Basta rinvii: una commissione parlamentare d'inchiesta su MPS

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

In Toscana si sono conclusi i lavori della commissione d'inchiesta su MPS, presieduti dal nostro consigliere Giacomo Giannarelli. I risultati sono stati esposti in commissione Finanze al Senato dallo stesso Giannarelli che ha sentito, insieme ai colleghi toscani, più di 30 testimoni, producendo 2500 documenti. Ma non basta, dato che le commissioni d'inchiesta regionali hanno poteri limitati. Ciò che serve, e urgentemente, è una commissione parlamentare su MPS con poteri d'inchiesta molto più invasivi, in modo che vertici ed ex dirigenti di MPS siano costretti a scoprire le carte una volta per tutte.

Di particolare importanza le questioni sui 47 miliardi di crediti deteriorati lordi in pancia al Monte dei Paschi e sull'acquisizione di Antonveneta per 9 miliardi + 7 di debiti da parte di MPS, a tutto vantaggio di banca Santander, che aveva acquisto Antonveneta poco tempo prima ad un prezzo nettamente inferiore. Perché Mussari, a quei tempi presidente dell'istituto senese, spese 9 miliardi in poche ore? E perché a quei 9 miliardi seguirono altri 7 miliardi per ripianare i debiti di Antonveneta? Questi debiti erano già in essere quando Santander acquisì la banca, o le linee di credito vennero aperte poco prima della vendita a MPS? Sono domande decisive a cui vanno fornite risposte cristalline, perché la vicenda MPS potrebbe scatenare un terremoto finanziario di magnitudo altissima, facendo strame di risparmiatori e correntisti.

In Commissione Finanze Laura Bottici e Alberto Airola si battono da mesi perché la commissione parlamentare d'inchiesta, appoggiata a parole anche dalla maggioranza, prenda vita. Evidentemente dietro la vicenda MPS si nascondono interessi troppo pesanti. Chi ricorda le parole di Ferruccio De Bortoli, che quest'estate riferì di avere appreso dall'ex presidente della banca senese, Alessandro Profumo, di interessi massonici intorno alla banca? Lo riportò Il Fatto Quotidiano, ma seguì un imbarazzato e trasversale silenzio.

Il M5S però non ci sta. Fino a che la maggioranza non accoglierà la commissione d'inchiesta continueremo a batterci e a denunciare, anche per evitare che i mercati puniscano ancora una volta questa inaccettabile mancanza di trasparenza, portandosi dietro i risparmi dei cittadini italiani.

Invitiamo il presidente Mauro Marino a trarre le debite conclusioni dall'indagine conoscitiva e a dar luogo il prima possibile alla discussione per istituire la commissione parlamentare d'inchiesta.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • FABRIZIO P. Utente certificato 1 anno fa
    col cavolo che accetteranno ....sono inguaiati in troppi quindi non se ne fara nulla
  • jake william Utente certificato 1 anno fa
    Ciao signor / signora E 'con profonda gratitudine che voglio te portare la mia testimonianza qui, voi che state cercando prestito di denaro, non so come condividere con voi la mia gioia per essere me stesso alla ricerca di prestito I Ms Anissa attraverso Kherallah affari. Ha concesso un finanziamento di € 150.000 con un tasso del 3%, e ho parlato a molti colleghi che hanno anche ricevuto prestiti da che la signora senza preoccupazioni. Soprattutto per me, Ho ricevuto la mia richiesta di credito da un bonifico bancario durata 72 ore senza protocollo e sono abbastanza soddisfatto. Il motivo che mi spinge a pubblicare questo annuncio è che questa donna continua a fare si chiede alle persone che sono veramente nel bisogno. Così ho deciso di condividere questa opportunità con voi che non hanno il beneficio di banche o che doveva fare per disonesti istituti di credito che non abusano di la personalità degli altri; si dispone di un progetto o di bisogno il finanziamento, è possibile scrivere a lui e spiegargli la situazione; vi aiuterà se è soddisfatta la tua onestà. Ecco la sua e-mail: developpement.aide@gmail.com
  • Paolo Ghiazza 1 anno fa
    Mattarella intervenga per fermare soros,il qatar e soci di prendersi il MPS,usando i soldi sequestrati alle mafie per il risanamento,e i soldi dei bonus agli Amministratori per rimborsare i correntisti derubati,lo stesso per gli altri danneggiati dai recenti fallimenti bancari
  • jean piager véronique Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno a tutti Rendo grazie a dio per averlo messo su chemin de signora Anissa KHERALLAH, grazia essa ho ricevuto il mio prestito tra privato la settimana scorsa dopo una prova dei vantaggi di questa prestatrice generosa. Signora Anissa KHERALLAH il mio fare un prestito di 60.000 euro, per aprire la mia impresa. Ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo avere firmato i documenti. Vi consiglio più non di farvi scroccare da altre persone, la soluzione al vostro problema è signora Anissa, se volete realmente fare un prestito di denaro per un progetto e qualsiasi altro obiettivo; volete contattarla. Accorda di prestito das tutti i paesi: in Italia o in Spagna, il Brasile, il Perù, il Venezuela, la Francia anche. Il suo indirizzo: developpement.aide@gmail.com
  • garcia rose Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Confermo che signora JOSINA GOMEZ è una persona ideale a che si può avere fiducia. Dopo ha numerato prova che riguarda questa signora JOSIANA GOMEZ su questo sito, io lo hanno contattato da 3 giorni passare ed oggi vengo ad avere la conferma di 100.000 euro sul mio conto bancario. Se avete realmente bisogno di prestito, potete contattarla su questa mail: gordonpascal04@gmail.com
  • Dino Colombo. Utente certificato 1 anno fa
    O.T. A proposito di MPS ondividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Invia in email Paolo Mondani per il "Corriere della Sera" Il testimone lavora in Vaticano e tutti i giorni, confuso tra migliaia di turisti, percorre le strade che giungono a Porta Sant'Anna. Varcato l'ingresso, il Torrione San Pio V è cinquanta metri sulla sinistra, pochi scalini per imboccare il portoncino, si sale all'ultimo piano, un'immensa sala circolare: ecco lo Ior. Andrea Orcel Andrea Orcel Secondo il suo racconto è lì che si sarebbero svolte «importanti e delicate riunioni per la costruzione dell'operazione Antonveneta», tra il direttore Paolo Cipriani, Monsignor Piero Pioppo e Andrea Orcel, il banchiere di area cattolica che nel 2007 seguiva banca Santander nella scalata ad Abn Amro e subito dopo venne nominato advisor di Montepaschi nella conquista di Antonveneta. Ora Orcel è passato a Ubs, ma in quel periodo era presidente della divisione «global markets & investment banking» della sede londinese di Merrill Lynch, ha cinquant'anni ed è uno dei più riconosciuti banker d'Europa, molto legato a Emilio Botín, a Gotti Tedeschi e in ottimi rapporti con Mediobanca, che insieme all'americana Merrill Lynch, erano gli advisor di Montepaschi. Emilio Botin presidente Banco Santander Emilio Botin presidente Banco Santander A Rocca Salimbeni la raccontano così: «Mussari pendeva dalle labbra di Orcel che è il vero ispiratore dell'operazione su Antonveneta». Sui quotidiani economici dell'epoca si leggevano commenti compiaciuti del suo nuovo successo. Durante l'estate del 2007, quando Orcel capisce che Botín per pagare Antonveneta deve svenarsi, già immagina a chi venderla e muove determinato verso Montepaschi. Chiediamo al nostro testimone come fa a dire che Orcel incontrò gli uomini dello Ior: continua nel sottocommento
    • Dino Colombo. Utente certificato 1 anno fa
      Chiediamo al nostro testimone chi si nasconde dietro il conto di cui ci ha fornito gli estremi: «Io ho visto nome e cognome». Aprire un conto allo Ior non è un reato, ma se un'organizzazione religiosa copre quel conto, perché lo fa? Ad oggi non ci sono risposte e per noi non è nemmeno possibile avere prova dell'esistenza del conto «perché ai computer dello Ior non si può accedere con pen-drive, né si possono fare stampate o scattare foto dato che un software impedisce a qualsiasi macchina fotografica di leggere la videata». Alberto Nagel article Alberto Nagel article Per questa ragione il nostro testimone ha solamente un numero scritto a mano su un foglio di carta. Rimane da chiedergli perché fa tutto questo. Risponde così: «L'opinione pubblica deve sapere come stanno le cose, non c'è un altro modo, anche perché dall'interno il cambiamento non può venire». E dall'esterno nessuna autorità terza può verificare quanto è stato raccontato, perché lo Ior non è una banca come le altre. Il Vaticano può smentire ogni parola e sarà complicato rintracciare i conti annotati dal nostro testimone. Sarebbe interessante capire cosa c'entrasse il VATICANO in una fusione bancaria!E perchè ne fosse così interessata!...Se Francesco è per la TRASPARENZA dovrebbe permettere l'accesso a quei conti... Il VATICANO C'ENTRA SEMPRE(?)...
  • Oreste Grani 1 anno fa
    La Commissione d'Inchiesta appurerà tra l'altro il movente del suicidio di David Rossi che non lo dimentichiamo erogò per campagne pubblicitarie di nessuna incisività 350 milioni e che in parte questo denaro venne indirizzato al quotidiano diretto da Stefano Bisi oggi Gran Maestro del Goi a quel tempo guidato da tal Gustavo Raffi avvocaticchio sempre incaricato di evadere pratiche legali per conto del MPS. La Commissione rivelerà moventi e complicità. Di incendi presso la Curia senese, spese folli, voto di scambio (l'elezione del sindaco PD Franco Ceccuzzi) e di possibili/probabili delitti. Siamo in trepida attesa. Oreste Grani/Leo Rugens
  • rosario m. Utente certificato 1 anno fa
    IO NE PROPORREI ANCHE UN'ALTRA DI COMMISSIONE D'INCHIESTA.......... Vogliamo costringere il Ministero delle Finanze a pubblicare, almeno ad una commissione parlamentare, l'elenco di tutte le persone, fisiche e giuridiche, che hanno un debito fiscale, nei confronti dello Stato, iscritto a ruolo, si dice così quando l'accertamento fiscale risulta definito e, poichè il contribuente è insolvente, dovrebbeesserci stata l'emissione della cartella di riscossione, in questo caso demandata ad Equitalia. Sarebbe, inoltre, necessario andare a ripescare tutti gli accertamenti fiscali che risultano sospesi nelle Agenzie delle Entrate, e capirne le ragioni ed i motivi se ci sono!!! Ovviamente sono pienamente d'accordo sulla commissione in merito alla losca, massonica, mafiosa, con tanto di delitto avvalorante, vicenda del Monte dei Paschi.
  • Vincenzo De Mars Utente certificato 1 anno fa
    Questi (PD + PDL & Company) se so' magnati circa 70 miliardi di EURO, distribuendoli a compari e sodali a Siena e soprattutto fuori di Siena e poi ci vengono a rompere i coglioni dalla mattina alla sera sui problemi della giunta Raggi, che ci sono, per carità, ma che sono meno di una cazzata difronte alle MOSTRUOSITA' compiute dalla partitocrazia ITALIANA. E poi non mi venite nemmeno a dire che la colpa è della MERKEL e della GERMANIA, se l'Italia è in piena decrescita da anni! La colpa è dei fottuti ladri e papponi che ci governano allegramente da 30 anni!!!!
    • andrea a44 Utente certificato 1 anno fa
      e colpa del governo ladro e corrotto italiano, della germania ladra e corrotta di tutto l'eurobastimento ormai in procinto di affondare.e anche dei paesi come la svizzera che accoglie nelle proprie banche i truffatori gli evasori fiscali e i bancarottieri i banditi di tutte le razze purche' spostino i loro malloppi frodati in questi stati apparentemente lindi e perfetti
  • cesare delsarto 1 anno fa
    cambiare tutto facendo diventare lumanita una civilta solare colonizzando i pianeti a cominciare dalla luma creando citta nelle enormi caverne che ci sono e cominciando a sfruttare la abbondansa di materie prime facendo cosi in modo da creare milioni di posti di lavoro sulla terra e questo sarebbe il primo passo per avere la vera liberta per luomo eliminando lo sfruttamento poi delluomo sulluomo
  • jean piager véronique Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno a tutti Rendo grazie a dio per averlo messo sul cammino della signora Anissa KHERALLAH, grazia essa ho ricevuto il mio prestito tra privato la settimana scorsa dopo una prova dei vantaggi di questa prestatrice generosa. Signora Anissa KHERALLAH il mio fare un prestito di 60.000 EURO, per aprire la mia impresa. Ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo avere firmato i documenti. Vi consiglio più non di farvi scroccare da altre persone, la soluzione al vostro problema è signora Anissa, se volete realmente fare un prestito di denaro per un progetto e qualsiasi altro obiettivo; volete contattarla. Accorda di prestito das tutti i paesi: in Italia o in Spagna, il Brasile, il Perù, il Venezuela, la Francia anche. Il suo indirizzo: developpement.aide@gmail.com
  • giancarlo s. Utente certificato 1 anno fa
    Banca ING DIRECT è Olandese, seria, molto competente, e soprattutto a zero, veramente zero, spese.
  • sebastiano b. Utente certificato 1 anno fa
    Buonasera Non ci sono parole vogliono insabbiare tutto, perchè parlare di MPS è uguale parlare di PD. Non c'è altro da aggiungere occorre bloccare tutto "E' ORA DELLE PULIZIE" forza Popolo...
  • vincenzo p. Utente certificato 1 anno fa
    Non so se la mia è stata un fortunata intuizione ma è dal 2004 che non ho più alcun rapporto con banche di qualsivoglia genere. Sarò stato banale, ma ho utilizzato per qualsiasi transazione movimento o piccolo risparmio solo e soltanto i 23000 uffici postali disseminati per tutta Italia e funziona anche il sabato...
  • Elia Porto 1 anno fa
    MPS=PD HO DETTO TUTTO!
  • Amalia Francesca riso 1 anno fa
    LE BANCHE!!!!!! Perché avete dato i fondi del microcredito alle BANCHE di cui non si FIDA più nessuno e i piccoli risparmiatori investono sul mattone ......per paura di trovarsi in braghe di tela..
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Intanto MPS e' oggetto di speculazione selvaggia al ribasso e al rialzo, segno che qualcuno ci sta ancora guadagnando sopra. Insistiamo per la commissione d'inchiesta anche se è' pacifico che non la faranno mai.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus