Solo il MoVimento 5 Stelle combatte i corrotti

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di M5S Parlamento

Concorso esterno in associazione mafiosa è la pesante accusa che travolge il Pd in Campania e che lega il partito del Bomba al clan dei casalesi di Zagaria. A chiedere i voti alla camorra sarebbe stato il numero uno del Pd in Campania Stefano Graziano, già Presidente del Pd campano, nonchè consigliere regionale e consigliere del Governo Letta prima e Renzi poi. Per ricambiare l'appoggio politico - elettorale della camorra finalizzato ad ottenere voti, Graziano avrebbe procurato al clan di Zagaria e alla società Lande Srl ad esso riconducibile, lo sblocco di un finanziamento europeo utile per un appalto di oltre 2 milioni di euro, con conseguenti mazzette e tangenti in favore di politici locali come Biagio Di Muro (eletto con l'appoggio del Pd) e altri funzionari pubblici che hanno partecipato alla corruzione. La Lande Srl, inoltre, che attraverso il proprio legale rappresentante oggi agli arresti Marco Cascella avrebbe pagato le mazzette per aggiudicarsi l'appalto, è stata già oggetto di precedenti denunce parlamentari da parte del M5S per appalti su terzo valico - TAV in Piemonte e risulta beneficiaria di numerosissimi sub appalti, tra i quali quello nel cantiere Tempa Rossa, quello per i TAV di Firenze, Torino e Milano, per la Metro C di Roma, per il Ponte sullo Stretto di Messina, per il Porto di Taranto e per altre opere che, adesso, andrebbero tutte necessariamente verificate dalle Procure competenti.
Come ha affermato la nostra portavoce al Senato Vilma Moronese originaria di Santa Maria Capua Vetere, in "Campania sta emergendo fuori tutto il marcio del sistema partitocratico, in particolare del PD, con favori ai clan della camorra negli appalti pubblici con utilizzo di fondi europei fino addirittura a favori alle mafie su beni confiscati alla camorra stessa".
Solo qualche giorno fa il Bomba attaccava i magistrati. Chiedeva di parlare con le sentenze, di fare nomi e cognomi. Eccoli! Così come per lo scandalo di Trivellopoli, Mafia Capitale, Cara di Mineo, i nomi e i cognomi ci sono tutti e sono quasi tutti del Pd. Il Bomba non parla più?
Approvare le proposte del M5S, invocate anche da tutto il mondo della magistratura e bocciate dall'attuale Governo è prioritario per combattere la corruzione:
1) L'agente infiltrato o provocatore per compiere le indagini sotto copertura
2) La riforma della prescrizione
3) L'introduzione del DASPO per i politici e funzionari pubblici corrotti
4) L'adozione dello stesso regime delle intercettazioni previste per la mafia per i reati di corruzione.
Questa è la via per contrastare il malaffare ed il sistema corruttivo fondato sul legame tra mafia e politica e contrastata in ogni modo dai corrotti e dal Pd.

VIDEO Lo scandalo Trivellopoli spiegato in 3 minuti

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus