacional Bolivariana - Cpnb) che sul suo profilo Facebook ne presenta una dimostrazione dicendo anche di averle acquisite e alla Marina Militare (Infantería de Marina).Secondo l'associazione venezuelana Control Ciudadano, queste pistole semiautomatiche sarebbero state acquistate dalla Russia: può essere che una certa quantità sia di fabbricazione russa, considerato che la pistola Strike One della Arsenal Firearms nasce da un progetto italo-russo tra Dimitry Streshinskiy e Nicola Bandini.Ma la Relazione ufficiale della Presidenza del Consiglioinviata al Parlamento lo scorso 18 aprile riporta un’informazione differente e quanto mai dettagliata: l’Autorità nazionale italiana per le autorizzazioni dei materiali di armamento (U.A.M.A) incardinata presso il Ministero degli Esteri ha rilasciato nel 2016 un’autorizzazione alla Arsenal Firearms S.r.l. per l’esportazione di 10mila pistole AF-1 Strike One(calibro 9x19) per un valore complessivo di 7 milioni di euro. Che è la cifra esatta rilasciata per una singola autorizzazione all’esportazione verso il Venezueladi “armi e armi automatiche di calibro uguale o inferiori a 12,7 mm”. Detto semplicemente: la Farnesina a guida Gentiloni ha messo le pistole nelle fondine della polizia e dei militari venezuelani. Non è la prima volta che l’Italia arma la Repubblica Bolivariana: ma questa volta si tratta con ogni probabilità di pistole destinate alle stesse forze di polizia che sono andate a prelevare da casa i due oppositori e i cui video sono pubblicati sui siti di tutte le maggiori testate italiane. Che, ovviamente, mentre riportano i video e i tweet degli arresti, pare siano totalmente all’oscuro delle esportazioni di armi italiane alla polizia e alle forze amate del Venezuela.Stando alle informazioni dell’Agenzia delle Dogane compresa nella Relazione governativa, nel 2016 sarebbero state solo 1.550 le pistole Strike One effettivamente inviate al Venezuelaper un valore di poco più di 753mila euro: una conferma, in questo senso la si ha anche dai dati sul commercio estero dell’Istat che segnala nel maggio del 2016 un simile importo per esportazioni di “pistole e revolver” dalla Provincia di Brescia al Venezuela (la sede italiana della Arsenal Firearms S.r.l è infatti in via X Giornate 14, a Magno di Gardone Val Trompia, in provincia di Brescia). E fino all’aprile del 2017, ultimo dato disponibile, nessun’altra arma sarebbe stata consegnata al Venezuela. Il che significa che – a meno che le consegne non siano avvenute negli ultimi mesi (fatto ancor più grave alla luce dei recenti eventi in Venezuela) – Gentiloni è ancora in tempo a revocare l’esportazione di 8.550 pistole AF-1 Strike One. Sarebbe una misura necessaria alla luce della Legge 185 del 1990 che espressamente vieta l’esportazione di armi “verso i Paesi i cui governi sono responsabili di accertate violazioni delle convenzioni internazionali in materia di diritti dell'uomo” e che darebbe un po’ di credibilità alle sue esternazioni via twitter. O dobbiamo attendere che uno dei 130mila italiani in Venezuela venga ammazzato da un colpo sparato dalle forze dell’ordine con una pistola di fabbricazione italiana per cominciare ad indignarci?

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • precilla 5 mesi fa
    Ciao, io sono un individuo che offre prestiti a internazionale l. Dotato di un capitale che verrà utilizzato per erogare prestiti tra privati a breve e lungo termine da 2000€ a €500,000 a tutte le persone a grave essendo nei bisogni reali, il tasso di interesse del 2% l'anno. I fornisce prestiti finanziari, mutuo per la casa, prestito di investimento, Prestito auto, prestito personale. Sono disponibile per soddisfare i miei clienti in una durata massima 3 giorni dal ricevimento del modulo di domanda. Passo serio persona ad astenersi Più informazioni precilla.vandekt@gmail.com Grazie
  • undefined 5 mesi fa
    Sono certo che tutti i deliranti commenti a favore di Chavez o peggio a favore di Maduro siano di provocatori estranei al Movimento . Gente senza faccia e senza pudore che sputa su un'intero paese ridotto alla miseria da dittatori simil-comunisti che dovrebbero essere dimenticati in galera o sotto 2 metri di terra ! Simili porcate sono talmente stupide e prive di ragione che non riescono a provocare danni ma solo nausea per il lezzo di cervelli marci . Se davvero fosse anche solo una opinione ( anche di minoranza) del M5S non potrei più guardare a questo blog con la serenità necessaria dell'onestà . Sarebbe stata opportuna una parola di spessore ben maggiore del mio che avesse risposto per le rime a simili dementi "chavisti" ! ( Non è mai troppo tardi e le vittime morte e prigioniere del Venezuela gridano vendetta !)
  • cruz12 5 mesi fa
    PRESTITO PARTICULORI E PRIVOTE Ciao Avevi bisogno di prestiti di denaro tra individui di affrontare difficoltà finanziarie per rompere finalmente l'impasse causato dalle banche, dal rifiuto del tuo record per richiedere fondi? Sono un singoli esperti finanziari in grado di farvi un prestito dell'importo necessario e con condizioni che renderanno la vita più facile. Qui sono le zone in cui ti posso aiutare: * finanziari * mutui * prestito di investimento * prestito auto * consolidamento del debito * linea di credito * seconda ipoteca * riscatto credito * prestito personale sono registrati, vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio hai un progetto e hanno bisogno di finanziamenti, un file di cattivo credito o bisogno di soldi per pagare le bolletteFondo per investire in società. Qualsiasi tipo di finanziamento per un progetto ben definito. Se siete nella necessità finanziarie, non esitate a contattarmi via email: francescadelosprestamos@gmail.com
  • Elias Giorgi 5 mesi fa
    il papa, quel buon francescano che vorrebbe tanto una Chiesa povera è a capo di una associazione a delinquere si è espresso a favore della CIA americana che vorrebbe fare un altro colpo di stato colorato naturalmente sono colorati loro figli di brava donna peccato gli italiani che guardano la tv mainstream e relativi giornali non ci capiranno niente è un Italia che se continua così è da buttare nel cesso ciao a tutti
  • leo p 5 mesi fa
    Tardivo e ipocrita è questo post. Questo blog è sempre stato con Chavez e poi con Maduro: per esempio nel 2015 (ben dopo le denuncie di "tutte le associazioni internazionali accreditate") http://www.beppegrillo.it/2015/01/il_colpo_di_sta_1.html si insinuava che le violenze della polizia venezuelana fossero in realtà una macchinazione della CIA.
    • AGOSTINO FRANCO Utente certificato 5 mesi fa
      Tardivo e ipocrita? Perché? Guarda la firma ! è firmato da Oliver Stone , non da Beppe Grillo Casaleggio o da altro dirigente o rappresentante, o dal Movimento in senso generico. Il fatto che si pubblichino articoli di vari autori, non significa che si adottano le tesi come proprie. poi c'è il non trascurabile fatto che l'argomento dell'articolo era la situazione Ucraina.
  • Fabio T. Utente certificato 5 mesi fa
    @
    • leo p 5 mesi fa
      Ah, funziona così? Si pubblicano opinioni di chicchessia, di Oliver Stone o Giorgio Beretta, anche contraddittorie tra loro, ma tanto va bene perchè non sono di Grillo o Casaleggio? C'è un senso dietro a ciò che viene pubblicato oppure no? Basta leggere i commenti in questa pagina per capire quanto disorientati siano i lettori (ed elettori). Su molti argomenti non si sa da che parte stiate.
  • Franco Mas 5 mesi fa
    Ciao, se vuoi un prestito… Scusate, mi sono incasinato. C’è poco da dire, l’America latina è sempre stata una polveriera pronta a esplodere, chissà perché lì i regimi democratici durano da Natale a S. Stefano, d’altronde se continuano a dare credito a quelle ignoranti facce da culo un po’ latine, un po’ indiane e un po’ zingaresche cosa puoi aspettarti, giusto quello che sta succedendo. Chi governa deve avere disinteresse personale e un minimo di cultura, come Renzi, appunto. Mi sa che noi facciamo la fine del Venezuela. Ps: Gentiloni tagliati le unghie.
  • Agostino Nigretti Utente certificato 5 mesi fa
    Cari amici non rovinatevi il fegato, nella vita non si deve credere a niente, è solo questione di denaro e potere, quindi con la filosofia trionfante cattocomunista-radical chic non ci sono più speranze per il popolo italiano-greco e presto anche per tutti i popoli autoctoni che vivono nelle Nazioni Europee colonizzate e raggruppate nel suddito parassita pachiderma guerrafondaio UE. Il sistema politico filosofico della trionfante politica italiana delle grandi ammucchiate del Magna-Magna finta sinistra-centro -partitini serbatoio politici jolly del mercato delle vacche & finta destra-centro-lega-partitini serbatoio politici jolly del mercato delle vacche, è stato adottato dai padroni del mondo per realizzare la Globalizzazione e dominare il mondo, quindi tutti i popoli autoctoni, verranno sostituiti con la nuova razza umana imposta tramite la tratta umana, alimentata dall'esodo biblico, sapientemente pianificato con dotta Maestria dai grandi Maestri Burattinai che gestiscono e tutelano gli interessi dei padroni del mondo: "America, Inghilterra, Israele, Vaticano", tramite le guerre preventive mascherate con le magiche parole "Missione di Pace"! Ed è per questo che per proteggere gli sbarchi che alimentano il flusso della materia prima umana, hanno adottato lo stesso sistema usato contro la Mafia per salvare gli eredi doc delle prime due Repubbliche, cioè, parlare di Mafia, creare grandi avvenimenti spettacoli sacrificando qualche personaggio per calmare il popolino credulone bue pecorone ed il risultato è scontato: " governi fotocopia con rafforzamento delle radici che incollano i politici venduti sugli scranni del potere", così viene fatto contro i mercanti di essere umani, grandi spettacoli contro i mercanti degli esseri umani usando i minorenni come scudo per far leva sul pietismo, salvando di fatto il flusso umano che alimenta il business dell'accoglienza. Dio non esiste, Cristo, Maometto, Confucio, Budda sono solo degli idoli umani usati per i creduloni pecore
  • Umberto Leoni Utente certificato 5 mesi fa
    chissà cosa pensano i no global che sbavano qui circa il piccolo grosso grasso novello stalin circa quello che è avvenuto oggi a Caracas? Mannaggia la miseriaccia! QUELLA GIUDICE COSTITUZIONALE VA IMMEDIATAMENTE PROCESSATA DAL TRIBUNALE DEL POPOLO E FUCILATA ! (Ahimè niente gulag e morte rapida per tubercolosi... causa il clima tropicale del Venezuela). Mi chiedo come in questo blog di gente perbene, ci siano buzzurri verminosi autorizzati e tollerati... che vengono ad alitare qui le peggiori nefandezze che contrastano con la decenza umana, a favore di un delinquente come maduro?!
  • Lorenzo P. Utente certificato 5 mesi fa
    Sul traffico di armi a livello mondiale vale una sola regola, quella dei soldi, non solo il Venezuela, sono tantissimi i paesi a cui l'Italia(o anche altri paesi europei) fornisce armi, è un business e quindi lo si fa con chiunque. Per cambiare tutto questo servirebbero nuove politiche a livello mondiale, che non arrivano perchè sono interessi giganteschi da toccare e nessuno lo vuol fare. Poi certo in Venezuela c'è un clima ormai saturo, chi ci rimette è il popolo venezuelano, l'unica vera vittima di tutto questo.l
  • Marco Alfaroli Utente certificato 5 mesi fa
    Ah, Ah, Ah! Renzi, qualche giorno fa, delirava che il M5S dovrebbe vergognarsi per aver preso a modello la società venezuelana (roba detta da lui che è tanto bugiardo). E intanto Gentiloni vendeva montagne di pistole automatiche a Maduro... questo è parlare con la lingua biforcuta, direbbe Toro Seduto!
  • FernandoJosé Ravera Ravera Utente certificato 5 mesi fa
    Ciò che stà succedendo in Venezuela è lo stesso che è successo in Libia e in Ukraina e ciò che stà succedendo in Siria, solo che per il momento in Venezuela gli Stati Uniti non sono riuscito a far nascere un essercito di mercenari come in Siria; e perchè tutto questo ambaradan? Risposta: Venezuela ha il deposito piu' grande al mondo di petroleo CERTIFICATO e si trova a 4/5 girni di viaggi dagli EE.UU. in vece il petroleo che arriva del medio oriente ci vogliono fra 40/45 giorni per arrivare, poi la qualità di petrolio del Venezuela è la che piu' si adatta alle refineria degli EE.UU.; A questo possiamo aggiungere la scoperta del deposito piu' grande di oro, ecc. ecc.Prima di Chavez la richezza petroliera veniva sfruttata e goduta da una oligarchia petroliera Venezuelana, in vece dopo il provente del petroleo si investe in sanità, scuola, educazione, ecc. allora questa oligarchia messa da parte e no volendose rasegnarsi farà di tutto per ricuperare la posizione che aveva, incluso FARSI TRADITRICE DEL SUO PROPRIO PAESE AIUTANDO GLI EE.UU., se mai fosse necessario, A INVADERE MILITARMENTE IL VENEZUELA, MA SI VEDE CHE NON CI RIUSCIRANNO, E FANNO TUTTO QUESTO TERRORISMO PERCHè SANNO BENE CHE CON ELEZIONI LIBERE E DEMOCRATICA NON VINCERANNO, COME è STATO DIMOSTRATO: In 18 anni si sono tenute 21 tornate elettorale delle quali 19 vinte dal partito di governo e le altre 2 dalla "opposizione" e RICONOSCIUTE DAL GOVERNO. Si può aggiungere che con la rivoluzione Venezuelana si è ripreso il cammino rivoluzionario in America Latina: Nicaragua, Bolivia, Ecuador, ecc. ecc.
    • davide c. Utente certificato 5 mesi fa
      Non vedi che Maduro sta ammazzando il suo popolo? saranno gli americani che stanno protestando in strada, come mai tutti i membri del governo chavista vanno a fare shopping a Miami, IPOCRITI , criminales , asesinos, si nascondono dietro vecchi discorsi comunisti per rovinare un paese, ORRORE, orrore maggiore che ci siano ancore i difensori di Maduro.
    • iris camillo 5 mesi fa
      Bravo! Me dispace la pubblicazione del articolo di Beretta sul Blog di Grillo. Sono d'accordo denunciare le vendite di armi del'Italia,ma non parlare male di Maduro (siete caduti anche voi grilline nella trappola?)
    • Jorge C. Utente certificato 5 mesi fa
      In Brasile Temer ha i giorni contati, ed alle prossime elezioni riprenderá il movimento di progresso interrotto dal "golpe giudiziario" contro Dilma Roussef. Per quello che riguarda l'Argentina, il suo elettorato ha capito di aver fatto un grande sbaglio votando Macri credendo all'informazione dei cartelli mediatici. Ovviamente la presenza di un Paese indipendente e ricco come il Venezuela sarebbe molto positiva per continuare il processo de emancipazione dell'insieme dei Paesi latinoamericani (come disse Condoleezza Rice "il Venezuela è un cattivo esempio"). Gli USA faranno di tutto per distruggere il Venezuela. I pecoroni ignoranti che postano a favore dell'opposizione di estrema destra e golpista non sono coscienti che in Venezuela si sta giocando una partita decisiva per il progresso (anche per il nostro).
    • claudio c. Utente certificato 5 mesi fa
      grazie per questa esposizione precisa e completa. Ma non mi pare che la posizione del M5S rispecchi questa tua riflessione o almeno non risulta chiara, come al solito.
  • veronique lapierre Utente certificato 5 mesi fa
    Money Back Opportunità di finanziamento rapido a disposizione di qualsiasi azienda o persona seria. Diamo il nostro sostegno finanziario alle imprese, aziende e buon carattere di persone in cerca di un sostegno finanziario per la realizzazione dei loro progetti. Unitevi a noi per messaggio privato o e-mail per ulteriori informazioni su: developpement.aide@gmail.com o georgerenaut.finance90@yahoo.com PS: Unitevi a noi dal messaggio privato oppure scrivere sulla nostra pagina: https: //web.facebook.com/creditaidesdeveloppement
  • Claudio Pierantoni Utente certificato 5 mesi fa
    Pecunia non olet
  • Antonio A. (telodoiolimpero.com) Utente certificato 5 mesi fa
    A PROPOSITO DI MANCATE PRESE DI POSIZIONE... Guarda un po' cosa ti vado a ripescare! http://www.beppegrillo.it/2015/03/lalba_di_una_nuova_europa.html Un convegno del 2015, moderato da DI STEFANO, che celebrava l'ALBA bolivariana e la indicava come "fonte di ispirazione" per l'Alba di una nuova Europa. COME MAI IN QUESTI GIORNI DI STEFANO E IL M5S NON SI ESPONGONO SUL VENEZUELA, CHE E' STATO FONDATORE ED E' TUTTORA MEMBRO DI QUELL'ALLEANZA ISPIRATRICE??? Non vorrei fosse un problema di ravvicinate elezioni politiche...
  • Antonio A. (telodoiolimpero.com) Utente certificato 5 mesi fa
    Beretta è sicuramente persona competente in materia di commercio internazionale di armi e può fornire i dati più veritieri di questo mondo. Il problema però è che, visitando il blog, speravo di conoscere la posizione del M5S sugli ultimi accadimenti in Venezuela. Trovo invece un post a firma di una persona che non so in che rapporti sia col movimento e non in grado quindi di soddisfare la mia sete di sapere... Dove sono GRILLO e DI STEFANO (la cui pagina Facebook DA SETTIMANE non reca traccia della situazione in Venezuela)??? Sono loro a dover firmare i post su certi questioni dirimenti e in certi momenti! Ah già, ora che ricordo: sono troppo presi a inseguire Salvini & Co. in materia di immigrazione! Fanno a gara a chi vomita più odio sui migranti che annegano nel Mediterraneo... CHE SCHIFO!!! COSA NON SI E' DISPOSTI A FARE PER UNA MANCIATA DI VOTI IN PIU'!!! Il Venezuela invece è lontano ed è meglio lasciarlo lì. LA PATATA E' TROPPO BOLLENTE!!!
    • Fabiano Baretta 5 mesi fa
      ...forse la situazione in Venezuela più che troppo bollente è invece poco influente sulla situazione italiana. Comunque, si potrebbe fare un referendum online e chiedere a tutti gli iscritti m5s (che vogliono avere voce in capitolo) se sostengono Maduro oppure gli U.S.A. ops...l'opposizione...
    • Antonio A. (telodoiolimpero.com) Utente certificato 5 mesi fa
      Bravissimo Brambilla! Ti vogliamo così! PERSPICACE!
    • roberto brambilla 5 mesi fa
      Perchè ti preoccupi del Venezzela sembri angosciato per non avere notizie da questo paese,se guardi in giro per la web puoi trovare tutto quello che vuoi,gli americani con la CIA in prima fila fanno di tutto per conquistare questa nazione imponendo il loro sistema que sta demolendo il mondo,in poche parole questo el il sunto....Secondo me dovresti angOsciarti di più per la situazione Italiana e hai miglioni di poveri Italiani in più che ogni anno vanno aumentanDo per le politiche criminali del tuo amico Renzi ...ITALIANIDIOTA,
  • Franco B. Utente certificato 5 mesi fa
    Quando qualche paese esce da comodo alveo (per i controllori) del controllo USA, che deve disporre, decidere, sindacare , stabile le condizioni ed i suoi metodi di controllo, si sciolgono i cani. Si applicano sanzioni, si scatenano i media, si finanziano, si addestrano e si armano le fazioni, anche numericamente insignificanti, affinché i n quel paese si scateni il caos. Tutto fa gioco purché quel presidente scomodo venga abbattuto. Sono arrivati perfino a dimezzare il prezzo del petrolio, sacrificando, sell’altare della “loro democrazia” miliardi di dollari, sperando di mettere in difficoltà oltre il Venezuela anche la Russia. Fortunatamente con la Russia li dice male, come li direbbe male con la Cina, in casi analoghi. Molte volte, ai signori “della pace e della vera e unica democrazia” certe manovre destabilizzanti, vanno a segno, come è accaduto in Brasile Russia, dove hanno portato a segno un golpe bianco contro Dilma Vana Rousseff Linhares , sostituita dal Michel Temer che ha un gradimento popolare del 5%. Altre volte meno bene, come in medio oriente , nord africa., dove ormai sono in guerra permanente con fiumi di sangue innocente, in continuo aumento. Ma cosa volete? La democrazia, quella vera e genuina ha i suoi costi. Poi le armi sono sempre state vendute da tutti a tutti, purché vengano pagate, l’ipocrisia, in questi casi, è sempre fuori luogo.
    • Franco B. Utente certificato 5 mesi fa
      Sembra chiaro che ormai sono considerate dittature tutte le situazioni che non sono gradire ai compini dell "DEMIOCRAZIE". Perfino al loro interno, dive faranno il possibile per defenestrare Trump.
  • Umberto Leoni Utente certificato 5 mesi fa
    ahimè : i no global hanno messo in pratica la loro nota tecnica di disturbo per lordare ancge questo blog: dietro le idiozie in difesa del piccolo stalin C'È SPESSISSIMO UNA SOLA PERSONA CHE USA DIVERSI NIK O NOMI INVENTATI !!!! E questo è un tipico caso DI ATTACCO NO GLOBAL AL BLOG. Questi fetentoni lerci ed ignoranti andrebbero sollecitamente cacciati a calci in culo, prima che il disgusto per le cose immorali che dicono, faccia stancare la gente perbene e la costringa ad abbandonare il blog !!!
  • Albano Dario 5 mesi fa
    Chi interviene per appoggiare questo sconcertante post e per difendere le ingerenze USA in Venezuela non può essere del M5S. Una lettura interessante è apparsa sul sito del saker, ed è stata tradotta in questo link: http://sakeritalia.it/america-latina/venezuela-lassemblea-costituente-nazionale-e-al-suo-posto-ma-la-lotta-per-la-sovranita-non-e-finita/ Finalmente un po' di chiarezza per chi vuole informarsi correttamente e non abboccare alla stampa mainstream.
    • Jorge C. Utente certificato 5 mesi fa
      Oltretutto la sana informazione che circola su internet, accompagnata dalla possibilità di postare le proprie personali opinioni, mostra il livello culturale dei pecoroni che, per sentirsi importanti, difendono la versione del mainstream con delle asseverazioni così grottesche ed esagerate che finiscono per rafforzare, alla vista dei più, la convinzione che i media mentono in modo sistematico.
    • davide c. Utente certificato 5 mesi fa
      Ma sei solo una fanatico, che c'entrano gli usa con quel problema in Venezuela? parli come i fanatici di Hitler o Mussolini, vai a vivere a Caracas ignorante, la maggior parte dei Venezolanos vuole votare!!!! non gli USA, che hanno liberato il tuo paese da Mussolini, Hitler e Stalin!
  • marco mercaldo Utente certificato 5 mesi fa
    Non capisco il senso di questo articolo , sembra che il M5S appoggi l opposizione e sia contro Maduro.....spero di aver capito male , comunque sia sarei felice che Gentiloni avesse mandato pistole a Maduro , anche se mi pare impossibile, io avrei mandato 100000 bazooka
    • Fabiano Baretta 5 mesi fa
      sono d'accordo
  • Umberto Leoni Utente certificato 5 mesi fa
    paola: così io mi devo informare meglio? A quelli come te, dico solo che questo articolo ha attirato l'attenzione di parecchi adepti di centri sociali i quali, come loro fanciullesco costume, invitano la gente perbene "ad informarsi meglio" : anche tu come quasi tutti loro , ti nascondi dietro l'anonimato, per paura che qualcuno di quelli che "devono informarsi meglio esperto per davvero di storia moderna, possa ridicolizzarvi come avviene con le persone che hanno il coraggio di scrivere bestialità... ma anche di firmarsi. Che ci vuoi fare paola? Il mondo è fatto così : ci sono gli ignoranti che frequentano i centri sociali... e sono gli altri.
  • Claudio . Utente certificato 5 mesi fa
    Sulla crisi in Venezuela, sento e leggo molti commenti approssimativi e superficiali che si scontrano con la realtà di 5 elezioni democratiche e 2 referendum dal 1999 al 2013, vinti dalla così detta “rivoluzione” democratica bolivariana (https://it.wikipedia.org/wiki/Venezuela), con la parentesi del fallito tentativo di colpo di stato nel 2002 da parte dell'imprenditore petroliere Pedro Carmona Estanga, appoggiato da USA, Gran Bretagna,Israele e dagli stessi media venezuelani (https://it.wikipedia.org/wiki/Pedro_Carmona_Estanga); ancora, quello di Chavez è stato un governo democratico, popolare, progressista e con un processo che ha fatto dell'uguaglianza sociale e della redistribuzione il suo cavallo di battaglia, oltre all’aver dato un nome, dignità, istruzione e sanità a milioni di cittadini venezuelani che prima non esistevano; con la crisi economica spaventosa in cui effettivamente è sprofondato il Venezuela, con conseguenti caos, violenze e messa in discussione della democrazia e diritti civili, come spesso accadde in situazioni simili è difficile valutare le colpe dei provocatori e degli oppressori. Insomma manca un’analisi attenta alle cause reali della crisi e anche agli errori innegabili commessi da Maduro e Chavez. Personalmente considero la situazione venezuelana e del Sudamerica in generale molto più articolata e complessa di quello che appare su tutti i media, e ricondurrei la vicenda venezuelana ad uno scenario mondiale dove, come sempre, potere economico e finanziario, egemonia e interessi delle superpotenze, la fanno da padrone e influenzano tutto ciò che ha a che fare con fattori strategici come l’energia e le materie prime. Chi fosse sinceramente interessato ad avere un'informazione approfondita consiglio la lettura di un articolo del sociologo venezuelano Emiliano Terán Mantovani, di cui indico il link di riferimento: https://www.carmillaonline.com/2017/05/23/venezuela-dallinterno-sette-chiavi-lettura-comprendere-la-crisi-attuale/
    • davide c. Utente certificato 5 mesi fa
      sono link parziali, lasciate parlare ai venezolanos, apoggiare un dittatore narcotraficante come maduro e i suoi militari? ma voi siete la raggione per cui berlusconi ha voti. più di 100 morti e ancora fate questi discorsi, la gente ha fame, non ha servizi medici decenti, chiede aiuto e quello che riceve sono questi commenti arroganti di supporto al dittatore!
  • paola 5 mesi fa
    blog di Beppe Grillo..ma cosa state pubblicando ...notizie filoamericane di Amnesty internazional ?
  • Cesiano 5 mesi fa
    Dalla parte di Maduro, presidente legittimo fino alle prossime elezioni, e del popolo venezuelano. Articolo fuorviante.
  • antonnio d. Utente certificato 5 mesi fa
    L'amico di Videla, contro Maduro. E vi ho detto tutto.
  • Paolo Z. Utente certificato 5 mesi fa
    Meno male che la Cina aiuta Maduro... Altro che gli USA! Paolo TV
  • antonnio d. Utente certificato 5 mesi fa
    Quando hanno visto che i proventi del petrolio, andavano al popolo, LORO, ne hanno dimezzato il prezzo (per LORO,sceicchi inclusi, guadagnare 10mila miliardi o 5mila miliardi, è uguale, sempre non sanno come riuscire a spenderli). Maduro, tieni duro. No pasaran.
  • alberto sotillo 5 mesi fa
    In merito alla colonna di stampa...il Sr. Gentili e dovrebbe sincerarsi con la comunità venezolana in Italia, con gli italiani in venezuela e i cittadine venezolani in venezuela in quanto la nota chiarice la vendita d'armamento a un governo che viola i diritti umani in modo permanente, Sr. Gentili e ancora é in tempo di sospendere il invio d'armamenti al reggimene del ascesino Nicolas Maduro e non essere complice e meno disleale dei suoi propri lamenti della situazione attuale del Venezuela
    • Jorge C. Utente certificato 5 mesi fa
      Il "reggimene del ascesino", che modo di rovinare una bella lingua come l'Italiano! Lei dimostra come l'estrema destra golpista latinoamericana si alimenta dell'ignoranza ed incultura delle persone. Si quiere usted se lo explico en su idioma: Lo que necesita, antes de ponerse a escribir en un medio público, donde todo el mundo puede leer sus berrinches verbales, es cultura. Al igual de toda la extrema derecha de Venezuela (fíjense cómo se escribe con mayúsculas), incompetente arrogante e ignorante, usted muestra su verdadera cara en público sin ser consciente de ello.
  • Jorge C. Utente certificato 5 mesi fa
    Il Venezuela è vittima di una campagna orchestrata mirata al saccheggio delle sue risorse naturali. Il sistema democratico del Venezuela è stato definito dalla fondazione creata da Jimmy Carter (Carter Centre) come uno dei più efficaci e trasparenti del mondo. Il nostro sistema politico si basa su una legge giudicata incostituzionale dallo stesso Presidente della Repubblica (sigh!) nella sua anteriore tappa di giudice costituzionalista. Il Primo Ministro Gentiloni, il cui governo viene sostenuto, tra gli altri, da un partito che non si mai presentato alle elezioni (il NCD), non è stato eletto da nessuno, a differenza di Maduro che ha vinto le elezioni presidenziali del suo paese. Per quello che riguarda "l'arresto dei leader opposizione" tanto Gentiloni come il sig. Beretta dovrebbero informarsi meglio. Così scoprirebbero che quei soggetti erano stati condannati per organizzare delle sommosse di piazza dove sono morte persone a mano di alcuni dei "manifestanti" (leggasi paramilitari colombiani). Tuttavia, dovuto alle pressioni internazionali, gli erano stati concessi gli arresti domiciliari a condizione di rinunciare alle loro attività, non a quelle politiche ma a quelle di istigazione alla rivolta armata. Impegno che non hanno mantenuto proprio durante la giornata elettorale chiamando in propri seguaci alla sommossa di piazza. Guardate questi "manifestanti" sulle varie immagini che circolano in rete, la somiglianza con gli agitatori di piazza mascherati ed in tenuta da scontro è assoluta. Per quello che riguarda gli interessi dei nostri connazionali residenti in Venezuela, non sarà di nessun aiuto, per loro, appoggiare l'estrema destra golpista affiliata agli interessi corporativi neo-coloniali.
    • davide c. Utente certificato 5 mesi fa
      Persone che scrivono commenti come questo dovrebbero andare a vivere a Caracas, dove vendono le statuette di Hugo, molto simile a quelle del duce
    • ALBERTO SOTILLO 5 mesi fa
      MI PARE CHE LEI è PROPRIO LONTANO DELLA REALTÀ DEL VENEZUELA, LE ELEZIONI DA QUI LEI CONCLUDE CHE A VINTO MADURO, SONO PROPRIE QUELLE DOVE ANNO FATTO UNA DELLE TANTE TRUFFE OGGI DICHIARATE DE SMARTMART...IL REGGIMENE DI NARCOTRAFFICANTI CHE ABBIAMO IN VENEZUELA VERRÀ SCONFITTO E PARTE DEI PARAMILITARI CHE OGGI AMMASSANO AI STUDENTI SONO QUELLI DELLA FARC COLOMBIANA CHE MADURO A ADOTTATI IN VENEZUELA A CAMBIO DI FAVORIRE IL TRATTO DI PACE REALIZZATO IN CUBA, STA PER CASCARE E ANDRANNO TUTTI ALLA GIUSTIZIA NAZIONALE E INTERNAZIONALE, VERGOGNA DOVREBBE DARLE VEDERE COME MUOIONO UMANI PER FAME E MANCANZA DI MEDICAMENTI SOLO PER DOBLE-GARE A UNA POPOLAZIONE AL VOSTRO TOTALITARISMO E ARRICCHIMENTO PERSONALE. AVETE LE ORE CONTATI.....
  • harry haller Utente certificato 5 mesi fa
    Ciò che sta accadendo in Venezuela, non è altro che quelllo che si è già visto in troppe occasioni e nei confronti di alza troppo la cresta turbando gli affari degli USA; questi, come al solito, agiscono per sovvertire tutti i governi che gli si oppongono finanziando gli oppositori (o creandoli) ed organizzando una vera e propria guerra mediatica a livello mondiale fatta di verità di parte (parte interessatissima)....
    • FABIO B. Utente certificato 5 mesi fa
      poi arrivano a catechizzare
    • FABIO B. Utente certificato 5 mesi fa
      fa in modo ed in maniera che si accoppino da soli
    • FABIO B. Utente certificato 5 mesi fa
      gli usa invece no
    • davide c. Utente certificato 5 mesi fa
      ma tutto nel mondo è colpa dei gringos? magari se non venivano in Italia, chi fa questi commenti pro-maduro sarebbe a parlare tedesco o russo Madura fa uccidere chi protesta.
    • FABIO B. Utente certificato 5 mesi fa
      ovvio
    • harry haller Utente certificato 5 mesi fa
      ...e come lo zio Sam intenda tutelarsi, lo si è già visto recentemente in Brasile e prima ancora, in Argentina e Cile...(..e accà, nisciuno è fesso....)
  • Umberto Leoni Utente certificato 5 mesi fa
    i soliti strilli , minacce, anatemi dei buffoni di governo... quando sono fra di loro, non mi stupiscono affatto: è la solita storia che si ripete... EU docet. Stupisce invece il disinteresse Internazionale e soprattutto del decisionista Trump. Penso che la cosa dipenda soprattutto dal fatto che al mondo, non si sposta una piuma se USA, Russia e Cina non sono d'accordo. L'ONU è ormai ridotto ad un "Ente inutile" che serve soltanto a pagare lauti stipendi ad una armata di funzionari, impiegati e portaborse e a mandare qualche sgangherato contingente militare in sperduti parsi africani a "mettere pace" fra belligeranti in paesi sperduti dei quali, peraltro, non interessa assolutamente niente a nessuno. Ovviamente nemmeno l'Europa della Merkel, muove un dito contro il pazzoide comunista che sta affamando il Venezuela... e così, a quanto pare, finché l'esercito resterà fedele al pazzoide, quel meraviglioso paese, dovrà continuare ad arrangiarsi... nell'indifferenza del "mondo civile"
  • Gianluca Calandra 5 mesi fa
    Vergognosa la pubblicazione sul blog M5S, di questo Sig.Beretta, che fa a capo ad associazioni benefiche italiane ed estere, le quali invece di condannare l'operato dei propri paesi e della loro politica guerrafondaia nei confronti dei paesi che loro stessi aiutano, agiscono da salvatori e benefattori portatori di speranza. Il gioco è questo... si bombardano/poi si mette un fantoccio a governare/poi si aiutano/poi si ricostruisce e poi mettiamo la bandierina. Tutto ciò solo per dire che la gente non ha l'anello al naso,.... la verità sul Venezuela magari forse è un'altra, forse il signor Maduro vuol ridare voce e poteri al popolo, vuol mandare a casa le multinazionali del petrolio e tenersi le ricchezze del proprio paese sfruttato dai soliti. Ma dove le prendete le notizie, da Repubblica, Messaggero, e tg nazionali? Proprio quelli che avete sempre chiamato giornaletti? Le armi di Gentiloni, magari servono non a Maduro, ma alle organizzazioni che vogliono destabilizzare il paese? Non che sià la verità assoluta, ma magari vedere anche l'altra faccia dell'informazione non fa mai male...per esempio www.lantidiplomatico.it e molti altri. Altra cosa, riguardo le fondazioni a cui fa capo il blog del sig.Beretta, avete verificato se le donazioni sono trasparenti, pubblicate e chi sono i donatori? Perché il Movimento si fa paladino della trasparenza, quindi lo deve essere su tutto, soprattutto sui mezzi di informazioni che servono ahimè ad orientare politicamente i lettori. Grazie
    • Jorge C. Utente certificato 5 mesi fa
      Purtroppo la situazione di linciaggio morale continuato di cui è vittima il M5S non consente al blog di predere posizione apertamente a favore di Maduro e contro l'estrema destra golpista venezuelana. La pubblicazione del patetico articoletto del sig. Beretta potrebbe solo rispondere alla necessità di dire qualcosa sull'argomento senza dare l'opportunità ai media di dire che i grillini appoggiano il "dittatore" del Venezuela (in Spagna Podemos si è schierata apertamente a favore di Maduro e lo ha pagato carissimo alle elezioni).
  • massimo m. Utente certificato 5 mesi fa
    Oggi Renzi nei suoi mezzi di informazione personale, pagati da noi, afferma che l'accordo per far sbarcare tutti gli immigrati in Italia in cambio di flessibilità è una balla, una fake news. Lo dice lui, che è una “Fake news in persona”. Peccato per lui che non è una balla ma a dircelo è stato proprio “direttore di Frontex in persona”! Gentiloni, addolorato per i fatti in Venezuela, continua a fare il "pistolero", vendendo le pistole a chi poi ipocritamente finge di criticare e riscuotendo le solite ingenti mance, da perfetto cameriere, dalle lobby finanziarie, questa volta quelle delle armi. E' lo stesso biscotto gentiloni che a Di Battista, che lo interpellava in Parlamento sulla scandalosa vendita di armi “verso i Paesi i cui governi sono responsabili di accertate violazioni delle convenzioni internazionali in materia di diritti dell'uomo”, rispose candidamente così: Ma non siamo i soli a farlo, Francia, Germania USA… lo fanno con maggiori introiti di noi. E che siamo fessi noi..? Che tradotto significa: “Se altri fanno i soldi sulle guerre e sulle ingiustizie, violando i diritti dell’uomo… se la feccia continua ad uccidere innocenti facendoci sopra denaro… perché quando lo facciamo noi vi arrabbiate?”. Ammettendo candidamente che il PD e la feccia sono una cosa sola.
  • NICOLA DI VAIO Utente certificato 5 mesi fa
    Soprattutto però bisogna precisare, come si è sempre detto che qualsiasi governo, non deve assolutamente entrare nelle questioni politiche di altri paesi. Pertanto ogni cattivo presidente deve essere destituito dal suo popolo e non bisogna assolutamente applicare embarghi, perchè a pagarne le spese è tutto il popolo. Inoltre noi conosciamo ciò che ci viene trasmesso dai media nelle mani della finanza, cosa ne sappiamo su ciò che sta realmente accadendo lì?
  • Adriano P. Utente certificato 5 mesi fa
    Lo sanno tutti che Amnesty International e le altre ONG fanno capo a gruppi finanziari di Soros ..ma dicosa state parlando?! Lasciate perdere la politica internazionale che fate pena, forse battete anche la stampa generalista. Le armi sono state vendute alle forse rivoluzionarie che intendono rovesciare il governo legittimo con l'appoggio degli USA per arrivare al PETROLIO!! Per quale motivo Gentiloni &C. dovrebbero indignarsi e poi vendere le armi ad un governo non allineato agli interessi dei falchi americani?! Se fosse vero verrebbe deposto domani mattina. Ma dove prendete queste notizie ridicole ..dal Fatto Quotidiano?!
  • Gianluca C. Utente certificato 5 mesi fa
    Ottima investigazione parlamentare, vediamo se qualche giornalone o TG riporterà questa notizia bomba... anzi pistola..
  • Rosa 5 mesi fa
    E' senz'altro una persona che si presta a far apparire le cose diverse dalla verità. Ricordate alcuni mesi fa, andò a incontrare i capi di stato europei con il cappello in mano, chiedendo aiuti per gli immmigrati. Noi contemporaneamente scopriamo che Renzi aveva chiesto e scelto di avere tutti gli immigrati del Mediterraneo nei nostri porti. Lui zitto, ha lasciato pensare ai cittadini che fosse l'eu a maltrattare l'Italia. Anni fa, quando furono rilasciate dall'Isis le due ragazze sequestrate, pare dopo il pagamento di un enorme riscatto, si vociferò che fosse stato un falso rapimento e un modo per dar soldi all'Isis. A occuparsi di questa cosa c'era sempre Gentiloni. L'altro spavaldamente, mente davanti a tutti. Questo, zitto zitto nasconde agli italiani la verità e cerca di far pensare che siano gli altri la causa dei mali dell'Italia.
  • Mirella Consol 5 mesi fa
    Infami, falsi, cosa fanno tutti i giorni dell'anno contro l'unica forza di opposizione? Non siamo molto distanti dal Venezuela, se consideriamo gli attacchi al Sindaco della Capitale. Per il pd è diventata l'occupazione principale, inviare quattro scagnozzi in Tv a infangare il MoVimento. Le parole sono pietre. Vedevo bene quando anni fa, ancora ai tempi della dc, dicevo ai miei figli, dovrete prendere il fucile e risalire i monti per difendere la Patria dai ladroni.
  • Roberto Maccione Utente certificato 5 mesi fa
    Mettere in evidenza le Ipocrisie italiane e' sacrosanto, ma lo e' altrettanto una volta per tutte,arrivare alla verita', che questa volta e' Venezuela, e avere comportamenti conseguenti.
  • NUNZIANTE FAIELLA Utente certificato 5 mesi fa
    MA DOVE LO VOLETE METTERE A STO PISCIATURO DI GENTILONI UOMO SENZA DIGNITA' SENZA PALLE SENZA CERVELLO SENZA NIENTE UN EBETE CON GLI OCCHIALI
  • Dario Albano 5 mesi fa
    Questo post contiene un mucchio di bugie, travisamenti, e imprecisioni. Invito a dare spazio a posizioni meno di parte. Mi sorprende che il blog di Grillo ospiti una tale quantità di scemenze.
  • Pippo Spano Utente certificato 5 mesi fa
    Mi piacerebbe vedere un'articolo sul contratto delle 7 navi da guerra vendute al Qatar (riconosciuto internazionalmente come stato coinvolto nell'armamento e supporto dei gruppi terroristici affiliati ad al qaida e isis)......certo il governo Italiano da come é ridotto venderebbe il proprio popolo come schiavi.... dimenticavo ,lo stá gia'facendo!!!
    • Vincenzo A. Utente certificato 5 mesi fa
      ORAMAI SIAMO ALLO SBANDO, Si pensa solo a salvare gli interessi di pochi, l'Italia non ha più nessuna credibilità all'estero, è meglio che stiano fermi e non facciano nulla i nostri governanti, ogni volta che si muovono sbagliano, si intende sbagliano ad avviso delle persone normali non certo dal loro punto di vista. Sono sinceramente addolorato di come si è ridotta l'Italia.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus