Un commento su Roberto Cotti

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
ballaro_cotti.jpg

"Ballarò non si smentisce: il senatore cinquestelle in un collegamento che non funziona. A proposito, domandina per gli strateghi della comunicazione del movimento, ma con tanta gente giovane e brava a parlare proprio 'sto senatore dovevamo mandare a ballarò?" Rita L.

La presenza del portavoce Roberto Cotti non è stata concordata né con gli altri senatori né con il gruppo di comunicazione. E' stata una sorpresa per tutti.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • sal 3 anni fa mostra
    Se la presenza del potavoce Roberto Cotti non è stata concordata né con gli altri senatori né con il gruppo di comunicazione ed è stata una sorpresa per tutti. Per me, come spettatore, è stata una sorpresa molto positiva da valorizzare.
  • Massimo Manca 3 anni fa mostra
    E Franco Anedda, con il suo fiele contro il portavoce è uno che si è beccato una querela proprio da Cotti, non è nuovo a certe uscite personalistiche contro il portavoce Cotti, l'elenco è lunghissimo e tutto si spiega. Quello che non si spiega di Anedda è la sua difesa dei poligoni militari, che cotti vorrebbe cancellare dalla Sardegna. http://youtu.be/HSgiFpJ2dzM #aneddastaiserenochetibecchiunaltraquerela
  • Dario Ennio 3 anni fa mostra
    EVVIVA l'ipocrisia !!! Sbaglio o il motto del MOVIMENTO è UNO VALE UNO ? E come mai per rappresentare i cittadini bisogna fare una selezione neanche i portavoce avessero un bollino di qualità ? Il senatore sardo è di serie inferiore ai bulli vincenti ? Siete patetici.
  • ROBERTO GHIDONI Utente certificato 3 anni fa
    Cotti sicuramente non ha il dono della comunicazione,ma per quale motivo deve essere oggetto di critiche o espulsioni non ha detto nulla di male.Il M5S e' composto da persone che nulla hanno da spartire con i menestrelli politici e per quale motivo devono avere il permesso di parlare. Il M5S e' questo che ci piaccia o no e come diciamo sempre uno vale uno.
    • Fabio Z. Utente certificato 3 anni fa
      condivido
    • ROBERTO GHIDONI Utente certificato 3 anni fa mostra
      Rispondo all'amico Angelo nel sottocommento al mio post precedente: Ma perche' dobbiamo sempre pensare ad accordi sottobanco, e per quale motivo deve prendere degli accordi per parlare. Abbiamo eletto delle persone e non dei robot che devono parlare a comando.Ci lamentiamo che il M5S non abbia giustamente la visibilita' a noi dovuta ora leggo che non dobbiamo intervenire a Ballaro'o altri talk show leggo che dobbiamo solo fare andare in televisione chi ha il dono della comunicazione tipo Di Battista ,Di Maio o la Taverna,secondo me e' giusto che chi vuole andare in Tv sia libero di andare la gente deve sapere che il M5S e' fatto di persone normali che hanno deciso di dedicare del loro tempo a una causa comune a tutti e non solo al M5S.
    • Angelo P. Utente certificato 3 anni fa
      Con quale criterio, si è presentato a quella trasmissione? Se NON ha concordato la sua presenza, né con gli altri senatori, né con il gruppo di comunicazione, PERCHE' ERA LI? CON CHI HA FATTO ACCORDI?
  • Franco Anedda Utente certificato 3 anni fa mostra
    Cotti è un "pacifista" che sfrutta il M5S per farsi gli affari suoi. E' uno dei responsabili dei maneggi partitici che hanno avvelenato il MoVimento sardo facendoci mancare alle elezioni regionali. Prima si leva dalle palle e meglio è. Pure come membro della Commissione Difesa fa delle uscite indifendibili. https://www.facebook.com/groups/uranioimpoverito/permalink/10152188391296620/
    • giuseppe . Utente certificato 3 anni fa mostra
      Franco, sottoscrivo completamente quello che dici, e con il nostro pacifista metterei nel pacchetto anche la squallida Pinna....FUORI DAL m5s PERSONE CHE NON NE SIANO DEGNE!!!
  • Massimo Manca 3 anni fa mostra
    Giusto per capire: ha fatto più danni la comparsata di Cotti o le immagini dell'esperto di comunicazione Rocco Casalino inseguito dalle telecamere? E tutte le comparsate dei parlamentari in ogni dove, anche nelle emittenti regionali, sono decise dalla comunicazione o concordate dal gruppo parlamentare? Attenti, che stiamo scivolando nel ridicolo, se non nell'ipocrisia. Che la casta non è solo della politica ma anche della comunicazione. Uno vale uno e spazio a tutti in tv. O a nessuno.
  • Nino Z. 3 anni fa mostra
    Tutto sommato non è andata così male secondo me......era a ballarò, che non si smentisce mai!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus